Dettagli Recensione

 
Ospedale Umberto I di Ancona
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Cheloide - dott. Scalise

Ho avuto la formazione di quella che sembrava una cisti all'orecchio; ho girato vari ospedali, anche universitari, e vari ambulatori in provincia di Foggia senza che si capisse cosa fosse. Sono stata operata per l'asportazione e dopo l'istologico, che definiva il trattarsi di un cheloide, non mi è stata prescritta altro che una crema cosmetica per cicatrici. Il cheloide, a sei mesi dell'intervento, si è riformato più grosso di prima e non accennava a smettere la crescita.
Per fortuna arrivai dal prof. SCALISE Alessandro alla chirurgia plastica dell'ospedale Torrette di Ancona, il quale, dopo un competente trattamento, fece ridurre il cheloide. Ritorno una volta l'anno per controllare l'eventuale ricrescita o mutazione del residuo della formazione.

Patologia trattata
Infiltrazioni per cheloide.

Commenti

2 risultati - visualizzati 1 - 2  
 
Per Ordine 
 
Inviato da hafida
28 Gennaio, 2014
Ciao, la stessa cosa è successa a me, ma questo cheloide è stato causato da una cicatrice di un intervento nel lobo dell'orecchio; ho seguito dei trattamenti, sempre ad Ancona, nell'ospedale "Torrette", ma non è servito a niente. Adesso è da quasi 10 mesi che aspetto che mi chiamino per fare l'intervento, solo che non ho avuto ancora nessuna risposta...
Il problema più grande è che questo cheloide cresce smisuratamente e mi causa disturbo esteticamente (poichè non è un bel vedere). Spero che la mia richiesta sia effettuata .
Inviato da franca silvia di Pesaro
09 Settembre, 2014
Io sono stata operata per riempire un piccolo solco nella fronte (dopo aver avuto una emorragia cerebrale) dal Dott. Di benedetto ben 4 volte, mettendomi a riempimento del mio grasso, ma tutte le volte mi si riassorbiva dopo poco tempo.. Mettendo al corrente di ciò il Dott. Di Benedetto, non ho mai ricevuto nessuna risposta.....
2 risultati - visualizzati 1 - 2  
 
 

Altri contenuti interessanti su QSalute