Urologia San Giovanni Bosco Torino

 
4.5 (19)
Scrivi Recensione
Reparto
Il reparto di Urologia dell'Ospedale San Giovanni Bosco di Torino, situato in piazza del Donatore di Sangue 3, ha come Responsabile F.F. il Dott. Emanuele Castelli. Il reparto si occupa in regime di ricovero, di D-H ed ambulatoriale delle patologie a carico dell'apparato genito-urinario: reni, ureteri, vescica, prostata ed organi genitali maschili esterni. Per i seguenti esami è necessario contattare il numero 011/2402279: biopsia prostatica, cistoscopia, esami urodinamici, uroflussometria, visita andrologica, visita uro- oncologica per il follow-up dei pazienti oncologici. Fanno parte dell'equipe i dirigenti medici Castelli Emanuele, D'Urso Leonardo, Formiconi Andrea, Giona Claudio, Leucci Giuliana, Rosso Rodolfo, Verdicchio Claudio.

Recensioni dei pazienti

19 recensioni

 
(16)
 
(1)
 
(1)
 
(1)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.5
 
4.6  (19)
 
4.6  (19)
 
4.4  (19)
 
4.5  (19)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Trattamento ospedaliero

Desidero esprimere delle lodi sincere al reparto, perchè lo definisco professionale e non solo. Il trattamento che ho ricevuto non è stato solo di natura tecnica, ho trovato anche un rapporto umano che oggi come oggi è difficile trovare. Dal primo momento che sono entrato con le ansie di uno che non ha mai subìto un intervento, ho trovato il calore necessario che mi ha messo a mio agio. Secondo il mio punto di vista le infermiere sono state selezionate con cura perchè hanno i modi e la professionalità che avvicinano con cura il paziente. Ci tengo a precisare che sono un Testimone di Geova e come tale sono stati rispettati i diritti nel rispetto di chi integralmente ha una fede, non ho riscontrato pregiudizi di nessun genere, anzi, sono stato trattato degnamente da tutti, dall'anestesista allo staff medico e dal personale del reparto. Ci tengo a precisare che la professionalità del Dott. Andrea Formiconi che mi ha operato è ineccepibile, sia nel periodo pre operatorio che post operatorio. L'intervento inoltre non è stato di quelli semplici: TURP bipolare + cistolitotrissia di 8 calcoli, il più grande di 1,5 cm.
Sono veramente soddisfatto di questo reparto, consiglio la struttura Giovanni Bosco di Torino, nella fattispecie chi necessita di cure urologiche.
Grazie di cuore a tutti.

Patologia trattata
Prostatite e calcoli alla vescica.



Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

RIRS calcolo renale

Ho eseguito un'ureterorenoscopia la settimana scorsa, con inserimento di stent jj, per eliminare un calcolo renale di 1 cm. Che dire, essendo stato il mio primo intervento, ero terrorizzata, ma dal primo momento in cui sono entrata in camera ho trovato personale medico che ha saputo lenire le mie ansie, anche e soprattutto in sala operatoria (ricordo Letizia, due ragazze e la signora alla strumentalizzazione che mi ha asciugato le lacrime). Infermiere/i subito presenti quando avevi bisogno e sempre col sorriso. Ringrazio il mio urologo di riferimento, il dottor D'Urso, sempre disponibile, anche nel post operatorio doloroso per la mia intolleranza allo stent (ma fortunatamente in via di guarigione).
Grazie a tutto lo staff!
Linda (stanza 8- letto 16).

Patologia trattata
Calcolo renale.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
3.0

Bene i medici, meno bene la cucina

Ero già stato ospite di questa struttura nel novembre 2015 per una nefrectomia totale, nei giorni scorsi sono stato nuovamente ricoverato per un nuovo intervento.
Nulla da dire sulla competenza, disponibilità e cortesia dell'equipe medico- infermieristica.
Dove ho trovato un tracollo, rispetto a tre anni fa, è stato nella qualità dei pasti, scaduti veramente ad un livello infimo, tant'è che una volta dimesso ero in uno stato generale di debolezza con leggere nausee, sicuramente dovuti al fatto che per quattro giorni non ho praticamente toccato cibo, se non grandi quantità di the. E' bastato un giorno di pasti a casa per tornare in stato normale di salute.

Patologia trattata
Neoplasia rene sx.

Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Calcolo renale

Il 7 giugno 2018 presso l'ospedale Giovanni Bosco nel reparto di Urologia ho trovato personale medico qualificato, competente e professionale; in particolare i miei ringraziamenti vanno al dottor Fiorio, al dottor Rosso Rodolfo e al personale infermieristico per la loro disponibilità e gentilezza.
Intervento: nefrolitotrissia percutanea sinistra (PCNL), ureteroscopia a doppio J, nefrostomia sinistra.

Patologia trattata
Calcolosi pielica ureterale sx di 26 mm.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Paziente

Stanza 5 letto 9, degenza dal 8-14 agosto 2018.
Reparto molto organizzato a tutti i livelli.
Staff medico eccellente, in primis il Dott. Castelli, di grande capacità e disponibilità.
Staff infermieristico eccellente.
Assistenza professionale, con livelli di competenza, tempistica, cordialità, gentilezza e rapporti umani davvero ottimi.

Patologia trattata
Adenomatosi prostatica.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Ottimo

Un ringraziamento particolare va al Dott. Emanuele Castelli che, oltre ad essere un grande medico, è di una umanità incredibile, è sempre disponibile, gentile e molto professionale.
Gentilissimi gli infermieri, sempre con un sorriso.

Patologia trattata
Neoplasia rene destro.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

GIUNTO PIELOURETERALE

Un ringraziamento dal cuore a tutti i medici ed a tutte le infermiere e collaboratori del reparto.
Mia figlia di 16 anni con una patologia del giunto pieloureterale recidiva, è stata trattata come una principessa e tutte le cure e l'intervento sono parsi più leggeri.
Grazie infinite ai medici Dr. Castelli, Dr. Rosso, Dr. Giacobbe per l'alta professionalità e la profonda umanità.

Patologia trattata
Giunto pieloureterale recidivo.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Recidiva neoformazione rene

Ricovero del 22 aprile, letto n.8
Le 5 stelle sono una realtà quotidiana del Reparto di Urologia del San Giovanni Bosco. Ancora una volta mi è stato salvato il rene destro (2 anni fa in un altro ospedale lo si voleva togliere scegliendo la strada facile). Dunque ancora "chapeau" ai medici Dott. Castelli, d'Urso, Rosso, Giona, Verdicchio e a tutta l'equipe medica che ha contribuito a spendersi per il raggiungimento del risultato migliore. Grazie all'eccellente coordinatrice Daniela e a tutto il personale infermieristico e generico.

Patologia trattata
Neoformazione rene destro.
Voto medio 
 
3.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Tumore della vescica

Il reparto è pulito e il personale infermieristico è eccellente.
Il prof. Muto personalmente non l'ho mai visto in reparto. Tra i medici, solo il dott. Rosso ha sensibilità e competenza da vendere, al resto manca l'umanità e l'umiltà che dovrebbero essere alla base di chi fa il medico (oltre alla competenza).
Non si può iniziare una cura se non hai la disponibilità del farmaco per portarla a termine.. tra l'altro un farmaco costoso e introvabile, buttato al vento assieme ai soldi della sanità. Era meglio fare pochi pazienti ma bene piuttosto che tanti e male..
L'infermiera Daniela è eccezionale.

Patologia trattata
Papilloma infiltrante vescica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Eccellenza competenza e umanità

Dopo un lungo peregrinare fra gli ospedali italiani, giungo dal prof. Muto che mi ha accolto con grande umanità. Senza molti giri di parole (come invece avevano fatto altri medici), il prof. Muto ha compreso subito il problema e lo ha egregiamente risolto: grazie a Lui ho vinto la battaglia contro il cancro. Un grande professionista è affiancato da un'equipe eccellente che, con alta professionalità unita all'umanità, quotidianamente lavora senza mai palesare segni di stanchezza. Chi è abituato a lavorare con pazienti "fuori regione" è consapevole che anche un semplice sorriso riesce a far dimenticare le difficoltà dei km che ci separano dalla famiglia.
Grazie di cuore per quanto avete fatto con me e quanto continuate a fare con altri pazienti.
Stefano

Patologia trattata
Cistectomia radicale con neovescica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ottimo servizio

Ho trovato un'ottima competenza specialistica di tutto lo staff medico e infermieristico.
Oltre alla professionalità, sottolineo la grande umanità di chi sa trattare sia la patologia che il paziente.
Grazie a tutti di cuore.
Mario

Patologia trattata
Neoplasia prostatica.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
2.0

Pessima esperienza

E' stata pessima la mia esperienza col dott. Muto e la sua equipe. Umanità inesistente, professionalità presunta tale, assistenza post operatoria: un'utopia. Ho risolto altrove, anche se il dott. Muto aveva avuto la presunzione di essere l'unico a potermi risolvere il problema. Ha fallito, sotto tutti i punti di vista. Unica nota positiva del reparto: tutto il personale infermieristico.

Patologia trattata
Fistola vescico-vaginale multi recidiva.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

L'eccellenza

L'urologo (ospedale Monaldi Napoli) che da anni segue mio padre, aveva ad aprile scorso proposto il sesto intervento in 5 anni di TURV, nonostante il tumore fosse infiltrato; questo perché secondo lui per l'età non c'era l'indicazione all'intervento.
Dietro la convinzione di mio padre a subire ad ogni costo l'intervento, il medico aveva deciso per la cistectomia, o meglio per l'ureterostomia con busta esterna perché non era possibile la neo vescica in quel paziente, quindi inserimento in lista di attesa aprile 2014.
Quando amici medici ci hanno detto che il prof. Giovanni Muto è il numero 1 in Italia, ci siamo dati da fare per avere un appuntamento e così il prof., con grande sicurezza, ci ha detto che a mio padre poteva essere eseguito l'intervento con neo vescica. È così è stato! Il reparto è di una pulizia sconvolgente, gli infermieri quando entrano in stanza lo fanno sempre con il sorriso e salutano SEMPRE, disponibili e presenti, proprio come i loro colleghi napoletani che sono l'antitesi della professionalità e cortesia. Ricordo solo il nome di Carmen, ma li ringrazio tutti. Così come ringrazio il prof. per aver messo a nostra disposizione la sua grande esperienza e professionalità. Mi fa piacere che il professore sia napoletano.
P.S.: ad oggi 10 agosto 2014, ad un mese e mezzo dall'intervento a Torino, dal Monaldi NON ci hanno ancora chiamato per l'intervento.. cosa altro aggiungere, a voi le conclusioni.

Patologia trattata
Neoplasia vescica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

W la buona sanità!

E' bello constatare che i soldi delle nostre tasse, almeno talvolta, sono soldi ben spesi!!!
Il reparto di urologia diretto dal prof. G. Muto funziona come un orologio svizzero! Oltre che essere un reparto nuovo, pulito e ordinato, vanta un'equipe di medici non solo molto preparati, ma anche presenti, attenti e anche simpatici! Il personale infermieristico, poi, e' incredibile: arrivano immediatamente quando chiamati, sono sempre gentilissimi e risolvono la tua difficoltà del momento con rapida professionalità. Sembra che si stiano prendendo cura di un ospite gradito e non di un paziente noioso!
Qualunque sia la vostra patologia urologica, qualunque età abbiate, fidatevi di tutti loro.
Un ringraziamento speciale al prof. Muto e alla sua capo-sale (reparto e operatoria), signora Daniela.
Emanuela De Pace

Patologia trattata
Per un tumore al rene sx, nefrectomia radicale in laparoscopia.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamento a tutto lo staff del professor Muto

Grazie, grazie, grazie a tutta l'equipe del prof. Muto per l'eccellenza e la professionalità.
Un ringraziamento particolare al Prof. Muto.
Paziente sig.ra Miotto, operata il 17 gennaio 2014.

Patologia trattata
Asportazione rene in laparoscopia.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

RINGRAZIO TUTTO LO STAFF DELL PROF. MUTO

HO TROVATO E ACCERTATO CHE C'E' TANTA PROFESSIONALITà, UMANITà E EDUCAZIONE. IL DOTT. GIONA è GRANDE MEDICO E COSCIENZIOSO, ALLEGRO E DISPONIBILISSIMO. IL DOTT. GIACOBBE è MOLTO PROFESSIONALE E IL DOTT. ROSSO MOLTO COSCIENZIOSO. LO STAFF INFERMIERISTICO MOLTO EFFICACE E DISPONIBILE.

Patologia trattata
Cistoprostatectomia radicale.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Quando si parla di ECCELLENZA

In un momento dove i media fanno notizia soltanto con alcune pecche nella Sanità Italiana, è molto confortante rendersi conto che esistono anche delle realtà come il Reparto di Urologia diretto dal Professor Giovanni Muto.

Patologia trattata
NEOPLASIA AL RENE.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Ringrazio il prof. Muto ed il suo reparto

Operato di cistectomia dal prof. Muto, la cui professionalità è nota a livello internazionale, sono stato assistito in reparto dal dr. Giona, oberato di lavoro ma che, oltre all'impegno ed alle capacità professionali, ha dimostrato umanità nei rapporti, come l'intero staff infermieristico, sempre vigile e disponibile.
Ringrazio anche il giovane dr. Rosso, professionista corretto e preparato che sicuramente farà carriera.

Patologia trattata
Neoplasia vescicale - cistectomia.
Voto medio 
 
3.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
3.0

Grazie prof. Muto, dr. Giona e staff

Ho subìto 3 interventi in 6 mesi per neoplasia vescicale ed alla fine il prof. MUTO GIOVANNI, insieme alla sua equipe e al dottore Castelli, il 19/07/2012 ha dovuto optare per una cistectomia radicale. Ora sto ancora cercando di recuperare questo nuovo metodo di svuotamento, e spero al più presto Un grande grazie di cuore al professore Muto e a tutti i medici, un grazie particolare al dott. Castelli e al mio "dottore di reparto" dottor Claudio Giona. Un ringraziamento a tutto lo staff medico e infermieristico.

Patologia trattata
Neoplasia vesicale- cistectomia radicale.


Altri contenuti interessanti su QSalute