Neurochirurgia San Giovanni Bosco Torino

 
4.6 (26)
Scrivi Recensione
Il reparto di Neurochirurgia dell'Ospedale San Giovanni Bosco di Torino, situato in piazza del Donatore di Sangue 3, ha come Direttore responsabile il Dott. Federico Griva. Il reparto è ubicato al terzo piano e si occupa specialmente di problemi legati a malattie del cervello, del midollo spinale e dei nervi in generale. La U.O. consta anche di un Ambulatorio per prima visita e controlli post chirurgici delle patologie cerebro-spinali e dei nervi periferici. Si effettuano inoltre consulenze plurispecialistiche di Neurochirurgia, Neuroradiologia e Neurologia per patologie vascolari cerebro-spinali. E' possibile contattare l'unità operativa chiamando il numero telefonico 011/2402973.

Recensioni dei pazienti

26 recensioni

 
(20)
 
(4)
 
(1)
 
(1)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.6
 
4.8  (26)
 
4.6  (26)
 
4.7  (26)
 
4.3  (26)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Medico bravo ma soprattutto umano

Ci siamo recati in questo reparto abbastanza disperati, grazie al consiglio dell'altrettanto bravo neurologo Vigna, per un problema di salute molto grave - stenosi del midollo spinale - dovuto ad un gravissimo incidente accaduto anni fa al mio compagno (più di 30 anni) e peggiorato sia per predisposizione fisica, sia per una non adeguata "cura" in quest'utimo periodo.
Il dott. Federico Griva è non solo competente, preparato e affabile, ma dà al paziente quello che purtroppo altri non danno: una carica emotiva ed umana incommensurabile.
Grazie ancora.

Patologia trattata
Stenosi del midollo, provocata sia da malformazione fisica che da incidente d'auto.


Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

62° compleanno indimenticabile!

Grazie al Dott. Federico Griva ho ricominciato a camminare. Dopo anni di sofferenza, a causa di una grande ernia tra L4- L5 e canale stretto, il Dott. Griva mi ha ridato la possibilità di camminare. Dopo 100-200 metri ero costretto a sedermi per non cadere.
Oggi, 19 Luglio 2020, ho compiuto 62 anni ed ho ricevuto il regalo più bello: l'autosufficienza. Gli sarò eternamente grato!
Ringrazio tutti coloro che prestano servizio presso il reparto di neurochirurgia dell'ospedale Giovanni Bosco di Torino.

Patologia trattata
Ernia L4-L5 e stenosi lombare.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Intervento ernia discale lombare

Ho avuto la fortuna di conoscere il dottor Federico Griva nel 2017, quando con il dottor Cavallo salvarono la vita al mio adorato papà.
A Natale ho avuto dei fortissimi dolori alla schiena e, dopo aver fatto due giorni in ospedale al Gradenigo, mi hanno spostato per una consulenza qui al Giovanni Bosco. Il primo medico che ho visto è stato proprio il primario, che non so come si è ricordato di noi e delle disgrazie che ci capitarono in quel periodo. Mi ha subito fatto un enorme piacere, perché si è dimostrato come immaginavo: sì medico, ma soprattutto uomo. Mi ha affidato al dottor Pretti. Medico molto gentile competente, ma soprattutto disponibile a spiegarti le cose in modo che tu le comprenda. E' stato lui a dirmi che mi avrebbe trattenuta ed operata perché era l’unica soluzione. Mi sono affidata a questa equipe e devo dire che sono angeli che fanno del loro lavoro una passione. Questo permette a noi pazienti di affrontare meglio le malattie che la vita ci riserva. Consiglio vivamente questo reparto senza alcuna esitazione.
Grazie ai dottori Griva e Pretti.

Patologia trattata
Ernia L3 espulsa.


Voto medio 
 
3.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

Arnold Chiari - siringomielia

Sono stato operato il 1 luglio 2019 dal dott. Christian Carlino, che oltre essere competente è un medico di una cortesia assolutamente non facile da trovare, anche perché la mia non è una patologia molto conosciuta.. Ero già stato operato nel 2011 in altro ospedale a Milano, dove non avrebbero riaperto fossa cranica pur essendoci un blocco del liquor. Lui invece non solo ha riaperto, ma ha cambiato i vecchi patch durali. Insomma, non una cosa semplice.
Ringrazio e consiglio questo giovane medico per la sua umanità ed esperienza... Ancora grazie di cuore.

Patologia trattata
Arnold chiari, siringomielia aracnoide.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamento e informazione dottor Griva

Dottor Griva: UN ANGELO. Non ci sono altre parole...
Il dottor Griva non è un medico, no, per me lui ha una MISSIONE, sostiene le persone e con grande competenza e umanità le aiuta nelle scelte difficili salvandogli la vita quotidianamente senza chiedere nulla in cambio. Nel mio caso per ben 2 volte mi ha accompagnata in scelte difficilissime, evitandomi interventi devastanti e rimanendo al mio fianco per seguire l'evoluzione. La cosa che mi ha colpita è che non si è tirato indietro un solo minuto (a differenza di altri), si è preso con me una responsabilità togliendomela dalle spalle e rimane pronto ad intervenire in qualsiasi momento... Chi lo fa oggi? E' molto più facile tagliare e sentirsi la coscienza pulita dicendo "abbiamo fatto il massimo che si poteva fare..." piuttosto che accompagnare nelle scelte quotidiane per assicurare una buona qualità della vita per tutto il percorso, evitando la sofferenza e soprattutto lasciando sempre aperta la porta dell'intervento salva-vita.
Non ho mai scritto recensioni su medici, ma mi sembrava poco etico non informare e comunicare alle persone la mia esperienza, soprattutto dopo aver trovato una PERLA RARA come il professor Griva, che fa questo mestiere con la passione di chi comincia, ma con la competenza dei grandi professionisti con immensa esperienza.
Tutta la mia famiglia lo ringrazia infinitamente.

Patologia trattata
Arnold Chiari 1 e siringomielia.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamento

Volevo dare testimonianza e volevo dire infinitamente grazie a tutto il personale del reparto di neurochirurgia dell'ospedale Don Bosco di Torino. Un ringraziamento particolare al dottor Griva "angelo sulla Terra", che un anno fa ha ridato la luce, la speranza e una nuova vita a mio fratello, operato con le sue mani infallibili e accudito da infermieri speciali e professionali. Questo è il mio primo Natale con mio fratello rinato a vita nuova! Non dimenticherò mai quei momenti, ma neanche tutti coloro che ci sono stati vicini, ed è proprio a loro che auguro un santo Natale e una lunga vita da spendere per come fanno tutti i giorni per ridare la luce a chi si affida a loro nel buio della disperazione chiamata malattia e sofferenza.
Grazie dottor Griva, grazie Emanuele, Gilda, Lara, Barbara, Laura, Flavio, Tommaso, e tutti ma proprio tutti del reparto di Neurochirurgia.

Patologia trattata
Astrocitoma Pilocitico.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

GRAZIE

Arriviamo al PS il 22 marzo 2018. Diagnosi: meningioma frontale. Operazione eseguita il 5 aprile. Intervento abbastanza lungo e complicato, ma esito positivo. Ripresa velocissima e dimissioni il giorno 10 aprile. Grazie di cuore al Dott. Griva e a tutta la Sua equipe, alle infermiere, a tutto il personale. Grazie a loro mio papà 80enne ha ripreso la sua vita normale. Competenza e professionalità altissime. GRAZIE.

Patologia trattata
Meningioma frontale.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Ringraziamenti

Mio papà è stato operato con urgenza all'inizio del mese di gennaio dal prof. Griva, è andato tutto bene e mio papà piano piano si sta riprendendo. E' stato un periodo particolarmente difficile della mia vita e quando ho incontrato il dottor Griva mi è sembrato di incontrare un "santo", si è presentato dicendomi che era il primario, non potevo crederci! Professionale, disponibile e UMANO, molto chiaro nello spiegarmi le condizioni in cui si trovava mio papà e il tipo di intervento a cui sarebbe stato sottoposto.
Ho pensato spesso a questo medico e lo ringrazio dal profondo del mio cuore.

Patologia trattata
Ematoma cerebrale.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie, mio fratello era troppo giovane per morire

Volevo ringraziare tutti quanti, specialmente il dott. Griva, per aver salvato la vita a mio fratello, che a soli 22 anni non poteva morire... Il 5 agosto ha avuto un gravissimo incidente stradale, ha subìto 3 interventi per emorragia cerebrale, è stato in coma per alcune settimane. Ora mio fratello si trova al Maria Ausiliatrice per la riabilitazione, ma si sta rimettendo!! Grazie mille.

Patologia trattata
Emorragia cerebrale.
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
3.0

Stenosi lombare

Il Dott. Federico Griva è veramente bravo. Di poche parole, ma ti spiega bene la situazione. Poi l'ho visto solo una volta dopo l'operazione.
Il personale è ottimo.

Patologia trattata
Stenosi lombare.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Reparto spettacolare - Professionalità e umanità

A settembre 2016 mia mamma é stata operata di meningioma dal dott. Griva, l'operazione é andata bene e ad ormai un mese di distanza il recupero é pressoché totale. Il meningioma era di 31 mm. di diametro, quindi abbastanza grande, ma l'operazione ha permesso di rimuoverlo in toto lasciando intatto il tessuto cerebrale circostante. Ci sono stati effetti collaterali (campo visivo ridotto, impossibilita' di parlare/leggere/scrivere, allucinazioni e disturbi di comprensione) nei giorni successivi all'operazione per via di un'infiammazione localizzata che hanno lasciato me e mio papa' un po' scossi; ma rassicurati dal personale medico, questi disturbi sono stati curati rapidamente con risultati stupefacenti.
Il personale del reparto é stato sempre molto umano e disponibile, il personale medico era presente anche nel weekend, io stesso ho potuto parlare con Griva il sabato (disponibilissimo) e con il dott. Pretti addirittura la domenica mattina fuori orario di visita, il quale mi ha mostrato e spiegato la tac di mia mamma nel suo studio in un incontro molto informale e gentilissimo. Il dott. Pretti era anche spesso presente in reparto e sempre disponibile a domande.
Ringrazio anche la capo sala (di cui purtroppo non ricordo il nome) per la sua continua cortesia e tutto il resto del personale.
Che bello sapere che nei nostri ospedali ci sono queste realtà.

Patologia trattata
Meningioma.
Voto medio 
 
3.3
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

Glioblastoma

Su consiglio di un altro neurologo, ci siamo recati dal dott. Griva con la seguente documentazione:
in data 15/04/2016 a mio padre viene diagnosticato un tumore di tipo primitivo encefalico intraparenchimale - tipo glioblastoma (paziente anche cardiopatico)-
Porto tutta la documentazione al dott. Griva del San Giovanni Bosco di Torino, dove mi conferma la diagnosi di lesione gliale primitiva e discute il caso nel GIC.
A questo primo appuntamento il dott. Griva mi è sembrato una persona molto umana, in data 3/05/2016 mio padre si sottopone alla visita con il dott. Griva ed in considerazione delle buone condizioni generali di mio padre, decidono con la Dott.ssa Vana di ripetere RMN encefalo, oltre parere del cardiologo. In data 06/05/2016 visita cardiologica con il seguente giudizio: salvo emergenze chirurgiche, sarebbe opportuno completare la terapia, perchè nell’Agosto 2015 ha subito 3 angioplastiche di cui due andate buon fine la terza no, consiglia di non sospendere la terapia per un anno.
Ero in attesa della chiamata della dott.ssa Vana per RMN chiamo per comunicare l’esito del cardiologo (Sollecito per la RMN) e in quell’occasione mi comunicano la data della RMN, il 13/05/2016.
Nella tarda serata del 11/05 mio padre viene portato d’urgenza al pronto soccorso del Giovanni Bosco per una crisi, faccio presente la situazione cardiaca, oltre la lesione gliale primitiva, e consegno tutta la documentazione.
Tarda nottata: mio padre sembra riprendersi e stare meglio. Io il giorno dopo cerco di rintracciare nel reparto il dott. Griva, ma mi viene riferito che è in sala operatoria; spiego la situazione ai suoi colleghi dottori del reparto di Neurologia e chiedo gentilmente a loro di riferire che mio padre è in pronto soccorso. Per quasi due giorni mio padre rimane in pronto soccorso (assurdo per un paziente in quelle condizioni non trovare un posto letto per un ricovero); poi la mattina del 13/05/2016 mi reco nuovamente nel reparto per vedere di parlare con il dott. Griva, ma senza risultato - mio padre sempre in pronto soccorso e nel frattempo le condizioni si sono aggravate.
Mi reco presso gli uffici assistenza sociale per chiedere altre soluzioni per non lasciarlo marcire in pronto soccorso ed ho la fortuna di incontrare il dottor Franzese, cui spiego la grave situazione e, grazie a lui, nel tardo pomeriggio del 13/05 viene ricoverato in Neurologia. Siamo a cavallo del week-end, i vari dottori di servizio ci dicono che il lunedì decideranno la situazione di mio padre.
Nei due giorni al pronto soccorso mio padre si è preso anche la polmonite. I giorni passano e la situazione peggiora, ma del dott. Griva non si vede neanche l’ombra. Un giorno mio fratello ha la fortuna di incontrarlo nel corridoio del reparto, gli chiede notizie e lui si limita a rispondere "dopo vengo da lei". Mai più visto.. Mio padre sempre peggio con fibrillazione atriale.
Per farla breve, il mattino del 17/05 ci dicono che il quadro clinico di mio padre è complicato e ci consigliano di iniziare della morfina per farlo respirare meglio (la dott.ssa Duc ci dice di stare tranquilli, la morfina viene data anche ai pazienti che vengono operati di femore), ma non ci dicono che mio padre con la morfina andava in coma farmacologica, non risvegliabile. La mattina del 18/05 ci comunicano che le condizioni sono peggiorate notevolmente e che forse non sarebbe arrivato fino alla sera….
Alle 15.30 mio padre è diventato il NOSTRO ANGELO.
Il Dott. Griva ha gestito male la situazione, mio padre poteva vivere forse qualche mese in più. Mio padre era cosciente prima della morfina, la sera del 17/05 gli hanno messo flebo, poi coma e quindi non si è mai più risvegliato. Sono stati poco UMANI, soprattutto il dott. Griva.

Patologia trattata
Glioblastoma.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
2.0

PERSONALE FANTASTICO, STRUTTURA NON ALL'ALTEZZA

E' impensabile che le stanze del reparto day surgery, dove arriva gente appena operata, siano prive di aria condizionata con il risultato di malori a catena tra i pazienti (immagino però che gli uffici dei manager siano climatizzati...).
Per contro, tutte le persone che si sono prese cura di me sono state semplicemente meravigliose: l'equipe chirurgica del Dott. Alessandro Longo, grande professionista e persona splendida, e tutti gli infermieri del day surgery multidisciplinare e del reparto di neurologia. Non mi hanno mai fatto mancare le cure e un sorriso e per questo mi sembra doveroso ringraziarli pubblicamente. Credo che se le politiche sanitarie fossero decise da questi uomini e donne in prima linea, anzichè da politici, pseudomanager e sindacalisti, la sanità italiana andrebbe molto meglio..
Grazie a tutti.

Patologia trattata
Ernia cervicale C5-C6.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Prontezza, precisione e disponibilità

Il 22 maggio scorso mia moglie è stata prontamente operata per decomprimere le conseguenze di una emorragia cerebrale. Gli esiti dell'intervento si sono rivelati risolutivi ed hanno reso possibile nella giornata successiva, radiologicamente, il riempimento dell'aneurisma causa dell'emorragia in questione. Grazie di tutto cuore a chi è intervenuto quel giorno e al dott. Griva, che mi ha successivamente ragguagliato con chiarezza sull'intervento. Attualmente mia moglie sta molto, ma molto meglio e si avvia a quello che pare un completo ristabilimento. Vorrei altresì estendere il mio grazie al neurologo che ha "ridotto" l'aneurisma.

Patologia trattata
Emorragia cerebrale subaracnoidea.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
1.0

Glioblastoma

Ci siamo recati dal dottor Griva con una risonanza che diagnosticava un glioblastoma, da lui confermata. Ci mandò a casa dicendoci che saremmo stati chiamati al più presto per operare mio padre. Passate 2 settimane e nessuna chiamata, alla 3° settimana di attesa, chiamato il reparto per sapere se ci fosse un posto letto e per operare mio padre, ci hanno detto di attendere ancora! In seguito ho portato mio padre al pronto soccorso del San Giovanni di Torino perchè accusava forti mal di testa. Recandoci al pronto soccorso siamo stati lì per più di 6 ore di attesa, poi finalmente si è liberato anche un posto letto.M
orale: mio padre dopo un'altra risonanza è risultato non più operabile perché la troppa attesa aveva diramato il tumore! Tutto questo succedeva ad ottobre 2014. Dimesso dopo 2 settimane, mio padre è mancato a febbraio 2015. Tutto questo per esprimere un gran ringraziamento al dottor Griva per la sua incompetenza riguardo la gravità della situazione.

Patologia trattata
Glioblastoma.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Un grande GRAZIE

Voglio ringraziare tutto il personale del reparto di Neurochirurgia del San Giovanni Bosco.
Operato il 13 maggio 2015 di un meningioma piuttosto voluminoso, da ieri 17 maggio sono a casa e posso dire di stare bene.
Ringrazio gli infermieri che, con la loro simpatia, mi hanno dato coraggio prima dell'intervento e accudito con grande dedizione nei giorni successivi.
Ringrazio il Dottor Griva che ha eseguito l'intervento in modo eccellente e si è rivelato da subito una persona umanamente stupenda.
Il nostro sistema sanitario ha veramente grandi professionalità.
Grazie ancora a tutti.

Patologia trattata
Meningioma.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie al dr. Federico Griva e a tutto il reparto

Non è vero che la sanità a Torino è inferiore ad altre Regioni. Per la mia esperienza fatta nel reparto di Neurochirurgia all'Ospedale San Giovanni Bosco, posso dire di aver trovato l'eccellenza. Sono stata operata il 31 ottobre 2014. Il personale medico e paramedico è professionalmente preparato, efficiente, attento ed umano.
Il dr. Federico Griva, che mi ha operata, è un medico ed una persona speciale. Non trovo le parole per descrivere le sue doti eccezionali e solo nel parlarne temo di sminuirne la sua grandezza.
Grazie al dott. Griva per la Sua alta professionalità e per la Sua grande umanità. I suoi modi semplici, le sue parole chiare e trasparenti infondono quella fiducia e quel coraggio che servono in certi momenti estremamente difficili.

Patologia trattata
Stenosi degenerativa lombare.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Intervento per meningioma

Ospedale eccellente, medici e infermieri super professionisti. Il dottor Triolo, la dottoressa Nurisso, il dottor Longo ed il dottor Griva sono dei super professionisti, ma anche tutti gli altri...
Un sentito grazie alla sanità italiana.
Quaini Francesco e tutta la sua famiglia

Patologia trattata
Meningioma temporo- basale sinistro.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

PER ME, GRAZIE ALLA SANITA' ITALIANA

Volevo ringraziare ancora il reparto di neurochirurgia per la competenza, la professionalità e l'umanità con la quale si sono presi cura di mio papà. Naturalmente il ringraziamento più grande lo devo al Dott. Longo, per lui sarà normale routine, ma io ho trovato eccezionali la sua tempestività e la sua competenza nell'intervenire alle ore 22 di sabato sera, non appena sopraggiunta l'emorragia cerebrale, portando a termine con grande successo un intervento complesso e rischioso.
....come ci ha detto lui stesso: "papà è stato preso per i capelli, ed è stato difficile anche perchè di capelli ne ha pochi"....
GRAZIE, GRAZIE E GRAZIE ANCORA!!!!
Gino Fresia e sua figlia Manuela

Patologia trattata
Ematoma al cervelletto e successiva emorragia.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

La eccellenza nella sanità esiste

Sono stato operato il 13 agosto 2014 dal bravo e competente Dottor Longo Alessandro nel reparto di neurochirurgia presso l'ospedale Giovanni Bosco. Volevo semplicemente ringraziare tutto il personale, medici, infermieri ecc.. che fin dall'inizio mi hanno accolto con professionalità, simpatia e dolcezza e sono stati sempre presenti anche nei giorni post intervento. Un ulteriore ringraziamento al dottor Longo Alessandro, che con la sua bravura e competenza ha portato a termine l'intervento nel migliore dei modi, correggendo il mio difetto fisico e riportando il sorriso sul mio volto. ANCORA GRAZIE!!!!

Patologia trattata
Stabilizzazione scoliosi parte lombare ed intervento di x-lif.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

NEUROCHIRURGIA

Nel mese di maggio sono stata ricoverata per una ischemia. Volevo ringraziare tutto il personale, medici, infermieri, portantini ed i giovani dello stage. Siete stati efficienti, dolci, simpatici, disponibili.
Grazie e grazie..

Patologia trattata
ISCHEMIA.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

La competenza e l'umanità esistono ancora

Depresso, sofferente e senza speranza, il 13 marzo 2014 sono stato operato. Il reparto di neurochirurgia ha personale molto competente, gentile e sempre presente. Ma il mio più sentito grazie lo devo al dott. Federico Griva, che ha eseguito l'intervento, per la sua professionalità e per la sua umanità. Grazie per avere risolto il mio problema e avermi ridato fiducia per il futuro, del quale non speravo più. GRAZIE! GRAZIE!! GRAZIE!!!!!!

Patologia trattata
FORAMINOTOMIA.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Persone meravigliose

Sono stata operata il 27 novembre 2013. Il reparto di neurochirurgia ha personale fantastico, dagli infermieri alla caposala, ai medici. Mi hanno colpita il grande rispetto e la dedizione con cui trattano i pazienti, passano più volte durante la giornata per lavare e muovere chi è non è in grado di farlo autonomamente (e sono tanti), sempre sorridenti e pronti a scambiare qualche parola e qualche battuta. Il dottor Griva è meraviglioso sicuramente dal punto di vista professionale, ma soprattutto dal punto di vista umano.... So di non essere obiettiva perchè per me è ormai un mito. In famiglia mi prendono in giro perchè dicono che mi basta parlargli per stare bene... ed è proprio vero. La buona sanità per fortuna esiste ancora. Grazie a tutti.

Patologia trattata
Glioblastoma.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Nonostante i tagli, la buona sanità esiste

Sono stato operato il 3/2/2014 dal Dott. Ferdinando Griva presso il San Giovanni Bosco. Il reparto funziona a meraviglia, i medici dell'equipe sono sempre presenti e disponibili, il personale infermieristico è paziente, professionale e sempre attivo.
Il Dott. Griva è una garanzia dal punto di vista professionale e dal punto di vista umano è un grande uomo.

Patologia trattata
Neurinoma.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Il mondo sarà salvato dalla bellezza

Carissimi medici e personale sanitario, vi inoltro il messaggio che ho inviato, forse velleitariamente, a Fabio Fazio perchè il ringraziamento vi giungesse il più amplificato possibile.
Caro Fabio, la traduzione giusta di F. Dostoevskij è: "il mondo sarà salvato dalla bellezza", te lo dico perchè era il titolo della mia tesi di Master in teologia ecumenica che ho conseguito giusto un anno fa, il 21 marzo 2013, proprio mentre uscivo da un ciclo di radioterapia successive ad un intervento chirurgico per asportazione di un Glioblastoma al cervello. Tutto è andato bene, grazie ai buoni e bravissimi quindi bellissimi medici neurochirurghi del S. Giovanni Bosco di Torino e grazie a Dio. A suo tempo avevo chiesto a Gramellini di aiutarmi per ringraziare tutto il "bellissimo" personale dell'Ospedale di Torino, ma non è stato possibile, riprovo, fiducioso, con te, perchè mi sembra giusto che arrivi la riconoscenza quando la bellezza ci salva. Grazie a tutti.
Comunque vada, vi giunga la riconoscenza mia e della mia famiglia.
Siete tutti bravi e buoni, cioè bellissimi..
Federico Munari, Anna e famiglia

Patologia trattata
Asportazione Glioblastoma.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

La buona sanità esiste

Mia moglie è stata operata il 17 maggio 2013 dal Dott. Federico Griva e dimessa oggi 29. Devo dire che in questo reparto ho trovato un'ottima assistenza ed una competenza eccezionale. Sono bravissimi!
Ringrazio il Dott. Griva per la sua competenza e la grande sensibilità verso il paziente e i suoi famigliari e un grande grazie a tutto il personale di reparto per l'assistenza fornita.
Qui il paziente non è un numero, ma è il centro di tutto. Grazie!

Patologia trattata
Meningioma docce olfattorie e planum sfenoidale.


Altri contenuti interessanti su QSalute