Andrologia Policlinico Siena

 
4.0 (3)
Scrivi Recensione
Reparto
Il reparto di Andrologia e chirurgia dell'apparato genitale maschile dell'Ospedale Policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena, situato in località Le Scotte in viale Bracci 16, ha come Responsabile il Prof. Roberto Ponchietti (incarico apicale). L'equipe di questa struttura dipartimentale si occupa del trattamento della seguente patologia urologica: oncologia (tumori del rene, vescica, prostata, testicolo); chirurgia plastica e ricostruttiva (ricostruzione vescicale, uretroplastica, trattamento della patologia malformativa urinaria); urologia funzionale (trattamento dei disturbi della minzione maschile e femminile); uro-ginecologia (trattamento dei difetti del pavimento pelvico femminile e incontinenza urinaria); calcolosi urinaria (ESWL, uretroscopia e trattamento percutaneo); endoscopia per patologia benigna e maligna della prostata e della vescica. Ambulatori: Ambulatorio Urologia, Andrologia ed Urodinamica; Ambulatorio dell'Infertilità Maschile, Centro di Sterilità di Coppia.

Recensioni dei pazienti

3 recensioni

Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
4.3  (3)
Assistenza 
 
3.7  (3)
Pulizia 
 
4.3  (3)
Servizi 
 
3.7  (3)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Giudizio positivo

Nel reparto di andrologia e urologia di Siena ho trovato grande umanità in un momento per me particolare. Il medico (prof. Ponchietti) e i suoi collaboratori mi hanno preparato all'intervento, operato e seguito successivamente con professionalità e gentilezza.

Patologia trattata
Pene curvo.



Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Assurdo

Arrivo per una visita da un'altra città, avevo l'appuntamento per le 15.30 con il prof. PONCHIETTI; non si riesce a trovare il medico in questione, c'erano appuntamenti delle 14.30 che aspettavano, l'infermiera sorridendo dice "ogni tanto ce l'ha storta dipende da come si alza".. ma come mi domando, così si fa? Intanto arriva un medico, tutto imbarazzato della situazione, fa entrare le visita e prende tempo sperando che il prof. arrivi. Niente, buio totale, intanto l'infermiera dice ad alcuni pazienti che magari potevano passare alle 17.00 che sicuramente sarebbe venuto (a quell'ora visitava a pagamento); infatti alle 16.50 arrivano delle persone e 5 minuti dopo arriva il professore che, fregandosene di tutti, accoglie in un altro ambulatorio trattenendosi 20 minuti. Intanto io entro e il prof. sparisce, trovo il malcapitato sostituto e mi lamento della cosa dicendogli che venivo da lontano; lui, capendo la situazione, salta il protocollo e lo chiama al telefono. Allora arriva tutto scocciato, il sostituto gli dà in mano il certificato della mia patologia. Il medico gli fa notare da dove venivo e allora si è fermato a darmi qualche spiegazione, ma nel frattempo mi chiedeva tutte le analisi di questo mondo, che io prontamente gli davo (voleva mollarmi.. aveva da fare con i privati); infatti mi ha mollato alla fine chiedendomi di fare un esame (che io avevo già fatto vedere) dicendo che era vecchio. Poi si alza e va via senza dire niente neanche un buona sera.
Lascio a voi l'interpretazione del tutto.

Patologia trattata
Pene curvo.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

dopo anni dall'operazione sento gli stessi sintomi

Mi sono operato circa 5 anni fa al policlinico di Siena, causa varicocele di terzo grado. l'operazione che mi proposero non era quella tradizionale, ma fatta attraverso delle sonde.
Operazione bene riuscita, trattamento ottimo. in pratica un buonissimo reparto d'ospedale. basta dire che alla fine mi è anche dispiaciuto andarmene.. Solo che ultimamente risento gli stessi sintomi di allora... vorrei sapere che dovrò fare..

Patologia trattata
varicocele di terzo grado (operazione non tradizionale).



Altri contenuti interessanti su QSalute