Rianimazione 2 Ospedale Parma

 
4.1 (4)
Scrivi Recensione
Il reparto II Anestesia, rianimazione e terapia antalgica dell'Ospedale Maggiore di Parma, situato in viale Gramsci 14, ha come Direttore F.F. il Dott. Maurizio Leccabue. Il reparto fa parte del dipartimento Chirurgico ed accoglie anche una struttura semplice di Terapia intensiva e rianimazione. Fanno parte dell'equipe medica i dottori Simonetta Adamanti, Monica Alaimo, Marco Baciarello, Maria Barbagallo, Silvia Bettinelli, Elena Giovanna Bignami, Barbara Boschi, Franca Bridelli, Erika Cerdelli, Barbara Clima, Laura De Luca, Silvia Di Gennaro, Cinzia Domante, Irene Esposito, Silvia Ferri, Michelina Ferro, Augusto Fioro, Cinzia Fornaciari, Silvia Garioni, Alessandra Gavarini, Samanta Gorgoglione, Artan Lala, Cristiana Madoni, Maria Elena Manferdini, Giada Maspero, Patrizia Pedrona, Adriano Pisi, Eniana Politopoulou, Simona Pupo, Alexia Reggiani, Bianca Valentina Salamousas, Fabiana Salici, Alessandra Salvadori, Eleonora Schiappa, Giampietro Simonini, Silvana Sivelli, Vincenzo Sorrentino, Michela Tosi, Raffaella Troglio, Giovanni Trombi.

Recensioni dei pazienti

4 recensioni

Voto medio 
 
4.1
Competenza 
 
4.0  (4)
Assistenza 
 
4.0  (4)
Pulizia 
 
4.5  (4)
Servizi 
 
4.0  (4)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Complicanze da calcolo biliare

La mia riconoscenza al primario ed a tutti i medici del reparto. Non dimenticherò mai la competenza degli infermieri, in particolare di Matteo, Monica e Cristina che, oltre a professionalità, hanno mostrato una grande umanità.
Grazie ancora a tutti.

Patologia trattata
Sindrome del QT lungo in ileo biliare.


Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Terapia antalgica

Sono arrivata in questo reparto in condizioni pietose, avevo dolori neuropatici lancinanti, un senso di bruciore esteso al braccio e al fianco tale da non tollerare nemmeno le magliette sulla pelle....
Ho trovato un'equipe di professionisti, medici e infermieri, che con molta pazienza e perseveranza mi hanno rimesso in piedi... ci sono voluti anni, ma se ho potuto avere mia figlia, che e' la gioia della mia vita, lo devo solo a loro, in particolar modo al mitico dott. Musetti e alle splendide Infermiere Morena, Marta e Angela (che ora è in pensione). Grazie di cuore a tutti voi...

Patologia trattata
Impianto di neuro stimolatore midollare, trattamento di tender points e blocchi antalgici peridurali.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Terapia intensiva post operatoria

Nel 2010 ho avuto una gravissima emorragia post parto.
Io non so come materialmente abbiano operato... so che sono una delle pochissime persone sopravvissute a una gravissima CID.
E so che nessuno ha mai mollato... anche quando tutto sembrava perduto... so che hanno lottato fino in fondo e mi hanno riportata da mio marito e dalle mie 2 bambine.
Questo lo so per certo!!
Mai, e dico MAI, smetterò di ringraziare tutti gli angeli della TI.PO. 2!

Patologia trattata
Emorragia post parto - CID.


Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Trattamento antalgico

Volevo dare la mia opinione sulla competenza di alcuni medici del reparto e infermieri. Mi sono dovuto recare al centro di terapia antalgica causa dolore intenso alla schiena, dovuto ad un ernia del disco. Dopo la visita mi sono preparato per l'esecuzione del blocco antalgico, che avevo già eseguito diverse volte in questi ultimi anni, comunque dopo essermi preparato, il medico (ancora specializzando, quindi non attriburrei tutta la colpa a lui) ha cercato di eseguire il blocco antalgico ma, causa posizione sbagliata (infermieri che pensavano a tutt altro tranne che a posizionarmi nella maniera giusta) e poca esperienza da parte del medico, ho accusato un dolore tremendo tale da causarmi senso di vomito e vertigini; a questo punto io per primo ed il medico abbiamo deciso di non andare più avanti in tale procedura (e si che ne avevo fatte tante altre).
E non solo: nel punto dove era stata eseguita l'infiltrazione ho avuto un dolore pazzesco per i giorni seguenti, peggiorando una situazione già critica.
Io penso che non sia giusto che un povero cittadino che paga il ticket e che si rivolge ad una struttura ospedaliera italiana, debba finire in mani non esperte e che rischino di fare più danni che benefici; ricordo che il blocco antalgico è una manovra alquanto pericolosa se non eseguita da mani esperte, non è una semplice puntura.. Spero che la mia opinione sia importante per migliorare questo servizio e utile anche per i malcapitati pazienti!

Patologia trattata
Trattamento antalgico per ernia discale.


Altri contenuti interessanti su QSalute