Cardiochirurgia Policlinico Bari

Cardiochirurgia Policlinico Bari

 
4.0 (28)
Scrivi Recensione
Il reparto di Cardiochirurgia dell'Ospedale Policlinico di Bari, situato in Piazza Giulio Cesare 11, ha come Direttore responsabile il Prof. Nicola Marraudino. Il reparto svolge attività di chirurgia riparativa e sostitutiva delle valvole cardiache, chirurgia coronarica anche a cuore battente, chirurgia di patologie dell'aorta, chirurgia di anomalie congenite, impianto endoprotesi aortiche e di trapianto di cuore. Eroga le proprie prestazioni in regime di ricovero, di Day Hospital (soprattutto per patologie valvolari, cardiopatie ischemiche, aneurismi aortici e cardiopatie congenite) ed ambulatoriale. Fanno parte dell'equipe dell'unità operativa i dirigenti medici Dott. Tommaso Acquaviva, Dott. Aalessando Bortone, Dott. Giuseppe Capone, Dott. Donato D'Agostino, Dott. Claudio De Pasquale, Dott. Corrado Fondacone, Dott. Giosuè Lionetti, Dott. Concetta Losito, Dott. Giovanni Tundo, Dott. Nicola Vitale.

Recensioni dei pazienti

28 recensioni

 
(17)
 
(4)
 
(1)
 
(6)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.0
 
4.0  (28)
 
4.0  (28)
 
4.1  (28)
 
3.7  (28)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

CHE DIO VI BENEDICA!!!

Un sentito e doveroso GRAZIE per avermi "salvato la vita", senza riportare ulteriori complicanze o lesioni, al personale medico ed infermieristico dei reparti di terapia intensiva e degenza cardiochirurgica del Padiglione ASCLEPIOS-POLICLINICO DI BARI, ed in particolare all'Equipe: Dr. Corrado Fondacone, Dr.ssa Concetta Losito, Dr.ssa F. Merlicco, dr. T. Loizzo, nonché al Dr. Giosuè Lionetti e agli altri medici che mi hanno dato conforto e assistenza durante la degenza post-operatoria.
Sono stata trasferita dal Pronto soccorso di Foggia, il 6 dicembre, in seguito alla diagnosi di dissezione dell'aorta, per un intervento " in emergenza al Policlinico di Bari.
Nel corso del lungo intervento di sostituzione dell'aorta ascendente secondo la tecnica di Bentall, con tubo valvolato meccanico 23-25, se ne sono resi necessari altri due, ovvero sostituzione della valvola aortica e bypass aorto-coronarico in VSA su coronaria destra (grazie ai quali è stato impedito il sopraggiungere di un infarto mortale).
Nonostante l'intervento subìto, permaneva un alto rischio di mortalità...
Cosa aggiungere, se non che il Signore mi ha concesso una grazia, servendosi della vostra competenza e professionalità.
CHE DIO VI BENEDICA.

Patologia trattata
Dissezione aorta ascendente.



Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

SOSTITUZIONE VALVOLA MITRALICA

Mia nonna, entrata nel Policlinico di Bari in ottima salute e in ottime condizioni per un intervento programmato, e quindi non urgente, eseguito da. Prof. Marraudino, dopo 22 giorni in ospedale è deceduta per cause non accertate, dato che nessuno ci ha spiegato le cause del decesso.

Patologia trattata
Sostituzione valvola mitralica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Intervento cardiochirurgico - Policlinico di Bari

Un ringraziamento sentito e doveroso a tutta l'equipe medica e infermieristica, nessuno escluso, del reparto di cardiochirurgia del Policlinico di Bari.
Paziente 75enne, sottoposto ad un delicato intervento di cardiochirurgia eseguito dal professor Milano, è stato assistito in maniera eccellente durante tutta la degenza.
In una situazione di vulnerabilità e fragilità in cui ci si ritrova durante il percorso operatorio, sentirsi assistiti in maniera professionale e amorevole è fondamentale e non scontato.
Per questo grazie a tutti voi e, in particolare, al Prof. Milano per aver ridato una nuova vita al cuore di Peppino.

Patologia trattata
3 by-pass aortocoronarici e sostituzione valvola aortica.

Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Prof. Milano numero 1 in assoluto

Un ringraziamento di vero cuore al miglior professore, il Prof. Aldo Milano, e a tutta l'equipe medica, al dott. Acquaviva in particolare e a tutti i collaboratori.

Patologia trattata
Sostituzione valvola aortica e mitrale.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
5.0

Operato il 22/05/2017

Sono angeli scesi sulla terra per salvare il prossimo. Il Dott. Giosuè Lionetti in primis è un uomo umile, una persona sensibile, un grandissimo chirurgo. Tutto lo staff di questo reparto merita la Lode per il lavoro che svolge. Vi voglio un sacco di Bene.

Patologia trattata
Bypass aortocoronarico.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Padiglione ASCLEPIOS policlinico Bari

Presso il reparto ho subìto l'intervento di chiusura di PFO mediante tecnica Noble-Stitch.
Grazie di cuore al prof. Bortone, al dott. Acquaviva, al dott. Scaringi ed alla dottoressa De Cillis.

Patologia trattata
PFO.
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

Esperienza catastrofica

Sono stato ricoverato per 3 giorni a seguito di forte cardiopalmo, che mi costringeva ogni notte a recarmi al pronto soccorso ed a dormire seduto nell'ultimo mese. Al terzo giorno di permanenza mi depilano la mattina per effettuare la chiusura del DIA nel pomeriggio alle 16.00.
Mi fanno un ultimo transesofageo alle 14.00 della durata di 10 minuti e l'ecografista mi dice che non c'è bisogno di operare; il cardiochirurgo mi dice che posso anche andare a correre. Mi dimettono dall'ospedale e dopo 3 giorni mi ricoverano d'urgenza all'Anthea hospital dove mi operano il giorno seguente per DIA severo.

Patologia trattata
DIA.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Riparazione valvola mitrale in minitoracotomia

Spesso si è convinti che le strutture ospedaliere locali non siano all'altezza delle situazioni e si incomincia a girare l'Italia e alcune volte anche l'estero per cercare professionalità che in realtà poi abbiamo in casa. È quanto successo a me. Ho 48 anni, prolasso della mitrale con insufficienza di grado severo. A febbraio 2016, dopo una ecografia transesofagea, il cardiologo mi indirizza direttamente al San Raffaele a Milano da un notissimo professore che, secondo il parere del cardiologo, era l'unico cardiochirurgo in grado di ripararmi la mitrale. Così inizio il mio viaggio della speranza. Mi incontro con il suddetto professore il quale mi garantisce che la mia valvola è riparabile, ma con un intervento tradizionale di sternotomia. La minitoracotomia, per la gravità del danno alla mia valvola, non è fattibile ed è rischiosa, perché non garantisce la buona riuscita della riparazione. Fisso allora l'intervento per il mese di aprile.
Tornato a Bari, per togliermi ogni dubbio, contatto il professore Paparella Domenico, nel reparto di cardiochirurgia del Policlinico di Bari, padiglione Asklepios, secondo piano. Il professor Paparella, dopo un breve colloquio e dopo aver visto il referto della ecografia transesofagea fatta a febbraio, mi garantisce che può operarmi tranquillamente in minitoracotomia e mi trasmette un grande senso di serenità e fiducia sulla riuscita dell'intervento. Lunedi 6 giugno vengo ricoverato in reparto, vengo sottoposto a tutti gli accertamenti necessari, e venerdi 10 giugno vengo operato dal professor Paparella. Dopo Un giorno trascorso in terapia intensiva senza alcun problema, vengo riportato in reparto e già lunedì 13 giugno sono in piedi e cammino da solo senza alcun sostegno. Il 16 giugno poi direttamente a casa!
Non credo ci sia altro da aggiungere: il prolasso non ce l'ho più, la riparazione è stata efficace ed efficiente, non ho più insufficienza e rigurgito residui, sto benissimo! E tutto questo grazie alla professionalità del professor Paparella, alla sua mano "magica" che ha riparato la mia valvola operando dal'esterno, senza rompermi lo sterno, con un intervento mini invasivo, allargandomi solo le costole per poter accedere con i ferri e raggiungere il cuore.
Grazie Professore, grazie di cuore per avermi risolto un problema che mi stava rendendo la vita difficile, nonostante la quasi assenza di sintomi. E grazie soprattutto per avermi operato con una tecnica innovativa che al San Raffaele non era stata proprio presa in considerazione per la difficoltà pratica.
Grazie.

Patologia trattata
Prolasso della valvola mitrale.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

2 Stent e 3 Bypass

Senza avere nessun sintomo, ma grazie alla attenta valutazione delle analisi cliniche, la Dr.ssa Gabriella BULZS mi ha fatto sottoporre, dopo scintigrafia da sforzo, a coronarografia.
Al Policlinico di Bari, reparto CARDIOLOGIA OSPEDALIERA, mi hanno inserito 2 stent coronarici che hanno migliorato ma non risolto la mia ischemia al cuore. Devo ringraziare il Dr .SIGNORE che con grande competenza ed in accordo con il Prof. PAPARELLA, hanno deciso la soluzione migliore per il mio caso. Il 19 novembre 2015, presso il reparto di CARDIOCHIRURGIA dell'ASCLEPIOS presso il Policlinico di Bari, sono stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico diretto dal bravissimo dr. PAPARELLA, che con 3 bypass ha ridato la funzionalità al mio cuore. Ed è proprio di cuore che ringrazio queste eccellenze che abbiamo al Policlinico di Bari con tutte le loro equipe. Grazie grazie grazie.

Patologia trattata
Ischemia.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Esperienza personale di ottobre

Non sono il tipo che generalmente si mette a dare "voti", ma l'esperienza che ho vissuto in ottobre mi ha fatto conoscere un mondo che a volte con molta superficialità viene criticato e denigrato. Si sa, sono sempre più bravi gli altri, specie se stanno a centinaia di Km. di distanza. Sono stato ricoverato nella clinica di cardiologia diretta dal prof. Favale per accertamenti cardiaci, dopo l'Eco e la coronarografia l'equipe medica che mi ha seguito, avendo riscontrato problemi alla valvola aortica, ha contattato il reparto di cardiochirurgia per un consulto. Il dott. Corrado Fondacone si è reso immediatamente disponibile e, verificata l'urgenza dell'intervento sulla valvola, dopo averne parlato con il sottoscritto, ha provveduto a farmi trasferire nel suddetto reparto. Tempo una settimana ho subìto l'intervento. Devo ringraziare l'equipe medica, il dott. Fondacone C., il dott. Vitale N. e il dott. Carrozzo A., che ha provveduto alla sostituzione valvolare aortica, il personale medico ed infermieristico che nei giorni precedenti e successivi mi ha assistito con professionalità e grande umanità. Quando le parole non servono basta un GRAZIE.
Nicola Accettura

Patologia trattata
Sostituzione valvolare aortica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Per il Dott. Giosuè Lionetti

Pochi giorni fa mio padre ha avuto un infarto ed è stato ricoverato prima presso il Reparto di Terapia Intensiva di Cardiologia Universitaria e poi presso la Cardiochirurgia del Policlinico di Bari. Presso la Cardiologia intensiva abbiamo avuto modo di interfacciarci con una persona eccezionale, il dott. Zanna, responsabile dell'UTIC, il quale sin da subito ha trattato nel migliore dei casi l'infarto di mio padre. I miglioramenti si sono visti immediatamente e nella settimana successiva mio padre è stato trasferito presso la Cardiochirurgia diretta dal Prof. De Luca Tupputi Schinosa. E qui devo fare i miei più vivi complimenti a tutto il reparto che è un'eccellenza per il nostro territorio. Professionalità e umanità gli ingredienti principali. Mio padre è stato sottoposto ad un delicato intervento per 3 bypass e "sistemazione" dell'aorta (non sono un medico). Dopo due notti di terapia intensiva, papà è stato trasferito in reparto dove è rimasto per ulteriori 7 giorni. Un'equipe straordinaria, in particolar modo il Dott. Giosuè Lionetti che ha operato mio padre con grande precisione, ma da evidenziare la professionalità del Prof. Bortone, Responsabile della Emodinamica e del Direttore De Luca. Ora mio padre è in riabilitazione post intervento e pare stia andando tutto per il meglio. Sentivo il bisogno di ringraziare pubblicamente i due reparti che si sono presi cura di mio padre con dedizione ed esperienza. Invito tutti ad affidarsi ai medici di questi reparti perché certamente tratteranno al meglio i vostri cari.

Patologia trattata
Infarto del miocardio, intervento 3 bypass e aorta.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Per il prof. Domenico Paparella

Accade, di essere nelle mani di altri, mentre il male incomincia ad assalirti, “altri” che amorevolmente ti soccorrono e si occupano di te.
Nel mio caso questo non è accaduto.
Una intera notte ed ancora delle ore al mattino per sapere da me stesso se chiuderla qui, senza rimpianti e senza rancore, o se impegnarsi ancora a credere in qualcuno che valga il dolore fisico da affrontare; già qualcuno …perché “qualcosa” non avrebbe avuto valore.
Non è stata scontata la risposta, ritornava puntualmente il pensiero di quel 31 agosto ….il voler credere in una entità assoluta.
La verità è che mi sono sentito in debito verso quella “ entità”, in debito di coraggio, di credibilità. Ore per maturare che un dolore fisico valeva pur sempre l’onore.
Inizia così una consapevole delega di se stessi ad altri.
Solo chi (?) mi conosce comprende quanto questa sia stata più sofferta del dolore fisico.
Ma io avevo deciso di continuare a credere in Lui.
Qui accade qualcosa di estremamente nuovo per me. Ora che sto provandoci, valuto che non necessariamente continuerò a vivere.
Ma sono tranquillo, Lui saprà che ci ho provato e se fin ora non ho sbagliato tutto, saprà anche che ci ho provato per Lui.
Tutto è nel conto, lo richiama anche una angelica ( veramente “ angelica”) addetta alla corsia degli operandi, quando mi comunica nell’imminenza dell’evento che i familiari devono ritirare gli effetti personali e portarli via. Poi se serviranno saranno avvertiti. Simpatica e soprattutto veritiera.
Sono i momenti che precedono un “ non essere”… può rimanere tale… va bene tutto…senza rimpianti.
Ora si vive una vita “delegata”.
Poi raccontano di te…di te come oggetto. Io non ci sono.
Ti raccontano di una persona fantastica che vive anche per me, che si cimenta nell’atavico duello fra vita e morte.
A sentire il racconto, che mi riporta all’origine della vita, a mia madre, al momento in cui sono nati Emanuele e Antonella, penso che questa persona abbia ricostruito l’origine della mia vita.
E’ molto impegnato, non so se riuscirò mai a rivederlo.
Io non ho vissuto i momenti che ha dedicato a farmi tornare alla vita, ho vissuto i momenti che ha dedicato a me dopo la sua opera, quando ero vivo.
Meravigliosamente simpatico efficace comunicativo , mi ha stupito lo stile sobrio, decisamente carismatico, proprio dei grandi che sanno esserlo per quello che sono e non per quello che fanno apparire.
I più potranno dire che in queste righe c’è troppa enfasi, che poi ogni giorno ci sono interventi di questo genere, che alla fine tutto è routine.
Per tutti sarà così, non per me.
Grazie prof. Paparella
Michele Pagone

Patologia trattata
4 bypass.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Cardiochirurgia Unità d'eccellenza

Mio padre Gianpietro Angelini 82enne è stato ricoverato a seguito di in grave infarto ed operato in elezione il 12 giugno dal bravissimo chirurgo dott. Giosuè Lionetti che, dopo un lungo e difficilissimo intervento (3 operazioni in una!) ad elevato rischio sopravvivenza anche nel post-operatorio, ha ridato a mio padre una nuova vita.
Cardiochirurgia del Policlinico di Bari si conferma l'eccellenza in Puglia e sud Italia per l'interventistica cardio-vascolare; migliorabile l'assistenza infermieristica.
Grazie Dott. Lionetti!

Patologia trattata
Sostituzione valvola aortica, protesi aortica, applicazione 2 by-pass.
Voto medio 
 
3.3
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Esperienza traumatizzante

Mia madre è deceduta durante l'intervento il 20 Maggio 2014. La situazione cardiaca, dopo trapianto di fegato, avvenuto 10 anni fa, si era aggravata. Necessitava di sostituzione aorta ascendente, valvola mitralica e due bypass. E' stata ricoverata NON in emergenza, ma solo per controlli di approfondimento, al fine di verificare se sussistevano le condizioni per sottoporla ad un intervento di quello spessore. Dopo neanche 5 giorni di ricovero, il professor De Luca Tupputi ha ritenuto di doverla operare. Margine di rischio che l'intervento non riuscisse era di un circa 30%, mentre la possibilità, a suo dire, che morisse di lì a tre mesi (un altro medico ci aveva detto un anno) era del 100%. Così il 20 Maggio mattina ho salutato mia madre senza sapere che non l'avrei più rivista e lei è andata via su quella barella convinta di risvegliarsi. Il mio grande rammarico è quello di aver creduto fiduciosa nell'eccellenza di questo reparto e non aver considerato altri centri forse più specializzati di questo. Un grandissimo dolore e una totale delusione.

Patologia trattata
Aorta ascendente, valvola mitralica, bypass.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

L'ottima professionalita è anche qui a Bari

La nostra Mamma Antonietta settantaseienne, è stata ricoverata e operata nel marzo 2014 tra la terza e la settimana; noi familiari eravamo davvero con il fiato sospeso, ma da parte loro - Medici, Infermieri, Ausiliari e Tecnici - la professionalità e praticità nel fare vivere questi momenti difficili è stata speciale.
Sicuramente consiglieremo la Cardiochirurgia del Policlinico di Bari a tutti.
Grazie a Tutta la Equipe ed in particolare al Professionista in tutti i sensi, che ha operato Mamma: il Dottor Giosuè Lionetti.
Grazie di Cuore da Tutta la Famiglia Laforgia - Cassano.

Patologia trattata
Sostituzione di due valvole e istallazione di un by pass.
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

Gli angeli del policlinico

Ringrazio tutta l'equipe che ha preso parte all'intervento, a partire dal Dott. Lionetti che mi ha operato e rimesso in sesto: devo molto a loro. Per una volta voglio spezzare una lancia a favore del bistrattato mondo degli infermieri (soprattutto quello al femminile): competenza, cortesia e grande umanità hanno contraddistinto le signore Santina, Simona e Pina, che sono state gli angeli che mia hanno reso questo leggero questo difficile momento.
Paolo Pistritto

Patologia trattata
By pass coronarico.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

GRAZIE DI CUORE!

Il 18 dicembre 2013 mia Madre ha avuto la sfortuna di avere un infarto. Contemporaneamente però, ha avuto la fortuna di essere assistita e curata prima al Pronto Soccorso, poi all'U.O. di Cardiologia ed infine all'U.O. di Cardiochirurgia del Policlinico di Bari. In tutte questi reparti la professionalità dei Medici è stata all'altezza della situazione e tutti, dico tutti, hanno dimostrato una grande competenza. Sono rimasto particolarmente colpito dal U.O. di Cardiochirurgia diretta dal Prof. De Luca Tupputi. Un reparto che rappresenta sicuramente un valore aggiunto per la Sanità pugliese, con stanze ed ambienti da telefilm americani e dove i malati vengono trattati con sapienza, accortezza e buona educazione. Infine, perché autore di un esemplare intervento d'urgenza a cuor battente, non posso non ricordare e ringraziare pubblicamente il Prof. Domenico Paparella. Un uomo buono che merita grandi soddisfazioni.

Patologia trattata
Intervento alla valvola aortica, mitralica e riparazione tricuspide.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Cardiochirurgia policlinico Bari

Sono appena tornata a casa con mia madre, che ha subìto la sostituzione di due valvole, aortica e mitralica, e riparazione della tricuspide. Della mia esperienza voglio solo ringraziare tutta la clinica del dott. prof. Luigi de Luca Tupputi Schinosa, sono stati degli angeli! La cardiochirurgia è una clinica eccellente, dove tutto il personale, nessuno escluso, si distingue per professionalità, serietà, umanità e bravura. Un ringraziamento a tutti di vero cuore, perchè voi sapete come trattarlo!!!

Patologia trattata
Sostituzione valvola aortica, mitralica e riparazione tricuspide.
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

Reparto Cardiochirurgia Policlinico Bari

NON OCCORRE ATTENDERE IL PARADISO PER VEDERE GLI ANGELI... QUI LI HO VISTI!!!
Mi chiamo Fonte e sono una donna di 43 anni, ho subìto un intervento chirurgico di sostituzione valvola aortica con riparazione valvola mitralica al Policlinico di Bari Reparto di Cardiochirurgia.
Quello che mi è capitato ha il sapore di un vero miracolo e non sono qui per raccontare l'accaduto, ma per riferire di una Equipe di ANGELI MERAVIGLIOSA e di ciò che ha fatto per me!
Il REPARTO DI CARDIOCHIRURGIA DEL POLICLINICO DI BARI è una famiglia piena di belle persone, le stesse che hanno avuto il coraggio di assumersi le proprie responsabilità, le stesse che non hanno mai negato l'evidenza, le stesse che vestono tanti volti,
ma rivelano una unica faccia... quella degli Angeli.
Sì sono Angeli, che mai ti lasciano andare perché troppo impegnati ad abbracciare la Tua Vita e quella di chi soffre, Angeli che non fanno delle parole un loro stile di vita, ma credono nel sentimento e nel cuore pur parlandone mai, ma dimostrandolo sempre.
Loro trovano sempre il tempo per le persone a cui tengono e non chiedono mai niente in cambio, non ti fanno sentire solo ed ai loro occhi non sei mai indifferente.
Infinita gratitudine al Prof. DE LUCA TUPPUTI SCHINOSA, che da dietro le quinte ha diretto la sua orchestra con preziosismo immenso, garantendo il buon esito del compito!
Angelo Meraviglioso e dalla sensibilità sconfinata è il Prof. D.co PAPARELLA, che in ogni suo intervento sa racchiudere nel cuore dei pazienti anche la preziosità del lavoro di squadra: il buon Dio benedica sempre le sue mani e lo preservi!
Infinita riconoscenza al Dott. Vito MARGARI che, nonostante la giovane età, ha mostrato Professionalità da veterano: il suo appoggio sempre al mio fianco in questo arduo percorso della mia vita è stato determinante!
Infinita riconoscenza al Dott. Pasquale CICALA che mi è rimasto accanto, come un padre fa per una figlia e per il suo enorme sostegno verso mio marito, quando col suo intercalare lo confortava dicendo: "NON DISPERARE S'AGGIUST"..., contributo unico!
Infinita riconoscenza al Prof. BORTONE, al Dott. PARADISO, al Dott. ACQUAVIVA, al Dott. RUBINO, al Dott. LIONETTI, alla Dr.ssa TRAVERSA, alla Dr.ssa VILLANI e alla Dott.ssa DE CILLIS e a tutta l'Equipe di emodinamica infermieristica che, da veri Angeli di razza, hanno protetto me e il dono della Vita con le loro ali!
Infinita gratitudine al Dott. DE PASQUALE, che con le sue visite mi ha sempre rasserenata e protetta! Grazie ai fisioterapisti CHIARA e CARLO, che armati di pazienza hanno mostrato doti
di grande professionalità. Amorevoli i Signori dell'accettazione GIANNI e CARMELA, che hanno pregato per me senza mai avermi conosciuta; grazie alla cordialità della Signora LUCIA, la mia ombra,che giorno dopo giorno mi ha trasmesso coraggio e determinazione. E un infinito grazie e tenero abbraccio a chi mi ha sopportata, dal Capo Sala Vito GAZZILLI persona dal Nobile Animo e dalla smisurata umanità, fino ad arrivare agli infermieri, incommensurabili, citando qualcuno per tutti, Antonio LICCIARDI, FLORIO Angela, LORUSSO Pietro, VENTOLA Giuseppe, LISCO Adele, PARADISO Mariella, PUGLIESE Isa, GESMUNDO Simona, MASTRO Sabina (e mi scuso se dimentico qualcuno), contraddistinti da un unico grande senso di professionalità che non ha eguali!!
Ringrazio per concludere Colei che mi ha illuminato, la mia Amica, il mio Angelo custode,senza la quale io sarei persa... grazie MICHELINA, Dr.ssa Michela ACQUAVIVA presso l’ospedale Dimiccoli di Barletta!
Mentre scrivo, alcune lacrime si adagiano lungo questo mio viso al pensiero di dovervi lasciare, ma sono lacrime di emozione dell'anima che dimostrano come ognuno di voi risiede dentro me oramai.. E' bello dopo il morire.. vivere ancora!!!
Grazie, ai miei ANGELI
FONTE SANTAMARIA

Patologia trattata
Sostituzione valvola aortica e riparazione valvola mitralica.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

La fine tragica di una persona adorabile

Mio padre, dopo un anno dall'intervento di by-pass eseguito brillantemente dal dottor Caparotti a Villa Bianca... Non so la causa che ha portato i punti di sutura ad infettarsi...
A luglio 2012 mio padre non si sentiva bene, era debilitato, aveva sempre prurito e non capivamo cosa lo causasse; dopo una serie di pronto soccorsi e visite private, nessuno riusciva a capire cosa stesse succedendo... Tramite il nostro medico curante siamo riuscite a farlo ricoverare alla Mater Dei, dove inizialmente ci dissero che poteva essere una malattia del sangue. Ma ci confermarono una melanotrofia delle ossa... non si capiva la ragione!!! Fino a quando mio padre, nella zona sternale ove c'era la ferita dell'intervento di bypass, al tatto sentiva un pungiglione, era un punto di sutura metallico scollato che, con il passare dei giorni, gli ha perforato la cute con fuoriuscita di pus. Abbiamo fatto quattro pronto soccorsi, uno al San Paolo e 3 al policlinico, e ci mandavano indietro con l'antibiotico dicendoci che dovevamo andare a Villa Bianca perchè l' era stato operato...
Ma quella clinica era chiusa per ristrutturazione delle sale operatorie (era agosto...).
Dopo tanta insistenza sono riuscita a farlo ricoverare al policlinico di Bari, dove la dottoressa è intervenuta riaprendo la ferita e togliendo i punti metallici. Ma sono intervenuti troppo tardi e nella maniera sbagliata... perchè dovevano andare in profondità sotto lo sterno... Così l'infezione ha intaccato i polmoni del mio papino, non respirava bene; poi è sttao intubato e portato in terapia intensiva, dove è morto dopo 4 giorni il 25/09/2012.

Patologia trattata
Infezione punti di sutura dopo intervento di by-pass.
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

Esperienza negativa 4 anni fa

La mia povera mamma Elena Colaprico ha perso la vita al policlinico di Bari nell'ottobre 2008: salvatasi dall'intervento all'aorta, hanno poi provveduto con uno scellerato intervento di chirurgia plastica al torace a provocarle una emorragia, con conseguente necrosi sfociata in setticemia.
Medici che per lunghi periodi non si presentavano a fare le medicazioni, senza che il responsabile del reparto di cardiochirurgia, dove l'ammalata era ricoverata, dicesse mezza parola per impedire questo e tutelare la paziente.
Quando il mio medico legale esaminò la cartella clinica, il commento immediato fu "malata abbandonata in un letto" ed era la stessa sensazione che avevo avuto io nei lunghi mesi di ricovero...

Patologia trattata
Aneurisma dell'aorta.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

A seguito infarto, installato triplice bypass

Il personale medico e paramedico è dotato di massima professionalità e, cosa che non guasta, di estrema sensibilità. Un ringraziamento a tutta l'equipe e uno in particolare al Dott. FONDACONE.
Antonio PIU

Patologia trattata
Infarto (impianto di triplice by pass coronarico).
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Acquaviva, De Cillis, Bortone: eccellenti!

Dopo aver subìto una operazione di CHIUSURA FORAME OVALE PERVIO, mi sono ricreduta su quello che pensavo del nostro policlinico di Bari: la differenza la fanno gli uomini! Ho avuto la fortuna di conoscere il Dott. Tommaso Acquaviva, cardiologo emodinamista, medico eccellente e umano che fa del suo lavoro una missione, la dott.ssa Emanuela De Cillis, di poche parole ma sa quello che fa, il prof. Alessandro Bortone; inoltre cito a parte la cordinatrice del reparto di emodinamica, la sigr.ra LUCIA, adorabile, disponibile e gentile. Insomma: ci sentivamo in buone mani! GRAZIE.
Il personale infermieristico è sempre con il sorriso e gentilezza, mi sembrava un sogno avendo gia' avuto altre esperienze aihme' in altri reparti, dove l'incompetenza e la male educazione la facevano da padrone. La mia esperienza e' stata positiva, spero che questo mio commento possa servire ad altri ad avere piu' fiducia. Grazie ancora a voi tutti. MARIELLA

Patologia trattata
CHIUSURA FORAME OVALE PERVIO (PFO).
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Esperienza negativa

mio padre è stato operato a maggio 2011 per aneurisma dell'aorta ascendente senza una adeguata preparazione all'intervento. Prima di allora non aveva accusato mai nessun sintomo, mentre durante l'intervento è partito un embolo che è arrivato dritto al cervello. Il dottor F.che ha eseguito l'intervento ha cercato in un primo momento di non dirci la verità', ma poi ha dovuto dirci realmente le cose. Mio padre è stato così' portato in terapia intensiva, dopo circa un mese è stato tracheotomizzato e sottoposto a peg; le sue condizioni erano davvero critiche. A Giugno hanno incominciato a tartassarci nel vero senso della parola, affinché mio padre fosse trasferito in un centro di riabilitazione. Dopo lunghe peripezie ad agosto siamo riusciti a trasferirlo. Mio padre è uscito dalla terapia intensiva pieno di piaghe da decubito, i dottori si sono rivelati insensibili e il dott. F. ci evitava sempre..
Mio padre è morto il 21 dicembre a soli 69 anni e a Natale ho pensato intensamente ai vari dottori felici con le loro famiglie e, soprattutto domani che è la festa del papa', spero ardentemente che si mettano una mano sulla coscienza affinché' facciano con professionalita' il proprio lavoro.

Patologia trattata
Aneurisma aorta ascendente.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Asportazione d'urgenza di coagulo atrio destro

operato d'urgenza nel febbraio 2011 al cuore per una rimozione di un coagulo di sangue, dopo veniamo a conoscenza dell'ipertensione polmonare che mi affliggerà per tutta la vita.
Grazie al Dott. Acquaviva, ora mio nuovo cardiologo di fiducia, al Chirurgo che mi ha operato, il Dott. Fondacone, al Dott. De Pasquale, alla Dott.ssa De Cillis (che tutt'ora mi segue in team con il mio cardiologo), al Dott. Margari, all'infermiera della terapia intensiva Cristiana che mi ha preparato e rassicurato, e all'infermiera Patrizia, la prima persona che mi ha rassicurato al mio risveglio e a TUTTA l'equipe della cardiochirurgia. Senza di voi, non sarei qui a ringraziarvi.
Ogni giorno che passa sto sempre meglio.
GRAZIE!
Alfredo

Patologia trattata
Asportazione d'urgenza di un coagulo nell'atrio destro e cura dell'ipertensione polmonare.
Voto medio 
 
3.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

Encomio/Ringraziamento al Prof. N. Marraudino

19 gennaio 2010 sottoposto a intervento chirurgico: Sostituzione dell'aorta ascendente con impianto di protesi tubulare Dacron n.28 e reimpianto della valvola aortica secondo la tecnica di Tirone David. Decalcificazione della cuspide valvolare aortica coronarica sinistra.
MOLTO SPESSO SI PARLA E TANTO DI ALCUNI CASI DI MALASANITà MA, DI TANTISSIMI CASI DI OTTIMA SANITà SE NE PARLA POCO O QUASI NIENTE. Oggi (19 gennaio 2011) ad un anno esatto dall'intervento a cui mi sono sottoposto, posso assicurare di avere superato brillantemente la fase post operatoria e di non accusare alcun disturbo, affaticamento o altro.
Preciso inoltre che ho smesso di fumare dal novembre del 2004 e che prima di tale data sono stato un accanito fumatore quindi, considerato che ho superato i 70 anni e gli interventi subìti (operato all'aorta addominale il mese di ottobre 2009), mi sento sufficientemente bene.

Patologia trattata
Aneurisma dell'aorta ascendente: sostituzione dell'aorta ascendente con impianto di protesi tubulare Dacron n.28 e reimpianto della valvola aortica secondo la tecnica di Tirone David. Decalcificazione della cuspide valvolare aortica coronarica sinistra.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Grazie a TUTTI VOI

Un grazie infinito e di tutto "CUORE" a tutto lo staff medico che mi ha assistito con tanta umanità e professionalità. Un pensiero particolare al dott. Paparella che mi ha operato e rassicurato prima dell'intervento e all'infermiera, che mi è stata vicina in terapia intensiva e di cui purtroppo non so il nome. E' solo grazie a loro che dopo 4 anni e 7 mesi ne posso scrivere.
Grazie ancora da Ruggiero Pistillo, Andria.

Patologia trattata
Anuloplastica valvola mitrale + tre bypass.
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

commento

mio padre, a soli 63 anni, qualche giorno dopo l'intervento (che sembrava riuscito tanto che era stata già decisa la data delle sue dimissioni), non si sa ne come ne perché ha avuto una rottura "spontanea" dell'aorta nel punto in cui era stato operato, con conseguente emorragia rivelatasi mortale.

Patologia trattata
Aneurisma aortico toracico.


Altri contenuti interessanti su QSalute