Ospedale San Raffaele Milano

 
3.8 (107)
Scrivi Recensione

Giudizio dei pazienti

Voto ospedale
 
3.8 (107)
Voto reparti
 
4.5 (1942)
Indirizzo
via Olgettina 60, Milano
Telefono
02 26431
L'I.R.C.C.S. Ospedale San Raffaele - Gruppo San Donato - è situato a Milano in via Olgettina 60. L'ospedale San Raffaele è un Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico di diritto privato, nato negli anni '70 per volontà di don Luigi Maria Verzé come parte della Fondazione Centro San Raffaele del Monte Tabor. Oggi il San Raffaele è un qualificato ospedale di rilievo nazionale e internazionale e di alta specializzazione per le più importanti patologie ed è sede del Dipartimento di Emergenza, Urgenza e Accettazione di Alta Specialità. E' centro di ricerca di riferimento nazionale per la medicina molecolare, il diabete e le malattie metaboliche, le biotecnologie e le bioimmagini. Conta ogni anno 58.200 ricoveri, 25.700 interventi chirurgici, 57.900 accessi al Pronto Soccorso, oltre 7 milioni e 200mila tra prestazioni ambulatoriali ed esami di laboratorio. L’eccellenza medico-scientifica dell’Ospedale San Raffaele nasce dalla triplice identità dell’istituto, un luogo dove ricerca, clinica e formazione universitaria interagiscono quotidianamente.

Recensioni dei pazienti

107 recensioni

 
(61)
 
(9)
 
(11)
 
(23)
 
(3)
Voto medio 
 
3.8
 
4.0  (107)
 
3.7  (107)
 
4.1  (107)
 
3.7  (107)
Visualizza tutte le recensioni

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.


Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
2.0

Prenotazione SSN e calendarizzazione

Ho chiamato la regione Lombardia per un appuntamento. Un’ora di attesa per sapere che i calendari non erano stati emessi. Vado al Cup direttamente,stessa risposta. Mi rivolgo alla dottoressa, la quale mi assicura che aveva già dato i calendari in ospedale.
Mi rivolgo all’URP, che prende in carico il problema.
L’Urp mi richiama dicendomi che i calendari Maggio e Giugno erano già pieni. E come hanno fatto a prenotare se mi è stato detto che non erano stati caricati???? Mi propongono sedute ad Agosto.
Alla fine, pagando, si è riusciti ad avere qualcosa a Maggio.
Pessimo.

Patologia trattata
LOGOPEDIA.
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
2.0

Il San Raffaele NON è più ospedale d'eccellenza

Il San Raffaele è sempre stato per me un punto di riferimento. Sono paziente da tanti anni ed ho sempre considerato il S.Raffaele il mio ospedale ideale, un esempio di efficienza, competenza, professionalità di alto livello, ordine, pulizia, organizzazione, umanità e dedizione per il paziente e la sua salute.
Oggi purtroppo mi è caduto un mito. Già ultimamente avevo notato disordine fin fuori. Macchine da tempo parcheggiate ovunque e lungo tutte le strade, segnaletica stradale in cattive condizioni, o abbattuta e non ripristinata, ed incuria del verde. Non si respira più quel clima di ordine cura e rigore di un tempo. All'interno l'ospedale è sporco (pavimenti sporchi, pareti e zoccolletti dei muri macchiati a vario titolo, schizzi, rovesciamento di liquidi o caffè non rimossi da chissà quanto tempo), rotture di vario genere mai ripristinate (muri interni ai corridoi con buchi, viti e chiodi uscenti da lavori incompiuti), bocchette d'areazione rotte e con parti cadenti, cavi elettrici a vista o penzolanti. Riparazioni improvvisate con rattoppi eseguiti con scotch o nastro da pacco ecc ecc.
Porte e maniglie dei bagni rotte o penzoloni, sporcizia e mancanza di sapone, igienizzante o carta per l'asciugatura delle mani. Apparecchi soffianti aria per l'asciugatura automatica delle mani guasti.
L'accettazione al comparto B lenta come non mai. Le operatrici lente in quanto impreparate o assistite da tutor, distratte a correre in aiuto alle colleghe a fianco per fornire improbabili suggerimenti pur essendo impegnate nell'accettazione in corso di un paziente. Incapaci di indirizzare in modo esaustivo e preciso il paziente al luogo della visita.
Mancanza di riguardo e privacy. Andirivieni ovunque di studenti senza camice e con indosso calzature sporche e personali utilizzate sia all'esterno che all'interno della struttura. Personale e studenti a zonzo nei corridoi come fossero al mercato, tra i pazienti con sacchetti personali contenenti cibo proveniente dai bar ed altro.

Dopo aver eseguito l'accettazione per un esame in regime di di solvenza, ho atteso per un'ora di poter eseguirlo (elettromiografia). Avevo appuntamento alle 10.30 e non sono stata interpellata fino alle 11.30; nel mentre nessuno si è preoccupato o scusato per l'attesa. Purtroppo, rispetto agli standard a cui sono sempre stata abituata, ho trovato poca attenzione ed interesse per il problema del paziente. Molta attenzione invece verso chi stava svolgendo l'esame e che stava apprendendo e facendo esperienza (la prima?) sulla pelle del paziente. Poca attenzione agli effetti dell'esame prodotti sul paziente. Poco "savoir faire" e reticenza ad avvisare il paziente su quanto, come e per quale ragione si sarebbe proceduto e con quali disturbi o conseguenze. Nello specifico, l'esame eseguito ha riattivato ed acuito i miei disturbi (peraltro casualmente assenti la mattina al mio arrivo in ospedale). Nell'attesa del referto e dopo aver segnalato il sopraggiungere del solito dolore, mi è stato risposto:" per questo io non la posso aiutare".

Patologia trattata
Dolore e gonfiore emivolto sinistro.
Occhio sporgente ed infiammazione del trigemino.
Dolore diffuso da infiammazione ai nervi su tutto il lato sx del corpo.
Debolezza agli arti superiori ed inferiori sx.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
1.0

Scarsa/ nulla attenzione ai clienti

Ho chiamato per prenotare una fotocoagulazione laser. Sintesi della chiamata:
- "necessita una nuova visita" perchè la prescrizione del mio dermatologo non viene accettata : posso anche capire, ma chi sa cosa sia un ago venoso, capisce che la diagnosi è semplice. Non si fidano di altri dermatologi? Per il San Raffaele è conveniente fatturare una visita addizionale?
- Chiesto il prezzo della fotocoagulazione laser, risposta: non è possibile dare un prezzo. Chiesto un range del prezzo, la risposta è sempre la stessa: non è possibile dare un prezzo.
- chiesto allora di prenotare la visita con assicurazione FASI e chiesto il prezzo, risposta: non è possibile dare un prezzo.
Ho detto che non capivo le risposte e la operatrice ha chiuso la chiamata.

Attenzione al cliente scarsa o nulla.
L'Ospedale San Raffaele capisce che per i pazienti è importante capire quanto spenderanno?
Se il responsabile del Customer care mi vuole chiamare, risponda alla mia email e gli darò il mio numero di telefono.

Patologia trattata
Fotocoagulazione laser.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ablazione transcatetere per grave extrasistolia

Da 6 anni combatto con extrasistole sempre più numerose. Ero arrivata anche a 23000 al giorno.
Il dottor Simone Gulletta, responsabile dell'Unità Funzionale di ARITMOLOGIA, ha fatto il miracolo individuando subito la zona del cuore da ablare. Professionale, bravissimo, umano e gentile, mi ha aiutato ad affrontare l'intervento col sorriso sulle labbra. È stato bravissimo. Le mie aritmie sono scomparse ed io gli sarò sempre riconoscente. Un dottore meraviglioso. Che Dio lo benedica.

Patologia trattata
Extrasistolia ventricolare.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Intervento in Neurochirurgia - Prof. Mortini

Sono stata ricoverata il 21/09/2023 presso il reparto di Neurochirurgia Iceberg dell’ospedale San Raffaele per l'asportazione di macroadenoma ipofisario. L’intervento, effettuato dal prof. Pietro Mortini e dalla sua equipe per via transfenoidale, è andato benissimo e sono molto soddisfatta del risultato ottenuto. Il macroadenoma è stato completamente asportato.
Un ringraziamento particolare per la professionalità di tutto lo staff medico e infermieristico del reparto e, in particolare modo, al dott. Marco Losa per la sua umanità ed empatia, per la sua grande disponibilità e per la vicinanza durante il periodo di convalescenza a casa post intervento (io abito in Friuli).
Consiglio questo centro di eccellenza a tutte le persone a cui è stata diagnostica l’acromegalia. Si può guarire da questa patologia! Affidatevi alle mani esperte di questi professionisti con fiducia e serenità senza indugio.

Patologia trattata
Macroadenoma ipofisario.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie alla equipe della Chirurgia Epatobiliare

Quando ti capita una disgrazia, speri sempre di trovare dottori e personale sanitario competente, paziente e gentile. Per fortuna è stato così. La dottoressa Francesca Ratti è una dottoressa bravissima e una persona veramente cordiale, gentile, disponibile e alla mano. Non è scontato avere tutte queste qualità racchiuse in un’unica persona.
Tutto lo staff che ha operato insieme a lei è eccezionale, le infermiere hanno fatto sentire mio padre a casa. Amato e ben voluto.
Dire GRAZIE è poco.

Patologia trattata
Tumore vie biliari, ittero.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamenti reparto Urologia

Recentemente mi sono sottoposto ad intervento Holep per la rimozione di un adenoma proststico di grandi dimensioni. L’intervento è stato eseguito magistralmente dal professor Francesco Montorsi, Direttore della Struttura Urologica c/o l'HSR di Milano.
Sia nel pre che nel post-operatorio ho potuto constatare la grande professionalità e competenza di tutto lo staff diretto dal professore, segno di un equivocabile processo formativo di assoluto livello.
Accanto alle skills professionali, mi corre l’obbligo di segnalare la grande dedizione nonché l’umanità non comune dimostrata da tutto il personale (medico e paramedico) durante la mia degenza nel reparto di Urologia.
La mia esperienza si può ricondurre ad un esempio di “buona sanità” vissuto in un reparto di
eccellenza sanitaria.

Patologia trattata
Adenoma prostatico.
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Visita specialistica chirurgica

Provengo dalla Regione Calabria. In data 11 luglio 2022 sono stata sottoposta sia a visita specialistica chirurgica per un'ernia ombelicale, sia ad una visita ginecologica.
Per accorciare i tempi di attesa, vista l'urgenza di entrambe le operazioni, sono andata in visita a pagamento, per entrambe le visite ho pagato circa €300,00. Al termine delle visite mi è stato confermato che avrei dovuto essere operata con una certa urgenza, in quanto rischiavo che l'ernia in particolare si "strozzasse" e sarei dovuta correre in ospedale in urgenza in Calabria. Avendo spiegato che avevo molta paura, vista la situazione sanitaria al Sud, conosciuta non solo da noi residenti ma confermata anche dagli stessi Dottori durante le visite, mi hanno assicurato che mi avrebbero messa in lista di attesa e avrebbero fatto entrambi gli interventi lo stesso giorno.
Bene, l'epilogo è stato che ancora sono in lista di attesa in data 21 settembre 2023! In questo anno e 2 mesi non mi ha mai contattato nessuno dei medici che mi hanno visitata e nel frattempo sono stata operata in urgenza per entrambe le patologie, con tutti i rischi del caso, in Calabria. Sono reticente a scrivere recensioni, ma l'ho fatto per avvisare le persone che sono in lista di attesa, di fare attenzione e verificare e, nel momento in cui trascorressero 1 o 2 mesi senza essere chiamati, di andare altrove.
Scusate ma credo che anche questo modo di operare sia indice di valutazione della qualità di un Ospedale. Per alcuni Ospedali la logica del guadagno viene prima della salute dei pazienti??

Patologia trattata
Ernia ombelicale.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Endoscopia: colonscopia con polipectomia

Il 13 luglio 2023 ho dovuto sottopormi ad una colonscopia con polipectomia all'interno del programma di screening del tumore al colon-retto e presso il reparto di Endoscopia Digestiva dell'Ospedale S. Raffaele mi sono trovata benissimo. Medico e personale gentilissimi e professionali. Non avrei potuto ricevere un trattamento migliore. Grazie!

Patologia trattata
Presenza di sangue nelle feci all'interno del programma screening cancro colorettale (CRC).
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Centro IBD - resezione sigma prof. Vignali

A maggio 2023 ho fatto la visita con il Prof. Sileri, il quale per il mio caso ha indicato l'intervento chirurgico; a giugno 2023 sono stato operato per resezione ileo-cecale con contestuale resezione del sigma dal Prof. Andrea Vignali e dalla sua equipe.
Grazie di cuore per l'altissima professionalità, la generosità e l'umanità. Mi sono sentito come se fossi a casa, nonostante la distanza. A volte si ha paura perchè un intervento non è mai una passeggiata, ma da subito mi hanno messo a mio agio, dandomi serenità e fiducia.
Un ringraziamento speciale anche all'equipe del Prof., in particolare alla Dott.ssa Olivari e alla Dott.ssa Frontali.
Grazie anche allo staff infermieristico per l'assistenza e la gentilezza.

Patologia trattata
Malattia di Crohn.
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Organizzazione vergognosa

Al Respighi ci hanno prenotato nella prima decade di giugno una visita dermatologica solvente per metà luglio (non c’era posto prima); un giorno prima della visita avvisano che lo specialista non ci sarà. Allora rimoduliamo, con le difficoltà assicurative, la prenotazione per oggi 1 agosto con altro dottore. Peccato che mio figlio, dopo aver lasciato il lavoro, raggiunto con grande fatica l’ambulatorio e aver pagato la visita, si senta dire dopo 40 minuti di attesa che lo specialista ha chiuso l’attività ieri 31 luglio. C’è da diventare matti!!! Questa è organizzazione di un grande ospedale??? Da stare lontani!!!

Patologia trattata
Dermatologica.
Voto medio 
 
3.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Chirurgia oculistica

Mi sono rivolta al San Raffaele per un problema oculare (gelatina oculare), dopo aver fatto diversi consulti in Regione senza risultato, quindi con grande speranza e sacrifici economici (visite, viaggi, pernottamento); mi sono rivolta al Dott. Bandello il quale, dopo una sommaria visita (a pagamento) mi consegnava alla sua equipe. Dopo vari esami e consulti decidono di operarmi di un lipoma di cui non ero a conoscenza e che non mi dava nessun fastidio.
L'operazione però non risolveva il problema, anzi, oltre la beffa anche il danno estetico. Aspettavo il risultato sollecitando via email e telefonate ma nulla, allora per l'ennesima volta mi recavo a Milano senza ricevere alcuna cura per risolvere il problema, che è rimasto tale - se non peggiorato. Più e più volte ho cercato di mettermi in contatto con il dott. Resti Giordano per comunicargli i risultati delle risonanze che mi aveva fatto fare, ma senza risultato.
Ero venuta con tanta speranza in questo centro che vanta di essere il migliore d'Italia, ma purtroppo mi rimangono l'amarezza e la tristezza per questa esperienza.

Patologia trattata
Lipoma oculare, gelatina oculare.
Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Esperienze ginecologiche pessime

Sono stata due volte al San Raffaele (costretta perché abito praticamente lì).
Prima esperienza per un aborto, Pronto soccorso ostetrico: con aborto in atto hanno messo in dubbio la gravidanza! Solo dopo aver insistito per fare RCO, hanno visto camera gestazionale (ero di 5 settimane). Una delle due dottoresse ha dovuto riprendere l’altra perché mi stava facendo eco interna senza guanti... Io sono rimasta senza parole.
Morale della favola, con emorragia in corso sono dovuta andare a fare gli esami del sangue in un altro pronto soccorso. La dottoressa stava per finire turno!

Seconda esperienza a pagamento per il un esame delicato. Il dottore mi ha consigliato di aggiungere all’esame anche la biopsia.
Peccato che si era scordato di dirmi che la biopsia costava altri 280€, oltre ai 265€ dell’esame in sè. In reception dopo, per il pagamento, la signorina sorridendomi mi dice “ah, fanno spesso così, non avvertono i pazienti degli extra costi”.

Piuttosto ovunque, ma io non il San Raffaele!!

Patologia trattata
- Aborto.
- Isteroscopia.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Anziani al pronto soccorso

Esperienza terribile.
Mia madre 83enne viene portata al PS per svenimento e difficoltà a riprendersi. È cardiopatica, con una neuropatia importante e ipovedente.
È stata parcheggiata su un lettino 3 giorni.
Medici scocciati quando si chiedono informazioni e infermiere maleducate. Ogni cosa che si chiede la risposta è "non è di mia competenza".
L'apice si raggiunge quando nessuno è in grado di dirmi se mia madre abbia mangiato oppure no.
Quindi... se sei anziano e non in grado di chiedere aiuto, vieni abbandonato a te stesso.
Dimessa dal PS dopo 3 giorni con cura antibiotica in condizioni pietose e ancora in stato soporoso grave.

Patologia trattata
Infezione delle vie urinarie.
Voto medio 
 
2.8
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
1.0

NON CHIAMATELO OSPEDALE PUBBLICO

Di pubblico o di Servizio Sanitario Nazionale questa struttura non ha nulla.
Hai una Polizza Sanitaria? Vuoi ricoverarti nel reparto solventi? Benissimo, chiami e hai immediatamente una risposta, in tre giorni ti inviano il preventivo di spesa, una settimana e sei già ricoverato.
Un disastro se invece finisci nell'oblio del pubblico! I telefoni suonano a vuoto, chi ti risponde, dopo aver provato TUTTI i numeri che trovi nel sito, risponde scocciato che non è sua competenza. Mandi mail a cui NESSUNO dà riscontro. Fai la prima visita a pagamento, il medico ti assicura di averti messo in lista di attesa, nel frattempo muori in attesa di sapere quanto è lunga questa lista di attesa o nell'attesa della chiamata perchè, credetemi, dopo che paghi e vai via diventi solo un FANTASMA.
Meglio un piccolo ospedale di città.

Patologia trattata
Carcinoma vescicale.
Voto medio 
 
3.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
3.0

Ringraziamenti al Pronto Soccorso

Ringrazio il Dott. Davide Beretta per la competenza, la disponibilità e l'umanità dimostratemi nella notte del 31 maggio, nonostante il pronto soccorso fosse affollato ed i pazienti sempre meno pazienti.
Grazie di cuore.

Patologia trattata
Traumi da caduta.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamenti al reparto Aritmologia

Un ringraziamento speciale al fantastico Dott. Sala Simone e a tutta l’equipe medica della Sala Operatoria e del reparto. Personale Oss, infermieristico e tecnico efficiente e gentilissimo.
Mi sono sentita così protetta, che mi è quasi dispiaciuto essere dimessa.
Grazie di cuore a tutti.

Patologia trattata
Tachicardia con perdita del ritmo - ablazione cardiaca.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Impianto VAD

Un grazie infinito alla dottoressa Silvia Aiello, alla dottoressa Scandroglio e a tutto lo staff per la competenza e l'umanità dimostrate nel prendersi cura del paziente con grandi problematiche cardiache:
un grande CUORE nel lavorare con il cuore!!!

Patologia trattata
Infarto - impianto VAD.
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

Pessima esperienza

Pessima esperienza presso questa struttura, della quale parlerò sempre male, specialmente se può aiutare qualcuno a non vivere quello che ho passato io. Premettendo che l’aspetto organizzativo all’interno dell'ospedale è lasciato completamente al caso, hanno la bruttissima abitudine di fare ping-pong tra i reparti con i pazienti, perché non è “di loro competenza”, perdendo tantissimo tempo. Ho avuto alcuni problemi, che per privacy non specifico, ed è stato un travagliato e lungo anno dopo il quale mi hanno congedato dicendo che era “tutto a posto”.
Peccato però che dopo qualche mese ho avuto un intervento chirurgico in urgenza presso un altro ospedale! Il dottore poi al San Raffaele, quando glielo ho fatto presente, con fare totalmente superiore e snobbando il lavoro dei colleghi dell’altro ospedale, esordisce che “non era necessario l’intervento”. L’esame istologico che poi è arrivato dice il contrario, l'intervento era appunto da eseguire!!
Non consiglio questo ospedale, circondato di tantissime chiacchiere e pochissima sostanza.

Patologia trattata
Gastrointestinale.
Voto medio 
 
3.8
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ricovero per intervento ortopedico

Ricovero per intervento di riduzione frattura ossea.
Solo medici giovanissimi e allieve infermiere.
Non si vede nessun medico senior.
La mia addetta, di non più di 18 anni, mi ha tolto il catetere venoso senza nemmeno premere provocando zampilli di sangue.

Patologia trattata
Frattura.
Voto medio 
 
3.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Furto con scasso in armadietto degenza solventi

Sono stato ricoverato in reparto solventi per intervento alla cornea (nuovo trapianto di cornea DMEK).
L'intervento è andato bene ed i chirurghi sono molto bravi.
Purtroppo, mentre era in corso il mio intervento, il mio armadietto è stato forzato ed è stato rubato il mio cellulare. Il servizio sicurezza o non c'è, o non è all'altezza della situazione!!



Patologia trattata
Distrofia di Fuchs.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ginecologia, isteroscopia

Eseguita il 3.02 2023 isteroscopia diagnostica, ero terrorizzata dopo aver sentito opinioni altrui, devo invece dire che mi sono sentita bene e a mio agio, soprattutto grazie alla professionalità e competenza della dottoressa Patrizia De Marzi ed il suo team. Durante la isteroscopia mi hanno anche tolto 2 polipi, uno endometriale e uno endocervicale, e non ho sentito nulla! Bravissimi!
Non abbiate paura di farla, qui sono il top.

Patologia trattata
Polipi utero dx, ispessimento endometriale.
Voto medio 
 
1.3
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
1.0

Non è più il San Raffaele di una volta

Quando recarsi al Pronto Soccorso è una vera e propria odissea.
Ore infinite senza grande assistenza.
Pochissimo personale e molto di esso scontroso. Intervento che mi ha provocato ancora più problemi, dolori e fastidi di quanti ne avessi al mio ingresso in ospedale. Tranne qualche eccezione, non consiglio assolutamente.

Patologia trattata
Calcoli renali.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Vita salvata, grazie di CUORE

Ho dato tutti i voti più alti perché ero in coma e mi hanno salvato la vita.
Il 5 dicembre 2021 in via Durini a Milano ho avuto un arresto cardiaco della durata di 35 minuti.
Trasferito al S.Raffaele, mi hanno operato subito, mi hanno sottoposto a ECMO e Impella e dopo qualche giorno in coma ho rivisto la luce grazie al dott. Ferri, un bergamasco duro ma con un cuore enorme che ha creduto nella mia possibilità di riprendermi.
Grazie di cuore, se posso abbracciare ancora la mia piccola Emma e mia moglie Sara è grazie a voi.

Patologia trattata
Ischemia cardiovascolare cronica.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

Accesso al pronto soccorso

Sono stato portato in ambulanza dopo essere svenuto per dolore fortissimo dietro la schiena, cadendo ho picchiato forte la testa. Sono stato circa 8 ore al PS, mi hanno fatto la TAC (che ha evidenziato trauma cranico) ma nessun esame del sangue o delle urine, altrimenti si sarebbero accorti dell'infezione urinaria che avevo.
Tornato a casa, avevo la febbre a 39.5 e testicolo enorme e dolente.
Andato ad un altro PS, facendomi gli esami hanno riscontrato il problema e dato cura idonea.
Assistenza al paziente ed ai famigliari in attesa fuori (non è uscito un dottore o infermiere a dire se fossi vigile o se ci fossero problemi per il trauma cranico) inesistente, pessima. Mentre ero svenuto ho perso urina, ero tutto bagnato e sporco e non mi hanno messo neanche un pannolone.
Diagnosi nulla, posta dopo nell'altro ospedale. Avevo già avuto un trattamento quasi uguale l'anno scorso e non volevo tornare al San Raffaele, ma i sanitari dell'ambulanza mi hanno detto che non potevo scegliere dove andare ed ho dovuto accettare mio malgrado. Pessima esperienza.

Patologia trattata
Svenimento con caduta e ferita alla testa. Dolore a urinare e testicolo gonfio.
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Accettazione Pronto Soccorso

Il servizio di accettazione dovrebbe essere il biglietto da visita dell'ospedale, in questo caso ci dice che siamo messi male. Due sportelli aperti e code di almeno 4 ore. Nessuno sportello per informazioni, indicazioni, assistenza di vario tipo. Personale assolutamente privo di professionalità, educazione e conoscenza del lavoro che dovrebbero svolgere. Mi domando come sia possibile che un ospedale di questo livello non curi l'accoglienza dei pazienti, trattati in modo indegno ed incivile. Mi domando come i dottori non lamentino il ritardo delle visite, in quanto i pazienti sono costretti ad attendere ore all'accettazione. Mai vista una cosa del genere in altre strutture sanitarie.

Patologia trattata
Post pronto soccorso, trauma cranico e facciale, frattura setto nasale.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

Servizio accettazione pessimo

Portiamo da 1 anno con cadenza bi/trimestrale mio suocero disabile per un controllo al reparto Vulnologia, che funziona piuttosto bene. Voglio però segnalare che TUTTE le volte, al momento dell'accettazione, è un vero DISASTRO: lui avrebbe diritto allo sportello prioritario, ma questo non avviene MAI perché ogni volta ci sono problemi tecnici che allungano l'attesa. È inammissibile che in un ospedale così all'avanguardia un uomo disabile debba attendere sempre così tanto per effettuare una visita che dure 15 minuti.
Ultima nota negativa: i parcheggi dei disabili spesso sono occupati da macchine che non hanno il tagliando visibile!!! CHE VERGOGNA.

Patologia trattata
Ulcere sulla gamba per vasculopatia.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Una spiacevole discordanza

Nell'introduzione all'ospedale che viene fatta, si fa riferimento ad un ospedale di rilevanza scientifica non solo nazionale e io, in qualità di paziente, ho potuto più volte constatare la veridicità di queste affermazioni. L'HSR ha a sua disposizione capacità e competenze che mettono il paziente in una condizione di sicurezza rispetto alle cure che riceverà. Tuttavia mi duole lamentare la completa inadeguatezza del servizio della ristorazione offerta ai malati, ho riscontrato cibo di pessima qualità, la sua pochezza di varietà e un modo di cucinare che schianterebbe al suolo Cannavacciuolo. Non si può dare ai malati un cibo così scarso. Sollecito la direzione sanitaria a voler controllare e, eventualmente, trarre le dovute conclusioni.

Patologia trattata
Polmonite.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Chirurgia vascolare

Ho trovato dottori competenti, che personalmente ritengo l’eccellenza per le patologie cardiovascolari.
Grazie al prof. Roberto Chiesa e a tutta la sua equipe, alla dott.ssa Renata Castellano e al Prof. De Cobelli che mi hanno operato spiegandomi per filo e per segno tutti i passaggi. Grazie anche al personale infermieristico professionali, umani e gentilissimi.
Se un giorno dovesse ricapitarmi una patologia simile, non esiterei a tornare qui.
Grazie ancora di tutto.

Patologia trattata
Aneurisma arteria splenica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Intervento chirurgico Neurochirurgia San Raffaele

Un grande sincero ringraziamento alla dottoressa Angela Micol Valle, disponibile, cordiale, molto umana.
Ringrazio il dottor Filippo Gagliardi, Claudio il caposala e tutto lo staff del reparto Neurochirurgia del 2° piano - settore I Iceberg.
Ragazzi, siete tutti meravigliosi, infinite grazie.

Patologia trattata
ERNIA CERVICALE C6-C7.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Al PS per blocco intestinale

Sono arrivata alle ore 00.00 perché prima ero stata quasi un'ora all'ospedale di Piola, senza nemmeno fare l'accettazione.
Arrivata al San Raffaele, in due ore mi hanno fatto subito tutto. Pressione, eco, catetere, lastra, esami, peretta.
Un dottore giovanissimo sardo (dr. Arru) e un'infermiera anche lei giovane, e altri... tutti disponibili e bravissimi. Un'efficienza unica.
Quando si dice la sanità privata... E non ho pagato un euro, anzi, mi hanno dato anche una bottiglia di acqua.

Patologia trattata
Blocco di feci e urine.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Neurochirurgia

Non ho parole per descrivere quanto siano stati eccellenti neurochirurgo, infermieri e tutto l'intero staff.. Il paziente è diventato il figlio di tutti...
Grazie di cuore.

Patologia trattata
Craniotomia per tumore cerebrale.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Neurochirurgia - asportazione tumore ipofisario

Fantastici, grande equipe. Nel giro di quattro giorni mi hanno operato e rimesso in piedi facendomi tornare a vedere come prima dell'adenoma.
Grazie per sempre.

Patologia trattata
Adenoma ipofisario.
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Attesa pagamento ticket in accettazione

Consiglio vivamente di mettere 2 o 3 sportelli solo per i pagamenti.
Non è possibile attendere quasi 2 ore per pagare una visita!
Mettete dei totem per pagare, oppure 3 sportelli dedicati. Le segretare si rimbalzano i pazienti perché probabilmente non sono preparate e quindi le attese sono lunghe...
Un ospedale come il San Raffaele non può evere una accettazione così!!!
Oggi per un tampone vaginale ho perso 3 ore.

Patologia trattata
Tampone vaginale.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ospedale efficiente

Ho potuto constatare la competenza e l'efficienza dei medici, in particolar modo quelli della sezione dell'oncologia: le dottoresse Ronzoni e Perotti.
Inoltre voglio esprimere la mia gratitudine verso i medici del pronto soccorso e gli stessi infermieri, che si sono dimostrati tempestivi e celeri nell'aiutare il mio compagno, il quale versava in condizioni critiche. Un grazie di cuore a tutti.

Patologia trattata
Occlusione intestinale.
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

La mia opinione

Dopo tanti anni in cura al San Raffaele, dove mi sono sempre trovata bene, devo esprimere la mia grande delusione in merito al servizio e all'assistenza di questi ultimi tempi. Mi spiego: in questo momento ho bisogno di fare una visita di controllo (a pagamento), come sempre dopo quattro- cinque mesi dall'ultima visita, come da indicazioni dello specialista. Per questo motivo ho preso un appuntamento per il mese di luglio, ma dopo pochi giorni un messaggio sms dell'ospedale mi avvisa che il mio appuntamento è stato spostato alla fine di settembre, senza nessuna spiegazione. Mi sono informata per avere qualche chiarimento in merito e per tutta risposta mi sono sentita dire che non c'era posto. Ma io l'appuntamento l'avevo già preso per luglio e mi era già stato confermato, quindi vuol dire che il posto c'era. Io non trovo corretto tutto questo, perché non comprendo perché una persona debba fare così fatica a curarsi. Tutto questo è motivo di stress, che non contribuisce certo al miglioramento della mia patologia. E' diventato impossibile prendere un appuntamento nel momento in cui se ne ha bisogno, non è possibile scegliere né il giorno né l'orario che, quantomeno, si avvicini di più alle proprie esigenze organizzative. Nei giorni scorsi ho telefonato di nuovo al numero preposto alle prenotazioni per verificare se, per caso, si fosse liberato qualche posto prima della fine di settembre e non è stato possibile parlare con una persona. Una voce registrata rimanda l'utente esclusivamente alle prenotazioni on line o tramite le App. E' mai possibile che tutto debba girare intorno alle App? E chi non è disinvolto nell'usarle, non si può allora curare? Non è più possibile parlare con una voce umana gentile e cortese, disposta ad ascoltare qualche minuto? Ultimamente anche il personale addetto alle prenotazioni lascia molto a desiderare come modi.
Io credo che il San Raffaele dovrebbe offrire maggiori possibilità per prenotare una visita, soprattutto se a pagamento, dovrebbe inserire più date disponibili per evitare tempi di attesa troppo lunghi per la salute del paziente.
Sono anni che dò il mio 5 per mille al San Raffaele, ma sinceramente, vista la qualità dei servizi, da quest'anno non lo farò più, con grande rammarico.

Patologia trattata
Artrite reumatoide.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Oculistica San Raffaele eccezionale

Mi sono recata presso questo Ospedale per iter diagnostico oculistico.
Ringrazio la Dott.ssa Marcaggi che mi ha seguita con professionalità, pazienza e fornendomi supporto sia pratico che umano.
Un ringraziamento speciale al Dott. Maurizio Battaglia Parodi, che mi ha visitata con grande professionalità, fornendomi tutte le informazioni necessarie e per la sua umanità.

Patologia trattata
Retinopatia.
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Ringraziamenti al reparto Urologia

Ringrazio il Dott. Franco Gaboardi, che mi segue in questo calvario, ed il Dott. Passeretti, che è sempre molto gentile e disponibile alle esigenze del paziente. Volevo inoltre ringraziare il mio anestesista, Dott. Lorenzo Quario, molto preciso, affabile ed empatico.

Patologia trattata
Carcinoma uroteliale.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie all'equipe della Chirurgia d'urgenza

Sono stata operata in regime d'urgenza dal prof. Carlucci insieme alla prof.ssa Orsenigo e la dott.ssa Ciravegna. Anestesista dott. Fominsky. Tutti sono stati eccezionali. Non solo per la loro competenza e scrupolosità, ma anche per la loro empatia, che per medici come loro che lavorano senza sosta e sotto pressione, non è sicuramente facile. Vanno anche oltre, perché una volta a casa, la prof.ssa Orseniga mi ha chiamata per sapere come andava. Sono dei medici veri a mio avviso, non lo fanno solo per avere lo stipendio a fine mese, ma perché ci credono. Dunque, un grazie di cuore a tutta l'equipe!

Patologia trattata
Neoplasia intestino.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Manometria esofagea e impedenziometria 24/h

Il giorno 26 aprile 2022 mi sono recata presso il dipartimento di Fisiopatologia digestiva dell'Ospedale San Raffaele per sottopormi all'esame di manometria esofagea ed impedenziometria delle 24 ore.
Sono stata accolta dalla Dott.ssa Notaristefano e dal Prof. Sandro Passaretti.
La loro gentilezza e la loro disponibilità mi hanno subito messa a mio agio; la loro pazienza e la loro bravura hanno reso possibile l'esame (non affatto doloroso, ma molto fastidioso nella fase iniziale).
Sono stati gentili e pazienti, molto pazienti. La dr.ssa Chiara Notaristefano e i suoi consigli efficaci hanno portato alla conclusione dell'esame.
Consiglio vivamente a tutti di rivolgersi presso questa struttura.

Patologia trattata
Reflusso gastroesofageo.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Urologia - splendidi tutti

Reparto Urologia al top. Equipe del dottor Giusti formidabile!!! Sono stata operata dalla dottoressa Silvia Proietti. Il massimo per presenza, competenza e disponibilità.
Grazie di cuore anche agli infermieri, agli OSS e al personale di pulizia, gentile e con tanta premura.
Grazie.

Patologia trattata
Calcolosi a stampo di 5 cm.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Chirurgia del pancreas - dottor Balzano

Desidero ringraziare il Dott. Gianpaolo Balzano per la sua immensa umanità e disponibilità.
Sono stata operata il 4 febbraio per un adenocarcinoma del corpo del pancreas.
L’intervento di laparoscopia esplorativa è andato bene, il tumore è stato tolto.
Ho ricevuto dal Dr. Balzano e dalla sua equipe una costante cura ed attenzione.
Sono loro molto grata.
Ringrazio inoltre tutte le infermiere che durante la mia permanenza in ospedale hanno, oltre che svolto il loro lavoro con grande professionalità, gestito i miei momenti di sconforto per il dolore con gentilezza ed accortezza.
Il dottor Balzano, l’ equipe e gli infermieri rimarranno sempre nel mio cuore. Grazie.

Patologia trattata
Adenocarcinoma pancreatico.
Voto medio 
 
3.5
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

NESSUNA CONVENZIONE VOLI AEREI

Con immenso rammarico desidero segnalare che, nonostante viga una normativa di convenzione con la compagnia aerea ITA e dovendo sostenere tante altre spese, mi ero rivolta al numero verde per avere una scontistica per il paziente ed accompagnatore, ma il preventivo che mi è stato proposto era il doppio di un normale volo di linea acquistato in qualsiasi portale, pertanto un’assoluta fregatura e poca serietà dell’ospedale per averli scelti.

Patologia trattata
Aritmia idiopatica.
Voto medio 
 
3.5
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
2.0

SIMT - trasfusioni mensili per talassemia

Ho una madre di 86 anni in cura al SIMT (trasfusioni con periodicità mensile se no stramazza) alla quale è stato detto di non presentarsi in ospedale la scorsa settimana (scadenza della trasfusione) se non ha fatto un tampone con risultato negativo. Il problema è che il sistema dei tamponi è attualmente al collasso e per prenotarne uno bisogna aspettare 10 giorni... Le uniche farmacie che li fanno senza prenotazione hanno code di ore, tutto ciò è impossibile per una anziana di 86 anni. In questa situazione Kafkiana nel frattempo la paziente muore. Ho telefonato per cercare di capire se il tampone da loro richiesto fosse davvero necessario per poter mettere piede nella struttura e per far presente le difficoltà di tale richiesta. Ho provato a parlare, come si fa civilmente quando si vuole comunicare qualcosa ad un altro essere umano, ma la dottoressa parlava solo lei, a raffica, senza alcun desiderio di interagire e cercare di capire il motivo della mia chiamata. Senza neanche permettermi di valutare con lei sul da farsi e valutare eventuali strategie future per la gestione della paziente. Senza farmi aprire quasi bocca, mi ha liquidata con la scusa di dover occuparsi di altri pazienti. Ho cercato di ricordarle del suo giuramento Ippocratico, ma aveva già chiuso il telefono.
La maleducazione di tale comportamento sbigottisce ed è terribilmente frustrante. Purtroppo la presunzione di sapere tutto e di non dover mai dare spiegazioni o giustificazioni, forse è tollerata da altri poveri pazienti che subiscono silenziosamente, o da persone anziane che non hanno più la forza o il coraggio di farsi sentire.

Patologia trattata
Thalassemia mediterranea.
Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Intervento al cuore

Mia madre ha subìto un intervento al cuore, ecco com'è andata dall'inizio.
Arriviamo all'accettazione e non si capisce nulla, nessuna indicazione, se non una gentilissima signora all'ingresso che ci dice dove andare.
Arrivati nel posto corretto attendiamo la chiamata, erano in ritardo di 40 minuti e mia madre doveva essere ricoverata.
Una persona straniera chiede informazioni allo sportello e riceve urla in risposta.
Finalmente viene chiamata con 40 minuti di ritardo, ma prima del ricovero doveva fare delle visite, zero spiegazioni, zero indicazioni, NESSUNO a cui chiedere. 2 persone allo sportello per servire oltre 60 persone in attesa.
Passiamo al ricovero: nessuno è mai andato a vedere come stesse mia madre prima e post intervento, se non per farle altri esami di controllo; acqua servita in bicchieri di carta scadente, nessuno le ha chiesto se volesse una bottiglia d'acqua.
Per la visita ho dovuto fare il giro del perdono, zero indicazioni, nessuno a cui chiedere uno straccio di informazione.
In sala operatoria è dovuta andarci A PIEDI.
L'hanno dimessa in anticipo rispetto i tempi di cui aveva bisogno ed ora ha un problema che dobbiamo curare privatamente, perchè farlo con la mutua chiederebbe un attesa di minimo 6 mesi.
L'hanno dimessa lasciandola andare da sola con la sua borsa e lei doveva stare a riposo, nessuno l'ha accompagnata, nessuna carrozzina per aiutarla, NULLA.
P.S. l'intervento non è stato effettuato dal dottore che era stato indicato.

Patologia trattata
Aritmia cardiaca.
Guarda tutte le opinioni degli utenti