Dettagli Recensione

 
Ospedali e case di cura a Milano
Voto medio 
 
3.8
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Ictus

Ho avuto mia mamma ricoverata dal 27/4/2017 al 28/6/2017 per fare riabilitazione a seguito di un ictus che le ha preso gli arti sinistri, quindi braccio e gamba. I medici che l'hanno seguita all'interno della struttura, hanno dimostrato la loro competenza in merito. Premetto che mia mamma, pur avendo 82 anni, è una donna indipendente e vive sola da anni. È chiaro che il suo pensiero primario era ed è quello di riprendere a camminare e a muovere il braccio. Le è stato detto, appena arrivata alla casa di cura dalla neurologa, che per camminare ci sarebbe voluto circa un mese. Ma una cosa che anche disse a me, che statisticamente questo tipo di ictus non permette un recupero.
In ogni caso dal giorno dopo l'arrivo, comincia a fare fisioterapia con Daniela, che a quanto pare la pensava come la neurologa, e non è riuscita ad aiutare mia mamma a stare in piedi e a camminare. Abbiamo insistito nel cambio di terapista, anche se la coordinatrice non era d'accordo, e finalmente si cominciano a vedere dei piccoli risultati.
Ora non è da discutere la capacità della terapista, perché non sono competente, ma prendere non seriamente la capacità individuare dei malati, lo trovo non professionale.
Si deve sempre dare una possibilità, specie a persone che sino ad un giorno prima erano indipendenti. È per restituire loro una dignità.

Patologia trattata
Ictus lobo temporale dx.

Commenti

 
 
Per Ordine 
 
 
 
 

Altri contenuti interessanti su QSalute