Ospedale Moscati di Avellino

 
4.1 (23)
Scrivi Recensione

Giudizio dei pazienti

Voto ospedale
 
4.1 (23)
Voto reparti
 
4.4 (306)
Indirizzo
Contrada Amoretta, Avellino
Telefono
0825 203111
L'Ospedale San Giuseppe Moscati è un'Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale e di Alta Specialità situata ad Avellino in Contrada Amoretta. La struttura, in attesa del completamento della Città Ospedaliera, è costituita attualmente da 2 plessi ospedalieri e dalla sede legale ed è dotata di 498 posti letto per la degenza e di 130 per il Day-Hospital. L'Ospedale San Giuseppe Moscati eroga le proprie prestazioni all'interno dei seguenti Dipartimenti: Chirurgia Generale e Specialistica; Emergenza e accettazione; Dipartimento immagini; Materno Infantile; Medicina di Laboratorio; Medicina Generale e Specialistica; Medicina e Chirurgia del Cuore e dei Vasi; Nefro-Urologico; Onco-Ematologico; Patologia dell'Invecchiamento.

Recensioni dei pazienti

23 recensioni

 
(15)
 
(2)
 
(2)
 
(3)
 
(1)
Voto medio 
 
4.1
 
4.3  (23)
 
4.1  (23)
 
4.2  (23)
 
3.7  (23)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

OSTETRICIA ottima

Ho scelto di partorire in questo ospedale nonostante io ormai viva lontano dalla città da molti anni. Ho trovato un'ottima assistenza, in particolare le ostetriche si sono dimostrate competenti e disponibili. La mia esperienza di parto é stata lunga, ma alla fine si é conclusa con uno splendido parto naturale. Grazie in particolare a Maria Assunta che ha assistito al parto del mio bambino, ad Alessia che mi ha accompagnata nella fase iniziale del travaglio, e a Pina, infinitamente amorevole sin dal primo giorno.
Complimenti ovviamente a tutto lo staff di ginecologi e anestesisti.

Patologia trattata
Parto naturale.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Reparto ginecologia

La vita è un viaggio meraviglioso e in questo viaggio ci capita di incontrare delle persone meravigliose. Le parole non riusciranno mai a rendere noto il grado di riconoscenza, gratitudine, professionalità, umanità e umiltà. Abbiamo avuto l'onore di conoscere un medico come il dottore Mario Ardovino, per la nascita della nostra principessa, avvenuta 3 mesi fa presso l'eccellente reparto di ginecologia ed ostetricia. Particolari ringraziamenti a tutta la equipe del reparto. Una squadra molto affiatata. Il Top.

Patologia trattata
Parto naturale.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ginecologia - intervento in laparoscopia

Grazie alla mia ginecologa, la dottoressa Sorrentino Serena, ho avuto il piacere di conoscere il dottore Mario Aldovino: persona molto professionale, cortese e soprattutto dal rapporto con i suoi pazienti molto umano. Reparto molto accogliente pulito e adeguato a tutte l'esigenze.
Infermiere simpatiche e cortesi.

Patologia trattata
Cisti ovariche.

Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Ottima assistenza al parto

Ho partorito in questa struttura. Mi hanno dovuto indurre il parto perché ero oltre termine, ed è stato un parto non facile e molto lungo, ricco di difficoltà, ma la competenza, professionalità, accoglienza, umanità e assistenza del personale medico e soprattutto ostetrico, sono state eccezionali.

Patologia trattata
Parto naturale.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Parto cesareo: esperienza eccellente

Ho scelto di partorire all'ospedale di Avellino perché avevo sentito commenti positivi sul reparto di ostetricia e ginecologia, anche se il mio ginecologo non lavora in questo reparto. La mia esperienza mi permette di confermare quanto sentito. La caratteristica principale è l'umanità di tutto il personale. Qui non sei considerato un numero, ma una persona. Tutti molto disponibili, pronti ad aiutarti per qualsiasi difficoltà o problema. Il primario dr. Struzziero poi è una persona eccezionale, mi ha operato lui di taglio cesareo nonostante ero una paziente di altro, è stato sempre disponibile e gentilissimo con me, ma lo è con tutti. Ho ricevuto un'ottima assistenza, dall'inizio fino alla dimissione.Sicuramente vi tornerò nell'eventualità di un'altra gravidanza. Grazie ancora a tutto il personale, anche ostetriche ed infermiere.

Patologia trattata
Parto cesareo.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Reparto Radioterapia

Reparto ottimo sotto ogni punto di vista. Grande professionalità e competenza.

Patologia trattata
Tumore.
Voto medio 
 
2.8
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

Peritonite

Nel reparto di Chirurgia d'urgenza regna personalmente ho riscontrato disorganizzazione tra medici e infermieri. Assenza di sinergia tra medici e comunicazione medico-paziente quasi assente. E poi una lentezza senza precedenti... eh sì che in un reparto così l'urgenza dovrebbe essere al primo posto.
Cosa altro dire? Dopo 25 giorni di ricovero in questo reparto posso dire di aver trovato pressapochismo, deve praticamente essere il paziente a farsi sentire, a chiedere terapie e analisi...
In questo reparto entrata per un appendicite, uscita con peritonite.

Patologia trattata
Peritonite.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

CHIRURGIA VASCOLARE

Con una tempestivita' straordinaria, l'equipe di chirurgia vascolare composta in particolare dai dottori dr. Spinetti e dr. Gallicchio, mi hanno salvato la vita operando in stato di shock la rottura di aneurisma della aorta addominale in data 26/4/2017.
Li ringraziero' per tutta la vita.

Patologia trattata
ANEURISMA DELLA AORTA ADDOMINALE di 10 CM.
Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
2.0

Reparto oncologico

Sono affetta da microcitoma polmonare, mi sono affidata al reparto del prof. dott. Gridelli per la sua ben nota professionalità e luminescenza nel campo proprio dei tumori al polmone. Non ho mai avuto contatti con lui, ma con gli altri medici che riferivano, ma fin quando mi sentivo discretamente non avevo grandi problemi. Ora, che spesso non va, mi sono resa conto di non avere riferimenti sia per un conforto morale che medico. Mi è stato detto che da Napoli, se ho problemi, devo inviare un fax dicendo che ho bisogno di essere contattata, tanto al telefono del reparto non risponde mai nessuno..

Patologia trattata
Microcitoma polmonare.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
5.0

CHIRURGIA VASCOLARE

IO PER PRIMA NON AVEVO VISTO DI BUON OCCHIO IL NUOVO OSPEDALE SAN GIUSEPPE MOSCATI PER LE LUNGHE ATTESE AL PRONTO SOCCORSO, PER I MESI DI ATTESA PER UNA VISITA E PER L'INGIUSTIZIA DEL PAGARE IL PARCHEGGIO.. MA MI è BASTATO CONOSCERE IL REPARTO CHIRURGIA VASCOLARE PER CAMBIARE IDEA. REPARTO IN CUI SONO STATA CON MIA SORELLA, LA QUALE è STATA OPERATA A UNA VARICE DAL DOTT. SPINETTI, CHE IO HO CONOSCIUTO A NAPOLI COME SUA PAZIENTE: MEDICO SCRUPOLOSO, RISPETTOSO CHE TI FA SENTIR SICURO NELLE SUE MANI; E CON LUI ANCHE IL DIRETTORE AMATUCCI, LA CAPOSALA E IN PARTICOLAR MODO LE INFERMIERE, SEMPRE PRONTE NEL PROPRIO LAVORO.
GRAZIE A TUTTI VOI E AL DIRETTOR SPINETTI.

Patologia trattata
VARICE.
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
1.0

Chirurgia vascolare

Reparto vascolare del Moscati di Avellino? No: telefono amico dove trovi competenza, umanità, rispetto. Io sono stata ricoverata al reparto citato e metto la firma per non prendere in considerazione nessun'altro ospedale o clinica per qualsiasi terapia. Sono contenta di aver avuto una prova, una volta tanto, di BUONA SANITA', dovuta a tutto il personale che ci lavora, che si immedesima nelle sofferenze altrui e che considera realmente quello che si soffre a stare dall'altra parte. Tutto questo dipende dal Direttore Amatucci, sensibile alle malattie ed allo stato d'animo, ed al dott. Spinetti, che con capacità e prontezza e rispetto affronta le sofferenze altrui.

Patologia trattata
Aterosclerosi delle arterie native degli arti con dolore a riposo.
Inserzione di stent non medicato in vaso periferico.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Piede diabetico - chirurgia vascolare

Dal mese di agosto ho incominciato ad avere problemi al piede, dapprima mi si sono formate delle ragadi ed io, pensando fossero state le scarpe a farle uscire, le disinfettavo e le curavo con apposite creme; dopo un po'che non vedevo risultati, decido di farmi vedere da un dottore e per 12 giorni vengo ricoverato presso una clinica privata, dove non fanno altro che far peggiorare la situazione perché l'infezione mi arriva al polpaccio e loro non solo non se ne accorgono, ma mi dimettono dicendomi di rivolgermi ad un ematologo perchè ho i globuli bianchi troppo alti ed il problema sarebbe solo quello.
Uscito dalla clinica, mi rivolgo al dott. Fotino per i globuli, così come mi è stato detto di fare dopo una settimana, però la situazione al mio piede peggiora, mi fa male non riesco a poggiarlo a terra. Diventa complicato camminare e sto sempre fermo a letto, quindi mi dicono di rivolgermi ad un chirurgo che la situazione non e' buona e che si tratta di ulcera di piede diabetico.
Così mia moglie decide di chiamare il chirurgo vascolare Fabio Spinetti, che l'aveva operata qualche anno prima e di cui si fidava ciecamente. Vado a visita dal dottore che mi dice subito che la situazione non è per niente buona, che si è aspettato troppo tempo e che non solo rischio di perdere il piede, ma visto che l'infezione è arrivata al polpaccio molto probabilmente dovranno tagliare da lì, ma mi dice anche che lui farà tutto il possibile per evitare di tagliare. Ed è quello che ha fatto: sin dall'inizio mi ha curato con antibiotici e penicillina, ha fatto tutto il possibile per far togliere l'infezione, tagliando sotto il piede l'infezione è sparita, ha dovuto asportare solo il ditone del piede perché purtroppo si era marcito all'interno. Ora sto molto meglio. Non ringrazierò mai abbastanza il dott. Spinetti per avermi salvato il piede, per avermi preso a cuore, per essersi reso sempre disponibile, per la sua competenza e la sua professionalità.
Un ringraziamento va anche alle infermiere, agli infermieri e ai medici del reparto di chirurgia vascolare del Moscati di Avellino, sempre disponibili e pronti a metterti di buon umore non facendoti pensare.

Patologia trattata
Piede diabetico.
Amputazione alluce.
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Chirurgia Vascolare

Sono stato paziente presso il reparto di Chirurgia Vascolare per ulcera cutanea. Dispiace dirlo, ma i medici non sono stati capaci neppure di capire che si trattava di una lesione cronica infetta; non hanno fatto, in settimane di inutili cure, neppure un tampone. Hanno eseguito un inutile intervento chirurgico sulle arterie periferiche all'ulcera, pensando che fosse quella la causa della lesione... Tante medicazioni settimanali senza alcun risultato, solo tempo perso, con peggioramento del quadro clinico. Poi ad ogni medicazione mancava anche il materiale sanitario, mancavano anche le bende e mancava anche chi si occupasse di rifornire il carrello delle medicazioni, con infermieri distratti e disinteressati. Inoltre, ad ogni appuntamento, lunghe attese davanti alla porta del reparto, con il personale impegnato ad evitare i pazienti per non avere scocciature.. Tra tutti, nonostante tutto, si distingue per disponibilità e umanità solo il Dott. G. Mottola.

Patologia trattata
Ulcera cutanea.
Punti di forza
Ospedale nuovo e pulito.
Reparto piccolo e tranquillo.
Punti deboli
Medici poco competenti nei casi clinici più delicati.
Personale para-medico poco professionale, distratto, svogliato, troppo attratto dalla cucina-tisaneria.
Scarsa organizzazione del lavoro.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Reparto di pediatria

Ho avuto mia figlia ricoverata perchè lamentava a volte dolori e formicolio alla gamba. Non ha finito le cure in ospedale, ma sono molto contenta per come ci hanno trattato medici e infermieri e per la competenza.
Grazie.

Patologia trattata
Dolori gamba.
Punti di forza
Competenza; personale.
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Struttura con assistenza e servizi pessimi

Credo che si si adoperi in maniera critica e costruttiva su questo servizio, forse riusciremo a sconfiggere la malasanità e ad ottenere più soddisfazioni per tutti, in primis per il paziente, ma in generale per tutto il personale che si dedica a questa struttura, del resto nuovissima.
Parlo per una esperienza vissuta da mia madre per una operazione al seno.
Fatta arrivare un giorno prima dell'operazione e "parcheggiata" in una sala d'attesa senza nessuna assistenza e spiegazione (ora immaginatevi solo questo per un paziente che già arriva con tutte le sue preoccupazioni) viene fatta accomodare in stanza dopo oltre 5 ore.
Alla mia richiesta di, a che ora fosse programmata l'operazione, mi fu risposto dal personale alla reception del reparto, intorno alle 14:00 (tutto ciò a meno di 24 ore dall'operazione). Io alle ore 20:00 mi congedai da mia madre con appuntamento all'indomani intorno alle 9:00. Il mattino seguente arrivai alle 8:30 in ospedale e con mio stupore mia madre era già in sala operatoria. Non mi rimase altro da fare che attendere nel corridoio di fronte l'ascensore la sua risalita, che avvenne intorno alle 10:00. Appena risalita riuscii a parlare con lei ed insieme all'infermiera che la traeva e l'accompagnai nella sua stanza (in quel momento vi era solo lei quindi potei farle compagnia).
Da lì a qualche minuto entrò un infermiere (del resto senza nemmeno il cartellino) e senza mostrare il minimo interesse verso il paziente; l'unica cosa che seppe chiedere e pretendere fu una firma per lasciare l'ospedale in quanto l'operazione era andata bene e la degenza poteva continuare a casa.
Ora consentitemi una riflessione:
A) intanto la paziente, pur avendo avuto una anestesia locale, è comunque tutta frastornata è un po' "attonita".
B) il personale dovrebbe avere un minimo di gentilezza e cordialità e mostrare un minimo d'interesse verso il paziente se ad esso è demandato. Altrimenti vi sono altri ruoli che può assolvere come quello ad esempio dello "scarica merci", perché in questo ruolo il rapporto umano non è meno di quello professionale (il più delle volte, ed in particolare dal personale non medico, ma paramedico, mi è sembrato d'intravedere una superficialità e spesso arroganza che di professionalità ha ben poco).
C) dopo una operazione credo sia più tranquillo per un paziente (che viene invitato a lasciare una struttura) che a passare per il suo "capezzale" sia un medico che potrà anche rassicurarla sull'esito dell'intervento e chiederne le sue dimissioni.
Comunque la disavventura è durata anche qualche giorno dopo, quando è stata chiamata per una visita di controllo fissata alle 15:00, in quanto è fatta accomodare alle 20:00 con pazienti lasciati "parcheggiati" per ore in sala d'attesa.
Tutto ciò a me crea una forte tensione emotiva perché un paziente che già è "mortificato" dal suolo male, non può essere succube nel 2015 ancora di un simile trattamento, a prescindere della bravura o meno del personale di quel reparto o ospedale in generale.
Basterebbe un minimo d'organizzazione e una scheda anonima da lasciare ad ogni paziente che possa giudicare personale, struttura, organizzazione etc. Non dobbiamo avere paura del suo giudizio, quello servirà solo a farci fare meglio il nostro lavoro e magari con molte, ma molte più soddisfazioni.
Ciò vale per tutto, ma in particolare per la nostra sanità se vogliamo continuare a tenercela.

Patologia trattata
Asportazione nodulo mammella.
Punti di forza
Personale medico, molto competente.
Punti deboli
Personale paramedico ed organizzazione: da rivedere completamente.
Voto medio 
 
1.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

Pronto soccorso

Ancora non ho conosciuto i reparti, ma mi è bastato vedere in 14 ore trascorse nel pronto soccorso per capire che sono mal organizzati perchè ci sono persone che dovrebbero fare il loro compito e non lo fanno; ma almeno stessero zitti, invece mettono tensione a chi vorrebbe lavorare onestamente. Comunque se sono cosi nervosa e perche' 2 anni fa mi successe la stessa cosa, sono ritornata pensando che le cose fossero cambiate, ma invece sono peggiorate tantissimo.

Patologia trattata
Cardiaca.
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
1.0

Reparto rianimazione

La mia esperienza di 45 giorni trascorsi presso il reparto di rianimazione è stata di soli 2 pazienti trasferiti in centri di riabilitazione, tutti gli altri morti o ancora in reparto. Quasi la totalità dei pazienti ha contratto febbre per infezioni, molti a causa del batterio Klebsiella, presente nel reparto.

Patologia trattata
Emorragia cerebrale, ma la morte è sopraggiunta per setticemia!
Punti di forza
Cordialità dei medici.
Punti deboli
Alta presenza batterica.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Competenza e professionalità

Non posso che riconfermare la bravura, competenza e avanguardia di questo ospedale. Ultima esperienza di mia nonna che è stata ricoverata in pronto soccorso dopo incidente domestico. I medici le hanno prescritto tutti gli esami e a suo dire sono stati molto cortesi, tutti, anche infermieri e operatori vari.
Confermo pulizia e assistenza.
Buon esempio di sanità pubblica campana!

Patologia trattata
Traumi per incidente domestico.
Punti di forza
Competenza, professionalità, cortesia, pulizia.
Punti deboli
Per le condizioni della sanità pubblica italiana, non ci sono punti deboli significativi.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

In generale lo consiglio!

Scrivo in generale in quanto vari miei parenti sono stati ricoverati in vari reparti della struttura e anche io a volte visitato in P.S.
Scrivo quindi un unico giudizio, ovviamente positivo. I miei parenti sono usciti sempre soddisfatti dall'ospedale. Gli infermieri e i medici sono disponibili e soprattutto competenti (molti medici godono di fama internazionale). La pulizia è un punto fondamentale dell'ospedale, e all'interno dei reparti ci sono molte iniziative. Io considero davvero questo ospedale punto di riferimento regionale e nazionale.. Tanto è vero è un'Azienda di Rilievo Nazionale. Questa è buona sanità!

Patologia trattata
Varie.
Punti di forza
Personale, pulizia, competenza, struttura nuova e attrezzata.
Punti deboli
Purtroppo, come in tutti gli ospedali, c'è carenza di personale, ma si fa di tutto per rendere ogni cosa funzionale!
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Reparti di ginecologia e T.I.N.

Siamo Stati Presso una struttura Eccellente. Io a la nostra piccola principessa siamo tornati a casa felici, dopo un parto cesareo e nascita prematura. Ora con questa recensione vogliamo ringraziare i reparti di ginecologia e soprattutto il reparto neonatale (TIN), per la loro professionalità, capacità, sincerità, premurosità, umanità, mostrateci per tutto il periodo della nostra permanenza.

Patologia trattata
Gravidanza e parto prematuro.
Punti di forza
Alta professionalità, iniziando dagli infermieri, sempre amorevoli e attenti alle nostre richieste, andando alla bravura della Primaria del Reparto TIN, la dott.ssa Lucia Amatucci, assieme alla dott.sa Caruso; non da meno tutti gli altri Dottori.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Eccellenza!

Ospedale pulitissimo e nuovo, con tutti i servizi necessari e accogliente. I reparti sono puliti e silenziosi, medici e infermieri disponibili; alta la competenza. Ospedale consigliato a livello regionale!

Patologia trattata
Personale.
Punti di forza
Medici competenti; disponibilità; pulizia.
Punti deboli
C'è una minima carenza di personale, ma l'ospedale funziona molto bene.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

STRUTTURA COMPLESSA CHIRURGIA GENERALE

MIA MADRE DI ANNI 79 E' STATA OPERATA PER K COLON CON RESEZIONE CHIRURGICA. MOLTO BRAVI, PUNTUALI ED UMANI IN PARTICOLARE I DOTTORI DE CRISTOFANO E DAMIANO.

Patologia trattata
K COLON.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Terapia del dolore oncologico

A mai madre, in cura per un cancro del seno in stadio 4, era stata proposta radioterapia antidolorifica. E' stato proprio il radioterapista a suggerire una visita presso la medicina nucleare (primario prof. Miletto) perché, a suo dire, l'interessamento osseo era molto diffuso ed era meglio questo tipo di trattamento.
I medici sono stati molto esaurienti e gentili e dopo un inquadramento generale hanno ritenuto giusta l'indicazione. Dopo alcuni giorni a mia madre è stato soministrato del samario (credo si chiami così) radioattivo ambulatorialmente ed è stata dimessa in giornata con una serie di raccomandazioni scritte per evitare di irraggiare altre persone. Dopo 7 giorni i dolori sono diminuiti e dopo 3 settimane sono praticamente spariti. Sono passati quasi tre mesi e sta ancora bene senza quasi più assumere antidolorifici per bocca o per iniezione.

Patologia trattata
Dolore da metastasi ossee di cancro mammario.


Altri contenuti interessanti su QSalute