Cardiochirurgia Santa Chiara Trento

 
4.7 (11)
Scrivi Recensione
Il reparto di Cardiochirurgia dell'Ospedale Santa Chiara di Trento, situato in Largo Medaglie d'Oro 1, ha come Direttore il Dott. Angelo Graffigna. Il reparto si occupa del trattamento chirurgico conservativo di tutte le cardiopatie dell'età adulta. La Divisione è strutturata su: Reparto di degenza, dotato di 2 stanze di degenza post-intensiva di 6 posti letto ciascuna; Sezione di Terapia Intensiva, dotata di 4 posti-letto; Sala Operatoria; Ambulatori. Fanno parte dell'equipe medica dell'unità operativa i dottori Stefano Branzoli, Eyal Calderon, Vittorio Erik Fabris, Alessandro Motta, Carlo Pederzolli, Stefano Restivo, Stefano Sinelli.

Recensioni dei pazienti

11 recensioni

 
(9)
 
(2)
3 stelle
 
(0)
2 stelle
 
(0)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.7
 
5.0  (11)
 
5.0  (11)
 
4.7  (11)
 
4.1  (11)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Cardiochirurgia d’eccellenza

Un infinito GRAZIE al Dott. Stefano Sinelli perché con il suo intervento, durato 6 ore, mi ha restituito al mio mondo ed ai miei affetti.
Un grazie allo staff infermieristico dei reparti nei quali sono transitato per la professionalità e la cortesia con cui mi hanno trattato.
Ospedale ben tenuto e pulito
Servizio catering non all’altezza di questa eccellenza.

Patologia trattata
Infarto - posizionamento di 4 bypass.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamento per un intervento urgente

Nel 2004 sono stato operato d'urgenza per dissezione aortica tipo Stanford A nel reparto di cardiochirurgia, diretto dal dr. Angelo Graffigna. Di quell'operazione ricordo soltanto che sono andato al pronto soccorso dove mi hanno fatto un elettrocardiogramma dicendomi che, se non avevo altri impegni, potevo rimanere fino al giorno dopo per eventuali ulteriori controlli. Risposi naturalmente affermativamente, ma non appena dissi al medico di turno, il dr. Fauri, che mio padre era morto ad appena 64 anni per rottura dell'aorta, fui subito sottoposto ad altri esami e da quel momento io non ricordo più nulla se non quando sono stato dimesso dopo 11 giorni passati in coma farmacologico nella sezione di terapia intensiva. Dopo la riabilitazione, fatta in parte all'ospedale S. Pancrazio di Arco (TN), da dove chiesi di andarmene perché trattato veramente male da una psicologa di cui non voglio assolutamente parlare, e successivamente all'ospedale S. Giovanni di Mezzolombardo (TN), dove invece mi trovai benissimo. Finita la riabilitazione ho ripreso la mia vita normale, evitando soltanto poche cose fra le quali viaggi, mare, montagne sopra i 1500 m, eccessive fatiche. Da allora non ho più avuto problemi di cuore, come peraltro risulta dai controlli cardiologici fatti annualmente.
Quello che so è quello che mi è stato raccontato successivamente e quello che ho letto nella mia cartella clinica. In ogni caso non potrò mai dimenticare la prima visita di controllo quando il dr. Graffigna mi disse chiaramente che la morte mi aveva sfiorato ed ero probabilmente uno dei pochi ad avere superato, nelle condizioni in cui ero stato ricoverato, i due lunghi e difficili interventi del 20 febbraio, per la sostituzione dell'aorta ascendente secondo Bental-De Bono con tubo valvolato (St Jude meccanica) e quello immediatamente successivo del 21 per applicazione di 1 bypass aorto-coronarico. Fatto sta che dopo oltre 12 anni sono ancora qua sano e vegeto, finché dura, pur essendo stato sottoposto in questo periodo ad altri interventi chirurgici non proprio facili, che qui non è il caso che ricordi. Per concludere vorrei dire che se nel 2004 non sono morto per dissezione aortica tutto è dipeso dal fatto che sono stato ricoverato con tempestività, operato ed assistito da personale assai preparato, di altissima qualificazione professionale e grande disponibilità, in un reparto ben coordinato. Al dr. Graffigna e a tutta la sua equipe chirurgica la mia più grande stima, che per me significa tranquillità e fiducia, e la mia più profonda riconoscenza. A tutti con grande simpatia, soprattutto al dr. Carlo Pederzolli, che più volte ho incontrato per la lettura delle tac di controllo annuale, un cordiale saluto.
Sergio Cont

Patologia trattata
Dissezione aortica tipo STANFORD A.
Sostituzione dell'aorta ascendente secondo Bentall- De Bono con tubo valvolato (St.Jude meccanica + 1 BPV VGS su CDX).
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamenti

Il giorno 25 luglio a Trento per lavoro avevo, senza alcun preavviso, un arresto cardiaco. Grazie alla presenza nell'occasione di due infermiere, che mi hanno praticato il massaggio, e alla rapidità dell'intervento con il defibrillatore, avevo salva la vita e venivo portato all'Ospedale S. Chiara. Il giorno 5 di agosto venivo operato dal Dott. Branzoli e mi venivano applicati due by-pass a cuore battente utilizzando l'arteria mammaria.
Non ho parole per ringraziare per l'umanità e la professionalità. In un momento per me così difficile, dal Primario all'OSS, al frate che passava per i Reparti, ho trovato competenza e comprensione. Grazie dal profondo del cuore.

Patologia trattata
Applicazione di due bypass coronarici a seguito di arresto cardiaco.

Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Sostituzione Aorta e valvola aortica in emergenza

Inviato con ambulanza da Brunico alle 03.00 del 16 febbraio, appena arrivato all'unità alle 5.00 di mattina sono stato operato con la massima urgenza dal Dott. Graffigna e dalla sua efficientissima squadra. Mi hanno sostituito l'aorta la valvola aortica con circolazione extra corporea e temporanea sospensione del battito cardiaco. L'intervento è durato più di 5 ore! Io sono rimasto in sedazione sino alle 14.00 del giorno successivo, mentre l'equipe di rianimazione ha evitato qualunque possibile rischio. Mi sono svegliato perfettamente cosciente ed in possesso di tutte le mie facoltà.
Non potrò mai ringraziare abbastanza per il coraggio è la dedizione con cui è stato affrontato il difficilissimo intervento in situazione molto critica. Tutto il resto è stato allo stesso livello di eccellenza della operazione subita. Mi sembra impossibile fare di più e meglio.

Patologia trattata
Sostituzione aorta e valvola aortica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Il meglio, in tutto.

L'eccellenza in tutto. Sono stato operato dal Dott. Angelo Graffigna e, credetemi, non ci sono parole che riescano a rendere l'idea della professionalità, della competenza e dell'umanità sua, di tutto il suo staff e di tutti gli infermieri. Ho subìto un intervento che mi spaventava moltissimo, ho 72 anni ed ero veramente terrorizzato... e tutti loro mi hanno spiegato con molta pazienza come si sarebbe svolta l'operazione, come sarebbero stati il post-operatorio e la riabilitazione. Mi sono stati vicini, mi sono sentito a casa, davvero. E ho notato come veramente, tutti dal primo all'ultimo, siano competenti e preparati. L'intervento è andato bene e ringrazio di vero cuore tutti loro, dal primo all'ultimo, per come hanno saputo prendersi cura di me.

Patologia trattata
Sostituzione valvola mitralica + 2 bypass.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
3.0

Operazione di due bypass coronarici

Tutto molto positivo, si nota subito la grande professionalità.
Unico inconveniente che mi ha molto rattristato, è che una infermiera ha volutamente male interpretato le mie parole; cioè, io le confidai che mi dovevo sbrigare a guarire perchè avevo del lavoro urgente da fare, lei invece riportò ai suoi colleghi che io volevo andarmene in fretta da questo reparto, come dire che non mi trovavo bene e da qui mi sono capitate alcune cose spiacevoli...
Comunque sono molto contento di come è andato il mio intervento e consiglio a tutti di non ascoltare le persone che riportano le chiacchiere, specialmente in questi luoghi..

Patologia trattata
DUPLICE BYPASS A CUORE BATTENTE.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grande reparto

Il 6 dicembre 12 sono stato operato in questo reparto e non ho parole per ringraziare tutti. Sono veramente grandi in tutti i sensi, dal primo all'ultimo. Grazie e grazie..

Patologia trattata
Sostituzione valvola aortica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grande professionalità da parte di tutti

11 anni fa, dopo un infarto, sono stato sottoposto ad intervento chirurgico di 4 by-pass e non dimentichero' mai le cure ricevute da tutto il personale che opera in questo reparto. Un grazie di cuore a tutti.

Patologia trattata
INFARTO (BY-PASS AORTOCORONARICI).
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
2.0

Grandi dott. Graffigna e staff tutto

Ho subìto un intervento di sostituzione valvolare e di by-pass risolti dal dottor Graffigna con mani sante. L'intervento è stato drammatico con vari grossi problemi intraoperatori, tanto da dover trascorrere in rianimazione una settimana a torace aperto per essere pronti a tutto. Sono salvo ,il primario mi ha letteralmente salvato la vita. Non lo scorderò mai. Grandi tutti, compresi gli anestesisti che troppo spesso dimentichiamo.

Patologia trattata
By-pass e sostituzione valvolare.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Tutto perfetto: grazie dott. Graffigna

Come il dottor Graffigna Angelo e la sua squadra non c'è altro nel mondo! Mi ha salvato la vita e ora mi sento come tutte le altre persone e posso fare anche lo sport con la mia nuova valvola meccanica! Il bello è che non mi sento più male e sono già passati 3 anni! Ho incontrato all'ospedale Santa Chiara un personale gentilissimo e una grande pulizia! Complimenti!

Patologia trattata
Impianto di valvola meccanica.
Voto medio 
 
3.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

considerazioni

Sono di Trento e sono orgoglioso del reparto di Cardiochirurgia fondato dal professor Martinelli (scuola di Pavia) e altrettanto validamente diretto ora dal dottor Angelo Graffigna: reparto che si colloca ai primi posti per mortalità operatoria in Italia. La cosa indecorosa invece è la struttura nella quale lavorano i medici e ricevono cure i pazienti. Un reparto così affiatato e valido non merita certo l'ubicazione attuale, visto che giungono qui anche malati di altre regioni. Non meravigliamoci poi se i primari se ne vanno!

Patologia trattata
Cardiaca.


Altri contenuti interessanti su QSalute