Urologia 2 Policlinico Bari

 
4.1 (43)
Scrivi Recensione
Reparto
Il reparto di Urologia universitaria 2 dell'Ospedale Policlinico di Bari, situato in Piazza Giulio Cesare 11, ha come Direttore responsabile il Prof. Pasquale Ditonno. Il reparto, Centro regionale di riferimento per malattie della prostata e dell'apparato genitale maschile, si occupa soprattutto di Carcinoma alla vescica, Carcinoma alla prostata, Carcinoma al rene, IPB, Deficit erettili, Incontinenza urinaria, Chirurgia endoscopica alle alte e basse vie urinarie, Calcolosi urinarie. Eroga le proprie prestazioni in regime di ricovero con 5 posti letto, di Day Hospital ed ambulatoriale. Fanno parte dell'equipe medica: Dott. Gianfranco Giocoli Nacci (responsabile Unità Semplice di Urodinamica e Neurourologia), Dott. Antonio Vitarelli, Dott. Gaetano De Rienzo, Dott. Alfonso Lorusso, Dott. Michele Raguso, Dott. Pietro Osvaldo Catucci, Dott. Giuseppe De Palma, Dott. Vincenzo Pagliarulo, Dott. Giuseppe Dachille.

Recensioni dei pazienti

43 recensioni

 
(27)
 
(7)
 
(3)
 
(5)
 
(1)
Voto medio 
 
4.1
 
4.3  (43)
 
4.2  (43)
 
4.1  (43)
 
4.0  (43)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Ottimo reparto

Dopo essere stato visitato dal dott. Michele Raguso, serio e scrupoloso medico, in sede di visita quest'ultimo mi diagnosticava la I.P.P., o più semplicemente la malattia di Peyronie, individuando la presenza di una placca di circa 1 cm. all'interno del pene, placca che mi provocava lievi dolori e una incurvatura dell'organo. Il medico mi affidava alle cure del dott. D'Achille, collega di reparto specialista di dette malattie. Dopo un trattamento di 6 sedute ho risolto il problema ritornando alla vita normale. Posso solo dire di aver incontrato seri professionisti e uomini di grande umanità, che hanno reso il mio percorso di guarigione semplice e umanamente rassicurante.
Grazie da Alessandro Battista

Patologia trattata
I.p.p.



Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Reparto di Eccellenza e Professionalità elevata

In un momento storico in cui troppo spesso si sente parlare di malasanità in Italia, ho potuto constatare l’elevato livello di competenze professionali della struttura sanitaria pubblica di Bari. Mi riferisco in particolare al Reparto di UROLOGIA 2, diretta dal Prof. Pasquale Ditonno. Circa un anno e tre mesi fa mi è stata diagnosticata una patologia uro-andrologica denominata I.P.P., altrimenti definita malattia di La Peyronie, ad uno stadio apprezzabile. Fin da subito, unitamente all’aspetto patologico, mi ha assalito soprattutto quello psicologico responsabile di non pochi problemi relazionali con il mio coniuge. Dopo aver incontrato diversi medici specialisti e teorici della materia, alcuni dei quali mi avevano prospettato anche l’intervento chirurgico con rischi e probabilità di complicanze legate alla zona di intervento, un carissimo amico mi ha indirizzato al Prof. Pasquale Ditonno ed alla sua equipe di validi collaboratori. Davanti a un tale scenario, di grande impatto psicologico nonché fisico, avrei potuto consultare altri specialisti, con la speranza recondita di trovare soluzioni differenti. Ma non l’ho fatto. Questi medici esperti e competenti, con una pacca fraterna sulla spalla mi hanno rassicurato, facendomi sentire soprattutto il calore umano che si respira nel reparto. Seguito ed assistito anche psicologicamente e moralmente dagli straordinari medici, in particolare il Dott. Dachille Giuseppe e il Dott. Enrico Lavelli e il personale del reparto, sono stato sottoposto ad una specifica terapia di circa 10 sedute settimanali, che ha progressivamente eliminato il problema rilevato ancorchè con l’Ecodoppler dinamico.
Tali medici, oltre alle eccellenti qualità professionali messe in atto nell’assistermi, hanno dimostrato una collaborazione, un affiatamento ed un coordinamento impeccabili.
Al Prof. Ditonno ed ai suoi summenzionati collaboratori vorrei esprimere la mia gratitudine e quella della mia famiglia, per avermi accompagnato per mano alla fine di un tunnel che sembrava senza via di uscita.
Come cittadino del Sud, ed in particolare della Puglia, sarebbe per me motivo di immenso orgoglio se il Policlinico fosse valorizzato dalle Istituzioni come Centro di Eccellenza a livello nazionale, in quanto costituito da personale altamente qualificato, che tra le infinite difficoltà socio-economiche di oggi, continua a credere con fermezza nella propria difficile missione, dando anche sostegno psicologico e morale a chi come me, in un attimo, vede compromessa la propria salute fisica e psicologica.

Patologia trattata
IPP.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Disostruzione prostata con laser Green light

Mi sono ricoverato il 22 agosto 2017 nell'urologia 2 del Policlinico di Bari e sono stato operato il 23 agosto del 2017, di pomeriggio, con il laser Green light dalle mani esperte e rassicuranti del Dott. Gaetano De Rienzo con la collaborazione del Dott. Paolo Minafra e di altri medici ed infermieri che componevano quel gruppo affiatato ed altamente professionale. Sono stato dimesso il 28 agosto 2017 completamente guarito.
Un mio personale ringraziamento va anche a tutti i componenti del reparto, medici, paramedici e personale ausiliario, nessuno escluso. Infine un grazie ed un sincero augurio al primario Prof. Ditonno, affinché, pur tra mille difficoltà, riesca sempre a garantire per i pazienti del suo reparto dei risultati eccellenti ed il massimo confort nella degenza ospedaliera.
Grazie mille.

Patologia trattata
Disturbo del riempimento, e anche 20 minzioni al giorno, iperattività detursiorale evidenziata dall'esame urodinamico, ed ostruzione cervico uretrale.

Voto medio 
 
3.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
3.0

Ringraziamento

Vorrei ringraziare il prof. Ditonno e il dott. D'Achille per la professionalità, chiarezza e competenza mostrate nel curare la patologia di madre.

Patologia trattata
Carcinoma uroteliale papillare.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
1.0

Un continuo prendere in giro

Sono stato in visita dal dott. Giocoli Nacci e a sua disposizione per 18 mesi; dopo di che, trasferito ad altra struttura, son passato con il dott. Catucci Pietro per altri 6 mesi - in tutto 2 anni. Avevo in programmazione un intervento alla vescica per continue infezioni e dolori. In questi 2 anni ho effettuato numerosi solleciti tra telefonate, messaggi e incontri e, non essendo di Bari, ho effettuato anche un po' di strada. La loro risposta era sempre la solita, ci vediamo tra un mese per l'intervento, ci vediamo tra 2 mesi e cosi via, mai ricevuto una chiamata. Essendo dottori, io mi fidavo delle loro indicazioni, ma alla fine ho solo perso TEMPO, SALUTE e SOLDI. Nel mese di marzo, precisamente il 26/03 2018, ho trovato un'altra struttura che faceva quel tipo di intervento ed in un mese e mezzo, tra visita e attesa per l'intervento, ho risolto il problema.

Patologia trattata
Vescicale.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Professionalità e competenza

Vorrei sentitamente ringraziare il dott. Dachille e il dott. Lavelli per la professionalità e competenza mostrate nel curare la mia patologia, consistente nell'incurvamento dorsale del pene. Grazie alla loro terapia, infatti, ho avuto modo di apprezzare dei sensibili miglioramenti al mio problema.
Ci tengo inoltre a sottolineare la loro costante umanità, chiarezza e sensibilità nell'approccio col paziente, qualità non sempre presenti nel mondo della sanità, soprattutto nella sanità pubblica. Con il loro modo di comportarsi e con i risultati conseguiti, hanno conquistato giorno per giorno la mia totale fiducia.

Patologia trattata
Incurvamento dorsale del pene.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Guarigione completa da IPB con HoLEP

A distanza di 18 mesi dall'intervento HoLEP per IPB, la minzione è ripresa (già dopo le prime ore) perfettamente. L'attività sessuale è inalterata, a parte l'assenza dell'eiaculazione, solo psicologicamente avvertibile. Ripresa perfettamente la salute in termini di incontinenza, algia, residuo post-minzionale.
Non mi aspettavo l'anestesia totale, ma è andata bene.
Gli accessori dei servizi igienici vanno curati di più: così come sono, rendono poco igienico il decorso post-operatorio.
Ringrazio la grandissima competenza del chirurgo dott. De Rienzo e quella del reparto di Urologia 2 del Policlinico di Bari.

Patologia trattata
Ipertrofia prostatica benigna.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Intervento Ureterolitotrissia Laser

Vorrei ringraziare e complimentarmi in maniera particolare con il Dott. Giuseppe Dachille, che con la sua competenza e professionalità ha provveduto a risolvermi il problema di calcolosi ureterale sottoponendomi ad un intervento di Ureterolitotrissia Laser.
Nel contempo ringrazio il Dott. Vincenzo Pagliarulo per la serietà professionale dimostratami nel periodo antecedente l'intervento, e tutti coloro che operano e lavorano in questo reparto.
Saluti.

Patologia trattata
Calcolosi ureterale.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
4.0

Eccezionale

Medici gentili e preparati.
Devo fare in particolare i complimenti al dottor Alfonso Lorusso, persona speciale e di grande umanità.
Ambiente efficiente e cordiale.
Lo staff infermieristico e tutto il personale è magicamente coordinato ed attento.
Dottor Lorusso, i miei complimenti per il suo gran da fare.
Grazie.

Patologia trattata
Carcinoma vescica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamenti

Desidero ringraziare il dottor Giuseppe Dachille per come ha gestito la mia situazione con professionalità e bravura. L'operazione è riuscita nonostante sia stata effettuata in condizioni di urgenza e in piena notte. Eccellente anche il lavoro della dottoressa di Cosmo, che ha affiancato il dottore e mi ha seguito passo passo per tutta la durata della degenza. Ottimo staff.

Patologia trattata
Intervento in urgenza.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Eccellenti in tutto

Desidero ringraziare il prof. Ditonno e TUTTO il personale della U.O..
Ricoverato con mille ansie, hanno effettuato un intervento robotico ed hanno risolto il problema. Sono stato curato e trattato benissimo da tutti.
Un grazie particolare al dott. Vitarelli, che mi ha guidato passo a passo in questa avventura.

Patologia trattata
Ureteronefrectomia per carcinoma uroteliale.
Voto medio 
 
3.8
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
4.0

Ureterolitotrissia laser

Un ringraziamento immenso va al gruppo del Prof. Pasquale Ditonno e in particolare al Dott. Di Modugno e al Dott. Giuseppe Dachille, che con grande professionalità e competenza hanno operato mio figlio per calcolosi ureterale bilaterale infetta.

Patologia trattata
Calcolosi ureterale.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Ringraziamenti

Desidero ringraziare il professor Ditonno per la sua serietà, correttezza, professionalità, umanità e capacità di sopportazione di un paziente così "energico" e problematico come mio padre.
Sebbene l'attesa per questa operazione sia stata un po' "lunghetta", ne è valsa la pena in quanto il professore e la sua equipe, durante l'intervento di cistectomia radicale, si sono dimostrati attenti, scrupolosi e molto professionali.

Patologia trattata
Carcinoma vescicale.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Elogi

Conosco il reparto di urologia 2 diretto dal prof. DiTonno a causa di una neoplasia vescicale di mio padre e vorrei complimentarmi con tutto lo staff formato da professionisti preparatissimi e sempre disponibili al paziente. Sin dai prericoveri si dimostrano tutti capaci e soprattutto umani.
Il prof. DiTonno ha effettuato a mio padre una nefrourectomia e cistectomia radicale con confezionamento di ureterocutaneostomia robot assistita in modo impeccabile e senza nessun problema post operatorio, che ha consentito una rapida ripresa. Siamo davvero soddisfatti e grati al prof. Ditonno e a tutti coloro che lo coadiuvano, per l'ottimo risultato ottenuto, seppur con una diagnosi così complicata.

Patologia trattata
Neoformazione vescicale.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
4.0

Tre giorni di “ferie” in Urologia universitaria 2

Il mio problema per il 1° blocco della minzione accade nel 2016: vado urgentemente in urologia dove spiego al Dott. Osvaldo Catucci il mio problema, che mi risolve temporaneamente mettendomi un catetere e poi terapia farmacologica.
Passa del tempo e si ripresenta il problema, così il Dott. Catucci, avvalendosi del risultato della flussometria precedentemente eseguita, diagnosticando l’Ipertrofia Prostatica Benigna decide di intervenire. Così mi affida al Dott. Gaetano De Rienzo che, in collaborazione il Dott. Paolo Minafra, eseguono ulteriori indagini strumentali per verificare le indicazioni per l’intervento.
Per me all’età di 56 anni (per fortuna mai provata la sala operatoria prima) era una paura immensa, ma nel frattempo frequentando il reparto di Urologia, diretto egregiamente dal Prof. Pasquale Ditonno, mi rassereno scoprendo la gentilezza e l’esperienza del Dott. De Rienzo. Così l’11 Maggio 2017 mi ricovero con prognosi di ostruzione cervico-uretrale da ipertrofia prostatica benigna e il giorno seguente mi sottopongo alla ENUCLEAZIONE DI ADENOMA PROSTATICO CON LASER AD OLMIO.
Il 14 Maggio vengo dimesso con nessun problema post operatorio.
Tutti parenti ed amici che mi chiedono come è andato l’intervento, io dico che ho trascorso tre giorni di ferie in Urologia.
Un mio personale ringraziamento va al Dott. Gaetano De Rienzo, e ai dottori dr. Osvaldo Catucci, dr. Paolo Minafra e dr. Marco Vulpi, esteso a tutti i componenti del reparto, medici, paramedici e personale ausiliario, nessuno escluso.

Patologia trattata
Ipertrofia Prostatica Benigna.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Nota di ringraziamento

Un pensiero di gratitudine va allo staff del reparto di Urologia 2 del Policlinico di Bari, ma soprattutto un grazie di cuore è rivolto per un intervento ben riuscito (a mia cugina), al Dott. Giuseppe Dachille: a lei dottore rivolgo la mia stima immensa per la sua disponibilità e professionalità, e per svolgere quotidianamente con serietà il suo lavoro.
Grazie!
Lamanna

Patologia trattata
Papilloma vescicale.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
5.0

Intervento d'urgenza

Ringrazio il Dott. Dachille Giuseppe per le sue doti di medico e di professionista, che ha aspettato fino a notte fonda per risolvere una situazione di un calcolo infetto con litotrissia endoscopica.

Patologia trattata
Calcolosi renale.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

PROFESSIONALITA' ED EMPATIA A UROLOGIA 2

Operato (vaporizzazione della prostata con laser verde) nel marzo 2017 presso l'Urologia 2 del Policlinico di Bari, ringrazio il Dott. Gaetano De Rienzo per aver affrontato il mio caso con grande competenza ed umanità. Grazie anche a tutto il personale della Clinica, diretta egregiamente dal Prof. Ditonno.
Chi detiene le "leve politico- amministrative" dovrebbe impegnarsi per un più rapido smaltimento delle liste di attesa, affinché i cittadini possano accedere agevolmente alle prestazioni di questa clinica eccellente.

Patologia trattata
IPB.
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Liste di attesa inaccettabili

Accusando dei dolori lombari, il mio medico di base mi fa eseguire una Tac, dalla quale si evince la presenza di un calcolo piuttosto importante (3 x 2 cm.) che ostruisce completamente il canale ureterale, creando una sofferenza del rene interessato.
Vista l'urgenza, decido di saltare l'iter normale delle visite e opto per una visita privata (a pagamento).
Interpello prima un ex primario di questo reparto, il quale mi dice che il problema è urgente e mi propone immediatamente un by pass (non conosco il termine medico) per permettere al rene di poter tornare a funzionare, e poi PROVARE con il bombardamento, ma è scettico sul risultato.
Non contento della soluzione proposta, prenoto una ennesima visita (anche questa a pagamento), questa volta dal dott. Giocoli Nacci, che mi avevano descritto come un luminare del campo.
Visita durata meno di 120 secondi.
Vista la Tac, mi dice che c'è da intervenire con una certa urgenza perchè il rene è in sofferenza e che per le dimensioni del calcolo l'umica soluzione certa è un intervento chirurgico laparoscopico.
Pensavo di aver trovato la soluzione al mio problema, ma mi viene detto dal medico: le liste di attesa per interventi di questo tipo sono lunghe mesi, forse pure un anno, noi diamo priorità alle urgenze.
Perplesso chiedo: ma se mi ha appena detto che bisogna intervenire con urgenza?
Il medico mi risponde che per loro le urgenze sono solo i casi di tumore.
Se volevo risolvere il mio problema, dovevo rivolgermi a strutture ospedaliere minori come Monopoli o Molfetta, oppure andare a Foggia, dove interventi come il mio sono normale routine.
Bene, io ora mi chiedo: per essere operato nella struttura ospedaliera della mia città senza pellegrinaggi vari, devo sperare che mi scoppi un rene o mi venga diagnosticato un cancro?

Patologia trattata
Calcoli renali.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Ringraziamento al Prof. Pasquale Ditonno

In data 5 dicembre 2016 sono stato sottoposto a prostatectomia radicale robotica con linfadenectomia bilaterale esterna per un adenocarcinoma della prostata; poichè le mie condizioni generali post-operatorie erano soddisfacenti, i medici mi hanno dimesso dopo appena 3 giorni e mezzo, tuttavia la mia riabilitazione è progressiva di giorno in giorno; resta da superare il problema incontinenza con gli esercizi che in parte ho fatto c/° il reparto e successivamente a casa con impegno e voglia di riuscire a superare, così come è accaduto ad altri casi simili.
Ringrazio l'altissima competenza e umanità del prof. Ditonno che abilmente scoprì la mia patologia silente, dove il PSA non destava preoccupazione, così pure le funzioni urinarie e sessuali tutte nella norma. Oggi possiamo dire che l'eccellenza degli interventi con robotica "da vinci" è presente a Bari C/° Asclepios con la magnifica direzione del Prof. DiTonno, che ha diretto l'intervento in modo eccezionale.

Patologia trattata
Adenocarcinoma della prostata.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

GRAZIE

Mi sono ricoverato il 26 maggio 2016 ed operato il 27 pomeriggio per IPB (Ipertrofia Prostatica Benigna) dalle mani esperte e rassicuranti del Dott. Gaetano DE RIENZO con la procedura "Green LASER" e sono stato dimesso dopo soli tre giorni. Il mio problema di ostruzione totale del'uretra, che mi ha costretto ad essere cateterizzato per circa un mese è stato definitivamente risolto, ora sono in via di guarigione dei postumi post intervento .
Un grazie particolare al Dott. DE RIENZO ed a tutta l'equipe che ha partecipato al mio lungo ed impegnativo intervento di cui conosco solo il nome del Dott. MINAFRA, spero non me ne vogliano gli altri medici ed infermieri che componevano quel gruppo affiatato ed altamente professionale.
Un mio personale ringraziamento va anche a tutti i componenti del reparto, medici, paramedici e personale ausiliario, nessuno escluso.
Infine un grazie ed un sincero augurio al primario Prof. DI TONNO affinchè, pur tra mille difficoltà, riesca sempre a garantire certezza per pazienti del suo reparto di risultati eccellenti ed il massimo confort nella degenza ospedaliera. GRAZIE.

Patologia trattata
IPB.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Frenulotomia

Un'esperienza traumatica. Puntura per fare l'anestesia: mi ha fatto un male cane visto che non mi hanno adoperato nessuna crema anestetica e in più mi hanno dato del fifone.. Poi il chirurgo fa fare l'operazione ad un altro medico (specializzando?) spiegandogli come fare (insomma sembrava "un'esercitazione"), quindi potete immaginare come mi sono sentito... Manco a dirlo, l'operazione ha peggiorato la mia lieve fimosi da non serrata a serrata e alla visita di controllo mi hanno retratto la pelle del prepuzio con la forza nonostante le mie urla di dolore. In più aggiungo che non sono stati nemmeno capaci di farmi una medicazione decente che potesse tenere il pene ventralizzato... Insomma, non mi è sembrato il modo di trattare una persona... Per fortuna poi ho risolto il mio problema presso un'altra struttura.
la mia esperienza è stata negativa.

Patologia trattata
Frenulo corto.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
3.0

Ringrazio il prof. DiTonno e reparto

Professionisti e competenti. Una struttura da invidiare in Italia dal punto di vista delle capacità e macchinari. Grazie di vero cuore al Dott. Pasquale Ditonno e alla sua equipe. Consiglierei solo di performare la fase pre-ricovero informatizzando e rendendo più celeri le procedure. Per il resto eccellenti. Un grazie agli infermieri, che a fatica portano avanti il Reparto.

Patologia trattata
Asportazione massa tumorale dal rene dx (effettuata su mio padre, 68 anni).
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Visita urologica generica

Ringrazio sentitamente il Dr. Giocoli Nacci per la sua professionalità e per l'accoglienza mostrate nei miei confronti e nei confronti di altri pazienti questo pomeriggio; persona gentile, precisa e scrupolosa, ha eseguito, anche grazie ad un suo collaboratore di cui purtroppo non conosco il nome, e che ringrazio, una serie di esami che mi hanno restituito serenità. Personale paramedico gentile ed affabile. La serietà paga! Grazie ancora dottore.

Patologia trattata
Presunta ipertrofia prostatica.
Flussometria ed ecografia prostatica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grande professionalità e assistenza

Dopo tante sofferenze e peregrinare, in data 23.4.2014 sono stato sottoposto presso il reparto di urologia 2 ad intervento di uretroplastica con innesto di mucosa buccale ed in data 10.11.2014 ad intervento di uretroplastica posteriore con accesso prerettale. In tali circostanze, ma non solo, ho avuto modo di apprezzare le grandi doti umane e professionali di tutta la equipe che mi ha seguito. Un ringraziamento particolare sento di doverlo rivolgere al Dott. Antonio Vitarelli, che mi ha operato mettendo a mia disposizione tutta la professionalità necessaria per due interventi particolarmente delicati, attesa la peculiarità del caso, e che unitamente alla Dott.ssa Divenuto hanno saputo come pochi starmi vicino prima e dopo ogni intervento con quella umanità e competenza che sono patrimonio di pochi.
Ora sto bene e devo a loro la mia ritrovata serenità. Grazie di cuore. Devo anche aggiungere che mi ha particolarmente colpito l'organizzazione che consente a tutti i medici di essere partecipi dell'intervento, e quindi di crescere tutti. Voglio augurarmi che questo tipo di organizzazione permanga sì da consentire a tutto il reparto di essere un polo di eccellenza.

Patologia trattata
Uretroplastica con innesto di mucosa buccale.
Uretroplastica posteriore con accesso prerettale.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Un ringraziamento

Affetto da ostruzione cervico-uretrale da ipertrofia prostatica benigna, sono qui stato sottoposto ad intervento di enucleazione prostatica con laser Holmio (HoLEP).
Un ringraziamento per la professionalità dimostrata.

Patologia trattata
Ostruzione cervico-uretrale da I.P.B.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
5.0

Un viaggio nella.. sicurezza!

Sono stato ricoverato il giorno 10 per ipertrofia prostatica e operato con trattamento Holep dal Prof. Ditonno e dott. Gaetano De Rienzo. Avendo fatto come anestesia la spinale, ero vigile e attento, per cui ho potuto constatare, oltre la professionalita' dei due medici, la grande serieta' che regnava in sala operatoria tra tutti i collaboratori, i quali mi hanno messo a mio agio e soprattutto sono stati attenti a qualsiasi mia esigenza nelle due ore di intervento. Un plauso a tutta l'equipe. Ho riferito personalmente al Prof. Ditonno dell'eccellenza del suo reparto. E a questo risultato si giunge perche' tutti lavorano per un unico obiettivo: essere utili agli ammalati dando tutto. Ognuno nel suo ruolo, dagli ausiliari agli altri dottori di reparto che ho potuto conoscere in questi giorni. Un grazie di cuore a tutti, sperando che altri primari di altre cliniche possano prendere esempio per migliorare i propri servigi. Un grazie al dott. Minafra e al dott. Vitarelli. Grazie ancora. Sono rimasto in clinica solo tre giorni.

Patologia trattata
Ipertrofia prostatica benigna.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Intervento ipertrofia prostatica con laser Holep

Sono stato recentemente ricoverato c/o il reparto di Urologia diretto dal professor Pasquale Ditonno, medico affabile e disponibile al colloquio con i pazienti. Sono stato operato di adenomectomia prostatica con laser Holep. L'intervento e' stato magistralmente eseguito dal dottor Alfonso Lorusso, che ha unito la sua bravura chirurgica con la capacita' di dare tranquillita' e conforto al paziente impaurito. Dopo due giorni sono tornato a casa come se niente fosse successo. Mi corre l'obbligo di ringraziare anche il dottor Gaetano de Rienzo per la sua alta professionalita' e per la disponibilita' a rispondere a qualsiasi richiesta del paziente, ed il dottor Fabrizio Pellegrini, di grande cultura medica e di grande affabilita'. Un grazie poi al dottor Intermite e, in ultimo, un apprezzamento al personale infermieristico (ricordo in particolare Gianni e Paolo) ed agli ausiliari di reparto, gentilissimi ed efficaci a rendere questo reparto pulito ed in ordine. Grazie a tutti.

Patologia trattata
Adenomectomia prostatica operata con laser Holep.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ottime l'accoglienza e la professionalità

Nonostante i numerosi casi di malasanità, ho trovato un posto dove il mio problema andrologico, estremamente delicato, è stato risolto in modo efficace e nel massimo della accoglienza, riservatezza, professionalità. Il reparto di urologia diretto dal Prof. Giocoli Nacci è davvero una oasi felice. Ringrazio in particolar modo il dott. Igino Intermite, che svolge la funzione di ricercatore in questo reparto, con il quale sono riuscito a superare il mio problema. Un medico come ce ne sono davvero pochi.

Patologia trattata
Disturbi dell'erezione.
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
4.0

GRAZIE AL DOTT. VINCENZO PAGLIARULO

Sono stato ricoverato al reparto urologia 2 il 02/01/2015. Ringrazio vivamente tutto il personale del reparto di urologia 2 del policlinico di Bari per la professionalità, prima umana e poi lavorativa, dimostrata nei miei confronti, affetto da una neoplasia renale; in particolare ringrazio il dott. PAGLIARULO VINCENZO, che credo sia uno di quei medici con la M Maiusola che tutti i pazienti dovrebbero avere, che cura con bravura, dolcezza e serietà il malato e che svolge il suo mestiere con una tale passione come in pochi lo fanno...
Ancora grazie di cuore dottore, da parte di un paziente che sta guarendo grazie a lei, alla sua bravura e professionalità.

Patologia trattata
Neoplasia renale.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie Dott. Intermite Igino

Sono stato ricoverato nel reparto del Prof. Pagliarulo per un problema di calcoli ai reni. Dopo aver girato molti dottori che non sono riusciti ad aiutarmi, ho conosciuto il Dott. Igino, che oltre a rassicurarmi mi ha risolto un problema che mi affliggeva da mesi. Ringrazio il dottore per la sua professionalità ed umanità. Grazie Dott. Igino.

Patologia trattata
Calcoli renali.
Voto medio 
 
1.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

RIBELLATEVI ALL'IGNORANZA!

Mio padre è stato visitato privatamente da uno dei medici dell'equipe del reparto di Urologia diretto dal Prof. Pagliarulo. La diagnosi è stata: NEOPLASIA ALLA VESCICA. Il dottore ci ha fatto presente che, essendo mio padre cardiopatico, potevano esserci complicanze durante l'operazione o nel periodo post- operatorio. Nonostante tutto, il suo cuore ha reagito bene. Due giorni dopo il dottore è andato in ferie, dicendo a mio padre che tutto andava per il meglio e che la settimana successiva sarebbe stato dimesso. 10 giorni dopo il dottore è rientrato ma nel frattempo le condizioni di mio padre erano notevolmente peggiorate; lui accusava continue e durature vampate di caldo seguite da brividi di freddo che lo facevano tremare. Quando io ho chiesto ad uno degli specializzandi il perchè di questi avvenimenti, lui mi ha risposto che dovevo stare tranquilla perchè mio padre aveva "solo la sensazione del caldo", come se mio padre stesse inventando il tutto; la seconda volta che facevo presente tali episodi, sempre allo stesso specializzando, mi ha risposto: "signora, vede, la temperatura fuori è aumentata e suo padre sente il caldo più di noi!"; a questo punto pongo la mia domanda ad uno specialista del reparto e mi dice: "in effetti anch'io entrando in questa stanza sento caldo, domattina mando qualcuno a controllare l'aria condizionata". Il tecnico dell'aria condizionata non è mai arrivato perchè, come mi ha detto la caposala, il sistema è centralizzato. Ma questo non era necessario perchè mio padre non era un malato immaginario, lui stava male e accusava caldo e freddo perchè aveva una grave infezione in corso dovuta al non riuscito intervento. Mio padre è stato rioperato 14 giorni dopo. Il dottore che lo aveva in cura è riandato in ferie il giorno dopo la seconda operazione, tornando tre giorni dopo trovando mio padre in condizioni disperate (a causa del fatto che era stato lasciato nelle mani di persone che non sapevano come poterlo aiutare e che hanno sottovalutato la gravità del caso, somministrandogli medicinali che lo hanno indebolito ancora di più e provocandogli il blocco renale che gli è stato fatale) e ordinando il suo immediato trasferimento nel reparto di rianimazione dell'ospedale di Monopoli, dove mio padre è deceduto due giorni dopo.
Tutta questa brutta storia avviene nell'arco di un mese, fatto di sofferenze da parte di mio padre, della sua famiglia e dei suoi amici.
Abbiamo omesso tanti altri particolari assurdi, perchè i ricordi recenti sono troppo dolorosi e non abbiamo scritto i nomi dei dottori coinvolti, perchè il messaggio che vogliamo trasmettere è: I DOTTORI SUPERFICIALI, INERMI O INCOMPETENTI SI TROVANO OVUNQUE! L'UNICO MODO PER DIFENDERSI E' NON AVER MAI PAURA O TIMORE DI RICONOSCERNE L'INEFFICIENZA E DI FARGLIELA NOTARE FINO ALLO SFINIMENTO PER CERCARE DI AIUTARE E CAPIRE L'AMMALATO. ALLA FINE E' SOLO A NOI CHE RIMANE LA RABBIA ED IL RIMORSO DI NON AVER SFINITO I MEDICI AFFINCHE' SI OCCUPASSERO DEGNAMENTE DI LUI!

Patologia trattata
Neoplasia alla vescica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Dott. Intermite

Ho avuto la fortuna di conoscere il dott. Igino Intermite quando era ancora specializzando, perchè si prese carico della malattia di mio padre. Adesso anche da specialista continua a seguirlo, nonostante le sue condizioni precarie. Lo consiglio assolutamente.

Patologia trattata
Tumore della prostata.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

Intervento alla prostata

Per mio padre è stato un calvario. Sarebbe dovuta essere, per il Prof. Pagliarulo, un intervento alla prostata di routine; ma ha rischiato seriamente di morire. Adesso è in cura a Potenza.

Patologia trattata
alla prostata.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
5.0

Ottimo reparto

Il Dottor Alfonso Lorusso è ottimo su tutti i fronti, infonde serenità, professionalità e certezze. Non è poco. In questo reparto ho trovato competenza, cortesia e tanta professionalità. Un grazie infinito e meritatissimo per la sensibilità. Un reparto che funziona e meritevole sotto ogni punto di vista. Consiglio a tutti di mettersi nelle mani sapienti del Dottor Lorusso. Grazie di cuore.

Patologia trattata
Carcinoma della vescica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Soddisfazione per una brutta operazione

Sono stato operato il 04/02/2013 per una Neoplasia del pene.
Quando il 9 Gennaio 2013 il dr. Giocoli Nacci e il dr. Vitarelli mi illustrarono il mio male, il tipo di intervento e le conseguenze successive, ebbi un momento di sbandamento, però entrambi mi chiarirono subito che il mio tumore non possedeva la capacità infiltrante, no metastasi. Sono stato operato il 5.02.13 dal dr. Vitarelli e dalla dr.ssa Divenuto; sceso in sala operatoria verso le 15.00, sono risalito dopo le 20.00, compatibilmente con l'operazione stavo abbastanza bene. Sono stato ricoverato sino all'8 febbraio, ben assistito sia dai miei medici che dagli infermieri. Il reparto è ben gestito, complimenti al prof. Pagliarulo. Successivamente per un mese sono tornato in clinica per tre volte alla settimana per le medicazioni, fattemi sempre dai dottori Vitarelli e Di Venuto (sono stati i miei angeli custodi), che ringrazio veramente di cuore unitamente al Dr. Giocoli Nacci. L'ultima volta levatomi il catetere, che non sopportavo più, ho ripreso la mia vita normale, pian pianino ho imparato a gestire le minzioni. Il 9 Aprile ho fatto la Tac che mi ha completamente tranquillizzato, ho 72 anni, vediamo di arrivare agli 80, senza porre limiti alla Divina Provvidenza.

Patologia trattata
Carcinoma squamoso ben differenziato del pene.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Professionalità e gentilezza

Il mio ringraziamento è rivolto a tutta la equipe del prof. Pagliarulo, ma in particolare al dott. Vincenzo Pagliarulo che mi ha operato. Avevo il terrore dell'intervento perchè in famiglia non sono il primo con questa malattia. Mio padre venne operato nel 2002 per la stessa malattia (meglio non fare nomi) e dopo la sua vita è diventata un inferno. Purtroppo anche io avevo un PSA “ballerino”. Dopo la triste diagnosi, il dott. Pagliarulo ha eseguito una prostatectomia laparoscopica. Dico solo che la mattina dopo ero in piedi che passeggiavo. Avevo il terrore delle conseguenze ma ho ripreso la mia vita subito. Un GRAZIE sincero.

Patologia trattata
Tumore della prostata.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
2.0

Diffidate della TUMT

Doveva essere una passeggiata, questo mi fu detto dal medico, si ricovera sabato mattina e sarà dimesso il lunedì successivo. Effettivamente per il breve tempo trascorso presso il reparto è stata come una passeggiata. Di fatto, però, mi è accaduto di tutto. Personale infermieristico scocciato dal fatto che mi sarei sottoposto l'indomani, quindi la domenica, all'intervento di termoterapia denominato "TUMT". Infatti, questi ultimi durante l'intervento non hanno collaborato in nessun modo con il medico, anzi, per essere più preciso non sono mai entrati nella "stanza medicheria" dove sono stato sottoposto all'intervento. Quando parlo di "stanza medicheria", parlo di una stanza posta al centro di 2 corridoi comunicanti e facilmente percorribile da chiunque. Infatti, la scarsa igiene e la mancanza di sterilità dell'ambiente, hanno, probabilmente, ingenerato in me la nascita di infezioni con febbre alta, dovendo così intraprendere l'assunzione di vari tipi di antibiotici per circa 4 mesi. L'esito dell'intervento si è rivelato un fallimento, poichè dopo tutte le sofferenze patite, urinavo e urino peggio di prima dell'intervento. A questo punto mi sono rivolto ad un altro professionista, il quale purtroppo mi ha detto che se voglio risolvere il problema, devo sottopormi ad un altro intervento, con una tecnica diversa della già nominata "TUMT" che, sinceramente sconsiglio. Alla luce di quanto su esposto, sono preoccupato come paziente, poichè ancora oggi si verificano questi episodi dovuti a comportamenti negligenti di alcuni medici che non seguono i più elementari protocolli di pulizia ed igiene, nonchè quello di non comunicare al paziente tutto, dico tutto, quello che può accadere in seguito ad intervento come quello che mi ha visto protagonista. Spero che questa mia testimonianza possa servire ad altri pazienti, i quali, farebbero bene a documentarsi prima di accettare proposte d'intervento che possono sfociare in esperienze negative come quella che è capitata a me e a tanti altri che, per vari motivi, non lo fanno sapere.

Patologia trattata
Ipertrofia benigna della prostata - Termoterapia a microonde per via transuretrale (TUMT).
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
3.0

Ipertrofia prostatica

Abbiamo portato mio padre in reparto per effettuare la rimozione della prostata, e fin qui tutto bene, l'intervento è andato tutto bene e mio padre torna a casa. Innanzitutto ogni parola che si rivolgeva al professore costava oro e non era possibile contattarlo personalmente a telefono. Le visite inoltre si effettuano in ospedale, ma con un onorario da ambulatorio privato. Qualche mese dopo l'intervento, mio padre accusava bruciori alle vie urinarie e l'urinocultura risultava sempre positiva e tutto ciò che facevano i medici era dargli degli anti-infiammatori; ma le cose non si risolvevano. Inoltre non era mai possibile fare una conversazione tranquilla con il professore in quanto, mentre ci riceveva, camminava per i corridoi come se dovesse scappare da un insetto fastidioso, per cui non era possibile chiedergli veramente tutto ciò che ci faceva dubitare. Intanto i bruciori continuavano e noi abbiamo deciso di cambiare medico. Il nuovo medico ha diagnosticato un'infezione ai reni e la necessità di intervenire nuovamente, in quanto il canale da dove fuoriusciva l'urina si era occluso. Dopo questo nuovo intervento finalmente l'urinocultura è risultata negativa, anche se il canale si è nuovamente chiuso e ora attendiamo di fare una plastica per risolvere questo problema (che non sappiamo se sia causato dal tipo di tessuti di mio padre o dalla negligenza di qualche medico). Io sconsiglio questo dottore per la sua poca umanità, dico questo per la mia esperienza personale.

Patologia trattata
Ipertrofia prostatica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Eccellente professionalità di tutto il personale

Un reparto eccellente, diretto da un luminare che applica conoscenza della materia e tanta professionalità. E se c'è un buon capo, i collaboratori non possono essere da meno.
Complimenti.

Patologia trattata
Carcinoma della vescica.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Intervento ben riuscito

Il 13 giugno 2012 ho subíto un intervento al rene destro eseguito in laparoscopia.
Sono rimasta soddisfatta dell'equipe del prof. Pagliarulo ed in particolare dal dott. Lorusso.
Ho trovato un ambiente familiare nel quale ho riposto fiducia, sia grazie al dott. Lorusso, sia grazie al personale, sempre pronto e disponibile.

Patologia trattata
Angiomiolipoma renale.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

sentirsi tra amici!

Nel Luglio del 2007, a seguito di alcuni dolori, feci vari esami clinici che esclusero la presenza di calcoli renali.
Durante una visita ecografica eseguita dalla Dott.ssa Maria Abbinante presso il Centro Urologico del Policlinico di Bari, furono casualmente notati dei papillomi vescicali confermati dal Dott. Alfonso Lorusso.
Fui operato per la prima volta nell'Agosto 2004 dal Dott. Alfonso Lorusso con ottimi risultati e, per 5 anni, senza instillazioni di alcun tipo, tutto è proseguito per il meglio grazie anche all'attenzione del Dott. Ivan Martinez.

Purtroppo dopo 5 anni il problema si ripresentò e dall'esame istologico risultarono di tipo T1-G3 nell'anno 2009.

Tutto è sempre stato asintomatico sino al 2010, anno in cui per la prima volta ho avuto presenza di sangue nelle urine e dovetti eseguire un nuovo intervento di resezione tumorale.

Purtroppo la caratteristica dei tumori in vescica è di essere recidivi quindi, malgrado le instillazioni fatte col BCG, ho subìto la quarta operazione in data 3 Giugno 2001.
Dall'esame istologico risulta attualmente essere di tipo T2-G3 per cui m'è stata consigliata l'asportazione di vescica e prostata che avverrà entro il 15 Luglio 2001.

Personalmente ho piena fiducia nel Dott. Alfonso LORUSSO e nelle sue capacità quindi spero di potervi raccontare prossimamente una storia a lieto fine.

Inoltre ritengo d'essere ormai circondato da persone meravigliose, tra cui il Dott. Ivan Martinez, la Dott.ssa Lucia Divenuto, il Dott.Pagliarulo (figlio), l'anesesista e tante infermiere meravigliose come Graziana Del Carmelo, Rosa, ed altre di cui purtroppo non ricordo i nomi.
In breve è diventata una seconda famiglia che mi assiste, mi cura e mi tutela con umanità e solidarietà.

Quindi consiglio vivamente la struttura di Urologia capitanata dal Prof. Pagliarulo presso il Policlinico di Bari.

Un cordiale saluto a chi mi conosce... sperando di poter dare ulteriore conferma di quanto sopra scritto.

Roberto Claudio

Patologia trattata
Carcinoma in vescica di grado T2-G3.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
1.0

neoplasia vescicale infiltrante

Questa è la storia di una persona che è entrata in ospedale con le sue gambe e non ne è piu uscita. Mio padre è stato operato nel giro di un mese tre volte, la prima per cistectomia radicale con ureteroileocutaneostomia sec. Bricker, ma è andata male perchè si era distaccata un'uretera dalla derivazione urinaria. Così è stato operato una seconda volta per il confezionamento di Uretero- CutaneoStomia Bilaterale. Una settimana dopo è stato rioperato per la terza volta per una viscerolisi in erniazione di anse intestinali, dovuta alla perdita di urina verificate in seguito all'errore commesso nella prima operazione. Non è finita qui perchè è subentrata la febbre dovuta ad un'infezione per circa 20 giorni, dove i dottori insistevano a somministrargli una quantità industriale di antibiotici a largo spettro senza risultato; solo dopo la nostra insistenza è stata chiamata la consulenza infettivologica con la quale in due giorni è stata debellata. Dopo tutto questo sfido chiunque ad immaginare le condizioni in cui era ridotto mio padre, fino a quando mi hanno detto di portarlo via perchè non c'era più niente da fare. Con questo ho voluto solo far conoscere la nostra storia affinchè tutto questo non capiti ad altre persone.

Patologia trattata
neoplasia vescicale infiltrante - Cistectomia + ureterocutaneostomia.


Altri contenuti interessanti su QSalute