Pneumologia Fisiopatologia Respiratoria Cardarelli

Pneumologia Fisiopatologia Respiratoria Cardarelli

 
3.5 (8)
Scrivi Recensione
Il reparto di Pneumologia e Fisiopatologia Respiratoria dell'Ospedale Di Rilievo Nazionale Antonio Cardarelli‎ di Napoli, situato in via Cardarelli Antonio 9, ha come Direttore Responsabile il Dott. Fausto De Michele. Il reparto è una struttura complessa afferente al Dipartimento Oncopneumoematologico, che offre prestazioni medico-chirurgiche in regime di degenza ordinaria, day-hospital e ambulatoriale con brevissimi tempi di attesa. La UOSC si occupa delle malattie respiratorie ed allergiche ed è particolarmente impegnata nelle sperimentazioni cliniche di nuovi farmaci e di nuove metodologie terapeutiche. Equipe medica di reparto: Dott. Antonio Bonifacio, Dott. Paolo Noschese, Dott.ssa Luisa Piotti, Dott. Antonio Russo, Dott. Gianluca Manganello, Dott. Sergio Spina, Dott. Antonio Starace.

Recensioni dei pazienti

8 recensioni

 
(4)
 
(1)
3 stelle
 
(0)
 
(3)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
3.5
 
3.5  (8)
 
3.4  (8)
 
4.1  (8)
 
3.1  (8)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

Non sembra di stare a Napoli

Ho avuto una mia familiare ricoverata presso questa struttura per circa un mese. Arrivata in condizioni disperate, in altri reparti non ci erano state date buone prospettive di vita. In questo reparto ho trovato estrema professionalità, pulizia e cortesia di quasi tutto il personale. In particolare il mio ringraziamento va al dr. Pecoraro, che ogni mattina, ancora con lo zaino in spalla, veniva a sincerarsi delle condizioni della mia familiare. Grande giovane medico.
Oggi la mia familiare sta a casa, sta bene.
Abbiamo ricevuto un Dono da Dio ad essere stati trasferiti qui.

Patologia trattata
Insufficienza respiratoria.
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Umanità questa sconosciuta

A mio padre, visitato da un medico di questo reparto di cui non voglio fare il nome, veniva diagnosticata una grave forma di BPCO. Ci avevano fatto capire che le sue condizioni erano molto critiche e ce lo fecero capire in modo assolutamente nudo e crudo.
Il bello e' che mio padre non ha la grave forma di BPCO che gli avevano diagnosticato e dopo 5 anni e' ancora qui... e il nuovo pneumologo dice che e' tutto sotto controllo.
Addirittura questo medico, appena sentito che mio padre soffre di epatite c, gli chiese "lei ha gia' fatto un consulto al centro trapianti?" Questo medico non sa che non tutti i pazienti con epatite c sviluppano cirrosi e non tutti i cirrotici sviluppano tumori.. Quindi non solo ha sbagliato la sua diagnosi, ma si e' avventurato in altri campi a lui sconosciuti...

P.s.: questa visita era stata fatta in regime di intramoenia, con buona pace di chi dice che privatamente ti trattano meglio

Patologia trattata
BPCO.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

STRAORDINARIA UMANITA' E COMPETENZA

Mio padre è stato seguito per un cancro del polmone, che purtroppo non ha superato. Nonostante sia stato il reparto dove è iniziato un calvario di sei mesi, non posso non plaudire al modo umanissimo di sdrammatizzare la gravità enorme della sua patologia, dando sempre a mio padre un'ulteriore speranza di guarigione. Come non ringraziare il dr. Natale e il dr. De Giglio, nonchè il personale infermieristico.
Uno dei migliori reparti del Cardarelli!

Patologia trattata
Cancro del polmone.

Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Pessima esperienza

Mio padre è stato in questo reparto per soltanto 4 ORE... sufficienti per poterlo valutare in modo pessimo sia per la scarsa preparazione dei medici, sia per l'assistenza infermieristica capeggiata da una persona di una arroganza e disumanità uniche... Non sanno e non vogliono trattare neanche la minima complicanza che un paziente possa avere per la sua patologia... Mio padre, in preda ad una dispnea, è stato trasferito e liquidato dal loro reparto alla medicina d'urgenza con la diagnosi errata di edema polmonare. E' una vergogna che mi fa capire che un reparto di un ospedale pubblico è diventato forse privatizzato come una clinica!

Patologia trattata
Insufficienza respiratoria dovuta a polmonite e pleurite.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Opinione Reparto

Sono stato ricoverato in questo reparto dal 30/01/13 al 09/02/13 per una grave polmonite. Devo dire che non mi aspettavo qualcosa di simile in una struttura pubblica... Ottimi medici, in particolare il mio D.G., infermieri disponibili e professionali, personale molto umano ed efficiente.
Veramente per me non è stato un brutto ricovero nonostante la patologia, ma piuttosto un periodo di riposo totale circondato di cure ed attenzioni (a parte la vista sul Vesuvio innevato ed il mare azzurro).
Ringrazio gli infermieri e, soprattutto: R., per le sue cure ed enorme simpatia; A., per la sua mano esperta con l'ago; P. per la sua disponibilità e perfetto spagnolo; M. per la pulizia delle stanze.
Sono stato davvero bene e qualifico il reparto OTTIMO.
Grazie a tutti.

Patologia trattata
Broncopolmonite.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Crisi di asma

Sono stato vicino ad un caro amico ricoverato nel suddetto reparto per una violenta crisi di asma bronchiale ed ho potuto apprezzare la grande professionalità e competenza sia di medici che di infermieri nell'assistere il paziente che stava davvero molto male.
Già dopo poche ore la crisi di asma cominciò a regredire e progressivamente la respirazione si normalizzò. Quello che mi ha colpito è anche l'umanità dei medici, che rassicuravano anche psicologicamente il paziente, che si sentì tranquillizzato.

Patologia trattata
Crisi molto grave di asma bronchiale.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Lodi al Reparto, complimenti a medici e infermieri

Ho da esprimere solo lodi per questo reparto, vero esempio di ottima sanità. Ho riscontrato notevole professionalità dei medici, anche se sono richiestissimi per la loro affabilità e competenza. In particolare l'asma bronchiale e le altre patologie respiratorie vengono curate al meglio.

Patologia trattata
Asma Bronchiale.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

disinteressati

Mia madre è stata ricoverata in questo reparto in quanto doveva sostenere un intervento di broncoscopia disostruttiva. L'intervento non è andato a buon fine, in quanto era presente una forte difficoltà respiratoria, non accertata in fase preliminare, aggravatasi dopo l'anestesia; per cui è stata riportata in reparto onde sottoporla, al loro dire, ad una terapia "adeguata" al fine di recuperare l'ossigenazione del sangue, prima di ritentare una nuova broncoscopia. Orbene, a casa mia madre prendeva un broncodilatatore per via orale, voler sottoporre qualcuno ad una terapia più adeguata significa fare un corposo intervento farmacologico! Invece: la prima sera non le hanno dato assolutamente nulla (nonostante le nostre richieste e quelle, presunte, del mendico); il secondo giorno le hanno fatto una flebo con un medicinale il cui dosaggio era inferiore di un quarto rispetto a quello che il medico curante le somministrava a casa; la sera, quindi, si è ovviamente aggravata! In tutto ciò, con la grave insufficienza respiratoria in atto, non le hanno, affatto, prescritto l'ossigeno e quando è intervenuta una crisi gravissima, non solo non sono intervenuti infermieri, ma lo stesso medico di guardia era assente, stava in un'altra ala del palazzo, e quando è intervenuto ha avuto il coraggio di giustificarsi con mio padre dicendo che, comunque, la paziente aveva gravi altre patologie.. alla fine mia madre è stata trasportata al filtro di rianimazione dove è cominciato un altro calvario!
Andrea Aliberti.

Patologia trattata
occlusione bronchiale - insufficienza respiratoria.


Altri contenuti interessanti su QSalute