Policlinico San Matteo Pavia

 
4.1 (15)
Scrivi Recensione

Giudizio dei pazienti

Voto ospedale
 
4.1 (15)
Voto reparti
 
4.3 (354)
Indirizzo
Viale Golgi 19, Pavia
L'Ospedale Policlinico San Matteo IRCCS è situato a Pavia in Viale Golgi 19. Dal 1982, come Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico, persegue, secondo standards di eccellenza, finalità di ricerca biomedica e prestazioni di ricovero e cura di alta specialità, distinguendosi per una spiccata integrazione fra ricerca scientifica e didattica sia nelle strutture cliniche di diagnosi e cura, sia nei laboratori. La struttura svolge la propria attività sanitaria all'interno dei seguenti Dipartimenti: Dipartimento Emergenza Urgenza, Dipartimento di Area Chirurgico-Specialistica, Dipartimento Cardiotoracovascolare, Dipartimento Area Medica, Dipartimento Malattie Infettive, Dipartimento Oncoematologico, Dipartimento Materno-Infantile, Dipartimento Medicina Diagnostica e dei Servizi.

Recensioni dei pazienti

15 recensioni

 
(8)
 
(5)
3 stelle
 
(0)
 
(2)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.1
 
4.4  (15)
 
4.2  (15)
 
3.7  (15)
 
4.2  (15)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

CARDIOCHIRURGIA

Voglio ringraziare pubblicamente il prof. Carlo Pellegrini che mi ha operato il 20 giugno 2019 di sostituzione della valvola aortica con protesi biologica. Persona di immensa capacità professionale ed umana.
Non immaginavo di poter superare l'intervento con la facilità e senza alcuna complicazione che hanno contraddistinto il mio decorso post operatorio. Sono stato in terapia intensiva meno di 24 ore. Zero fastidi, zero dolori anche quando ero in reparto.
Un grazie anche al primario prof. Stefano Pelenghi, presente anche lui all'intervento. Un grazie grandissimo anche a tutto il personale infermieristico per l'alta professionalità e l'umanità dimostrate, insieme al personale ausiliario.

Patologia trattata
Insufficienza aortica.



Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Neurochirurgia - neurocitoma anno 2016

Nel 2016 a mio figlio venne diagnosticato un neurocitoma ventricolare. Venne operato d'urgenza dal prof. Magrassi, che dopo 12 ore d'intervento riuscì a togliere il tumore.
Ringrazierò a vita il professore, che gli salvò la vita in una situazione di massima urgenza.
A seguire aspettammo la biopsia, che risultò che il tumore era benigno con bassa proliferazione. Peccato non fosse così, perché lo scorso anno, dopo un controllo, risulto' che il tumore era tornato. Ci Siamo poi rivolti all'istituto Carlo Besta di Milano, che dopo avere rifatto l'istologico sul primo tumore, ne risultò una proliferazione maggiore con valore 10, mentre chi fece la prima biopsia al DEA di Pavia indicò un indice basso. In poche parole, mio figlio allora avrebbe avuto bisogno di un ciclo di radioterapia... Ora è in cura al Besta e lo consiglio a tutti.
Mio figlio vi è stato operato per la 2° volta lo scorso anno. Fatte radio e cyberknife, è rimasto un residuo e tra poco dovrà fare un'altra RM. di controllo.
Chiedo più attenzione ai medici di tutti gli istituti, ne va della vita.

Patologia trattata
Neurocitoma ventricolare.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Otorinolaringoiatria: semplicemente fantastici

Mia figlia è stata ricoverata 5 giorni al DEA reparto otorino per un intervento anche piuttosto complesso. Struttura eccellente. Servizi all'altezza della struttura ma, soprattutto, infermieri gentilissimi. Unico neo, il mangiare.

Patologia trattata
ORL.

Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

GINECOLOGIA: laparoscopia per endometriosi

Vorrei ringraziare tutto il personale medico, infermieristico ed OSS del reparto di ginecologia. Dal dott. Viazzo che mi ha operata a tutti i medici dei controlli e le infermiere, che più gentili e competenti sarebbe impossibile.
Voglio specificare che l'esito della cura è parziale perché, per essere il più conservativi possibili per darmi la possibilità di intraprendere un eventuale gravidanza, non si poteva fare di più nel mio caso.
Grazie per il lavoro che svolgete e per la vostra pazienza con tutti!

Patologia trattata
Endometriosi di IV grado.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

TERAPIA GASTROINTESTINALE

Sono il figlio di una signora in cura presso l'ospedale San Matteo di Pavia e sto seguendo passo per passo l'andamento. Da un anno a questa parte, mia madre soffre di dolori addominali e, nonostante diversi esami, ancora non si è riuscito a capire di preciso questo dolore da cosa sia causato. Vorrei ringraziare di cuore la Dott.ssa Annalisa Schiepatti che segue costantemente mia madre; oltre ad essere molto professionale e preparatissima, ha un lato umano eccezionale: ha molta pazienza e soprattutto sa ascoltare mettendo chi ha di fronte a proprio agio dando tutte le informazioni possibili. Desideravo, assieme a mia madre, esprimere il nostro totale apprezzamento e augurarle il meglio che possa desiderare.

Patologia trattata
GASTRITE CRONICA.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Ogni tanto in italia qualcosa funziona...

Ringrazio tutto lo staff della ginecologia dove ho trovato professionalità, empatia, gentilezza ed organizzazione. Mi sono stupita solo di un aspetto che però non dipende dalla struttura, o da chi vi lavora, bensì dai nostri amati politici.. Come è possibile parlare tanto dell'importanza della prevenzione, quando una donna che necessita di un intervento per asportare qualcosa che potrebbe degenerare, si ritrova a dover pagare un ticket che certamente non è denaro mal speso, ma con i tempi che corrono e gli stipendi che si percepiscono, non credo che per tutti si possa parlare di una spesa superflua...

Patologia trattata
Polipi endometriali.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

Il ricordo di un ospedale eccellente

Disorganizzatissimi, caposala maleducata, personale poco presente, il malato si sente un peso e non una persona che dev'essere rispettata. Non si può essere ricoverati e dimenticati in un letto..

Patologia trattata
Intervento chirurgico di lieve entità in anestesia totale.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
5.0

Neoformazione etmoidale in attesa d'istologico

Non ci sono parole per ringraziare il dott. Pagella del S.Matteo, il suo staff e la dott.ssa Semino del Gaslini, che hanno operato mia figlia Sofia per una neoformazione etmoidale destra. Finalmente ho trovato medici davvero d'eccellenza che hanno saputo svolgere un ottimo lavoro; non solo bravura, ma competenza, gentilezza, cortesia, attenzione, massima disponibilità e GRANDI UMILTA' E UMANITA', qualità che in un medico non possono mancare. Mi hanno trasmesso subito sicurezza e fiducia, per cui garantisco che mia figlia è stata messa veramente in ottime mani. Grazie, siete degli Angeli!

Patologia trattata
Neoformazione etmoidale destra.
Punti di forza
Medici molto giovani ma perfettamente formati.
Struttura molto vecchia ma assolutamente all'avanguardia, pronta a trasferire i reparti nel nuovo ospedale situato accanto al vecchio.
Punti deboli
Disagi per i servizi igienici, ma del resto è un ospedale molto vecchio, in attesa di trasferirsi nella nuova struttura.
Voto medio 
 
3.5
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Meniscectomia

Dopo l'intervento non mi prescrivono farmaci per sgonfiare il ginocchio, nonostante presenti evidente gonfiore, dicendomi di aspettare la visita di controllo. A questo punto mi reco al pronto soccorso di un altro ospedale e mi prescrivono farmaci che mi aiutano a sgonfiare il ginocchio e a far riassorbire un po' il liquido (mi viene detto che me li avrebbero dovuti prescrivere). Vado alla visita di controllo e mi tolgono 3 fiale di siero, facendomi male e senza darmi un antidolorifico (decisamente fregandosene). A distanza di 5 mesi il problema al ginocchio non è passato, infatti mi fa ancora male e torno a farmi visitare (successivamente scopro che chi mi ha visto è un medico in formazione, quindi con sicura poca esperienza). A mio avviso non è corretto pagare ed essere visitati da chi ha appena completato gli studi, perchè non è in grado di valutare al meglio le possibili cure. Ora mi si dice di andare a fare una risonanza e mi viene prescritto di fare delle iniezioni di acido ialuronico e poi tornare a farmi vedere per un controllo e, sicuramente, mi verrà fatto sempre da medici "alle prime armi".

Patologia trattata
Meniscectomia dx.
Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

Reparto Cardiochirurgico

Io non sono un esperto, spiego gli avvenimenti accaduti a mio padre Egidio, 72 anni, in buono stato di salute: è entrato al Policlinico San Matteo reparto cardiochirurgico, ancora gestito da Viganò, per un ricovero programmato: doveva fare esami al cuore, senza alcuna indicazione chirurgica e senza alcun tipo di urgenza. Terminati gli esami, doveva essere dimesso venerdì 25/02/2011. Ma, la sera prima, un Cardiochirurgo del reparto ha incontrato mio padre verso le 22:30 e gli ha consigliato un intervento chirurgico di By pass. Mio padre, così consigliato, ha accettato. Lunedì 28 febbraio 2011 è entrato in camera operatoria e durante l'intervento, verosimilmente a causa di un clampaggio non riuscito (come indicato in cartella clinica) ha subìto gravi ischemie ed è uscito dalla sala operatoria in coma totale. Il chirurgo che lo ha operato, all'uscita della sala operatoria, mi ha personalmente detto che l'intervento era riuscito perfettamente; successivamente mi ha confermato che aveva ben visto il problema di clampaggio, ma che non me ne aveva voluto parlare "per non allarmarmi". Mio padre è morto pochi mesi fa (dicembre 2012) senza mai riprendersi, dopo quasi due anni di coma totale, con tutte le sofferenze che si possono immaginare. Altri cardiologi hanno visionato la cartella clinica di mio padre non riscontrando, nel suo quadro, la necessità di un intervento chirurgico che, se anche fosse riuscito, non avrebbe probabilmente garantito benefici di vita. Stiamo valutando azioni legali contro il San Matteo. Aggiungo che nei reparti da noi frequentati, c'erano decine e decine di persone anche anziane ad attendere a volte per ore notizie di loro familiari, con solo 3-4 sedie a disposizione per tutti, nell'atrio degli ascensori. Nei tre bagni a disposizione dei visitatori (un bagno per ogni piano) da me personalmente visitati, non ho mai trovato nè la carta igienica, nè il sapone.
Luca Lambertini 335-6441281.

Patologia trattata
By Pass.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

118 Neuroradiologia interventistica Neurochirurgia

Lunedì 4 febbraio una signora di 66 anni, abitante in Valle Staffora, viene colpita alle ore 13,15 da un ictus ischemico con conseguente afasia ed emiplegia destra. Dai parenti viene prontamente attivato il 118, e la paziente dalla Valle Staffora viene trasportata in elicottero dal 118 presso il DEA del Policlinico San Matteo di Pavia dove giunge alle ore 14.30.
“Al DEA del Policlinico San Matteo è stata “presa in carico” dal team preposto alla gestione intraospedaliera dell’ictus, composto da neurologo, medico emergentista, radiologo interventista , e sottoposta a trombolisi endovenosa e subito dopo a procedura di disostruzione meccanica endovascolare dell’arteria cerebrale occlusa”.
Alle ore 18.00 circa si conclude l'iter diagnostico terapeutico all’interno del DEA e la paziente viene ricoverata presso la Stroke Unit dell’Istituto Neurologico Casimiro Mondino.

“La perfetta sinergia del team costituito dal 118, dal medico emergentista, dal neurologo e dal radiologo interventista preposti attualmente alla gestione della fase acuta dell’ictus nella provincia di Pavia – ha commentato il dr. Giuseppe Micieli, direttore del Dipartimento di Neurologia d’ Urgenza del Mondino - ha consentito che la paziente ricevesse le cure più adeguate e all’avanguardia, rimanendo completamente libera da qualunque deficit neurologico. Il riconoscimento rapido dei sintomi, l’immediato ricorso al 118 e l’invio in strutture dedicate (in questo caso la collaborazione tra l'IRCCS Mondino e l'IRCCS San Matteo) sono in grado, talora, di fare quei “miracoli” che solo una buona organizzazione e personale esperto possono permettere che si realizzino.”
Il caso è altamente significativo ed è anche emblematico in merito alle possibilità offerte agli abitanti della provincia di Pavia nel caso di problematiche acute come l’ictus cerebrale. Questa patologia, che determina circa 2000 ricoveri all’anno nell’area del pavese (circa 13000 sono i nuovi eventi), rappresenta la prima causa di disabilità, la terza di morte e la seconda di demenza nella popolazione.
“Il risultato raggiunto dal caso della paziente nasce da una collaborazione che è stata avviata dal 2009 fra le due strutture, ormai consolidata e riconosciuta come efficace modello organizzativo. La collaborazione che dal 15 giugno 2009 vede il neurologo operare sinergicamente con i medici di Pronto soccorso e delle altre Unità Operative del Policlinico San Matteo coinvolte nella gestione dell’ictus acuto (Neuroradiologia interventistica, Neurochirurgia e Chirurgia Vascolare), anche se ancora da estendere alle 24 ore, rappresenta indubbiamente un modello operativo vincente i cui risultati sono ben documentabili e soprattutto tangibilmente percepiti dalla popolazione pavese”.

Patologia trattata
Ictus cerebrale.
Punti di forza
Sinergia dei team.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
5.0

Neurochirurgia: intervento del 6.9.2012

Quello di Neurochirurgia è un reparto composta da una equipe di medici eccellente, tra i quali cito con stima ed ammirazione il prof. Lorenzo Magrassi!!

Patologia trattata
Meningioma cerebrale.
Punti di forza
la presenza del prof. MAGRASSI .
Punti deboli
una certa trasandatezza nei locali e nelle camere.
Voto medio 
 
3.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
4.0

Persone eccellenti in struttura degradata

L'interazione con l'universita' e la parallela ricerca scientifica sono lo stimolo che rende i medici di Pavia eccellenze a livello europeo. Non meritano di lavorare in una struttura cosi' degradata e sporchissima.

Patologia trattata
Porpora.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Neurochirurgia dott. Locatelli

SONO STATA OPERATA L'11-1-2012 DI ANGIOMA CAVERNOSO OCCIPITALE DESTRO NEL REPARTO DI NEUROCHIRURGIA DEL S. MATTEO DAL DOTT. LOCATELLI. L'INTERVENTO E' RIUSCITO BENISSIMO. UN COMMOSSO GRAZIE A LUI IN PRIMIS E A SEGUIRE A TUTTE LE PERSONE CHE LAVORANO IN QUEL REPARTO... SE LA SANITA' FOSSE COMPOSTA DA PERSONE TUTTE COSI', TANTO DI CAPPELLO!
BRAVISSIMI E GRAZIE A TUTTI, BARBARA.

Patologia trattata
Angioma cavernoso occipitale destro.
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

Reparto Otorinolaringoiatria: grazie Dott. Pagella

Sono stata ricoverata il 7 ottobre 2011 presso la Clinica privata Intra Moenia, Pavia, per un intervento di chirurgia endoscopica rinosinusale, settoplastica, poliposi e riduzione volumetrica dei turbinati.
Vorrei ringraziare tutto lo staff del Dott. Pagella Fabio, per la gentilezza, la competenza, la disponibilità e la cortesia mostratami nei giorni di ricovero.
Anche se ancora in via di guarigione, mi sento molto sollevata, i miei più sentiti ringraziamenti al Dott. Pagella, e per chi come me ha letto le opinioni dei pazienti prima di essere operato e ha detto speriamo bene, mi sento di rincuorarvi e di dirvi che siete in ottime mani.
R.Eleonora

Patologia trattata
Chirurgia endoscopica rinosinusale, settoplastica, poliposi e ipertrofia dei turbinati, per rinosinusite cronica.
Punti di forza
Ottimo rapporto e chiarezza medico-paziente, competenza e cortesia.


Altri contenuti interessanti su QSalute