Ospedale di Ciriè

 
3.7 (60)
Scrivi Recensione
Indirizzo
via Battitore 5-7, Ciriè (TO)

L'Ospedale di Ciriè, situato in via Battitore 5-7 a Ciriè in provincia di Torino, fa parte degli Ospedali Riuniti A.S.L. 6 Ciriè, che aggrega anche Lanzo ed un tempo Venaria, la cui gestione è oggi passata all'A.S.L. 3 di Collegno-Pinerolo. Lo Stabilimento Ospedaliero di Ciriè svolge la propria attività nelle seguenti unità Operative, distribuite nei vari Dipartimenti: Cardiologia, Medicina Generale, Diabetologia, Gastroenterologia, Oncologia ed Ematologia, Neurologia, Riabilitazione Cardio-polmonare, Nefrologia e Dialisi, Chirurgia Generale, Oculistica, Ortopedia e Traumatologia, Otorinolaringoiatria, Urologia, Ostetricia e Ginecologia, Neuropsichiatria Infantile, Pediatria e Nido, Anestesia e Rianimazione, Pronto Soccorso. L'Ospedale garantisce anche un Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura presieduto dal Primario Dott. Maurizio Desana.


Recensioni dei pazienti

60 recensioni

 
(29)
 
(7)
 
(8)
 
(15)
 
(1)
Voto medio 
 
3.7
 
3.7  (60)
 
3.5  (60)
 
4.0  (60)
 
3.5  (60)
Visualizza tutte le recensioni

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Un ospedale di provincia con grande competenza

A distanza di circa 1 anno, dopo che mia madre di 91 anni è quasi completamente guarita, devo segnalare questo splendido ospedale di provincia, in particolare il reparto di medicina generale del primario Dott. Roberto Quadri, con la collaborazione della Dott.ssa Tizzani.
Qui è stata ricoverata d'urgenza nell'aprile 2018 a seguito di una situazione di ipopotassiemia ed iponatriemia, in cui era precipitata dopo soli 6 giorni di ricovero per una potenziale lungodegenza, presso la struttura vicina di Villa Grazia.
Mia madre ha rischiato la morte cerebrale ed il blocco cardiaco, ed è entrata a Ciriè incapace d'intendere e di volere, non potendo più nè parlare nè nutrirsi.
Dopo circa 20 giorni di cure, dove è stata seguita con grande professionalità e pazienza da tutti i medici in particolare la Dott.ssa Tizzani, ma anche direttamente dal primario Dott. Quadri, l’hanno recuperata riportandola pressochè alla normalità, e consegnandola alla struttura specializzate in Alzheimer Fatebenefratelli di San Maurizio Canavese.

Patologia trattata
Ipopotassiemia ed iponatriemia.



Voto medio 
 
2.8
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

Visita cardiologica

La signora Perrero Margherita, di anni 85, oggi 21 marzo 2019 si è presentata presso di Voi per una prima visita cardiologica prescritta dal dottor Oberto; aveva con lei un ecocardiogramma eseguito presso centro privato solo la settimana scorsa. Sentito il numero di prenotazione di Cuorgnè, che diceva che per una visita cardiologica entro 10 giorni come prescritto dal medico non avevano posto, ha invitato la signora a recarsi a Ciriè in quanto il giovedì dalle ore 9.00 alle ore 11.00 si poteva fare senza prenotazione. Dopo aver atteso circa mezz'ora, non è stato possibile fare la visita cardiologica perché, a detta del medico di turno o assistente, mancava la prescrizione di elettrocardiogramma e ha invitato la signora a farsi fare la prescrizione dal medico di base, che in questi giorni è assente ed è sostituito da altro medico. Alla fine la visita non è stata effettuata, vorrà dire che eviterà nel modo più assoluto di recarsi presso il Vostro spettabile Ospedale, e cercherà un posto meno burocratico.
Cordiali saluti.

Patologia trattata
Visita cardiologica.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
5.0

Reparto Medicina

Dopo circa un mese sono stato dimesso il 19/12/2018. Sto seguendo a casa una terapia cortisonica, dovro' essere monitorato dal reparto ancora per un po' di tempo perchè, nonostante mi abbiano fatto una miriade di esami, non hanno ancora capito che cosa abbia scatenato l'infezione.
Volevo ringraziare i medici, in particolar modo le OSS e le infermiere, nessuna esclusa. Ho potuto verificare la loro professionalità e gentilezza ed erano sempre con il sorriso. Talvolta iniziano a lavorare ancor prima dell'orario e fino all'ultimo minuto sono sempre operative.

Patologia trattata
Polmonite, sepsi.

Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
3.0

Ginecologo cafone

Premesso che io in questa struttura ospedaliera mi sono sempre trovata bene, volevo raccontare la mia ultima esperienza in quanto mi sono sentita umiliata come persona. Al rientro dalle vacanze ho avuto un problema di candida che ahimè per vari fattori non è andata migliorando ma sempre peggiorando! Quindi, non essendoci il mio ginecologo in città ed essendomi trovata sempre bene in questa struttura, ho deciso di provare a vedere se mi aiutavano a risolvere il problema. All’accettazione del pronto soccorso l’infermiera mi ha detto di attendere; dopo quasi due ore di attesa sono arrivati due medici e, dopo varie chiacchiere con le infermiere, il medico si è rivolto a me chiedendomi quale fosse il problema. Ho spiegato quali fossero le motivazioni che mi hanno portata ad andare ad un pronto soccorso e, appena ho detto che urinando avevo bruciore, mi ha detto che non era un problema ginecologico e da pronto soccorso e che dovevo andare da un urologo perché per lui era cistite (con una arroganza pazzesca) e che se volevo essere visitata dovevo pagare un ticket (il che non era assolutamente un problema). Morale, mi sono sentita malissimo, ho quasi pianto e sono andata via... Ora mentre vi scrivo sono al pronto soccorso di un altro ospedale, ma ginecologico, e il mio problema è peggiorato in quanto il dolore che provavo quando facevo pipì era perché ho delle lacerazioni. Grazie al caro dottore di Ciriè per non aver preso in considerazione una paziente ed avere dato le sue conclusioni senza nemmeno visitare...

Patologia trattata
Candida.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Ostetricia da consigliare

Sono stata ricoverata in questo ospedale per indurre il parto a causa di un diabete gestazionale. Ecco nato il mio Gianluca! Mi sono trovata bene, sia con il personale medico che con le ostetriche. Un ringraziamento particolare a Giulia, che mi ha fatto vivere il parto proprio come volevo, accompagnandomi minuto per minuto.

Patologia trattata
Parto indotto.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Urologia

Desidero ringraziare tutta l'equipe medica ed infermieristica del Reparto di Urologia per l'ottima competenza, professionalità e tempestività dell'intervento.
Consiglio vivamente questo reparto, anche se molto disturbato per la presenza vicino alle camere di un impianto di condizionamento (?).
Un ringraziamento particolare al dottore Griffa, che nonostante sia oberato di lavoro trova il tempo necessario per i suoi pazienti.
Devo dire obiettivamente che era molto tempo che non trovavo un medico così scrupoloso e attento alle necessità dei pazienti.
Grazie dottore e spero di incontrarla, ma in altre migliori occasioni.
Giorgio Bagarini

Patologia trattata
Adenoma alla vescica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ottima struttura

Nel giro di due anni ho avuto un ricovero in Cardiologia e uno in Ortopedia.
Desidero ringraziare i due reparti per l'ottimo esito degli interventi, per l'educazione e la dedizione di tutto il personale. Non posso che dare opinione assolutamente positiva. GRAZIE.

Patologia trattata
Flutter atriale.
Rottura del quadricipite.
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
5.0

Reparto ginecologia

Sono stata ricoverata per fibroma uterino e, nonostante tutte le mie paure, è andato tutto alla grande. Ringrazio di cuore il primario che mi ha seguita, dottor Mario Gallo, la dottoressa Giorgia Giardullo e le ostetriche e infermiere che sono state molto professionali e disponibili a tutte le ore.

Patologia trattata
Fibroma uterino.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

CURA ED ASSISTENZA

SONO STATA IN QUESTO OSPEDALE IN VARIE OCCASIONI. AL REPARTO DI CARDIOLOGIA E AL PRONTO SOCCORSO HO AVUTO SEMPRE UNA ASSISTENZA PRONTA E MOLTO COMPETENTE, SPECIALMENTE IN TERAPIA INTENSIVA. SPERO DI NON AVERNE PIU' BISOGNO MA, NEL CASO, VALE LA PENA FARE QUALCHE CHILOMETRO IN PIU'.
GRAZIE INFINITE IN PARTICOLAR MODO AL DOTT. ZANERA, CHE ANCORA OGGI A DISTANZA DI ANNI MI SEGUE CON MOLTA PROFESSIONALITA'.

Patologia trattata
INFARTO.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie angeli

Ammesso al pronto soccorso con una certa urgenza, sono stato ricevuto da una cortese infermiera che dopo una breve attesa mi indirizzava alla sala visite 2, ove sono stato ricevuto da una splendida dottoressa e da infermiere che subito si prodigavano per ulteriori analisi. Quindi venivo ricoverato, quasi immediatamente, nel reparto Chirurgia, accolto da infermiere gentilissime che procedevano all'allettamento. Premesso che problemi professionali non mi concedevano tempi troppo lunghi di ricovero e informato di ciò le due dottoresse che seguivano il caso sono stato immediatamente preso in cura dai due angeli (non conosco il loro nome); nel frattempo, infermiere e personale paramedico con estrema gentilezza mi coccolavano e consolavano. Sono uscito dopo sette giorni rimesso a nuovo. Grazie a tutti.

Patologia trattata
Bilirubina alta. Inserimento di bypass al coledoco.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Visita morfologica II trimestre

Io e mia moglie siamo andati in questo ospedale per fare la visita morfologica per il quinto mese. All'arrivo infermiera a dir poco acida, zero sorriso, poca educazione. Eravamo in tre a voler entrare, ma alla domanda della terza persona se poteva entrare, le è stato maleducatamente risposto che solo una persona può entrare (cioè io, il marito). Una volta dentro, come faccio di solito da quando aspettiamo il nostro primo bebè, ho accesso il cellulare per riprendere gli attimi in cui si muove il bambino sul video. Dopo 2-3 minuti l'infermiera lo nota e mi dice con tono gentile che non si poteva riprendere, alchè si è girata la dottoressa e, con tono aggressivo e alzando la voce, mi ha detto che sono maleducato, che avrei dovuto chiedere, che se non spegnevo lei spegneva tutto e non faceva più niente. Io ho sempre filmato con il cellulare (solo il computer) quando il bebè si muove dalla ginecologa di mia moglie, non mi ha mai detto nulla e non c'è scritto da nessuna parte di non poterlo fare. Poi se non si poteva, la gentilezza e l'educazione devono essere di casa. La dottoressa non ha parlato per tutta la visita, ha solo detto il sesso del feto poi basta; mia moglie ha dovuto chiedere lei alla fine se tutto andava bene ed è stata licenziata con "sì signora arrivederci".
Noi siamo stati educati e come persone normali. Mai più torneremmo in questo ospedale. Data della visita: 13/9/2016.

Patologia trattata
Visita morfologica 2° trimestre.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ostetricia, pediatria

Sono arrivata in questo ospedale senza essere seguita da nessuno. Aspettavo la mia terza figlia, parto difficile e indotto. Per fortuna ho trovato delle professioniste con il cuore. Un grazie speciale alle due ostetriche di nome Elisa che mi hanno aiutata a superare tutto.

Patologia trattata
Parto.
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

Pediatria

La pediatra doveva chiamare a Torino per avere de referti, ma gli esperti erano in ferie. Secondo voi non doveva dirlo anche a me, visto che si tratta di mia figlia? Era un mio diritto sapere. Chiedi da una parte, chiedi dall'altra e non ti dicono niente. L'unica risposta è: non lo so. Fosse stato per lei, sarei dovuta rimanere in ospedale fino a quando fossero rientrati gli esperti.

Patologia trattata
Soffocamento.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamento al reparto Cardiologia

Ringrazio sentitamente tutto il reparto cardiologia per la competenza e la squisita cortesia di tutti. A partire dai medici fino all'ultimo degli infermieri.
Grazie infinite.

Patologia trattata
Aritmia.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Reparto di Urologia

Desidero ringraziare tutta l'equipe medica ed infermieristica del Reparto di Urologia per l'ottima competenza, professionalità e tempestività dell'intervento.
Consiglio vivamente questo reparto.
Un ringraziamento particolare ai dottori Berta, Baima e Griffa.

Patologia trattata
K prostata.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

La morte e anche dignità

Il mio papà è morto l'8 giugno. Era ricoverato nel reparto di Medicina 2° piano. Posso confermare e ringraziare i Medici e gli Infermieri del reparto che hanno fatto in modo di far terminare la sua vita in modo dignitoso. Lo hanno accompagnato con le terapie per non farlo soffrire fino alla fine dei suoi giorni. Grazie di cuore per tutto quello che avete fatto per mio padre - Letto 32.

Patologia trattata
Insufficienza cardiaca.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Pronto soccorso e medicina

Sono stata più volte in questo ospedale per ricoveri di mia mamma.
Nel reparto pronto soccorso e reparto medicina nessuna sensibilità nei confronti del paziente anziano.
Ultimo ingresso di febbraio 2016: mia mamma è stata tenuta al pronto per 3 giorni senza nemmeno preoccuparsi della terapia di medicine che prendeva per patologie croniche.
Il 4° giorno è stata portata in medicina e lasciata per un giorno intero senza ossigeno, che lei ormai ha fisso al 1,5 % e non ne può fare a meno.
INDESCRIVIBILE.

Patologia trattata
Tachicardia altissima.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamenti alla dott.ssa Arianna Ardito

Mi chiamo Nicosia Giovanni e sono stato presso la struttura il 14/02/2016 al pronto soccorso dell’ospedale di Ciriè: dimesso il 15/02/2016, sono stato assistito dalla Dott.ssa Arianna Ardito.
In un periodo in cui l'opinione pubblica tende a sottolineare soprattutto gli aspetti negativi della sanità, io vorrei spezzare una lancia in favore di coloro che riportano in alto gli standard qualitativi delle professioni sanitarie.
Sono stato piacevolmente colpito dalle capacità professionali di alto livello, dalla facile accessibilità nei rapporti con la dottoressa; in particolare sottolineo i miei più sentiti ringraziamenti per le sue doti umane e la sua sensibilità, che fanno di lei una persona speciale, rendendo i problemi più leggeri e sopportabili.
Affidarsi con fiducia a chi si deve occupare della nostra salute o di quella dei nostri cari, rende tutto meno doloroso, meno preoccupante e l'evoluzione in positivo più probabile. Sentirsi una persona e non un numero è molto importante e determinante. Sono certo che in futuro verranno curati ancora questi aspetti, che fanno la differenza e permettono di mettere sempre più in risalto il concetto di salute, espressione di benessere fisico, psichico e spirituale di ogni individuo.
Sig. Direttore, spero che la persona citata venga ringraziata da Lei a nome mio, e mi congratulo con il suo operato per l’ottimo personale che sa gestire (ho trovato molta cordialità anche all’accettazione) con professionalità e umanità.
Grazie ancora.

Patologia trattata
Cardiopatia.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

EMERGENZA - CHIRURGIA – UROLOGIA

Io sono spagnolo residente a Madrid. A metà ottobre e terminato il giro turistico della città di Torino, ho avuto uno sfortunato incidente.
Grazie alla rapida azione del reparto di emergenza dell'Ospedale di Ciriè, e grazie alle eccellenti doti umane e dotazioni materiali che questo centro ha, sono riusciti a fornire una rapida diagnosi della gravità del mio infortunio e a risolverla. Questo grazie anche e soprattutto alla alta qualità professionale e personale di tutti i membri, senza eccezione alcuna. Ecco, del medico dottor Scipio Annoscia e della sua squadra posso fare questo commento oggi, ribadendo la mia infinita gratitudine a tutti coloro che mi hanno aiutato.
Oggi, un mese dopo che ho fatto una nefrectomia sinistra di urgenza, mi sento infatti perfettamente e ho ben ripreso il mio lavoro.
Ancora una volta ribadisco la mia gratitudine, rispetto e la stima a tutto il team medico che mi ha trattato presso l'Ospedale di Ciriè.
Un saluto particolare al Dr. Daniele Griffa.

Patologia trattata
Trauma renale sx. Nefrectomia di urgenza.
Voto medio 
 
3.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
1.0

Dinamiche incomprensibili

A seguito di ictus e complicazioni insorte durante il ricovero dovute ad una polmonite, la mia mamma è stata ricoverata dal 30 agosto al 18 settembre nel reparto neurologia. I colloqui con i medici erano spesso improntati sulle difficoltà (economiche e logistiche) del reparto a farsi carico di una paziente "post acuzie". Abbiamo più volte ribadito la nostra intenzione di accudirla a casa, non siamo stati incoraggiati e neppure sostenuti in questa nostra manifesta volontà. Stabilito che comunque non ci sarebbe stato accanimento terapeutico, il 18 settembre è stata trasferita all'ospedale di Lanzo, dove ci hanno confermato la gravità della situazione e ribadito che non ci sarebbe stato accanimento terapeutico (sospensione dell'alimentazione tramite sondino, sospensione della somministrazione di antibiotici). Manifestata chiaramente, nuovamente, la nostra intenzione di portarla a casa, la risposta è stata che "non saremmo stati in grado di gestire la situazione". Mia mamma è morta il 19 settembre alle 9.00, senza assolutamente niente da gestire se non il suo addio e la nostra frustrazione. Dinamiche, per i famigliari, davvero difficili da comprendere. O forse fin troppo chiare. Massima ospedalizzazione, minimo rispetto per le richieste di un ammalato e della sua famiglia

Patologia trattata
Ictus.
Punti di forza
Competenza.
Pulizia.
Punti deboli
Scarsa empatia.
Dinamiche di ricovero e trasferimento incomprensibili.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Urologia - eccellente

Ho subìto 2 interventi presso il reparto di urologia, eseguiti dal dottor Baima, perfettamente riusciti.
Massima disponibilità e professionalità da parte di tutto lo staff medico, in particolare del dottor Baima, che io ritengo essere un ottimo professionista.
Mi ritengo fortunato essere stato seguito da lui.
Una stretta di mano.
Raff il parrucchiere

Patologia trattata
Intervento in urologia: TURV.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Complimenti a tutto il reparto ortopedico

Sono sarda e mi sono trovata in questo ospedale per una frattura scomposta del femore. Questo è successo il 15 di febbraio 2015 e poi sono operata d'urgenza il giorno dopo. Per quanto mi riguarda, devo fare i complimenti a tutta l'équipe medica, sono stati di una umanità e professionalità uniche, ed al corpo infermieristico, che ha svolto il proprio lavoro con pazienza e tanto amore, dedicando tempo a chi soffre con umiltà e umanità.
Purtroppo non ricordo tutti i nomi, quindi chiedo gentilmente, se questa mia recensione venisse letta, di rispondere anche alla mia e-mail, che è Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , per sapere i nomi dei chirurghi che lavorano nel reparto ortopedico.

Patologia trattata
Frattura scomposta del femore.
Punti di forza
Il punto di forza di questo ospedale e' la grande professionalità di tutti quelli che vi lavorano.
Voto medio 
 
2.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Colecistectomia

Con tanta amarezza sono rimasta delusa dal reparto di Chirurgia di Ciriè.
Mio padre è deceduto il giorno stesso che è stato dimesso. Esattamente dimesso alle ore 12.00 di lunedì 9 marzo 2015 e deceduto per arresto cardiaco il giorno stesso, poco prima della mezzanotte.
Sono rammaricata e addolorata, in quanto le mie perplessità alle sue tempestive dimissioni, erano fondate.
Come si fa a dimettere un paziente di 79 anni cardiopatico, che aveva avuto complicazioni già durante l’intervento (asportazione cistifellea), tanto da necessitare 12 ore in rianimazione in tempi così brevi?
Portato in reparto al sabato e dimesso il lunedì mattina?
Forse il suo cuore si sarebbe arrestato lo stesso, ma un controllo in più e meno negligenza, forse, invece gli avrebbero salvato la vita. Una persona ha lo stesso valore sia se è giovane, sia se è anziana.
Vorrei che i medici si fermassero ogni tanto a riflettere...

Patologia trattata
Asportazione della cistifellea.
Punti deboli
Superficialità.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
1.0

Pronto soccorso

Sono stato oggi al pronto soccorso per un dolore alla gamba che mi assilla da ormai 7 giorni.
Arrivo alle 15:00. L'assetto all'accettazione fa avanti e indietro tra l'ufficio ed il reparto.
Tutto legittimo... tranne il fatto che lascia vuoto l'ufficio per più di un quarto d'ora.
Nel frattempo si forma una coda non indifferente e, quando torna, alterna fra telefono e colloqui con il personale dell'ambulanza.
Ok, sta lavorando e ha molte cose da fare da solo, ma non sarà mica il caso di mettere qualcuno in più? Io pago fior di tasse per avere un servizio così?
Detto questo, riesco a farmi registrare e mi viene assegnato un codice verde.
Mi siedo e noto già da subito che l'altoparlante che chiama i pazienti non funziona bene e ogni volta che chiama tutti, e dico tutti, si chiedono e si interrogano fra loro su chi possa aver chiamato.
Nel frattempo il mio dolore si intensifica perché la sala d'aspetto altro non è che un ingresso ospedaliero adibito a pronto soccorso vecchio, sporco e soprattutto freddissimo.
Ora so bene che si passa in ordine di gravità, ma a parte qualcuno evidentemente sofferente, non ho visto grandi situazioni particolarmente gravi, ma comunque non sapendo nulla riguardo agli altri, mostro rispetto e aspetto.
Dopo 4 ore inizio a scoraggiarmi e a pensare di non aver sentito la mia chiamata a causa del microfono difettoso, quindi chiedo allo sportello e mi viene detto che non sono ancora stato chiamato e che c'è ancora una lista lunga prima di me e che non sa cosa dirmi.
Ho visto arrivare ed andare via tutti coloro che erano arrivati dopo di me.
Ho visto arrivare nuova gente è l'ho vista passare anch'essa prima di me.
Io, per carità, non voglio passare avanti a nessuno che sta peggio di me, ma possibile che almeno un controllo di chi è in attesa da molte ore non si possa fare? Possibile che un posto ogni tot di ore non si trovi per i codici bianchi e verdi?
Alla fine con dolore in corso accentuato decido di andarmene, farmi una bella puntura e sperare che il dolore passi.
Non so cosa ho... anche se lo immagino e non so come curarmi.
Domani andrò in un altro pronto soccorso sperando di riuscire a farmi visitare.
Questo è il servizio sanitario italiano.
Grazie Ciriè... grazie Italia per come spendi i nostri soldi.

Patologia trattata
Male alla gamba: probabile lombocruralgia.
Punti deboli
Pochissimo personale adibito a molte mansioni.
Sala d'attesa vecchia, sporca, freddissima; bagni sprovvisti di tutto... anzi no, c'era il sapone, ma poi ti asciughi addosso.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

OSTETRICIA E GINECOLOGIA

Un ringraziamento speciale ai Dottori Ansaldi e Geranio che, grazie alla loro competenza e professionalità, hanno saputo operare nei migliore dei modi. Ostetriche ed infermiere (come sempre con l'eccezione di qualcuna) molto gentili, dolci e disponibili!
Per questo reparto, opinione ottima!

Patologia trattata
Intervento chirurgico in laparoscopia per emoperitoneo da corpo luteo emorragico.
Voto medio 
 
1.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

Pronto Soccorso

Spero di non avere più bisogno del'ospedale di Ciriè. Siamo arrivati con l'ambulanza domenica mattina ore 9.00 con mia nipote per un controllo di tachicardia. Aspettiamo il medico di turno, ma alle ore 11.30 ancora non arriva.. così abbiamo deciso di cambiare ospedale. Ringraziando Dio la bambina stava bene, ma se cosi non fosse
stato, con chi me la dovevo prendere? Tra parentesi: l'ospedale era vuoto, e non solo di malati.. ma anche di dottori, visto che non è arrivato nessuno a controllare la mia bambina.

Patologia trattata
Tachicardia.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Solo per il reparto di RIANIMAZIONE di Ciriè

Personale infermieristico ECCELLENTE!
Medici ECCELLENTI.
Tutti eccezionali esemplari sia con i parenti e soprattutto con i pazienti. TUTTI MAGNIFICI, meritano elogi ed encomi. GRAZIE!

Patologia trattata
COMA.
Punti di forza
Personale reparto rianimazione: tutti meravigliosi.
Punti deboli
il reparto di medicina.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Come NON ricevere aiuto

La storia è semplice: aritmia cardiaca pericolosa (con storia pregressa) e pronto intervento del mio medico curante, il quale mi fa un foglio di impegnativa per l'ospedale richiedendo una VISITA DI URGENZA al pronto soccorso, causa scompenso cardiaco, con richiesta elettrocardiogramma immediato in modo da poter analizzare lo scompenso in atto. Mi reco al pronto soccorso alle 16:30, accettazione 16:40 circa... volete sapere a che ora ho avuto modo di vedere un medico??? Alle 21:10!!! Lo scompenso era ormai passato spontaneamente (e meno male, se aspettavo loro...). E questo lo definiscono un ospedale??? Che razza di ospedale è un posto dove arriva qualcuno con uno scompenso cardiaco in atto, seppur non un infarto, ma qualcosa di comunque non banale... e questa persona viene lasciata lì, da sola, per più di 4 ore??? Tra l'altro, con me erano presenti altre 2 persone, una operata al cuore da poco che aveva dei problemi di respirazione, causa possibili problemi al cuore appunto, ed una reduce di precedenti infarti che aveva anche lei un problema cardiaco in corso...: tutti dimenticati.
Complimenti, la prossima volta so che, sebbene stia vicino a Ciriè, mi conviene fare 10 minuti in più verso Torino ed andare però dove l'assistenza viene fornita. SENZA PAROLE.

Patologia trattata
Scompenso cardiaco.
Punti di forza
Ci tengo a precisare che la dottoressa che mi ha visitato si è mostrata molto competente e lei stessa ha affermato che avrei dovuto essere visitata subito, ma evidentemente qualche collega "intelligente" ha pensato bene di dimenticarsi dei 3 individui che chiedevano assistenza per problemi cardiaci...
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
2.0

Parto naturale

Novembre 2012: ho partorito mia figlia.
L'ostetrica è stata FANTASTICA! Mi ha aiutata moltissimo e mi ha assistita al meglio.
Il brutto viene in camera, dove le inservienti che si occupano delle pulizie e della mensa sono MOLTO PIù GENTILI E COMPETENTI delle infermiere.
Sono stata trattata malissimo dalle puericultrici, non solo io, anche le mie vicine! Scortesi e antipatiche, mi hanno lasciata accudire la bambina da sola senza aiuto e, se gli si chiedeva aiuto, venivano di malavoglia (soprattutto di notte).
Alla dimissione ci hanno fatto aspettare 4 ore perchè si erano dimenticate di noi......
Io NON CONSIGLIO questo ospedale, anche se in alcuni casi (come il mio) non c'è praticamente alternativa in quanto gli altri sono troppo lontani.

Patologia trattata
Parto naturale.
Punti di forza
Ostetriche;
Inservienti;
Pulizia.
Punti deboli
Infermiere / puericultrici scortesi.
Lentezza nel svolgere visite.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

Reparto ortopedia

Mi sono recato a una visita di controllo per un trauma a una gamba.
Purtroppo l'atteggiamento del medico è stata deplorevole a dir poco.
L'attenzione verso il paziente quasi inesistente.
Dopo aver osservato la ferita da dietro la scrivania, mi ha detto che era in guarigione e che non era il caso di essere inviato a un controllo per tale trauma (criticando quindi in modo implicito il suo collega del pronto soccorso!).
Poi ha iniziato a fare commenti assolutamente non attinenti alla situazione con l'infermiera, dimostrando una professionalità molto scarsa ma una dose di supponenza vicina all'arroganza.
Questo nonostante la gamba fosse ancora edematosa ed eritematosa!

Patologia trattata
Trauma arto inferiore.
Punti deboli
Scarsa professionalità e comportamento scadente del medico.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Reparto Pediatria

Ringrazio gli operatori tutti per l'efficienza e la umanità. Segnalo innanzitutto la competenza medica (immediata la diagnosi e perfette le cure) e, non secondarie, l'umanità e la capacità di comunicare e tranquillizzare genitori e bambino. Nulla da dire alla qualità alberghiera e all'ambiente accogliente e rassicurante dove i bambini possono giocare e intrattenersi anche con l'aiuto dei volontari.
Tutto bene, grazie davvero.
Barbara Salvino

Patologia trattata
Vasculite.
Punti di forza
Capacità clinica, preparazione del personale, umanità, qualità alberghiera, volontari.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Sportello Informazioni assurdo

Sono venuta sabato all'ospedale di Ciriè chiedendo informazioni per togliere una fascia in seguito ad una lussazione. Mi hanno detto di fare la coda allo sportello 9 e di recarmici presto. Sono quindi arrivata il mattino alle 7.10, ero la seconda. Arrivo allo sportello e mi dicono di fare la coda da un'altra parte. Siete assurdi. Se non sapete dare le informazioni corrette, state a casa. Mi sono recata allo sportello informazioni e, stupita, mi hanno detto "ma sabato non ha fatto vedere questi fogli?". Peccato che io sabato avessi la medesima busta con gli stessi fogli..

Patologia trattata
Lussazione dito mignolo.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Reparto Ostetricia Ginecologia

È nato il nostro piccolo Leonardo il 2/6/2013. Il reparto è ben gestito e non affollato ed il personale, gentile e competente, ci ha permesso di vivere al meglio questa splendida emozione.
Grazie!

Patologia trattata
Parto naturale.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

CHIRURGIA: buon reparto!

Ho dovuto ricoverare d'urgenza nel reparto di chirurgia di Ciriè mia mamma il 3 giugno, a causa di una colecistite acuta. L'hanno operata lunedì 10 giugno dopo una settimana di antibiotici e antidolorifici, a causa di una bruttissima infezione causata dai calcoli mai trovati e quindi trascurati, perchè da sempre curata per la gastrite. Il chirurgo che l'ha operata è molto bravo (il dottor Lanfranco), mia mamma si è trovata molto bene anche con le infermiere, le OSS e tutto il resto del personale medico. Ciò che mi ha angosciato di più, sono stati tutti i commenti negativi sul reparto fatti sia dal personale medico, sia da persone esterne ricoverate in passato in quel reparto. Spero cambi questa "cattiva fama", perchè già quando si deve essere ricoverato non è piacevole...

Patologia trattata
Colecistite acuta.
Punti deboli
Cattiva "fama".
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Reparto maternità

Ho partorito il mio terzo figlio il 17 luglio 2012 con taglio cesareo: mi sono trovata benissimo, le ostetriche sono favolose ed il dottor Geranio è il top!!!! Non trovo giusto che l'assistenza notturna post cesareo sia di una notte sola... Io per questo ho avuto un battibecco con l'ostetrica Agnese... Per il resto, tutto davvero ok!!!!

Patologia trattata
Parto cesareo.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Maternità- reparto Ostetricia e Ginecologia

Ho partorito entrambi i miei figli di 4 anni e di 1 anno,. La prima nel momento in cui il reparto si stava spostando ed il secondo a reparto già inaugurato. Riguardo proprio al reparto nulla da dire, a partire dai ginecologi, dalle ostetriche fino alle infermiere: tutti sono molto, molto, ma molto gentili e disponibili. Per non parlare del fatto di essere sola in camera e di avere quindi un bagno tutto per sè stesse.. mancava solo la TV e sembrava di essere in albergo. Per la prima gravidanza, dove tutto ti è sconosciuto, io ho trovato Giulia, una ostetrica veramente disponibile che, insieme alla dott.ssa Orlando, mi ha fatto fare un parto fantastico... Grazie di cuore a tutto il reparto.

Patologia trattata
Parto naturale.
Punti di forza
Sala parto .
Punti deboli
Nessuno.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Pronto Soccorso

In seguito ad un anomalo svenimento, mia nipote è stata portata al pronto soccorso , dove vi è stata trattenuta per una notte intera ed il giorno dopo.. In questo periodo sono stato sorpreso per l'efficienza e la professionalità dimostrata da tutto il personale. Credetemi, avendo una età matura, ho una certa esperienza dei pronti soccorsi e non vi è paragone sul servizio offerto da questo ospedale, rispetto a molti altri.
In fase iniziale ho pensato che questa eticità professionale fosse casuale... ma avendo assistito a ben tre cambi di turno, ho avuto conferma che è la norma... BRAVI!!! Finalmente ho trovato dei professionisti corretti e preparati.

Patologia trattata
Lipotimia (svenimento).
Punti di forza
Professionalità, Umanità, Disponibilità.
Punti deboli
Con tutta onestà, ho difficoltà a indicarne uno.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE- dott. Regaldo

La mia bimba è nata il 7 luglio 2012 presso l'ospedale di Ciriè, esperienza molto positiva sotto ogni aspetto; un grazie speciale al dott. Regaldo!
Ci tengo anche a segnalare la professionalità e la competenza delle ostetriche del Dipartimento Materno-Infantile, che supportano con amore e tanta pazienza noi donne prima e dopo la nascita del nostro bambino/a.
Personalmente ho seguito il Corso di preparazione al parto, ho usufruito del servizio "Sostegno allattamento al seno" e dulcis in fundo il Corso di massaggio infantile!
Alba, Antonella e Antonella... GRAZIE e GRAZIE!!

Patologia trattata
Parto.
Voto medio 
 
3.3
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

Ostetricia: ecografia morfologica

Ho portato mia moglie a fare l'ecografia morfologica all'ospedale di Ciriè.
L'ecografia è stata fatta dal dottor Regaldo.
Questa ecografia, così importante perché è quella che dice se vi sono malformazioni del feto, è stata liquidata in 10 minuti dicendo che, a causa dello strato adiposo, non si poteva vedere il dettaglio degli organi più importanti e che il dottore non voleva prendersi nessuna responsabilità a riguardo, rinviandoci ad un centro specializzato.
Il dottore è stato estremamente frettoloso e non ha detto praticamente nulla relativamente alla bambina (peso, altezza, se le misure sono normali, ecc.)
Per fare l'ecografia siamo stati chiamati d'urgenza, spostando l'orario preventivamente concordato, probabilmente per riempire un buco e far passare altri pazienti dopo di noi..

Patologia trattata
Gravidanza.
Punti deboli
Frettolosità ed incompletezza della visita.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ricovero per diabete

Sono stato ricoverato per un diabete improvviso. Per mancanza di posti in medicina sono stato sistemato in ortopedia e neurologia.
La gentilezza di tutto il personale è stata fantastica.

Patologia trattata
Diabete.
Punti di forza
Rapporti umani.
Punti deboli
Un pò scoordinati tra reparti.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ostetricia e nido

Il nostro bimbo Giosuè e' nato a giugno 2012 in questo ospedale e ci siamo trovati benissimo. Certamente dal corso pre-parto al parto vero e proprio ho apprezzato lo stile "naturale" di medici e ostetriche, che tendono ad evitare l'uso di farmaci quando è possibile, a favore di tutto ciò che la natura può offrire alla donna per alleviare il dolore del travaglio e del parto. Pediatri, ostetriche, puericultrici e medici competenti e disponibili, hanno reso tutto molto più semplice. Se dovessimo ripetere l'esperienza, torneremmo volentieri in questo ospedale.

Patologia trattata
Parto naturale.
Punti di forza
Disponibilità, professionalità e accoglienza da parte di tutto lo staff, spazi luminosi e colorati, rooming-in, tranquillità del reparto.
Punti deboli
Francamente non ne ho trovati...
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

Cardiologia

Ho subìto l'inserimento di Loop-Recorder, ma dopo un incidente l'apparecchio è andato fuori posto; ho quindi richiesto una visita cardiologica e sono stato visitato da una cardiologa in ambulatorio da tre metri di distanza, non toccandomi nel modo più assoluto e assicurandomi che tutto fosse a posto, quando si vedeva benissimo che l'apparecchio spuntava dalla sede.. Il cardiologo che l'aveva inserito non si è mai fatto nè vedere nè sentire, i dati da me trasmessi mensilmente non mi sono mai stati comunicati. Dopo che sono ricorso al commissario di Chivasso, si sono permessi di scrivermi comunicandomi che ero in fibbrillazione atriale perenne, cosa che non ho mai avuto prima... Quindi fatevi voi una opinione..

Patologia trattata
Inserimento Loop-Recorder.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

pronto soccorso dopo sospetto TIA

Mia nonna di 86 anni ha avuto a casa un sospetto attacco ischemico transitorio (così hanno detto gli infermieri del 118). Poco dopo si è normalizzata; è stata trasportata in barella dentro l'ambulanza ed era vigile, abbastanza tranquilla, rispondeva regolarmente alle domande e non dava segni particolari di malessere. Trasportata al PRONTO SOCCORSO DELL'OSPEDALE DI CIRIE' viene abbandonata su una barella in corridoio per UN'ORA E MEZZA senza essere minimamente considerata. Dopo un po' pare addormentersi, ma russa in una maniera anomala e, alzandole la palpebra, notiamo che ha l'occhio fisso. Dopo ripetute sollecitazioni alle MALEDUCATISSIME infermiere mia madre, per costringerne una a darle retta, la afferra per un braccio e la trascina vicino alla barella di mia nonna, mostrandole che ha lo sguardo fisso e che NON SI RISVEGLIA. In un attimo mia nonna è visitata da TRE MEDICI: è entrata in coma diabetico! Uno dei tre medici è un CAFONE ARROGANTE e ci tratta malissimo, come se fosse colpa nostra se la nonna è entrata in coma. A conclusione di tutto, praticano a mia nonna tre punture e da 55 le sparano la glicemia a 500!!! Poi, all'una e mezza di notte, la DIMETTONO!! Come se non bastasse, sul foglio di dimissioni scrivono che mia nonna è arrivata al pronto già in coma diabetico.

Patologia trattata
Sospetto TIA.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Ostetricia

Telefoniamo all'ospedale di Ciriè per andare a vedere il reparto. Ci dicono che è possibile solo di domenica. Va bene. Arrivati in reparto ci dicono di aspettare il nostro turno. Non c'è nessuno. Dicono di aver avvisato "la collega" in sala parto che arriverà "non appena possibile". Aspettiamo. Aspettiamo. Mia moglie incinta fatica a stare seduta su una sedia di legno, quindi decido di andare a chiedere se qualcuno si fosse liberato. Da notare che in reparto a quell'ora non c'era nessuno. Dopo una lunga attesa, arriva la collega e ci spiega sommariamente come si svolgerà il parto.
Nella mia esperienza ho percepito davvero una gran poca voglia di lavorare.

Patologia trattata
Parto naturale a basso rischio.
Punti di forza
Il silenzio del reparto.
Punti deboli
La totale mancanza di disponibilità di qualunque tipo.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ginecologia ed ostetricia- dott.ri Ansaldi e Coha

Grazie di cuore a tutto lo staff, alle ostetriche, alle infermiere, ai dottori del reparto di ostetricia e ginecologia di questo ospedale.
Un particolare grazie per la preparazione, il sostegno e per tutto l'aiuto che non si può descrivere con le parole, che hanno dato a me e a mio marito in questo nostro difficile momento, ai Dottori Ansaldi e Coha.

Patologia trattata
Aborto interno incompleto.
Guarda tutte le opinioni degli utenti


Altri contenuti interessanti su QSalute