Dettagli Recensione

 
Ospedali e case di cura a Caserta
Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
2.0

Ottime competenze, ma servizi mediocri

Mio padre è stato ricoverato di lunedì per un impianto di pacemaker. Il cardiologo ci ha detto che il mercoledì sarebbe stato dimesso; prima inesattezza: la caposala ci ha comunicato che prima del giovedì non sarebbe andato via. Mattina del giovedì il medico di turno, dall'eco, riscontra un versamento minimo, ma lo mette comunque in dimissione, salvo controllo dopo una settimana. Il medico che gli dà il cambio non è d'accordo e non lo dimette. Il pomeriggio di giovedì monta il chirurgo che lo ha operato e dice che per lui si poteva dimettere perché il versamento, confrontando un'eco di una settimana prima, era già lì, da situazione pregressa e cronicizzata (e allora perché non lo ha dimesso lui???), pertanto sarebbe stato dimesso il venerdì. Il venerdì è festivo e io gli chiedo più volte se lo avrebbero dimesso, e lui mi conferma. Venerdì mattina mi chiama mio padre per dirmi che non lo dimettono; il medico di turno è solo e non ha tempo materiale per le dimissioni! Letto impegnato e pasti a carico del servizio sanitario senza alcuna necessità quindi.. Per non parlare della confusione che questo ha ingenerato in mio padre e nelle difficoltá organizzative per la sua famiglia. Inoltre un reparto molto rigido, ma a modo loro... Visite dalle 13.00 alle 14.00 e dalle 18.00 alle 19.00, una persona alla volta per paziente; però il giorno dell'intervento in cui mio padre, ma anche il suo compagno di stanza che aveva avuto lo stesso intervento, erano immobilizzati a letto, io e la figlia dell'altro paziente abbiamo dovuto imboccarli per farli mangiare perché nessun addetto, pagato per questo, è venuto a farlo! Di notte poi gli hanno messo il pannolone per non avere la rottura di scatole di essere chiamati per accompagnarlo in bagno, dal momento che non aveva nè flebo nè cateteri per cui avrebbe potuto tranquillamente andare in bagno!!! Pulizia quasi inesistente in camera e giardini esterni pieni di cartacce, barattoli, bicchieri usati... Non capisco perché la gente accetti tutto questo senza mai lamentarsi! Sono già grati per il fatto di essere curati...? Ma la gentilezza, la pulizia e il dovere del personale ospedaliero per loro sono un optional, non un diritto di un malato come un qualsiasi cittadino di Bolzano, Torino o Firenze?

Patologia trattata
Aritmia cardiaca.

Commenti

 
 
Per Ordine 
 
 
 
 

Altri contenuti interessanti su QSalute