Ginecologia Ospedale Bassano

Ginecologia Ospedale Bassano

 
4.0 (22)
Scrivi Recensione
Il reparto di Ostetricia e ginecologia dell'Ospedale San Bassiano di Bassano del Grappa in provincia di Vicenza, situato in Via dei Lotti 40, ha come Direttore il Dott. Yoram Jacob Meir. Il reparto si occupa in ambito ostetrico di parti, complicazioni della gravidanza e malattie in gravidanza, accertamenti prenatali incluse amniocentesi, villocentesi e funicolocentesi, indagini ecografiche e flussimetriche, nonchè corsi di preparazione al parto. In ambito ginecologico si occupa delle malattie genitali della donna, come problemi ormonali, infezioni, emorragie, malformazioni, tumori benigni e maligni, di problemi di prolasso genitale e di uroginecologia, di eseguire esami di prevenzione tumorale (colposcopia, pap-test, biopsie e prelievi batteriologici. Al reparto afferiscono inoltre i seguenti ambulatori: isteroscopia, sonoisterografia, ecografia transvaginale, isterosalpingografia, infertilità (escluse la tecniche di riproduzione assistita) e per la menopausa. Nell'Ospedale San Bassiano è inoltre possibile partorire in analgesia 24 ore su 24. Dirigenti medici: Dr.ssa Cavalli Giorgia, Dr.ssa Ciardo Claudia, Dr. Cocco Andrea, Dr.ssa Colangelo Enrica Concetta, Dr.ssa De Oronzo Maria Antonietta, Dr. Fiorese Mauro, Dr.ssa Gazzola Stefania, Dr.ssa Giacomazzo Barbara, Dr.ssa Lanza Paola, Dr. Mammana Giovanni, Dr. Mangano Maria Concetta, Dr.ssa Perin Daniela, Dr. Sorrentino Felice, Dr. Stabile Guglielmo, Dr. Trevisan Ruggero, Dr.ssa Tumbarello Maria Cristina, Dr.ssa Turrisi Antonella.

Recensioni dei pazienti

22 recensioni

 
(11)
 
(4)
 
(3)
 
(4)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.0
 
3.8  (22)
 
3.8  (22)
 
4.5  (22)
 
3.8  (22)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
3.8
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

Ostetriche bravissime

Ho partorito 5 mesi fa un maschietto, mi son trovata benissimo con dottori, infermiere e ostetriche, in particolar modo mi congratulo con l’ostetrica Anna Citton e Giovanna la caposala.
Purtroppo non ho lo stesso parere riguardo il nido, puericultrici maleducate, senza pazienza e con poca voglia di fare, in particolare quelle con più anni di esperienza.

Patologia trattata
Parto naturale.



Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Bellissimo reparto

Ho partorito 5 mesi fa il mio secondo bimbo e precedentemente sono stata ricoverata per qualche giorno in questo reparto, che conoscevo giá bene dalla gravidanza precedente. Che dire? Io ho trovato solo persone straordinarie, quasi mi mancano i giorni trascorsi lí.
Un ringraziamento speciale al primario, alle mitiche dottoresse dr.ssa Mangano e dr.ssa Tumbarello... e poi le bravissime dr.ssa Ciardo (che purtroppo si è trasferita), dr.ssa Perin, dr.ssa Cavalli e dr.ssa Lanza, al dott. Cocco che mi ha messo i punti in sala parto ed è passato a trovarmi anche il giorno dopo, avendo saputo che il mio bambino era stato trasferito in TIN; alla dolcissima ostetrica Letizia Tinaglia che mi ha seguita per tutto il travaglio, fermandosi anche oltre il suo turno... e poi l'ostetrica Lucia Palomba, che mi ha seguita nell'ultima faticosa ora di travaglio e mi ha poi accompagnata di notte su in TIN. Le infermiere e le operatrici con me sono sempre state straordinarie, e mi dispiace leggere certi commenti sotto. Infine, come non citare la capo ostetrica Giovanna? la migliore in assoluto!

Patologia trattata
Parto indotto.
Voto medio 
 
3.3
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
4.0

Sconsigliato in caso si desideri analgesia

Alcune ostetriche di questo reparto sono a mio avviso delle cultrici esagerate del parto naturale. Ai corsi pre-parto l'ospedale, in caso di richiesta della partoriente, si dichiara disponibile ad eseguire la peridurale, ma quando la si richiede durante il travaglio (anche a seguito di complicazioni) le ostetriche fanno praticamente di tutto per non chiamare l'anestesista. Nel mio caso l'anestesista (chiamato dopo l'intervento della ginecologa) si dimostra invece disponibile e gentile.
Nulla da dire contro i ginecologi, nel mio caso la dottoressa De Oronzo: gentile, competente e disponibile.
Alcune ostetriche inoltre hanno un atteggiamento irrispettoso, sgarbato ed in alcuni casi addirittura derisorio nei confronti delle partorienti in travaglio, tendono a minimizzarne il dolore in modo eccessivo. Personalmente in alcuni momenti mi sono sentita in un ambiente misogino, e lo dico con dispiacere in quanto seguita esclusivamente da donne...
Proporrei alla direzione del reparto un corso per insegnare le basi di comportamento verso le pazienti ad alcune ostetriche; nel caso non funzionasse, consiglio a queste ultime di cambiare professione, cercandone una che dia modo di avere a che fare il meno possibile con gli esseri umani, soprattutto con le donne.

Patologia trattata
Parto cesareo d'urgenza.



Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

OSTETRICIA OTTIMA

La settimana scorsa ho avuto un parto cesareo programmato.
Volevo ringraziare il dr. Cocco e il dr. Stefano per l'intervento riuscito molto bene e per aver accettato la richiesta di chiudere la ferita con punti intradermici, e un grazie all'intera equipe li presente a tranquillizzarmi.
Unica cosa che mi è dispiaciuta è quando il mio piccolo mi è stato fatto vedere solo per 10 secondi e portato subito in patologia neonatale, dove ho potuto vederlo solo il giorno dopo, nonostante non avesse avuto problemi respiratori.
Volevo fare i complimenti allo staff delle infermiere ed ostetriche, molto brave disponibili e competenti.
Un ringraziamento anche al primario, sempre molto disponibile ed interessato alla mia salute e a quella del bimbo.
Un ultimo ringraziamento speciale ad Alessandra, l'infermiera più brava di tutte.

Patologia trattata
Parto cesareo.
Voto medio 
 
3.8
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Infermiere da rivalutare

Sono ricoverata da una settimana in questo reparto, per capire il prossimo passo dovrò soggiornare per un'altra ancora.
Dott. Meir, dott.ssa Lanza, dott. Mannana: li ho trovati molto competenti, gentili e disponibili.
Credo che il giro mattutino sia di dovere per i dottori e di diritto per i pazienti che devono sapere ciò che sta accadendo o accadrà. Purtroppo questa mattina sono stata saltata, cioè sono stata l'unica paziente a non aver avuto la possibilità di parlare con il medico e non ho potuto fare delle domande per avere una risposta ai miei dubbi per il bene mio e del mio bambino.
Le ostetriche sono molto gentili e competenti altrettanto.
Le infermiere sono un disastro. Sono stata trattata benissimo da 3/4 infermiere, ma le altre non hanno proprio rispetto. Hanno dei modi scortesi nel comunicare con le pazienti, e devono capire che chi soggiorna in ospedale non è per farsi una vacanza, ma perché ha un problema e soffre a non poter stare a casa, quindi rispetto per rispetto perché sarebbe più gradevole soggiornare in un ambiente tranquillo che in un ambiente che provoca solo nervosismo.
Ci dovrebbe essere forse più comunicazione tra dottori e infermiere e soprattutto far capire alle infermiere che non sono dottoresse. Perché io avrei dovuto fare riposo, ma il primario stesso e tutti gli altri dottori mi hanno esplicitamente concesso di poter camminare nel reparto, ma se dovevo girare per l'ospedale lo dovevo fare in carrozzina ed accompagnata: allora spiegatemi perché le infermiere mi hanno detto, tra l'altro con toni abbastanza forti, che io potevo solo alzarmi per andare in bagno.. mi sono sentita presa in giro.

Una ultima cosa vergognosa per la quale c'è assolutamente bisogno di prendere provvedimenti, è che le infermiere che fanno i turni di notte devono ricordarsi che c'é chi in ospedale non riesce a dormire, o non riesce ad addormentarsi entro le 22.30, e che le porte delle stanze sono aperte.. per cui si sentono tutti i loro pettegolezzi sulle pazienti. È stato bruttissimo dover sentire due notti di fila le infermiere prendere in giro le degenti della mia stanza soprattutto. Una cosa vergognosa.

Patologia trattata
Gravidanza.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Laparotomia

Devo ringraziare il mio ginecologo dottore Andrea Cocco, un grande in tutti i sensi, e con lui il primario dottore Yoram Jacob Meir e Giovanni Mammana per la competenza nello svolgere il mio intervento. Non da meno tutto lo staff della ginecologia, personale umano e disponibile. Grazie, grazie di tutto.

Patologia trattata
Ginecologica.
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
2.0

Da dimenticare

Riassumo la mia esperienza presso il reparto di ostetricia ginecologia di Bassano del Grappa con poche parole: da dimenticare.
Non voglio offendere nessuno, ma consiglio di seguire un corso di educazione ed umanità. Con quest'ultima dote si va ovunque e chi la possiede veramente comunica la propria vera competenza nel lavoro.
Mi dispiace molto scrivere questo, ma io ho avuto un'esperienza negativa. Bisogna avere rispetto del paziente, è ricoverato in ospedale per qualcosa di doloroso e non per fare una vacanza...

Patologia trattata
Aborto. Raschiamento.
Voto medio 
 
3.3
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

Troppa insistenza per il parto naturale

Dopo quasi 24 ore in sala travaglio, la placenta non ancora rotta e la testa del bimbo un po' storta, ancora insistono a non voler fare il cesareo. Nessuno ci ha proposto l'epidurale. Complimenti all'ostetrica Michela per la sua sensibilità. Ma non ai metodi dei medici, che non hanno nessuna sensibilità nei confronti delle donne. Il bimbo è nato cianotico e con i testicoli che sembravano due arance. La mamma quasi da rianimare con tanto di episiotomia (pratica che sembra sconsigliata dalle linee guida internazionali). Cosa aspettavano? Da sconsigliare per la gravidanza..

Patologia trattata
Parto fisiologico con alcune complicanze.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ottimo reparto

In qualità di paziente del reparto di ginecologia dell'ospedale San Bassiano di Bassano del Grappa, desidero esprimere il mio ringraziamento al primario Meir per la sua grande professionalità, alla sua equipe, in particolare alla Dott.ssa Lanza per la sua rasserenante disponibilità, al Dott. Cocco, all'infermiera Federica e all'operatrice socio sanitaria Roberta per la loro umana cordialità. È stata un'esperienza positiva, in un reparto con professionisti che mi sento vivamente di raccomandare.

Patologia trattata
Fibromatosi uterina.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ottima equipe

Io posso solo parlare bene di questo reparto e dei suoi medici, che mi hanno ridato la vita; è merito loro se oggi posso vedere sorridere la mia bambina. Lla mia è stata una normalissima gravidanza, con regolare parto. Il problema è stata una forte emorragia post partum a cui ha fatto seguito un'operazione d'urgenza con parecchie trasfusioni. L'indomani mi sono svegliata in rianimazione con di fianco il mio ginecologo (preciso che non era di turno, ma ha voluto esserci quando mi hanno stubata e svegliata), dott. Tinelli, persona umana e sempre presente (il giorno del parto non lavorava, eppure è stato sempre in comunicazione con il ginecologo di turno e ha accelerato i tempi per avere l'epidurale).
L'unica lamentela va alla dottoressa Giacomazzo, la quale era nello staff che mi ha operata, ma mai una volta in dieci giorni è passata a vedere come stavo (preciso che tutti gli altri medici sono passati a salutarmi e vedere come stavo). Comunque niente da dire, il suo lavoro evidentemente l'ha fatto egregiamente se oggi sono qui a scrivere, ma l'educazione è un'altra cosa (visto che non salutava nemmeno quando le si rivolgeva un "buongiorno" lungo i corridoi del reparto).
Ottimo lo staff infermieristico, tutti fantastici (devo dirlo anche della rianimazione); hanno concesso a mio marito e ai miei parenti orari di visite molto elastici visto che avevo bisogno di costante monitoraggio, soprattutto i primi giorni.
Fantastico il primario, molto delicato e disponibile.
Le ostetriche sono state fantastiche, in particolare Anna è stata di una dolcezza incredibile ed è sempre stata premurosa. Solo una delle giovani ostetriche è stata sempre maleducata nei miei confronti, ma preferisco non nominarla visto che si tratta di una mosca bianca all'interno del reparto.
Mi sento di consigliare questo ospedale, se avessi partorito in un ospedale poco attrezzato e più piccolo probabilmente non ce l'avrei fatta. Sono sempre stata seguita dignitosamente.

Patologia trattata
Emorragia post partum.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Ottimo reparto

Ho partorito al San Bassiano la settimana scorsa e mi sono trovata molto bene.
Tutto il personale si è mostrato molto gentile e competente, in particolar modo l'ostetrica Lucia Palomba, che mi ha seguita ed aiutata con pazienza per tutto il lungo travaglio e parto, proponendo metodi il più naturali possibili per alleviare i dolori.
Le stanze sono spaziose da 2-3 letti, gli orari di visita molto flessibili specie per i papà, l'intero reparto e' molto pulito.
Unico neo: le stanze travaglio vicino alla sala parto sono due e, se sfortunatamente sono occupate, si viene momentaneamente dirottate in altre stanze che si trovano in mezzo al reparto.

Patologia trattata
Parto naturale.
Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
2.0

Esperienze negative

Purtroppo io ho avuto solo esperienze negative presso il reparto :(

Patologia trattata
2 parti, 1 gravidanza extrauterina, 1 parto con bimbo morto a 22 settimane, 1 conizzazione per CIN 3, 2 aborti.
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Manca rispetto per chi soffre

La mia esperienza e' stata positiva in parte. Ho dovuto subire un parto indotto per feto morto. Non posso lamentarmi per niente delle infermiere e neanche dei dottori a livello della competenza. Le infermiere del reparto ginecologia sono degli angeli.. umane.. disponibili.. gentili.. Il mio problema e' stato il dopo. E' mancata la comunicazione tra loro, fanno tutto per prassi.. il paziente non viene informato a dovere dai dottori o, se viene informato, come nel mio caso, in maniera errata. Due ore prima di partorire mi hanno chiesto se volevo portare a casa (al cimitero) il mio bambino e ho detto sì! Ho firmato tutte le carte necessarie nelle condizioni disperate di una mamma che ha appena saputo che il cuore del suo bambino non batteva più. Da qua sono stata seguita egregiamente da quegli angeli delle infermiere, parlando.. rassicurandomi che avrei potuto vedere, stringere tra le mie braccia il mio piccolo. E cosi' e' successo. Dopo averlo partorito ho potuto vederlo, coccolarlo. Poi le infermiere si sono preoccupate di pulirlo, sistemarlo in una posizione dolcissima come dormisse accompagnato da un rosario che portavo al polso che l'avrebbe dovuto seguire nel suo percorso. I dottori a cui domandavo che esami gli avrebbero dovuto fare, hanno sempre detto niente di invasivo.. non serviva. Avevo appena fatto l'ecografia morfologica e andava tutto bene, l'amniocentesi e anche quella ok. Il motivo quindi non si sapeva. Qui arriviamo al mio dramma... Mi e' stato riconsegnato come spazzatura, in maniera indecente, dopo avergli fatto degli esami. Arrivata all'obitorio, e preciso dopo varie telefonate mie per capire perche' passava troppo tempo (dai giorni che mi avevano detto), abbiamo trovato un corpicino straziato, gettato dentro la bara, a testa in giu' con tutto quel poco rimasto che usciva.. senza il suo rosario, non aggiungo altri dettagli per decenza a chi legge. Tutto cio' senza essere avvisata da nessuno. Nei miei giorni di degenza, voglio ricordarvi che mi era stato detto che non gli avrebbero fatto praticamente nulla.. forse un esamino al piede. Altro sarebbe stato inutile, tanto non avrei mai saputo la causa della morte e io ero pienamente d'accordo fosse lasciato in pace. Risultato.. e' morto due volte. Non hanno avuto nessun amore per quel corpicino e per la sofferenza di una mamma gia' provata dal dolore della perdita. Non deve succedere più a nessun'altra mamma e se vengono fatti degli esami su un corpicino, dev'essere come minimo ricomposto e presentato ai genitori e ai fratellini con dignita'. Chiedo ai dottori piu' amore, piu' comunicazione con i genitori, piu' comunicazione tra di voi per evitare che possano accadere nuovamente questi errori; noi non siamo numeri, siamo persone umane con un cuore che soffrono per i vostri comportamenti.

Patologia trattata
Aborto alla 22° settimana e 5 giorni per feto morto.
Voto medio 
 
3.3
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

Isteroscopia

Salve, avevo una prenotazione per un'isteroscopia diagnostica presso l'ospedale di Bassano del Grappa. L'esame purtroppo è stato molto doloroso. Non me lo aspettavo perchè due anni fa lo stesso esame eseguito a Padova non mi aveva provocato dolore, ma solo fastidio.
Dico questo per far capire che sono andata in ambulatorio consapevole delle modalità di esecuzione. La dott.ssa Giacomazzo, che ha eseguito l'esame, non mi ha per nulla messa a mio agio, anzi, durante le manovre di esecuzione avevo dei brutti crampi e lei con tono di voce duro mi ha detto "non si trova in palestra a rassodare glutei e addominali, quindi rilassi i muscoli". Certe "uscite" in situazioni simili a queste dovrebbero essere evitate perchè il paziente in quel momento è la parte "debole" e ciò richiederebbe maggiore empatia e comprensione. Non ero certo lì per creare problemi. L'esame non è stato completato a causa dei dolori. Per problemi personali ho avuto esperienze in sanità e ho capito che l'umanità di un sanitario lo aiuta a vedere laddove la scienza non arriva, la durezza irrigidisce solo i propri schemi.

Patologia trattata
Sospetto polipo.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Ottimo reparto

E' veramente un reparto straordinario.. io sono stata benissimo, sono tutti gentili e ti danno la sensazione di essere a casa.. Ho avuto un intervento 2 settimane fa e avevo tanta paura di farlo, ma per fortuna ho trovato il Dottore Giovanni Mammana e con lui mi sono sentita in mani sicure, per me è un Angelo! Infatti ho scelto che sia lui il mio ginecologo, ma ancora prima dell'intervento... E' una persona meravigliosa! Grazie dott. Giovanni...

Patologia trattata
Cisti ovarica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Un reparto da consigliare

Ho a che fare con il reparto di ginecologia del San Bassiano ormai da molti anni... a causa di alcuni miei problemi ginecologici. Frequento abitualmente questo reparto. In un anno ho avuto due aborti e devo dire che la professionalità di quasi tutti i medici e delle infermiere e' ottima! Sono sempre stata seguita con molta cura e soprattutto con molto pazienza.
Ho avuto un intervento in laparoscopia anche la settimana scorsa, e anche in questa occasione mi sono sentita come a casa. Il primario e' una splendida persona... ti conforta e rassicura in ogni momento...
Per ultimo, e non meno importante per me, e' il dott. Tinelli. È solo per merito suo se, dopo anni di incertezze su una diagnosi precisa riguardo alla mia situazione, siamo riusciti a vederci chiaro e finalmente capire quale fosse il mio problema. Posso contare sempre su di lui, e in qualsiasi ora del giorno io abbia bisogno, lui c'è!
Per tutti questi motivi mi sento di consigliare vivamente questo reparto.
E' vero che come spesso si dice, "e' bravo chi indovina", ma io mi limito a riportare solo la mia esperienza, che per il momento e' più che ottima.

Patologia trattata
Aborto spontaneo ricorrente; laparoscopia ginecologica.
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
3.0

Posso parlarne solo bene

Sono capitata in questo sito per caso e, non sapendone l'esistenza, lo trovo davvero utile per noi utenti... Sono stata ricoverata al reparto di ostetricia per un aborto alla diciassettesima settimana di gravidanza. Con l'ecografia si son accorti che avevo una mole placentare; l'ecografia è stata effettuata dal dottor Trevisan, dottore schietto che non usa tanti giri di parole, per me è stato fantastico. Parlando con altre donne non si son trovate bene invece perchè, a volte, cerca di sdrammatizzare con battute, che qualcuno in momenti così delicati ha ritenuto poche adatte. A me invece ha ispirato subito fiducia e competenza spiegandomi che cosa mi sarebbe accaduto in quella giornata, cioè che prima mi avrebbe indotto il travaglio con le candelette e poi il raschiamento.. spiegando anche che cos'è la mole placentare. Poi è avvenuto il cambio turno e il dottore presente era Mammana... per me un angelo!!! Appena è avvenuta l'espulsione, ha dovuto farmi un raschiamento d'urgenza perchè la ”maledetta placenta” aveva prodotto vescicole ed è partita una emorragia; ha dovuto fare il raschiamento con l'ecografo ed infatti è durato parecchio! Mi ha spiegato tutto con competenza e dolcezza... con lui mi son sentita in mani sicure! Devo dire che anche l'infermiera che mi ha seguita è stata fantastica, dolce e rassicurante! Nei giorni seguenti mi son resa conto che son stata davvero fortunata ad essere stata seguita da Trevisan e Mammana, perchè non tutti mi hanno dato la stessa sensazione di sicurezza e fiducia, anche perchè la mole placentare è abbastanza rara. Sono anche convinta che ognuno di noi in certi momenti abbia il suo medico ideale per come si approccia... Di due cose son sicura: il dottore Mammana è stato competente in sala operatoria e spero che segua pazienti anche privatamente, perchè per la mia prossima gravidanza voglio lui come ginecologo!

Patologia trattata
Aborto 17° settimana con mola vescicolare. Raschiamento.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Gradimento

Devo dire che, non avendo problemi gravi ma soltanto di controllo di un fibroma, non ho lamentele da riferire. Leggendo invece di altre pazienti, non posso dire altrettanto. La cosa che ho comunque riscontrato, e parlo in particolar modo del dott. Tinelli, è l'estrema gentilezza e rispetto nei miei confronti. Mi ha spiegato ciò che vedeva durante l'ecografia, restituendomi in un linguaggio comprensibile la diagnosi. Il servizio è stato ottimo e non ho aspettato a lungo, come capita con altre visite.

Patologia trattata
Fibroma: visita di controllo annuale.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

Tetralogia di fallot

Sconsiglio l'approccio a tale struttura in caso di gravidanze anomale. La diagnosi prenatale post morfologica nel nostro caso e' stata completamente errata. Inizialmente dalla morfologica ci hanno fatto ritornare per valutare con il dott. Trevisan il cuore del nostro piccolo, dandoci una diagnosi ok ma, con mia preghiera di fare una ecocardio fetale, mi hanno inserito immediatamente in settimana per farla. Prima risposta: torni fra due settimane perche' non si vede bene. Ma noi ci siamo appoggiati alla dott. Zuccarello di Padova, che da una prima analisi delle carte (screening + TN), disse che non davano adito a stare tranquilli. Abbiamo fatto una eco di secondo livello dal dott. Gugole che lavora sul veronese, il quale ha diagnosticato con assoluta precisione la tetralogia di Fallot. Quando abbiamo fatto l'ecocardio fetale in ospedale, alla fine, mentre quasi ci stavano liquidando, abbiamo detto: tutto ok? perche' un altro dottore ci ha dato la diagnosi in oggetto. Alla fine il cardiologo ha fatto i complimenti al dottor Gugole per essersi accorto dellm patologia. Anche qui poi l'analisi dell'ecocardio ha dato lo stesso risultato. Ma si puo'! Tale anomalia è grave e se associata ad altre può considerarsi pericolosa per la vita del bimbo. Ora siamo in guerra contro il tempo per capire cosa fare, ma un consiglio mi viene dal cuore: se avete dubbi fate guardare le carte anche ad altri.

Patologia trattata
Gravidanza a rischio- arteria ombelicale unica.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Molto impegno- dott. Tinelli

Complimenti vivissimi al dottor Raffaele Tinelli, è un vero angelo... Nulla lascia al caso, è un vero medico impegnatissimo nel suo lavoro, e con molta etica verso le pazienti. Complimenti e grazie.

Patologia trattata
PREVENZIONE ed incisione a CISTI SEBACEA.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Voto di eccellenza

OTTIMO REPARTO
E' veramente un reparto straordinario. Io sono stata trattata benissimo da tutti. Il personale e' preparato e gentile. Mi fa molto male sentire o leggere che qualcuno non si e' trovato bene. Il primario Yoram Meir e' una persona molto brava, competente e di cuore, fa sentire le pazienti a proprio agio e poi Lui e' una sicurezza.
Certo che non si puo' pensare di essere l'unica al centro dell'attenzione... ci sono anche altre persone da seguire. Comunque io mi sono sempre sentita molto coccolata.
Alla signora della recensione precedente, con tutto il rispetto parlando, consiglio, se ha bisogno di cosi' tanto conforto, di rivolgersi a qualche altra struttura piu' adatta a confortare (come per esempio una chiesa) e se fosse stata attenta a guardare un po' il lavoro di tutti, dai dottori a tutto il personale, si sarebbe accorta che molti fanno il loro lavoro dignitosamente e con cuore, e a tutti puo' capitare una giornata un po' cosi' cosi', ma non si puo' generalizzare o accusare di negligenza un tale buon reparto.
Per la venerazione del corpo della donna (?), forse li' consiglierei un'altra struttura, ma non so come chiamarla.
Comunque bene a sapersi di questo dottore.
Io, dalla mia esperienza, ho trovato il massimo rispetto della mia persona e di tutte le persone presenti.
La gravidanza e' sempre un periodo da vivere con felicita', e avendone una a rischio fa un po' male, soprattutto quando va male, ma bisogna saper guardare avanti e con un reparto cosi', diretto eccellentemente ed egregiamente dal dott. Meir e' un piacere starci. Saluti a tutti.

Patologia trattata
Gravidanza a rischio.
Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
1.0

Pessimo reparto

Consiglio a tutta l'equipe di medici di questo reparto, di partecipare a qualche corso di amorevolezza verso le pazienti.. ho trovato freddezza, menefreghismo e maleducazione, siete li' solo per portare a caca lo stipendio a fine mese. Dovreste prendere almeno un po' dal Dott. Bonadiman, grande medico con venerazione per il corpo della donna.. una persona che quando piangi ti conforta, non come voi, così freddi.

Patologia trattata
gravidanza a rischio (2007).


Altri contenuti interessanti su QSalute