Chirurgia pediatrica Ospedale Garibaldi Nesima

Chirurgia pediatrica Ospedale Garibaldi Nesima

 
4.5 (19)
Scrivi Recensione
Il reparto di Chirurgia pediatrica dell'Ospedale Garibaldi- Nesima di Catania, situato in Via Palermo 636, ha come Responsabile il Dott. Sebastiano Cacciaguerra. Il reparto eroga prestazioni in regime di ricovero ordinario, di ricovero d'urgenza collaborando col pronto soccorso pediatrico, l'UTIN e l'UTIP, di day surgery ed ambulatoriale (ambulatori polispecialistici al piano terra). Fanno parte dell'equipe dell'unità operativa i dirigenti medici Dott. Cottonaro Giuseppe, Dott. Lebet Massimo, Dott. Mancuso Antonio, Dott. Papale Antonello, Dott. Stranieri Giuseppe.

Recensioni dei pazienti

19 recensioni

 
(15)
 
(2)
3 stelle
 
(0)
 
(2)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.5
 
4.8  (19)
 
4.5  (19)
 
4.5  (19)
 
4.3  (19)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

GRAZIE Dott. Cacciaguerra

Consiglio vivamente a chi avesse un bimbo/a con una patologia che richiede un intervento chirurgico, di rivolgersi a questo ospedale e al dottore Cacciaguerra. Professionalità, chiarezza, attenzione e dedizione al lavoro e a tutti i piccoli pazienti. Tutto il team fortissimo gentile e attento non solo ai bimbi ma anche alle mamme. Non so che dire, GRAZIE a tutti i dottori, gli infermieri, gli ausiliari. Alla dottoressa Con i capelli ricci biondi che ha operato insieme a Cacciaguerra per i suoi sorrisi tranquillizzanti, alla dottoressa robusta dolce con gli occhiali per avermi abbracciata, all’infermiera del reparto con i capelli neri che ha abbracciato tante volte Giulio durante i prelievi, al capo reparto per avermi indicato la strada per andare a fare l’ecografia quando mi ero persa; e grazie alla dottoressa Ippolito per il suo senso pratico, la sua velocità e chiarezza. Grazie a tutti davvero.

Patologia trattata
Stenosi del giunto rene sx.



Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Umiltà e massima professionalità

Sentiamo doveroso esprimere il nostro apprezzamento e ringraziamento a tutto il reparto di Chirurgia Pediatrica dell'Ospedale Garibaldi Nesima che da più di 3 anni segue amorevolmente nostro figlio nato con una malformazione anorettale.
Oggi grazie agli interventi effettuati dal Dott. Cacciaguerra il nostro bimbo è sano, allegro, dinamico come tutti i bambini della sua età.
Abbiamo finalmente ritrovato la serenità cha avevamo perso.
Tutto questo lo dobbiamo al Dott. Cacciaguerra e al suo gruppo di lavoro, che quotidianamente con grande professionalità e umiltà cura i piccoli pazienti.
Con mia moglie abbiamo trascorso molto tempo in questo reparto prendendo consapevolezza e conoscensa della loro bravura, siamo contenti di non aver dato retta a quanti ci consigliavano di portare il bambino al nord.
Questa mia recensione spero sia utile ad altri genitori che sconoscono l'altissima professionalità del reparto, grazie al quale tanti viaggi della speranza possono essere evitati.
Caro dottore Cacciaguerra: "per aspera sic itur ad astra".
Un grande bacio dal piccolo Giuseppe a tutta la Chirurgia Pediatrica del Garibaldi Nesima.

Patologia trattata
MAR.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

ECCELLENTE REPARTO

Ho conosciuto il reparto di chirurgia pediatrica del Garibaldi la notte in cui nacque mio figlio ed in situazione di totale emergenza, ho trovato estrema professionalità e competenza. Successivamente abbiamo passato diverse settimane, in più ricoveri, nel reparto di chirurgia Pediatrica e sempre ho potuto constatare umanità e professionalità in ogni operatore. Degna di nota è la disponibilità del dott. Cacciaguerra, sempre pronto a rispondere anche anche via telefono a qualsiasi nostra richiesta e/o chiarimento. Ad oggi è l'ospedale pediatrico di riferimento per la mia famiglia senza alcun dubbio.

Patologia trattata
Atresia esofagea.



Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Ringraziamento

Ottimo reparto in cui si coniugano competenza ed umanità. Il tutto magistralmente guidato dal fantastico dott. Cacciaguerra.

Patologia trattata
Esiti chirurgici.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Stenosi del piloro

Il 16 agosto, dopo 5 giorni in cui il nostro Tommaso vomitava a getto dopo ogni poppata e dopo due visite in altri ospedali senza esito, su consiglio della pediatra ci siamo recati al pronto soccorso del Garibaldi-Nesima. Lì Tommaso è stato prontamente visitato e a seguito di ecografia, gli è stato diagnosticata una stenosi del piloro. Lo hanno alimentato e idratato artificialmente e, eseguito le analisi preoperatorie, il 17 agosto è stato operato. Dopo un'ora di interminabile attesa, i medici ci hanno comunicato che l'operazione era riuscita e Tommaso stava bene. Dopo altri sei giorni di degenza e un'altra ecografia, siamo tornati a casa. Volevamo ringraziare il primario Dott. Cacciaguerra e il suo staff per l'amore e l'attenzione con cui si sono presi di cura del nostro Tommaso, tutto il personale di corsia, sempre disponibile e cortese, e i volontari che donano a tutti i bimbi, allegria e spensieratezza.

Patologia trattata
Stenosi pilorica.
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Idrocele testicolo

Dopo aver atteso 7 mesi per un intervento al testicolo/ idrocele del mio piccolo di 1 anno e mezzo (ma per carità eravamo già stati avvertiti dei tempi), siamo stati contattati i primi di Giugno ed abbiamo effettuato prelievo e visita anestesiologica, nella quale abbiamo immediatamente chiarito che nostro figlio è allergico alle proteine del latte e all'uovo (seguito al policlinico di Messina) e bronco reattivo. Abbiamo verificato che in cartella fosse scritto tutto e attenzionato che tutto fosse chiaro, dati i precedenti del bambino. Saremmo stati chiamati nell'arco di due tre giorni al massimo, per effettuare l'intervento. Bene, si sono dimenticati di noi??? con le mille difficoltà per mettermi in contatto con il reparto, sono riuscita a parlare con una operatrice che mi ha comunicato che stavano chiudendo la sala operatoria per gli interventi programmati in vista del periodo di ferie e, data la situazione all'apertura del 24 Agosto, saremmo stati i primi ad essere richiamati. La telefonata è arrivata il 28, il 30 toccava a noi. Inutile dirlo, abbiamo dovuto ripetere il prelievo, traumatizzando il bambino per l'ennesima volta, ma fosse solo questo... Il bimbo è stato preanestetizzato e insieme alla sua mamma è entrato in sala operatoria dove tutto era pronto; il mio istinto, che ha prevalso su tutto, ha fatto sì che ribadissi anche in quella circostanza che stavano trattando un bimbo bronco reattivo e... ecco che si sono guardati con stupore e la cosa non mi ha tranquillizzato per niente. Per farla breve, l'anestesista ha bloccato l'intervento perchè il bimbo doveva fare una terapia preventiva di cui, a questo punto, si erano dimenticati di dirmi. Si poteva evitare tutto a quel povero bimbo, che non vi dico quello che ha vissuto nei due giorni dopo per la paura, se solo non ci fosse stata superficialità e negligenza che potevano costare la vita di Jacopo. In un primo momento abbiamo ricevuto le scuse da parte del personale e dall'anestesista di turno, che ha semplicemente fatto il suo dovere in quell'occasione, ma subito dopo l'arrivo della forza dell'ordine e della mia denuncia si sono defilati. Per non parlare del Dott. Cacciaguerra, che non è mai venuto a scusarsi o a chiedere spiegazioni al suo staff.
Il bambino subirà l'intervento, ma MAI più al Garibaldi, dove non è l'unica esperienza negativa che ha ricevuto.

Patologia trattata
Idrocele.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
4.0

Ringraziamento

Un ringraziamento particolare va al Dott. Sebastiano Cacciaguerra per la serietà e professionalità dimostrataci! Intervento riuscito al nostro piccolo orsetto di 3 mesi Alessandro (ernia inguinale).

Patologia trattata
Ernia inguinale.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Ringraziamento

Una struttura prossima all'eccellenza. Nella nostra Sicilia ne abbiamo tanto bisogno, soprattutto per noi che veniamo dal centro. Un grazie di cuore a tutto il personale e a chi lo dirige.

Patologia trattata
Appendicite acuta gangrenosa perforata - peritonite.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Intervento Ipospadia

Ringraziamo il Dott. Cacciaguerra e tutta la sua equipe per la competenza e la gentilezza dimostrate durante il ricovero del mio piccolo pargoletto. Un ringraziamento speciale al mitico Dott. Mancuso e a tutto il personale del magnifico reparto, da far invidia a tutta Europa! Un esempio da seguire sotto tutti i punti di vista.

Patologia trattata
Ipospadia.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie a tutti

Il 31-01-14, hanno operato per testicolo ritenuto il mio piccolo AURELIO di 18 mesi; non vi dico l'ansia con la quale noi genitori abbiamo affrontato questo intervento, però grazie a Dio è andato tutto bene. Con questa recensione volevo ringraziare tutta la squadra del reparto per la loro umanità, competenza e cortesia che li rende unici.
Un saluto al prof. Cacciaguerra, un medico che con spirito di abnegazione ogni giorno si prodiga per aiutare i piccoli pazienti dell'ospedale' una persona squisita, un Uomo un Padre un Amico.
Un abbraccio fortissimo va ai papà ad alle mamme che ogni giorno transitano per il reparto, augurandogli sempre imbocca al lupo e coraggio per loro e per i loro figli.
Per ultimi, ma prima di tutti, un bacio a tutti i bimbi, che il Signore che li ama tanto non li abbandoni mai perchè sono loro il nostro futuro, la nostra innocenza, la nostra vita stessa!!!

Patologia trattata
Testicolo ritenuto.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Chirurgia pediatrica

Ringrazio il Dott. Cacciaguerra per la professionalità, la gentilezza e competenza. Il suo team è ben organizzato e gentile, ringrazio la signora Pina e, mi dispiace non ricordare il nome, la signora bionda, della stessa stanza, gentilissima e disponibile anche al telefono.
Un ringraziamento va inoltre al Dott. Mancuso per la sua disponibilità e professionalità.
Dottore Cacciaguerra che dirle ancora, complimenti a tutti, grazie di tutto e continuate così; chissà, magari tra qualche decennio le cose in questa triste isola cambieranno.
Ci auguriamo di non avere mai bisogno, e lo auguriamo a tutti.

Patologia trattata
Reflusso vescicoureterale in bambino di 4 anni.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Intervento chirurgico neonato 11 mesi

Ho conosciuto il reparto di chirurgia pediatrica in occasione dell'intervento di mio figlio per una ipospadia di primo grado.
Durante la degenza post operatoria tutto il personale, dal primario ai chirurghi passando per gli infermieri e il personale delle pulizie, hanno sempre dimostrato professionalità e competenza nel loro lavoro.
Mi ha impressionato in particolar modo il loro modo semplice di comunicare con i genitori, che durante la degenza del figlio sono molto apprensivi.

Patologia trattata
Ipospadia di primo grado.
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

Ringraziamento

Sono la mamma di una bambina di 9 anni dimessa stamani dalla chirurgia pediatrica (repons. dr. Cacciaguerra). Rispetto ad altri casi fin qui letti, forse quello di mia figlia sembrerà banale, ma chi è mamma o papà capirà che, di fronte alla salute del proprio figlio, i sentimenti e le paure che si provano non cambiano. Ecco perché voglio ringraziare ancora una volta i dottori Lebet e Papale della chirurgia pediatrica non solo per la competenza, ma per la cortesia, la disponibilità e l'umanità che hanno dimostrato. Lunedì 19 agosto abbiamo portato mia figlia Angelica al P.s. pediatrico (ore 13.35). Da lì a poco dopo essere stata visitata con codice giallo dal medico di turno, è stata ulteriormente vista dal dr. Papale e, dopo un ecografia, portata in sala operatoria (ore 16.00) per una appendicite acuta sfociata in peritonite. Alle 17.45 è uscito dalla sala operatoria il dr. Lebet che ci ha rassicurato sulle condizioni di Angelica. Nei giorni successivi sia lui che il dr. Papale sono stati molto presenti e disponibili a tutte le domande e i chiarimenti richiesti. Anche il personale infermieristico è stato professionale e disponibile, soprattutto nella persona della sig.ra Anna, sempre sorridente e disponibile anche durante i momenti di maggior lavoro in reparto. Grazie veramente a tutti e ancora una volta al dr. Papale e al dr. Lebet. Per qualche momento ho creduto di dover affrontare il peggio, ma grazie a loro tutto è andato bene.
Matilde, una mamma riconoscente.

Patologia trattata
Appendicite acuta con peritonite.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Chirurgia pediatrica

Voglio condividere la nostra esperienza affinchè altri sappiano che non necessariamente dobbiamo fare interminabili e costosi viaggi per curare i nostri figli.... Chiara, una bambina di 7 anni, il 18 novembre 2012 avverte una forte colica al fianco destro, così forte da finire ripetutamente all'ospedale di Augusta per sospetta appendicite fino a deciderne il ricovero. La mattina seguente, visti i valori normali dei globuli bianchi, decidono di eseguire un'ecografia con la quale le diagnosticano due cisti di 4,5 cm. ciascuna, di dubbia natura, nella zona pelvica. Subito si decide per il trasferimento della bambina all'ospedale di Lentini, dove poteva essere visitata dalla ginecologa, la quale, escludendo la natura tumorale di tali cisti, conferma la diagnosi. Ma per nostra fortuna Chiara è troppo piccola per essere operata in quell'ospedale, così ci fissano un appuntamento con il chirurgo pediatrico del Garibaldi Nesima, il dott. Sebastiano Cacciaguerra. Uno sconosciuto per noi... ci possiamo fidare??? ci chiediamo. Questo dubbio però viene rimosso al nostro primo appuntamento... un dottore che ispira subito fiducia, semplice, in gamba e soprattutto competente. Alla prima ecografia, eseguita al Garibaldi in presenza del dott. Cacciaguerra, la diagnosi cambia però totalmente. Il dottore ci rassicura subito che già aveva trattato un caso simile, anche se però intravedeva una complicanza nella complicanza. Arriva il primo intervento che libera Chiara da quei dolori che per quasi un mese non le lasciavano vivere più la sua normalità. Dopo questo intervento però ci accorgiamo di aver risolto in parte il problema di nostra figlia. Infatti ne spunta uno ancora più logorante, non tanto per i dolori (quelli erano spariti), ma per sette lunghissimi mesi la bambina si trova ad affrontarne uno che alla lunga l'avrebbe logorata anche psicologicamente. Abbiamo apprezzato tanto l'umiltà del dott. Cacciaguerra che non sa dare una risposta immediata a tutto ciò, ma ci promette di non abbandonarci e di cercare più notizie possibili per risolvere il problema. Infatti, dopo mesi che non ci sentivamo, fu proprio l'infermiera sua assistente a chiamarci per fissare un colloquio con il dottore in ospedale, il quale illuminato, anche dalle nostre incessanti preghiere, decide di fare altri esami approfonditi. Finalmente avevamo nome e cognome del problema: oltre all'utero bicorne, Chiara aveva un abbozzo di rene di 1 cm. posizionato vicino al coccige. L'intervento era complesso, fu subito chiaro il dottore. Noi preoccupati e sofferenti, ma con una immensa fiducia della sua professionalità e di quella della sua equipe, abbiamo per la terza volta affidato la nostra Chiara nelle loro mani... e ce l'hanno ridata sana con il problema risolto. Un grazie va anche alla dott.ssa Fornito della medicina nucleare per la sua oltre che grande professionalità, anche per la sua immensa umanità.
Ecco chi sono gli ANGELI a portata di mano: quelli che del loro mestiere ne fanno una vocazione. GRAZIE!!!!

Patologia trattata
utero bicorne e maformazione del rene destro
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Una realtà Siciliana che funziona!

Il nostro piccolo Filippo, di due anni e mezzo, è nato con una malformazione ano-rettale e con le complicanze annesse.
Il primo intervento è avvenuto quando il bambino non aveva completato le sue prime 24h di vita, e da lì ha subìto altri sei interventi, di cui quattro molto importanti e vari ricoveri (...ha collezionato così tante ore di sala operatoria che ci riesce doloroso quantificare con precisione!)
I ricoveri più lunghi sono durati un mese, altri 15 giorni; quando ci è andata bene una settimana!
Le nostre paure, tensioni, preoccupazioni, sono state vissute nel reparto di chirurgia pediatrica dell'ospedale "Garibaldi Nesima"a Catania, dove la professionalità, la disponibilità, l'accoglienza e la competenza dei medici chirurghi, degli anestesisti e delle infermiere, hanno reso i nostri ricoveri meno traumatici.
La nostra gratitudine, ci è doveroso specificare, va innanzi tutto al Dott. Sebastiano Cacciaguerra, la cui disponibilità ed umiltà ha dato forza ad una professionalità indiscussa, rendendoci così tanto fiduciosi del suo operato, da affidargli il nostro piccolo Filippo senza remore.
Tutte le volte siamo andati incontro a notevoli difficoltà, anche logistiche, perché l'ospedale dista 100 km. dalla nostra città, ma ad ogni dimissione abbiamo provato un opprimente senso di impotenza per il timore di non farcela da soli, senza il supporto emotivo e l'amorevole capacità operativa di tutta la squadra del reparto, senza distinzione, dal Primario alla più giovane delle infermiere.
Questa nostra condivisione è dettata dal cuore, con il sangue freddo di eventi ormai digeriti, per l'ORGOGLIO di rendere pubblica una REALTÀ SICILIANA CHE FUNZIONA, che non conosce "i privilegi delle persone che contano"... Un posto in cui nostro figlio è stato chiamato per nome!

Patologia trattata
Malformazione ano-rettale.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ipospadia e prepuzioplastica

Il team del dott. Cacciaguerra ci ha assistito egregiamente durante i due ricoveri. Tutti si sono mostrati amichevoli e professionali, il reparto è funzionante e abbastanza organizzato. Il dott. Cacciaguerra è un professionista molto competente e ci ha aiutato a capire, affrontare e superare con serenità le varie problematiche prima e dopo gli interventi. E' sempre molto disponibile sia dentro che fuori l'ospedale. Ci auguriamo di non doverci più tornare, ma se succederà sappiamo che il nostro piccolo sarà nelle mani di persone competenti, professionali e amichevoli, proprio come il dott. Cacciaguerra.

Patologia trattata
Ipospadia e prepuzioplastica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Atresia esofagea con fistola

Siamo i genitori della piccola Greta Raniolo, nata il 04/06/2013, affetta da una malformazione congenita (atresia esofagea con fistola). Per fortuna al mondo esistono dei medici tanto tanto in gamba come il Dott. Sebastiano Cacciaguerra, chirurgia pediatrica Arnas Garibaldi, capaci di salvare la vita ai nostri piccoli. Un immenso grazie!

Patologia trattata
Atresia esofagea con fistola.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

La mia esperienza

Capisco la rabbia e la sofferenza alla quale siamo chiamati noi genitori in questi casi (in riferimento alla esperienza del sig. Mario nella recensione che precede la mia), ma non posso non spezzare una lancia nei confronti di tutti i reparti pediatrici dell'ospedale Garibaldi nesima.
Mio figlio è nato con delle malformazioni congenite, una atresia all'esofago con fistola, ano imperforato e fistola all'uretra.. ed è stato trattato chirurgicamente sin dal primo giorno di nascita, per ben tre volte dal dottor Sebastiano Cacciaguerra (per me lui è il secondo padre di mio figlio) e dalla sua equipe.
Dire che la terapia intensiva neonatale sia gestita come E.R. medici in prima linea è dire poco, tutti sono all'altezza, sempre operativi e competenti.. La chirurgia per me è il fiore all'occhiello del Garibaldi e raggiunge la massima espressione di preparazione tecnica e di umanità proprio nella persona di Cacciaguerra, sempre disponibile, preparato e umano (a me, come ad altri, continua a dare consigli anche da casa, meglio di un pediatra). Poi certo, i ricoveri in pediatria non sono mai facili, ma da nessuna parte io sono stato a Padova o al vicino Cannizzaro ed in nessun ospedale troverà pace, ma solo perché di fatto si affronta un problema tanto grande come il ricovero di un bimbo operato, e difficilmente ci si può sentire a proprio agio.
Aggiungo che in totale, in 14 mesi, il mio piccolo è stato ricoverato tante volte, e mai a mia moglie è mancata l'acqua; certo non era il massimo il soggiorno, ma per ovvi motivi..
Per quanto riguarda poi gli scorbutici, è un fattore umano, in tutte le attività dove si ha rapporto con gli esseri umani avviene e sta molto al nostro buonsenso creare armonia, anche nei momenti più duri.
Un ospedale di sicuro non è un resort...
Colgo l'occasione per ringraziare ancora tutti....

Patologia trattata
Atresia esofagea con fistola, malformazione ano-rettale con fistola, infezioni urinarie ecc..
Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
1.0

REPARTO CHIURURGIA E PEDIATRIA

Infermieri e dottori sempre scocciati e dai modi scortesi, impreparati e "scarica barile". Meno male che il primario chirurgo, dott. Cacciaguerra, oltre ad essere il migliore, è affidabile. Il reparto ha zero assistenza, servizi pari al nulla.. Si consideri che alla madre non vi è portata neanche l'acqua e per mangiare o fare colazione deve necessariamente abbandonare la prole lasciando la stanza e prendendo almeno due ascensori nei vicoli dei piani sottostanti, dato che l'ospedale è veramente grande e dispersivo, perdendo non meno di 40 minuti, facendo passi a gran corsa per accedere al servizio a pagamento della mensa per i piccoli ricoverati.. Lasci la stanza e ti riempiono il biberon, se sei fortunata e non è finito, come è successo a mia moglie, che è andata alle 6.00 e le è stato risposto che alle 7.00 glielo avrebbe riempito, poichè era già finito.
Il bimbo è entrato sanissimo, ma come è uscito dalla sala operatoria (l'intervento è andato molto bene): catarro e tosse fino ad avere una specie di bronchite.. sintomi normali ci dicono..; poi diarrea per tre giorni.. sintomi normali ci dicono..; poi allergia ad antibiotico.. sintomi normali ci dicono..; culetto in fiamme con piaghe a furia di pulire con alcool etilico la medicazione .. sintomi normali ci dicono...
La verità è che già al prelievo di sangue, fissato alcuni giorni prima, dovevamo cambiare ospedale: ci dicono di venire alle 11.00 e entriamo alle 14.00 in una stanza (si sentiva ancora la puzza di sigarette appena fumate) per un prelievo fatto da incompetenti che puzzavano di sigaretta e toccavano mio figlio..
Poi ci slittano i giorni per il ricovero..
Il giorno del ricovero ci dicono venite alle 11.00 e la stanza ce la danno alle 15.00..
Vi lascio immaginare.. con un neonato in grembo in corridoi pieni di malati di tutti i generi.. e valige portate a mano per diversi piani con parcheggio fuori l'ospedale.. (a pagamento ovviamente..).

Patologia trattata
IPOSPADIA.


Altri contenuti interessanti su QSalute