Chirurgia Indirizzo Gastroenterologico Cardarelli

Chirurgia Indirizzo Gastroenterologico Cardarelli

 
4.7 (7)
Scrivi Recensione
Il reparto di Chirurgia 3 ad Indirizzo Gastroenterologico dell'Ospedale Di Rilievo Nazionale Antonio Cardarelli‎ di Napoli, situato in via Cardarelli Antonio 9, ha come Direttore il Dott. Carmine Antropoli. Il reparto esegue prestazioni chirurgiche che spaziano dai disordini funzionali e tumorali dell'esofago alle malattie dell'ano-retto, curando malattie benigne e maligne del pancreas e dello stomaco, malattie infiammatorie e tumori del colon, tumori del retto e dell'ano e patologie benigne di quest'ultimo quali emorroidi, fistole, ragadi. Fanno parte dell'equipe i dirigenti medici Dott. Giovanni Bartone, Dott. Roberto Brigante, Dott. Renato Ferrara, Dott. Fabrizio Foroni, Dott. Giuseppe Ragucci, Dott. Giuseppe Romagnuolo, Dott. Alessio Palumbo, Dott. Luciano Vicenzo.

Recensioni dei pazienti

7 recensioni

 
(6)
4 stelle
 
(0)
 
(1)
2 stelle
 
(0)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.7
 
4.6  (7)
 
4.6  (7)
 
4.7  (7)
 
4.7  (7)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Professionisti

Intervento di gastrectomia totale.
Assistenza eccellente.

Patologia trattata
Cancro dello stomaco.


Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamento ad un dottore speciale

Un particolare ringraziamento va al dottor Palumbo Alessio, che per me ormai è il mio angelo custode. Sì, ho usato il nome giusto, in quanto mi ha salvato la vita. Il mese di Settembre è comparso come un raggio di luce nella mia vita... ero da giorni in ospedale ma non volevo operarmi, in quanto dovevo decidere io se operarmi o meno dato che era il primo caso di appendicite acuta. Poi, dal momento che lo vidi, fin da subito mi ha ispirato quel senso di fiducia, mi ha rasserenata, mi ha regalato un sorriso e soprattutto mi ha dato la forza e il coraggio di affrontare la mia situazione. Il 26 settembre sono stata sottoposta ad un intervento per appendicite acuta complicata da sovrainfezione da Citomegalovirus. Il dottore ha seguito con cura il mio caso sin dall'inizio, si è preso anche tantissime responsabilità per venire a capo di questo problema e di risolverlo quanto prima nel migliore dei modi. L'ammiro tantissimo per il modo con cui tratta i suoi pazienti, per lui l'ammalato non è un numero!
Ricordo perfettamente che le infermiere, quando venivano nella stanza per farmi la terapia, mi dicevano dottore che voi chiedevate di me e della mia situazione, di come stavo, se la situazione migliorava... Ha seguito il mio caso anche quando non era di turno, ciò significa tanto perché significa che uno svolge il proprio lavoro con amore e non come una professione, e tutto questo è importante, perché senza amore nella vita non si arriva da nessuna parte. Il suo intervento è stato davvero importante, mi ha aiutata a farmi riprendere alla grande, e ora l'unica cosa che posso dire è che le sarò riconoscente per tutta la vita.
Un abbraccio al mio grande dottore Alessio Palumbo, dalla sua paziente Marianna Scarpa.

Patologia trattata
Appendicite acuta complicata da sovrainfezione da cmv.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Eccellenza e molto altro

In questo clima di disfattismo verso la sanità pubblica napoletana, c'è un'oasi di professionalità da prendere ad esempio. Al reparto di chirurgia 3 dell'ospedale Cardarelli sono entrata per quella che sembrava un normale colecistectomia, ma il quadro si è complicato in sala operatoria a causa di aderenze che hanno portato l'equipe chirurgica del Dr. Palumbo ad eseguire un ben più complesso intervento in laparotomia.
La garbata assistenza che ho provato in prima persona da parte di tutto lo staff del reparto, la cordialità, la gentilezza del dr. Alessio PALUMBO che, instancabilmente, mi ha seguita nei mesi successivi nelle piccole e grosse difficoltà sempre con un sorriso, con una battuta e soprattutto grande professionalità, sono il segno tangibile che una sanità che funziona a Napoli esiste.
Voglio quindi pubblicamente ringraziare quelle persone che mi hanno portata ad affrontare il decorso meno traumatico facendomi sentire una PERSONA prima che una paziente.
Grazie di cuore a tutto il reparto.
Anna Maria BUONOCORE

Patologia trattata
Colecistectomia complicata da aderenze e by-pass gastro digiunale.


Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Colecistectomia

In poco più di 24 ore ho risolto il problema grazie al lavoro competente e alla struttura, eccellente nel suo complesso.
Ho fatto l'intervento a causa di polipi nella colecisti. In anestesia totale.
Ho avuto pochi dolori e una ripresa rapidissima: merito del Dott. Carmine Antropoli, della sua equipe e del ricovero nel reparto di week surgery.
Ottimi, vi sono grato.

Patologia trattata
Polipi della colecisti.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamento

Al dottor Carmine Antropoli:
Possa il Signore benedire le vostre mani, strumento di lavoro che operano in fede.
Le stesse mani che il 31/8/2018 hanno riacceso la speranza che altri avevano spento.
Operando mio suocero, con lui siamo rinati anche noi.. moglie, figli, nuore, generi e nipoti; non esisteranno mai parole per ringraziarvi abbastanza.
Siate sempre protetto e sorvegliato dall'alto dei cieli affinché siate, come per noi e per molti altri, la luce nel tunnel.
I nostri più grandi ringraziamenti dalla famiglia di Tozzi Francesco.

Patologia trattata
Tumore allo stomaco.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Reparto eccellente

Sono stato ricoverato in week surgery il 21-12 2017 per intervento di ernioplastica con metodo di Trabucco che avevo programmato con il chirurgo, ma al momento dell'arrivo mi aveva assalito un'ansia tale che stavo pensando di andare via. Poi dopo pochi minuti di attesa sono stato accolto dal personale del reparto con gentilezza e professionalità, soprattutto psicologica, che mi hanno fatto passare l'ansia e quasi dimenticare dove fossi, e questo a mio avviso è molto importante per un paziente. Dopo aver fatto i prelievi di sangue, mi hanno accompagnato in sala operatoria, e anche in questo caso ho notato la grande professionalità dei medici ed anestesisti che, tra una battuta e l'altra, mi hanno praticato l'anestesia epidurale senza che io sentissi alcunché. Dopo qualche minuto è iniziato l'intervento eseguito dal dottor Bartone Giovanni, che ringrazio moltissimo, come pure tutta l'equipe medica ed infermieristica. Dopo meno di un'ora ero di nuovo in stanza circondato da mia moglie e dalle mie figlie, e questo è importante, non in tutti i reparti si può. Sono stato assistito dagli infermieri con costanza e dimesso la mattina successiva.
Che dire di più, GRAZIE A TUTTI!
SALVATORE POLLIO

Patologia trattata
Ernia inguinale sinistra.
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

TAC dopo 10 giorni dal ricovero

Mia mamma è stata ricoverata in questo reparto ed è morta dopo solo otto giorni da quando è stata sottoposta alla TAC, con la quale si diagnosticava un tumore alla testa del pancreas. TAC eseguita dopo ben dieci giorni dal suo ricovero, nonostante i segnali fossero abbastanza evidenti (ittero).
Non credo sarebbero andate andate cosi' le cose se avessi avuto il tempo di portarla all'Ospedale Civile di Verona, citta' dove vivo.
Gli ospedali e i luminari a Verona non avrebbero aspettato dieci giorni per eseguire una TAC, e soprattutto credo che mia mammma non sarebbe morta in cosi' breve tempo dalla diagnosi.
Questo in breve, omettendo per ragioni di spazio tante vicende che mi hanno lasciato perplesso circa l'evolversi degli eventi.
Io consiglio, a chi vive direttamente o indirettamente questo dramma, di rivolgersi altrove.

Patologia trattata
TUMORE AL PANCREAS.


Altri contenuti interessanti su QSalute