Neurologia 3 Molinette

 
4.8 (11)
Scrivi Recensione
Reparto
Il reparto di Neurologia 3 dell'Ospedale Universitario Molinette San Giovanni Battista di Torino, situato in corso Bramante 88/90, ha come Direttore il Dott. Salvatore Gentile. Il reparto è parte integrante del Dipartimento di Emergenza ed Accettazione ed è quindi una Neurologia d'Urgenza, dotata come tale di Pronto Soccorso di Neurologia, attivo tutti i giorni della settimana e dedicato unicamente ai pazienti provenienti dal Pronto Soccorso. L'unità operativa ha una particolare competenza nell'ambito della diagnostica e terapia dell'Ictus e recentemente è stata autorizzata dal Comitato Etico del Piemonte a effettuare la trombosi endovenosa nella fase acuta di questa malattia. Si occupa inoltre di stati di male epilettici, polinevriti acute tipo Sindrome di Guillain Barrè, tumori cerebrali e midollari, encefaliti e mieliti, sclerosi multipla in fase acuta. Svolge inoltre attività ambulatoriale con visite riguardanti Cefalea, Epilessia, Patologie Cerebrovascolari, Sclerosi Multipla e Tossicodipendenze. La Neurologia 3 si avvale per la diagnostica di un laboratorio di Neurofisiologia, potenziato con apparecchiature ecocolordoppler e doppler transcranico per lo studio del circolo cerebrale. E' inoltre in progetto la costituzione a breve termine all'interno del reparto di una Stroke Unit.

Recensioni dei pazienti

11 recensioni

 
(10)
4 stelle
 
(0)
 
(1)
2 stelle
 
(0)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.8
 
5.0  (11)
 
4.6  (11)
 
4.8  (11)
 
4.6  (11)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

STUPENDI

Medici competenti disponibili a spiegare, ottimamente preparati e guidati dal direttore Dott. Salvatore Gentile; infermieri pronti e gentili. mai scorbutici anche in situazioni con pazienti insofferenti; personale OSS e di servizio sempre sorridente e disponibile. Che dire, mi sembrava di essere in clinica.
Bravi a tutti e soprattutto grazie a tutti.

Patologia trattata
Neuropatologia degenerativa a danno della colonna. Da risolvere con intervento chirurgico a breve.


Voto medio 
 
2.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Figlia di paziente

La recensione non è rivolta al reparto in particolare, ma il giudizio è verso il comportamento della neurologa che ha in cura mio padre, che soffre di atassia cerebellare. I problemi principali sono la mancanza di comunicazione e di rispetto verso la sensibilità del paziente. Non ritengo corretto che per parlare con la neurologa di riferimento, uno debba fare diecimila telefonate, tra cui alcune senza risposta, quelle in risposta sono frettolose e la sensazione è quella di essere abbandonati a sè stessi. La stessa dottoressa poi si prende l'impegno con il paziente di chiamarlo, per tutta una serie di esami a suo dire necessari per il controllo dell evoluzione della patologia, ma passano mesi di silenzio durante i quali la sottoscritta e l'infermiera della struttura dove risiede mio padre, provano invano a sentirla. Si dice: chi fa da sè fa per tre... Poi per spiegarti le cose usa un linguaggio tecnico e pare quasi si infastidisca se chiedi chiarimenti. Ti viene data un'ora per la visita e vieni visitato, se tutto va bene, anche dopo tre ore... Per uno in carrozzina non è il massimo della goduria. La stanza per la visita poi lascia il tempo che trova, nessuna l'assistenza per aiutare il paziente a mettersi sul lettino... Risultato finale, una visita fatta in carrozzina... La dottoressa scrive al computer, risponde al telefono, esce ed entra dalla stanza per fotocopie etc.. Ne risulta una visita estenuante dove ci si sente spettatori e non i diretti interessati... A parte la competenza, che per carità quella non si discute, per il resto la nostra esperienza è negativa. Capisco anche l'onestà intellettuale e la franchezza, ma dire in faccia alla persona malata che della sua malattia si muore... lo trovo irrispettoso... Del resto anche noi avevamo capito che questa malattia non fosse un dono per l'immortalità! Io, da figlia, mi sento di dare un consiglio alla dottoressa Laura Orsi, neurologa specialista in atassie presso le Molinette di Torino: con tutto il rispetto per il suo impegno, credo che possa fare grandi cose nel campo della ricerca, ma il contatto umano va rivisto.

Patologia trattata
Atassia cerebellare.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ottimo reparto

Un reparto di eccellenza, persone meravigliose a cominciare dal Prof. Giobbe e dal dott. Amedeo. Assistenza impeccabile da parte di infermieri e OSS.
Mia mamma è stata ricoverata 1 mese lo scorso anno, ora ho bisogno io di fare accertamenti e spero proprio di poterli fare qui.

Patologia trattata
Siringomielia, disfagia, meningioma.


Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ottima equipe Elevata professionalità e assistenza

Ricovero a ottobre 2017.
Equipe molto competente e professionale. Hanno saputo aiutarmi anche a cambiare lo stile di vita.. sono ancora in contatto con un medico del reparto che tengo aggiornato sul mio stato di salute. Hanno un meraviglioso rapporto umano con il paziente.
Ringrazio moltissimo il prof. Dario Giobbe ed il dott. Balducci che mi hanno seguita costantemente, quest'ultimo continua tuttora a darmi preziosi consigli, e la dott.ssa Glioti per il dono di coraggio che mi ha fatto in quei giorni difficili.

Patologia trattata
Mielite - CIS.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamenti al personale Neurologia 3

La scorsa settimana ho portato mia mamma all'ospedale Molinette, dove è stata ricoverata al reparto Neurologia 3 e seguita dal Dott. Giobbe. Volevo ringraziare tutto il personale (senza tralasciare qualcuno), per la disponibilità, la professionalità, la gentilezza, la cordialità. Sono stata colpita anche dall'igiene e dalla pulizia del reparto.
Grazie di cuore, vorremmo essere testimoni di un servizio ben gestito e funzionante.

Patologia trattata
Ischemia.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Guillain-Barré

Reparto eccezionale con medici e personale molto professionali; trattamento fantastico ricevuto con molta gentilezza e capacità. Il Dott. Dario Giobbe è un grande professionista dall'elevata competenza.

Patologia trattata
Sindrome Guillain Barrè.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ricovero mamma

Ringrazio tutto il personale medico ed infermieristico del reparto del dott. Giobbe.
Mia mamma ha avuto un ictus martedì 26 gennaio 2016 ed è entrata in questa unità mercoledì 27; da subito ho notato la pulizia e la grande professionalità delle persone che ci lavorano che, nonostante sapessero che non ci sarebbero state possibilità, l'hanno accudita con amore non facendole mancare mai le cure per arrivare ad una morte dignitosa...
Grazie veramente di cuore.

Patologia trattata
Ictus cerebrale.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Herpes zoster oftalmico

Complimenti al Dottor Giobbe e a tutto lo staff di medici, infermieri e OSS che mi hanno assistito con attenzione e dolcezza ogni minuto del giorno e della notte.

Patologia trattata
Herpes zoster oftalmico.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Polineuropatia demielinizzante

Sono stata ricoverata in questo meraviglioso reparto dal 05/12/2014 al 09/01/2015. Arrivata il giorno prima in pronto soccorso che non riuscivo più a camminare e muovere le mani e respiravo faticosamente con dei dolori abbastanza forti (premetto che due giorni prima ero stata trasportata in altro pronto soccorso in ambulanza e, senza concludere nulla, mi hanno rimandata a casa con dei tranquillanti), sono stata presa in carico da tre dottoresse neurologhe stupende, di cui una ragazza giovanissima ho saputo poi dopo che era la figlia del dott. Giobbe. Sono stati giorni terribili, all'inizio non riuscivano a mettermi in piedi e, anche dopo un ciclo di immunoglobuline, mi hanno dovuto fare la plasmaferesi, risolta in positivo. Sono stata inviata poi in riabilitazione per quasi due mesi. Comunque volevo fare tantissimi complimenti e un ringraziamento a tutto il personale medico, infermieri ed in particolare alle OSS, che sono veramente degli angeli!!
L'unico dubbio rimasto è che questa patologia è stata causata da un virus che però non è stato individuato, quindi vivo sinceramente un po' nel terrore con la paura che si possa ripetere.

Patologia trattata
POLINEUROPATIA DEMIELINIZZANTE (AIDP) ARTI SUPERIORI E ARTI INFERIORI.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Equipe meravigliosa, trattamento da regina

Non camminavo più. Mi sono rivolta al Pronto Soccorso e, dopo breve attesa, il neurologo dott. Amedeo mi ha visitato in modo estremamente professionale ed umano. Mi ha fatto sentire così a mio agio che mi ha dato la fiducia necessaria per sperare in una soluzione.
Dopo un ricovero, con assistenza di eccellenza da parte di tutto il personale medico, infermieristico, OSS, mi trovo in una ottima casa di cura dove vengo curata con amore ed umanità.
Che nessuno osi mai criticare questo reparto, che rende veramente orgogliosi di essere italiani.

Patologia trattata
Sindrome demielinizzante ossea e cefalica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Un'equipe competente ed efficiente

Mia mamma è approdata in quella che ora è una bella realtà a Torino: la Stroke Unit. Se non ci fosse stata, ora probabilmente lei non starebbe cercando con coraggio di uscire da quello sfortunato colpo che, in molti casi come il suo, ha un esito letale. La competenza, la serietà, la preparazione e l'umanità di questi uomini e donne hanno fatto sì che superasse la fase critica e potesse approdare, dopo più di due settimane di cure intensive, ad una struttura riabilitativa.

Patologia trattata
Ictus.


Altri contenuti interessanti su QSalute