Medicina di Urgenza Ospedale San Martino Genova

Medicina di Urgenza Ospedale San Martino Genova

 
2.9 (7)
Scrivi Recensione
Il reparto di Medicina d'Urgenza dell'Ospedale San Martino e Cliniche Universitarie Convenzionate di Genova, situato in Largo Rosanna Benzi 10, ha come Direttore responsabile il Dott. Prof. Paolo Moscatelli. Il reparto fa parte del Dipartimento di Emergenza e Accettazione (DEA) di secondo Livello dell’Istituto comprendente, oltre a quanto previsto nei DEA di I° livello, strutture e servizi di alta specialità. Gestisce il punto di rianimazione del Pronto Soccorso, le sale di primo intervento del pronto soccorso, la sezione di Medicina d'urgenza e quella di Osservazione Breve Intensiva O.B.I., al fine di garantire una risposta a quella parte di pazienti che presenta sintomatologia e patologia tali da non permettere l'immediata dimissione e nemmeno una evidente necessità di ricovero. Fanno parte dell'equipe i dirigenti medici Caiti Matteo, Cenni Elisabetta, Magnani Ottavia, Menozzi Francesco, Merlini Massimo, Regolini Giulia, Remagnino Anna Carla, Ruzzu Gisella, Tasso Franco.

Recensioni dei pazienti

7 recensioni

 
(1)
 
(2)
 
(2)
 
(1)
 
(1)
Voto medio 
 
2.9
 
3.6  (7)
 
3.2  (7)
 
2.6  (7)
 
2.4  (7)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
3.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

GRAZIE

Il mio babbo è stato ricoverato 15 giorni in medicina d'urgenza, trasferito da neurochirurgia. La sua situazione all'ingresso era molto grave. Abbiamo trovato una équipe che si è fatta totalmente carico del paziente: anziano e con tante problematiche. I parametri sono migliorati a tal punto da poter essere trasferito per effettuare l'intervento per la rimozione dell'emorragia. Il Prof. Paolo Moscatelli e il suo staff hanno curato le patologie del mio babbo e trovato risposte anche alle "nostre" fragilità.

Patologia trattata
Emorragia cerebrale subdurale in paziente anziano - comorbilita' molto grave (scompenso cardiaco grave, "fame d'aria", problemi renali ecc.).



Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Ricovero mamma

Mia madre è stata ricoverata per ischemia cerebrale transitoria. Posso dire che i medici che l'hanno accolta in pronto soccorso e curata anche in neurologia, le hanno salvato la vita. Infermieri competenti e molto professionali. Unico problema i pochi spazi ed i pochi posti letto rispetto alle persone che hanno bisogno di assistenza.

Patologia trattata
Ischemia cerebrale transitoria.
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

ASPETTARE LA VISITA DELL'OTORINO PER 4 ORE

Mi sono recata verso le ore 18.30 al pronto soccorso per fortissimi capogiri, quasi totale mancanza di equilibrio e forte senso di nausea. Ho ricevuto immediata assistenza in portineria e sono stati anche relativamente veloci nei controlli generali. Tuttavia alle ore 20.00 il medico del pronto soccorso stabilisce necessaria una visita otorinolaringoiatrica e chiama immediatamente il medico ad intervenire. Alle ore 24.00 non avendo assolutamente nessuna notizia, salvo le dichiarazioni degli infermieri sui solleciti effettuati all'otorino, il Medico non si è presentato perciò decido di firmare per l'uscita volontaria.

Patologia trattata
Capogiri e mancanza di equilibrio.

Voto medio 
 
1.3
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
2.0

Affatto soddisfatta

Alcune infermiere sono attente, professionali ed educate, ma la maggior parte del personale medico e infermieristico l'ho trovato di pessimo livello. I medici sono inefficienti. Reparto sotto ogni livello accettabile.

Patologia trattata
Insufficienza respiratoria.
Voto medio 
 
3.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
1.0

Un grazie al dott. Bianchi

Un grazie sentito al Dott. Bianchi, che il 18 dicembre 2013 ha assistito con rispetto e calore umano mio marito Salvatore Sciarrone nelle ultime ore di vita, e che con discrezione e comprensione davvero grandi mi ha stretto la mano nel momento peggiore della mia vita.
Roberta Sallustio

Patologia trattata
Malato terminale in coma per glioblastoma multiforme.
Voto medio 
 
3.5
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

Soddisfazione!

In seguito ad incidente con moto sono stato ricoverato al Pronto Soccorso, dove in poco più di due ore ero stato sottoposto a ben cinque TAC (cervicale, cerebrale, torace, addome, colonna vertebrale), raggi X a polso, anca, femore. Otto prelievi del sangue per una infinità di valori diversi. Visita ortopedica, neurologica e chirurgica. Lamentando insensibilità alle estremità, sono stato ricoverato in O.B.I. e il giorno seguente hanno ripetuto alcune visite, alcuni esami e i raggi al polso e alle spalle. Personalmente ho trovato tutto il personale disponibile, gentile, paziente, premuroso e soprattutto preparato.
Meno lodevole la qualità del cibo e sufficiente la pulizia degli ambienti.
Ma considerate la risorse economiche degli ospedali, sempre più scarse, e la mole di lavoro a cui tutti sono obbligati, valuto il servizio medico molto buono e i servizi più che accettabili.
Purtroppo la carenza di macchinari, di medici e di posti letto, costringe a lunghe attese i pazienti meno gravi.
Non escludo che nella quantità si possa incontrare anche personale di bassa qualità, così come in ogni tipologia di ambiente lavorativo.

Patologia trattata
Traumatologica d'urgenza.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

una vergogna!

Capisco che i ricoverati sono molti, che è un reparto di passaggio per poi essere ricoverati nel reparto di competenza, ma in quel reparto la dignità umana è azzerata!
I medici e le infermiere hanno troppo da fare per poter seguire i singoli casi.
I ricoverati sono tutti insieme, uomini e donne, padelle e pappagalli vengono messi senza alcuna privacy, capisco che sono ammalati, ma sono sempre persone umane!
Per quanto riguarda il cibo, devi essere fortunato ad essere servito fra i primi perchè altrimenti rimani senza!
In un giorno mia madre è stata spostata 3 volte, in corridoio, in stanza e poi nuovamente in corridoio.
Dimenticavo... a mia madre, che è autosufficente, è stato messo un pannolone che non hanno cambiato per tutto il pomeriggio, quindi aveva lenzuola e pigiama completamente bagnati!

Patologia trattata
Crisi respiratoria


Altri contenuti interessanti su QSalute