Ematologia Papa Giovanni XXIII Bergamo

 
4.8 (9)
Scrivi Recensione
Reparto
Il reparto di Ematologia dell'Azienda Ospedaliera Papa Giovanni XXIII di Bergamo, situato in Piazza OMS 1, ha come Direttore il Dott. Alessandro RAMBALDI. Il reparto si occupa della diagnosi e della cura di neoplasie ematologiche (leucemie, linfomi, mielomi) e di patologie ematologiche non neoplastiche (piastrinopenie, anemie gravi e aplasie midollari). Esegue trapianti di midollo osseo con cellule staminali emopoietiche autologhe o allogeniche (da donatori familiari e non familiari e da cordone ombelicale) e si occupa dell’allestimento e conservazione in condizioni di Buona Pratica di Laboratorio (GMP) di cellule staminali emopoietiche e popolazioni linfocitarie per trapianto di midollo osseo e terapia cellulare. La U.O. è Centro di riferimento per la cura delle Malattie Mieloproliferative Croniche e Centro di riferimento europeo per la creazione di una banca biologica all’interno dell'MPD Consortium. Equipe medica di reparto: Alessandra Algarotti, Anna Maria Barbui, Clara Belotti, Maurizio Buelli, Ksenija Buklijas, Roberta Cavagna, Guido Finazzi, Maria Chiara Finazzi, Monica Galli, Elisa Gotti, Anna Grassi, Giuseppe Gritti, Marie Lorena Guinea Montalvo, Tamara Intermesoli, Martino Introna, Federico Lussana, Maria Caterina Micò, Gabriella Mometto, Gerta Musaraj, Laura Paris, Giulia Quaresmini, Andrea Rossi, Silvia Salmoiraghi, Orietta Spinelli, Paola Stefanoni, Manuela Tosi, Greta Ubiali, Rut Valgardsdottir.

Recensioni dei pazienti

9 recensioni

 
(8)
4 stelle
 
(0)
 
(1)
2 stelle
 
(0)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.8
 
4.7  (9)
 
4.6  (9)
 
5.0  (9)
 
4.9  (9)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
3.0
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

NEGLIGENZA

Sono la moglie di Sabbadini Bortolo, abitante in Via Nembra 9 Edolo (BS).
Paziente presso di voi (Primo nel vostro nuovo computer di corsia) come lui mi diceva.
Degente dal 08/09/2015 al 27/07/2016.
Mio marito aveva un appuntamento il 09/08/2016, ma è morto in data 18/09/2016.
Una delusione totale dopo aver parlato con una delle dottoresse che lo seguiva che ha cambiato la sua e nostra esistenza degli ultimi due mesi in agonia.
Tutto ciò per dirvi che abbiamo avuto conferma da altri tre primari di grandi ospedali italiani che il vostro rifiuto a non intervenire, o almeno a non comunicarci chiaramente le vostre decisioni, E? STATA LA CAUSA DELLA SUA MORTE. Riguardate bene la sua cartella clinica e fatevi un bell'esame di coscienza, perché ad altri non debba più succedere. Il 26/01/2016 esito esame citologico aspirato midollare conclusioni: REMISSIONE MORFOLOGOCA DI "LAM". In quel momento voi dovevate informarci che per L'EMATOLOGIA DI BERGAMO IL SIGNOR SABBADINI BORTOLO ERA DIVENTATO SOLO UN NUMERO E NON UN PIÙ UNA PERSONA PER L'ETÀ E I COSTI CHE SI DOVEVANO SOSTENERE. Sappiate che lui ogni giorno aspettava con ansia una vostra telefonata per avere un appuntamento per la prosecuzione della terapia CELLULE STAMINALI DA CORDONE OMBELICALE - DA VOI RICHIESTA E MAI RICEVUTA. ASSOLUTAMENTE NEGATIVO TUTTO CIÒ, PERCHÉ CONFERMATOCI CHE LE CELLULE STAMINALI OMBELICALI SI POTEVANO RICEVERE VELOCEMENTE. AVETE SOTTOVALUTATO MOLTISSIME COSE E QUESTO CI FA ANCORA PIÙ MALE PERCHÉ LUI AVEVA MOLTISSIMA FIDUCIA IN VOI. Abbiamo lasciato passare i mesi senza consultare altri medici e quando lo abbiamo fatto, sentendoci abbandonati da voi, oramai era troppo tardi. Consultandoci poi con altri tre primari di Ematologia si doveva intervenire subito dopo la remissione della malattia con trapianto midollo di sua sorella, già valutata pienamente compatibile, o con CELLULE STAMINALI di cordone ombelicale. Ci chiediamo il perché una persona, passati i 65 anni, non abbia avuto il diritto di una corretta COMUNICAZIONE DA PARTE DI VOI MEDICI SULLA STRATEGIA CHE AVEVATE SCELTO. Poteva avere ugualmente un finale negativo, ma almeno noi non ci sentiremmo così male per NON AVER ALMENO TENTATO.
LUI ORA NON C'È PIÙ, MA SAPPIATE CHE L'UMILTÀ E LA COSA PIÙ IMPORTANTE CHE UNA PERSONA DEVE AVERE E A VOI E' MANCATA.

MOGLIE E FAMIGLIA MOLTO ADDOLORATE E DELUSE DALLA SANITÀ.

Patologia trattata
LEUCEMIA MIELOIDE ACUTA.



Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Con infinita riconoscenza

Nel giugno 2015 mi veniva diagnosticata un leucemia LAL Ph+ e venivo ricoverato d'urgenza presso il reparto di Ematologia dell'Azienda Ospedaliera Papa Giovanni XXIII di Bergamo.
Dopo la remissione della malattia e la identificazione di un donatore venivo sottoposto a trapianto allogenico il 26 gennaio 2016 che fino ad oggi non mi ha dato particolari problemi.
Trovarsi a 50 anni con moglie e figlia di 21 anni colpito da una malattia che prevede anche l'impossibilità della guarigione è stata una prova veramente dura.
Per questo sento la necessità di ringraziare tutto lo staff di ematologia per la enorme professionalità e la grande umanità sempre avuta nei miei confronti, a partire dal personale paramedico fino ai medici tutti, da quelli operanti in degenza a quelli che esercitano nel DH e nel reparto trapiantati. Grazie a loro ho passato questo ultimo anno con una serenità ufficialmente incompatibile con la mia malattia, sicuro che sarebbero stati in grado di sconfiggerla usando ogni possibilità esistente. Oltre al ringraziamento a tutti i dottori incontrati, un particolare pensiero va a chi con l'esempio quotidiano, considerando ogni malato quasi un figlio prima che paziente, ha fatto crescere medici che considerano la loro professione una missione: il prof. Rambaldi.
Ricordo ancora quando, essendomi presentato in ospedale dopo 3 giorni di febbre a 40, è entrato nella mia camera e con la severità vista solo in mio padre, mi ha ripreso in quanto non avevo rispettato i patti presenti tra noi che prevedevano la segnalazione immediata in caso di febbre.

Patologia trattata
LAL ph+.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Eccellente

Mio marito ha subìto un trapianto di cellule staminali per mielodisplasia neoplastica da cui era affetto.
Nel reparto abbiamo trovato uno staff medico eccellente e tantissima umanità.

Patologia trattata
Mielodisplasia neoplastica.

Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Persone fantastiche e sempre disponibili

Ringrazio il professor Rambaldi per il suo lavoro e per avere un team di altissimo livello.
Ringrazio tutti ma in particolare la dottoressa Alessandra Algarotti, che mi ha saputa seguire per tanto tempo, e la dottoressa Micò, che mi sta curando ora. Ho trovato persone sempre disponibili, competenti e attente a tutte le problematiche che sono sorte durante questo difficile cammino.
Un abbraccio affettuoso a tutti Voi.
Rosanna Bergamin

Patologia trattata
Mieloma Multiplo.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

ECCEZIONALI ED UMANI

TROVARE PERSONE, E NON SOLO MEDICI, E' DAVVERO IMPORTANTE E QUESTA EQUIPE CE LO HA DIMOSTRATO CHIARAMENTE. HANNO SEGUITO MIA SORELLA DALLA DIAGNOSI ALLE CURE SINO ALLA REMISSIONE CON COMPETENZA, PROFESSIONALITA' E GRANDE UMANITA'. PER LEI E' STATO DAVVERO MENO DIFFICILE AFFRONTARE IL PERCORSO...
UN GRAZIE NON BASTERA' MAI..

Patologia trattata
Linfoma non hodgkin.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grata alla vita!

Ho avuto e risolto completamente un problema di linfoma non Hodgkin di quarto grado questo anno. Ora attuerò un programma preventivo con cellule monoclonali della durata di due anni. Sono grata al personale tutto per la competenza e serietà professionale!

Patologia trattata
Linfoma non hodgkin.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Linfoma di Hodgkin

Trattasi di struttura altamente qualificata per queste terapie.
Io sono stato curato nel 1996, ed ero un recidivo al 4° stadio.
Ancora un grazie grandissimo a tutti.

Patologia trattata
Linfoma di Hodgkin.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamento

Mio marito ha finito il secondo ciclo di chemioterapia e vorrei ringraziare veramente di cuore tutto il personale del reparto, in particolar modo il dott. Lussana per la competenza, l'umanità e la chiarezza espositiva. Per noi è stato molto importante trovare persone e non solo professionisti molto preparati, in un momento molto difficile come quello di una malattia grave che entra inaspettatamente e violentemente nella vita delle persone. Grazie.

Patologia trattata
Linfoma non Hodgkin.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Persone fantastiche

Sto vivendo da 8 mesi tra reparto e day hospital; ho incontrato persone sempre disponibili e molto competenti, sempre pronte ad ogni mia richiesta di informazioni e di chiarimenti... In particolare le dottoresse Barbui e Finazzi.
Un grandissimo grazie al dott. Lussana, persona dolcissima e molto gentile nello spiegare con parole molto semplici e chiare ogni mio dubbio e, non per ultime, le infermiere del day hospital per essere sempre dolci con la mia mamma.
Grazie infinite a tutti, spero un giorno di abbandonarvi perchè la mamma è guarita... Grazie.

Patologia trattata
Aplasia midollare severa.


Altri contenuti interessanti su QSalute