Ematologia Cardarelli

 
4.0 (32)
Scrivi Recensione
Reparto
Il reparto di Ematologia dell'Ospedale Di Rilievo Nazionale Antonio Cardarelli‎ di Napoli, situato in via Cardarelli Antonio 9, ha come Direttore responsabile il Dott. Felicetto Ferrara. Il reparto è una unità operativa complessa afferente al Dipartimento Oncopneumoematologico. La UOC si occupa di malattie del sangue ed oncoematologia e partecipa attivamente a protocolli sperimentali italiani e stranieri. Gli ambulatori ed i sei posti del day hospital effettuano programmi diagnostici e terapeutici. Le attività di rilievo sono rivolte particolarmente alla diagnostica delle malattie oncoematologiche e all'attuazione di programmi chemioterapici ad alte dosi con rescue di cellule staminali del paziente (autotrapianto), terapie immunologiche e terapie molecolari mirate. La divisione ha sviluppato inoltre una specifica esperienza nella diagnosi e terapia della porpora trombotica trombocitopenica. Equipe medica: Dott. Mario Annunziata, Dott.ssa Carolina Copia, Dott.ssa Mariacarla Desimone, Dott. Alfredo Fasanaro, Dott.ssa Olimpia Finizio, Dott. Salvatore Palmieri, Dott.ssa Barbara Pocali, Dott. Filiberto Pollio, Dott. Stefano Rocco, Dott. Fioravante Ronconi, Dott. Assunta Viola.

Recensioni dei pazienti

32 recensioni

 
(16)
 
(8)
 
(5)
 
(3)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.0
 
4.3  (32)
 
4.2  (32)
 
3.9  (32)
 
3.7  (32)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

L'eccellenza di un reparto

Scrivo a nome di mia mamma, colei che è stata salvata letteralmente da una equipe a dir poco meravigliosa, competente ed unica!!
Grazie per l'operato svolto, siete degli angeli con il camice.

Patologia trattata
Linfoma non hodgkin.


Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Fiore all'occhiello campano

Vorrei ringraziare tutto il reparto che si é preso cura di me durante i 22 giorni trascorsi in ospedale e poi durante il day hospital.
Ringrazio il dott. Stefano Rocco, dott.ssa Carolina Copia, dott.ssa Assunta Viola, dott. Fioravante Ronconi e soprattutto la Dott.ssa De Simone, sempre super umana e sensibile e pronta a soddisfare ogni domanda, anche la più banale di questa terribile esperienza.
Non ultimo, il dott. Ronconi, che con dedizione é sempre in overload di lavoro ma sempre attento e super professionale.

Patologia trattata
Linfoma di hodgkin.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
4.0

Linfoma Hodgkin classico

Voglio ringraziare tutti per averci sostenuto in questi sette lunghi mesi. Posso dire solo cose positive.
La malattia si è dimostrata purtroppo refrattaria a tutte le terapie. Di solito, quando non va bene la cura, si tende a dare colpa ai medici, ma non è così: io ho visto nei loro occhi la determinazione.
Anche allo staff infermieristico devo molto.
Mamma di Laura.

Patologia trattata
Linfoma di Hodgkin.


Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
5.0

Leucemia mieloide acuta

Non smetterò mai di ringraziare il prof. Felicetto Ferrara e la sua squadra dell'epoca per avermi salvato la vita nel 2009 per una leucemia mieloide acuta. Il voto "3" per la pulizia è solo perché all'epoca eravamo nel vecchio reparto. Spero che le cose siano migliorate.

Patologia trattata
Leucemie mieloide acuta.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Eccellenza di persone

E' nostro dovere parlare delle cose che funzionano, non solo per uscire fuori dagli stereotipi ma, soprattutto, per portare alla luce la professionalità di medici, infermieri ed assistenti vari che vanno oltre l’ostacolo.
Non credo vadano spese altre parole inutili, se non per chiedere alle Istituzioni - che magari già fanno troppo considerate le finanze disastrate - di supportare questo staff ematologico in generale che merita, merita, merita.
Grazie al Prof. Felicetto Ferrara - e mi fermo solo al Suo nome per evitare di non citarne qualcuno, cosa che sarebbe un grande torto.
Dio Vi benedica.

Patologia trattata
Linfoma non Hodgkin.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Gammopatia monoclonale

Quando ho scoperto di avere la gammopatia monoclonale, sono stata molto male non riuscivo a capire cosa mi potesse accadere, poi sul mio percorso ho incontrato un angelo : la dottoressa Celentano. È una persona eccezionale! Sempre disponibile, gentile e capace di rassicurarmi.
Ancora vivo nella incertezza del mio domani e ogni volta che mi arrivano i risultati ho un tuffo al cuore! Ho paura di aprire il referto, ma subito invio tutto alla dottoressa che, senza mai trascurarmi, subito mi risponde - e non sono una sua paziente privata.
Grazie per la sua disponibilità

Patologia trattata
Gammopatia monoclonale.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Oasi nel deserto della mala sanità campana

Reparto di eccellenza della sanità campana, nel varcare la soglia del reparto di ematologia già hai l'impressione che non stai in un ospedale del sud. Dall'accoglienza al coordinamento ai tempi di attesa alla pulizia, ma soprattutto alla professionalità ed all'umanità del personale. Un ringraziamento particolare va ai due Angeli del reparto, le infermiere Romina e Rossana, che con i loro sorrisi, la disponibilità e la dedizione alla loro missione fanno sì che la permanenza dei pazienti sia meno gravosa.
Grazie dal Guaglione di Sorrento

Patologia trattata
Leucemia.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

I miei angeli

Sono in cura presso il DH di ematologia e voglio segnalare la competenza, la professionalità e la disponibilità di tutto il personale , dall'accettazione ai dottori, agli infermieri.
Infine un ringraziamento particolare alla professionalità e alla disponibilità delle infermiere Rossana e Romina che, pur macinando chilometri tra le stanze delle terapie, non perdono mai il sorriso.
GRAZIE.

Patologia trattata
Linfoma.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

A Napoli c'è qualcosa che funziona

Dottori competenti e pieni di umanità, sono ormai otto anni che frequento questo reparto a causa di due linfomi di Hodgkin di mio marito. Il reparto è molto migliorato in questi anni ed anche l'assistenza è migliore. Un grazie speciale va alle infermiere Romina e Rossana, due persone molto umane e disponibili che, sempre con bel sorriso e grande competenza, ci accompagnano in questo cammino difficile.
Grazie.

Patologia trattata
Linfoma di Hodgkin.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Eccellente

Medici e assistenza di primo livello.
Sia Rossana che Romina sono delle infermiere straordinarie, professionali e cordiali, doti al giorno d’oggi rare; lavorano sempre col sorriso offrendo agli ammalati un calore unico. Siete il top.

Patologia trattata
Linfoma.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Sì può fare di più

Grazie alle infermiere Straiano Romina e Riviecchio Rosanna, personale altamente qualificato.
Sono stata assistita nei migliori dei modi, rendendo il mio percorso piacevole e sicuro.
La pecca è che non ti segue sempre lo stesso medico e secondo me così facendo non si stabilisce un feeling tra medico e paziente, anche se si lasciano le notizie tramite cartella.

Patologia trattata
Linfoma di hodgkin.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Una eccellenza a Napoli

Voglio segnalare la grande professionalità e competenza delle addette all'assistenza nella attività di somministrazione delle terapie per il trattamento delle malattie oncoematologiche, in particolar modo nelle persone di Romina Stiano e Rossana Riviecchio. La loro disponibilità ed il sorriso con cui mi hanno accolto e trattato durante il percorso di cura, mi hanno aiutato tanto in un momento molto difficile della mia vita.

Patologia trattata
Linfoma non hodgkin.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Figlia di paziente

Ho trascorso tre lunghi mesi in questo reparto per assistere il mio caro papà, affetto da una leucemia mieloide acuta. Premetto che sono stata colpita dalla pulizia e l'igiene del reparto. Periodicamente venivano effettuate disinfezioni profonde da addetti esterni. Pecca molto grave che durante queste disinfezioni i pazienti in cura - e quindi con difese immunitarie bassissime o pari a zero - venivano lasciati ore intere nei corridoi o nella sala d'attesa. Cosa assurda!
I miei complimenti vanno alla dott.ssa Finizio e alla dolcissima dott.ssa Celentano, sempre disponibili e molto competenti. Il primario non si vedeva spesso ed era di poche parole.
Elogio speciale ad alcuni infermieri ed assistenti del 4° piano, Francesco e Luigi, sempre pronti a strapparti un sorriso, Rosaria e Maria dolcissime e sempre disponibili. La caposala invece delicatezza zero e come lei anche qualche altra infermiera di cui non ricordo il nome.
La mia esperienza in questo reparto è finita negativamente, con il decesso di mio padre dopo la seconda chemio. Il dubbio che mi porterò a vita è che, nonostante la debolezza fisica causata dalla prima terapia, gli sia stata fatta una seconda terapia due volte più forte della prima a cui intestino e polmoni non hanno retto.

Patologia trattata
Leucemia mieloide acuta.
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

Nessuno ti ascolta..

il 4 ottobre verso le ore 11.00 ho chiamato l'ambulatorio di ematologia, dove mia madre è curata, per riferire che aveva perdite di sangue alle gengive e all'ano. Mi è stato detto che dovevano prendere la cartella clinica e dopo mi avrebbero telefonato.
NON SOLO NON HANNO CHIAMATO, MA NON HANNO RISPOSTO ALLE MIE SUCCESSIVE TELEFONATE. ALLA FINE HO DOVUTO PORTARLA AL PS DELLO STESSO OSPEDALE, DOVE HA RICEVUTO TRASFUSIONI DI PIASTRINE E DOVE RIPETUTAMENTE HO RIFERITO CHE ERA CONTROLLATA PERIODICAMENTE DAL SUDDETTO AMBULATORIO. NONOSTANTE QUESTO, DOBBIAMO ASPETTARE IL 9 PER CONSULENZA EMATOLOGICA IN QUANTO NESSUNO DEI SANITARI HA DECISO DI FARE LA COSA PIU' LOGICA: CHIEDERE PRIMA LA CARTELLA CLINICA IN EMATOLOGIA PER EVITARE PERDITA DI TEMPO E SOLDI PER ANALISI DIAGNOSTICHE ECC....

Patologia trattata
Linfoma.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Mieloma Multiplo

Sono stato ricoverato a fine anno 2015 per 3 mesi circa in condizione precaria perché, oltre al mieloma, avevo anche un crollo vertebrale con schiacciamento delle vertebre di 15 cm.
Vi posso solo dire questo: gli angeli esistono e hanno dei nomi quali dottoressa Finizio, dottoressa Celentano, dottore Stefano Rocco, tutte persone con un animo nobile e super professionisti.
Un ringraziamento va anche al corpo infermieristico del 4° piano e del day hospital, in particolar modo a Nunzia e a Mariagrazia. Vi mando un grosso abbraccio.

Patologia trattata
Mieloma multiplo con crollo vertebrale.
Voto medio 
 
3.0
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
2.0

Anemia

Ho frequentato 2 anni di fila sia il day hospital, sia il 3° ed il 4° piano.
Il primo impatto è soddisfacente, si viene accolti ed ascoltati, effettuano il prelievo per emoglobina e poi...???
Nel 2016 siamo ancora indietro 100 anni.
Manca assolutamente il colloquio tra il primario ed i medici del reparto.
Diagnosticare una malattia non sarà facile, ma è il loro mestiere..
Per essere assistiti sia al terzo che al quarto piano, bisogna praticamente passare dal pronto soccorso; poi vai in medicina, per poi avere una consulenza di un ematologo per vedere se è il caso.
Leggo 4 conclusioni differenti e discordanti.
Personalmente non lo consiglio.

Patologia trattata
Anemia.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Reparto all'avanguardia, dottori straordinari

Mia madre ha un mieloma multiplo, convive con questa malattia da 5 anni. Il mio ringraziamento va a tutto lo staff del reparto di ematologia, sempre disponibile e gentile. Ma in particolar modo, un ringraziamento di vero cuore va al Dott. Stefano Rocco, semplicemente un grande, cordialità e professionalità allo stato puro. Un medico come non pochi, bravo e anche simpatico, sempre disponibile. Mi raccomando continuate cosi tutti.. Bravi, bravi e ancora bravi.

Patologia trattata
Mieloma multiplo.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

Ottimo reparto

OTTIMO REPARTO SOTTO OGNI ASPETTO DOVE PREVALGONO CORTESIA E PROFESSIONALITA'.

Patologia trattata
MIELODISPLASIA CRONICA.
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
3.0

MOLTE NEGATIVITA`

Purtroppo ho perso mio figlio Carmine di anni 31 con questa terribile malattia che si chiana LEUCEMIA. È stato ricoverato venerdì 8 ed è finito mercoledì 13 maggio 2015, in solo 5 maledetti giorni è deceduto. Questo mio cucciolotto ha trascorso i primi 3 giorni tra pronto soccorso e reparto OB2 senza ricevere nessuna cura appropriata alla sua grave e galoppante malattia. La nostra sfortuna è stata forse anche perché il primario dell'ematologia non c'era. Il lunedì finalmente, dopo innumerevoli sollecitazioni, mio figlio è arrivato in ematologia. Come spesso e frequentemente accade in ospedali campani, il tempo perso in precedenza è stato fatale (maledetti week end), nel contempo al mio Carmine i globuli bianchi salivano vertiginosamente e le piastrine scendevano; finalmente il martedì, dopo aver analizzato il midollo osseo, gli hanno sottoposto la prima chemioterapia, ma dopo qualche ora è andato in coma. Portato immediatamente in MEDICINA D'URGENZA (un reparto super affollato, sporco e con assistenza pessima) hanno completato il quadro in negativo, essendo mio figlio privo di difese immunitarie si è beccato una bella polmonite, aggravandosi in maniera definitiva. Volevano sottoporlo ancora ad altri tentativi, ma l'intervento drastico di mia moglie è valso a portarlo nella sua casa nativa ancora in vita, e solo così ci siamo goduti gli ultimi respiri del nostro amato cucciolo. La mia è una immensa rabbia, ma credo se il caso fosse stato trattato in tempo, forse poteva salvarsi.

Patologia trattata
Leucemia linfoblastica acuta.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Ricovero per leucemia

Mia madre è stata ricoverata in questo reparto perchè sofferente di leucemia. Durante un controllo mattutino la Dott.ssa Mele fa presente al dott. Ferrara che tutto procede bene, mentre in realtà le sue parole erano in contrasto netto con lo stato di salute di mia madre e la risultanza delle analisi. Riscontrato un versamento addominale, non sono mai intervenuti attribuendo addirittura il gonfiore ad eccesso di alimentazione in un soggetto totalmente inappetente. Conclusione? Tendenza a dimettere in stato di salute precario e ad "etichettare" i pazienti provenienti da altre strutture ospedaliere. A questo aggiungo la scarsa disponibilità a qualsiasi chiarimento.

Patologia trattata
Leucemia.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

Esperienza nel 2007

Purtroppo non ho un buon ricordo di questo reparto, nel 2007 mio padre fu ricoverato per accertamenti (aveva globuli bianchi bassi), dopo 7 giorni di ricovero comparve febbre ed infezione e, dopo altri 5 giorni, morì. In quella settimana nel reparto di ematologia del Cardarelli vi fu un'infezione.
Non lo consiglio, poca igiene, medici che li dovevi supplicare per poter parlare e farsi visitare.

Patologia trattata
ACCERTAMENTI PER GLOBULI BIANCHI BASSI (leucopenia).
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie

Voglio solo ringraziare con tutto il mio cuore ogni persona che lavora in questo reparto.
Mamma di Roberta.

Patologia trattata
Leucemia linfoblastica acuta Ph positiva 1.
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

Grazie

Grazie per la gentilezza, la simpatia e la professionalità dimostrata a Thomas.

Patologia trattata
Linfoma.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Grazie

Semplicemente e sentitamente grazie a tutti per la cordialità, la simpatia e la professionalità dimostrate.

Patologia trattata
Linfoma.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Ottimi dott.ri Mettivier, Celentano, Nunziata

Sono stata ricoverata nel reparto del dott. Mettivier a causa di una rara malattia che in un altro ospedale non avevano saputo diagnosticare. Sono tutt'ora seguita dalla dott.ssa Celentano ed è grazie a lei ed al dott. Nunziata che oggi sono ancora qui. Tutti, dai medici, agli infermieri fino a coloro che si occupano delle pulizie, sono di una gentilezza e disponibilità infinita. Per non parlare del reparto day ospital: le infermiere Maria e Nunzia sono, in una sola parola, adorabili.
Per me è un ottimo reparto

Patologia trattata
Porpora trombotica trombocitopenica.
Voto medio 
 
3.3
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
4.0

LA FORMA E NON LA SOSTANZA

Da figlia di una paziente che è ancora lì da quasi un mese posso dire che è un bel reparto, sì da fuori... l'estetica, l'appariscenza del reparto nasconde qualcosa... il basarsi sulla forma e non sulla sostanza.
Ho mia mamma ricoverata in quel reparto da oltre 20 giorni e la mattina quando passano i Dottori non dicono mai le cose come stanno, dicono sempre che "VA TUTTO BENE" quando è palese che non è cosi.
con una pressione bassa e episodi di diarrea ripetuti vogliono sottoporre mia mamma a vertebroplastica, ma vi sembra giusto? in più considerando che lei accusa dolori alla pancia, le hanno dato digiuno per tre giorni prima della vertebroplastica, ma ditemi voi come si manda una donna in sala operatoria con tre giorni di digiuno addosso???
Comunque la prima volta che abbiamo messo piede lì dentro è per il primo ciclo di chemioterapia, invasivissimo... in quanto mia mamma ha perso tutti gli elettrolitici per una settimana..
il secondo ciclo di chemioterapia dissero che sarebbe stato blando e invece siamo lì da quasi un mese non riuscendo a capire come mai si siano verificate tante complicazioni e se queste ultime siano dovute alla chemio o alla malattia, i medici dicono sia dovuto alla malattia ma informandomi non è cosi!
Da un reparto mi aspetterei più chiarezza e non tutta questa ambiguità.
Voto che darei sulla chiarezza delle informazioni è ZERO.

Patologia trattata
Linfoma Non Hodgkin.
Voto medio 
 
3.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

linfoma di Hodgkin 4 stadio

Da quando abbiamo conosciuto i medici del Cardarelli, cioè mi riferisco al dottore PEZZULLO LUCA, STEFANO ROCCO e la simpaticissima OLIMPIA FINIZIO, POSSIAMO SOLO RINGRAZIARLI DELLE CURE CHE CON TANTO AFFETTO HANNO DATO A MIO PADRE CHE STAVA MALE quando arrivò, in barella e non più quasi cosciente... poi pian piano con le terapie mio padre è tornato in vita e ora pian piano sta cercando di uscirne fuori..... un grazie di cuore a questi dottori favolosi che lo accompagnano passo per passo in questo lungo cammino...

Patologia trattata
linfoma di Hodgkin.
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

linfoma di Hodgkin

Da figlio di un paziente in cura per ben 8 anni in quel reparto, capisco gli altri pazienti, che affidato la propria salute si sentono chiamati in causa, ma purtroppo credo sia doveroso riportare quanto accaduto, sperando che ciò non si ripeta, più.. Mio padre, è stato sottoposto a diversi cicli di terapia, che tra l'altro veniva somministrata ancor prima di sapere l'esito dell'emocromo fatto al momento, per curare un linfoma di Hodgkin, che si era ripresentato dopo 10 anni di silenzio.... purtroppo nel corso dei diversi controlli fatti nel reparto del Prof. Ferrara chiedevamo sempre di poter far valutare dalla dermatologia anche le strane macchie cutanee che aveva sulle cosce e soprattutto riferivamo dei frequenti episodi di "soffocamento durante il pasto"... ma per anni le dottoresse del reparto ci dicevano di non curarci di quelle macchie, ma di pensare solo alla Kemio... morale della favola mio padre fatto l'ultimo ciclo di kemio, ha iniziato a riscontrare l'arrogamento delle "macchie cutanee"; riferito e fatto notare ciò alle dottoresse queste ci dicevano che non potevano richiedere una visita dermatologica e quindi l'avremmo dovuta fare privatamente, e così facemmo. Interpellato il primario di dermatologia del policlinico ci disse che con buona probabilità era un linfoma cutaneo e per poterlo escludere avremmo dovuto fare una biopsia... riferito ciò alle dottoresse e al Dott. Palmieri, ci risposero che non era possibile, se volevamo procedere l'avremmo dovuto fare esternamente. Così facemmo... purtroppo l'esito confermò il linfoma cutaneo... riportato ciò ai soliti, ci dissero ancora una volta che non era possibile, che volevano i vetrini per farli valutare dalla biologia del Cardarelli... Così facemmo. Anche qui il risultato confermò il linfoma cutaneo.... che evidentemente era sfuggito ai medici del reparto, i quali ci diedero solo un sintomatico per il prurito.... mio padre dopo pochi mesi fu ricoverato d'urgenza... e quando la dottoressa che l'aveva in cura lo vide arrivare in barella, fece di tutto per mandarlo all'altra ematologia, quella di Metivier. qui nonostante un grave abbassamento dei globuli bianchi, fu messo in camera con 4 persone con tosse, emorragie ed altro....

Patologia trattata
linfoma di Hodgkin.
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

I migliori ematologi del meridione!!

Capisco il dolore e la delusione che prova Michele, ma per quanto la sua sia stata un'esperienza negativa, ritengo che gli ematologi del Cardarelli siano i migliori del meridione!! Ci conoscono ad uno ad uno, conoscono la nostra storia e ci sono sempre vicini nel nostro lungo percorso... Sono preparati professionalmente ed umanamente!!! Purtroppo neppure loro possono fare miracoli se un paziente giunge da loro troppo tardi... Vorrei anzi complimentarmi con loro per i disagi con cui combattono ogni giorno, per una struttura che non è idonea per il lavoro che fanno!! Purtroppo per loro, e fortunatamente per noi, hanno scelto di fare i medici "veri" e di dedicare la loro vita ed il loro impegno a guarirci. Se invece avessero deciso di fare i medici "politici", ora avrebbero un reparto all'avanguardia!! Grazie ad ognuno di voi per aver preferito salvarci la vita!

Patologia trattata
leucemia.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

leucemia

I medici sono competenti ed attenti, molto umani.

Patologia trattata
Leucemia.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
5.0

grazie dottori

IN QUEL REPARTO PER MIA SFORTUNA CI SONO DA BEN 4 ANNI E DEVO DIRE CHE LEGGENDO IL RACCONTO DI QUESTO RAGAZZO MI SONO SENTITA CHIAMATA IN CAUSA E DEVO RISPONDERGLI: AL REPARTO DI EMATOLOGIA CAMBIEREI SOLO LA STRUTTURA, MA I MEDICI SONO BRAVISSIMI PER QUALSIASI MIO PROBLEMA O PICCOLO DOLORE SI SONO MESSI SEMPRE A DISPOSIZIONE. SONO MOLTO UMANI E BRAVI ED IO PIU DI DIRGLI GRAZIE NON POSSO.....

Patologia trattata
leucemia acuta promielocitica (LAP).
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
1.0

Non ci andate

Mio padre è stato purtroppo seguito da questo reparto per un ricovero dovuto ad una febbricola persistente. In realtà sembrava che quanto avevano detto e fatto altri medici dello stesso ospedale fosse stato errato, così come la valutazione della patologia. In realtà ci hanno messo con le spalle al muro facendogli fare una chemio in stato quasi comatoso..., nonostante non si alimentasse da giorni a causa di un episodio di soffocamento NON HANNO MAI PROVVEDUTO A FARGLI FARE UNA NUTRIZIONE PARENTERALE O SIMILARE... mio padre ormai non rispondeva più; ci hanno detto che era imminente il decesso e sarebbe stato meglio portarlo a casa... dopo 8 giorni di coma in casa è morto.

Patologia trattata
Linfoma di Hodgkin recidivante dopo trattamento chemioterapico.


Altri contenuti interessanti su QSalute