Istituto Humanitas Rozzano

 
4.2 (86)
4260  
Scrivi Recensione

Strutture

Indirizzo
Via Manzoni 56, Rozzano (MI)
Telefono
02 82241
L'Istituto Clinico Humanitas è situato in Via Manzoni 56 a Rozzano in provincia di Milano. Humanitas è un Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS) nell'ambito gastroenterologico, riconosciuto dal Ministero della Salute e dalla Regione Lombardia tra i centri che si distinguono per la qualità delle cure e la capacità di trasferire i risultati della ricerca e dell'innovazione nell’attività clinica quotidiana. All'interno dell'ospedale policlinico, accreditato con il Servizio Sanitario Nazionale, si fondono centri specializzati per la cura del cancro (Humanitas Cancer Center) e delle malattie cardiovascolari, neurologiche ed ortopediche. L'Istituto è dotato anche di un Pronto Soccorso di Alta Specialità inserito nella rete di Urgenza ed Emergenza della Lombardia e costituisce il primo policlinico italiano ad aver ottenuto la certificazione di qualità da parte di Joint Commission International.


Recensione Utenti Guarda tutte le opinioni degli utenti

Opinioni inserite: 86

Voto medio 
 
4.2
Competenza 
 
4.3  (86)
Assistenza 
 
4.0  (86)
Pulizia 
 
4.4  (86)
Servizi 
 
4.0  (86)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
  • Competenza
  • Assistenza
  • Pulizia
  • Servizi
Commenti
Strutture
Con varie eccezioni, dipendenti da sfortuna, giornata storta o altro da parte di qualche medico, ho sempre trovato tanta competenza, professionalità ed organizzazione; forse un po' meno cortesia, ma hanno davvero tanto da fare, in ogni settore.

PS: interessantissimo il fatto che sia il primo istituto in italia ad aver sperimentato i google glass per intervento chirurgico! Sono affascinato.. Copio-incollo dal Corriere:
"in sala operatoria. È successo all'Humanitas di Rozzano, in provincia di Milano, dove per la prima volta in Italia il prototipo di occhiali per la realtà aumentata è stato utilizzato durante un intervento chirurgico. Tramite un accordo con la società Vidiemme Consultung - che già da un anno è riuscita ad aggiudicarsi quattro prototipi - l'ospedale ha avuto la possibilità di sperimentare in anteprima un'applicazione medica dei glass. Con un primo importante traguardo: ovvero riuscire a portare fuori dalla sala operatoria l'esperienza del chirurgo. A indossarli è stata la dottoressa Patrizia Presbitero, pioniera della cardiologia interventistica: "Abbiamo deciso di sperimentarli perché rappresentano un'opportunità nella formazione dei medici. Attreverso i glass abbiamo mostrato il punto di vista di chi opera a una platea radunata in un'aula esterna". Qualcosa di diverso rispetto ai sistemi di dirette video già utilizzati da tutti gli ospedali: "le persone che hanno assistito all'intervento hanno visto cosa guardavo, su cosa mi soffermavo e qual era il rapporto con il personale di sala. Si tratta di informazioni fondamentali da un punto di vista didattico per formare medici specialisti".

Le applicazioni degli occhiali di Google in ospedale sono, potenzialmente, moltissime: oltre alla didattica per i medici, ci sarà la possibilità di controllare molto più rapidamente i parametri vitali dei pazienti (ed esempio frequenza cardiaca, pressione, saturazione) oppure avere un parere scientifico in diretta con dei colleghi chirurghi che si trovano in Germania, Usa o Inghilterra. Gli anestesisti poi potrebbero beneficiare dei glass durante una rianimazione per avere una visione d'insieme ancora prima di arrivare sul posto. Un ventaglio di applicazioni già utilizzabili e che l'ospedale ha intenzione di implementare il prima possibile: per l'operatività, bisogna attendere solo la commercializzazione del prodotto (e non solo dei prototipi) da parte del colosso di Mountain View.

"I glass possono essere utilizzati anche in altri ambiti - ha spiegato Giulio Caperdoni di Vidiemme - noi stiamo allacciando delle collaborazioni con società sportive e musei, dove le possibilità sono moltissime. Il settore medico rimane però uno dei più interessanti: negli Stati Uniti sono già nata delle start up dedicate solo allo sviluppo dei glass in ambito della salute. E che hanno già ricevuto finanziamenti per milioni di dollari da alcuni venture capital".
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da fabrizio 19 Aprile, 2014

Alla avanguardia da sempre. Pure coi google glass!

Con varie eccezioni, dipendenti da sfortuna, giornata storta o altro da parte di qualche medico, ho sempre trovato tanta competenza, professionalità ed organizzazione; forse un po' meno cortesia, ma hanno davvero tanto da fare, in ogni settore.

PS: interessantissimo il fatto che sia il primo istituto in italia ad aver sperimentato i google glass per intervento chirurgico! Sono affascinato.. Copio-incollo dal Corriere:
"in sala operatoria. È successo all'Humanitas di Rozzano, in provincia di Milano, dove per la prima volta in Italia il prototipo di occhiali per la realtà aumentata è stato utilizzato durante un intervento chirurgico. Tramite un accordo con la società Vidiemme Consultung - che già da un anno è riuscita ad aggiudicarsi quattro prototipi - l'ospedale ha avuto la possibilità di sperimentare in anteprima un'applicazione medica dei glass. Con un primo importante traguardo: ovvero riuscire a portare fuori dalla sala operatoria l'esperienza del chirurgo. A indossarli è stata la dottoressa Patrizia Presbitero, pioniera della cardiologia interventistica: "Abbiamo deciso di sperimentarli perché rappresentano un'opportunità nella formazione dei medici. Attreverso i glass abbiamo mostrato il punto di vista di chi opera a una platea radunata in un'aula esterna". Qualcosa di diverso rispetto ai sistemi di dirette video già utilizzati da tutti gli ospedali: "le persone che hanno assistito all'intervento hanno visto cosa guardavo, su cosa mi soffermavo e qual era il rapporto con il personale di sala. Si tratta di informazioni fondamentali da un punto di vista didattico per formare medici specialisti".

Le applicazioni degli occhiali di Google in ospedale sono, potenzialmente, moltissime: oltre alla didattica per i medici, ci sarà la possibilità di controllare molto più rapidamente i parametri vitali dei pazienti (ed esempio frequenza cardiaca, pressione, saturazione) oppure avere un parere scientifico in diretta con dei colleghi chirurghi che si trovano in Germania, Usa o Inghilterra. Gli anestesisti poi potrebbero beneficiare dei glass durante una rianimazione per avere una visione d'insieme ancora prima di arrivare sul posto. Un ventaglio di applicazioni già utilizzabili e che l'ospedale ha intenzione di implementare il prima possibile: per l'operatività, bisogna attendere solo la commercializzazione del prodotto (e non solo dei prototipi) da parte del colosso di Mountain View.

"I glass possono essere utilizzati anche in altri ambiti - ha spiegato Giulio Caperdoni di Vidiemme - noi stiamo allacciando delle collaborazioni con società sportive e musei, dove le possibilità sono moltissime. Il settore medico rimane però uno dei più interessanti: negli Stati Uniti sono già nata delle start up dedicate solo allo sviluppo dei glass in ambito della salute. E che hanno già ricevuto finanziamenti per milioni di dollari da alcuni venture capital".

Patologia trattata
Varie (mie personali e di parenti).
Trovi utile questa opinione? 
Affetta da diversi anni da calcolosi renale, con conseguenti coliche, nel mese di novembre 2013 ho avuto la grande fortuna di conoscere lo straordinario dott. Guido Giusti. Il 27 febbraio 2014, mi ha sottoposta a nefrolitotrissia per via retrograda ureteroendoscopica ("RIRS") destra con posizionamento di stent ureterale JJ (con magnete per rimozione). L'intervento, perfettamente eseguito, mi ha finalmente concesso di risolvere in via definitiva il problema. Desidero sottolineare che lo stent, di ultima generazione, mi è stato rimosso il 12 marzo senza il benché minimo fastidio. Non finirò mai di ringraziare il dott. Giusti per la grande professionalità, disponibilità e assistenza che mi ha riservato in qualsiasi momento durante questi mesi. Un ringraziamento, altrettanto sentito, va alla dott.ssa Silvia Porretti e al dott. Franco Cancellieri, nonché a tutta l'equipe medica e infermieristica che mi ha prestato assistenza durante il periodo del ricovero. Grazie di cuore a tutti!
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Claudia Colosi 19 Aprile, 2014

Grazie al Dott. Guido Giusti

Affetta da diversi anni da calcolosi renale, con conseguenti coliche, nel mese di novembre 2013 ho avuto la grande fortuna di conoscere lo straordinario dott. Guido Giusti. Il 27 febbraio 2014, mi ha sottoposta a nefrolitotrissia per via retrograda ureteroendoscopica ("RIRS") destra con posizionamento di stent ureterale JJ (con magnete per rimozione). L'intervento, perfettamente eseguito, mi ha finalmente concesso di risolvere in via definitiva il problema. Desidero sottolineare che lo stent, di ultima generazione, mi è stato rimosso il 12 marzo senza il benché minimo fastidio. Non finirò mai di ringraziare il dott. Giusti per la grande professionalità, disponibilità e assistenza che mi ha riservato in qualsiasi momento durante questi mesi. Un ringraziamento, altrettanto sentito, va alla dott.ssa Silvia Porretti e al dott. Franco Cancellieri, nonché a tutta l'equipe medica e infermieristica che mi ha prestato assistenza durante il periodo del ricovero. Grazie di cuore a tutti!

Patologia trattata
Calcolosi della pelvi renale dx di 18 mm.
Trovi utile questa opinione? 
Ringrazio personalmente il dottor Francesco Traverso per il brillante intervento eseguito ad una cara amica di 85 anni.
Si è trattato di artroprotesi anca sinistra.
In seconda giornata la paziente è stata messa a sedere sul letto ed in terza giornata camminava autonomamente.
Dopo una sola degenza di quattro giorni nel reparto di ortopedia, è stata trasferita in riabilitazione sempre appartenente ad Humanitas.
A distanza di 15 giorni dimessa.
E' in condizioni ottime e ringrazio ancora l'intera struttura ed in primis il dottor F. Traverso, che ha seguito la paziente, con attenzione e cura anche presso la divisione di riabilitazione.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da patrizia ferrazzoli 01 Aprile, 2014

Protesi d'anca - dott. Traverso

Ringrazio personalmente il dottor Francesco Traverso per il brillante intervento eseguito ad una cara amica di 85 anni.
Si è trattato di artroprotesi anca sinistra.
In seconda giornata la paziente è stata messa a sedere sul letto ed in terza giornata camminava autonomamente.
Dopo una sola degenza di quattro giorni nel reparto di ortopedia, è stata trasferita in riabilitazione sempre appartenente ad Humanitas.
A distanza di 15 giorni dimessa.
E' in condizioni ottime e ringrazio ancora l'intera struttura ed in primis il dottor F. Traverso, che ha seguito la paziente, con attenzione e cura anche presso la divisione di riabilitazione.

Patologia trattata
Artroprotesi anca sinistra.
Punti di forza
professionalità, assistenza, competenza, pulizia, organizzazione.
Trovi utile questa opinione? 
Nel 2000 mi ha asportato un cancro al polmone l'equipe del Prof. Ravasi (purtroppo deceduto), dott. Aloisio, dott. Testori.
Nel 2002 l'indirizzamento del dott. Infante ha permesso la ricostruzione delle vie biliari.
Nel 2014 un cancro all'esofago superiore è stato favorevolmente rintuzzato (mi auguro per sempre) mediante un trattamento combinato di chemio e sofisticata radioterapia. Coordinatore dott. Testori ed ampio merito a tutta la struttura, perchè un trattamento come quello in oggetto coinvolge una molteplicità di figure professionali.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Luciano 30 Marzo, 2014

Mi hanno "recuperato" alla vita 3 volte

Nel 2000 mi ha asportato un cancro al polmone l'equipe del Prof. Ravasi (purtroppo deceduto), dott. Aloisio, dott. Testori.
Nel 2002 l'indirizzamento del dott. Infante ha permesso la ricostruzione delle vie biliari.
Nel 2014 un cancro all'esofago superiore è stato favorevolmente rintuzzato (mi auguro per sempre) mediante un trattamento combinato di chemio e sofisticata radioterapia. Coordinatore dott. Testori ed ampio merito a tutta la struttura, perchè un trattamento come quello in oggetto coinvolge una molteplicità di figure professionali.

Patologia trattata
- tumore al polmone (2000).
- ricostruzione vie biliari (2002).
- tumore all'esofago superiore (2014).
Punti di forza
- velocità e decisione.
Trovi utile questa opinione? 
Sono stato operato il 18 marzo dal Dott. Giusti ad un calcolo di 2 cm. al rene, oggi dopo 9 giorni ho ripreso il lavoro.
Non ho parole di come ringraziare il Dott. Giusti, è una persona fantastica sia come medico sia sul piano umano.
E' sempre stato pronto a rispondere alle mie telefonate una volta dimesso in quanto volevo sapere (visto che sono un fifone) tutti i particolari post operatori se erano normale.
Lo consiglio a tutte le persone che non hanno risolto nel tempo il problema dei calcoli.
Un grazie di cuore,
Massimo
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
3.0
Opinione inserita da massimo 27 Marzo, 2014

Calcolo a stampo al rene di 2 cm.

Sono stato operato il 18 marzo dal Dott. Giusti ad un calcolo di 2 cm. al rene, oggi dopo 9 giorni ho ripreso il lavoro.
Non ho parole di come ringraziare il Dott. Giusti, è una persona fantastica sia come medico sia sul piano umano.
E' sempre stato pronto a rispondere alle mie telefonate una volta dimesso in quanto volevo sapere (visto che sono un fifone) tutti i particolari post operatori se erano normale.
Lo consiglio a tutte le persone che non hanno risolto nel tempo il problema dei calcoli.
Un grazie di cuore,
Massimo

Patologia trattata
Operato di calcolo renale con metodo (RIRS).
Trovi utile questa opinione? 
Per entrambi gli interventi ho riscontrato un alto grado di professionalità sia nei chirurghi che mi hanno operato (dott. Lazzerini per la mano e dott. Maradei per il piede), che negli infermieri/e che mi hanno assistito. Bravi e grazie a tutti.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0
Opinione inserita da luisa nazzi 25 Marzo, 2014

intervento al tunnel carpale e alluce valgo

Per entrambi gli interventi ho riscontrato un alto grado di professionalità sia nei chirurghi che mi hanno operato (dott. Lazzerini per la mano e dott. Maradei per il piede), che negli infermieri/e che mi hanno assistito. Bravi e grazie a tutti.

Patologia trattata
Tunnel carpale (luglio 2013) e alluce valgo.
Trovi utile questa opinione? 
Vorrei ringraziare il Dott. Mauro Seveso, che con grande professionalità e serietà fuori dal comune, ha assistito mio padre fornendo le indicazioni appropriate farmacologiche in un difficile caso di ipertrofia prostatica, evitando l'intervento che molti altri colleghi di altri ospedali avevano già prospettato.
Grazie dott. Seveso e grazie Humanitas.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0
Opinione inserita da Stefania ronzoni 24 Marzo, 2014

Grazie al dott. Seveso

Vorrei ringraziare il Dott. Mauro Seveso, che con grande professionalità e serietà fuori dal comune, ha assistito mio padre fornendo le indicazioni appropriate farmacologiche in un difficile caso di ipertrofia prostatica, evitando l'intervento che molti altri colleghi di altri ospedali avevano già prospettato.
Grazie dott. Seveso e grazie Humanitas.

Patologia trattata
Ipertrofia prostatica.
Punti di forza
Serietà e competenza.
Trovi utile questa opinione? 
IL 20/02/2014 MIO FRATELLO HA SUBITO L'ASPORTAZIONE DI ANGIOMA CAVERNOSO NEL TRONCO ENCEFALICO. OPERATO DAL PROF. FORNARI ED EQUIPE, ORA MIGLIORA GIORNO PDOPO GIORNO... IO E LA MIA FAMIGLIA VOGLIAMO RINGRAZIARE IL PROFESSORE E L'EQUIPE E TUTTO IL PERSONALE DEL REPARTO PER LA LORO PROFESSIONALITA' E PER L'ASSISTENZA DATA A MIO FRATELLO CRISTIAN... GRAZIE DI CUORE DAI GENITORI E DALLE SORELLE.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da monica 17 Marzo, 2014

Reparto di neurochirurgia CO

IL 20/02/2014 MIO FRATELLO HA SUBITO L'ASPORTAZIONE DI ANGIOMA CAVERNOSO NEL TRONCO ENCEFALICO. OPERATO DAL PROF. FORNARI ED EQUIPE, ORA MIGLIORA GIORNO PDOPO GIORNO... IO E LA MIA FAMIGLIA VOGLIAMO RINGRAZIARE IL PROFESSORE E L'EQUIPE E TUTTO IL PERSONALE DEL REPARTO PER LA LORO PROFESSIONALITA' E PER L'ASSISTENZA DATA A MIO FRATELLO CRISTIAN... GRAZIE DI CUORE DAI GENITORI E DALLE SORELLE.

Patologia trattata
ANGIOMA CAVERNOSO NEL TRONCO ENCEFALICO.
Trovi utile questa opinione? 
Sia io che mia mamma, reduci entrambe da interventi al seno, vogliamo esprimere un elogio e manifestare stima, riconoscenza e gratitudine al Dott. C. Rossetti per la sua grande competenza e professionalità.
Egli possiede delle doti assai ricercate, semplicità con i pazienti (caratteristica dei "grandi"), profonda umanità e simpatia travolgente, qualità che risultano essere una formula vincente per i pazienti. Grazie di cuore dottore!
Con gratitudine.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Isolina e figlie 15 Marzo, 2014

Senologia: Dott.Rossetti unico ed irripetibile

Sia io che mia mamma, reduci entrambe da interventi al seno, vogliamo esprimere un elogio e manifestare stima, riconoscenza e gratitudine al Dott. C. Rossetti per la sua grande competenza e professionalità.
Egli possiede delle doti assai ricercate, semplicità con i pazienti (caratteristica dei "grandi"), profonda umanità e simpatia travolgente, qualità che risultano essere una formula vincente per i pazienti. Grazie di cuore dottore!
Con gratitudine.

Patologia trattata
Tumore al seno.
Trovi utile questa opinione? 
Riporto doverosamente l'esperienza che io e la mia famiglia abbiamo vissuto.
Mia madre, 51 anni, a seguito di un intervento di isterectomia (causa fibroma) eseguito in altra struttura ospedaliera (del Lazio), ha subìto la recisione di entrambi gli ureteri, con conseguenze fisiche ed anche psicologiche importanti. Dopo ben 3 mesi di ricoveri in varie strutture e di cure inutili, nefrostomie percutanee e tanto altro, siamo giunti all'Humanitas, su consiglio di una cara persona di famiglia, quasi privi di speranza. Qui abbiamo avuto l'onore e la fortuna di incontrare il Dott. Guido Giusti (urologo), che sin dal primo momento, nonostante la situazione fosse abbastanza seria, ci ha rassicurato e "promesso" che sarebbe stato fatto tutto il possibile per mia madre! Oggi, con le lacrime agli occhi, possiamo dire che grazie al Dott. Giusti ed al primario dell'unità di urologia, Dott. Graziotti, quel possibile e forse anche di più è stato fatto! Mia madre ha risolto il suo problema e conduce una vita dignitosa e tranquilla come prima!!
A prescindere dal risultato, possiamo oggi dire, che l'Humanitas è davvero un centro di eccellenza! Il personale attento e sempre disponibile e cordiale, la struttura accogliente e pulita e i medici, almeno per quanto concerne la nostra esperienza, professionali, seri e soprattutto prima ancora che ottimi medici, grandi e meravigliose persone!!
Solo una cosa ad oggi ci rincresce: non essere giunti prima all'Humanitas!!
Un grazie davvero speciale al Dott. Giusti e a tutto il reparto di urologia dell'Humanitas!
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Cinzia 07 Marzo, 2014

Eccellenza, serietà, cordialità, professionalità

Riporto doverosamente l'esperienza che io e la mia famiglia abbiamo vissuto.
Mia madre, 51 anni, a seguito di un intervento di isterectomia (causa fibroma) eseguito in altra struttura ospedaliera (del Lazio), ha subìto la recisione di entrambi gli ureteri, con conseguenze fisiche ed anche psicologiche importanti. Dopo ben 3 mesi di ricoveri in varie strutture e di cure inutili, nefrostomie percutanee e tanto altro, siamo giunti all'Humanitas, su consiglio di una cara persona di famiglia, quasi privi di speranza. Qui abbiamo avuto l'onore e la fortuna di incontrare il Dott. Guido Giusti (urologo), che sin dal primo momento, nonostante la situazione fosse abbastanza seria, ci ha rassicurato e "promesso" che sarebbe stato fatto tutto il possibile per mia madre! Oggi, con le lacrime agli occhi, possiamo dire che grazie al Dott. Giusti ed al primario dell'unità di urologia, Dott. Graziotti, quel possibile e forse anche di più è stato fatto! Mia madre ha risolto il suo problema e conduce una vita dignitosa e tranquilla come prima!!
A prescindere dal risultato, possiamo oggi dire, che l'Humanitas è davvero un centro di eccellenza! Il personale attento e sempre disponibile e cordiale, la struttura accogliente e pulita e i medici, almeno per quanto concerne la nostra esperienza, professionali, seri e soprattutto prima ancora che ottimi medici, grandi e meravigliose persone!!
Solo una cosa ad oggi ci rincresce: non essere giunti prima all'Humanitas!!
Un grazie davvero speciale al Dott. Giusti e a tutto il reparto di urologia dell'Humanitas!

Patologia trattata
Recisione ureteri - ricostruzione degli stessi.
Trovi utile questa opinione? 
Peccato che una struttura che ha la fama di un'ottima competenza, non abbia anche il punto di forza dell'umanità e della comprensione verso il paziente. Non voglio dire altro, se non che si pensa solo a fatturare e fare più interventi possibili. Questo va bene e ci sta, ma l'umanità, la dolcezza, la gentilezza, sono fondamentali per certe malattie.
Dunque peccato…. Una volta fuori, il paziente non esiste più, e nemmeno i medici..
Voto medio 
 
3.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
2.0
Opinione inserita da Francesca 13 Febbraio, 2014

Delusione rapporti umani

Peccato che una struttura che ha la fama di un'ottima competenza, non abbia anche il punto di forza dell'umanità e della comprensione verso il paziente. Non voglio dire altro, se non che si pensa solo a fatturare e fare più interventi possibili. Questo va bene e ci sta, ma l'umanità, la dolcezza, la gentilezza, sono fondamentali per certe malattie.
Dunque peccato…. Una volta fuori, il paziente non esiste più, e nemmeno i medici..

Patologia trattata
Tumore stomaco.
Punti di forza
Competenza.
Punti deboli
Rapporti umani inesistenti.
Trovi utile questa opinione? 
Nonstante la nomea di centro specializzato per le coppie sterili, ho trovato superficialità ed indifferenza da parte di tutto lo staff (a parte la segreteria e un giovane medico). Le dottoresse non sembrano affatto interessate a guardarti in faccia ed a spiegarti le procedure e consigliare le terapie adatte. Le coppie sono "un numero" e le dottoresse dimostrano in modo evidente il fatto di non essere interessate alle problematiche con umanità, ma solo a svolgere in automatico il loro lavoro. Quando ho chiesto maggiori informazioni sul mio trattamento e future possibilità, mi è stato risposto (telefonicamente chiamando più volte senza avere un riscontro diretto): "cosa vuole che le dica, lei ha un problema che non è risolvibile, cosa ci vediamo a fare?".
Grazie per la cortesia, sono perfettamente a conoscenza delle mie problematiche DIFFICILI, ma da un medico mi aspetto professionalità e competenza, cosa che NON ho trovato minimamente nel personale del Fertilty center.
Delusione totale e amarezza.
Voto medio 
 
3.5
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Amananaria 30 Gennaio, 2014

FERTILITY CENTER - DELUSIONE TOTALE

Nonstante la nomea di centro specializzato per le coppie sterili, ho trovato superficialità ed indifferenza da parte di tutto lo staff (a parte la segreteria e un giovane medico). Le dottoresse non sembrano affatto interessate a guardarti in faccia ed a spiegarti le procedure e consigliare le terapie adatte. Le coppie sono "un numero" e le dottoresse dimostrano in modo evidente il fatto di non essere interessate alle problematiche con umanità, ma solo a svolgere in automatico il loro lavoro. Quando ho chiesto maggiori informazioni sul mio trattamento e future possibilità, mi è stato risposto (telefonicamente chiamando più volte senza avere un riscontro diretto): "cosa vuole che le dica, lei ha un problema che non è risolvibile, cosa ci vediamo a fare?".
Grazie per la cortesia, sono perfettamente a conoscenza delle mie problematiche DIFFICILI, ma da un medico mi aspetto professionalità e competenza, cosa che NON ho trovato minimamente nel personale del Fertilty center.
Delusione totale e amarezza.

Patologia trattata
Sterilità di coppia.
Trovi utile questa opinione? 
Che il centro Humanitas fosse una struttura all'avanguardia sotto il punto di vista medico e strutturale, ne avevo avuto riscontro in passato, ma che potessi capitare di essere curato e sottoposto ad un intervento cosi particolare sui miei calcoli ad entrambi i reni con risultati fisici positivi ed immediati, sono da commentare a chi ne avesse o no di bisogno.
Tutto questo grazie al dottor Guido Giusti ed alla sua equipe, che mi aveva prospettato, il giorno prima dell'intervento, che avrebbe cercato di distruggere il mio calcolo a stampo di 2,5 cm. sul rene dx ed un altro calcolo nel bacinetto renale sx di 1,6 cm., il tutto in una unica seduta operatoria.
Detto e fatto, la procedura chirurgica a cui sono stato sottoposto e' stata una nefro-litotrissia renale percutanea (PCNL) in posizione supina "tubeless" bilateral, con posizionamento di stent ureterale bilaterale. Dimesso dalla struttura ospedaliera dopo due giorni ed al quinto giorno dall'intervento, il dottor Giusti non lo ha mai saputo, ero al palazzetto di Assago per assistere alla partita di basket dell'Armani. Gli stent sono stati tolti dopo sette giorni dall'intervento, dopo di che ho fatto ritorno a casa in puglia dove i miei calcoli e le mie coliche renali erano soltanto dei vecchi ricordi.
Grazie dott. Giusti per la grande professionalità e sensibilità umana, che non potrò mai dimenticare..
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0
Opinione inserita da Giuseppe Ferrando 22 Gennaio, 2014

Intervento Calcoli Renali

Che il centro Humanitas fosse una struttura all'avanguardia sotto il punto di vista medico e strutturale, ne avevo avuto riscontro in passato, ma che potessi capitare di essere curato e sottoposto ad un intervento cosi particolare sui miei calcoli ad entrambi i reni con risultati fisici positivi ed immediati, sono da commentare a chi ne avesse o no di bisogno.
Tutto questo grazie al dottor Guido Giusti ed alla sua equipe, che mi aveva prospettato, il giorno prima dell'intervento, che avrebbe cercato di distruggere il mio calcolo a stampo di 2,5 cm. sul rene dx ed un altro calcolo nel bacinetto renale sx di 1,6 cm., il tutto in una unica seduta operatoria.
Detto e fatto, la procedura chirurgica a cui sono stato sottoposto e' stata una nefro-litotrissia renale percutanea (PCNL) in posizione supina "tubeless" bilateral, con posizionamento di stent ureterale bilaterale. Dimesso dalla struttura ospedaliera dopo due giorni ed al quinto giorno dall'intervento, il dottor Giusti non lo ha mai saputo, ero al palazzetto di Assago per assistere alla partita di basket dell'Armani. Gli stent sono stati tolti dopo sette giorni dall'intervento, dopo di che ho fatto ritorno a casa in puglia dove i miei calcoli e le mie coliche renali erano soltanto dei vecchi ricordi.
Grazie dott. Giusti per la grande professionalità e sensibilità umana, che non potrò mai dimenticare..

Patologia trattata
Voluminosa calcolosi renale bilaterale.
Punti di forza
Professionalità, organizzazione assistenziale durante la degenza e sensibilità umana verso il malato.
Punti deboli
Tempi molto lunghi durante il pre-ricovero legati agli esami e alle visite.
Trovi utile questa opinione? 
Sono Rosa la mamma di Giorgio, uno splendido ragazzo di 25 anni che da 44 mesi, in seguito ad un incidente stradale, si trova in stato vegetativo. Oltre ai suoi gravissimi problemi, Giorgio soffriva tantissimo a causa di calcoli renali che gli procuravano coliche dolorosissime. Dopo un lungo peregrinare da una struttura all'altra, sentendo ci dire che non si volevano assumere la responsabilità di un intervento chirurgico su una persona nelle condizioni di Giorgio, un giorno un angelo mi ha portato a conoscere il dottor Giusti, che io ho battezzato, il mago della calcolosi, che il 28 novembre 2013 ha operato mio figlio con successo. Voglio ringraziarlo pubblicamente per tutto quello che ha fatto per il mio Giorgio, non solo a livello clinico, ma anche umano, si e' da subito preso cura di mio figlio con grande umanità, amore e disponibilità come un vero amico. Trovare medici come il dottor Giusti e' una grande fortuna, abbiamo bisogno non solo della scienza ma anche della coscienza e, soprattutto dell'umanità. Voglio ringraziare anche la dottoressa Proietti, l'anestesista di cui purtroppo non ricordo il nome e tutto il reparto di Urologia e Terapia intensiva generale. GRAZIE da Rosa, Giorgio e papà Gigi.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Rosa 08 Gennaio, 2014

Un grazie speciale

Sono Rosa la mamma di Giorgio, uno splendido ragazzo di 25 anni che da 44 mesi, in seguito ad un incidente stradale, si trova in stato vegetativo. Oltre ai suoi gravissimi problemi, Giorgio soffriva tantissimo a causa di calcoli renali che gli procuravano coliche dolorosissime. Dopo un lungo peregrinare da una struttura all'altra, sentendo ci dire che non si volevano assumere la responsabilità di un intervento chirurgico su una persona nelle condizioni di Giorgio, un giorno un angelo mi ha portato a conoscere il dottor Giusti, che io ho battezzato, il mago della calcolosi, che il 28 novembre 2013 ha operato mio figlio con successo. Voglio ringraziarlo pubblicamente per tutto quello che ha fatto per il mio Giorgio, non solo a livello clinico, ma anche umano, si e' da subito preso cura di mio figlio con grande umanità, amore e disponibilità come un vero amico. Trovare medici come il dottor Giusti e' una grande fortuna, abbiamo bisogno non solo della scienza ma anche della coscienza e, soprattutto dell'umanità. Voglio ringraziare anche la dottoressa Proietti, l'anestesista di cui purtroppo non ricordo il nome e tutto il reparto di Urologia e Terapia intensiva generale. GRAZIE da Rosa, Giorgio e papà Gigi.

Patologia trattata
Intervento chirurgico per calcolosi renale.
Trovi utile questa opinione? 
Il dott. Seveso, dopo aver guardato con superficialità la TAC da me mostrata, ha asserito si trattasse di un adenocarcinoma renale da operare, in realtà si trattava di un angiomiolipoma (tumore benigno).
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0
Opinione inserita da rosaria varriale 20 Dicembre, 2013

Superficialità

Il dott. Seveso, dopo aver guardato con superficialità la TAC da me mostrata, ha asserito si trattasse di un adenocarcinoma renale da operare, in realtà si trattava di un angiomiolipoma (tumore benigno).

Patologia trattata
Neoformazione rene.
Trovi utile questa opinione? 
Ciao, Humanitas! Azzardo questo saluto confidenziale poiché per un mese voi tutti nell'Unità Chirurgica Toracica (B3) mi avete trattato con gentilezza e sensibilità straordinarie. Non è poco. Oggi desidero segnalare l'eccellenza di questo Istituto dove ho potuto constatare umanità da chirurghi, medici, infermieri: realtà che vantano storie di innovazione e professionalità considerevoli.
Vi sono rare persone, poi - nella vita - capaci di entrarti subito in sintonia e dimostrarti chiara amicizia. Basta una parola "spiegata", un sorriso, una pacca sulle spalle che sdrammatizza quel momento e diventano - queste persone - veramente preziose. Come il disponibile, sensibile e scrupoloso Dottor Alberto Testori, che il 4 aprile 2013 mi ha sottoposto a intervento - con esito felice! - di Lobectomia polmonare.
Al momento della dimissione, che amara sorpresa: un maledetto virus. Fortunatamente vinto e distrutto con perizia. E, ciò, principalmente va alla professionalità tempestiva e meticolosa di Testori. Il mio "salvatore". Sì, quel simpatico "salvatore", che ha seguito senza soste l'opera di diagnostica integrata, medicina di laboratorio e nucleare, infettivologia, cardiologia, microbiologia; e altro ancora. Grazie, Testori! Grazie, Humanitas! E, non è né piaggeria, né servilismo. Ripeto, è alta professionalità.
Già nel 2003 ho avuto modo - sempre con Casagit - di conoscere l'eccellenza di questo Istituto, a causa di un'ernia inguinale. E di apprezzare lo scrupoloso Testori al fianco del grande, autorevole (e compianto) direttore Professor Gianni Ravasi, anche "deus ex machina" instancabile (non solo in Italia) nel promuovere la ricerca per la lotta contro i tumori.
Pure oggi, con il Dottor Marco Alloisio, l'Unità di Chirurgia Toracica e Generale è in buone mani, e ciò non solo constatato da me: mi fa piacere segnalare elogi anche su Senologia - raccolti extra Humanitas - e sulla sezione di Ricerca Clinica di Oncologia Toracica. Questo mi preme ribadirlo: qui, la Sanità funziona proprio bene.
Colgo l'occasione per augurare Buon Natale e Felice 2014.
Dino Cassani
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Dino Cassani 18 Dicembre, 2013

Quel Testori straordinario "salvatore"

Ciao, Humanitas! Azzardo questo saluto confidenziale poiché per un mese voi tutti nell'Unità Chirurgica Toracica (B3) mi avete trattato con gentilezza e sensibilità straordinarie. Non è poco. Oggi desidero segnalare l'eccellenza di questo Istituto dove ho potuto constatare umanità da chirurghi, medici, infermieri: realtà che vantano storie di innovazione e professionalità considerevoli.
Vi sono rare persone, poi - nella vita - capaci di entrarti subito in sintonia e dimostrarti chiara amicizia. Basta una parola "spiegata", un sorriso, una pacca sulle spalle che sdrammatizza quel momento e diventano - queste persone - veramente preziose. Come il disponibile, sensibile e scrupoloso Dottor Alberto Testori, che il 4 aprile 2013 mi ha sottoposto a intervento - con esito felice! - di Lobectomia polmonare.
Al momento della dimissione, che amara sorpresa: un maledetto virus. Fortunatamente vinto e distrutto con perizia. E, ciò, principalmente va alla professionalità tempestiva e meticolosa di Testori. Il mio "salvatore". Sì, quel simpatico "salvatore", che ha seguito senza soste l'opera di diagnostica integrata, medicina di laboratorio e nucleare, infettivologia, cardiologia, microbiologia; e altro ancora. Grazie, Testori! Grazie, Humanitas! E, non è né piaggeria, né servilismo. Ripeto, è alta professionalità.
Già nel 2003 ho avuto modo - sempre con Casagit - di conoscere l'eccellenza di questo Istituto, a causa di un'ernia inguinale. E di apprezzare lo scrupoloso Testori al fianco del grande, autorevole (e compianto) direttore Professor Gianni Ravasi, anche "deus ex machina" instancabile (non solo in Italia) nel promuovere la ricerca per la lotta contro i tumori.
Pure oggi, con il Dottor Marco Alloisio, l'Unità di Chirurgia Toracica e Generale è in buone mani, e ciò non solo constatato da me: mi fa piacere segnalare elogi anche su Senologia - raccolti extra Humanitas - e sulla sezione di Ricerca Clinica di Oncologia Toracica. Questo mi preme ribadirlo: qui, la Sanità funziona proprio bene.
Colgo l'occasione per augurare Buon Natale e Felice 2014.
Dino Cassani

Patologia trattata
Lobectomia polmonare.
Trovi utile questa opinione? 
Affetto da neoformazione pelvi renale destra, sono stato operato la settimana scorsa dal dott. Giusti, che ringrazio per la sua professionalita' e umanita'. Dopo vari pareri di altri specialisti, i quali mi avevano prospettato, tra le varie soluzioni, anche la probabile asportazione del rene, sono giunto al dott. Giusti grazie all'indicazione di un noto oncologo di Milano. Mai indicazione e' stata piu' azzeccata.
Il dott. Giusti mi ha fatto un intervento di tipo conservativo (nefroureteroenoscopia flessibile con folgorazione laser della lesione, RIRS). Il rene non e' stato toccato e il tumore è stato asportato. Ringrazio inoltre tutto il reparto urologia dell'istiuto Humanitas per le cure e le attenzione prestatemi.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Giovanbattista 14 Dicembre, 2013

UROLOGIA - RIRS

Affetto da neoformazione pelvi renale destra, sono stato operato la settimana scorsa dal dott. Giusti, che ringrazio per la sua professionalita' e umanita'. Dopo vari pareri di altri specialisti, i quali mi avevano prospettato, tra le varie soluzioni, anche la probabile asportazione del rene, sono giunto al dott. Giusti grazie all'indicazione di un noto oncologo di Milano. Mai indicazione e' stata piu' azzeccata.
Il dott. Giusti mi ha fatto un intervento di tipo conservativo (nefroureteroenoscopia flessibile con folgorazione laser della lesione, RIRS). Il rene non e' stato toccato e il tumore è stato asportato. Ringrazio inoltre tutto il reparto urologia dell'istiuto Humanitas per le cure e le attenzione prestatemi.

Patologia trattata
Neoformazione pelvi renale dx.
Trovi utile questa opinione? 
Mi chiamo Enrico Costanzo.
Ho avuto la FORTUNA di conoscere ed essere operato dal Dr. Guido Giusti, responsabile "Stone Center" & European Training Center of Endourology I.C. Humanitas, IRCCS; dopo anni di sofferenze e interventi che lasciavano poca speranza ad una guarigione definitiva, finalmente con il Dr. Guido Giusti ho ritrovato la pace....
Mi ha praticato la "RIRS" e ha rimosso il mio calcolaccio che da anni mi dava tormento.
Gli sono veramente grato, l'equipe inoltre è stata formidabile e il paziente viene trattato con i guanti d'oro...
BRAVI, BRAVI, BRAVI!!!
GRAZIE DI TUTTO!!!
E.Costanzo
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Enrico Costanzo 11 Dicembre, 2013

L'ECCELLENTE DR. GUIDO GIUSTI

Mi chiamo Enrico Costanzo.
Ho avuto la FORTUNA di conoscere ed essere operato dal Dr. Guido Giusti, responsabile "Stone Center" & European Training Center of Endourology I.C. Humanitas, IRCCS; dopo anni di sofferenze e interventi che lasciavano poca speranza ad una guarigione definitiva, finalmente con il Dr. Guido Giusti ho ritrovato la pace....
Mi ha praticato la "RIRS" e ha rimosso il mio calcolaccio che da anni mi dava tormento.
Gli sono veramente grato, l'equipe inoltre è stata formidabile e il paziente viene trattato con i guanti d'oro...
BRAVI, BRAVI, BRAVI!!!
GRAZIE DI TUTTO!!!
E.Costanzo

Patologia trattata
Calcolosi renale. Rimozione tramite litotrissia endoscopica endorenale per via retrograda con ureteroscopio flessibile (RIRS).
Trovi utile questa opinione? 
Mi sono trovato a dover affrontare un periodo difficile e un'esperienza ospedaliera che non avevo mai vissuto. Ho avuto la fortuna di condividere questo momento all'Humanitas, una struttura ospedaliera di eccelsa qualità sia strutturale che professionale, con personale medico e paramedico estremamente preparato, sia per un supporto clinico che psicologico, disponibile e gentile - si percepisce il livello professionale. Ho avuto la fortuna di essere in cura con il Dott. Alberto Testori il quale mi ha fatto vivere questo difficile percorso in modo facile ed accettabile, il tutto con una professionalità eccellente e tempestività assoluta, permettendomi di risolvere un problema che sarebbe potuto essere molto serio. Forse troppo! Grazie.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Maurizio Farina 08 Dicembre, 2013

Esperienza sanitaria Humanitas voto ottimo

Mi sono trovato a dover affrontare un periodo difficile e un'esperienza ospedaliera che non avevo mai vissuto. Ho avuto la fortuna di condividere questo momento all'Humanitas, una struttura ospedaliera di eccelsa qualità sia strutturale che professionale, con personale medico e paramedico estremamente preparato, sia per un supporto clinico che psicologico, disponibile e gentile - si percepisce il livello professionale. Ho avuto la fortuna di essere in cura con il Dott. Alberto Testori il quale mi ha fatto vivere questo difficile percorso in modo facile ed accettabile, il tutto con una professionalità eccellente e tempestività assoluta, permettendomi di risolvere un problema che sarebbe potuto essere molto serio. Forse troppo! Grazie.

Patologia trattata
Melanoma maligno al cuoio capelluto.
Punti di forza
Professionalità, gentilezza e rapporti umani coi pazienti.
Trovi utile questa opinione? 
un grazie al dott. Testori e a tutti i Medici, infermieri e personale, dell'Unità Chirurgica Toracica (D1), a nome mio e della mia famiglia, per le cure prestate a mia madre. Effettivamente un altro mondo visto la realtà di molti ospedali italiani. Patrizia Buonaroti
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da patrizia buonaroti 05 Dicembre, 2013

Tumore al seno

un grazie al dott. Testori e a tutti i Medici, infermieri e personale, dell'Unità Chirurgica Toracica (D1), a nome mio e della mia famiglia, per le cure prestate a mia madre. Effettivamente un altro mondo visto la realtà di molti ospedali italiani. Patrizia Buonaroti

Patologia trattata
tumore al seno.
Punti di forza
competenza.
Punti deboli
tempi di attesa un po' lunghi per la visita con l'anestesista, ma credo che dipenda dal grande numero di pazienti e quindi dalla necessità di valutare un enorme massa di dati.
Trovi utile questa opinione? 
Io vorrei ringraziare l'Humanitas di Rozzano per tutto il lavoro svolto in maniera impeccabile, da parte di tutti, con una gentilezza rara da trovarsi di questi tempi....
In particolare, e nessuno me ne voglia, un ringraziamento speciale va al Professor Alberto Testori: grazie infinitamente di cuore per tutto quello che ha fatto… Un grazie a tutti Voi, e complimenti per tutta la vs. Eccellenza e Professionalità nel trattare con i malati...
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Fabio Maratea 04 Dicembre, 2013

Humanitas Cancer Center

Io vorrei ringraziare l'Humanitas di Rozzano per tutto il lavoro svolto in maniera impeccabile, da parte di tutti, con una gentilezza rara da trovarsi di questi tempi....
In particolare, e nessuno me ne voglia, un ringraziamento speciale va al Professor Alberto Testori: grazie infinitamente di cuore per tutto quello che ha fatto… Un grazie a tutti Voi, e complimenti per tutta la vs. Eccellenza e Professionalità nel trattare con i malati...

Patologia trattata
Tumore.
Trovi utile questa opinione? 
Mai nella mia vita avrei pensato di dover affrontare una simile situazione, ma per fortuna ho trovato medici eccellenti anche dal punto di vista umano. Ci vuole anche un po' di gentilezza nel trattare le persone e all'Humanitas ho trovato anche questo lato gentile.
Sono guarita!!!
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da SIMONA 02 Dicembre, 2013

Umanità

Mai nella mia vita avrei pensato di dover affrontare una simile situazione, ma per fortuna ho trovato medici eccellenti anche dal punto di vista umano. Ci vuole anche un po' di gentilezza nel trattare le persone e all'Humanitas ho trovato anche questo lato gentile.
Sono guarita!!!

Patologia trattata
Tumore al seno.
Punti di forza
Preparazione del personale.
Punti deboli
Visite pre-operatorie con tempi di attesa lunghi.
Trovi utile questa opinione? 
Voglio esprimere i miei più sentiti ringraziamenti al Dottor Testori e a tutti i Medici del Reparto di Chirurgia Toracica (D1), per la loro grande professionalità e umanità.
In data 06 Novembre 2013 mia mamma è stata ricoverata per affrontare un intervento piuttosto complesso: Pleurectomia radicale destra.
Grazie al Dottor Testori, che reputo sia un grande Medico per la sua grande competenza medica e, soprattutto, per la sua gentilezza e grande sensibilità, siamo riusciti ad affrontare l’intervento con serenità e preparazione, in quanto ci ha spiegato nei minimi particolari come sarebbe stato l’intervento e il post operatorio, ci ha tenuto sempre aggiornati durante la giornata dell’operazione con un’umanità e sensibilità straordinarie. Infatti mia madre, dopo neanche 10 giorni, è stata dimessa. Il Dottor Testori ha continuato a seguirci, anche da casa, sempre disponibile e reperibile, ora le condizioni di mia mamma stanno migliorando di giorno in giorno.
Ringrazio anche tutti i Medici del reparto per la loro collaborazione a 360 gradi, sempre pronti a dare delucidazioni e informazioni dettagliate; un grazie anche al personale infermieristico e a quello ausiliario, che nei giorni di degenza sono stati al di poco efficienti, ma soprattutto il loro approccio col paziente è di una sensibilità mai vista.
In conclusione, reputo l'Istituto Clinico Humanitas ospedale di grande professionalità ove, rispetto alle altre strutture, lo staff medico è molto preparato e competente e l’organizzazione interna molto meticolosa e precisa.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Francesca Montini 02 Dicembre, 2013

Mesotelioma Pleurico- Pleurectomia Radicale

Voglio esprimere i miei più sentiti ringraziamenti al Dottor Testori e a tutti i Medici del Reparto di Chirurgia Toracica (D1), per la loro grande professionalità e umanità.
In data 06 Novembre 2013 mia mamma è stata ricoverata per affrontare un intervento piuttosto complesso: Pleurectomia radicale destra.
Grazie al Dottor Testori, che reputo sia un grande Medico per la sua grande competenza medica e, soprattutto, per la sua gentilezza e grande sensibilità, siamo riusciti ad affrontare l’intervento con serenità e preparazione, in quanto ci ha spiegato nei minimi particolari come sarebbe stato l’intervento e il post operatorio, ci ha tenuto sempre aggiornati durante la giornata dell’operazione con un’umanità e sensibilità straordinarie. Infatti mia madre, dopo neanche 10 giorni, è stata dimessa. Il Dottor Testori ha continuato a seguirci, anche da casa, sempre disponibile e reperibile, ora le condizioni di mia mamma stanno migliorando di giorno in giorno.
Ringrazio anche tutti i Medici del reparto per la loro collaborazione a 360 gradi, sempre pronti a dare delucidazioni e informazioni dettagliate; un grazie anche al personale infermieristico e a quello ausiliario, che nei giorni di degenza sono stati al di poco efficienti, ma soprattutto il loro approccio col paziente è di una sensibilità mai vista.
In conclusione, reputo l'Istituto Clinico Humanitas ospedale di grande professionalità ove, rispetto alle altre strutture, lo staff medico è molto preparato e competente e l’organizzazione interna molto meticolosa e precisa.

Patologia trattata
Mesotelioma Pleurico - Pleurectomia Radicale destra.
Trovi utile questa opinione? 
Buongiorno, sono il figlio di una ex paziente dell'Humanitas.
Non discuto sulle cure che sono state fatte a mia madre, ormai passata a miglior vita, ma su come sia il paziente sia i famigliari siano stati INFORMATI dello stato di salute della malata.
Ormai da un mese dalla dipartita di mia mamma mi son convinto che purtroppo all'Humanitas è più un supermarket del malato, che un luogo di cura e ricerca... Solo alla "cassa" sono arrivati i conti giusti.
Ripeto, non sto discutendo sulle terapie o sulle cure date, ma sul rapporto tra dottori e malati... Mi spiace ma l'impressione personale avuta è veramente negativa.
Buona giornata a tutti.
Voto medio 
 
3.3
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
3.0
Opinione inserita da paolo 22 Novembre, 2013

Tanto fumo....

Buongiorno, sono il figlio di una ex paziente dell'Humanitas.
Non discuto sulle cure che sono state fatte a mia madre, ormai passata a miglior vita, ma su come sia il paziente sia i famigliari siano stati INFORMATI dello stato di salute della malata.
Ormai da un mese dalla dipartita di mia mamma mi son convinto che purtroppo all'Humanitas è più un supermarket del malato, che un luogo di cura e ricerca... Solo alla "cassa" sono arrivati i conti giusti.
Ripeto, non sto discutendo sulle terapie o sulle cure date, ma sul rapporto tra dottori e malati... Mi spiace ma l'impressione personale avuta è veramente negativa.
Buona giornata a tutti.

Patologia trattata
tumore colon e metastasi al fegato.
Punti deboli
totale assenza di figure di riferimento per sapere sviluppo della malattia.
Trovi utile questa opinione? 
Ottimo ospedale all'avanguardia, secondo me il migliore in lombardia per servizi e competenza; lo staff del Dott. Alberto Testori è veramente ottimo, sono tutti gentili, preparati, competenti.. Credetemi, quello che ho scritto lo penso veramente, vista l'esperienza delle mie visite negli ospedali.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Marcello 14 Novembre, 2013

Giudizio

Ottimo ospedale all'avanguardia, secondo me il migliore in lombardia per servizi e competenza; lo staff del Dott. Alberto Testori è veramente ottimo, sono tutti gentili, preparati, competenti.. Credetemi, quello che ho scritto lo penso veramente, vista l'esperienza delle mie visite negli ospedali.

Patologia trattata
Tumore maligno.
Trovi utile questa opinione? 
Sono stata operata un mese e mezzo fa dal Prof. Graziotti di questo angiomiolipoma renale Gigante; il rischio della nefrectomia era molto alto, ma il Dott. Graziotti è riuscito a salvare il rene a questa ragazza di 31 anni che sarei io.
Qualche mese prima del intervento invece, un urologo di un altro ospedale mi voleva mettere in lista d'attesa per un intervento che prevedeva la nefrectomia, senza nemmeno una piccola percentuale che il rene si salvasse.... Non bisogna mai fermarsi alla prima opinione medica ma cercare il meglio. Grazie di tutto e di tutto cuore al Prof. Graziotti, che prima di essere un Grande Medico è una persona meravigliosa, diventa come amico del paziente e allora sembra tutto più facile. Almeno, per me è stato così e gli sarò riconoscente a vita. Grazie Prof.!
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da elena tudor 16 Settembre, 2013

DUE MANI D'ORO: PROF. P. GRAZIOTTI

Sono stata operata un mese e mezzo fa dal Prof. Graziotti di questo angiomiolipoma renale Gigante; il rischio della nefrectomia era molto alto, ma il Dott. Graziotti è riuscito a salvare il rene a questa ragazza di 31 anni che sarei io.
Qualche mese prima del intervento invece, un urologo di un altro ospedale mi voleva mettere in lista d'attesa per un intervento che prevedeva la nefrectomia, senza nemmeno una piccola percentuale che il rene si salvasse.... Non bisogna mai fermarsi alla prima opinione medica ma cercare il meglio. Grazie di tutto e di tutto cuore al Prof. Graziotti, che prima di essere un Grande Medico è una persona meravigliosa, diventa come amico del paziente e allora sembra tutto più facile. Almeno, per me è stato così e gli sarò riconoscente a vita. Grazie Prof.!

Patologia trattata
Angiomiolipoma renale.
Punti di forza
Prof. P. Graziotti.
Trovi utile questa opinione? 
Sono in cura presso questo Istituto e sono seguita molto bene dai vari medici. Dallo scorso marzo ho difficoltà a prenotare la visita di controllo che periodicamente devo fare. Mi sono presentata a fine Agosto previo appuntamento telefonico che, non essendo stato registrato, ho rischiato di non fare la visita. Solo la gentilezza e la premura di un'impiegata dell'accettazione e della Dottoressa Reumatologa presente in quel giorno in ambulatorio, hanno fatto sì che il disguido venisse superato.
Ora devo prenotare la successiva visita, ogni giorno devo telefonare o prenotare via web e mi sento dire che le prenotazioni per tale specialità non possono accettarle perché l'agenda riguardante tale patologia (Reumatologo) non è a disposizione. Ora mi domando: cosa sta succedendo? Devo io continuare a prenotare con il SSN, o devo andare privatamente e pagarmi la visita? Perché prima dell'Aprile 2013 le prenotazioni si potevano fare subito dopo la visita di controllo, ma ora non si può più?
Voto medio 
 
3.8
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0
Opinione inserita da Maria Teresa 13 Settembre, 2013

Prenotazioni visite: cosa sta succedendo?

Sono in cura presso questo Istituto e sono seguita molto bene dai vari medici. Dallo scorso marzo ho difficoltà a prenotare la visita di controllo che periodicamente devo fare. Mi sono presentata a fine Agosto previo appuntamento telefonico che, non essendo stato registrato, ho rischiato di non fare la visita. Solo la gentilezza e la premura di un'impiegata dell'accettazione e della Dottoressa Reumatologa presente in quel giorno in ambulatorio, hanno fatto sì che il disguido venisse superato.
Ora devo prenotare la successiva visita, ogni giorno devo telefonare o prenotare via web e mi sento dire che le prenotazioni per tale specialità non possono accettarle perché l'agenda riguardante tale patologia (Reumatologo) non è a disposizione. Ora mi domando: cosa sta succedendo? Devo io continuare a prenotare con il SSN, o devo andare privatamente e pagarmi la visita? Perché prima dell'Aprile 2013 le prenotazioni si potevano fare subito dopo la visita di controllo, ma ora non si può più?

Patologia trattata
Polimialgia Reumatica; Artrite Reumatoide.
Punti di forza
Competenza.
Punti deboli
Attese lunghe all'accettazione.
Trovi utile questa opinione? 
Mio marito, affetto da carcinoma pancreatico con metastasi epatiche già in chemioterapia da circa otto mesi, fissa un appuntamento nel maggio 2023 per un consulto, visto che l'istituto gode fama di centro di eccellenza per la cura del cancro. Io non posso parlare della preparazione dei medici, ma sicuramente posso dire che un medico prima di fare l'oncologo deve sapersi approcciare al malato e deve dargli comunque la forza di reagire. Il medico che visitò mio marito non lo guardò neanche in faccia, ma anzi, gli fece notare che ormai aveva esaurito tutte le risorse chemioterapiche a disposizione, facendolo piombare nel più profondo sconforto, tanto che uscito da quello studio cominciò a non reagire più e se n'è andato il 31/7/2013. E alla sorella di mio marito, presente alla visita, che fece notare al medico la sua scarsa disponibilità all'approccio relazionale con il paziente, il medico rispose: "io non faccio la psicologa ma l'oncologa". Io direi che questo medico è meglio che cambi mestiere.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0
Opinione inserita da grazia 22 Agosto, 2013

Oncologia

Mio marito, affetto da carcinoma pancreatico con metastasi epatiche già in chemioterapia da circa otto mesi, fissa un appuntamento nel maggio 2023 per un consulto, visto che l'istituto gode fama di centro di eccellenza per la cura del cancro. Io non posso parlare della preparazione dei medici, ma sicuramente posso dire che un medico prima di fare l'oncologo deve sapersi approcciare al malato e deve dargli comunque la forza di reagire. Il medico che visitò mio marito non lo guardò neanche in faccia, ma anzi, gli fece notare che ormai aveva esaurito tutte le risorse chemioterapiche a disposizione, facendolo piombare nel più profondo sconforto, tanto che uscito da quello studio cominciò a non reagire più e se n'è andato il 31/7/2013. E alla sorella di mio marito, presente alla visita, che fece notare al medico la sua scarsa disponibilità all'approccio relazionale con il paziente, il medico rispose: "io non faccio la psicologa ma l'oncologa". Io direi che questo medico è meglio che cambi mestiere.

Patologia trattata
Carcinoma pancreatico.
Punti deboli
Relazione con il paziente.
Trovi utile questa opinione? 
Desidero ringraziare il reparto di urologia dell'Ospedale Humanitas di Rozzano, per la competenza, l'efficienza e la grande professionalità che lo contraddistinguono. In particolare il mio grazie va al Dott. Guido Giusti, Responsabile "Stone Center" & European Training Center of Endourology I.C. Humanitas, IRCCS, che con grande umanità e spirito di servizio ha preso a cuore il mio caso e, intuendo le sofferenze per il protrarsi (un anno) dei dolori provocati da un calcolo renale in un rene ectopico, che non pochi fastidi aveva creato e che già inutilmente era stato operato in altra sede, ha accorciato i tempi di attesa (non avrei potuto continuare a sopportare le coliche ormai ininterrotte) e, trovando anche una soluzione alla mancanza di un adeguato sistema assicurativo che mi permettesse l'immediato ricovero, con grande competenza ha risolto il caso.
Il Dott. Giusti ha risvegliato in me e in mia moglie un sentimento di gratitudine e di fiducia nella sanità italiana, soprattutto per la grande umanità e competenza, che voglio sottolineare a tutti coloro che si trovano in difficoltà di salute, che sicuramente potranno trovare in questa struttura e, soprattutto, nel Dott. Giusti, la giusta soluzione ai loro problemi. Ancora grazie al Dott. Giusti e auguri per ulteriori traguardi che sicuramente raggiungerà.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Michele Milazzo 20 Agosto, 2013

Eccellenza italiana Dr. Giusti Urologia

Desidero ringraziare il reparto di urologia dell'Ospedale Humanitas di Rozzano, per la competenza, l'efficienza e la grande professionalità che lo contraddistinguono. In particolare il mio grazie va al Dott. Guido Giusti, Responsabile "Stone Center" & European Training Center of Endourology I.C. Humanitas, IRCCS, che con grande umanità e spirito di servizio ha preso a cuore il mio caso e, intuendo le sofferenze per il protrarsi (un anno) dei dolori provocati da un calcolo renale in un rene ectopico, che non pochi fastidi aveva creato e che già inutilmente era stato operato in altra sede, ha accorciato i tempi di attesa (non avrei potuto continuare a sopportare le coliche ormai ininterrotte) e, trovando anche una soluzione alla mancanza di un adeguato sistema assicurativo che mi permettesse l'immediato ricovero, con grande competenza ha risolto il caso.
Il Dott. Giusti ha risvegliato in me e in mia moglie un sentimento di gratitudine e di fiducia nella sanità italiana, soprattutto per la grande umanità e competenza, che voglio sottolineare a tutti coloro che si trovano in difficoltà di salute, che sicuramente potranno trovare in questa struttura e, soprattutto, nel Dott. Giusti, la giusta soluzione ai loro problemi. Ancora grazie al Dott. Giusti e auguri per ulteriori traguardi che sicuramente raggiungerà.

Patologia trattata
Calcolosi Renale in rene ectopico.
Punti di forza
Dott. Guido Giusti.
Punti deboli
Potrebbe essere migliorato l'ufficio di accettazione della clinica.
Trovi utile questa opinione? 
Buon pomeriggio,
Cosa dire se non grazie per avere nel vostro staff personale del calibro come il Dott. G. Giusti.
Non è mia intenzione tediarvi con i miei problemi, ma dopo varie disavventure occorsemi nell'ospedale della mia città, facendo ricerche sul web sperando di trovare un dottore che potesse risolvere il mio problema, mi sono imbattuto in vari forum dove appariva il nome del Dott. G. Giusti e dove venivano tessute le sue Lodi per la sua capacità professionale ed una umanità, poco reperibili di questi tempi.
Ho deciso di contattare la sua segreteria e, dopo il primo appuntamento, sono uscito fiducioso che avrebbe risolto il mio problema.
Infatti ieri sono stato operato e, come già il Dott. aveva pronosticato, è andato tutto a buon fine e, sapendo il mio excursus, si è non poco meravigliato di quanto mi era accaduto nei 6 mesi precedenti.
Ora concludo, ma volevo ancora dire GRAZIE Dott. G. Giusti e di nuovo grazie anche all'istituto, è certo che da oggi saprò a chi dare il mio cinque per mille, senza contare che ho già spedito i dati ad una mia amica che sta soffrendo da mesi.
Marco Cece La Spezia.

Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Marco ceci 10 Luglio, 2013

Paziente

Buon pomeriggio,
Cosa dire se non grazie per avere nel vostro staff personale del calibro come il Dott. G. Giusti.
Non è mia intenzione tediarvi con i miei problemi, ma dopo varie disavventure occorsemi nell'ospedale della mia città, facendo ricerche sul web sperando di trovare un dottore che potesse risolvere il mio problema, mi sono imbattuto in vari forum dove appariva il nome del Dott. G. Giusti e dove venivano tessute le sue Lodi per la sua capacità professionale ed una umanità, poco reperibili di questi tempi.
Ho deciso di contattare la sua segreteria e, dopo il primo appuntamento, sono uscito fiducioso che avrebbe risolto il mio problema.
Infatti ieri sono stato operato e, come già il Dott. aveva pronosticato, è andato tutto a buon fine e, sapendo il mio excursus, si è non poco meravigliato di quanto mi era accaduto nei 6 mesi precedenti.
Ora concludo, ma volevo ancora dire GRAZIE Dott. G. Giusti e di nuovo grazie anche all'istituto, è certo che da oggi saprò a chi dare il mio cinque per mille, senza contare che ho già spedito i dati ad una mia amica che sta soffrendo da mesi.
Marco Cece La Spezia.

Patologia trattata
Calcolosi.
Punti di forza
Tutti quelli che occorrono al paziente.
Punti deboli
Nessuno riscontrato.
Trovi utile questa opinione? 
L'intervento è stato eseguito dal dott. Fornari; non mi dilungo sul dottore, già descritto nell'apposita sezione, é un ottimo chirurgo, di poche parole ma chiaro e preciso.
Personale infermieristico supponente e insistente sul voler far fare cose che lo stesso chirurgo mi aveva sconsigliato... Dopo 2 giorni di degenza a parer loro, e anche dei neurologi del reparto che all'ingresso hanno detto 5 giorni, facendoli poi magicamente diventare 2, tu devi esser dimesso e se questo non succede (come nel mio caso per volere del chirurgo) le attenzioni nei tuoi confronti diventeranno pari a zero, sarai praticamente ignorato il più possibile e trattato con aria scocciata. I medici del reparto si contraddicono continuamente, dando prima pareri simili a quelli del chirurgo, poi a quelli degli infermieri... Insomma, meglio ignorarli e seguire le indicazioni del dott. Fornari. I primi 2 giorni il personale è stato abbastanza gentile e disponibile (anche se scordatevi di esser lavati) ma, scaduto il tempo che loro ritengono sufficiente, la gentilezza svanisce!!!
Voto medio 
 
3.0
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0
Opinione inserita da Silvia 25 Giugno, 2013

Buona struttura ma grandi carenze

L'intervento è stato eseguito dal dott. Fornari; non mi dilungo sul dottore, già descritto nell'apposita sezione, é un ottimo chirurgo, di poche parole ma chiaro e preciso.
Personale infermieristico supponente e insistente sul voler far fare cose che lo stesso chirurgo mi aveva sconsigliato... Dopo 2 giorni di degenza a parer loro, e anche dei neurologi del reparto che all'ingresso hanno detto 5 giorni, facendoli poi magicamente diventare 2, tu devi esser dimesso e se questo non succede (come nel mio caso per volere del chirurgo) le attenzioni nei tuoi confronti diventeranno pari a zero, sarai praticamente ignorato il più possibile e trattato con aria scocciata. I medici del reparto si contraddicono continuamente, dando prima pareri simili a quelli del chirurgo, poi a quelli degli infermieri... Insomma, meglio ignorarli e seguire le indicazioni del dott. Fornari. I primi 2 giorni il personale è stato abbastanza gentile e disponibile (anche se scordatevi di esser lavati) ma, scaduto il tempo che loro ritengono sufficiente, la gentilezza svanisce!!!

Patologia trattata
Spondilolistesi L5/s1 aggravata da stenosi dell'80% e grave sacralizzazione.
Punti di forza
Camere accoglienti, struttura all'avanguardia.
Punti deboli
Contraddizioni nelle indicazioni post operatorie; aiuto non sempre sufficiente; scortesia se, a parer loro (contrario a quello del chirurgo) non fai quello che loro ti consigliano e non ti dimetti quando loro lo ritengono opportuno.
Trovi utile questa opinione? 
Sono stato operato recentemente dal team del dr Spinelli. Esperienza assolutamente positiva.
Terzo intervento (primo in questa struttura) per me con multiple stricturoplastiche, resezioni e ampia ricostruzione digiunale.
Un intervento lungo e non semplice, che ho deciso di fare qui perché già seguito da tempo dalla struttura.
Ho trovato una squadra affiatata, preparata e soprattutto molto umana. Sono stato seguito con attenzione e scrupolo, soprattutto nella non meno complessa fase post-operatoria. Molta l'attenzione dedicata non solo alla spiegazione dell'intervento, ma anche a valutare insieme al paziente le diverse opzioni (sia di intervento che di analgesia).
Ottima l'assistenza infermieristica. Buona la pulizia.
Grazie al dr. Spinelli, ma anche al dr. Bazzi ed al dr. Sacchi, per aver reso un successo questa ennesima, dura, prova.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0
Opinione inserita da MarcoG1976 24 Giugno, 2013

Equipe dr. Spinelli

Sono stato operato recentemente dal team del dr Spinelli. Esperienza assolutamente positiva.
Terzo intervento (primo in questa struttura) per me con multiple stricturoplastiche, resezioni e ampia ricostruzione digiunale.
Un intervento lungo e non semplice, che ho deciso di fare qui perché già seguito da tempo dalla struttura.
Ho trovato una squadra affiatata, preparata e soprattutto molto umana. Sono stato seguito con attenzione e scrupolo, soprattutto nella non meno complessa fase post-operatoria. Molta l'attenzione dedicata non solo alla spiegazione dell'intervento, ma anche a valutare insieme al paziente le diverse opzioni (sia di intervento che di analgesia).
Ottima l'assistenza infermieristica. Buona la pulizia.
Grazie al dr. Spinelli, ma anche al dr. Bazzi ed al dr. Sacchi, per aver reso un successo questa ennesima, dura, prova.

Patologia trattata
Malattia di Crohn.
Punti di forza
Lavoro di squadra, competenza e umanità.
Trovi utile questa opinione? 
Affetto da morbo di Crohn ileocecale e al colon da vari anni, mi son rivolto in Humanitas perché dalle recensioni si diceva che fosse all'avanguardia. Competenza clinica uguale a zero: nel senso che dopo essere inseriti tra i pazienti, non c'è programmazione. Per queste malattie ci vuole attenzione e pazienza, ma all'Humanitas tutto questo manca. Medici che rispondono dopo 15 giorni in media e solo via e-mail.
L'operazione fatta verso di me è poi stata indecorosa. Risultato: mi sono dirottato all'ospedale Sacco e sono rinato.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0
Opinione inserita da Gianni 29 Mag, 2013

Delusione e amarezza

Affetto da morbo di Crohn ileocecale e al colon da vari anni, mi son rivolto in Humanitas perché dalle recensioni si diceva che fosse all'avanguardia. Competenza clinica uguale a zero: nel senso che dopo essere inseriti tra i pazienti, non c'è programmazione. Per queste malattie ci vuole attenzione e pazienza, ma all'Humanitas tutto questo manca. Medici che rispondono dopo 15 giorni in media e solo via e-mail.
L'operazione fatta verso di me è poi stata indecorosa. Risultato: mi sono dirottato all'ospedale Sacco e sono rinato.

Patologia trattata
Morbo di Crohn.
Trovi utile questa opinione? 
Sono stata operata il 22 aprile 2013 dal Prof. Fornari per la patologia riscontrata (stenosi midollare cervicale) e dimessa dopo due giorni dal reparto.
Il commento negativo è rivolto per la poca assistenza infermieristica del reparto di ortopedia - dove ero ricoverata per mancanza di posti letti in neurochirurgia - soprattutto la parte relazionale; forse nel loro percorso formativo è stato insegnato solo ad eseguire senza comunicare e sostenere il paziente nei suoi bisogni.
Altro inconveniente è quello che i pazienti provenienti da altre Regioni non hanno una continuità di cure alla dimissione, solo un foglio con la descrizione di cosa fare e non fare e, per avere informazioni riguardo ai sintomi post intervento, devono attendere la visita di controllo (un mese).
Ritengo che un centro come l'Humanitas dovrebbe rivedere questo aspetto, che dequalifica le prestazioni dei medici d'eccellenza che operano nella struttura.
Voto medio 
 
2.8
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
2.0
Opinione inserita da gloria napolitano 21 Mag, 2013

Critica alla struttura

Sono stata operata il 22 aprile 2013 dal Prof. Fornari per la patologia riscontrata (stenosi midollare cervicale) e dimessa dopo due giorni dal reparto.
Il commento negativo è rivolto per la poca assistenza infermieristica del reparto di ortopedia - dove ero ricoverata per mancanza di posti letti in neurochirurgia - soprattutto la parte relazionale; forse nel loro percorso formativo è stato insegnato solo ad eseguire senza comunicare e sostenere il paziente nei suoi bisogni.
Altro inconveniente è quello che i pazienti provenienti da altre Regioni non hanno una continuità di cure alla dimissione, solo un foglio con la descrizione di cosa fare e non fare e, per avere informazioni riguardo ai sintomi post intervento, devono attendere la visita di controllo (un mese).
Ritengo che un centro come l'Humanitas dovrebbe rivedere questo aspetto, che dequalifica le prestazioni dei medici d'eccellenza che operano nella struttura.

Patologia trattata
Stenosi del canale cervicale.
Punti di forza
Organizzazione pre-ricovero, struttura e apparecchiature.
Punti deboli
Mancata assistenza infermieristica da punto di vista "cura al paziente"; presenza medica e comunicazione alla dimissione.
Trovi utile questa opinione? 
Colpita da forte emorragia all'occhio sinistro con parziale distacco della retina, ad un primo accertamento presso altro istituto mi era stata data una prognosi piuttosto negativa. Mi sono successivamente rivolta all'Istituto Humanitas e sono stata visitata con molta cura dalla Dott.ssa Sergio e, successivamente, dal Dott. Mario Romano. Quest'ultimo ha ritenuto opportuno operarmi al più presto e l'intervento ha avuto esito decisamente positivo.
Confermo la gentilezza, la professionalità e l'estrema competenza del Dott. Mario Romano e di tutto il personale del reparto di Oculistica dell'Istituto Humanitas.
Carla, anni 82
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Carla 19 Mag, 2013

Oculistica

Colpita da forte emorragia all'occhio sinistro con parziale distacco della retina, ad un primo accertamento presso altro istituto mi era stata data una prognosi piuttosto negativa. Mi sono successivamente rivolta all'Istituto Humanitas e sono stata visitata con molta cura dalla Dott.ssa Sergio e, successivamente, dal Dott. Mario Romano. Quest'ultimo ha ritenuto opportuno operarmi al più presto e l'intervento ha avuto esito decisamente positivo.
Confermo la gentilezza, la professionalità e l'estrema competenza del Dott. Mario Romano e di tutto il personale del reparto di Oculistica dell'Istituto Humanitas.
Carla, anni 82

Patologia trattata
Emorragia sottoretinica coroidale - Coagulopatia con sanguinamento spontaneo.
Punti di forza
Competenza, professionalità, conoscenze e attrezzatura di avanguardia.
Punti deboli
Tempi di attesa.
Trovi utile questa opinione? 
Accompagno mia madre da tre anni per visite e trattamenti nel reparto di oculistica e mai come in questo ultimo periodo le cose sono peggiorate: innanzitutto l'accettazione ha una corsia preferenziale per questa specialità, ma per i pazienti i tempi di attesa in quell'affollatissimo salone sono raddoppiati. Questa mattina ho aspettato quasi un'ora e mezza per poter accedere al banco, mai successo. La mamma, con una patologia particolare, era praticamente inserita in un protocollo per cui le visite successive si susseguivano con un ritmo regolare compreso nell'arco di un mese. Oggi 14 maggio ho prenotato una normale visita per DICEMBRE... Mai successo un'attesa di 7 mesi!!!! Io non so a cosa stia puntando l'oculistica di Humanitas, ma se per diventare un'eccellenza in regione, migliorare la competenza dei medici e il buon nome dell'ospedale, bisogna arrivare ad ignorare i pazienti, forse c'è qualcosa che non funziona! E la ciliegina sulla torta: nella sala d'attesa l'emettitrice del biglietto non si vede... nascosta dietro una colonna!!!!
Voto medio 
 
3.3
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0
Opinione inserita da Celeste 14 Mag, 2013

Oculistica

Accompagno mia madre da tre anni per visite e trattamenti nel reparto di oculistica e mai come in questo ultimo periodo le cose sono peggiorate: innanzitutto l'accettazione ha una corsia preferenziale per questa specialità, ma per i pazienti i tempi di attesa in quell'affollatissimo salone sono raddoppiati. Questa mattina ho aspettato quasi un'ora e mezza per poter accedere al banco, mai successo. La mamma, con una patologia particolare, era praticamente inserita in un protocollo per cui le visite successive si susseguivano con un ritmo regolare compreso nell'arco di un mese. Oggi 14 maggio ho prenotato una normale visita per DICEMBRE... Mai successo un'attesa di 7 mesi!!!! Io non so a cosa stia puntando l'oculistica di Humanitas, ma se per diventare un'eccellenza in regione, migliorare la competenza dei medici e il buon nome dell'ospedale, bisogna arrivare ad ignorare i pazienti, forse c'è qualcosa che non funziona! E la ciliegina sulla torta: nella sala d'attesa l'emettitrice del biglietto non si vede... nascosta dietro una colonna!!!!

Patologia trattata
Visite oculistiche.
Punti di forza
Competenza dei medici.
Punti deboli
Accettazione e tempi di attesa per le visite.
Trovi utile questa opinione? 
Dopo vari accertamenti, dovuti ad una caduta, nell'anno 2005, ho scoperto di aver problemi con una forte calcolosi a stampo al rene sinistro. Dopo essere stata inizialmente operata con il metodo così detto "tradizionale", ovvero quello chirurgico che consiste in un intervento con taglio, ho pensato di aver risolto, ma nulla. A diversi anni di distanza, si è ripresentata la stessa problematica, ovvero nuovi calcoli allo stesso rene. Ho tentato in un altro ospedale di risolvere con il metodo della percutanea per ben due volte, ma anche questi tentativi sono risultati vani data una forte tendenza da parte del mio organismo nel produrre calcoli di natura calcarea. Col passare di quattro anni, dopo varie consulenze con altri medici che mi avevano annunciato la possibilità di fare un intervento a "cielo aperto" e la possibile perdita del rene, in quanto maltrattato più volte, sono venuta a conoscenza del Dottor Guido Giusti della Clinica Humanitas di Rozzano. A seguito di una consulenza con quest'ultimo, si è fissata la data dell'intervento per il giorno 23 Aprile del corrente anno. Nonostante la situazione delicata, il dottore è riuscito brillantemente ad effettuare l'operazione percutanea con ottimi risultati e senza rimuovere l'organo. Che dire? Nella sfortuna sono stata fortunata ad aver trovato una persona altamente qualificata, uno staff brillante e tutti i componenti della Clinica sempre disponibili e cortesi. Ora non resta che aspettare la data della visita di controllo fissata per Giugno e, in special modo, sperare che questo calvario sia terminato una volta e per tutte.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Paola 12 Mag, 2013

Calcolosi renale a stampo - Dott. Guido Giusti

Dopo vari accertamenti, dovuti ad una caduta, nell'anno 2005, ho scoperto di aver problemi con una forte calcolosi a stampo al rene sinistro. Dopo essere stata inizialmente operata con il metodo così detto "tradizionale", ovvero quello chirurgico che consiste in un intervento con taglio, ho pensato di aver risolto, ma nulla. A diversi anni di distanza, si è ripresentata la stessa problematica, ovvero nuovi calcoli allo stesso rene. Ho tentato in un altro ospedale di risolvere con il metodo della percutanea per ben due volte, ma anche questi tentativi sono risultati vani data una forte tendenza da parte del mio organismo nel produrre calcoli di natura calcarea. Col passare di quattro anni, dopo varie consulenze con altri medici che mi avevano annunciato la possibilità di fare un intervento a "cielo aperto" e la possibile perdita del rene, in quanto maltrattato più volte, sono venuta a conoscenza del Dottor Guido Giusti della Clinica Humanitas di Rozzano. A seguito di una consulenza con quest'ultimo, si è fissata la data dell'intervento per il giorno 23 Aprile del corrente anno. Nonostante la situazione delicata, il dottore è riuscito brillantemente ad effettuare l'operazione percutanea con ottimi risultati e senza rimuovere l'organo. Che dire? Nella sfortuna sono stata fortunata ad aver trovato una persona altamente qualificata, uno staff brillante e tutti i componenti della Clinica sempre disponibili e cortesi. Ora non resta che aspettare la data della visita di controllo fissata per Giugno e, in special modo, sperare che questo calvario sia terminato una volta e per tutte.

Patologia trattata
Calcolosi renale a stampo.
Trovi utile questa opinione? 
La mia esperienza risale a qualche anno fa. Presa dall'angoscia di sospetta menopausa precoce, mi sono recata alla suddetta clinica per maggiori spiegazioni da medici più competenti.
Premetto che ho dovuto aspettare più di due mesi per essere vista dal primo dottore disponibile; qualche giorno prima, a causa di una festività, mi hanno chiamata e in malomodo costretta a posticipare l'appuntamento causa PONTE!!!
Al nostro arrivo abbiamo aspettato oltre due ore dal momento della visita, e il peggio è stato che la dottoressa vista ci ha liquidati in modo freddo e distaccato, sì confermando la diagnosi, ma senza darci alternative. Non ricordo più il nome di quella simpaticona, ma se dovessi rivederla saprei cosa dirle....
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0
Opinione inserita da cristiana 04 Mag, 2013

Esperienza traumatica

La mia esperienza risale a qualche anno fa. Presa dall'angoscia di sospetta menopausa precoce, mi sono recata alla suddetta clinica per maggiori spiegazioni da medici più competenti.
Premetto che ho dovuto aspettare più di due mesi per essere vista dal primo dottore disponibile; qualche giorno prima, a causa di una festività, mi hanno chiamata e in malomodo costretta a posticipare l'appuntamento causa PONTE!!!
Al nostro arrivo abbiamo aspettato oltre due ore dal momento della visita, e il peggio è stato che la dottoressa vista ci ha liquidati in modo freddo e distaccato, sì confermando la diagnosi, ma senza darci alternative. Non ricordo più il nome di quella simpaticona, ma se dovessi rivederla saprei cosa dirle....

Patologia trattata
Sospetta infertilità.
Punti di forza
Ambiente.
Trovi utile questa opinione? 
Mi hanno trovato, in una visita di semplice prevenzione, una carcinoma maligno mammario; era ottobre 2010.
Nonostante il trauma della notizia, ho avuto e sto avendo un percorso bellissimo.
Sono stata operata da Dott. Tinterri, che ringrazio per l'alta professionalità, umanità e conforto ricevuti, unitamente alla equipe di infermieri e dottori, che mi sono stati vicini e sono tutt'ora vicini.
Sono una "paziente diplomata" a tutti gli effetti.
Ho ritrovato la mia vita, la mia serenità, il credere nella vita.. Grazie di cuore a tutti, la forza e il coraggio sono armi importanti.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da della 01 Mag, 2013

Operata di carcinoma mammario - dott. Tinterri

Mi hanno trovato, in una visita di semplice prevenzione, una carcinoma maligno mammario; era ottobre 2010.
Nonostante il trauma della notizia, ho avuto e sto avendo un percorso bellissimo.
Sono stata operata da Dott. Tinterri, che ringrazio per l'alta professionalità, umanità e conforto ricevuti, unitamente alla equipe di infermieri e dottori, che mi sono stati vicini e sono tutt'ora vicini.
Sono una "paziente diplomata" a tutti gli effetti.
Ho ritrovato la mia vita, la mia serenità, il credere nella vita.. Grazie di cuore a tutti, la forza e il coraggio sono armi importanti.

Patologia trattata
Carcinoma mammario.
Punti di forza
Professionalità, umanità, gentilezza.
Trovi utile questa opinione? 
Ricoverato nel reparto A2 dell'Istituto Humanitas nell'aprile 2013, sono stato operato dal dott. Gianluigi Taverna di prostatectomia radicale a causa di adenocarcinoma prostatico con elevato Grading Gleason score 4+5 diagnosticatomi in precedenza dallo stesso medico. A questo giovane ed eccellente professionista intendo rivolgere i più sinceri ringraziamenti e complimenti per la meticolosità, la dedizione e lo scrupolo nell'assolvere il proprio lavoro e per la grande professionalità ed umanità verso il paziente, che ho avuto modo di apprezzare oltre che durante la degenza, anche nel post operatorio.
Approfitto anche per ringraziare tutto il personale di reparto, che si è dimostrato preparatissimo, disponibile e sensibile.
Per un ammalato essere accolto e seguito da persone con queste caratteristiche, è di grande conforto e la mia esperienza premia in questo l'intera struttura Humanitas.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
3.0
Opinione inserita da Giorgio Rizzardi 24 Aprile, 2013

Ringraziamento a Dott. Gianluigi Taverna

Ricoverato nel reparto A2 dell'Istituto Humanitas nell'aprile 2013, sono stato operato dal dott. Gianluigi Taverna di prostatectomia radicale a causa di adenocarcinoma prostatico con elevato Grading Gleason score 4+5 diagnosticatomi in precedenza dallo stesso medico. A questo giovane ed eccellente professionista intendo rivolgere i più sinceri ringraziamenti e complimenti per la meticolosità, la dedizione e lo scrupolo nell'assolvere il proprio lavoro e per la grande professionalità ed umanità verso il paziente, che ho avuto modo di apprezzare oltre che durante la degenza, anche nel post operatorio.
Approfitto anche per ringraziare tutto il personale di reparto, che si è dimostrato preparatissimo, disponibile e sensibile.
Per un ammalato essere accolto e seguito da persone con queste caratteristiche, è di grande conforto e la mia esperienza premia in questo l'intera struttura Humanitas.

Patologia trattata
Adenocarcinoma prostatico.
Punti deboli
Gestione amministrativa delle pratiche ricovero solventi: preventivi e relativa fatturazione (amministrazione lenta, imprecisa e a volte anche pasticciona).
Trovi utile questa opinione? 
Voglio esprimere i miei più sentiti ringraziamenti al dott. Guido Giusti per la grande professionalità e disponibilità riscontrata durante la mia degenza presso il reparto A2 dell'Istituto Humanitas.
In data 10 aprile 2013 sono stato operato per ipertrofia prostatica benigna dal dott. Giusti, che con la sua umanità e gentilezza mi ha permesso di affrontare l'intervento chirurgico con tranquillità e serenità insperate.
Esprimo inoltre un ringraziamento particolare alla dott.ssa Silvia Proietti e al dott. Benetti per le loro ottime capacità professionali, per la loro disponibilità e per la costante presenza e assistenza durante la mia degenza.
Ringrazio infine tutto il personale infermieristico ed ausiliario in servizio nel reparto.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Aldo Scosta 23 Aprile, 2013

Grazie dott. Guido Giusti

Voglio esprimere i miei più sentiti ringraziamenti al dott. Guido Giusti per la grande professionalità e disponibilità riscontrata durante la mia degenza presso il reparto A2 dell'Istituto Humanitas.
In data 10 aprile 2013 sono stato operato per ipertrofia prostatica benigna dal dott. Giusti, che con la sua umanità e gentilezza mi ha permesso di affrontare l'intervento chirurgico con tranquillità e serenità insperate.
Esprimo inoltre un ringraziamento particolare alla dott.ssa Silvia Proietti e al dott. Benetti per le loro ottime capacità professionali, per la loro disponibilità e per la costante presenza e assistenza durante la mia degenza.
Ringrazio infine tutto il personale infermieristico ed ausiliario in servizio nel reparto.

Patologia trattata
Ipertrofia prostatica benigna.
Punti di forza
Competenza, professionalità, umanità del dott. Giusti e del suo staff.
Punti deboli
Non riscontrati.
Trovi utile questa opinione? 
A febbraio del 2012 sono arrivata in Humanitas la prima volta per un consulto con il dott. Invernizzi, che tuttora mi segue in modo egregio, per una cirrosi biliare primitiva manifestatasi dopo una malattia rara che mi ha colpito tre anni fa: porpora trombotica trombocitopenica.
Il mio disturbo maggiore però era un prurito esteso a tutto il corpo che non mi lasciava neanche dormire da mesi, un angioedema che mi faceva gonfiare al solo contatto con l'aria; la mia vita non era più vita e nessun medico riusciva a capirne la causa, fino a quando mi è stato indicato il mio ANGELO, il dott. Brunetta Enrico immunologo.
Sono stata ricoverata tre giorni in Humanitas l'aprile dello scorso anno nel reparto del prof. Furlan e il dottor Brunetta mi ha fatto ogni tipo di esame, con tutti i suoi colleghi medici. Arrivati i risultati, la diagnosi e poi l'inizio della cura.
E' trascorso un anno in cui sono seguita mensilmente dal dott. Brunetta e io sono rinata, sto bene la mia vita è tornata normale; lavoro, ho sospeso quasi tutti i farmaci - a parte alcuni che prenderò per sempre.
Con tutto il cuore voglio dire grazie a un medico eccezionale, bravo, preparato, disponibile, umano: GRAZIE dott. BRUNETTA di avermi ridato la vita e adesso la mia salute è nelle sue mani. Complimenti a tutta la struttura di Humanitas.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da clarice zavaroni 15 Aprile, 2013

GRAZIE DR. BRUNETTA DI TUTTO CON TUTTO IL CUORE

A febbraio del 2012 sono arrivata in Humanitas la prima volta per un consulto con il dott. Invernizzi, che tuttora mi segue in modo egregio, per una cirrosi biliare primitiva manifestatasi dopo una malattia rara che mi ha colpito tre anni fa: porpora trombotica trombocitopenica.
Il mio disturbo maggiore però era un prurito esteso a tutto il corpo che non mi lasciava neanche dormire da mesi, un angioedema che mi faceva gonfiare al solo contatto con l'aria; la mia vita non era più vita e nessun medico riusciva a capirne la causa, fino a quando mi è stato indicato il mio ANGELO, il dott. Brunetta Enrico immunologo.
Sono stata ricoverata tre giorni in Humanitas l'aprile dello scorso anno nel reparto del prof. Furlan e il dottor Brunetta mi ha fatto ogni tipo di esame, con tutti i suoi colleghi medici. Arrivati i risultati, la diagnosi e poi l'inizio della cura.
E' trascorso un anno in cui sono seguita mensilmente dal dott. Brunetta e io sono rinata, sto bene la mia vita è tornata normale; lavoro, ho sospeso quasi tutti i farmaci - a parte alcuni che prenderò per sempre.
Con tutto il cuore voglio dire grazie a un medico eccezionale, bravo, preparato, disponibile, umano: GRAZIE dott. BRUNETTA di avermi ridato la vita e adesso la mia salute è nelle sue mani. Complimenti a tutta la struttura di Humanitas.

Patologia trattata
Ipereosinofilia midollare.
Punti di forza
Collaborazione a 360 gradi tra tutti i medici.
Trovi utile questa opinione? 
Partita dalla toscana con tanta disperazione, arrivata a Milano fiduciosa.. dopo una visita con il professore Santoro, mi è stato consigliato un intervento di asportazione del tumore; sono stata operata dal Prof. Alloisio, grandissima persona ricca di tantissima carica umana. Ho ricevuto tanto conforto, amore e gentilezza sia dal Prof. che dal suo staff; gli infermieri sono fantastici e amano veramente i pazienti. L'intervento è riuscito alla grande (e pensare che quando mi hanno diagnosticato il tumore i "miei" medici non sapevano dove mettersi le mani); è stato poi seguito da cicli di chemioterapia nel reparto di oncologia c1, e anche lì ho trovato medici validissimi.e infermieri dolcissimi, sempre attenti e presenti. Posso dire che ho vinto grazie a tutti loro e se sono qui a scrivere lo devo alla bravura di tutti loro.. grazie
Roberta
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da roberta 02 Aprile, 2013

Grazie grazie e ancora grazie

Partita dalla toscana con tanta disperazione, arrivata a Milano fiduciosa.. dopo una visita con il professore Santoro, mi è stato consigliato un intervento di asportazione del tumore; sono stata operata dal Prof. Alloisio, grandissima persona ricca di tantissima carica umana. Ho ricevuto tanto conforto, amore e gentilezza sia dal Prof. che dal suo staff; gli infermieri sono fantastici e amano veramente i pazienti. L'intervento è riuscito alla grande (e pensare che quando mi hanno diagnosticato il tumore i "miei" medici non sapevano dove mettersi le mani); è stato poi seguito da cicli di chemioterapia nel reparto di oncologia c1, e anche lì ho trovato medici validissimi.e infermieri dolcissimi, sempre attenti e presenti. Posso dire che ho vinto grazie a tutti loro e se sono qui a scrivere lo devo alla bravura di tutti loro.. grazie
Roberta

Patologia trattata
Tumore mediastino.
Trovi utile questa opinione? 
In data 12.03/2013 sono stato operato di artrodesi lombare su due livelli. Tutto il personale mi ha messo in condizione di entrare in camera operatoria nelle migliori condizioni, anche perchè sapevo di essere operato dal neurochirurgo (prof. Riccardo Rodriguez) di mia fiducia. Il prof. mi seguiva da circa una decina di anni per una stenosi lombare causata da listesi di L4 su L5. Con le cure conservative il Professore, durante gli anni, mi ha permesso di condurre una vita accettabile. Ovviamente non è stato possibile fermare il processo degenerativo che mi ha portato negli ultimi due anni a una perdita graduale di sensibilità agli arti inferiori. Da qui la decisione di essere operato. L'intervento, anche se sono stato in ballo per circa 5 ore, è durato circa 3 ore. Non ricordo assolutamente nulla, so soltanto che a meno di 24 ore dall'intervento mi sono alzato dal letto e ho fatto i primi passi. A distanza di una settimana faccio diverse passeggiate della durata di 35 minuti e ogni giorno avverto segni di miglioramento.
Intendo ringraziare tutto il personale sanitario e non, dell'area A3 e, ancora una volta, il Prof. Rodriguez.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Giuseppe 22 Marzo, 2013

Molto contento: Grazie Riccardo prof. Rodriguez

In data 12.03/2013 sono stato operato di artrodesi lombare su due livelli. Tutto il personale mi ha messo in condizione di entrare in camera operatoria nelle migliori condizioni, anche perchè sapevo di essere operato dal neurochirurgo (prof. Riccardo Rodriguez) di mia fiducia. Il prof. mi seguiva da circa una decina di anni per una stenosi lombare causata da listesi di L4 su L5. Con le cure conservative il Professore, durante gli anni, mi ha permesso di condurre una vita accettabile. Ovviamente non è stato possibile fermare il processo degenerativo che mi ha portato negli ultimi due anni a una perdita graduale di sensibilità agli arti inferiori. Da qui la decisione di essere operato. L'intervento, anche se sono stato in ballo per circa 5 ore, è durato circa 3 ore. Non ricordo assolutamente nulla, so soltanto che a meno di 24 ore dall'intervento mi sono alzato dal letto e ho fatto i primi passi. A distanza di una settimana faccio diverse passeggiate della durata di 35 minuti e ogni giorno avverto segni di miglioramento.
Intendo ringraziare tutto il personale sanitario e non, dell'area A3 e, ancora una volta, il Prof. Rodriguez.

Patologia trattata
Artrodesi lombare su due livelli.
Punti di forza
La professionalità, l'esperienza dell'equipe medica guidata dal prof. Riccardo Rodriguez.
Trovi utile questa opinione? 
Mio papà è stato operato l'altro giorno (06.03.2013) di ernia al disco.
Era in cura dal Prof. Fornari, ma purtroppo non siamo in grado di dire se effettivamente è stato operato dal professore, non abbiamo avuto nessun riscontro dopo l'operazione; quando mio papà è tornato in camera dopo l'intervento, non è passato nessun medico a chiedere se tutto andasse bene.. Abbiamo visto solo l'infermiera, molto gentile e disponibile, a mettere le flebo, i medici si sono visti alla mattina dopo per le dimissioni dall'ospedale ma, purtroppo, devo dire che non c'è stato un contatto umano, non c'è stato un dottore che abbia detto a mio papà, o a noi figli, come era andato l'intervento, gli hanno consegnato delle carte e gli hanno detto che doveva attenersi a quello che c'era scritto e basta.
Io non so se questa sia la prassi, ma di sicuro so che un paziente (soprattutto se è una persona anziana) ha bisogno anche di una parola, di una rassicurazione da parte di un medico; non mi aspettavo certo che il Professore passasse lui di persona, ma almeno che mandasse un suo collaboratore. Sono un po' amareggiata.
Cordiali saluti
Voto medio 
 
3.3
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0
Opinione inserita da merlini lorena 08 Marzo, 2013

Delusa

Mio papà è stato operato l'altro giorno (06.03.2013) di ernia al disco.
Era in cura dal Prof. Fornari, ma purtroppo non siamo in grado di dire se effettivamente è stato operato dal professore, non abbiamo avuto nessun riscontro dopo l'operazione; quando mio papà è tornato in camera dopo l'intervento, non è passato nessun medico a chiedere se tutto andasse bene.. Abbiamo visto solo l'infermiera, molto gentile e disponibile, a mettere le flebo, i medici si sono visti alla mattina dopo per le dimissioni dall'ospedale ma, purtroppo, devo dire che non c'è stato un contatto umano, non c'è stato un dottore che abbia detto a mio papà, o a noi figli, come era andato l'intervento, gli hanno consegnato delle carte e gli hanno detto che doveva attenersi a quello che c'era scritto e basta.
Io non so se questa sia la prassi, ma di sicuro so che un paziente (soprattutto se è una persona anziana) ha bisogno anche di una parola, di una rassicurazione da parte di un medico; non mi aspettavo certo che il Professore passasse lui di persona, ma almeno che mandasse un suo collaboratore. Sono un po' amareggiata.
Cordiali saluti

Patologia trattata
Ernia discale.
Trovi utile questa opinione? 
 
Guarda tutte le opinioni degli utenti