Terapia Intensiva Ospedale Savona

Terapia Intensiva Ospedale Savona

 
5.0 (1)
Scrivi Recensione
Il reparto di Terapia intensiva e rianimazione dell'Ospedale San Paolo di Savona, situato in Via Genova 30, ha come Responsabile il Dott. Vaira Claudio. Il reparto è una Struttura Semplice che afferisce a quella Complessa di Anestesia e Rianimazione e che dispone di 7 letti di terapia intensiva di II livello e 4 di I Livello. Il reparto si occupa principalmente della stabilizzazione emodinamica dei pazienti con monitoraggio dei parametri vitali, del supporto meccanico della funzione respiratoria con o senza intubazione tracheale, di terapie farmacologiche intensive monitorate 24 ore su 24, del supporto della funzione renale con tecniche sostitutive continue e di nutrizione artificiale. Fanno parte dell'equipe medica i dottori Baldi Giuliana, Cutillo Antonio, Ferrari Elena, Folco Gianni, Gobbi Gianfranco, Masoni Daniela, Morando Chiara, Ratto Giuseppe. Se desideri commentare, consigliare o recensire prestazioni specialistiche, dottori dell'equipe medica di reparto, punti di forza e punti deboli dell'unità sanitaria, errori medici e richiesta danni - rimborsi, racconta qui la tua storia e fai sapere agli altri lettori cosa ti è successo. Confrontati e scopri cosa ne pensano gli altri: l'opinione di ogni paziente è importante.

Recensioni dei pazienti

1 recensioni

Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0  (1)
Assistenza 
 
5.0  (1)
Pulizia 
 
5.0  (1)
Servizi 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ottimo

Sono stato due volte in terapia intensiva: i voti da me dati illustrano meglio di qualsiasi parola come reputo il reparto.

Patologia trattata
Avvelenamento da benzodiazepine.


Altri contenuti interessanti su QSalute