Neurochirurgia traumatologica Ospedale Parma

Neurochirurgia traumatologica Ospedale Parma

 
4.8 (14)
Scrivi Recensione
Il reparto di Neurochirurgia - Neurotraumatologia dell'Ospedale Maggiore di Parma, situato in viale Gramsci 14, non è più attivo.
Il reparto, struttura complessa del dipartimento Emergenza-urgenza, costituiva il sistema Hub & Spoke tra Parma e Reggio Emilia nell'ambito del Centro traumi del sistema integrato di assistenza ai traumi dell'Emilia occidentale. Si occupava delle urgenze di neurochirurgia cranica e spinale in arrivo dal Pronto soccorso e dalle altre strutture dell'Ospedale di Parma, avvalendosi di standard chirurgici altamente qualitativi con microscopio operatore, aspiratore a ultrasuoni, neuronavigatore, neuroendoscopio, laser, ecografo intraoperatorio. Il reparto si occupava inoltre di neurochirurgia di elezione per le patologie tumorali, malformative, degenerative e post-traumatiche, sia craniche che spinali.

Recensioni dei pazienti

14 recensioni

 
(13)
4 stelle
 
(0)
 
(1)
2 stelle
 
(0)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.8
 
4.8  (14)
 
4.7  (14)
 
4.9  (14)
 
4.9  (14)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Un grazie immenso al dott. Ippolito

Volevo sinceramente ringraziare il dottor Ippolito per la sua immensa disponibilità, umanità e professionalità e il reparto di neurochirurgia e degenza breve dell'ospedale di Parma. Erano almeno tre anni che soffrivo di lombosciatalgia a causa di tre ernie da L3 a S1, in particolare la L4-L5 abbastanza voluminosa ma non espulsa, da farmi soffrire in modo acuto. A causa di una caduta sul ghiaccio il 13 Gennaio, la L4-L5 è esplosa, la diagnosi dopo circa un mese di sofferenze assurde perché al PS non hanno voluto fare una RM alla mia richiesta dopo che le RX avevano rilevato una micro frattura al cocige e quindi la diagnosi era quella e bastava una cura con antinfiammatori e antidolorifici, che ovviamente non hanno dato nessun tipo di giovamento. Nel frattempo faccio la RM, con allarmante richiesta del dottore che l'ha eseguita di visita urgente da uno specialista. Un primo appuntamento dal neurochirurgo, con cure proibitive a base di antinfiammatori, antidolorifici, oppiacei, tachipirina e logicamente gastroprotettori, con l'intento di togliere il dolore e, se dopo un mesetto le cose non cambiavano, si pensava all'intervento. Dopo una settimana ero completamente rimbambito, cambio decisamente strada, parlo col mio ortopedico che, alla vista della RM e della cura, abbastanza allarmato mi consiglia un altro specialista di sua fiducia e così incontro il dott. Ippolito, finalmente un dottor con la D maiuscola. Appena guarda il modo con cui camminavo, e alla vista della RM, la diagnosi è stata: intervento il prima possibile e chiamare l'indomani l'ospedale di Parma per inserirmi in lista d'attesa, con cura completamente diversa, sì a base di antidolorifici oppiacei, ma con dosaggi e tempi nettamente non da tossicodipendenti. E finalmente dopo un mese e mezzo vedo la luce, al mattino presto del 13 aprile entro nel reparto di neurochirurgia (con anche i miei tre bimbi che mi hanno accompagnato); una signora ci accoglie e offre dei biscotti ai bimbi ed organizza il mio ricovero - e già qui si vede il tipo di accoglienza umana. Mi trasferiscono e mi accompagnano in un altro reparto per esuberi di posti letto e arrivo nella degenza breve, e qui altrettanta cordialità e umanità. Incontro quasi subito il dott. Ippolito, che mi conferma l'intervento in pausa pranzo inserendomi fra altri che aveva già programmato e mi spiega in modo dettagliato e comprensivo il tipo di intervento. E così è stato, alle 12.00 circa mi portano in sala preoperatoria, mi preparano e mi faccio un sonnellino e circa due ore dopo sono già in stanza, incontro di nuovo il dottore che chiede delle condizioni, che sono già molto positive non accusando più il dolore alla gamba e recuperata la mobilità. L'indomani mattina, alla visita col dottore e poi con la fisioterapista e viste le mie condizioni di miglioramento e autonoma mobilità, vengo dimesso e sulle mie gambe torno finalmente a casa dalla mia famiglia. Ho voluto raccontare questa storia perché anche se si tratta di un intervento relativamente meno complesso di altri, il percorso che ho dovuto affrontare è stato abbastanza tortuoso, soprattutto all'inizio, e raccontare quanto possa fare la differenza nella vita di una persona trovare chi sa lavorare con professionalità, umanità e disponibilità, impegnandosi oltre i propri compiti, è l'unico modo per poter ringraziare chi lo fa con passione e dedizione, e questo è quello che fa l'eccellenza italiana.
Grazie ancora di cuore al dottor Ippolito e al reparto di neurochirurgia e degenza breve dell'ospedale di Parma.

Patologia trattata
Ernia discale L4-L5 con sciatalgia destra deficitaria.


Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

GRAZIE DOTT. IPPOLITO

Vorrei ringraziare il dott. Ippolito per la sua professionalità e umanità. Ho 40 anni e da quando ne avevo 20 soffro di dolori alla schiena che si sono accentuati nel corso degli anni dopo 2 gravidanze. In 11 anni ho provato davvero di tutto e visto svariati specialisti, ma nulla, il mio problema peggiorava, fino a quasi non poter camminare a causa del forte dolore.
L'11 febbraio 2016 il dott. Ippolito mi ha sottoposta ad intervento chirurgico di interlaminotomia e foraminotomia L4-L5 sinistra; erniectomia e discectomia e posizionamento un distrattore interspinoso.
Sono trascorsi 3 mesi dall'intervento e io sono tornata alla vita normale senza nessun tipo di problema nè dolore. Ringrazio di cuore il dott. Ippolito per avermi dato una nuova vita.

Patologia trattata
Ernia discale L4-L5 con sofferenza discosomatica.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

GRAZIE AL DR. PIERGIORGIO BALDI E A TUTTO LO STAFF

Presso il reparto ho subìto il segue te intervento: ampliamento del canale vertebrale per via interlaminare destra L4-L5, di foraminotomia destra L4-L5 e di discectomia L4-L5 con rimozione di una voluminosa ernia discale mediana.
Voglio ringraziare il dottor Piergiorgio Baldi e tutto lo staff del reparto di neurochirurgia traumatologica dell'ospedale maggiore di Parma per la scrupolosa professionalità, umanità e attenzione dimostrata. Ora sto piano piano migliorando. Io vi considero come i miei angeli custodi.

Patologia trattata
Dolori in regione inguinale e dolori nell'arto inferiore destro nel dermatomero L5 associati a parestesie, disestesie sulla superficie laterale della gamba, irradiate sul dorso del piede, insensibili alle terapie.


Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamenti

Desidero esprimere la mia più sincera riconoscenza e pubblicamente vorrei ringraziare il Dott. Salvatore Ippolito, per la sue generosa disponibilità e riconosciuta professionalità.
Dopo lungo periodo di sofferenza alla schiena e ad entrambi gli arti inferiori (causa stenosi lombare), in data 11/12/2015 sono stato sottoposto ad intervento chirurgico di interlaminotomia allargata bilaterale, intervento effettuato dal Neurochirurgo Dott. Salvatore Ippolito presso l'Ospedale Maggiore di Parma. L'operazione, per posizionamento di distrattore interspinoso, si è rivelata ancor più complicata, causa spazi di inserimento molto ridotti, questi condizionati e aggravati dal progressivo peggioramento che il mio stato di salute ha subìto. Il buon esito dell'intervento mi ha riconsegnato uno stato di salute di accettabile qualità, che di fatto non si percepiva più da tempo. Terminata l'iniziale sofferenza post operatoria, ho gradualmente ripreso le più semplici e normali funzioni quotidiane, muovendomi con minor difficoltà, ma soprattutto poter camminare senza più dolori allucinanti alle gambe, sensazione di sollievo molto gradevole e allo stesso tempo indescrivibile.
Queste brevi sensazioni, per confortare e allo stesso tempo consigliare a coloro i quali riversassero nelle mie stesse condizioni di sofferenza, di non perdersi in cure palliative ma di affidarsi con sollecitudine a seri professionisti, i quali sapranno sicuramente proporre idonee soluzioni, come il dott. Salvatore Ippolito con esperienza ha professionalmente a me consigliato.
Tante grazie Dottore, Le sarò sempre riconoscente.
Della Ragione Vincenzo

Patologia trattata
Interlaminotomia allargata bilaterale.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Con riconoscenza

Desidero esprimere il mio più sentito ringraziamento e la più viva gratitudine per quanto i dottori e tutto il personale infermieristico hanno fatto per mettermi sempre a mio agio e per farmi stare bene. Del reparto ho ammirato la professionalità, la gentilezza e la grande disponibilità in ogni occasione di bisogno.
Un particolare ringraziamento lo rivolgo ai dott. Angelo Murgese e Antonio Romano.

Patologia trattata
Ematoma sottodurale cronico sinistro.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Eccellenza neurochirurgica

Ottimo reparto, dove il paziente viene sempre trattato con il cuore.
Uno speciale ringraziamento al NEUROCHIRURGO FRANCO SERVADEI e colleghi per il lavoro brillante, la preparazione e la competenza ai massimi livelli.
Anche il personale infermieristico è Livello Europeo (IO VIVO IN Germania, il mio PAESE).

Patologia trattata
Meningioma destro orbitale e cerebrale.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Dott. BALDI Pier Giorgio, grazie grazie grazie

Esprimo profonda gratitudine al Dott. P.G. BALDI per la professionalità, umanità e simpatia. Mi ha ridato un ottima qualità di vita che non avevo più da 2 anni. Grazie anche ai fisioterapisti e a tutto il personale del reparto. Una degenza a 5 stelle!!!

Patologia trattata
Decompressione delle strutture nervose mediante fenestrazione L2-L3; laminectomia L4 e foraminotomia bilaterale L4-L5 e di artrodesi strumentata L2-L5.
Voto medio 
 
3.0
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Attenzione

Operato nel 2000 per un ematoma epidurale destro a seguito di una aggressione, durante l'intervento vengo infettato da stafilococco aureo. I successivi "maldestri tentativi" di cura tramite antibiotico, daranno tutti esiti negativi, il che mi porterà a sostenere altri 4 interventi con conseguente asportazione di opercolo osseo dalla teca cranica lato destro, con relativi tessuti e muscoli. Il tutto è stato eseguito in un altro ospedale, il Borgo Trento di Verona dal prof. Turazzi, dove trovo ben altra professionalità ed efficienza, oltre a scoprire che nel loro reparto sono anni che non si verifica una infezione ospedaliera.

Patologia trattata
Ematoma epidurale dx.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamenti

Un sentito ringraziamento ai reparti di rianimazione e di neurochirurgia traumatologica. Un pensiero speciale va al dottor Mantenuto il quale, grazie alla sua professionalità e alla sua preparazione, mi ha salvato la vita la sera di un grave incidente stradale. Durante la convalescenza in ospedale tutto il personale, sia medici che infermieri, si è occupato di me con grande umanità, dedizione e attenzione. Ed è anche grazie a loro se oggi, a distanza di 4 anni, posso raccontarvi la mia esperienza.

Patologia trattata
Ematoma epidurale fronto parietale sx.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Dr. Servadei, professionalità e disponibilità

Sembra facie ringraziare quando l'esito dell'intervento è positivo, ma è sicuramente dovuto e sentito il ringraziamento che mia moglie ed io vogliamo inviare con queste poche righe al dottor Franco Servadei e alla sua équipe.
Oltre alla Grande Professionalità, abbiamo potuto apprezzare la Grande Umanità, sempre più rara e difficile da trovare, specialmente nel campo medico.
Mi auguro che il dottor Servadei venga preso come "Esempio da imitare" dai suoi Studenti Universitari, in modo che il Mondo possa diventare un posto sempre migliore in cui vivere.

Marcella e Jean rené Corradi

Patologia trattata
Stenosi midollare lombare.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Dr. IPPOLITO neurochirurgo competente e umano

Vorrei ringraziare di cuore il dr. SALVATORE IPPOLITO neurochirurgo, per avermi ridato la gioia di vivere dopo aver passato anni di sofferenze con dolori lombari, cervicali e difficoltà nel camminare. Ho fatto varie visite presso medici e professori del nord Italia. Ho provato di tutto: agopuntura, ozonoterapia, fisioterapia, assunto cortisonici, antinfiammatori, antidolorifici... con risultati vani e perplessità da parte dei medici nell'affrontare un eventuale intervento. Ho conosciuto il dr. IPPOLITO che mi ha fatto una diagnosi precisa spiegandomi come si sarebbe svolta l'operazione. Ho trovato in lui una grande FIDUCIA che fino a quel momento nessun medico mi ha dato. Così ad aprile 2010 ho fatto a Parma il 1° intervento. Il giorno dopo camminavo senza dolore e finalmente con il sorriso! A distanza di 3 mesi mi sono sottoposta al 2° intervento, dopo 4 mesi a Reggio Emilia al 3°. Ho affrontato le operazioni con estrema serenità e fiducia, quella che il dr. IPPOLITO trasmette a tutti i suoi pazienti giovani e meno giovani. Ora cammino e pratico sport senza problemi.
Grazie dott. IPPOLITO, grazie davvero di cuore!

Patologia trattata
Mielopatia, ernie, stenosi canalare (decompressione colonna, artrodesi cervicale multilivello con compressione midollare).
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Neurochirurgia indirizzo traumatologico

Veramente nessun commento, tutto al meglio. Ottimo reparto sotto ogni punto di vista, dalla professionalità all'assistenza.

Patologia trattata
Oligodendroglioma.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Intervento chirurgico malformazione Arnold Chiari

Grande preparazione e competenza di tutto il personale con un grazie particolare al direttore Franco Servadei e a Salvatore Ippolito per la pazienza avuta davanti alla mia grande paura all 'intervento chirurgico

Patologia trattata
Malformazione di Arnold Chiari e siringomielia.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Intervento a mia mamma (giugno 2009)

Dott. Angelo Murgese: tanta professionalità e umanità. Complimenti e grazie.

Patologia trattata
Meningioma.


Altri contenuti interessanti su QSalute