Psichiatria Policlinico Milano

 
3.9 (6)
Scrivi Recensione
Il reparto di Psichiatria dell'Ospedale Maggiore Policlinico Mangiagalli e Regina Elena di Milano, situato in via Francesco Sforza 35, ha come Responsabile il Dott. Paolo Brambilla. Il reparto si avvale di un'equipe medica multidisciplinare composta da psicologi, psichiatri, assistenti sociali, educatori e infermieri con specifiche competenze psicofarmacologiche, psicosociali, psicoterapiche e riabilitative. La struttura si trova presso il Padiglione Guardia 2ª dell’Ospedale Policlinico e si occupa della diagnosi e del trattamento delle patologie psichiatriche dalla fase dell’esordio e dell’urgenza, in Pronto Soccorso, in Reparto di Degenza e in Day Hospital, sino alla fase della stabilizzazione e del follow-up negli Ambulatori specialistici, che sono sia territoriali che ospedalieri. Cura inoltre il coordinamento e l’integrazione dei vari Servizi Territoriali, cioè i Centri Psico-Sociali (CPS) delle singole zone, il Centro Diurno (CD) ed il Centro Residenziale ad Alta Assistenza (CRA), con l’attività degenziale del Day Hospital (DH) e del reparto di degenza (SPDC). Medici della struttura: Paolo Boato, Cinzia Bressi, Massimiliano Buoli, Valentina Ciappolino, Elisa Colombo, Nicola Dusi, Alessio Fiorentini, Silvia Gianetti, Andrea Giannelli, Matteo Lazzaretti, Carlo Massimo Mauri, Lucio Oldani, Gabriele Panza, Manuela Peserico, Sara Maria Pozzoli, Cecilia Prunas, Giandomenico Schiena, Gianluigi Tacchini.

Recensioni dei pazienti

6 recensioni

 
(4)
4 stelle
 
(0)
3 stelle
 
(0)
 
(2)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
3.9
 
3.8  (6)
 
3.8  (6)
 
4.2  (6)
 
3.7  (6)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Considerazione sulla prestazione sanitaria

Sono stata ricoverata anche dal 28 dicembre 2018 e il 23 gennaio 2019. Ottime cure farmacologiche impostate dal dottor Alessio Fiorentini e dal dott. Paolo Brambilla ed ottimo vitto e pulizia di camere, letti e, in linea di massima, bagni..
Ottima l'organizzazione, simpatiche le educatrici, disponibili e brave le psicologhe. Attenzione anche ai problemi organici: io in quel momento avevo anche una cistite e poi ho avuto un'influenza con febbre alta e sono stata ben curata.

Patologia trattata
Bipolare su base affettiva.



Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Familiare di paziente

Al primario Altamura, nella giornata di ieri 18 settembre 2017, avrei voluto chiedere le motivazioni cliniche della dimissione di una paziente in fase maniacale e affetta da disturbo bipolare, ricoverata in reparto psichiatrico su invio del Cps di zona.
Dopo un periodo di degenza di 25 giorni, sottoposta a terapie di psicofarmaci e Depot, veniva considerata dal dr. Riccardo Paoli, coordinatore medico del reparto psichiatria, dimissibile al proprio domicilio.
Esattamente come in occasione di un recente ricovero precedente, in cui la paziente, reduce da una massiccia dose di Depot, era rimasta chiusa in casa impossibilitata a reggersi sulle gambe.
Avrei voluto fare richiesta all'Altamura della necessità di un trasferimento della paziente in uno spazio assistenziale protetto e dotato di supporto psicoterapeutico.
Ma la PORTA DELLO STUDIO MEDICO dell'Altamura è sbarrata da una pesante porta metallica chiusa dall'interno e blindata come una cassaforte. Ho suonato invano il campanello e il mio tentativo di conferire con l'illustre clinico è andato deluso.
Caro sig. Altamura, uno studio medico pubblico, secondo la regola del rapporto medico-paziente, dovrebbe favorire l'accesso da parte di pazienti e familiari degli stessi.

Patologia trattata
Disturbo bipolare.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Umanità e gentilezza

Ho avuto necessità di rivolgermi al pronto soccorso di domenica dopo la brutta esperienza della notte precedente presso lo stesso reparto del pessimo San Raffaele. Il servizio del pronto soccorso si è rivelato da subito preparato, umano e professionale al mio arrivo.
I tempi di attesa non sono stati lunghissimi considerato l'alto numero di pazienti.
Ho ricevuto assistenza da un giovane psichiatra (che ringrazio!) davvero cortese, comprensivo e professionale, che mi ha prescritto una terapia e mi ha consigliato un centro specializzato a cui rivolgermi in futuro.

Patologia trattata
Attacco di panico e crisi d'ansia.

Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Paziente

Umanità eccezionale, competenza superlativa.

Patologia trattata
Depressione maggiore ricorrente.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
1.0

Scomparsa del Centro Studi Depressivi

Da tempo sono affetto da depressione maggiore e sono stato regolarmente visitato da psichiatri del Centro, che mi hanno consigliato cure che hanno dato un certo miglioramento, soprattutto con il Risperdal 3 (1 compressa la sera). Ora però, da mesi, sono costretto a rifornirmi del farmaco tramite medici e farmacisti di mia conoscenza.
E ho la sensazione che, senza nulla comunicare agli assistiti del Centro, questa struttura sia letteralmente... implosa per inefficienza. Sono passato lo scorso giugno e mi hanno detto che il Centro si era trasferito al Padiglione Alfieri, dove ho trovato un paio di giovanotti in camice bianco che non hanno saputo dirmi gran che, soprattutto chi fosse lo psichiatra assegnatomi. Ieri richiamo il centralino del Policlinico chiedendo il numero del Centro e mi danno il numero del Centro Cure Fegato. Richiamo stamani e la centralinista, che si dichiara non vedente - quindi è costretta a basarsi unicamente sulla propria memoria per quanto riguarda i numeri telefonici interni - mi dice che il padiglione del Centro Studi Depressivi... "lo stanno buttando giù!". Chiedo allora del prof. Altamura e anche qui la risposta è la stessa. Ripenso al prestigioso Curriculum Vitae del prof. Altamura e constato che non riflette affatto il suo comportamento attuale, almeno per quanto mi riguarda. Perchè mai più nessuno si è fatto vivo con me, se non altro per farmi la ricetta del Risperdal? Se questa è l'efficienza della struttura, lascio a chi legge ogni valutazione sull'attività scomparsa del Centro Studi Depressivi del Policlinico di Mlano.... Ma oggi stesso ripasso a controllare di persona la situazione.

Patologia trattata
Depressione maggiore.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Massima efficienza nel trattamento del disturbo

Ottimo tutto lo staff, in partcoloare la mia dott.ssa Donatella Moliterno.

Patologia trattata
Disturbo bipolare


Altri contenuti interessanti su QSalute