Neurologia 1 Molinette

 
4.1 (5)
Scrivi Recensione
Reparto
Il reparto di Neurologia 1 universitaria dell'Ospedale Universitario Molinette San Giovanni Battista di Torino, situato in corso Bramante 88/90, ha come Direttore responsabile il Prof. Adriano Chiò. Il reparto, inserito nel Dipartimento di Neuroscienze e Salute Mentale, è Centro Sclerosi Multipla, Centro Malattie Neuromuscolari e Centro Regionale Esperto Sclerosi Laterale Amiotrofica (CRESLA) e malattie del motoneurone. Ambulatori specialistici gestiti dal reparto: Ambulatorio di Neuroimmunologia, Ambulatorio Atassie e malattie neurologiche rare, Ambulatorio di consulenza e diagnostica neurogenetica, Ambulatorio Cefalea, Ambulatorio Demenze. L'attività di rilievo viene esplicata nei seguenti ambiti: sclerosi laterale amiotrofica (SLA) e delle altre malattie dei motoneuroni; demenze (malattia di Alzheimer, demenze frontotemporali, ecc.) nell'ambito del CDCD; malattie neuromuscolari (distrofie muscolari, miopatie congenite, miastenia, atrofia muscolare spinale); malattie demielinizzanti (sclerosi multipla, leucoencefalopatie); patologie neuroimmunologiche (vasculiti del sistema nervoso centrale, encefaliti disimmuni, complicanze neurologiche di malattie reumatologiche e sindromi paraneoplastiche neurologiche); atassie e malattie neurologiche rare; consulenza e diagnostica neurogenetica; consulenza neuropsicologica e neurocognitiva; laboratorio di neuropatologia e neuroimmunologia (su liquor e su siero).

Recensioni dei pazienti

5 recensioni

Voto medio 
 
4.1
Competenza 
 
3.8  (5)
Assistenza 
 
4.4  (5)
Pulizia 
 
3.8  (5)
Servizi 
 
4.4  (5)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
3.0
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

Sclerosi multipla

Mia moglie ha la sclerosi multipla e quindi è ottoposta a visite periodiche.
Il reparto risulta pulito e ordinato e le visite si svolgono secondo le tempistiche previste.
Scarso il supporto fuori orario (hanno dato un numero di telefono cui non risponde mai nessuno, nè negli "orari di ufficio", nè negli orari in cui è previsto un servizio di risposta telefonico).
Mia moglie è abbastanza stabile e le uniche opzioni suggerite di trattamento della patologia sono di tipo farmacologico: nulla per quanto riguarda le nuove terapie, la dieta, suggerimenti nello stile di vita.
Per la CCSVI il commento non è stato di tipo scientifico ma comportamentale: "Zamboni si è comportato male" ...bòh!
Continuano a proporre farmaci (in alternativa a quello utilizzato) che in altri ospedali sono utilizzati in casi estremi e con forti e gravi effetti collaterali.

Patologia trattata
Sclerosi multipla.


Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

MAV NON OPERATA

La mia M.A.V., situata sul lato destro del cranio, può avere conseguenze di epilessia nella maggior parte dei casi; visto che la lunghezza è superiore ai 3,5 cm., si procede con una doppia operazione dove un chirurgo prima con un microcatetere chiude con la colla i vasi circostanti la MAV per ridurre il più possibile il sanguinamento, poi procede alla asportazione della MAV stessa. Il paziente nell'80% dei casi (con i miei 51 anni) rischia di avere MOMENTANEAMENTE il blocco del lato sinistro del corpo, ma ci sono stati molti casi in cui il paziente dopo solo due settimane si è alzato da solo dal letto.. Tutto dipende dalla sicura complessità dell'intreccio nel nidus della MAV, e chiaramente solo il chirurgo che apre può sapere e non prima, in quanto non vi è certezza fino alla visione dello stesso, cioè all'apertura del cranio.
Dopo due settimane di ricovero, mi ricordo solo un dottore nella sala TAC con le mani alzate che diceva: NO QUESTO NON LO OPERO.
Subito non ho dato peso a questa frase, in quanto sotto cura di farmaci la mia MAV non mi faceva ragionare, ma ora che ho compreso in pieno quello che mi avete fatto, farò quel poco che è possibile a persone come me.. Io sto ancora male, deambulo a malapena; e tutto ciò per un dottore che non ha voluto compiere il suo dovere, anche se ad alto rischio. Non è colpa mia se non sapeva che un giorno gli sarebbe capitato un intervento difficile, dovrebbe sapere che fa un mestiere dove si corrono anche questi rischi.

Patologia trattata
MAV lato DX del cranio.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
5.0

Visita Neurologica

Ho girato parecchi ospedali, Milano, Biella, Ivrea, ecc.. tutti per un problema neurologico: una C.S.M.A, cioè atrofia multisitemica (tipo cerebellare). Poi sono andato a fare una visita alle Molinette e devo dire che il primo impatto mi è parso davvero buono, sono competenti, professionali, bravi.
In seguito vi dirò di più.

Patologia trattata
Atrofia multisistemica (tipo cerebellare).


Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
4.0

Reparto NEUROLOGIA 4 Molinette Torino

Sono qui stata ricoverata in regime di Week hospital per accertamenti, in quanto cado frequentemente senza perdere conoscenza. Debbo ancora fare un esame presso la medicina nucleare, poi avrò, finalmente, una diagnosi da parte loro. Nel frattempo posso dire di aver trovato competenza e professionalità.

Patologia trattata
Ancora da diagnosticare.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Miastenia gravis

I medici sono bravissimi. Peccato non mi ricordi il nome del dottore che ha avuto cura di me... Sono comunque tutti bravissimi, nessuno escluso, senza dimenticare anche i medici della Chirurgia toracica... Grazie mille per la cura...

Patologia trattata
Miastenia gravis.