Pronto Soccorso Policlinico San Matteo

 
2.8 (8)
Scrivi Recensione
Il reparto di Pronto Soccorso dell'Ospedale Policlinico San Matteo di Pavia, situato in Viale Golgi 19, ha come Direttore la Dott.ssa Maria Antonietta Bressan. Ogni paziente viene assegnato a un codice colore e destinato, con diversa urgenza, a due grandi ambiti di competenza: ambulatorio generale (medico- cardiologico- chirurgico) e ambulatorio traumatologico. Fanno parte dell'equipe i dirigenti medici Ernesto Anesi, Iride Francesca Ceresa, Giuseppe Crescenzi, Michela De Martino, Giovanni Evangelisti, Anna Giulia Falchi, Ilaria Ferrari, Giulia Ferrari, Elena Maggi, Ilaria Francesca Martino, Maria Perrone, Francesco Salinaro, Sibilla Anna Teresa Salvadeo, Gabriele Savioli, Francesco Speciale, Elena Maggi, Giancarlo Gini, Roberta Guarnone, Barbara Guglielmana.

Recensioni dei pazienti

8 recensioni

 
(1)
 
(3)
3 stelle
 
(0)
 
(4)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
2.8
 
3.1  (8)
 
2.4  (8)
 
3.5  (8)
 
2.3  (8)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

GRANDE LAVORO, GRAZIE

Arrivato al p.s. con aritmia cardiaca, sono stato prontamente assistito e curato, e dopo mezz'ora ero come nuovo. Personale gentilissimo e competente. Un grazie speciale al Dott. Gabriele Savioli, competente e rassicurante. Ma un grazie a partire ai ragazzi del 118, senza esclusione del personale infermieristico.
GRAZIE DI... CUORE!!!

Patologia trattata
Aritmia e palpitazioni con dolore toracico.



Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
2.0

Sbagliata diagnosi

Sono arrivato in pronto soccorso con dolori atroci e febbre alta. Dopo due ore di attesa vengo visitato, fatto due esami di routine e poi mandato a casa con la diagnosi di tracheite e principio di infiammazione al polmone sinistro. Terapia antibiotica (in ospedale curato con mezza pastiglia di tachipirina).
Dopo una settimana ho incominciato a stare sempre più male, con picchi di febbre a 39.8 e decido di tornare in pronto soccorso, ove dopo tre ore di attesa vengo visitato, fatto esami delle urine con annesso flebo e in più ecografia. Risultato: prima diagnosi sbagliata, la seconda è di infezione delle vie urinarie!
Già presenti dalla prima volta, la beffa: ticket da pagare.

Patologia trattata
Infezione via urinarie.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Semplicemente vergognoso

Abbiamo portato mio papà, reduce da una caduta in casa, alle 18.30 del giovedì. È stato dimesso il venerdì alle 13.30.
Sabato pomeriggio è morto.
Era entrato in coma, e l’unica TAC effettuata la notte di giovedì non ha riscontrato nulla. La prassi clinica richiede solitamente una seconda TAC di ricontrollo per escludere ematomi e quindi coma, ma non è stata fatta. Si è preferito rispedirlo a casa.

Un anno prima, sempre per una caduta, la dottoressa di guardia non voleva nemmeno fare la prima TAC, ho dovuto litigare e impormi: se il paziente è un ultra settantenne, affetto da malattia neurologica degenerativa, non vale la pena approfondire la diagnosi??
In tutto questo, mio papà è stato spesso trascurato anche dal personale infermieristico, che si è dimostrato sempre alquanto scorbutico e scocciato.
Questo è il trattamento a noi riservato al pronto soccorso del San Matteo.
Non abbiamo fatto causa al San Matteo perché sappiamo che sarebbe una fatica inutile.
Le cose qui a Pavia non migliorano, l’unica soluzione è andare altrove.

Patologia trattata
Trauma da caduta.

Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

Nuovo Pronto Soccorso

Dott.ssa Salvadeo competente e precisa. Purtroppo c'è carenza di personale e la fretta si sente, come anche le ore d'attesa e lo stress del personale presente. Visto che sono aspetti che non dipendono da loro, posso affermare che tutto sommato è un buon pronto soccorso.

Patologia trattata
Gastroenterologica.
Voto medio 
 
3.5
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
3.0

NUOVO PRONTO SOCCORSO SAN MATTEO

Nuovo reparto di pronto soccorso:
rispetto agli anni passati è tecnicamente migliorato, ma sul lato umano c’è ancora molto da lavorare.
Buona iniziativa l’ufficio informazioni nella sala d’attesa, con personale gentile e disponibile.
Si ringraziano i medici per l’intervento tempestivo nei confronti della paziente da me accompagnata e dalla disponibilità dimostrata dalla infermiera VIOLA.
Nonostante ciò, non posso non segnalare fatti sgradevoli che sono accaduti con altro personale presente in reparto.
La paziente per ore chiedeva di parlare con me che ero in sala d’attesa e nessuno mi chiamava, e io dopo ore volevo vederla e nessuno me lo permetteva. Dopo circa 8 ore d’attesa, sono sbottata e dopo accesa discussione con il personale, ho potuto vedere la paziente, e constatare fatti spiacevoli.
Non so se tali fatti spiacevoli accadano perché c’è poco personale.. o poca umanità.
Spero sia per la prima ipotesi.

Patologia trattata
CARDIACA.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Pronto soccorso anno 2013

Pronto soccorso anno 2013. Ci siamo recati la prima volta con paziente sofferente al pronto soccorso; dopo ore è stato dimesso. Ci siamo recati di nuovo con paziente sofferente, hanno assegnato codice verde. Primi esami dopo 4 ore, ricovero dopo 24 ore. Ore trascorse nel corridoio del pronto soccorso. Presenza solo di medici giovani e non di uno esperto, dopo 24 ore effettuato il ricovero ma in un reparto non idoneo alla patologia, rivelatasi polmonare. Il paziente era oncologico terminale. E questo non è stato il primo episodio di inefficienza.

Patologia trattata
Oncologica.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

PRONTO SOCCORSO ORTOPEDICO SAN MATTEO

Pronto Soccorso Ospedale San Matteo:
Attesa oltre ogni limite di sopportazione, non c'erano sedie a sufficienza per i pazienti all'interno del P.S..
Arroganza intollerabile di certi paramedici che ha superato i limiti, tanto che un paziente se ne è andato, malgrado gli sia stata diagnosticata la rottura di alcune costole.
Era nel reparto dalle 16.00 circa, se ne è andato alle 22.00 circa.
Per quanto mi riguarda, il Medico di turno (se volete dico nome e cognome) non è stato capace nemmeno di leggere il modulo precompilato e mi ha costretto a dei successivi disguidi. NO COMMENT..

Patologia trattata
Trauma alla caviglia.
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

riconoscenza al Pronto Soccorso

mi sono recato in Pronto Soccorso per un dolore al petto che non mi passava da qualche ora. Il mio medico era irreperibile.
Al Pronto Soccorso sono stato accolto alla postazione triage e mi è stato assegnato un codice giallo. Dopo circa cinque minuti mi hanno fatto un elettrocardiogramma, che era normale, e poi mi è stato fatto un prelievo di sangue per gli enzimi. La dottoressa mi ha chiesto un sacco di cose e mi ha tranquillizzato. Dopo un po' di ore, trascorse in un lettino in una sala appartata, mi hanno rifatto il prelievo e, poichè i risultati erano buoni, sono stato mandato a casa tranquillizzato. Ho perso un po' di ore in Pronto Soccorso, ma quante ne avrei dovute passare in altri posti per fare le stesse cose? Desidero ringraziare il San Matteo che è un ospedale che funziona.

Patologia trattata
dolore al petto


Altri contenuti interessanti su QSalute