Ospedale di Andria

 
3.1 (17)
Scrivi Recensione
Indirizzo
Viale Istria 1, Andria (BT)
Telefono
0883/299111
L'Ospedale Lorenzo Bonomo è situato in Viale Istria 1 ad Andria in provincia di Barletta-Andria-Trani. La struttura, dotata di circa 170 posti letto, eroga le proprie prestazioni all'interno delle seguenti unità operative: anatomia patologica, cardiologia, chirurgia generale, chirurgia plastica, ginecologia, neurochirurgia, ORL, radiodiagnostica, urologia.

Recensioni dei pazienti

17 recensioni

 
(6)
 
(2)
 
(1)
 
(4)
 
(4)
Voto medio 
 
3.1
 
3.0  (17)
 
2.8  (17)
 
3.5  (17)
 
3.0  (17)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Neurochirurgia ad Andria: un'eccellenza

In data 11 febbraio mia madre è stata ricoverata, per l'asportazione di una cisti, nel reparto di neurochirurgia dell'ospedale Bonomo di Andria. Da tre mesi non riusciva più a camminare e grande era l'apprensione di noi familiari per la buona riuscita dell'operazione. Il dottor Armando Rapanà, primario del reparto, e il dottor Carmine Iaffaldano, che hanno curato la mamma, si sono dimostrati bravissimi, coniugando in sé capacità professionali e doti empatiche, le sole che consentono al paziente di sentirsi trattato come persona e non come numero. L'intervento è perfettamente riuscito, con un recupero in tempi rapidissimi; nell'arco di una settimana mia madre ha abbandonato le stampelle e ha potuto così riprendere la sua vita quotidiana. Non ultimo è il mio apprezzamento per la caposala Amorese, che sa essere autorevole, mai autoritaria, nel compito non facile di far rispettare le regole e trasformare un ambiente spartano in un luogo accogliente, molto pulito e ben organizzato. Nella scala docimologica da 1 a 10 il mio voto è senz'altro 10. Complimenti!

Patologia trattata
Asportazione cistica in sede L3-L4.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Reparto neurochirurgia - dr. Rapanà

Dottor Armando Rapanà, volevo ringraziarla di cuore per tutta la disponibilità, cortesia, professionalità e garbo con cui ha assistito mio padre e tutti noi. Quello che ancor più ci ha confortato è stato trovare la stessa umanità nel suo personale, perché tutti hanno saputo strapparci un sorriso senza mai perdere la pazienza.
Sono contenta che l’ospedale di Andria possa avvalersi di medici come lei, in grado di restituirci fiducia nella nostra sanità.
Loredana Marinacci

Patologia trattata
Stenosi cerebrale.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ateromasia gravemente stenosante. PCI con stent

Ricoverato il giorno 9 luglio 2019 con urgenza dopo segni clinico strumentali di ischemia inducibile, sono stato seguito, assistito e curato con grande padronanza, sicurezza e professionalità dal primario dott. Cannone e da tutto lo staff medico, nessuno escluso. Un ringraziamento cordiale a tutto il personale infermieristico e di supporto che, con educazione e rispetto nonchè con professionalità, si è dimostrato sempre all'altezza delle situazioni, sia di giorno che di notte. Bravi! Onore al merito e grazie ancora a tutti. Sono stato dimesso il giorno 12 luglio 2019.

Patologia trattata
Ateromasia gravemente stenosante dei tronchi coronarici. PCI con stent medicato su IVA.

Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Pronto soccorso

Disponibilità. 0
Comunicazione 0
Empatia 0
Gente che lavora con passione 0.

Patologia trattata
Calcoli renali.
Voto medio 
 
3.0
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

Miomectomia

Sono stata trattata con sufficienza e zero rispetto. Basti dire che operata non mi mettono il catetere, con la conseguenza ovvia.. Trascuratezza e superficialità. Mi spiace, mi aspettavo di più. Spero di non avere bisogno mai di loro, sicuramente per mia scelta non ci tornerei più. Mi spiace per il Dr. Cantatore, medico esperto e serio.

Patologia trattata
Fibroma uterino.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Efficienza e professionalità centro TAO

Un grazie all'equipe del Centro TAO- terapia anticoagulante orale per la professionalità e l'efficienza. Non siamo piu' costretti a lunghe attese per fare i prelievi e soprattutto per ritirare i referti già disponibili in mattinata e non piu' nel tardo pomeriggio. Meriti riconosciuti anche dagli associati AIPA.
Un fiore all'occhiello dell'ospedale, avanti cosi'.

Patologia trattata
Trombosi.
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Domenica al pronto soccorso

Se non fosse stato per il sopravvenuto cambio turno, avrei dato il massimo per competenza, gentilezza e disponibilità dei medici e degli infermieri. Un ringraziamento particolare all'infermiera Scaringella. Il cambio del medico (molto superficiale) ha "rovinato" tutto. Peccato.

Patologia trattata
Colica renale.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Rianimazione

Un ringraziamento particolare al dott. Nardelli e alla dott.ssa Bruno che si sono distinti a nostro parere non solo per le qualità professionali, ma anche per le loro qualità umane che non sempre sono riscontrabili nei medici.
Fam. VENTURA

Patologia trattata
Emorragia cerebrale.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
1.0

Pessimo Pronto soccorso

Mi reco al pronto soccorso di Andria per un intorpidimento del lato sinistro del corpo, dopo che mi era stato rifiutato l'intervento del 118 e mettendo auto privata. Dopo circa 3 ore in attesa in codice verde, vengo inserito nel reparto di soccorso, ove il medico di turno, con grande superficialità, mi misura la pressione (altissima) riconduce la cosa ad un mio precedente episodio depressivo di 3 anni prima e mi dà un tranquillante. Poco dopo, ancora con i sintomi, mi manda a casa. Tre settimane dopo il cardiologo (privato) mi diagnostica una cardiopatia.

Patologia trattata
Cardiopatia.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Ginecologia dott. Cantatore

Vorrei fare i complimenti a tutte le persone che lavorano in questo reparto, dai medici alle infermiere sempre gentili e disponibili nei confronti dei pazienti!
Grazie dott. Cantatore Mariano.

Patologia trattata
Fibroma intramurale uterino di circa 9 cm.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
2.0

Neurologia, reparto pessimo

La paziente è stata trasferita in neurologia dopo alcuni giorni in rianimazione.
Durante la degenza ha contratto una serie di infezioni che ne hanno ulteriormente compromesso lo stato di salute. Trattamenti ricevuti assolutamente inadeguati, somministrazione di cure antibiotiche inadeguate e per tentativi, medici tutt'altro che in accordo tra loro, ognuno esprime un'opinione diversa. Per non parlare dell'assistenza infermieristica: personale in buona parte spesso scortese e con scarsissima voglia di adempiere al proprio dovere.

Patologia trattata
Ictus emorragico.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Reparto di Neurochirurgia dott. Mignini

Ricoverato di urgenza il 13 marzo 2008, sono stato operato in pomeriggio dall'équipe del dottor Mignini della quale facevano parte, se non ricordo male, i dottori G. Del Vecchio, F. Paradiso. Alle ore 19:00 ero nel letto già operato. Non ho avvertito un mal di testa da quel giorno. E' andato tutto benissimo e, da quello che ho potuto osservare, la conduzione del reparto del dottor Mignini è a dir poco eccellente. Li ringrazio tutti.

Patologia trattata
Ematoma subdurale bilaterale. Mi è stata praticata una craniectomia bilaterale in anestesia locale.
Punti di forza
Competenza, professionalità e disponibilità dei chirurghi e degli infermieri.
Voto medio 
 
1.3
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
1.0

Guardia Medica Pediatrica

Il giorno 25 dicembre 2014 porto con mia moglie, mio figlio di 7 mesi presso la guardia medica pediatrica. Alle ore 19:30 arrivo dentro l'ospedale e ci dirigiamo presso l'ambulatorio della guardia medica pediatrica, noto un cartello all'esterno della porta con scritto chiusura ore 20:00 (Va bè ero in tempo). Esce uno, ci guarda in maniera scocciata e ci fa entrare. Premetto che mio figlio aveva, prima che andassi alla guardia medica, cioè alle ore 19:10, 39 di febbre. Entriamo dentro, mia moglie spiega al pediatra (almeno penso che sia un pediatra per chiamarsi guardia medica pediatrica) i sintomi del bambino, spiegando la febbre alta e tosse fortissima. Un infermiere infila all'orecchio di mio figlio un termometro da orecchio e gli appare 35.8, temperatura a cui mio figlio quando sta bene non arriva neanche, perchè di solito la sua temperatura è di 36.6. Comunque, l'infermiere guarda verso il pediatra e gli dice che il piccolo non aveva febbre, allora intervengo io e gli dico che anche senza termometro si sente che è caldo, lui con risposta secca mi risponde dicendo che per lui non ha febbre. Va be.. andiamo avanti. Spogliamo mio figlio, lo mettiamo sdraiato al lettino e con una visita di 1 minuto il pediatra ci dice che i bronchi erano pulitissimi; poi si rivolge a mia moglie e le dice "Signora fino a quando non metterà tutti i dentini non gli passerà mica" e di fretta e furia ci rispediscono fuori, anche perchè dovevano chiudere. Premettendo che "per fortuna non abito ad Andria ma viviamo fuori Andria e meno male", decidiamo con mia moglie di anticipare la partenza per ritornare a casa. Partiamo il giorno 26 e alle ore 12.00 circa, arriviamo presso la nostra Regione "Emilia Romagna" e, prima di recarmi a casa, porto il bambino presso il nostro ospedale. Entriamo in ambulatorio, misurano la temperatura del corpo con un termometro come cristo comanda e appena il pediatra visita mio figlio ci riferisce che ha una forte bronchite con FOCOLAIO, immediatamente antibiotico e cortisone. La differenza dei medici ed infermieri? Da noi lo fanno con il cuore e fanno i MEDICI, ma ad Andria ho i miei dubbi, fanno il loro lavoro giusto PER... Per non parlare degli infermieri che ho trovato nell'ospedale di Andria, che sembrano ONNIPOTENTI.

Patologia trattata
Bronchite con focolaio (non diagnosticata).
Punti di forza
Personale scorbutico.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Urologia

Presso l'urologia mio padre è stato trattato per una neoplasia vescicale a gennaio.. Ho trovato medici discordanti, infermieri al collasso, caposala odiosa; gli unici che si salvano sono gli ausiliari, che fanno anche gli infermieri praticamente.. Tutto inizia a gennaio, fanno storie per una cardiopatia dilatativa.. e quindi vai con 50 mila firme; il caso di mio padre era sicuramente serio, ma abbastanza risolvibile. Quindi lo mandano a casa per riabilitazione cardiaca. Ok. Una volta superato il tutto, poi è iniziata l'ematuria, nonchè blocchi vescicali, dopo due mesi dall'intervento parziale. Allora il dirigente medico temporeggia dicendo di mettere il catetere e fare lavaggi.. Ma possibile che non si fosse reso conto che c'era una emorragia????... Mio padre sarebbe morto se non avessi deciso di cambiare struttura e andare e portarmelo al nord.

Patologia trattata
Neoplasia vescicale.
Voto medio 
 
1.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

Senza parole

Struttura vecchia, malconcia.
Personale poco professionale, infermieri maleducati con carenza di professionalità.
Medici mai decisi e in sintonia tra loro. La visita non è mai stata approfondita, però si attaccano con i parenti sugli orari delle visite.. Per il resto.. provate se non ci credete.

Patologia trattata
Trauma cranico in bambina di 17 mesi.
Voto medio 
 
1.3
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
1.0

Esperieza negativa in Neurochirurgia

Un medico mi ha chiesto cosa è il torvast!!! Paziente anziano abbandonato a sè stesso, medici scortesi, arroganti e presuntuosi. Paziente che non può mangiare autonomamente, non viene imboccato se non con quasi 2 ore di ritardo! Sottovalutazione del caso, tanto che volevano dimettere il paziente. Esami strumentali eseguiti con estrema calma e menefreghismo.

Patologia trattata
Trauma cranico, contusioni varie, frattura di un dito, in persona investita.
Punti di forza
è l'unico reparto di neurochirurgia (o questo, o quello presso il policlinico di Bari).
Punti deboli
medici, infermieri, pulizia, scortesia personale, dotazione, struttura fatiscente.
Voto medio 
 
1.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

Esperienza in neurochirurgia

19 anni, tumore cerebrale. Presunzione di riuscire a trattare questo caso dando ai parenti degli sciocchi che credono alla pubblicità degli altri ospedali. Una volta operato, esito dell'operazione positivo a detta dei medici. Peccato non fosse vero, massa non asportata. Poco professionalità. Omissione di informazioni vitali al fine di prendere la scelta giusta da parte dei famigliari. Fortunatamente, grazie ai fondati sospetti dei famigliari, il ragazzo è stato trasferito altrove, dove gli è stata salvata la vita appena in tempo. Medici poco professionali, insensibili e maleducati. TUTTI compresi.

Patologia trattata
Tumore cerebrale.


Altri contenuti interessanti su QSalute