Terapia Antalgica Sacro Cuore Don Calabria

 
5.0 (5)
Scrivi Recensione
Il reparto di Terapia Antalgica - Impianto di pompe spinali dell'Ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar in provincia di Verona, situato in Via don Sempreboni 5, ha come Responsabile il Dott. Gerardo Serra e fa parte del Dipartimento di Anestesia Rianimazione e Terapia Antalgica diretto dal dott. Giacopuzzi. Il reparto si occupa della diagnosi e della cura dei vari tipi di dolore, proponendosi come obiettivo quello di migliorare la qualità di vita dei pazienti che soffrono di dolore acuto e cronico, di algie cranio-facciali e del dolore secondario a cancro. Il servizio dispone di una seduta in sala operatoria tutti i giovedì. Il personale impiegato in terapia antalgica è composto da 2 medici anestesisti.

Recensioni dei pazienti

5 recensioni

Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0  (5)
Assistenza 
 
5.0  (5)
Pulizia 
 
5.0  (5)
Servizi 
 
5.0  (5)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ernia del disco L5-S1

Dopo un mese di dolori invalidanti, costretta a letto con terapia antidolorifiche che non rispondevano ai farmaci, decido nel mese di fare risonanza magnetica da cui esce una grossa ernia discale. 3 consulti medici, un neurochirurgo che mi mette in lista d’attesa per intervento entro 1 mese 1/2, un ortopedico lista d’attesa 1 mese... Poi finalmente visita con il dott. Gerardo Serra, che capisce al volo il mio dolore e nel giro di una settimana decide di operarmi! Vorrei ringraziare il dott. Serra e il dott. Merci di terapia antalgica per la professionalità ed umanità dimostrate e tutto lo staff infermieristico che ha seguito il trattamento. Al mio risveglio più nessun dolore!

Consiglio a tutti questo reparto per risolvere velocemente questo tipo di problema.

Patologia trattata
Ernia discale L5-S1.



Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Frattura vertebra L2

Il 27 dicembre 27 dicembre, a causa di una caduta, mi sono rotta la vertebra L2. Sono andata al pronto soccorso di Bussolengo, mi hanno ricoverato 3 giorni, mi hanno fatto spendere €300 per un busto con una diagnosi di rimanere un mese in mobile a letto senza mai toglierlo - e dopo il mio calvario sarebbe continuato portandolo almeno per altri due mesi camminando e mi hanno sconsigliato qualsiasi operazione.
Dopo una ricerca sono venuta a conoscenza del reparto di terapia antalgica del dott. Serra, il quale mette a disposizione una email e un contatto telefonico per avere informazioni. Gli ho scritto un messaggio all'ultimo dell'anno e lui tempestivamente mi ha richiamato. Questa persona non è un medico, è un angelo, io ero disperata nella mia situazione e lui il 4 gennaio mi ha operata facendomi una vertebroplastica/ cifoplastica, che consiste nell'iniettare una sostanza che dopo un po' praticamente si cementifica e riposiziona la vertebra. Non ho sentito dolore, non me ne sono neanche accorta e la sera sono stata dimessa. Adesso, a distanza di 10 giorni, mi sento benissimo e tra un po' potrò tornare al lavoro! Confermo anche tutto quello che dicono di lui nelle recensioni. Le risposte negative il più delle volte non sono giuste, lo dimostra la mia esperienza, e credo anche che ci sia poca informazione! Grazie di cuore al dottor Gerardo Serra e a tutte le persone che lavorano con lui!

Patologia trattata
Frattura della vertebra L2.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Risolto alla grande, grazie dott. Serra

Mia mamma, con due vertebre lombari rotte, era bloccata dal dolore.
Tra ortopedici e fisioterapisti nessuno ha avuto la capacità di risolvere il problema.
Venuti a conoscenza della professionalità del dottor Serra, ci siamo rivolti a lui. Ha usato la tecnica della cementificazione e dopo 7 giorni mia mamma (93 anni) è tornata operativa!

Patologia trattata
Frattura vertebre.



Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

La fine di un incubo

Dopo circa 7 mesi di dolori allucinanti, inabilità e disagi di vario tipo e dopo essere stato visto da decine di medici (osteopati, chiropratici, fisioterapisti, ecc.) senza risolvere nulla, anzi, mi è stato consigliato di andare a fare una visita dal Dott. Serra.

In quel momento è finito l'incubo, nel senso che sentendo molti di quegli operatori menzionati pocanzi, non dovevo subire nessun intervento chirurgico e, in pratica, tenermi il male...
Appena conosciuto il Dottor Serra, ho avuto subito la netta sensazione di essere di fronte ad un professionista molto esperto e sicuro di quello che faceva. Dato il mio stato, mi ha consigliato di intervenire in quanto non c'erano alternative ed io sentivo che era come lui mi stava dicendo, quindi abbiamo deciso di procedere.
Mi ha fatto un intervento il laparoscopia durato circa 80 minuti e magicamente mi sono svegliato senza più alcun dolore.
Dopo 3 ore ho ricominciato a camminare e mi sentivo miracolato.

Patologia trattata
Ernia al disco L4-L5.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Miglioramento stile di vita

Dopo anni di dolore costante è progressivo, imputato originalmente ad una artrite reumatoide, fatto che alla fine è stato dimostrato non essere in realtà collegato al mio problema, sono stato ricoverato presso il reparto di reumatologia dell’ospedale di Borgo Trento in Verona. Ho passato quasi un mese ricoverato facendo esami e verifiche di ogni tipo e tipologia. Alla fine i dati che segnalavano la presenza di una artrite reumatoide sonno regrediti, ma il dolore no.

Un po’ preso dalla disperazione, mi sono visto dimettere con un «saluti e baci: qui non sappiamo che altro fare per te.»

Cercate di immaginare: ex militare di carriera, insegnate di arti marziali e di punto in bianco ridotto a non potermi muovere per l’insorgenza, sin dalle prime ore del mattino, di dolori agli arti inferiori tali da rendermi incapace anche di camminare per più di qualche minuto; e per concludere sentirmi dire che non sanno che pesci prendere per cui ti dimettiamo ed amen!!

Solo quando ho inviato a minacciare di piantare su un casino e di rifiutarmi di andarmene, qualcuno dei medici si è degnato di farmi presente che esiste una «nuova» branca della medicina, che forse, poteva essere di qualche aiuto: Terapia Antalgica. Chiedo lumi, suggerimenti a chi rivolgermi, ma nulla: nessuno sapeva niente di questa Terapia Antalgica. Ho capito solo dopo, con il tempo, che gli stessi medici del reparto di reumatologia non credevano all’efficacia di questo nuovo settore. Tanto è che nemmeno mi dissero che esisteva un tale reparto nello stesso ospedale in cui ero ricoverato!!

Lasciamo perdere le implicazioni morali di questa gente che si permette di non informare, chi è praticamente ridotto a non muoversi più, che forse esiste una soluzione e per cui non te ne parlano se non come extrema ratio per levartisi di torno: perché è questo che successe. Solo dopo un mese di ricovero ed alla mia minaccia di dovermi portare fuori dal reparto di peso, si decisero di parlarmene così vagamente.

Alla fine, rientrato a casa mi sono messo a cercare in internet e tramite gli amici: risultato un amico conosceva un’infermiera che lavorava proprio nel reparto in questione presso l’ospedale Don Calabria, ed tramite lei ottenni un incontro con il Dottor Serra nell’arco di brevissimo tempo.

Che dire: da allora la mia vita è cambiata; certo non sono tornato a tutte le mie precedenti attività, specialmente quelle più impegnative fisicamente, ma di certo il dottor Serra, ed il suo team, si sono dati da fare per trovatemi una terapia che mi assistesse nel dolore quotidiano.

So, chiaramente, che non è una cura al perché del mio stato, ma visto che alla fine la mia è stata definita una sintomatologia dolorosa di origine sconosciuta, almeno ho un supporto al dolore.

É vero anche che devo, periodicamente, ritornare da loro per ritoccare le terapie a crescere, come dosi, ma piuttosto che tornare a come ero ridotto prima, sicuramente va bene così.

Non so come potrei ringraziare il dotto Serra ed il suo team; senza di loro probabilmente la depressione avrebbe preso il sopravvento e temo di sapere anche con quali nefaste conseguenze.

Per concludere: per chi si trovasse in situazioni di dolore costante che altri medici non riescono a risolvere, una visita presso il reparto di Terapia Antalgica dell’ospedale Don Calabria in Negrar (VR) secondo me vale la pena di farla. Se non altro per avere la possibilità di riprendersi la propria vita, almeno in parte, e fregatevene della dabbenaggine di certi medici, seppure professoroni, che vi dicono che tanto e solo un palliativo: io come voi so quanto «anche solo» questo palliativo possa cambiarvi la vita.

Per cui mandate a quel paese quei medici supponenti e fatevi vedere se non dal dottor Serra, da un suo collega nella vostra città: sono convito che alla fine mi darete ragione: NOI sappiamo cosa stiamo vivendo e solo medici di questa specializzazione pare capiscano il nostro disagio e cercano di alleviarlo.

Serra poi è così partecipe del nostro stato, che non si è nemmeno preoccupato di rendersi reperibile per chiunque con un suo sito in cui sono elencati un numero di cellulare ed una e-mail per un contatto diretto per lui (gerardoserra.it)
Grazie Serra, a te ed a tutti i medici che sono della tua stessa specializzazione!!

Giuseppe Curto

Patologia trattata
Stato di dolore cronico agli arti inferiori, di origine sconosciuta.


Altri contenuti interessanti su QSalute