Emodinamica Cannizzaro

 
4.3 (8)
Scrivi Recensione
Il reparto di Emodinamica e Cardiologia Interventistica dell'Ospedale Cannizzaro di Catania, situato in Via Messina 829, ha come Responsabile il Prof. Alfredo R. Galassi. Il reparto, collocato nell'edificio B al secondo piano, eroga prestazioni rivolte a pazienti con malattia delle coronarie, delle valvole cardiache e del muscolo cardiaco con insufficiente capacità di contrazione. Attività principale: Cateterismo Cardiaco Sx e Dx (Coronarografia); Angioplastica Coronarica e Periferica. Fanno parte dell'equipe medica dell'unità operativa i dottori Argentino Vincenzo, Azzarelli Salvatore, Giacoppo Michele.

Recensioni dei pazienti

8 recensioni

 
(6)
 
(1)
3 stelle
 
(0)
2 stelle
 
(0)
 
(1)
Voto medio 
 
4.3
 
4.5  (8)
 
4.4  (8)
 
4.0  (8)
 
4.1  (8)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
1.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

VITA DISTRUTTA

Buongiorno,
volevo raccontare la mia storia, la mia esperienza e quella della mia famiglia con il Prof. Alfredo Galassi (Responsabile dell’Emodinamica del Cannizzaro di Catania).
A fronte di una visita privata e dopo aver esposto al Prof. Galassi la situazione cardiologica di mio padre, il Prof. Galassi decide di sottoporlo a coronarografia.
Giorno 08/10/2013 mio padre viene ricoverato al reparto di cardiologia ed emodinamica del Cannizzaro di Catania per essere sottoposto alla coronarografia l’indomani giorno 09/10/2013.
Durante questo intervento il Prof. Galassi ci chiama dalla sala d’attesa dove aspettavamo e ci comunica di aver chiamato i medici della rianimazione perché mio padre ha perso i sensi.
Dopo qualche minuto i rianimatori ci informano che mio padre è stato intubato e che è in COMA.
Il Prof. Galassi ci dice che non capisce cosa sia successo e come sia potuto accadere, non riesce a spiegarci e ci dice di stare calmi perché sicuramente tra qualche ora si risveglierà.
Ad oggi mio papà, a fronte di un ipossia cerebrale ed infarcimento emorragico secondario ad arresto respiratorio durante la coronarografia effettuata, dopo un mese di coma, dopo 6 mesi nell’unità di risveglio della struttura il Giglio di Cefalù, si ritrova ricoverato nel reparto di lunga degenza del Giglio di Cefalù.
Non mangia, non beve, persiste un rallentamento ideomotorio, disfagia, portatore di cannula tracheostomica e PEG.
In parole povere una vita distrutta, una famiglia distrutta!
Tutto a fronte di... non si sa perché!
Il Prof. Galassi non ci ha saputo o voluto spiegare cosa sia successo, una fatalità, un errore???
A fronte di tutto ciò il Prof. Galassi non si è premurato neanche di fare una telefonata, di seguire anche da lontano un suo paziente dalla vita compromessa! Inoltre quando, dopo qualche mese dall’accaduto, abbiamo chiesto aiuto al Prof. Galassi in merito alla ricerca di un centro importante ed idoneo che potesse aiutare mio papà, beh, non solo non ci ha neanche aiutati, non si è degnato neanche di prendere qualche informazione in merito.
La sua prima preoccupazione è stata chiederci se avevo i soldi per poterlo spostare perché sarebbe stato troppo dispendioso!!!!!

Ferlisi Giovanni

Patologia trattata
CORONAROGRAFIA.



Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

Freddy il Grande

Ebbene sì, ho quasi 28 anni e mi ritrovo con ematomi quasi ovunque perché scoaugulato al massimo, ma ancora vivo.
Non lo conoscevo, entrò nella sala di emodinamica verso le 4.00 di mattina nei primi di novembre 2013 e gli dissi, "mi sono rotto il c...o con questi infarti, voglio solo morire". Lui era il prof. Galassi, che credevo non mi stesse ascoltando, ma che mi disse, "ma che dici?! tu non meriti di morire, sei ancora troppo giovane".
Io non so quanto vivrò ancora, data la mia sfiga, ma so che da qualche mese posso contare su un Uomo che non sta lasciando nulla al caso, come successe nei precedenti due infarti (NON TRATTATI DA LUI), ma che, anzi, sta lavorando umilmente e continuamente, grazie ad esami strumentali ed ematici mai fatti nelle mie precedenti esperienze, alla ricerca della soluzione migliore per garantirmi una vita più lunga e quanto più normale possibile.
Continua così caro migliore amico del mio cuore.
Un sentito abbraccio da Domenico D'Arrigo

Patologia trattata
Re-Stenosi Intrastent su IVA.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamenti Prof. Galassi ed equipe

Un improvviso dolore al petto mi costringeva all'immediato ricovero all'ospedale Cannizzaro ed immediatamente sono stato sottoposto a coronarografia, con susseguente installazione di tre stent. L'intervento, dicembre 2011, è stato eseguito dal carissimo Prof. A. Galassi, cui va il merito assieme a tutto il suo staff della riuscita dell'operazione.
Alla bravura si aggiunge l'intensa partecipazione emotiva nel voler portare a buon fine l'operazione intrapresa, che contagia tutti gli uomini del suo staff. Da quel poco di uomo di mare che sono, ed il prof. mi capisce, per vincere una regata ci vuole una "barca" moderna ed attrezzata ed un "equipaggio" affiatato, col Suo Comandante prontissimo ad eseguire le manovre necessarie. Caro Prof. Galassi, in un anno di frequentazione del suo reparto abbiamo notato i cambiamenti che ci sono stati, e con questi gli ottimi commenti nei Suoi riguardi che abbiamo sentito. Lei è un ottimo Comandante e la Sua Ciurma pure. Le auguriamo salute e serenità di cuore. Siamo in tanti ad avere bisogno di Lei. Siamo in partenza per i mari del Sud... e La penseremo.
Saro e Pina Scuderi

Patologia trattata
Coronarografia ed installazione n. 3 stent.

Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Dopo tentativi al Policlinico di Bari e Modena..

Non trovo parole sufficientemente idonee ad esprimere la mia riconoscenza al Prof. Alfredo Galassi.
In data 08 Agosto del 2011 sono stato ricoverato presso l'Ospedale "Cannizzaro" di Catania nell'Unità Operativa di Cardiologia.
La mia diagnosi era: Angina pectoris mista. Pregresso infarto miocardico a sede inferiore. Pregresse PCI. Ipercolesterolemia. Ipertensione e sovrappeso.
Ero già stato sottoposto a PCI con impianto di stent a carico di Circonflessa, Coronaria Destra e ramo Diagonale, con occlusione totale cronica intra-stent della Circonflessa (con ben tre tentativi, purtroppo infruttuosi, di disostruzione: 2 volte al Policlinico di Bari ed 1 volta al Policlinico di Modena) ed inoltre sono sintomatico per angina mista.
Su consiglio del mio cardiologo, Dott. Fabio Sgura, mi sono affidato alle cure del Prof. Alfredo Galassi del Cannizzaro di Catania: immediatamente ricoverato, la coronarografia ha confermato la presenza della occlusione totale intra-stent della Circonflessa, che è stata efficacemente disostruita dal Prof. Galassi con tecnica anterograda, ed impianto di stent medicati.
Nonostante il lungo e difficile intervento durato circa 6 ore, il Prof. Galassi ha capito il mio problema e con grande professionalità, pazienza, e grazie al suo scrupoloso zelo professionale è riuscito a portare a termine l'intervento (che non era andato a buon fine nei precedenti 3 tentativi) con esito completamente soddisfacente.
Intervento, assistenza, pulizia, controlli di ogni genere prima e dopo mi hanno lasciato un ricordo indelebile di efficienza e professionalità che non dimenticherò mai più, accompagnato in modo ammirevole con tanta cortesia e pazienza.
Il Prof. Galassi , pur conscio della difficoltà dell'intervento, non ha esitato a procedere e con coraggio e grandissima perizia professionale mi ha restituito, sotto questo aspetto, ad una vita normale. Di nuovo Lo ringrazio. Desidero esprimere ringraziamenti e gratitudine a lui per la sua gentilezza, grande umanità, ed ammirabile determinazione a portare a termine un intervento, con grande successo, che non era andato a buon fine nei precedenti tentativi.

Patologia trattata
Occlusione coronarica cronica.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Precisione svizzera Emodinamica Cannizzaro

Volevo lasciare la mia opinione sulla esperienza di mio suocero, il quale è stato ricoverato nella U.O. di Emodinamica diretta dal prof. Galassi, nel 2011.
Noi conoscevamo già il prof. Galassi, perhè nel 2009 mio suocero era stato già sottoposto a un'altra angioplastica, quando il Prof. lavorava al Ferrarotto; non sapevamo però che si fosse trasferito a dirigere l'emodinamica del Cannizzaro.
Non avevamo esperienza con questo ospedale, anche perchè non ne avevamo sentito parlare molto bene in giro; eppure, con nostra sorpresa e sommo piacere, abbiamo potuto constatare come il suo reparto, l'emodinamica, grazie alla professionalità sua e del resto del personale, e anche grazie alla presenza di strumentazioni moderne e tecnologiche, girasse come un orologio svizzero, oserei dire.
E' stata veramente una bella scoperta!

Patologia trattata
Coronaropatia.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Da San Donato Milanese a Catania..

La mia storia clinica è lunga e travagliata.
Così la riassumo: dopo un infarto trattato con un intervento chirurgico con 5 bypass, presso la clinica S. Ambrogio di Milano nel 1994 e successive rivascolarizzazioni con l'installazione di due Stent nel 2001 presso il policlinico di San Donato milanese e installazione di altro Stent, nel 2009, presso l'ospedale "G. Rummo" di Benevento, nel maggio 2011, sempre per la stessa patologia, venivo ricoverato ancora presso il policlinico di S. Donato Milanese.
In quest’occasione, dopo un CGR, si ritenne non consigliabile un intervento, a causa di stenosi critiche e di occlusioni significative. Come unico rimedio, mi veniva prescritto un aumento della terapia.
Purtroppo il rimedio non ha funzionato e la patologia si è aggravata, con disturbi notturni di angina, sempre più preoccupanti.
Su consiglio del mio cardiologo, mi sono affidato alle cure del Prof. Galassi del Cannizzaro di Catania: immediatamente ricoverato sono stato sottoposto a procedura di disostruzione per via anterograda di cx, con successivo impianto di tre DES in overlapping e di un DES autoespansibile su graft venoso.
Conclusione: le mie condizioni, dopo breve tempo, sono nettamente migliorate, i disturbi notturni che mi impedivano di riposare sono scomparsi e posso permettermi di condurre una vita normale, come da tempo desideravo.
Tutta la mia gratitudine al Professore Galassi e alla sua equipe!

Patologia trattata
Angina pectoris instabile in paziente con cardiopatia ischemica cronica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Emodinamica dott. Argentino

E' un ottimo reparto sotto ogni aspetto, se avete problemi di cuore rivolgetevi con fiducia al dottor Argentino e troverete qualità, cortesia, gentilezza e competenza. Complimenti al lui e un saluto particolare alla caposala, la signorina Giuseppa Paglia, con un grande bacione. Un saluto anche a tutti gli operatori ed operatrici.

Patologia trattata
Scompenso cardiaco.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Coronarografia dott. Azzarelli

Il 19/10/2011, dopo ritrosie da parte mia a farmi sottoporre a coronarografia, decido di farmela. Ho la fortuna di essere trattato dal dott. Azzarelli, che con grande umanita' e non meno professionalita', porta a termine l'operazione impiantandomi uno stent in una coronaria gia' compromessa. Sono passati tre quarti d'ora senza che io me ne accorgessi che stavo subendo un intervento, grazie alla cortesia e alla bravura del dott. Azzarelli. Grazie.

Patologia trattata
Coronaropatia.


Altri contenuti interessanti su QSalute