Urologia Istituto Tumori Napoli

 
4.7 (17)
Scrivi Recensione
Reparto
Il reparto di Chirurgia Oncologica Urologia dell'Istituto Nazionale Tumori Fondazione G. Pascale di Napoli, situato in Via Mariano Semmola 49, ha come Direttore il Dott. Sisto Perdonà. Il reparto, inserito all'interno del Dipartimento Uro-Ginecologico, è una struttura complessa che ogni anno effettua circa 650 interventi di chirurgia urologica maggiore, comprendenti interventi di ricostruzione ortotopica della vescica, prostatectomie radicali con preservazione dei nervi erigendi e tutti i principali interventi in chirurgia video laparoscopica ed endoscopica mini-invasiva. Altre prestazioni erogate in regime ambulatoriale o di Day Hospital sono: Uretrocistoscopie, Biopsie prostatiche multiple ecoguidate, Cito-oncologico per lavaggio vescicale, Esame urodinamico completo, Uroflussimetrie, Riabilitazione della statica del pavimento pelvico, Riabilitazione urinaria attiva e passiva dopo chirurgia uro-oncologica, Riabilitazione andrologica dopo chirurgia pelvica oncologica, Trattamento integrato multidisciplinare delle neoplasie uro-genitali. Afferiscono alla S.C. di Urologia i seguenti ambulatori: Ambulatori di urologia oncologica; Ambulatorio multidisciplinare; Ambulatorio andrologia; Ambulatorio di immunologia. Fanno parte dell'equipe i dirigenti medici Dr. Luigi Claudio, Dr. Luigi Marra, Dr. Luigi Menna, Dr. Luigi Gallo, Dr. Stefano Striano.

Recensioni dei pazienti

17 recensioni

 
(14)
 
(3)
3 stelle
 
(0)
2 stelle
 
(0)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.7
 
4.9  (17)
 
4.7  (17)
 
4.4  (17)
 
4.7  (17)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Prostatectomia radicale robotica, Uno staff Unico

Sono stato operato di prostatectomia in robotica (Da Vinci), il 09/04/2019: una operazione complessa ed allo stesso tempo ottimizzata al massimo proprio col sistema robotico di cui sopra.
La mia stima, fiducia, ringraziamento ovviamente, a tutto lo staff, ove deux ex machina il prof. Perdonà e dei dottori tutti, cominciando dal dott. Giuseppe Quarto (grande manipolatore), dott. Grimaldi, dott. Castaldo, dott. Izzo.
Vorrei indirizzare qui tutti coloro stanno prospettando l'intervento, che consiglio vivamente anche quando il fattore di Gleason è un 3+3 (6) come nel mio caso.
Penso che intervenire prima senza attendere o indugiare, sia la soluzione migliore.
Il tempo può solo peggiorare uno status e quindi creare un intervento senz'altro più invasivo (dal punto di vista della preservazione).
Una equipe molto affiatata, quasi un corpo unico (molto raro da trovare), senza prevaricazioni o spiriti personalistici.
Lo staff coopera all'unisono e sa farlo al meglio, coordinando tutte le sinergie ed esperienza (la casistica ne è da esempio).
Il mio esito a poco più di una settimana dall'intervento, è credo più che positivo!
Dolori pochi sin da subito dopo l'operazione, pochi i fastidi dovuti alla cateterizzazione, ripresa repentina e veloce (dopo un giorno sei in piedi).
I postumi sono quelli attuali, ieri ho tolto il catetere e, quasi incredibile, sin da subito incontinenza urinaria zero!
Ovvero non ho bisogno attualmente dei classici pannoloni, riuscendo a gestire l'incontinenza da solo assolutamente.
So che non per tutti è così, ma credo sia un buon punto di riferimento e partenza per tutti, anche per me, che alla soglia dei 58 anni ha dovuto intraprendere questa "via di Damasco". Per ciò che concerne la funzionalità erettile, ancora non so dire, ma sono fiducioso visti i risultati.
Pertanto chiedo di meditare e dare fiducia senza esito o remore, all'Istituto Pascale, ma soprattutto a questo "Unico" staff di Dottori che fanno e meritano davvero tanto, e il cui lavoro è in continuo sviluppo ed aggiornamenti sia di ricerca che di risorse umane (nuovi giovani medici).
Grazie dottori! Ho creduto e continuo a credere in Voi.

Patologia trattata
Prostatectomia radicale robot assistita.



Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

intervento chirurgico robotizzato per prostatectom

Volevo pubblicamente ringraziare tutto lo staff del reparto urologia dell'istituto nazionale tumori fondazione Pascale, il primario dott. Sisto Perdonà ed in particolare il Dott. Raffaele Muscariello per la sua competenza, professionalità e grande disponibilità verso i pazienti di questo reparto, per me un'eccellenza.
Ricoverato il giorno 18 marzo u.s., sono stato trattato per una prostatectomia radicale con il sistema robotizzato. Risultato è che alle ore 07.00 del giorno successivo già stavo in piedi e quindi il giorno 20 ore 09.00 dimissioni e a casa per la riabilitazione. DI COSA VOGLIAMO PARLARE! DEVO SOLO RINGRAZIARE, altro che viaggi della speranza lontano dalle nostre famiglie e affetti, io mi sono fidato e affidato a dottori di questa struttura e sono rimasto soddisfatto.

Patologia trattata
Carcinoma prostatico livello 6 3+3 - prostatectomia radicale robot assistita nerve sparning bilaterale.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Prostatectomia radicale robotica

Sono stato operato di prostatectomia radicale robotica, l'intervento è riuscito perfettamente. Ho trovato un ottimo gruppo di lavoro, in particolare un ringraziamento al dr. Giuseppe Quarto, urologo che mi ha operato e seguito in questo percorso.

Patologia trattata
Tumore alla prostata.

Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Prostatectomia radicale robotica

Sono stato operato di prostatectomia radicale robotica e l'intervento è riuscito benissimo, così come la ripresa.
Ringrazio di cuore tutto il reparto di urologia dell'Ospedale Pascale, dai medici agli infermieri che mi hanno assistito con grande professionalità e, soprattutto, un ringraziamento particolare al dottor Quarto e al professor Sisto Perdonà che hanno eseguito l'intervento.
Spero che questa mia testimonianza possa servire a tutti coloro che hanno bisogno di aiuto per le patologie in campo urogenitale di rivolgersi a questo Ospedale, che è una delle eccellenze del centro-sud, senza sottoporsi a viaggi esasperanti in altre regioni: la totale assenza di quelle complicazioni che uno ci si aspetta da questo tipo di intervento, ne sono la prova.

Patologia trattata
Adenocarcinoma Prostatico.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Papilloma alla vescica infiltrante

Mio padre è stato appena operato alla vescica per la quarta volta in 20 anni e l'intervento anche questa volta è riuscito benissimo. Vorrei ringraziare l'ospedale Pascale che ha sempre operato in maniera eccellente: dall'individuazione tempestiva del tumore, alla chiamata rapida (l'attesa è stata di 2 mesi), all'intervento, al trattamento infermieristico e, non ultimo, alla bella stanza che gli è stata assegnata. Grazie!

Patologia trattata
Papilloma alla vescica intramurale.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Carcinoma prostatico

Sono stato operato di carcinoma prostatico e asportazione dei linfonodi il 20.06.2017 in occasione del convegno di urologia svolto al Pascale di Napoli. Il chirurgo che mi ha operato è stato il prof. W. Artibani, insigne docente della facoltà di medicina. Oggi 22 sono a casa, ricoverato lunedì 19.. quindi che dire: ci troviamo di fronte a delle eccellenze in campo urologico e tutto lo staff, in primis il direttore Dr. Sisto Perdonà e, in successione, Dr. Muscariello, Dr. Quarto, Dr. Menna, Dr. Manna e il personale infermieristico (in particolare il giovane Andrea), hanno avuto sempre parole di conforto e non hanno dato segni di insofferenza alle molteplici domande effettuate.
Grazie di vero cuore per tutto il bene che fate alle persone affette da tali malattie.

Patologia trattata
Carcinoma prostatico.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Prostatectomia radicale robotica

Si parla spesso di malasanità, però nel mio caso devo parlare di eccellenze, e nello specifico del reparto di urologia del Pascale, dove ho trovato grande eccellenza nella robotica, trattando il mio caso di tumore alla prostata. In particolare oltre al direttore, sempre presente, vorrei ringraziare il dott. Giuseppe Quarto, urologo di questo reparto, per la competenza e professionalità e umanità dimostrate.

Patologia trattata
Tumore alla prostata.
Voto medio 
 
3.5
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
5.0

Biopsia prostatica

Il giorno 1 marzo 2016 ho effettuato la "biopsia prostatica" presso l'equipe del Prof. Perdonà, richiesta dal dott. Luigi Claudio. Dopo 12 ore circa di benessere, in corso di copertura antibiotica come da protocollo, già durante la notte ho avuto febbre alta con brividi e grave malessere generale, difficoltà della diuresi con ritenzione urinaria, ecc. Ho proseguito la terapia antibiotica di copertura, e anzi, dietro consiglio dell'urologo dott. Claudio, prolungandola oltre i cinque giorni prescritti, con remissione della febbre e pressoché normalizzazione della diuresi. Dopo 3-4 giorni di assenza di febbre e di recuperato benessere, sospendo la terapia antibiotica. La sera del 13/03, comparsa dei segni di "orchite" a sinistra, con tutto il corteo di sintomi relativi, ripresa della febbre, minzione dolorosa, con ritenzione urinaria, ecc. Riprendo la terapia antibiotica, cui aggiungo, per consiglio dell'urologo, Bentelan 1mg. Poiché la situazione non migliora e persiste la febbre alta, dietro consiglio del dott. Claudio, venerdì 18/03 mi ricovero al Cotugno per effettuarvi terapia antibatterica mirata ad alto dosaggio per via endovena. Intanto che sono al Cotugno, riesco a sapere che il referto della biopsia è stato ritirato dall'urologo Claudio; chiamo il dott. Claudio per conoscere l'esito, e dallo stesso ottengo la seguente risposta: "ABBIAMO FATTO BENE A FARE LA BIOPSIA". Cado in uno stato di grave prostrazione! Di fronte al quale mio genero decide di recarsi personalmente all'urologia del Pascale dove, minacciando l'intervento dei carabinieri, OTTIENE il "mio" referto. Ora sono finalmente a casa, ancora in trattamento con antibiotici, e, spero, finalmente, in fase di guarigione, dopo circa 30 giorni di sofferenze, di disagio d'ogni genere, di un carico da cavallo di antibiotici (non è mancata una grave reazione allergica verso un antibiotico, combattuta prontamente con bolo di Bentelan in vena), conseguenti a complicazioni per un esame diagnostico: biopsia della prostata che in un "CENTRO di ECCELLENZA" quale il Pascale, è da ritenere un ESAME di ROUTINE. E tuttavia, debbo confessare che a farmi male non è stata tanto la sicura IMPERIZIA professionale, quanto l'assoluta MANCANZA di sostegno umano da parte del dott. Claudio e della sua Equipe, che mai mi hanno dimostrato il più piccolo segno di vicinanza umana. Gent.mo Prof. Perdonà, io sono un Pediatra di quasi 80 anni, già primario f.f. dell'Ospedale Maresca di T/Creco, felicemente in pensione, ho scelto il Centro da Lei diretto con piena fiducia, ma mi pento della scelta non tanto per le "complicazioni": in qualità di medico, so che esse sono imponderabili e mai evitabili del tutto; ma ho SOFFERTO per l'assoluta mancanza di sostegno umano verso l'ammalato. Mi scuso e mi dispiace. Mi dichiaro a sua disposizione per un eventuale colloquio di persona. Le auguro una serena Pasqua.
Giovanni D'Amiano - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Patologia trattata
Esame di biopsia prostatica per sospetto adenocarcinoma.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Carcinoma uroteliale di alto grado

Sono stato operato il giorno 9 luglio 2015 di cistectomia radicale laparotomica con Uretero-ileo-cutaneostomia secondo Bricker, dal prof. Sisto Perdonà e dal dott. Domenico Sorrentino e sono qui a ringraziare loro e tutti gli altri della equipe operatoria per l'esito dell'intervento andato a buon fine, grazie alla loro scrupolosa professionalità e abnegazione.
A tutti va la mia profonda gratitudine, con l'augurio che operino in futuro sempre appassionatamente.

Patologia trattata
Carcinoma uroteliale di alto grado infiltrante la muscolatura.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Prostatectomia radicale robotica

Sono stato operato di prostatectomia radicale robotica, l'intervento è riuscito bene e dopo 3 giorni ero a casa.
Nonostante la lista di attesa, consiglio vivamente tale struttura, in particolare ringrazio il dott. Giuseppe Quarto, che mi ha operato assieme al direttore, per la competenza e disponibilità.

Patologia trattata
Tumore alla prostata operato con robot da Vinci.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Adenocarcinoma prostatico

Sono stato operato il 17/03/2015 di adenocarcinoma prostatico all'ospedale Pascale dal prof. Sisto Perdonà e dalla sua equipe medica. Colgo l'occasione di ringraziare pubblicamente il prof. Sisto e il suo staff per la buona riuscita dell'operazione che ho avuto, ma anche e sopratutto per la gentilezza degli infermieri/e che si sono resi sempre disponibili per ogni mia esigenza post operatoria.
Grazie, grazie e ancora grazie a tutti, dal primo all'ultimo!!!

Patologia trattata
Adenocarcinoma prostatico.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Nefrectomia

Intervento del 1/08/2014, dimesso il 06/08/2014.
Un solo giudizio: tutto è andato alla grande grazie all'elevata professionalità, a partire dal Direttore per finire al personale ausiliario.
GRAZIE!!!!

Patologia trattata
Nefrectomia radicale sx.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Tumore prostatico

Sono stato operato a maggio 2013 dall'equipe del prof. Sisto Perdonà- reparto urologia dell'ospedale Pascale. Purtroppo, per motivi indipendenti dall'intervento, sono rimasto ricoverato per un periodo lungo (ben 21 giorni), ma il trattamento ricevuto è stato assolutamente ottimale sia per competenza che per l'assistenza continua e precisa da parte dello staff medico ed infermieristico. Particolare ringraziamento al prof. Perdonà ed al personale amministrativo del reparto, oltre che al dott. Giuseppe Quarto, per la loro grande professionalità ed umanità. Un grazie agli infermieri Nunzio, Massimo, Stefania e quanti altri (dei quali purtroppo non ricordo più il nome) hanno avuto una grande pazienza e mi hanno assistito sempre con un sorriso amichevole, assicurando sempre conforto a me ed alla mia famiglia. Questa è buona sanità.

Patologia trattata
Adenocarcinoma prostatico.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Grazie

Volevo pubblicamente ringraziare i medici della urologia del Pascale. Si parla spesso di malasanità, ma invece va messa in luce anche la grande professionalità, in particolare volevo ringraziare il Dr. Giuseppe Quarto per la competenza ed umanità.

Patologia trattata
Tumore alla prostata.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Esprimo gratitudine

Operato il 31/01/2014
Desidero esprimere la mia gratitudine al dott. Sisto Perdonà, direttore Rep. Urologia I.N.T. "G. Pascale" Napoli, e rendere omaggio alla Sua professionalità e alla Sua umanità.
Giuseppe De Martino, Napoli 7/02/2014

Patologia trattata
Prostatectomia.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamenti

Siete un'equipe di grande professionalità e competenza. In particolare ringrazio tanto il Primario.

Patologia trattata
Ectomia prostatica radicale.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Ottima opinione

Ho avuto modo di dover usufruire di questo reparto e, nonostante la malattia, sono stato trattato molto bene e con estrema competenza. Consiglio inoltre il Dott. Giuseppe Quarto, ottimo professionista, gentile ed estremamente preparato.

Patologia trattata
Tumore prostata.


Altri contenuti interessanti su QSalute