Ginecologia Ospedale Chieti

 
3.9 (27)
Scrivi Recensione
Il reparto di Clinica Ostetrico- Ginecologica dell'Ospedale Clinicizzato SS. Annunziata di Chieti, situato in Via dei Vestini 5, ha come Direttore il Dott. Prof. Marco Liberati. Il reparto fa parte del Dipartimento Materno Infantile e si occupa delle patologie ostetrico- ginecologiche, eseguendo inoltre interventi di chirurgia laparotomica e laparoscopica. Afferiscono alla U.O. il Centro di Medicina della Riproduzione (consulenze sterilità di coppia, inseminazione intra-uterina, fecondazione in vitro ed embryo-transfer, ICSI, sonoisterografia) ed i seguenti ambulatori: Ambulatorio di Diagnosi Prenatale, Ambulatorio della Menopausa, Isteroscopia diagnostica ed operativa, Ambulatorio Ginecologico, Corso di preparazione al parto, Ambulatorio di cardiotocografia. Fanno parte dell'equipe medica i dottori Leondina Camplone, Giovanna Capraro, Claudio Celentano, Tania De Felice, Francesca Di Sebastiano, Luciano Di Tizio, Eugenio Esposito, Franco Frondaroli, Luisa Marrone, Barbara Matarrelli, Donata Pizzigallo, Adalisa Ponzano, Alessandra Ricciardulli, Alessandro Santarelli.

Recensioni dei pazienti

27 recensioni

 
(18)
4 stelle
 
(0)
 
(1)
 
(7)
 
(1)
Voto medio 
 
3.9
 
3.9  (27)
 
3.8  (27)
 
4.4  (27)
 
3.5  (27)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Annessiectomia bilaterale e isterectomia

Un grazie speciale all'equipe di Ginecologia di Chieti e in particolare al dottor Alessandro Lucidi per la sua straordinaria competenza, professionalità ed esperienza nonostante la sua giovane età e per la sua grandissima umanità, empatia e disponibilità ad ascoltarmi. Un vero angelo dell'ospedale di Chieti, mi ha operata come se avesse operato sua madre, restituendomi la serenità perduta e speranza e fiducia nei confronti della vita.

Patologia trattata
Neoformazione annessiale.


Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ospitalità meravigliosa

Ho scelto Chieti per il mio parto nel mese di Novembre. Con tutto il cuore credo che sia una delle migliori scelte della mia vita. Non solo per la professionalità delle ostetriche, ma anche per il fattore umano e la pazienza a volontà che ho trovato. Partendo dalle specializzando ostetriche come Maria Chiara, Luciana e Nunzia, le quali sempre con molta pazienza mi hanno trasmesso la loro sicurezza e tranquillità durante il travaglio, oltre alle ore di massaggi nella zona lombare, dove provavo un dolore atroce. Queste ragazze sono il fulcro e cuore di una struttura ospedaliera che si fonda sul crescere di una nuova generazione di futuri talenti.
Per finire, come non ringraziare le ostetriche Roberta Caramanico e Nadia, che con immacolata pazienza e esperienza ci hanno fatto vivere una esperienza indimenticabile, oltre ad insegnarci tantissime cose? Persone squisite che hanno forgiato questa giornata d'amore. Vi ringraziamo ancora per tale memorabile esperienza.
Grazie ancora e tante benedizioni per le future mamma!
Mara & Sergio

Patologia trattata
PARTO.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
2.0

Parto gestante con malattia genetica

Recentemente una mia amica ha eseguito parto cesareo in questa struttura che si fregia di essere anche centro di gravidanze a rischio per mamme portatrici di malattie genetiche. Non esprimo giudizi, ma lascerò a chi legge la capacità di valutare.
Non seguita da un ginecologo specifico, lo strutturato non si è segnato neanche di capire quali gravi alterazioni fisiche avesse la mia amica; data del parto spostata per eseguire i cesarei delle pazienti dei vari medici; ricovero alle 8.00 di mattina e cesareo alle 18.00; in tre giorni tre cambi di stanza; risalita dopo il parto è stata lasciata con i panni di sala operatori fino alla mattina seguente, quando è stata lavata; trattata con sufficienza da una dottoressa; pulizia della prima stanza inesistente visto che ho personalmente tolto dal comodino assorbenti della partoriente precedente; staff infermieristico ed ostetrico due mondi separati, neanche si occupassero di cose differenti!
Credo sia meglio partorire in piccoli reparti che non in quelli considerati eccellenti!
Un'avventura che personalmente non consiglierei.

Patologia trattata
Parto cesareo in paziente portatrice di malattia genetica.


Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Parto cesareo

Mi hanno lasciata sempre sola a letto e, se disgraziatamente (come me) hai avuto un cesareo, sono praticamente cavoli tuoi. Le ho trovate maleducate e se per caso ti fai la pipì addosso (con pannolone) ti trattano male, neanche lo facessi apposta.
Non c'è nessuno poi che mi ha portata a vedere mio figlio in Neonatologia. Sono molto delusa, a parte qualche medico o infermiera molto bravi, il resto lo boccio.

Patologia trattata
Parto cesareo.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Un angelo di ostetrica!

Ho partorito il 22 gennaio alle 3.25 una splendida bambina. Qui voglio solo ringraziare, e non smetteró mai di farlo, l'ostetrica Letizia Masciulli! E' stata fantastica, non la dimenticheró mai!
Bene il reparto.

Patologia trattata
Parto naturale.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Grata e soddisfatta

Ho partorito quasi un anno fa, il 14 febbraio 2020. Ho scelto l'ospedale di Chieti perché tutti me ne parlavano bene ed in effetti sono pienamente soddisfatta. Mi sento di ringraziare le 3 ostetriche che si sono susseguite durante il travaglio e mi hanno accompagnata fino al termine di questa assurda e fantastica esperienza. Vorrei ringraziare tutto il team, dal ginecologo al neonatologo, agli anestesisti fino agli specializzandi. Eravamo in tanti lì dentro e sono grata a tutti.
L'approccio all'allattamento è stata la cosa più difficile di tutte e ringrazio tutte le infermiere, e assistenti del nido che con la loro dolcezza e pazienza confortano le neo mamme in questo arduo compito. Ecco una sola di queste, e se ricordassi il nome lo scriverei, una sola infermiera è stata pessima. Di età avanzata, con poco tatto e poca sensibilità. Una di quelle che non vedono l'ora di andare in pensione. Cara signora, in quel reparto ci sono donne che passano 1/3 della loro degenza a soffrire tantissimo e che, stremate dal parto, non possono riposarsi perché vengono colte dall'ansia della responsabilità verso un figlio, e al contempo si approcciano alla "missione" allattamento.
A parte questa parentesi, davvero grazie.

Patologia trattata
Parto.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Parto

Ci tenevo a lasciare la mia opinione positiva su questo reparto. Funziona tutto perfettamente, a partire dal momento del ricovero ci si sente subito ben accolte e “coccolate”. Medici, infermieri, ostetriche, OSA: ho incontrato tutte persone umane e competenti. Per non parlare del nido, anche lì tutto il personale gentile, professionale, disponibilissimo! Non ci si sente mai abbandonati, il reparto è pulito.
Insomma, grazie a voi porto con me un ricordo bellissimo dei giorni della nascita di mio figlio!

Patologia trattata
Parto.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Intervento chirurgico di asportazione mioma

Una ventina di giorni fa sono stata ricoverata nel reparto multidisciplinare di ginecologia per un intervento d’asportazione di un mioma uterino eseguito dal dott. Luciano Di Tizio. Premesso che è andato tutto bene e anche la convalescenza procede regolarmente, vorrei ringraziare il dottore per la sua dedizione, gentilezza e competenza. E’ sempre stato presente, interessandosi personalmente tutti i giorni alla mia salute e a quella delle altre pazienti operate anche nel giorno successivo all’intervento, nonostante non fosse di turno. Ringrazio anche tutto il personale infermieristico, OSS e allievi del reparto multidisciplinare che sono sempre stati gentili, pazienti e presenti ad ogni chiamata per assisterci, o anche solo per tirarci su il morale con una battuta o un sorriso.

Patologia trattata
Mioma.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Visita

Visitata la mia compagna in esattamente 10 secondi con febbre da due giorni a 40,5 gradi, le viene diagnosticata (avendo partorito da 10 giorni) mastite e valutata cura in tachipirina e antibiotico rocefin 2 volte al giorno per una settimana. Chiedo cortesemente ulteriori accertamenti, in quanto dubbioso, e vengo deriso apertamente da infermiera e dottore. Il giorno successivo, presso altra struttura ospedaliera, dopo ecografia interna, controllo approfondito del seno, controllo dei punti e del collo dell'utero, le diagnosticano una banale influenza con sospensione immediata della cura prescritta precedentemente.

Patologia trattata
Mastite.
Voto medio 
 
3.0
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
2.0

MOLTI DISAGI

Ho partorito a luglio 2016. Sono stata lasciata per sei ore a fare travaglio in camerata comune con gente che entrava e usciva in visita, mentre io agonizzavo distesa lì, senza nessun riguardo per la privacy e il disagio del paziente.
A mezzanotte sono stata finalmente ammessa in sala parto, dove ho ricevuto l'epidurale, secondo me fatta male, poiché sebbene i dolori fossero attenuati ho comunque sentito dolore e nella fase espulsiva ho sentito tutto!
Dopo il parto sono stata lasciata con l'anestetico attaccato. Riportata in camerata un medico, a cui non avevano detto che avevo fatto l'epidurale, mi ha obbligata ad alzarmi per andare in bagno e, sotto effetto del farmaco e/o della perdita di sangue, sono svenuta per due volte in bagno, dove la fortuna ha voluto che fosse presente la donna delle pulizie che mi ha ripresa al volo, evitando che mi spaccassi la testa per terra.

Patologia trattata
Parto vaginale con epidurale.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Staff fantastico

Vorrei ringraziare tutto lo staff di ginecologia dell'ospedale di Chieti. Purtroppo ho frequentato il reparto non per un lieto evento, anzi... ma la disponibilità e l'umanità che mi hanno accolto mi hanno lasciato piacevolmente sorpresa. Dalle infermiere alle Oss, alle ostetriche, agli specializzandi.. Tutti fantastici! Un grazie immenso va alla Dott.ssa Matarrelli, senza la quale non avrei scoperto il problema che ho, e che spero di riuscire a risolvere presto anche grazie al suo aiuto. Una persona di una sensibilità e dolcezza straordinarie, ma soprattutto di una preparazione e premura fuori dal comune. Ringrazio anche il Dott. Celentano, anche lui di grande sensibilità e attenzione e cura verso il paziente.

Patologia trattata
Utero bicorne con aborto spontaneo.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamenti al reparto ostetricia-ginecologia

In questi periodi quando tutti si lamentano della malasanita', vorrei portare una testimonianza positiva che ho vissuto in prima persona con mia madre.
Non riuscendo a risolvere il problema nell'ospedale della mia città, San Benedetto del Tronto, mi sono rivolta ad altre strutture sanitarie senza esiti positivi, fino a quando all'altro capo del telefono una signora, che ancora conosce cosa sia l'umanità, mi ha ascoltata e nel giro di un mese la struttura ha operato e risolto il problema di mia madre.
Quindi vorrei ringraziare il reparto di ostetricia e ginecologia dell'ospedale SS. Annunziata di Chieti nelle figure della signora Ermelinda e del dottor Frondaroli e l'equipe tutta.
Grazie davvero.

Una figlia

Patologia trattata
Asportazione utero in laparoscopia su paziente in stato di obesità.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
3.0

Personale fantastico

Nonostante le 12 ore di travaglio, ho subìto un cesareo. Tutta colpa del terremoto della mattina del 30/10... Personale prontissimo, efficiente e professionale; ostetriche fantastiche. Un ringraziamento va agli anestesisti, in particolare ad Alessandro, il mio angelo custode.

Patologia trattata
Parto cesareo.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Parto in vasca

Travaglio e parto in acqua in 9 ore, costantemente assistita da un'ostetrica e due studentesse ostetriche fantastiche, nonché dal mio ginecologo.
Mi sono trovata benissimo con tutto il personale, inoltre sono molto belle le nuove sale travaglio/parto.

Patologia trattata
Parto naturale in acqua.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Intervento cisti ovarica

Bravissimi tutti, medici e infermieri.
Sono rimasta particolarmente colpita dalla paziente cortesia delle infermiere, non ci ero abituata.

Patologia trattata
Cisti ovarica.
Voto medio 
 
1.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

NASCITA 28 ORE DOPO LA ROTTURA DELLE ACQUE

MIO FIGLIO È NATO 28 ORE DOPO LA ROTTURA DELLE ACQUE!
NEGLI USA, SE DOPO 4 ORE LA ROTTURA DEL SACCO, IL DOTTORE NON INTERVIENE CON IL CESAREO, SI METTE IN MOTO LA MACCHINA DELLA GIUSTIZIA.
È SANO E BELLO, GRAZIE AL CIELO, MA I TEMPI LUNGHI AVREBBERO POTUTO PROVOCARE GRAVI DANNI AL SUO SISTEMA NEUROLOGICO.
IO SONO ARRIVATA ESANIME ALLE SPINTE: IMBOTTITA DI OSSITOCINA ENDOVENA, ANTIBIOTICI E EPIDURALE CHE NON FUNZIONAVA! CHE SENSO HA BOMBARDARMI DI FARMACI PER LA PARTOANALGESIA PER BEN 12 ore, SE SU DI ME NON HA EFFETTO? CONCLUSIONE: IO GONFIA STANCA E COSÌ FUORI DI TESTA CHE NON SENTIVO PIÙ NEANCHE LE CONTRAZIONI. ENEA È NATO CON PARTO OPERATIVO E VENTOSA. DOPO 4 MESI MI VEDO COSTRETTA A RICORRERE AD UN INTERVENTO CON MEDICO PRIVATO, PERCHÉ EPISIOTOMIA ED EPISFARRIA SONO STATE PRATICATE MALISSIMO. SONO STATA RICUCITA DA UNA DOTTORESSA CHE MI HA TRATTATO MALE E PARLATO CON FASTIDIO. L'INDELICATEZZA DELLE OSTETRICHE DELL'OSPEDALE DI CHIETI NON È POSSIBILE DIMENTICARLA.

Patologia trattata
PARTO.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

OTTIMO REPARTO

Ho partorito il 30 gennaio, è andato tutto benissimo grazie alle competenze di tutto il reparto e soprattutto della caposala. Grazie a tutti. La mia esperienza è stata molto positiva.

Patologia trattata
Parto naturale.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ottimo reparto

Ho partorito l'11 febbraio presso l'ospedale di Chieti e mi sono trovata benissimo. Ringrazio tutto il personale: medici, infermieri, ostetriche, OSS, ecc. per la loro cortesia, gentilezza e competenza. Le ostetriche in sala parto sono state fantastiche, le infermiere del nido sono amorevoli, erano sempre disponibili e mi hanno spiegato tante cose. La mia esperienza è molto positiva.

Patologia trattata
Parto naturale.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Parto bellissimo

Un mese fa mia moglie ha partorito presso l'Ospedale Clinicizzato di Chieti (dove è stata seguita per tutta la gravidanza).
Non ho parole per definire la professionalità e l'umanità del personale della sala parto: le meravigliose ostetriche!
Se mia moglie era in piedi mezz'ora dopo il parto e se mia figlia ha avuto la possibilità di essere subito attaccata al seno, è stato senza dubbio merito del loro impegno e della loro passione.
La mia riconoscenza va anche al personale medico del reparto e del pronto soccorso: La buona sanità c'è, e abbiamo avuto la fortuna di sperimentarla in prima persona.

Patologia trattata
Parto spontaneo.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

A vita dirò Grazie

Sono una ragazza diabetica ed ho avuto tantissime complicazioni.. Devo la vita al mio ginecologo Luciano Di Tizio e al Primario, ringraziero' per sempre tutti, dalle infermiere alle ostetriche agli specializzandi, agli anestesisti eccetera: sono stata ricoverata due mesi ed ho visto la morte in faccia.. Ho trovato supporto psicologico, professionalità, tempestività e sono certa che in qualsiasi altra struttura sanitaria locale sarei morta. Io consiglio a tutti la ginecologia di Chieti.

Patologia trattata
Diabete di tipo 2, pielonefrite, infezione grave alle vie urinarie, ipertensione.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
1.0

Pessima esperienza

Sono stata ricoverata per l'induzione del parto perchè avevo diabete gestazionale. La notte, iniziato tutto, arriva il mio marito e ci portano in sala travaglio dove mi hanno attaccata al monitoraggio. Passano le ore ed io senza la possibilità di muovermi, sdraiata sotto monitoraggio, ho contrazioni fortissime ogni 1.5- 2 minuti. Strillo come un animale e imploro l'analgesia, ma purtroppo sono ore in cui non passa nessuno. E' finita la carta del monitoraggio, mio marito va in ricerca di qualcuno e gli dicono che ancora è presto per partorire e tra poco vengono a vedermi. Insomma, 9 ore di travaglio da sola attaccata al monitoraggio, sdraiata sul fianco. Quando ho capito che stava uscendo e ho trattenuto una spinta, ho detto a mio marito di trovare chi volesse altrimenti sarebbe finita male.. Lui ritorna e dice che l'ostetrica stava compilando le carte e appena si liberava sarebbe passata a dare una occhiata.! Dopo quasi 8 ore!!! Nel frattempo ho avuto un'altra spinta.. ho trattenuto e non ho spinto, ma ho rimandato fuori mio marito dicendogli di portare quella ostetrica in qualsiasi modo, era urgentissimo!
Alla fine mi hanno portata in sala parto sfinita, io non sentivo più nè spinte, nè contrazioni, non mi hanno aiutata nè spiegato nulla, ma subito mi hanno tagliata. Per fortuna, grazie a Dio, il bimbo stava bene. Poi non mi hanno messo il mio angelo sul petto, ma lo hanno portato sul tavolo. Incubo.

Patologia trattata
Parto;
diabete gestazionale.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamenti

Vogliamo ringraziare tutto lo staff della ginecologia di Chieti per la cortesia, disponibilità e professionalità. Siamo contenti di aver fatto nascere la nostra piccola con voi e vi auguriamo di far nascere tantissimi altri piccoli successi come la nostra. Un ringraziamento particolare al Dott. Celentano che ci ha seguiti e guidati nei momenti difficili.
Affettuosi ringraziamenti e saluti da mamma, papà e piccola.

Patologia trattata
Diagnosi di SGA in primigravida.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Paziente molto soddisfatta

Ottimo reparto con personale competente e gentile.
Gli specializzandi sono molto premurosi.

Patologia trattata
Parto cesareo programmato alla 37° settimana.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Parto

Rimandata a casa dopo una consulenza controversa (la specializzanda consigliava il ricovero mentre il medico strutturato no), sono tornata qualche ora più tardi per partorire... (dovendo cosi rinunciare alla partoanalgesia). Durante la degenza assistenza zero.

Patologia trattata
Parto.
Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
2.0

Molto delusa

Purtroppo la mia esperienza e' negativa; durante la gravidanza ho avuto delle minacce di aborto e l'unica cosa che mi ha chiesto la tirocinante è se avessi avuto rapporti sessuali, in quanto questi possono procurare delle perdite... Nonostante la mia risposta negativa, lei insisteva... ma a 36 anni non mi vergogno a dire di aver avuto o meno rapporti sessuali! Comunque il peggio e' avvenuto il giorno del parto: cesareo programmato dal mio ginecologo in quanto non voleva rischiare a causa della placenta troppo... bassa. Il ginecologo ha sbagliato a prenotarmi il giorno e così, dopo varie ore di attesa in camera con clistere fatto e rasatura, la ginecologa di turno mi ha detto che potevo fare il naturale.. Chiamato il mio ginecologo, la risposta è stata: mi fido della collega... E per nove mesi, a 100 euro a visita, io di chi mi sono fidata?! Alla fine la verita' era che non era disponibile la sala parto... Ma scusate, dirmelo prima no??! Che cosa mi avete fatto a fare il ricovero ...
Vista poi la polemica creata da me e mio marito, non sono stata per niente assistita... E non mi hanno spiegato nemmeno come si attaccava il bimbo al seno.

Patologia trattata
Parto cesareo.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Parto

E' un reparto dove lavorano persone di grande umanità, e le studentesse sono attente e cordiali. Il parto è stato eseguito con tranquillità con la presenza di personale qualificato, grazie anche alla vicinanza delle studentesse, che con la loro umanità e tranquillità mi hanno messo a mio agio e fatto nascere il mio piccolino. GRAZIE, grazie .
Inoltre i neonati stazionano nelle stanze da subito ed è fantastico!

Patologia trattata
Parto indotto.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Claudio Celentano... chi l'ha visto!

Mi sono recata al pronto soccorso dell'ospedale di Chieti. Dopo essere passata per il triage (io gravida alla 25+ 5 settimane di 2 gemelle), mi ha visitata l'internista e mi ha fatto accompagnare al tot livello per essere vista dal medico di guardia.
Mi ha vista, ribadisco solo vista, una tirocinante (mai fatta una visita ginecologica, scritta però nel foglio di rimando); avevo la pressione 110/140 e quindi mi ha dato delle gocce di Aldomet. Mi ha poi fatto una ecografia in un altro livello (piano), ove sono rimasta dalle h. 14.00 alle h. 17.30; a quest'ora, sfinita dalla sofferenza mentre piangendo (dopo il suo rifiuto di ricovero) dicevo alla tirocinante che stavo male da morire, mi ha detto che ero agitata.
Dopo 55 ore sono ritornata e una mia gemella era morta, l'altra è morta sotto monitoraggio.
Il foglio di rimando è firmato da Claudio Celentano, che io non ho mai visto con una / col nome della tirocinante.
So solo che stavo male da morire.
Il cielo per salvare me, ha fatto morire le mie gemelle.
Se sono viva lo devo solo al sacrificio involontario delle mie bambine.

Patologia trattata
Gestosi in gravida con più fattori di rischio.