Istituto Scientifico Riabilitazione di Bari

 
3.4 (11)
Scrivi Recensione
Indirizzo
Via Generale Bellomo 73/75, Bari
Telefono
080 7814111
L'Istituto Scientifico di Riabilitazione della Fondazione Salvatore Maugeri, un tempo con sede a Cassano delle Murge, ha trasferito tutta la propria attività a Bari, comprese tutte le unità operative, nel complesso di Villa Patrizia, in via generale Nicola Bellomo, nei pressi di Santa Fara, in un immobile immerso in un area di circa 20.000 mq.. La struttura ospita 230 posti letto, già accreditati dalla Regione Puglia, più altri 20 posti letto. L’Istituto scientifico è un punto di riferimento nell’ambito della Medicina Riabilitativa e della Medicina del Lavoro per i pazienti affetti da patologie post-acute, mediche e chirurgiche o croniche invalidanti, di natura cardiovascolare, respiratoria e neuromotoria ed esiti di malattie da lavoro. Nella sezione dedicata agli acuti, oltre alle classiche patologie respiratorie acute (tra le quali polmoniti o pazienti con gravissime apnee durante il sonno), afferiscono in modo particolare pazienti provenienti dalle Unità di Rianimazione che necessitano di stabilizzazione respiratoria e di svezzamento respiratorio e pazienti con insufficienza respiratoria acuta. Nella sezione di pneumologia riabilitativa afferiscono pazienti con insufficienza respiratoria cronica, con bronchite cronica ostruttiva, con enfisema polmonare, con interstiziopatia o fibrosi polmonare, con asma grave o con disturbi respiratori durante il sonno (OSAS) che necessitano di adattamento alla ventilazione meccanica notturna. Il ricovero riabilitativo respiratorio è effettuato anche per pazienti provenienti dalle chirurgie toraciche che necessitano di trattamento pre- o post-operatorio. È attivo anche un servizio di Polisonnografia, centro di riferimento di II livello della Regione Puglia.

Recensioni dei pazienti

11 recensioni

 
(6)
4 stelle
 
(0)
3 stelle
 
(0)
 
(4)
 
(1)
Voto medio 
 
3.4
 
3.3  (11)
 
3.4  (11)
 
3.7  (11)
 
3.3  (11)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Da paresi con embolia polmonare a riabilitazione

La mia esperienza con il Maugeri di Bari inizia da fine ottobre/ inizio novembre 2020, a gennaio 2021. Il 15 ottobre 2020 crollavo fisicamente in casa con ossigeno 60 nel sangue. Intervento di pompieri, ambulanze, polizia per aprire la porta blindata e trasportarmi con urgenza al Policlinico di Bari in codice rosso. Salvato per miracolo, in piena pandemia, dopo il tampone venivo inviato al San Paolo di Bari. Dopo poco più di una settimana l'anziano responsabile di Pneumologia mi informava che la mia grave malattia mi condannava sulla sedia a rotelle e agli "occhialini" nasali perenni per la respirazione, invitandomi a liberare il vecchio e scomodo letto di degenza che mi ospitava. Chiedevo al "luminare" di inviare richiesta al Maugeri per tentare di riabilitarmi. Si rifiutava sollecitando di andarmene a casa. Con il poco fiato che avevo e in grave paresi, ribadivo che avrei informato appena uscito i carabinieri della violazione di legge giacché da una situazione protetta mi condannavano a ritornare a casa ove, isolato, non avevo la possibilità di una assistenza 24/h. Controvoglia, il luminare cedeva, ma non concedeva la ambulanza che a mie spese pagai per andare al Maugeri. Qui al Maugeri, grazie al dottor Capozzolo, al dottor Losavio, a
tutto il personale medico, infermieri e Oss, ai fisioterapisti, nutrizionisti, iniziavo un lento ma costante lavoro di riabilitazione continuato al San Giovanni di Dio di Adelfia, diretto dal dottor Nardulli, già responsabile del Maugeri e con personale medico e fisioterapisti validi.Adesso sono sulle mie gambe senza occhialini o occhialini per ossigenazione. Grazie al Maugeri e al San Giovanni di Dio, una preghiera di ringraziamento mi è sorta spontanea dal cuore apprezzata da Papa Francesco e pubblicata sulla stampa locale. Questi i fatti e la storia. Grazie.
Sebastiano Gernone

Patologia trattata
Embolia Polmonare e varie patologie.


Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Esperienza di mio padre

Mio padre è stato ricoverato al Maugeri dopo 5 mesi di terapia intensiva per complicanze post operatorie dovute ad un intervento al cuore. In questa struttura ha perso 15 kg... Non veniva nè lavato nè curato (barba e capelli lunghi!!). Non mangiava per via di varie infezioni, si è ridotto pelle ed ossa senza nemmeno avere un sondino e delle flebo! Sono andata a prenderlo d'urgenza e l'ho portato al pronto soccorso di San Giovanni Rotondo, dove lo hanno trovato in stato di denutrizione, disidratato e in setticemia. Mio padre è in fin di vita.

Patologia trattata
Complicanze post operatorie.
Voto medio 
 
1.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

Figlia di ricoverato

Mio padre è stato trasportato 20 giorni fa in questa struttura dopo essere stato 5 mesi in terapia intensiva all'Anthea hospital per un intervento al cuore con le successive complicanze. Trasportato dall'Anthea al Maugeri in buone condizioni, dopo 20 giorni mio padre ha perso 10 chili riducendosi pelle e ossa; non gli hanno messo nessun sondino e nessuna flebo. Ieri l'ho fatto ricoverato d'urgenza all'ospedale di San Giovanni in condizioni gravi. Personale poco presente, igiene scarsissima, esperienza orribile.

Patologia trattata
Complicanze post operatorie.


Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

UN CALVARIO

Mio padre, un paziente con gravi cerebrolesioni acquisite, è stato ricoverato qui solo un mese, durante il quale per due volte l'ho trovato IO in fin di vita. Trasportato d'urgenza al Policlinico, è arrivato in setticemia gravissima per una PEG non curata che ha portato una massa di pus di 30 cm. Non faccio nomi: era nel reparto di riabilitazione neurologica. Chi è dotato di un po' di intelletto capirà bene: papà non c'è più. Non auguro a nessuno di passare ciò che abbiamo passato noi, una sofferenza atroce. Papà nessuno me lo darà indietro.

Patologia trattata
GCA.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
2.0

ESPERIENZA DA DIMENTICARE

Sono un paziente di 50 anni di Altamura, il mio nome è Domenico Cananzi. Sono giunto in questa struttura e sono stato ricoverato dal 17/05/2021 all'08/06/2021, dopo 58 giorni di ricovero per Covid-19. Ero stato trasferito dal Policlinico di Bari, reparto medicina interna, perchè avevo necessità di riabilitazione motoria e respiratoria, ma con la raccomandazione che venissi monitorato da un pneumologo, dal momento che il Covid mi aveva parecchio maltrattato dal punto di vista polmonare.
Mi hanno ricoverato in RRF (recupero e riabilitazione funzionale) e, nonostante le mie perplessità e domande poste all’inizio ai medici di reparto, (Dott. Samarelli prima e Dott. Bardoscia dopo), circa il percorso di cure cui sarei stato sottoposto, sono stato praticamente parcheggiato; prima nella zona Grigia (per 8 giorni) e poi in RRF.
Continuavo a lamentare il dolore al petto, ma nessun pneumologo mi ha visitato. Credevo di dover andare in pneumologia ma mi hanno ricoverato in ortopedia e quotidianamente chiedevo ragione di ciò, ma niente, venivo ignorato. Il dolore che riferivo mi si diceva fosse intercostale.
Per farla breve, dopo 12 giorni di degenza, dietro forti insistenze mie e del mio medico curante, Dott. Ferdinando Mirizzi, ho ricevuto la visita di un pneumologo Dott. Dinapoli, dietro sua richiesta mi hanno sottoposto ad una nuova TAC che ha evidenziato un peggioramento. Mi è tornata la febbre e solo allora si sono resi conto che il mio problema era anche e soprattutto pneumologico.
Nonostante le indicazioni del Policlinico, nonostante il mio malessere manifesto e riferito continuamente PERCHÉ FARMI SOFFRIRE COSI PER 22 GIORNI SENZA APPROFONDIRE IL MOTIVO DEL MIO MALESSERE?
Voglio solo ringraziare l’OSS Gianluca Tritto per avermi lavato e tagliato i capelli, dal momento che ero privo di forze e dolorante, gli infermieri Pasquina che si è occupata dell’aspetto burocratico circa la cartella clinica, Giovanna, Doriana, Caterina, Fabrizio, Rosanna, Michele e la fisioterapista Antonella Iannone. La loro professionalità e umanità hanno reso un po’ più sopportabile la permanenza in questo posto.

Patologia trattata
POST COVID-19.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Eccellente Cardiologia

Dottori preparatissimi e molto comprensivi e disponibili, soprattutto nel settore della Cardiologia, per il quale a Bari abbiamo ricoverato mio suocero.
Ci siamo trovati benissimo, la struttura è davvero molto bella, ma ciò che ha fatto la differenza è stata la preparazione dell'equipe di cardiologia. Un grazie particolare alla dottoressa Rosa Carbonara.
Eccellenti.

Patologia trattata
Scompenso cardiaco.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Maugeri Bari: ottima riabilitazione ortopedica

Mia madre è stata ricoverata per la riabilitazione per 1 mese dal 10 marzo u.s. ad oggi al Maugeri di Bari e ci teneva particolarmente ad esprimere una positivissima opinione sul posto, ma soprattutto sulle meravigliose persone che ha incontrato e che l'hanno assistita e si sono prese cura di lei dopo un intervento di protesi del ginocchio.
Premesso che la clinica è nuovissima, viene data molta attenzione alla pulizia, alla comodità del paziente ed all'alimentazione e per questo più che una clinica può considerarsi un hotel di lusso!
Il personale medico, infermieristico, OSS e riabilitativo, è davvero qualificato e sempre amorevolmente disponibile. Grazie a tutti loro oggi è potuta rientrare a casa camminando autonomamente e salutarli è stato per lei veramente straziante. Ci teneva a ringraziarli tutti, ma in particolare esprime un grazie speciale alle infermiere Mariella, Pasquina, Vittoria, Rosaria, Eleonora, Rosanna e Marika e all'infermiere Michele. Immensa gratitudine poi alla bravissima fisioterapista Daniela! Una grande stima per il dottor Vito Samarelli.
Infinitamente grazie a tutti dalla mia mamma Rosaria Gigante.
La clinica Maugeri di Bari è il top.

Patologia trattata
Esiti protesi del ginocchio.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Pneumologia di eccellenza

Struttura moderna, pulita e ben organizzata. Pneumologia di eccellenza al Maugeri di Bari. Ricoverato per più di un mese a seguito di infezione acuta da COVID-19 con tracheotomia e ventilazione assistita, sono stato amorevolmente trattato da personale medico, infermieristico, Oss e riabilitativo qualificato e sempre disponibile ad aiutare i pazienti in difficoltà.
Un particolare ringraziamento al primario della pneumologia Dott.ssa Maria Aliani, al super qualificato Dott. Alberto Capozzolo ed al fisioterapista Vito Spinelli.
Un sentito ringraziamento a tutto il personale.

Patologia trattata
Insufficienza respiratoria post COVID-19.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Pneumologia eccellente

Sono stato ricoverato dal 22 gennaio u.s. fino al 19 febbraio u.s.
Quando sono arrivato non ero in grado di deambulare a seguito di una lunga degenza, all'ospedale Di Venere, per Covid-19. Ho trovato una clinica fantastica con personale medico, infermieristico, OSS e riabilitativo davvero qualificato e sempre disponibile ad aiutare i pazienti. Grazie a loro ho ripreso l'autonomia motoria e sono ritornato a casa con le mie gambe. Non finirò mai di ringraziare tutto il personale per la grande disponibilità e competenza.
Un grazie speciale al primario Pneumologia Dott.ssa Maria Aliani, al Dott. Alberto Capozzolo, alla Dott.ssa Patrizia Guido e alla riabilitatrice Genco Maddalena. Comunque un grazie a tutto il personale.

Patologia trattata
Riabilitazione a seguito di polmonite virale da SARS COV 2.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Maugeri IRCCS Bari

Parlerei quasi di lusso.
Col trasferimento, la struttura di Bari è nuovissima, pulitissima, quasi luccicante, moderna, ben attrezzata, tutta specchi, una specie di hotel 5 stelle..
Anche la posizione non è male e gli spazi sono molti, c'è anche un grande parcheggio proprio davanti.
Onestamente ho letto, e soprattutto sentito, commenti pessimi.
Non so se a noi sia andata bene, ma mio papà è stato ricoverato qui dopo un ictus. E parlo di ricovero di MESI, quindi una idea io e mia mamma ce la siamo fatta. Magari forse la gente si aspetta miracoli, non so.
Comunque piano piano ha ottenuto soddisfacenti miglioramenti e progressi. Bisogna avere pazienza, il percorso è lungo, molto lungo, e soprattutto bisogna crederci, la determinazione del paziente è fondamentale.
Qui lui ha ricevuto stimoli, anche psicologici, non indifferenti, e la degenza Maugeri ha dato inizio ad una vera e propria svolta.
Medici davvero bravissimi.
Infermieri/e nella media, ma niente da lamentare.

Patologia trattata
Esiti ICTUS.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
2.0

Ictus emorragico

All'interno di questo Istituto Sanitario è stato ricoverato per problemi di natura neurologica un mio parente ed è stato costretto ad essere assistito da uno staff incompetente, iniziando dal primario e finendo ai più semplici infermieri. La professionalità è stata messa più volte in discussione, sia per il loro modo di reagire o meglio, non-reagire, alle diverse evoluzioni della malattia dell'assistito, sia per quanto riguarda la sensibilità umana di tutto il reparto che sosteneva in particolar modo la dignità di uomo. Servizi e pulizia assolutamente inesistenti. Faceva un pessimo effetto anche solo andare a visitarlo, figuriamoci ad esservi ricoverato.

Patologia trattata
Esiti da ictus emorragico.


Altri contenuti interessanti su QSalute