Ospedale di Savigliano

 
3.4 (12)
Scrivi Recensione

Giudizio dei pazienti

Voto ospedale
 
3.4 (12)
Voto reparti
 
4.8 (62)
Indirizzo
Via Ospedali 14, Savigliano (CN)
Telefono
0172 719111
Il Presidio Ospedaliero di Savigliano Ospedale SS. Annunziata, situato a Savigliano in Via Ospedali 14 in provincia di Cuneo,è una struttura composta da più blocchi che ospitano 12 reparti di degenza con 285 posti letto in ricovero ordinario e 21 day hospital. I reparti di base sono: Medicina, Chirurgia ed Ortopedia affiancati alle specialità di Otorinolaringoiatria, Oculistica, Cardiologia-UTIC, Neurologia, Ginecologia ed Urologia. Presso l'ospedale è altresì attivo un reparto di ostetricia di secondo livello, di pediatria e neonatologia. Savigliano è sede del Dipartimento di Emergenza e Urgenza a cui afferiscono un reparto di Medicina e Chirurgia d'urgenza di II livello (Pronto Soccorso) e una Rianimazione con 8 posti letto.

Recensioni dei pazienti

12 recensioni

 
(4)
 
(3)
 
(1)
 
(3)
 
(1)
Voto medio 
 
3.4
 
3.5  (12)
 
3.2  (12)
 
4.0  (12)
 
2.9  (12)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Pronto soccorso

La sanità è sempre peggio. Qui è un po’ peggio del normale. Pronto soccorso al limite delle risorse. C’è solo da aspettare... ore ore ore.... portatevi le monetine, altrimenti rischiate di non mangiare o bere per uno o due giorni.
Il dolore può aspettare se non è comparso nelle ultime 36 ore; io non lo sapevo.

Patologia trattata
Cisti infiammata dolorosa. Testicoli doloranti. Codice verde.



Voto medio 
 
1.3
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
1.0

Pronto Soccorso

Ho accompagnato mia madre al pronto soccorso alle 21.00, all'una di notte non era ancora stata visitata. Persone che arrivate dopo con lo stesso codice di emergenza, sono state fatte passare prima senza alcuna motivazione.. Infermieri altezzosi, ti lasciano solo in una sala visite senza fornirti nessuna spiegazione e all'accettazione, quando cerchi di aiutare una persona anziana a dire di cosa soffre, ti zittiscono. Un unico medico che all'una di notte se ne va via in un altro reparto. All'una di notte abbiamo deciso di tornare a casa senza che sia stata effettuata alcun tipo di visita. Meno male che lo chiamano Pronto soccorso, chissa' quali sono i tempi d'attesa quando il soccorso è definito normale.

Patologia trattata
Vomito, nausea, crisi di freddo, difficoltà nel camminare e gonfiore arti.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
1.0

Pronto soccorso e reparto Medicina

Arrivo PS ore 06.00, mio padre è già lì trasportato con l'ambulanza 118 di base. Emorragia intestinale. Lo parcheggiano nel pronto soccorso con emorragia in atto. Ore 08.00 nessuno mi ha ancora detto nulla, medici e infermieri, arroganti e presuntuosi, senza un minimo di considerazione, rispondono a mala pena, scocciati, trattandomi come una deficiente, alle mie più che legittime domande sullo stato di salute di mio padre e sul da farsi. Mentre ero in attesa, un'infermiera chiede ad un signore parcheggiato anche lui al Pronto, se ha con sé i medicinali per curarlo perché loro ne sono sprovvisti (no comment, la cosa si commenta da sola), il parente del signore non ha preso molto bene la cosa! Papà viene ricoverato in Terapia intensiva, dove il personale e i medici sono più gentili, l'emorragia continua. Il giorno dopo mio padre viene trasferito in Medicina 4° piano, dove se è possibile, l'arroganza e la supponenza raggiungono il culmine, peggio che al Pronto soccorso. In breve mio padre, dall'entrata all'ospedale il 23 febbraio, domenica, è rimasto 4 giorni senza mangiare e senza bere, scarsa idratazione, mio padre ha le allucinazioni ed è confuso. Alle mie rimostranze i medici cascano dalle nuvole, gli danno un budino e io lo porto via, lo faccio dimettere volontariamente. Anche qui in reparto un'infermiera si avvicina al vicino di letto di papà e gli chiede se ha i medicinali per le cure perché ne sono sprovvisti. Il massimo della vergogna, un ospedale senza farmaci è veramente troppo. Il risparmio è più importante della vita e della salute delle persone, vergogna!!!
Ora papà è ricoverato al Santa Croce di Cuneo, reparto gastroenterologia, dove almeno è stato visitato come si deve, non può mangiare ma è nutrito per via endovena. I medici, gli infermieri, le Oss sono cortesi e disponibili.

Patologia trattata
Emorragia intestinale.

Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
2.0

Pronto Soccorso ed Ortopedia inqualificabili

Forse son capitato, come si dice, con le persone sbagliate, ma quando si subisce un urto con l'asfalto non si ha tempo di scegliere. In seguito a un incidente motociclistico venivo trasportato in ambulanza in P.S: mi hanno fatto attendere moltissimo per la pulizia e la disinfezione delle abrasioni (mentre nel reparto tutto osservavo tranne che movimenti accelerati dovuti ad altri casi di maggiore urgenza, o assenza di personale medico e infermieristico), ma, cosa ben più grave, malgrado mi lamentassi vistosamente tenendomi forte il ginocchio, nessuno ha minimamente pensato potessi avere subìto un buon danno allo stesso (non sono un medico e di menischi rotti avevo solo sentito parlare alla TV con riferimento ai calciatori). Cosicché, sono stato rimandato a casa, con le prescrizioni per curare le ferite. Anche successivamente, sempre nello stesso ospedale, ai controlli, e malgrado avessi fatto osservare non essere più in grado di piegarmi sino in fondo sulle gambe, nessun accertamento mi è stato disposto o prescritto. Così, a distanza di tre anni, il menisco mi si è rotto completamente e all'ospedale di Cuneo (dove non sono, purtroppo, ancora giunte alcune tecniche di chirurgia conservativa) hanno dovuto provvedere ad asportarmelo quasi completamente. Adesso ho perso molta muscolatura, sopporto dolori acuti al compiere certi movimenti e ho seri problemi di deambulazione.
Ho messo 2 stelle ai "servizi" solo perché l'ambulanza, per fortuna, l'hanno fatta partire.

Patologia trattata
Menisco mediale fortemente lesionato (o rotto) non riconosciuto.
Voto medio 
 
2.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Tempistiche assurde

Tempi di attesa per una visita: ETERNI.
La dottoressa che ti dice "se peggiori, prenoti una visita in modo da vedere l'andamento della malattia". Tempo: 3 MESI!!!
Siamo pazzi? In 3 MESI può succedere di tutto!!

Patologia trattata
Colite ulcerosa.
Punti deboli
Competenza.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Pediatria: professionalità e cortesia!

Mia figlia di 2 anni e mezzo è stata ricoverata a fine ottobre per un focolaio di polmonite. Da subito tutto il personale medico ed infermieristico si è adoperato in modo ineccepibile per rimettere in sesto mia figlia. Un grazie di cuore a tutto lo staff medico ed infermieristico per la professionalità, la competenza e la disponibilità dimostrata. Saluti.
Giulia Miccoli

Patologia trattata
Focolaio di polmonite.
Punti di forza
Professionalità, cortesia e disponibilità.
Punti deboli
Nessuno
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
1.0

Cardiologia- niente acqua!?

Cari Signori,
in occasione di una mia visita ad un parente ricoverato in cardiologia all'ospedale di Savigliano, ho scoperto con rammarico, che ai pazienti non viene distribuita l'acqua durante i pasti! Se l'ammalato la chiede, il personale, mal volentieri, la preleva dal rubinetto e la serve in un bicchierino di plastica; oppure il ricoverato (o il parente di turno) se la deve comprare!
Ho avuto modo di frequentare diversi ospedali di Torino, dove risiedo, e di diverse provincie del Piemonte ma e' la prima volta che mi capita di vedere il paziente doversi comprare l'acqua!
Non ho niente contro l'acqua del rubinetto, anzi, ma allora perche' non fornire il malato di una bella caraffa con tanta acqua del rubinetto, a pranzo ed a cena! Oltre al fatto che spero che in un ospedale dove l'igiene e' al primo posto, l'acqua venga prelevata dal rubinetto di un locale adeguato!
Saluti
Aldo Bosca

Patologia trattata
Cardiologica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

reparto Cardiologia ottimo

Un ringraziamento a tutti i medici del reparto della cardiologia e in particolare al Dottor Della Valle, gentilissimo e veramente competente nel suo lavoro. Ottima anche tutta l'equipe medica della sala operatoria.
Intervento ben riuscito, eccellenti i medici che mi hanno assistita.

Patologia trattata
chiusura PFO
Punti di forza
gentilezza del personale; assistenza e trattamento degli ammalati
Punti deboli
nessuno
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

reparto otorinolaringoiatria

Nulla da commentare, non credevo di trovare un reparto come quello di otorinolaringoiatria così in gamba.

Patologia trattata
operata al naso per sinusite e turbinati.
Voto medio 
 
3.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

ottimo

sicuramente un valido ospedale, ottima equipe chirurgica pediatria per assistenza bambina con iperinsulinismo, ottima competenza.

Patologia trattata
otorinolaringoiatra per intervento tiroide
Punti di forza
otorino e pediatria
Punti deboli
cibo e tv
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Bravi e gentili

Nell'ambito dell'oculistica ho trovato dei medici e personale tutto veramente competenti e gentili.

Patologia trattata
Operazione alla cataratta
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

qualità

ottima struttura con diverse specialità di eccellenza in piemonte

Punti di forza
ortopedia traumatologica e protesica, urologia, orl, cardiologia ed emodinamica, pediatria,ostetricia e neonatologia, anestesia e rianimazione


Altri contenuti interessanti su QSalute