Ospedale di Vallo della Lucania

 
3.9 (22)
Scrivi Recensione
Indirizzo
Via Francesco Cammarota, Vallo della Lucania (SA)
Telefono
0974 711111
L'Ospedale San Luca, situato in Via Francesco Cammarota a Vallo della Lucania in provincia di Salerno, è Presidio Ospedaliero dell'Azienda Sanitaria Locale Salerno 3. La struttura eroga le proprie prestazioni all'interno delle seguenti unità operative complesse e semplici: Medicina Generale (Day Hospital), Oncologia (Day Hospital), Malattie Infettive (Day Hospital), Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva, Chirurgia Generale (Day Hospital e Day Surgery), Otorinolaringoiatria (Day Hospital e Day Surgery), Oculistica (Day Surgery), Cardiologia e UTIC (Day Hospital), Cardiologia e Riabilitazione Cardio Vascolare, Cardiologia e Aritmologia Interventistica, Chirurgia Vascolare, Neurochirurgia (Day Surgery) e Neurofisiopatologia, Ortopedia e Traumatologia (Day Hospital e Day Surgery), Neuroradiologia, Ostetricia e Ginecologia (Day Hospital e Day Surgery), Pediatria Nido (Day Hospital), Anestesia e Rianimazione, Chirurgia D'Urgenza, Medicina D'Urgenza- Pronto Soccorso e Osservazione Breve, Patologia Clinica, Medicina Immunotrasfusionale, Anatomia Patologica, Servizio Psichiatrico Diagnosi e Cura SPDC, Radiodiagnostica.

Recensioni dei pazienti

22 recensioni

 
(13)
 
(3)
 
(1)
 
(3)
 
(2)
Voto medio 
 
3.9
 
4.1  (22)
 
3.9  (22)
 
4.0  (22)
 
3.6  (22)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Neurologia

Volevo ringraziare pubblicamente il neurologo dott. Pizza e la dott.ssa Silvestri per la professionalità e la rapidità nel capire la malattia, che un mese fa purtroppo si è impossessata del mio corpo...
Un grazie a tutti gli operatori sanitari per la grande dedizione al loro lavoro. Grazie a voi portiamo in alto il nome del San Luca.

Patologia trattata
Polineuropatia acuta assono-demielinizzante.



Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie alla Neurochirurgia

Mi chiamo Anna Maria e sono stata operata venerdì 15 febbraio dal professore Giovanni Parbonetti e la sua equipe. Hanno eseguito un intervento di erniectomia attraverso approccio endoscopico per via extraforaminale per la rimozione di un'ernia discale che mi aveva tolto la quotidianità e il sonno. Intervento perfetto, senza alcun dolore post operatorio, sveglia sempre perché in anestesia spinale, ho avuto dolore alla gamba per altri 2 giorni e poi più niente; ho ripreso a dormire la notte e di questo voglio dire grazie grazie grazie a tutti, in primis al colui che mi ha operata.
Il reparto di neurochirurgia funziona benissimo, il personale è gentilissimo, umano e attento; anche la pulizia è buona. Insomma: tutti sono stati meravigliosi.
Sono stata dimessa il il 17 /02.
Ancora grazie!!!

Patologia trattata
Ernia discale L4-L5 dx intraforaminale.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

RINGRAZIAMENTO NEUROCHIRURGIA

La vita si sa, ci riserba sempre mille sorprese. Capita, infatti, che gli avvenimenti prendano una piega inaspettata così, all'improvviso. A volte basta un incidente a cambiarti la vita. E ci si ritrova così catapultati in una realtà completamente diversa dalla vecchia e cara routine quotidiana. Ed è proprio in quei momenti in cui ci si sente più fragili ed indifesi che la vita, quella a cui ci si aggrappa con tutte le proprie forze, è in grado di stupirci ancora. Lo stupore, quello vero. Quello di chi troppo spesso ha sentito parlare di malasanità ma che, invece, con enorme meraviglia si è trovato difronte ad un centro d'eccellenza come il reparto di Neurochirurgia del Presidio Ospedaliero San Luca di Vallo della Lucania. Una struttura in cui, sin dal primo momento, ho riscontrato un elevato livello di professionalità, un coordinamento impeccabile tra le diverse unità operative, così come una grande disponibilità da parte di tutto il personale medico ed infermieristico nel fornire spiegazioni e supporto. Era il 7 gennaio 2018 quando, a seguito di un incidente, venni ricoverato presso il Presidio Ospedaliero San Luca di Vallo della Lucania. Dalla RM Encefalo con centramento neuronavigatore senza e con Mdc, risultò un processo espansivo intrassiale con epicentro nel ventricolo laterale destro, moriforme con diametro di circa 25 mm.
Come prima ipotesi, si parlò di un subependimoma a lenta crescita "indolente" con iniziali segni di effetto massa loco-regionale. Seguì il 23 gennaio l'asportazione parziale della lesione. Con i risultati della biopsia arrivò anche la consapevolezza che un intervento chirurgico sarebbe stato quanto mai necessario. Dinanzi ad un tale scenario, di enorme impatto emotivo oltre che psicologico, la scelta tuttavia mi fu subito chiara. Avrei potuto consultare altri specialisti, scegliere un'altra struttura ospedaliera, e invece capì subito quale fosse la scelta più ovvia: restare, e continuare ad affidarmi all'esperienza e alla competenza dello staff del reparto di Neurochirurgia diretto dal dottor Giovanni Parbonetti. L'intervento venne effettuato il 17 aprile, in un'unica seduta operatoria della durata di circa otto ore, in cui il dottor Parbonetti guidò magistralmente l'intera equipe medica. A lui, e a tutti coloro che hanno partecipato all'intervento, e che direttamente ed indirettamente hanno contribuito con la loro professionalità, sensibilità ed empatia a rendere più serena e sopportabile la mia degenza, vorrei esprimere la mia enorme ed eterna gratitudine.

Patologia trattata
Subependimoma a lenta crescita "indolente" con iniziali segni di effetto massa loco-regionale.

Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
2.0

Competenza e strafottenza

Esperienza dopo sei notti trascorse ad assistere un paziente in Ortopedia: grande professionalità e disponibilità da parte del dott. Di Leo e dei medici in generale.
Personale paramedico: escluse lodevoli eccezioni, quali Luigi e una giovane infermiera, credo si chiami Monia, per il resto, dal caposala in giù, sembra la sagra della strafottenza e dell'arroganza. Peccato che a scienze infermieristiche non insegnino anche l'umiltà.

Patologia trattata
Frattura femore.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
4.0

Scrupolosità e cordialità in Pronto Soccorso

L'ospedale non è considerato una buona struttura dagli abitanti del posto.
La Regione dovrebbe cercare di migliorare e ristrutturare alcuni edifici.
Controllare la cooperativa che effettua le pulizie.
Personale sanitario gentile.
Personale allo sportello strano e non molto accogliente.

Mia madre é stata sottoposta a 6 visite e alcuni esami.
A differenza di altri PPSS, il paziente viene trasportato nei vari reparti: nel nostro caso siamo stati invitati a recarci nei vari reparti e ritornare successivamente al pronto soccorso.
Il personale sanitario ci ha accolti con professionalità e gentilezza (meridionale).
La disponibilità e l'impegno specialmente in un periodo estivo, quindi con molti pazienti in attesa, ci ha molto meravigliato.
Unico mio personale pensiero negativo: sarebbe opportuno tenere a bada i familiari sempre presenti; dovrebbero far entrare, solo se necessario, massimo una persona a malato.

Patologia trattata
Scompenso cardiaco.
Colite ulcerosa.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamenti

In seguito ad una caduta accidentale, ho riportato una contusione renale con ricovero presso il reparto di Chirurgia d'urgenza dell'ospedale San Luca di Vallo della Lucania. Provengo da Piacenza, ospite del Villaggio Romano a Marina di Camerota e oggi, dimesso, voglio testimoniare l'efficienza, la professionalità e la gentilezza di tutto il personale addetto al reparto che con scrupolo mi ha assistito.
Ringrazio per le cure e le gentilezze ricevute.

Patologia trattata
Contusione renale.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Espulsione ernia L5-S1- sindrome cauda equina

Nello scorso aprile, a seguito di una violenta espulsione di una voluminosa ernia discale L5-S1 e relativa insorgenza della sindrome della cauda equina, rimasi paralizzata a letto con dolori lancinanti e invincibili perchè, al Pronto Soccorso della mia città, il tutto era stato scambiato per una semplice LOMBALGIA ACUTA. Ho rischiato seriamente di rimanere paraplegica e incontinente. Non potrò mai DIMENTICARE l'intervento tempestivo e altamente risolutivo del Dott. Giovanni Parbonetti che, con la sua bravura, mi ha trascinata fuori da un terribile tunnel di dolore, facendomi evitare di rimanere su una sedia a rotelle a vita. Infiniti ringraziamenti da me e dalla mia famiglia al Dott. Giovanni Parbonetti, che presta la sua attività medica con Lodevole SCIENZA E COSCIENZA!
Francesca Oppedisano

Patologia trattata
ESPULSIONE ERNIA DISCALE CON SINDROME DELLA CAUDA EQUINA.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Reparto di Neurochirurgia

Tempo fa mi sono recato in un Centro Clinico per un check-up alla colonna vertebrale, a causa di forti dolori alla schiena dove ho effettuato una RM. Al ritiro della stessa, nel reparto si consigliava di ripeterla con la tecnica di contrasto e di effettuare visita presso uno specialista in neurochirurgia.
Il destino benevolo vuole che all'Ospedale di Campolongo incontrassi il Prof. Graziussi che, dopo aver visionato la RM e dopo avermela fatta ripetere con mezzo di contrasto, mi consiglia di sottopormi ad un intervento chirurgico urgente presso l'ospedale S. Luca di Vallo della Lucania, dove ho incontrato il Dott. Giovanni Parbonetti.
Mi spiegò la mia situazione clinica con modi garbati e umani (si trattava di essere sottoposto ad un intervento di laminecectomia L1-L3 ed asportazione di neoplasia in fase di definizione istopatologica- intradurale lombare con l'ausilio intraoperatorio di potenziali evocati somatosensoriali e motori) e lo fece talmente bene che mi fece acquistare enorme tranquillità interiore.
La sua professionalità e la sua disponibilità hanno creato in me una sicurezza che mai mi sarei aspettato da questa figura con una sensibilità indescrivibile.
Voglio ringraziare con immenso affetto e gratitudine tutto lo staff medico e infermieristico del reparto di neurochirurgia ed in particolare i dottori Bracale, La Mandia, Parbonetti, Rizzo, e tutti gli altri.
Una lode inoltre va a questa struttura che opera con professionalità e amore.
Grazie di vero cuore che il buon Dio preservi questo reparto professionale e funzionale.

Con affetto e riconoscenza.

Patologia trattata
Neoplasia in fase di definizione istopatologica- intradurale lombare.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Cardiologia

A seguito di infarto sono stato ricoverato presso l'U.O. UTIC - Cardiologia e sottoposto ad angioplastica. Non ho avuto modo di conoscere la struttura nel suo complesso, ma solo il reparto in cui sono stato ricoverato e sono rimasto più che sorpreso dall'efficienza, professionalità, disponibilità, educazione di tutto il personale con il quale mi sono rapportato. Il cordiale rispetto dei ruoli (paziente /infermiere, paziente/medico) ha caratterizzato la mia degenza, come pure "l'assillante" presenza del personale paramedico, impegnato a monitorarmi in maniera continuativa. Eccellente esempio di buona sanità, anche al Sud.
Grazie!

Patologia trattata
Infarto.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamento Neurochirurgia

Un ringraziamento al Prof. PARBONETTI e alla sua equipe che ha mirabilmente operato mia madre di stenosi lombosacrale, da cui era afflitta da anni. Dopo l'intervento, a soli tre giorni di decorso post operatorio, ha ripreso a camminare in modo quasi normale e con pochissimo dolore.
Un ringraziamento dal cuore a chi con professionalità elargisce ogni giorno speranza e vita. Un ringraziamento anche ai paramedici per la loro pazienza. Grazie.

Patologia trattata
Stenosi lombosacrale.
Punti di forza
Professionalità, Competenza, Umanità.
Punti deboli
Letti troppo alti.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamento

Otto giorni fa ho subìto la mia prima e spero ultima operazione per via di una voluminosa ernia discale l5-s1. L'intervento l'ho fatto presso il San Luca a Vallo della Lucania, svolto in maniera ineccepibile dal professore Giovanni Parbonetti. Oggi voglio ringranziare l'equipe meravigliosa del professore, gli infermieti e gli operatori del reparto di neurochirurgia perchè ho vissuto 5 giorni di degenza in un ambiente familiare, umano, sano e sereno e tutto ciò è merito non solo dei medici, ma anche dell'alta professionalità, serietà, qualificazione ed umanità di ogni singolo infermiere. Tutti mi hanno fatto vivere la meravigliosa realtà di essere nel posto giusto e qui ho goduto appieno il vero significato di sanità funzionante. Penso che bello sarebbe se vi fossero in italia più ospedali come il San Luca..

Patologia trattata
Ernia discale l5-s1.
Punti di forza
Competenza, professionalità, umanità.
Punti deboli
Letti troppo alti.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Protesi anca

Sono stato ricoverato e subito operato di protesi all'anca destra dal primario di Ortopedia, prof. Nicola Capuano, a fine luglio 2015. Premetto che sono un ormone di 1,90 e di 130 kg., ma grazie alla competenza e professionalità del primario e del suo staff, tutto è andato per il meglio e dopo 7 giorni sono uscito camminando con le canadesi. Ringrazio lui stesso e tutto il reparto, anche quello di fisiatria, per gentilezza e disponibilità dimostrata. Grazie di cuore a tutti e alla prossima anca.

Patologia trattata
Protesi anca.
Voto medio 
 
1.3
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
1.0

Esperienza negativa

Sono stato presso questa struttura nel reparto di Malattie infettive, non come paziente ma come assistente di mio padre. Ogni giorno uscivo sconsolato nel vedere e sentire ciò che accadeva in reparto... un calvario durato 6 giorni.
Sin dall'inizio dall'entrata al pronto soccorso, sentivo che non erano in grado di gestire la situazione - mio padre aveva una febbre molto alta.
In reparto successivamente ogni medico di turno aveva una sua tesi, si ipotizzava di tutto, dalla febbre cerebrale alla setticemia, ho sentito anche diagnosticare la meningite...
Gli unici esami che hanno praticato sono stati la puntura lombare dopo due giorni di degenza, e la tac solo dopo 6 giorni.
Era una polmonite, ma diagnosticata molto tardi, mio padre era già molto provato dalle terapie inutili, mix di antibiotici endovena e dall'ossigeno, che non faceva altro che stordirlo.

Patologia trattata
Febbre alta.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

SEI FRATTURE COSTALI IN CHIRURGIA D'URGENZA

Sono stato ricoverato per una settimana dopo essere stato al pronto soccorso per una caduta accidentale mentre mi trovavo in vacanza nel Cilento. Ho trovato un'ottima accoglienza e riscontrato ottima competenza nel personale e nei medici, e soprattutto nel primario dott. Bartolo Fusco e nella Capo Sala. L'assistenza da parte del personale è sempre stata pronta, cortese e continua. Un solo piccolo punto a sfavore per le attrezzature di ausilio, non all'altezza dell'impegno di buona parte del personale, che meriterebbe di più.

Patologia trattata
Frattura di sei coste, di cui alcune scomposte.
Punti di forza
Assistenza continua e cortese, disponibilità e preparazione dei medici e soprattutto del primario.
Punti deboli
Attrezzature di ausilio datate e non sempre perfettamente adeguate; dotazione e stato di conservazione dei servizi igienici a servizio delle camere di degenza appena sufficiente.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Ginecologia e nido

Voglio ringraziare medici, infermiere e tutto il personale del reparto di ginecologia e tutti i presenti che quella notte del 12/12/2014 erano in sala operatoria; in modo particolare il simpaticissimo anestesista. Mi hanno fatto sentire come a casa mia.. Grazie grazie ancora.

Patologia trattata
Gravidanza e parto.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Ortopedia

Ringrazio i dottori di ortopedia che erano di servizio il 24-09-2014 (pomeriggio). Ero in vacanza da quelle parti, sono caduta e mi sono rotta il polso (frattura di Colles). Mi sono recata all'ospedale di Vallo un po' preoccupata non conoscendo la struttura, nè tanto meno i medici.
Finale della morale: il polso ha ripreso benissimo il suo funzionamento, continuo a ricamare come prima, cosa per me molto importante visto che e' il mio lavoro.
Grazie di nuovo.

Patologia trattata
Frattura di Poteau-Colles radio distale.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

Cronaca di un errore diagnostico

Il giorno 19/01/2012 accedevo all’Ospedale “S.Luca” di Vallo della Lucania, U.O. di “Malattie infettive”, quivi trasferito dal Pronto Soccorso a seguito di improvvisa ed intensa cefalea pulsante, con contemporaneo deficit motorio. Benché esterrefatto e basito per la prima ipotesi diagnostica (sospetta meningite pur in presenza di semplice febbricola…), accettavo il ricovero presso detto reparto, ma il giorno successivo mi vedevo costretto a firmare la dimissione volontaria, vista l’impossibilità di effettuare i dovuti approfondimenti diagnostici del caso (in particolare la RMN), a causa della rottura del relativo macchinario. Nonostante le visite di rito in ingresso, sia in reparto che in P.S., nessuno dei sanitari comprendeva che i sintomi riferiti in APR andavano ricondotti ad un problema a livello di S.N.C., con conseguente emorragia cerebrale subaracnoidea e successiva irritazione sciatica, da raccolta ematica nel sacco durale della cauda. Anche la riferita otalgia altro non era che un riflesso “acustico” dell’aumento della pressione intracranica. Unica giustificazione (se così si può definire…) per l’Ospedale di che trattasi: l’inservibilità momentanea dei macchinari!
Questo è solo il primo dei tre casi di “malpractice” sanitaria di cui sono stato vittima e che sono stati oggetto di recensione su questo sito.
F. Musci

Patologia trattata
Cefalea pulsante.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Trauma Cranico Pronto soccorso - Pediatria

Abbiamo utilizzato la struttura con un ricovero in pediatria mentre eravamo in vacanza a Pisciotta. L'assistenza è stata ottima e abbiamo trovato il personale preparato e disponibile. L'ospedale è ben attrezzato e pulito.

Patologia trattata
Trauma Cranico da caduta in bambino di 11 anni.
Punti di forza
Ottimo il Reparto di Pediatria: il personale medico e paramedico si è mostrato preparato, attento, gentile e disponibile. Siamo stati trattati benissimo.
Punti deboli
La TAC si è rotta ed abbiamo avuto problemi ad effettuare la seconda TAC di controllo, ma sono cose che possono succedere. La Risonanza Magnetica richiedeva una attesa di 24 ore perchè è disponibile a giorni alterni per problemi organizzativi.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
3.0

Tumore prostatico

Sto facendo presso la struttura chemioterapia per tumore alla prostata. Trovo che tutto vada benissimo, personale, dottori oncologi, infermieri (gentilissimi), massima pulizia. Finora sta procedendo tutto bene, sperando sempre il meglio per la salute di noi tutti.
Auguro buona guarigione a tutti noi malati e un grazie a loro che ci curano.
Saluti, F.M.

Patologia trattata
Tumore prostata.
Voto medio 
 
1.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

Fecondazione assistita

Io in questo ospedale ho fatto una Fivet e due Icsi con risultato negativo. Danno le cure delle stimolazioni uguali per ogni soggetto, non considerano il paziente per ogni problematica. La mia esperienza è che a quest'ora, per questi dottori, e voglio evitare di scrivere il loro nome, avrei dovuto avere minimo 6 gemelli, ma invece dopo ogni transfer che mi facevano, dopo due tre giorni mi venivano le mestruazioni: cosa anormale perchè, come dicevo prima, non valutano ogni singolo paziente.
E non solo: per una visita di controllo sai quando arrivi ma non sai quando te ne vai.. e questo per la mal organizzazione tra i dottori.
Pulizia zero, i bagni sono indescrivibili. Starei qui a scriverne altre 100 di cose negative, ma mi soffermo qui.

Patologia trattata
Inseminazione.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Dolore

Per me l'Ospedale può chiudere.... Mio padre è morto in chirurgia generale in questi giorni per una semplice operazione all'intestino. Vi ringrazio..


Patologia trattata
Tumore colon sigma.
Punti di forza

Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Psichiatria

Nel 2009 Francesco Mastrogiovanni è stato lasciato morire, legato ad un letto per 82 ore, non gli hanno dato né cibo né acqua
Quali commenti si possono avere?

http://www.corriere.it/cronache/12_settembre_29/mastrogiovanni-trattamento-sanitario_95f29136-0a1c-11e2-a442-48fbd27c0e44.shtml

Patologia trattata
Psichiatrica (TSO).


Altri contenuti interessanti su QSalute