Ospedale Dermatologico Torino

 
3.0 (14)
Scrivi Recensione
Indirizzo
via Cherasco 23, Torino
Telefono
011 6331633
L'Ospedale Dermatologico San Lazzaro, situato a Torino in Via Cherasco 23, fa parte dell'Azienda Sanitaria Ospedaliera San Giovanni Battista di Torino, che comprende anche i seguenti Presidi Ospedalieri: San Giovanni Battista Molinette, Ospedale San Vito. L'Ospedale dispone di 159 posti letto ordinari e 25 posti letto di Day Hospital. Si tratta di un Presidio clinicizzato per attività dermatologiche con riferimento regionale nell'ambito di: Centro di riferimento della Dermatologia pediatrica; Centro Melanomi, Centro per lo studio della Psoriasi; Dermatologia; Dermochirurgia ed Istopatologia cutanea. Presso il San Lazzaro si erogano inoltre prestazioni di: Diagnosi e Terapia della Tiroide, Chirurgia Endoscopica, Chirurgia Generale, Chirurgia Plastica Ricostruttiva, Chirurgia Vascolare, Implantologia orale, Medicina Generale, Ortopedia e Traumatologia, Otorinolaringoiatria, Urologia.

Recensioni dei pazienti

14 recensioni

 
(4)
 
(2)
 
(2)
 
(5)
 
(1)
Voto medio 
 
3.0
 
3.4  (14)
 
2.7  (14)
 
3.4  (14)
 
2.7  (14)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
3.8
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
2.0

Bravi

Stamattina ho avuto un intervento a un nevo. Due dottoresse e due infermieri sono stati molto gentili e umani. Avevo paura e mi hanno fatto compagnia anche mettendo la mia musica preferita.
Tre sportelli sono pochi... coda un po' lunga...

Patologia trattata
Asportazione chirurgica nevo.



Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
1.0

Ce ne siamo andati...

Sono molto competenti, hanno operato un mio parente di melanoma e tutto è andato bene; ma quanta maleducazione, arroganza e disinformazione! Ce ne siamo andati, il follow-up lo facciamo in un altro ospedale dove tutti, oltre che bravi, sono gentilissimi.

Patologia trattata
Melanoma.
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Ritiro esito biopsia - organizzazione

Il flusso di ritiro esito biopsia è completamente disorganizzato. Si fa la fila in corridoio, prendendo un numero che poi nessuno chiama, pertanto tocca ad ognuno capire il suo turno. Dopo aver fatto la coda, l'infermiera (almeno nel mio caso) dice che il referto non lo può consegnare, ma lo può fare solo il medico. Si attende in un'altra sala dove ci sono pazienti in attesa di referti, medicazioni ecc. Quindi per un referto si fa la fila due volte, uno per ritirare eventuale esito dall'infermiera, che poi ti rimanda al medico (quando non autorizzata a farlo); quindi per avere un esito in pratica si fa la fila due volte, in totale si possono perdere 4-5 ore. Forse qualcuno dovrebbe rivedere come rendere più efficiente il tutto. Nulla però da togliere alla gentilezza del personale, che lavora in condizioni veramente disagiate.

Patologia trattata
Biopsia da sospetto epitelioma.

Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Dermatologi molto scrupolosi e ottimi chirurghi

Il 05/10/2016 ho fatto una visita dermatologica annuale di controllo; il dermatologo che mi ha visitato molto scrupolosamente, mi ha consigliato di togliere un nevo appena nato. Il 14/10 mi hanno tolto il nevo, il 15/10 è arrivato l'esito dell'istologico e purtroppo si trattava di un melanoma. Subito mi hanno messo in lista d'attesa per l'intervento di radicalizzazione più biopsia del linfonodo sentinella in regime di ricovero. Il 02/01/2017 mi hanno ricoverato e il 03 mi hanno operato in anestesia spinale: la dottoressa Virginia Caliendo e il dottor Franco Picciotto sono bravissimi davvero, hanno effettuato l'asportazione di linfonodo sentinella inguinale e radicalizzazione dove mi hanno tolto il melanoma.
Ero in Dermatologia Chirurgica Degenza Ordinaria, Direttore Dott. Giuseppe Macripò.
Il 05 mi hanno dimesso; il 25 è arrivato l'esito dell'istologico: tutto negativo. Mi hanno direttamente prenotato loro tra 4 mesi la visita di controllo...

Patologia trattata
Melanoma 0,98 mm. 3° livello mitosi 1/mq. coscia sx.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
1.0

Tempi di attesa inaccettabili!!

Sono in lista d'attesa per un intervento di chirurgia plastica, ormai da un anno e mezzo. Il professore che mi deve operare dice che mi devono chiamare per il prericovero, ma senza una data dell'intervento (che lui non ha ancora fissato...) non chiamano. Al numero 6334201 non risponde mai nessuno, neppure negli orari in cui dovrebbero esserci. Vergognatevi.

Patologia trattata
Chirurgia plastica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

MST San Lazzaro

Vorrei ringraziare la dottoressa Sroppiana e tutto lo staff presente il 30 giugno nel centro MST quando hanno asportato il granuloma al dito di mio figlio. Oltre alla professionalita' e alla competenza, sono rimasta colpita dalla pazienza, dalla gentilezza e dal sorriso che ci ha accompagnato per tutta la mattinata. Grazie.

Patologia trattata
Granuloma.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Reparto Epiluminescenza

Sono in cura al San Lazzaro per una fastidiosa forma di vasculite acuta, ho ricevuto una pronta diagnosi, ottima assistenza e grande disponibilità e gentilezza da parte di tutto il personale medico e infermieristico.
Un grazie particolare va al Dottor Tommaso Deboli per la competenza e la gentilezza. Sono seguito passo passo nelle cure e, a distanza di una settimana, c'è un notevole miglioramento.

Patologia trattata
Vasculite acuta.
Punti di forza
Prontezza nella diagnosi e nella cura per bloccare l'espandersi dell'infezione.
Punti deboli
Struttura un po' vetusta.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Chirurgia plastica al top

Il reparto di Chirurgia Plastica è veramente un'eccellenza della sanità torinese; qui vengono seguiti tutti i pazienti con competenza, professionalità, pazienza e tanta, tanta umanità, soprattutto nel caso di patologie delicate e gravi come il percorso post operatorio nelle donne operate di cancro al seno. Il mio caso è stato molto più "semplice", anche se si trattava comunque di un cancro della pelle situato nella palpebra inferiore dell'occhio. Operata a fine febbraio, la lesione è stata completamente asportata e la palpebra ricostruita così bene che al controllo dopo 2 mesi e mezzo si fa fatica a riconoscere quale delle due palpebre sia stata operata. Un grazie di cuore ai dottori Datta e Salomone, ma anche a tutto il personale; la mia preoccupazione era l'asportazione del cancro in un punto così delicato, ma è andato tutto bene e per giunta il risultato estetico è eccezionalmente positivo. Gli ambulatori, così come i reparti operatori sono nuovi e ben organizzati; non posso dire la stessa cosa per l'ospedale dermatologico in generale, dove gli ambulatori vecchi e tristi, uniti al personale sbrigativo e non sempre collaborativo, fanno venir voglia di scappare.

Patologia trattata
Basalioma rima palpebrale occhio destro.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

Riorganizzate questo Ospedale!

Entrando in questo ospedale, così vecchio, così mal tenuto, già ti si stringe il cuore... Il reparto accettazione è un caos di gente che cerca di capire quale biglietto prendere per accedere al servizio che dovrà utilizzare. Poi è un continuo girare per stanzoni, corridoi, a leggere istruzioni appiccicate ai muri, a cercare di sentire che nome stanno chiamando da una stanza di fronte, perchè nelle sale d'attesa non c'è mica il numero... finchè salgo al primo piano per l'intervento di exeresi di un piccolo epitelioma. L'intervento viene effettuato verso la fine della mattinata, al termine mi consegnano fogli per il ticket da pagare e riportare a loro, fogli per prenotare la medicazione. L'orario di accettazione è già finito quindi cerco di prenotare al telefono: impossibile, la linea è sempre occupata. Il giorno dopo prendo ferie e torno di persona a prenotare. Non mi dicono se devo medicare la ferita o altro: ho 5 punti e di fatto mi rivolgo alla farmacista sotto casa mia e ad amici medici per consigli sul da farsi. Il giorno della medicazione mi tolgono i punti e mi fanno un'altra medicazione provvisoria. Questa volta cerco di chiedere come medicare o trattare la ferita ma... la dottoressa o l'infermiera che ha fatto la medicazione esce subito dall'ambulatorio e resto lì da sola. Mi rivolgo nuovamente alla farmacista e agli amici medici che mi fanno notare che su 5 punti, me ne hanno tolti solo 2 e che gli altri sono ancora lì, e stanno già facendo un po' di pus! Il mio medico di base me li toglie e medica la ferita, dopodichè metto la crema che la farmacista mi ha indicato, perchè dal S. Lazzaro non ho avuto nessuna indicazione. Qui i pazienti sono un numero e medici e infermieri lavorano come in catena di montaggio. Giudizio pessimo!

Patologia trattata
Epitelioma.
Punti deboli
Disorganizzazione generale. Nessuna considerazione del paziente a cui nessuno parla, nessuno spiega cosa deve fare dopo l'intervento.
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Perchè non c'è il laser CO2?

Volete sapere perchè non c'è il trattamento laser CO2 nel più grande ospedale dermatologico di Torino? È un macchinario da ospedale e ci si aspetta che il dermatologico lo abbia. Invece no, si preferisce trattare i pazienti con l'elettrobisturi diatermo, utilizzando una specie di saldatore del dopoguerra. Però guarda caso gli stessi pazienti che stanno per sottoporsi all'elettrobisturi, vengono consigliati dallo stesso chirurgo di farsi curare con il super-moderno laser co2 presso il suo studio privato. Eppure l'apparecchiatura laser Co2 costa meno dello stipendio annuo di un dirigente e 1000 volte meno di tutti gli stipendi pagati al personale del dermatologico. Non ci vuole tanto a fare innovazione e nessuno crede più ai piagnistei con la scusa dei tagli alla sanità.

Patologia trattata
Laser Co2.
Voto medio 
 
1.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

Terapia e diagnosi ERRATE

5 Dermatologi mi hanno rispedita a casa senza saper riscontrare dalla biopsia un attacco di acaro del tarlo del legno, senza avermi neanche visitata nè avermi neanche richiesto sintomi o altro.. Non si sono neanche degnati di rispondere alle mie domande in merito alla mia attuale situazione... Dopo aver io stessa fatto ricerche in merito, sono arrivata appunto a scoprire quale fosse il problema manifestatosi in tutto il corpo e oltre.... Ora sono ancora alla ricerca di una soluzione, anche perchè le mie giornate e nottate sono vissute in toilette, per medicarmi dai morsi tremendi del tarlo, che da esso si trasforma sotto pelle per poi bucare la stessa per uscirne..!
Chi può AIUTARMI???!!!!

Patologia trattata
Per loro semplice dermatite cronica.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
2.0

Attesa inutile.

Ho prenotato una visita dermatologica al San Lazzaro. Chiamato a Gennaio 2013, la prima visita disponibile era il 5 Giugno 2013. Fiduciosa del fatto che nelle ricerche effettuate questo centro sia esperto in psoriasi, problema che mi segue dall'età di 6 anni(oggi ne ho 26), ho alla fine atteso 5 mesi per una visita, da parte della Dott.ssa R.S., durata tre minuti: nessuna domanda, nessun interesse se avevo già fatto cure a riguardo. Ha guardato con sufficienza le analisi del sangue, e le altre cure che avevo fatto, solo su mia insistenza. Mi ha prescritto la stessa lozione che tutti mi prescrivono e, ovviamente, io ho fatto notare che nel mio caso non ha avuto efficacia. La sua risposta?? Che in quell'ospedale la psoriasi la curano così! Non mi sembra una risposta che possa dare un medico! A saperlo non avrei pagato neanche il ticket e avrei evitato la visita.

Patologia trattata
Psoriasi.
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

Poca umanità e maleducazione

Recentemente ho accompagnato mia madre, ultraottantenne, all'ospedale San Lazzaro per una visita chirurgica dermatologica, in quanto in procinto di farsi asportare un Epitelioma sotto il ginocchio destro.
Dal personale paramedico siamo stati accolti bene, ma il contatto con il chirurgo è stato sconvolgente.... Un approccio iper frettoloso, la visita è durata circa 4/5 secondi, conclusasi con un approccio arrogante accompagnato dalla frase "ma si è niente... vada fuori che le dicono quando venire per l'operazione".
Il giorno dell'operazione vi era lo stesso chirurgo che, dopo aver operato, liquidava mia madre in una forma più arrogante della volta precedente, dicendo: su quella gamba non metto punti, vada, vada!!!! Alla mia richiesta di spiegazioni, mi sono ritrovato la porta sbattuta in faccia.
Come "logico", la ferita ha avuto complicazioni e su consiglio del medico curante l'ho riportata dal dottore che l'aveva operata.
Dopo una attesa di oltre 3 ore ho visto apparire il dottore il quale, nonostante le mie cortesi richieste di un suo intervento, mi ha trattato in modo del tutto scostante e disumano, dicendo che aveva altro da fare, con la consueta porta chiusa in faccia.
Conclusioni: caro dottore, io capisco la situazione di emergenza e disagio in cui lei opera, ma si ricordi SEMPRE che e lei tratta ESSERI UMANI e non macchine.

Patologia trattata
Epitelioma.
Punti deboli
Carattere del personale medico.
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

ogni tanto la sanità funziona bene

Sono stata operata un mese fa nel reparto di chirurgia plastica del San Lazzaro per una riduzione del seno, e devo dire che l'esperienza è stata positiva. I medici sono molto bravi e per la maggior parte giovani, il personale paramedico è molto gentile. ho saputo che i tagli alla sanità potrebbero causare la chiusura del reparto, mi auguro che non sia così visto che una volta tanto la sanità funziona bene!!!

Patologia trattata
intervento di mastoriduzione.
Punti di forza
cortesia del personale dei medici, pulizia (pulizia del bagno 3 volte al giorno), reparto ben tenuto!


Altri contenuti interessanti su QSalute