Istituto Clinico Città di Brescia

 
4.4 (10)
Scrivi Recensione

Giudizio dei pazienti

Voto ospedale
 
4.4 (10)
Voto reparti
 
4.4 (23)
Indirizzo
Via Bartolomeo Gualla 15, Brescia
L'Istituto Clinico Città di Brescia, situato in Via Bartolomeo Gualla 15, è un ospedale polispecialistico accreditato col S.S.N. con complessivi 320 posti letto. I reparti ed i Servizi dell'istituto sono i seguenti: Medicina Generale, Cardiologia, Neurologia, Chirurgia Generale I, Chirurgia Generale II, Chirurgia Vascolare, Nido, Ortopedia e Traumatologia I, Ortopedia e Traumatologia II, Ortopedia e Traumatologia III, Ortopedia e Traumatologia V, Ostetricia e Ginecologia con Centro di Fecondazione Assistita, Urologia, Otorinolaringoiatria, Riabilitazione Polifunzionale, Anestesia Rianimazione e Terapia Intensiva - Centro di terapia del Dolore, Pronto Soccorso, Laboratorio analisi con anatomia patologica e citologia, Emodinamica, Servizio di diagnostica cardiologica, Neurofisiopatologia, Poliambulatorio con servizio di fisiokinesiterapia, Diagnostica per immagini, Centro di senologia, M.O.C.. Nell’Istituto è anche presente il servizio di Ossigenoterapia iperbarica, unico in tutta la Lombardia Orientale.

Recensioni dei pazienti

10 recensioni

 
(7)
 
(1)
 
(2)
2 stelle
 
(0)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.4
 
4.5  (10)
 
4.0  (10)
 
4.7  (10)
 
4.2  (10)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Angeli della notte

Volevo ringraziare particolarmente due infermieri che eseguono il loro lavoro con una umanita' fuori dal comune ed una professionalita' eccezionale, non solo con me, ma con tutti, in particolare con il mio compagno di stanza.
I miei angeli della notte sono stati Rosario, ragazzo siciliano, e Sabrina (bionda avvenente) e tutto il personale in generale.

Patologia trattata
Lussazione gomito dx - ricostruzione.
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

Visita ortopedica del 20/12/2016

Istituto clinico "Città di Brescia" (Gruppo San Donato).
LEGGETE TUTTO PERCHE' E' SCANDALOSO CHE ACCADANO COSE DEL GENERE!
Ho appuntamento per le 08.50 con la Dr.ssa Marchesi (ortopedico). E' la prima volta che vado da questo specialista.
All'accettazione i tempi di evasione sono sempre lunghissimi (da molto tempo è così, lo so perchè ci vado da 20 anni spessissimo), per cui alle 8:00 (50 minuti prima della visita) ritiro il biglietto e attendo il mio turno. Alle 08:30 ho evaso l'accettazione e mi dirigo all'ambulatorio 15. Alle 09:30 (!!!) del medico ancora non c'è traccia e i pazienti in attesa sono tanti. Siccome, nonostante sia pieno di infermiere, nessuno si degna di dirci cosa cavolo succede, una persona si dirige incazzosa allo sportello informazioni a chiedere spiegazioni. Dopo alcuni minuti la signora torna e ci dice che la Dr.ssa Marchesi pare che non abbia chiamato l'ospedale e pertanto stanno cercando di rintracciarla, ma il telefonino risulta spento (sarà vero?).
Alle 10:00 (70 minuti dopo l'orario fissato per la mia visita) una persona responsabile dei "rapporti con la clientela" ci dice che la Dr.ssa Marchesi è malata ma - chissà perchè - non ha avvisato l'ospedale (!) e che presto arriverà un sostituto a visitarci.
QUESTA LA VERSIONE UFFICIALE DELL'OSPEDALE ma, mi domando, sarà andata per davvero così? E' possibile che un medico, prima di qualsiasi altra cosa, non informi subito l'ospedale della propria assenza in modo da venire SUBITAMENTE sostituito?
Alle 10:15, mentre una decina di pazienti si scatenano in discussioni e lamentele delle più colorite riguardo al disservizio e alla vessazione subìta, giunge il sostituto che avvisa che potrà al massimo visitare tre persone!
Io sono il primo; mi visita sommariamente e con sufficienza e mi prescrive un ciclo di infiltrazioni. Mi dà il referto e mi dice di recarmi allo sportello per prenotare il ciclo, ma aggiunge anche che non può farmi l'impegnativa (che è sempre necessaria per prenotare con la mutua qualsiasi cura) e di dire che, se la stessa mi sarà richiesta, sarà mia cura portarla in un secondo momento. Prendo nuovamente il biglietto per la prenotazione delle infiltrazioni, attendo i soliti 25-30 minuti, e quando la signora allo sportello mi chiede l'impegnativa dell'ortopedico, Le rispondo che il Dr. Piccioni (il sostituto) non me l'ha fatta, che GIURO che gliela farò avere al più presto, ma intanto Lei mi prenoti sto benedetto ciclo, per favore!
L'impiegata mi dice: "non è possibile prenotare senza impegnativa, non capisco perchè il Dr. Piccioni non gliel'abbia data, in definitiva perciò Lei dovrà andare dal suo medico di base e farsela fare da lui".
Sono le 10:40 e son qua dalle 08:00!.
Ho patito assieme ad altre dieci persone un clamoroso disservizio a causa di un medico maleducato, irrispettoso del proprio ruolo, della struttura nella quale opera e dei suoi pazienti (che oltre tutto magari stanno pure male... o no?) ed ora questa qua mi dice che non mi può manco prenotare le infiltrazioni perchè UN MEDICO DELLA LORO STRUTTURA SE NE FREGA DI ME E DOPO CHE UNA COLLEGA DI QUEST'ULTIMO CI HA TRATTATO COSI?? (sempre che sia andata come da versione ufficiale).
Eh nooooooooooooo miei cari, no!
Mi metto ad urlare in mezzo al salone dove saranno presenti non meno di trenta persone, dico che "Io da qua non me ne vado senza quanto mi spetta, che è indecente quello che stamattina io e molti altri pazienti abbiamo dovuto subire e che se anche la colpa di tutto ciò fosse da imputarsi ad un medico (oppure all'ospedale, io non posso saperlo, cavoli loro) che si prendano provvedimenti nei Suoi confronti, ma che almeno si cerchi di mettere una pezza alla catena di problemi che ella ha generato col suo comportamento". Me ne sto lì impalato, rosso foghetto, e minaccioso. La signora dell'accettazione si dirige verso gli uffici interni, la vedo confabulare a lungo con un'altra donna. Poi torna e stavolta gentilmente mi dice che hanno chiamato un altro medico e di attendere fuori dall'ambulatorio 15 che arriverà la Dr.ssa Mori a farmi sta benedetta impegnativa.
Alle 11:00 arriva la Mori che, visibilmente spazientita, mi dice: "Caro Signore, io non sarei tenuta a farle alcunchè visto e considerato che io non l'ho visitata ma, a farlo, è stato il Dr. Piccioni. Solo che quest'ultimo non è abilitato ad emettere impegnative in quanto riceve solo a pagamento...".
Insomma, mentre sta per venirmi un coccolone, le dico: "ma allora Lei me la fa o no sta maledetta impegnativa?"
Mi guarda e sconsolata scuotendo la testa e (mi pare) sporconando nei confronti dei Suoi colleghi, della struttura, di un destino cinico e baro.. alla fine prescrive quanto mi serve e me lo porge con un'aria schifata.
Torno all'accettazione e (dopo altri 15 minuti di attesa) riesco a prenotare il mio ciclo di infiltrazioni mentre la responsabile dei rapporti con la clientela non sa più come fare a scusarsi con me per tutto l'ambaradan di stamattina.
Dopo tre ore abbondanti sono uscito dall'ospedale.
Non ho preso la multa per divieto di sosta (avevo pagato un'ora!), ma se cosi fosse stato chi me l'avrebbe rimborsata?
Tre ore del mio tempo e del tempo di altre dieci persone buttato nel cesso e, mi domando, tutti gli altri impegni di ciascuno di noi? E i permessi sul lavoro? E la rabbia per la noncuranza e la strafottenza patite? E questi assurdi disservizi nonostante il copioso denaro speso per far fronte ad una sanità pubblica che spesso ti cura tardi e male e che ha, come oggi, atteggiamenti inqualificabili verso i propri utenti?

Patologia trattata
Dolore spalle.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Fisioterapia ottima

Ho frequentato la struttura per trattamento di riabilitazione neuromotoria ortopedica. Ottime le competenze in ambito fisiatrico, in particolare desidero elogiare la fisioterapista Beschi Milena, molto preparata, delicata e bravissima. Grazie di cuore.

Patologia trattata
Riabilitazione neuromotoria ortopedica.

Voto medio 
 
2.8
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

Elettrocardiogramma

Il cardiologo è in ritardo con la successione delle visite, l'addetta all'elettrocardiogramma avrebbe potuto già aver fatto il suo lavoro da un pezzo. Il paziente viene stressato e umiliato. Una collega dell'addetta gli dà l'impressione che l'esame avrebbe potuto essere più completo, ma non c'era tempo: "Dai, va bene anche così".

Patologia trattata
Elettrocardiogramma.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Competenza e professionalità al 100%

Sono stato operato dal Dott. Adolfo Vigasio, medico professionale sotto tutti i punti di vista... sia dal rapporto umano che medico.
Sono soddisfattissimo e la mia condizione ha avuto un miglioramento insperato.
GRAZIE!!!

Patologia trattata
Trasposizione muscolo-tendinea piede sinistro.
Punti di forza
Il punto di forza che caratterizza tutti è la GRANDE PROFESSIONALITA' che ho riscontrato da parte di tutto lo staff medico e paramedico.
GRAZIE!
Punti deboli
NESSUNO.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

..se tutti gli ospedali fossero cosi!

Un ringraziamento di cuore al mio ortopedico, il dott. Amato (secondo intervento che faccio con lui e... se avessi una terza spalla ancora da lui andrei!), agli anestesisti che ho avuto il piacere di vedere- questo insolito per me- che con calma, professionalità ed umanità mi hanno seguita. In questo modo sono entrata in sala operatoria con una fiducia e una calma rasserenanti. La gioia di ciò mi dà una carica che mi permette di sopportare meglio anche il dolore (è passata una settimana oggi dall'intervento).
E a chi mi chiede consigli su dove andare, posso solo dire: all'Istituto Clinico Città di Brescia.

Patologia trattata
Conflitto sub acromiale.
Punti di forza
uno staff medico e gruppo operatorio, in primis gli anestesisti, che dire meravigliosi è dire poco, dall umanità alla sicurezza e la serenità che trasmettono, per non parlare della professionalità.
Punti deboli
le infermiere italiane (mi ha stupito invece il contatto umano delle straniere).
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Mi sono sentita a casa

Ho partorito qui il mio secondo figlio, venendo apposta dal Trentino, regione in cui l'epidurale è una cosa sconosciuta. Al di là del fatto che qui la praticano senza problemi o scuse, ma mi son davvero sentita come a casa: tutto il personale è gentile ed interessato, appassionato al lavoro che svolge.. e soprattutto competente. Devo dire che tornare a casa mi è quasi spiaciuto, anche la cucina è ottima! Un grazie anche perchè dopo un primo parto nella mia regione a dir poco traumatico, questo mi ha aiutato a sbloccarmi ed uscire dal trauma.
Unica pecca il parcheggio, che secondo me in un ospedale dovrebbe esserci senza se nè ma, però purtroppo è una realtà ormai diffusa ovunque.

Patologia trattata
Parto naturale con epidurale.
Punti di forza
Empatia e gentilezza col paziente.
Punti deboli
poco parcheggio e tutto a pagamento.
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
3.0

Ortopedia: artroscopia ginocchio

Sulla struttura, tempi di prenotazioni e prericovero niente da eccepire, tutto perfetto. Dopo l'intervento però, nel reparto ho riscontrato un po' di noncuranza e bisognava chiedere tutto sempre 2 o 3 volte.

Patologia trattata
artroscopia ginocchio.
Punti di forza
Ortopedia: medici veramente competenti.
Punti deboli
L'assistenza infermieristica lascia a desiderare.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

CONTENTISSIMO

TERAPIA DEL DOLORE,INTERVENTO 4 & 5 VERTEBRA ESEGUITA DAL DOTT. SEBASTIANO. A DUE MESI DI DISTANZA HO PURE MESSO L'ELETTROSTIMOLATORE AL MIDOLLO SPINALE, INTERVENTO PERFETTO, CON RISULTATO OTTIMO. PENSO CHE CON QUELLO CHE HO DICHIARATO HO GIA' DETTO TUTTO, GLI OSPEDALI CI VORREBBERO TUTTI COSI, SPECIALMENTE I MEDICI E IL PERSONALE TUTTO CHE CI LAVORA DENTRO.
UN BUON AUGURIO A TUTTI, CONTINUATE COSì.

Patologia trattata
TERAPIA DEL DOLORE, INTERVENTO 4 & 5 VERTEBRA, INSERIMENTO ELETTROSTIMOLATORE AL MIDOLLO SPINALE
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

un grazie di cuore

Dopo aver consultato diversi ortopedici i quali mi confermavano la lesione del LCA e del LCP dicendomi però di non poter fare nulla a causa dell'età (44 anni) e del sesso (donna) e del fatto che la lesione risaliva a oltre 8 anni prima, mi rivolgevo al responsabile del V reparto di ortopedia il quale riteneva di poter intervenire. Non riuscivo più a fare sport e anche camminare era diventata una difficoltà costante. Il ginocchio non si estendeva più causandomi continui dolori. Ancora al momento dell'intervento, il medico si prendeva il suo tempo per decidere il da farsi, con calma. Prima di iniziare una qualunte attività volta alla ricostruzione del LCA, la cui rottura parziale era confermata da ben 2 RMN, il medico decise di guardare all'interno del ginocchio scoprendo che il LCA era integro e che una cisti di grosse dimensioni, coprendolo, simulava la rottura del LCA. Intervento risolto in 5 minuti. Avrei potuto tornare a casa la sera stessa ma avendo fatto l'intervento nel primo pomeriggio e abitando lontano (oltre 130 km), il medico mi chiedeva se preferivo andare a casa o restare la notte per fare il viaggio il giorno dopo. Successivamente all'intervento, il medico ha visitato tutti i pazienti operati spiegando per ognuno, con calma e cordialità, cosa era stato fatto. Gli infermieri sono sempre stati gentili e premurosi; quando chiamati arrivavano subito. La pulizia era molto buona e sono rimasta stupita della modalità di accesso dei pazienti alla sala operatoria (per garantirne la sterilità). Tutto ottimo e un grazie al dott. Braggion che mi ha permesso di eliminare tutti i miei problemi, a differenza di quanto dicevano gli altri medici i quali mi avevano pronosticato una protesi entro 10 anni e divieto assoluto di fare qualunque attività sportiva, compresa la semplice camminata.

Patologia trattata
intervento ginocchio.


Altri contenuti interessanti su QSalute