Dettagli Recensione

 
Case di cura in Lombardia
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

COMPETENZA ED UMANITA'

MIO MARITO E' AFFETTO DA LINFOMA NON HODGKIN DAL 2010 ED E' STATO SEGUITO INIZIALMENTE DALLA DOTT.SSA BALZAROTTI, ATTUALMENTE DAL DOTT. CASTAGNA ED IN ENTRAMBI I CASI ABBIAMO TROVATO PROFESSIONALITA' MA, SOPRATTUTTO, UN'ATTENZIONE PARTICOLARE PER IL PAZIENTE CHE CI HA CONFORTATO ED AIUTATO A SUPERARE MOMENTI DIFFICILI.
OGNI VOLTA CHE SI SONO MANIFESTATI DEI PROBLEMI, IL DOTT. CASTAGNA SI E' SEMPRE RESO PRONTAMENTE DISPONIBILE. UN GRAZIE DI CUORE ANCHE AI SUOI COLLABORATORI ED A TUTTO IL PERSONALE, CHE NON HA MAI MANCATO UN SORRISO ED UNA PAROLA DI CONFORTO.
IO NON POSSO CHE ESPRIMERE UN GIUDIZIO ALTAMENTE POSITIVO.
GRAZIE ANCORA..

Patologia trattata
LINFOMA NON HODGKIN.

Commenti

1 risultati - visualizzati 1 - 1  
 
Per Ordine 
 
Inviato da Arbib Leslie
02 Dicembre, 2016
Mio padre è stato seguito egregiamente (privatamente) per 5 anni. Come il tumore è arrivato al cervello, gli hanno dato 3 settimana di vita e cosi è stato (ci mancava l'ora!). A seguito dell'ottimo trattamento precedente, ci siamo appoggiati sempre privatamente alla loro terapia del dolore, niente! 3 giorni prima che morisse abbiamo contattato l'oncologa che lo seguiva per disperati trattamenti antidolorifici. Ha richiamato 4 giorni dopo, alchè abbiamo risposto che non ce n'era più bisogno.. Ovviamente silenzio dall'altra parte. Nel 2009 mi viene diagnosticato, sempre all'Humanitas, il linfoma non Hodgkin. Mi ritrovo a che fare con la Balzarotti, mi imbatto nel responsabile della terapia del dolore che si sfoga con me per essere stato rimproverato da Santoro per il mancato trattamento antidolorifico nei confronti di mio padre.
Una mia carissima amica è stata in cura presso l'Humanitas per un mieloma multiplo da 3 anni, 2 autotrapianti purtroppo senza successo. E' appena uscito un ultimo protocollo chemioterapico, dopo 3 settimane di attesa le è stato comunicato che non era stata accettata. Appena parlato con sua sorella che è intervenuta dall'Argentina (la Mia amica non rispondeva più al telefono), mi ha riferito che l'Humanitas non era più come una volta, e che attualmente la sorella è ricoverata al San Carlo per insufficienza renale. Se ritrovo i documenti della Balzarotti (Lei potrà averli cancellati dal computer, ma io ce li ho, con tutte le contraddizioni.. a patto di trovarli, perchè in certi momenti della vita purtroppo uno ha ben altro a cui pensare..) prometto di presentarmi a Santoro o al Tribunale dei Malati. L'Humanitas di un tempo non esiste più.
1 risultati - visualizzati 1 - 1  
 
 

Altri contenuti interessanti su QSalute