Centro prelievi Papa Giovanni XXIII Bergamo

Centro prelievi Papa Giovanni XXIII Bergamo

 
2.9 (8)
Scrivi Recensione
Il reparto Centro prelievi dell'Azienda Ospedaliera Papa Giovanni XXIII di Bergamo, situato in Piazza OMS 1, ha come Direttore la Dott.ssa Cristiana PASSERINI TOSI. Il reparto accetta richieste di analisi di laboratorio che verranno eseguite dal Dipartimento di Medicina di Laboratorio e dal Servizio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale. All'ingresso 38, posizionato sull'Hospital Street, si deve ritirare un ticket dall’erogatore esterno e si viene indirizzati, in base alle esigenze, all’accettazione, alla consegna dei campioni biologici o all’esecuzione del prelievo ematico in box per adulti, per bambini o per disabili. Sono previsti anche box e salette d’attesa per l’esecuzione di prelievi particolari, quali i tamponi cervico-vaginali per indagini microbiologiche o citologiche, l’esecuzione di agoaspirati, i prelievi in clinostatismo, i prelievi seriati.

Recensioni dei pazienti

8 recensioni

 
(1)
 
(1)
 
(2)
 
(4)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
2.9
 
3.0  (8)
 
2.5  (8)
 
4.1  (8)
 
1.9  (8)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
1.0

Coda prioritara prelievi

La dott.ssa Cristiana Passerini Tosi è il medico che non vuole garantire una via preferenziale per le donne gravide (perché secondo il medico la gravidanza non è una malattia, ed in questo sono perfettamente d'accordo) che devono effettuare le analisi del sangue. La dottoressa forse non comprende la fragilità delle donne gravide e di conseguenza non intende offrire ai cittadini un servizio più accogliente e di qualità. Un servizio in più, in particolare per chi si trova in particolari situazioni fisiche che non sempre permettono lunghe attese, come le gestanti di fronte a una burocrazia spesso difficile da alleggerire.
PS: a tutte le gravide, andate alla Gavazzeni!! Zero attesa e personale gentilissimo.

Patologia trattata
Analisi del sangue.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
1.0

3 ore per un prelievo di sangue!

Assurdo che per eseguire un prelievo del sangue di debbano perdere oltre 3 ore del proprio tempo.. Eh già, ma tanto chi opera in ospedale deve comunque tirare sera (non tutti grazie a Dio) e di chi attende.. chissenefrega!! Non lamentiamoci dei disservizi sanitari quando non funzionano, perché possono peggiorare!

Patologia trattata
Esami del sangue.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Professionalità e cortesia

Desidero ringraziare il personale del centro prelievi per la professionalità e l'efficienza dimostratami in occasione di un prelievo del sangue. In particolare segnalo la disponibilità e cortesia della Sig.ra Margherita Trabucco, allo sportello di accoglienza, e la professionalità dell'infermiera che mi ha effettuato il prelievo ematico, trovandomi subito la vena ( in altre strutture in passato mi hanno bucato più volte prima di riuscirci!). Non è facile per il personale gestire quotidianamente un afflusso cosi' numeroso di pazienti con attenzione alle loro esigenze e rispettando tempi di attesa accettabili.

Patologia trattata
Prelievo ematico ed esame urine di routine.

Voto medio 
 
3.8
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

Un grazie

Un ringraziamento per la disponibilità, in particolar modo della Sig.ra Rosi, allo sportello accettazione prelievi per avermi dato la possibilità di risolve in maniera celere un piccolo disguido.

Patologia trattata
Prelievi.
Voto medio 
 
2.8
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Prelievi in gravidanza

Centro prelievi: nel 2015 (quasi) il nuovo ospedale non ha la corsia preferenziale per le donne in gravidanza.. Triste... In più nel generale, oltre ad assomigliare ad un centro commerciale, non è per nulla organizzato.

Patologia trattata
Prelievi.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Trattati come macchine non come persone

Il mio "medico" o pseudo tale di base, per degli esami genetici non ha scritto sull'impegnativa esami generici, ma nonostante questi esami fossero stati prescritti da uno specialista della loro stessa struttura, quindi facilmente reperibile e con facilità di ottenere il nulla osta per gli esami, io mi sono sentito rispondere "torni dal suo medico di base e faccia cambiare la ricetta". Io solitamente in ambito lavorativo sono sempre a contatto con persone, con le quali si può parlare, discutere, ragionare e perché no, trovare una soluzione ed un compromesso, ma questa volta mi sono sentito trattato come una macchina, un oggetto. La legge è così e non possiamo fare diversamente. Applicassero tutte le leggi e procedure in questo modo, poveri malati... anche se stai per morire loro devono avere le carte giuste!!!!!

Patologia trattata
Prelievo genetico per infertilità.
Voto medio 
 
3.3
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

Corsia preferenziale per gravide

Trovo molto ingiusto e spiacevole che non sia prevista una corsia agevolata per le donne in stato interessante. Visti i tempi di attesa che variano da 1 a 2 ore in spazi affollati e molto caldi, le signore gravide rischiano di sentirsi male, e lo dico per esperienza personale. Il grado di civiltà di un Paese si misura da queste cose che non sono dettagli. Nei grandi supermercati l'obiettivo è stato raggiunto. Non capisco come il centro prelievi di un Ospedale ad alta specializzazione non abbia la stessa attenzione.

Patologia trattata
Nessuna patologia, solo gravidanza.
Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

ESAMI SANGUE

NON E' POSSIBILE CHE PER FARE UN ESAME DEL SANGUE QUALCUNO ABBIA AVUTO LA BRILLANTE IDEA DI:
1) FARTI PASSARE PRIMA DA UNO SPORTELLO PER PRENDERE APPUNTAMENTO 2) FARTI PASSARE AD ALTRO ALTRO SPORTELLO PER PRENDERE LA PROVETTA 3) FARTI RITORNARE E FARE L'ESAME 4) FARTI RITORNARE PER RITIRARLO.
E CHE PARAPIGLIA ALL'INGRESSO CON LA STORIA DELLA CONSEGNA DELLE PROVETTE... MA NON SI USA PIù NEMMENO IN PARAGUAY!!!!!
IN TANTISSIMI OSPEDALI DELLA LOMBARDIA FUNZIONA COSì:
QUANDO IL MEDICO DI BASE PRESCRIVE UN PRELIEVO, E' GIA' IN CONTATTO CON L'OSPEDALE ED ATTRAVERSO UN CODICE - A SECONDA DEGLI ESAMI RICHIESTI - ESCE GIA' STAMPATO SULLA RICETTA CHE TIPO DI CONTENITORE DEVE USARE IL PAZIENTE.

QUINDI SI VA IN FARMACIA A COMPRARE LA PROVETTA INDICATA.
SI VA DIRETTAMENTE ALL'OSPEDALE. SI PRENDE IL NUMERO PER FARE LA CODA.
SI VA ALLO SPORTELLO. SI FA TUTTO LI': IN UNA VOLTA PRENOTO, PAGO - ENTRO A FARE L'ESAME - E CONSEGNO LA PROVETTA ALL'INFERMIERA.
SI RITIRANO GLI ESAMI ALL'ENTRATA DELL'OSPEDALE O TRAMITE E-MAIL.
QUINDI SI PASSA UNA (DICO UNA SOLA VOLTA NEL REPARTO PRELIEVI)
AGGIORNATEVI!!!!!!!!! OSPEDALE NUOVO - SISTEMA VECCHIO.

UN GRAZIE AGLI INFERMIERI CHE SONO SEMPRE GENTILI (E ANCHE BRAVI).

Patologia trattata
PRELIEVO.


Altri contenuti interessanti su QSalute