Dettagli Recensione

 
Case di cura in Lombardia
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamento

Intervento chirurgico radicale molto complesso, con demolizione del muscolo iliaco, eseguito magistralmente dal dr. Vittorio Quagliuolo, che non finirò mai di ringraziare, assieme al dr. Roberto Doci. Sono seguite, nei mesi successivi, radio e chemioterapia.
Non trovo parole per commentare. Posso solo dire che l'Humanitas è il massimo che si possa avere. La mia esperienza risale al dicembre 1998. Penso che sicuramente non sia cambiato nulla, se non in meglio. Grazie, infinitamente grazie.

Patologia trattata
Recidiva (?) per primitivita' colica (fondo cecale) operata a Palermo circa 8 mesi prima, di adenocarcinoma muciparo retroperitoneale al muscolo iliaco delle dimensioni di circa cm. 8 x 4.

Commenti

7 risultati - visualizzati 1 - 7  
 
Per Ordine 
 
Inviato da Noemi
15 Ottobre, 2020
Salve, mia madre ha la stessa patologia, è stata operata per un tumore all'intestino (adenocarcinoma mucinoso), adesso sta facendo la terapia e tra qualche mese sapremo se potra' fare l'HIPEC.. Volevo sapere un po' il decorso della sua malattia. Purtroppo documentandoci su internet, e non solo, si evince che non c è molto da fare quando si parla di carcinosi peritoneale...
Sarei lieta di sapere che magari lei ora sta bene e puo' aiutare anche noi in qualche modo..
Grazie infinitamente..
Inviato da Enzo
15 Ottobre, 2020
Salve Noemi. Le rispondo molto volentieri: il decorso è andato a meraviglia. Sin da subito sono stato bene e lo sono fino ad ora dopo 22 anni. Aggiungo che mi hanno eliminato 4 metastasi linfonodali nel 1° intervento a Palermo. Con l'intervento successivo in Humanitas è stato ricostruito, fra l'altro, il peritoneo. Adesso ho 70 anni e sto bene. Sono stato molto fortunato.
Come aiutarvi? Rivolgetevi ad Humanitas ed in bocca al lupo!!! Per qualsiasi chiarimento io ci sono.
Enzo
In risposta ad un earlier comment

Inviato da Noemi
01 Novembre, 2020
Mia madre si è operata a Roma, aveva una metastasi all'ovaio. L'esame istologico diceva che la partenza era intestinale, così l'hanno operata e hanno visto che il tumore primitivo era all'intestino tenue (al digiuno). Purtroppo il tumore è al quarto stadio con conseguente carcinosi peritoneale. Ora ha iniziato la chemio e al momento posso dire che, a parte il solito mal di pancia di sempre, non ha molti disturbi.
Quindi lei mi sta dicendo che con la carcinosi peritoneale si può guarire? Noi siamo molto scoraggiati, ma la sua storia mi ha molto colpito...
Dopo che le hanno ricostruito il peritoneo come è andata?
Scusi le mille domande, ma siamo veramente preoccupati.. magari mi può raccontare meglio la sua storia.
Grazie..
In risposta ad un earlier comment

Inviato da Enzo Modica
02 Novembre, 2020
Posso dire quanto risulta dalla relazione dell'intervento e cioè che, oltre all'asportazione del tumore, è stato ricostruito il peritoneo, infiltrato a livello parietale posteriore, in Maxon 2/0, muscolo e fascia in vicryl CTX. Ho fatto chemio e radio dopo qualche mese e, ad oggi, sto bene.
Quanto sopra in Humanitas Rozzano Milano. Sono passati circa 22 anni.
In bocca al lupo.
In risposta ad un earlier comment

Inviato da Noemi
03 Novembre, 2020
Lei aveva la carcinosi peritoneale?
In risposta ad un earlier comment

Inviato da Enzo Modica
07 Dicembre, 2020
Salve. Sto solo adesso leggendo la sua domanda, dopo così tanto tempo. Sono mortificato, ma io non sono molto incline alla tecnologia del web (si dice così?) e non mi sono accorto. Mi scusi ancora. Spero, intanto, che la sua parente stia bene. Comunque le volevo chiarire che la mia malattia si era diffusa anche nel peritoneo, quindi non era originata lì. La partenza è stata nel colon (nel fondo cecale). L'intervento ha eliminato anche 4 linfonodi loco-regionali metastatizza su 12. Dopo otto mesi presso l'Istituto Humanitas mi hanno eliminato un altro tumore di circa cm. 8x4 al muscolo iliaco, formatosi per contiguità. In questa occasione hanno ricostruito il peritoneo perché invaso dalle cellule tumorali. Ho fatto chemio e radioterapia a scopo precauzionale a seguire. Questo è quanto.
Sono passati 22 anni e sto bene.
Un in bocca al lupo anche a voi.
In risposta ad un earlier comment

Inviato da Noemi
16 Dicembre, 2020
Salve, non si preoccupi. Mia madre grazie a Dio sta bene al momento... è al quinto ciclo di terapia (Folfox), che devo dire sopporta abbastanza bene. Recentemente abbiamo fatto il primo controllo (Tac con contrasto) e non c'è nulla di grave, solo un piccolo trombo alla vena iliaca che stiamo curando con la seleparina. Poi ha un piccolo nodulo di carcinosi di 1 cm,. gli altri che aveva sparsi non si sono visti, quindi non si sa se siano rimasti millimetrici o regrediti. Se tutto procederà bene, dovremo sempre mettere il conto l'Hipec a Roma... Incrociamo le dita e speriamo che questo "mostro" si possa sconfiggere come ha fatto lei..
Grazie dell'attenzione, la terrò aggiornata e crepi il lupo
7 risultati - visualizzati 1 - 7  
 
 

Altri contenuti interessanti su QSalute