Ospedale Oftalmico Roma

 
3.0 (53)
Scrivi Recensione

Giudizio dei pazienti

Voto ospedale
 
3 (53)
Voto reparti
 
4.5 (195)
Indirizzo
Piazzale degli Eroi 11, Roma
L'Ospedale Monospecialistico Oftalmico è situato a Roma in Piazzale degli Eroi 11. La struttura è dotata di un reparto di degenza con 50 posti letto, un reparto di day-surgery per gli interventi chirurgici che non necessitano ricovero, un reparto di day-hospital per la cura intensiva delle malattie oculari non chirurgiche. In un'ala del Presidio ospedaliero si trova inoltre un reparto di degenza per pazienti privati con 6 posti letto. L'Ospedale offre anche un servizio di riabilitazione per pazienti con gravi menomazioni della vista (ipovedenti), nonchè un Pronto Soccorso Oculistico 24 ore al giorno per le patologie urgenti, con possibilità di eseguire interventi chirurgici per le emergenze.


Recensioni dei pazienti

53 recensioni

 
(15)
 
(10)
 
(4)
 
(14)
 
(10)
Voto medio 
 
3.0
 
3.2  (53)
 
2.9  (53)
 
3.3  (53)
 
2.7  (53)
Visualizza tutte le recensioni Recensioni più utili

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Mi chiedo ancora perché?

Vorrei chiedere sinceramente ai medici del Pronto Soccorso e quelli altrettanto del reparto oculistico, perché di fronte a vere e proprie emergenze che presentano una complessità elevata, non suggeriscano ai pazienti di presentarsi il prima possibile presso quelle 4- 5 eccellenti strutture pubbliche che effettivamente sono in grado di intervenire con ottimi margini di successo? A volte cospargersi il capo di cenere e ammettere i propri limiti può salvare un paziente e la sua famiglia. Un distacco di retina periferico va affrontato in giornata, e dovreste saperlo! Anche se capita di sabato! Perchè poi accade che una ragazza di 20 anni che si è fidata e affidata a voi, dopo un mese da quel weekend e 3 interventi sfortunati, ora sia ipovedente!

Patologia trattata
Distacco di retina.
Trovi utile questa opinione? 



Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Maculopatia senza (pronto) soccorso

IL giorno 12 agosto 2017 mi sono presentata al pronto soccorso dell'Ospedale Monospecialistico Oftalmico di Roma. Ho spiegato all'infermiere (senza cartellino di riconoscimento), con tanto di cartellina del mio oculista, che ho una miopia grave (-14 dottrie all'occhio sinistro e -12 all'occhio destro) e dall'occhio sinistro vedo le cose deformate. Mi ha dato un codice verde. Il dottor xxx, dopo avermi messo le gocce di atropina, mi ha fatto l'esame del fondo oculare in una stanza piena di luce e con le finestre aperte, e mi ha detto: ma ha la cataratta? Io : come posso saperlo, è lei il medico - Lui :adesso vedi? - io: dottore come faccio a vedere? le ho detto che è tutto deformato.
Mi manda via con scritto sul referto: degenerazione del vitreo e fare una OCT urgente.
Parlo con l'infermiere che mi ha dato il codice verde e gli chiedo dove posso prendere appuntamento per OCT. Lui: seeee, in questo ospedale è pieno fino a novembre 2018.
Torno a casa e chiamo il Cup, mi prenoto per la prima visita disponibile il 31 agosto 2017.. cioè dovevo aspettare solo 20 giorni!! Il lunedì seguente, 14 agosto, dall'occhio sinistro vedevo solo ombre... paura assoluta.. Mi reco con urgenza al pronto soccorso dell'ospedale Ofalmico di Roma e questa volta l'infermiera di turno mi dice: io non ci posso fare nulla, il dottore già l'ha visitata, non la posso far ricoverare. Io: ma io non ci vedo, vi prego ricoveratemi, ma questo non è l'ospedale per occhi? - lei: ma lei non ce l'ha un dottore con questa miopia?; io: ma il mio dottore sta in ferie - lei: ma uno che lavora in questa struttura così la visitano subito- Io: adesso chiamo i carabinieri.
Mio marito mi ha fermato perchè c'era mia figlia. Il succo è che ho dovuto aspettare 20 giorni per farmi dire che ho una MACULOPATIA GRAVISSIMA e se l'ospedale oftalmico mi avesse ricoverato in tempo, la questione sarebbe stata meno grave. Grazie ad un grande dottore, che non ho dovuto pagare tramite visite private, ma con un semplice ticket, mi ha operato il 18 settembre. Che dire? che continuo a pagare le addizionali comunali, regionali, imposte, contributi, etc e i miei diritti chi li tutela?

Patologia trattata
Degenerazione del vitreo.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
2.8
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
2.0

Disorganizzazione

Disorganizzazione! Mi sono rivolto a loro per un distacco di retina e ho perso tanto di quel tempo... Più di una volta ricoverato e poi mandato a casa, medici che non hanno un orario di visita, cartelle cliniche che non si trovano, per dirne alcune. Le uniche cose che personalmente ho apprezzato, sono la pulizia e la cortesia di buona parte del personale.

Patologia trattata
Distacco di retina.
Trovi utile questa opinione? 



Voto medio 
 
1.3
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
1.0

Esperienza al pronto soccorso

Sono arrivata al pronto soccorso con una congiuntivite pazzesca, occhi in sangue praticamente chiusi dalla secrezione, dolori forti e febbre.
Mi danno codice bianco, dopo più di 4 ore non mi ha visto nessuno, c'era solo un medico e tutti codici verdi che arrivavano passano prima. Insomma, esperienza pessima. Dopo oltre 4 ore di attesa mi sono arresa e sono andata via.

Patologia trattata
Congiuntivite.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
3.5
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
4.0

Attese troppo lunghe per interventi

In data 13/04/2017 ho fatto la preospedalizzazione per intervento ed esame obiettivo di occhio sinistro Ca di profondita' irregolare, pseudofacodonesi, iridotomia basale ore 11 ed ore 5.
Oggi, 12/05/2017, non si riesce ancora ad essere operato.
Ho telefonato varie volte alla capo sala, ma purtroppo dipende dai medici. Sono già operato nel 2004 per lo stesso!!!

Patologia trattata
Ecografia bulbare occhio sx (lussazione IOL nel vitreo anteriore).
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Gratitudine

Sono stato operato di cataratta dal dottor Barigelli e volevo fare un grande elogio a lui ed a tutta la struttura sanitaria per come sono stato accolto e trattato. Complimenti a tutti. Grazie.

Patologia trattata
Cataratta.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
1.3
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
1.0

Pronto Soccorso

Dopo 2 ore e 30 di attesa con codice verde, gravità intermedia e senza arrivi di codici Gialli e Rossi, avevo 2 persone davanti. Per il fastidio e la sofferenza sono andato via e mi rivolgerà ad un privato.
Nessuna assistenza.

Patologia trattata
Tumefazione occhio sinistro.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
3.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

Struttura vecchia ma competenza dei medici elevata

Cataratta primaria e, dopo 2 anni, secondaria occhio destro. Interventi eseguiti dal bravissimo dott. Paolo Michieletto. La professionalità degli specialisti che lavorano all'Oftalmico meriterebbe una struttura più moderna. Comunque il risultato finale è quello che conta: meglio bravi medici in struttura inadeguata che il contrario! Dopo 36 anni all'estero trovo che il SSN in Italia sia OTTIMO, malgrado abbia molti aspetti che dovrebbero essere migliorati.

Patologia trattata
Cataratta.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

Accoglienza pessima

L'accoglienza è pessima, arroganza e maleducazione regnano sovrane. Poi aprono l'occhio a mani nude con le stesse dita che stavano sul PC, veicolo di infezione notevole... Mettono una luce nell'occhio dolente senza poterti rifiutare (alle spalle personale nullafacente che gioca con i cellulari...). Nei bagni mancava il sapone e per tutte le ore che ho atteso nulla è cambiato di questo scenario.

Patologia trattata
Da una lesione corneale sono passata ad una congiuntivite virale..
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
1.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

Servizio Accettazione

Oggi mi sono recato presso il Centro Oftalmico di Piazza degli Eroi su consiglio del mio medico che mi aveva diagnosticato un orzaiolo assai esteso. All'accettazione mi ha ricevuto una dottoressa / infermiera (era bionda, ma non ha voluto qualificarsi nonostante la mia richiesta) che mi ha diagnosticato un calazio. Mi ha dato una fotocopia dicendomi di seguire le istruzioni. Ha inoltre suggerito di fare degli impacchi con acqua e sale "spiegandomi" che un orzaiolo è come l'Herpes, si ripresenta spesso e ci vuole molta pazienza; il tutto senza un minimo di privacy.
Ho accennato a spiegarle alcuni dei miei sintomi, ma era poco interessata. Alla mia domanda se era possibile vedere un medico, mi ha detto che c'erano venti persone prima di me e avrei aspettato quattro ore per sentirmi dire quello che era già scritto sulla fotocopia che lei aveva già consegnato. Visto che l'infermiera/dottoressa mi aveva assicurato che quella era la diagnosi, ho deciso di non aspettare.
Le ho chiesto le sue referenze e mi ha detto che se le volevo avrei dovuto andare dal direttore sanitario. Cosa che ho prontamente fatto. Sono salito al terzo piano e dopo un po' si è presentata una signora che, alla mia richiesta di incontrare il direttore sanitario, mi ha invitato a di parlare con lei. La Signora/Direttore Sanitario è stata gentile e ha cercato di spiegarmi la prassi al pronto soccorso. Nonostante la sua gentilezza, sono rimasto molto sconcertato dal modo in cui sono stato trattato.
A questo punto vorrei avere alcune informazioni:
- è una cosa usuale dare delle diagnosi e consigli al banco delle accettazioni?
- è una cosa usuale somministrare dei farmaci (la infermiera/dottoressa bionda ha messo delle gocce nell'occhio di una paziente sporgendosi dal bancone della reception).
- la signora bionda era un medico o una infermiera?
- se era un medico, perchè non ha voluto identificarsi?
- se era una infermiera aveva la competenza di dare una diagnosi?
- una persona che lavora con il pubblico, soprattutto in una struttura ospedaliera e che dà delle diagnosi, non ha il dovere di identificarsi con un codice o una sigla?
Attendo una sua cortese risposta.
Ringrazio per la cortese attenzione.

Andrea Zannoni

Patologia trattata
CALAZIO.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
3.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Accettazione pessima, medici bravissimi

Oggi, 3 luglio 2016 alle ore 13:20, mi sono recata al Pronto Soccorso con mio figlio 14 anni che lamentava da due giorni forti dolori, fitte all'occhio sinistro. Lo stesso si è presentato in ospedale con occhiali scuri perché la luce gli dava fastidio. Al banco dell'accettazione erano presenti due donne che in modo maleducato ed arrogante, a seguito delle informazioni fornite da mio figlio, gli hanno sconsigliando di attendere la visita (dati i tempi di attesa) e di ritornare l'indomani in ambulatorio. Secondo loro, aspettando il giorno dopo, potevamo solo lavare l'occhio con acqua; hanno anche commentato in maniera gratuita e inopportuna "il ragazzo è viziato" e quindi si lamenta esageratamente. Dopo le mie insistenze, perché pur non essendo medico, avevo capito che c' era un problema, quasi infastidite ci hanno assegnato un codice bianco.
Dopo tre ore di attesa alle 16:07 siamo stati ricevuti dal medico, splendida persona, che con grande professionalità, dopo le informazioni ricevute da mio figlio ha riscontrato la presenza di un Corpo Estraneo sotto la palpebra ed una Abrasione Corneale. Nella cartella di PS n. 2016038764 si legge: appropriatezza accesso VERDE.
Ogni commento è superfluo, mi chiedo come sia possibile che persone incompetenti, maleducate, arroganti possano avere certi ruoli, trovarsi all'accettazione di un pronto soccorso dove certamente non ci si reca per divertirsi o per passare il tempo. Un grazie invece ai medici che hanno aiutato mio figlio.

Patologia trattata
Rimozione di un corpo estraneo, abrasione corneale.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
3.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
1.0

Reception del pronto soccorso

Ieri sera, 26/06/2016, intorno alle 21.30 io e mia moglie ci siamo presentati al Pronto Soccorso a causa di un gonfiore persistente ad un occhio di mia moglie.
Alla reception del pronto soccorso siamo stati ricevuti da una signora la quale, con un tono arrogante e molto maleducato, dopo aver dato un’occhiata a mia moglie, ha detto che il problema era un calazio, ci ha dato un foglio prestampato, ci ha detto che doveva mettere una pomata e che se dopo 15 giorni non si fosse sgonfiato, si sarebbe dovuto incidere ed ha concluso: “ma non dovete venire qui!”
Dopo aver letto il foglio ho, in maniera pacata e gentile, fatto notare che le cause che avevano scatenato questo calazio non erano quelle descritte dal foglietto, bensì dall’impatto di una spiga di campagna comunemente chiamata “forasacco”.
A questo punto la signora si è indispettita e dopo aver manomesso, senza nessun accorgimento igienico, l’occhio di mia moglie, sempre con toni arroganti si è finalmente decisa a metterci in lista per una visita da parte dei medici del Pronto Soccorso.
C’è da precisare che la dottoressa che ha poi effettuato la visit, si è manifestata subito una persona estremamente gentile ed educata.
Io capisco che non sia facile trattare con il variegato pubblico che si presenta al Pronto Soccorso, ma comunque se una persona non è all’altezza di sostenere questi ruoli, andrebbe sostituita repentinamente.
Vorrei fare, infine, anche una semplice domanda: rientra nella normale routine del Pronto Soccorso che un paziente che si presenti con una scheggia metallica in un occhio, venga accolto con il codice ”bianco”??

Patologia trattata
Calazio.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Diagnosi errata

Nell'impossibilità di emettere una diagnosi, sarebbe buona norma, umilmente, consigliare un consulto autorevole, magari in Austria...
Con le patologie della retina c'è ancora molto da fare..!

Patologia trattata
Da edema sieroso a presunta malattia di Best.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

Approssimativi

Diagnosi di congiuntivite codice bianco a pagamento il 23/03/2016. Peccato che dopo due giorni, il 25/03/2016, mia moglie si è dovuta recare al P.S. oculistico del S.Eugenio, ove le hanno diagnosticato una congiuntivite virale altamente contagiosa in codice verde - seguita da 10 giorni di cure.

Patologia trattata
Congiuntivite.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Storia personale

Vorrei raccontare la mia storia affinchè chi la legge possa capire e riflettere....
Nel lontano 19 ottobre 1990 una scheggia di metallo trafigge il mio occhio sinistro; mi rivolgo immediatamente al p.s. di questo ospedale, dove un oculista dopo un accurata visita mi dice che la scheggia non è entrata (ancora oggi è nella mia testa) e che c'è un emorragia in camera posteriore ma che si riassorbirà dopo pochi giorni.
Vengo ricoverato al p.s., passano i 5 giorni, ne passano 10, ne passano 15, ma il mio occhio peggiora e, da che vedevo poco, dopo tutto questo tempo non vedevo più nulla. Dopo 20 giorni, quando ormai la situazione era compromessa, i luminari dell'epoca decisero di farmi visitare dall'allora primario del reparto, il Prof. Franco Pintucci. Dopo la visita il professore (che non nego mi prese in simpatia, peraltro reciproca) si spostò dalla lampada a fessura mi guardò e mi disse... figlio mio e che ti faccio per quel poco che si vede la retina è un canestro... comunque io ci provo ti opero. Il 16 novembre, giorno del compleanno di quella che sarebbe stata mia moglie, vengo operato: operazione riuscita perfettamente, ci rivedevo, non mi sembrava vero.
Purtroppo pochi giorni dopo avvenne il primo problema: la retina non tenne e si ristaccò nuovamente.. Tornai e fui operato nuovamente, si ristaccò; tornai e fui operato una terza volta, si ristaccò; tornai e fui rioperato una quarta volta, si ristaccò; tornai e fui rioperato una quinta volta, si ristaccò. Il prof. Pintucci mi raccontarono che sconsolato abbandonò la sala operatoria... Io a 22 anni mi ritrovavo a vedere con un solo occhio, ma non mi diedi per vinto e provai l'ultima spiaggia: il dott. Zivoijnovic ad Anversa in Belgio. Andai, mi visitò, mi operò anticipandomi che l'intervento era necessario per ripulire l'occhio, ma che ai fini funzionali non avrei avuto possibilità di tornare a vedere.
Ieri è stato il 25° anno del mio incidente e francamente rimango basito che ancora oggi, nonostante siano migliorate le tecniche chirurgiche, nonostante ci sia stato un cambio generazionale della classe medica in questo ospedale, quando si parla di "Distacco di Retina" i risultati siano sempre uguali.
Purtroppo il mio fu un caso che oggi probabilmente sarebbe stato classificato tra i casi di malasanità, perchè se la diagnosi di quel luminare che incrociai al p.s. fosse stata più tempestiva, probabilmente il prof. Pintucci avrebbe cambiato la mia storia. Ma quello che voglio energicamente ribadire a tutti i lettori è che non è il nome dell'ospedale a fare la differenza, ma le persone che ne fanno parte.. Informatevi, non vi fermate davanti a nulla, chiedete informazioni, esistono medici bravi, ma occorre avere la forza di trovarli..
Oggi ho 47 anni, sono sposato, ho due meravigliosi figli, ho un bel lavoro ma, nonostante ciò, il 19 ottobre di ogni anno la fitta nel mio cuore si riacutizza sempre..

Patologia trattata
Trauma oculare, distacco di retina.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

Eliminazione di miopia, astigmatismo e presbiopia

Dopo 30 anni trascorsi con le lenti a contatto, ho deciso di affidarmi alle competenti mani del Dr. Barigelli Calcari che mi ha operata con il laser PRK il 22 ottobre 2015. L'intervento è durato 10 minuti ed ho subito visto con i miei occhi (anche se un po' sfocato!). Le settimane di degenza sono state tre, di cui la prima con dolori molto forti (come se avessi delle schegge di vetro negli occhi, sensazione di bruciore, fotofobia); la seconda con dolori più lievi, ma sensazione di fastidio e di noia che ha occupato anche la terza settimana! Non potevo leggere, nè guardare la TV o il telefonino: una noia mortale! A parte questo, nessun problema. Ho effettuato tutti i controlli post-operatori ed oggi posso dire di essere soddisfatta al 95%! La perfezione non esiste e, soprattutto nel mio caso, ho dovuto accettare il compromesso di vedere bene (ma non benissimo) sia da lontano sia da vicino, visto che mi è stata corretta una fortissima miopia, un medio astigmatismo ed un principio di presbiopia.
Ringrazio il Dr. Barigelli Calcari e tutta la competente e simpatica equipe! Consiglio vivamente di affidarsi alle loro sapienti mani!

Patologia trattata
L'occhio sinistro aveva una miopia di -10 diottrie; il sinistro -5 ed un astigmatismo di 2,50 per entrambi gli occhi. La presbiospia era di lieve entità (ho appena 47 anni!).
Ora vedo 9/10 da lontano e leggo l'ultima riga (cioè il carattere piccolissimo) da vicino!


Punti di forza
I punti di forza ci sono tutti, tranne la lunga attesa (circa 6 mesi) che passa dalla visita, atta ad accertare che ci si possa sottoporre all'operazione, e l'intervento.
L'altro punto debole è la lunga fila da fare per pagare il ticket, visto che l'ospedale apre alle 7.00 e le casse alle 8.00, per cui la gente sta lì in attesa anche alle 6.30 pur di accaparrarsi il numeretto! Sappiate che da quando si arriva a quando si esce può trascorrere tutta la mattinata (prendetevi un giorno di ferie!)
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
2.0

Pessima esperienza

Ero combattuto e volevo tenere per me la mia disavventura, ma continuo a leggere commenti gonfiati e risonanti su questa struttura e ho deciso di lasciare il mio giudizio: un sabato accompagno mia sorella di corsa al pronto soccorso di questo ospedale per un brutto distacco di retina. Qui le eccellenze del P.S. dicono che non c'è tutta questa fretta, che ormai la macula è staccata e si può attendere anche dopo il week end, anche qualche settimana. Il lunedi si esprimono in tal senso altre due eccellenze del reparto, così l'intervento slitta di 16 giorni perché tanto è macula off (termine eccellente). Il problema è che la macula non era staccata e l'intervento, a detta di altri professionisti non eccellenti, andava fatto in giornata al massimo entro le 72 ore. Loro ne hanno fatti 3 in 21 giorni! Morale della favola? Una ragazza di 20 anni ha perso l'occhio destro e anatomicamente si tiene in piedi perché pieno di olio di silicone. Inutile dire come sia cambiata la vita di un intero nucleo familiare per una scelta sbagliata. Senza repliche.

Patologia trattata
Distacco retina.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
3.0

OPERAZIONE CHIRURGIA REFRATTIVA

ERO AFFETTO DA MIOPIA (-6,50/-6,50) E ASTIGMATISMO (-2,5/-2,5), MI SONO DECISO AD OPERARMI (22/10/14) E SONO MOLTO CONTENTO PERCHE LE LUSINGHIERE PREVISIONI DI RISULTATO CHE MI ERANO STATE FATTE, SONO STATE MANTENUTE:
DOPO LA PRIMA VISITA ATTA AD ACCERTARE L'IDONEITA' ALL'INTERVENTO, MI E' STATO SPIEGATO PERFETTAMENTE QUAL'ERA LA MIA SITUAZIONE CLINICA E IL DOTT. BARIGELLI MI HA INDICATO COME AVREBBE RISOLTO I MIEI PROBLEMI E PRECISAMENTE CORREGGENDO TOTALMENTE LA MIOPIA DA UN OCCHIO E PARZIALMENTE DALL'ALTRO; TALE OPERAZIONE, GRAZIE ALLA "SINTESI" VISIVA ELABORATA DAL CERVELLO, MI AVREBBE CONSENTITO DI FARE A MENO DI QUALSIASI TIPO DI OCCHIALI. OGGI A 7 MESI DALL'OPERAZIONE HO 10/10 ALL'OCCHIO DESTRO, LEGGERMENTE MENO AL SINISTRO MA VEDO BENISSIMO DA LONTANO E POSSO LEGGERE QUALSIASI CARATTERE PER PICCOLO CHE SIA, DA VICINO. PER ME E' UN RISULTATO CHE 7 MESI FA AVREI ASCRITTO COME MIRACOLOSO E ALLA MIA ETA' (52) CON GLI OCCHI AFFETTI DA VARI PROBLEMI, NON AVREI MAI PENSATO POSSIBILE. COMPLIMENTI AL DOTT. BARIGELLI E A TUTTO LO STAFF OSPEDALIERO.

Patologia trattata
LASER PRK PER MIOPIA -6,5/ -6,5 E ASTIGMATISMO -2,5/ -2,5.
Punti deboli
UNA VOLTA PRENOTATA LA VISITA IL MATTINO DELL'APPUNTAMENTO BISOGNA RECARSI IN OSPEDALE E PRENDERE UN NUMERO DISTRIBUITO DA UNA MACCHINA AUTOMATICA CHE ENTRA IN FUNZIONE ALLE 7.00, PER CUI SE NON VUOI FARE LA VISITA A ORA DI PRANZO, DEVI ANDARE IN OSPEDALE POCO PRIMA DELLE SETTE, FARE LA PRE-FILA CHE TI CONSENTE DI PRENDERE UNO DEI PRIMI NUMERI. UNA VOLTA PRESO IL NUMERO, DEVI ATTENDERE DALLE 7.00 ALLE 8.00 L'APERTURA DELLE CASSE PER PAGARE LA VISITA E SE HAI PRESO UNO DEI PRIMI NUMERI, PER LE 8.20 CIRCA TE LA CAVI. ORA NON RESTA CHE ATTENDERE L'INIZIO VISITE, CHE SAREBBE FISSATO PER LE 8,30, MA DIFFICILMENTE COMINCIA PRIMA DELLE 9.30, PERCHE' L'ESIGUO NUMERO DI INFERMIERI/DOTTORI DEVE CERCARE DI COPRIRE MOLTE ESIGENZE OPERATIVE. PER CUI SE SEI ARRIVATO IN OSPEDALE DICIAMO ALLE 6.50, HAI BUONE POSSIBILITA' DI USCIRE PER LE 10.00, DOPO CIRCA 2 E 40' DI CODE, PREFILE NUMERETTI VARI E ATTESE. ALLA PRIMA VISITA NON CONOSCENDO QUESTO SCHEMA E SAPENDO CHE LE CASSE APRONO ALLE 8.00, MI SONO INGENUAMENTE PRESENTATO IN OSPEDALE ALLE 7.50 (10 MINUTI PRIMA DELL'APERTURA CASSE!) CON IL RISULTATO CHE SONO USCITO ALLE 12.50!
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Visita al pronto soccorso

Domenica scorsa 10 maggio mi sono recata al pronto soccorso perché accusavo fin dalla mattina presto un gran dolore all'occhio destro. Non avevo tolto la lentina la sera precedente e al risveglio inavvertitamente mi ero sfregata l'occhio
Sono rimasta colpita dalla gentilezza e professionalità al l'accoglienza e poi alla visita medica.
Pulizia nei locali e tutto perfettamente in ordine. Complimenti e grazie di tutto,
Carla brofferio

Patologia trattata
Abrasione di lieve entità alla cornea e iperemia congiuntivale.
Punti di forza
Professionalità e cortesia.
Punti deboli
Attesa un po' lunga: solo un medico a presidiare??
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
1.3
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
1.0

Esperienza negativa

Ho portato mia madre presso questo ospedale per un'urgenza, spinto anche dalle numerose lodi tessute al Dr. Barigelli, luminare operante nella struttura, ma in altro ambito.
Purtroppo è stata un'odissea e da medico quale sono, pur capendo la difficoltà di dover far fronte a continue richieste, non ammetto che ci si dimentichi che chi si ha davanti è gente in difficoltà e non fastidiose perdite di tempo. Mia madre ha rifiutato per due volte il ricovero, così ci siamo rivolti ad una struttura fuori città.

Patologia trattata
Recidiva distacco retina.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Intervento miopia

Sono stata operata di miopia- astigmatismo il 9-4-2014.
Avevo all'occhio destro e a quello sinistro una miopia a -6.50. All'ultima visita del 13-1-2015 è risultato che ho riacquistato 9/10. Sono soddisfattissima (per come stavo prima..), sono molto competenti, tutto l'equipe ed il dottor. Barigelli a dir poco fantastici. Non avrei mai immaginato di non portare più le lenti a contatto. Io consiglio l'intervento, anzi, farò seguire anche mio figlio, anche se per l'intervento dovrà ancora pazientare perchè ancora adolescente.
Ancora mille grazie, Angela

Patologia trattata
Miopia - astigmatismo.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
1.3
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
1.0

Esperienza negativa

Ho portato mio padre al pronto soccorso per una recidiva di distacco di retina - già operato con successo (almeno iniziale) in altra struttura fuori dalla capitale. E' stato visitato dopo 4 ore e mandato a casa con preospedalizzazione a una settimana! Comunque alla fine è stato operato 21 giorni dopo con esiti negativi e complicanze pesanti. Quello che mi fa più rabbia non è molto l'epilogo della vicenda, ma l'aver pregato infermiere e portantini per parlare con il medico che lo avrebbe operato; questo sia prima che dopo l'intervento. Il tutto con mio padre abbandonato e rassegnato all'attesa nel suo letto. Giudizio negativo e molto rammarico.

Patologia trattata
Distacco di retina.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Struttura U.O.C. Diabetologia e Dietologia

C'è uno specialista di cui forse molti non ne sono a conoscenza, che si occupa di obesità e diabete, ma che è anche un ottimo Dietologo e Nutrizionista. Con lui collaborano due valide e attente Dietiste. Mi sono rivolto alle sue cure due volte (a distanza di 15 anni) e in tutti e due i casi con ottimi risultati che mai avrei potuto ottenere da solo o con altri metodi (provati). Ho 65 anni ed ho perso, da fine luglio a oggi 27 Novembre, 15 Kg., pesavo ad inizio 94 Kg., ne peso 79. Tanta la soddisfazione che anche mia figlia si è sottoposta alle sue cure, già con ottimi risultati (1,2 kg. a settimana) senza la minima fatica, anzi, a parer suo mangia più di prima. Parlo del Dott. MAURO ROSSINI dirigente medico e della sua equipe di assistenti.

Patologia trattata
Ipercolesterolemia, trigliceridi, pressione alta, fegato ingrossato, sovrappeso.
Punti di forza
Niente farmaci, solo integratori, dieta bilanciata che, a parte la prima settimana, poi scorre via facilmente. Serietà, pugno di ferro verso i pazienti indisciplinati, disponibilità anche telefonica, grandissima professionalità. Dopo la prima visita i controlli sono scadenzati dal Dott. M. Rossini con priorità. Il tutto solo con il Ticket e la prescrizione (per la prima visita).
Punti deboli
La prima visita; la prenotazione dopo circa 4 mesi, ma dopo è una passeggiata.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Ringraziamenti e complimenti al dott. Barigelli

Vorrei manifestare i miei complimenti al dott. Barigelli ed al suo staff per la competenza e professionalità riscontrate presso l'Oftalmico di Roma.
Ringrazio personalmente i medici della struttura ospedaliera dell'oftalmico di Roma, in particolare il dott. Barigelli anche per la sua disponibilità (oltre che competenza) e umanità.
Spero vivamente che in Italia si arrivi presto a considerare i medici piu' importanti dei politici e a remunerare meglio questa categoria di "angeli" disponibili e professionalmente capaci di aiutare realmente in prossimo.

Patologia trattata
Cataratta (secondo intervento) in paziente anziana e diabetica.
Punti di forza
competenza - professionalità - cortesia - disponibilità.
Punti deboli
troppo lunga la lista di attesa per gli interventi programmati.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Pessima Esperienza

Ho 30 anni e vivo a Roma. Ho avuto un Distacco di retina a gennaio di quest'anno e, preso dal panico, sono subito andato all'OFTALMICO di Roma, pensando che fosse l'Ospedale più indicato per il mio problema. MI SBAGLIAVO! Ore di attesa al PS con la vista ormai ridotta ad uno spicchio visivo, il genio di turno che mi voleva mandare a casa e farmi tornare il martedì con calma e, solo dopo una mia accesa protesta, mi ha ricoverato. Il primario mi opera dopo 8 giorni e il primo intervento va male, la retina cede di nuovo, così mi fissano il secondo intervento dopo 20 giorni. Manco a dirlo oltre alla retina, subisco anche un distacco di coroide che mi compromette tutto. Dopo i pianti al buio della mia stanza, mi rifiuto di proseguire con loro e mi rivolgo a strutture private lombarde. Ora sto lottando per non perdere anatomicamente l'occhio e penso a quello che ho passato con molta rabbia. Roma merita strutture adeguate con dipendenti umili e preparati.

Patologia trattata
DISTACCO DI RETINA E RECIDIVA.
Punti di forza
Chirurgia refrattiva.
Punti deboli
Moltissimi.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Intervento laser PRK

Mi sono sottoposta a Febbraio al trattamento con tecnica PRK per un astigmatismo all'occhio sinistro e un'ambliopia all'occhio destro. A sei mesi di distanza noto una notevole riduzione dei mal di testa e in generale dei miglioramenti nelle mie attività quotidiane.

Patologia trattata
Astigmatismo e ambliopia.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
1.0

Pessima esperienza

Dopo un incidente domestico (candeggina nell'occhio) mi sono recata al PS dell'ospedale oftalmico dove sono stata visitata. Forse la diagnosi era molto più' ottimistica della realtà, per cui a distanza di qualche giorno l'occhio mi si è infettato diventando gonfio, purulento, rosso di sangue, lacrimazione incontrollata e soprattutto un dolore cane. Recandomi nuovamente al PS, mi hanno attribuito un codice bianco e dopo un attesa di ben 8 ore mi hanno visitata solo dopo avermi visto piangere. Risultato: 2 antibiotici per 4 volte al giorno per una settimana! Ed ero un codice bianco! MANCANZA DI RISPETTO E DI UMANITÀ le cose che mi hanno ferito di più!

Patologia trattata
Causticazione da agenti chimici.
Punti deboli
Mancanza di umanità e di valutazione da parte del triage e indisponenza da parte dello staff medico.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Pessima esperienza

Ho avuto un distacco di retina un sabato di due mesi fa e dopo essermi fatta vedere dal pronto soccorso di questo ospedale, mi hanno mandato a casa dicendomi che tanto di sabato e di domenica non mi avrebbero comunque operata. Secondo loro mi sarei dovuta presentare il lunedì e prendere appuntamento; il lunedì ci andai ma mi fissarono la preospedalizzazione dodici giorni dopo. Risultato? I due giorni persi nel week end mi hanno fatto sollevare, accartocciare ed indurire la retina, rendendo difficile ogni altro tipo di intervento riparatore. Brutta esperienza la mia e ho deciso di raccontarla qui per mettere comunque in allerta chi ha tempo di scegliere a chi rivolgersi in caso di problemi veri agli occhi.

Patologia trattata
Distacco di retina.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Trattamento laser ad eccimeri PRK

Mi sono recato al centro per un intervento di chirurgia refrattiva eseguita con tecnica PRK. Tutto è andato molto bene e l'intervento è perfettamente riuscito.
Il centro e' ben organizzato e tutte le scadenze sono state rispettate.
Desidero ringraziare il Dott. Marco Barigelli Calcari, la Dott.ssa Balestrazzi, il Dott. Melchionda e tutto il personale per la loro grande professionalità, che mi ha aiutato ad affrontare tutto molto più serenamente. Grazie.

Patologia trattata
Astigmatismo.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Intervento laser PKC

Sono stata operata ad Aprile 2014 per la correzione della miopia e dopo 1 sola settimana già avevo recuperato 9/10. Tempo dell'intervento: scarsi 5 minuti per entrambi gli occhi :-)
Il personale è stato cordiale, allegro e competente!
Il decorso post operatorio assolutamente indolore, pertanto non vi fate spaventare dalle esperienze altrui.... non sempre i 3 giorni successivi all'intervento sono accompagnati da dolore!!!!!... è tutto soggettivo...

Patologia trattata
Miopia.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Intervento PRK per correzione miopia bilaterale

Nel mese di Ottobre 2013 mi sono sottoposto ad intervento PRK per correggere miopia e leggero astigmatismo ad entrambi gli occhi (- 4,00 per occhio). Sono stato operato dalla dott.ssa Barigelli.
L'intervento è stato perfettamente eseguito e i 2/3 giorni post operatorio sono stati un po' dolorosi (necessarie 2 punture di Toradol). La vista si riacquista nei successivi 20/30 giorni e i miglioramenti sono lenti ma graduali. Oggi, dopo 6 mesi dall'intervento, posso dire di vedere 10/10 e ho abbandonato gli occhiali e le lenti a contatto.
Grazie a tutti e tenete assolutamente questo reparto a Roma, è indispensabile.

Patologia trattata
Miopia e leggero astigmatismo.
Punti di forza
Gentilezza e allegria dello staff - un infermiere di cui non ricordo il nome è simpaticissimo e ti mette a tuo agio.
Complimenti anche alla dott.ssa bionda di Fiumicino, sorridente e rassicurante.
Punti deboli
Sarebbe necessario qualche consiglio in più sul post operatorio e magari istituire un numero di telefono dedicato solo ai pazienti operati.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

esperienza positiva

Da anni sentiamo parlare solo di malasanità, ma la mia esperienza presso l’Ospedale Oftalmico di Roma dimostra che purtroppo viviamo in un momento di nichilismo contro tutto e tutti, che mette in ombra l’eccellenza dei nostri medici e paramedici. Ci tengo a riportare il comportamento del Dottor Barigelli, che a livello personale è andato ben oltre il suo mandato contrattuale: verso le undici di sera il dolore agli occhi provocato dall’intervento di chirurgia refrattiva era divenuto atroce, nonostante le due iniezioni di toradol e con i miei genitori pensavamo di recarci al pronto soccorso dell’ospedale. Nonostante l’ora tarda, ho mandato un SMS al Dottor Barigelli per “vederci chiaro” (consentitemi l’ironia) perché sui forum non emergeva una degenza così acutamente dolorosa. Dopo pochi minuti mi ha risposto che era tutto normale, mi ha dato dei consigli per attenuare il dolore, mi ha esortato a resistere assicurandomi che dopo altre 48 ore sarei stato “felice”. La mattina seguente alle ore 7.00 mi ha rimandato un altro SMS chiedendomi come stessi e ribadendo la terapia. La sera un altro SMS di sostegno!

In un clima da caccia alle streghe (in questo caso caccia al chirurgo) ditemi quale medico si sarebbe preso il rischio di “assistere” un paziente via telefono.

Lui lo ha fatto ed il risultato è che oggi, dopo 6 giorni, ho mandato aff… tutto l’armamentario delle lenti a contatto, gli occhiali, il liquido per le lenti e.. sto scrivendo queste note felice e senza occhiali, così come mi aveva pronosticato.
Il giuramento di Esculapio all’Oftalmico di Roma ha una sua concreta valenza.

Patologia trattata
Miopia, trattata con chirurgia refrattiva (PRK).
Punti di forza
rapporto prezzo qualità; cortesia e disponibilità.
Punti deboli
lunga attesa intercorsa tra prenotazione ed operazione.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
1.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

Esperienza negativa

Assolutamente una pessima realtà della sanità Romana -Italiana. Tralasciando molti particolari non poco importanti, reputo inconcepibile l'intera organizzazione dell'ospedale. Si tratta di aver atteso 11 giorni per operare una ragazza di 27 anni con un grave distacco di retina. Aver sottovalutato l'intera situazione e aver fatto una serie di interventi uno meno efficace dell'altro, sino ad arrivare alla frase "mi dispiace non c'è più niente da fare!". Da fare ce n'era eccome, ma bisognava essere competenti! La ragazza, in pieno stato depressivo, si è rivolta ad una nota struttura di Verona che ha risolto il risolvibile, donando di nuovo la dignità e la forza d'animo alla paziente. Nessun colloquio post operatorio e attorno una serie di casi simili nei confronti di donne, uomini, giovani e anziani abbandonati al loro problema e forse pronti a guerre legali pressoché inutili. Personalmente salvo uno o due bravi professionisti.

Patologia trattata
Distacco di retina.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Occhio salvato

Sono arrivata una sera di metà luglio al pronto soccorso con un occhio semichiuso, dolorante e pieno di pus, dopo che un oculista privato aveva provato a curarmi. Diagnosi: ulcera corneale dovuta ad infezione da lente a contatto dovuta a pseudomonas. Ricovero immediato e, essendo caso urgente, sono stata sistemata per la notte nel day hospital e la mattina dopo in stanza singola, climatizzata e con bagno in camera. La prima notte sono stata assistita da un'infermiera che ogni ora mi ha somministrato colliri. Nonostante la brutta malattia, che mi ha costretto 15 gg. in ospedale e che purtroppo mi ha lasciato conseguenze alla vista, sono stata ben curata ed assistita soprattutto con umanità, cosa che ha alleviato le sofferenze di quei giorni. Inoltre il reparto di degenza e' nuovo ed adeguatamente pulito.

Patologia trattata
Infezione da Pseudomonas aeruginosa - Ulcera corneale.
Punti di forza
personale paramedico.
Punti deboli
cibo, non ottimizzazione dei tempi di attesa per le visite di controllo.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Veloce come un fulmine..

Sono stata venerdì 29 novembre di sera al pronto soccorso, 35 euro perché secondo loro non ero un caso urgente; visita dopo un'ora di attesa. Un minuto di visita per dirmi congiuntivite, due colliri e a casa.
Sono stata oggi, 5 dicembre, ad un controllo privato perché l'occhio stava sempre peggio e mi è stata riscontrata un infezione profonda che ha lesionato la cornea. Conclusione: cortisone e altri medicinali per 10 gg. e poi nuovo controllo, sperando di risolvere...

Patologia trattata
Secondo il medico, congiuntivite.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Adesso gli unici occhiali sono quelli da sole!!!

Assistenza ottima, competenza all'altezza della situazione.
Vorrei ringraziare il Dott. Barigelli Calcari per la Sua competenza medica simpatia e tutti gli infermieri del reparto chirurgia refrattiva, sempre attenti ai bisogni del paziente.

Patologia trattata
Miopia.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
1.3
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
1.0

Una vita rovinata!!!

Ero stato operato in un altro ospedale con intervento di distacco di retina in tutti e due gli occhi, a causa di retinopatie diabetiche proliferanti, e mi risolsero il salvabile. Il mio visus all'entrata del pronto soccorso dell'oftalmico di Roma era di 3/10. Dovevo semplicemente affrontare un banalissimo intervento di rimozione dell'olio di silicone, che era servito per riattaccarmi la retina. L'intervento, tra anestesia e operazione, doveva durare circa 45 minuti, e mi dovevano semplicemente "passare" un'aspirapolvere nell'occhio e richiudere il tutto con 7 micropunti, che sarebbero poi caduti da soli, senza il dover ricorrere ad una nuova operazione di rimozione punti ambulatoriale. Morale della favola: sarei dovuto uscire da quella maledetta sala operatoria con 8/10. Cosa è successo? Mi hanno operato con un'ipoglicemia in corso, nonostante io mi sia volontariamente rifiutato, mi hanno iniettato del glucosio al volo e mi hanno operato. (Cosa MOLTO rischiosa!). L'operazione in tutto è durata 3 ore, mi hanno applicato dei punti rimovibili solo chirurgicamente e... il mio visus all'uscita era 1/10. A causa di quei punti che NON andavano applicati, ho avuto una forte emorragia all'occhio dopo 5 giorni. Qual'è il mio visus attuale? A scrivervi non sono io bensì la mia compagna, comunque il mio visus è moto umano. Ora, io non voglio discriminare nè la struttura nè tutto il personale, ma solamente il chirurgo che mi ha operato. Sono in psicoanalisi da quel giorno, prendo psicofarmaci da quel giorno e nessuno mi dice chi mi ha operato perchè, secondo la mia psichiatra, gli psicofarmaci non mi permetterebbero di mantenere il controllo al suono della voce di quel chirurgo. Fate voi... Io all'Oftalmico non ci torno più. Comunque so che in quella struttura operano medici luminari nella chirurgia retinica e quant'altro, ma sono offuscati da chirurghi che rovinano la vita a ragazzi come me... Ciliegina sulla torta: ho chiamato per avere la cartella clinica di quell'intervento, mi è stato risposto che mi dovevo presentare di persona; abito circa a 100 Km. dall'Oftalmico, data la mia situazione fisica ho paura a prendere mezzi, quindi ho chiesto se si poteva fare la spedizione a casa e mi è stato risposto che qualcuno doveva presentarsi sotto mia delega a fare la richiesta. Quindi, io e la mia compagna non abbiamo nessuno da poter mandare e lei deve stare con me in quanto ormai non sono più autosufficiente... Come le prendo io queste benedette cartelle cliniche?

Patologia trattata
Intervento di rimozione dell'olio di silicone (servito in precedente intervento causa distacco retinico).
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
1.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

Esperienza al Pronto Soccorso

Magari spero di sbagliare, ma i medici del pronto soccorso forse è meglio che la Domenica vadano al mare! 25 euro per chi non sa distinguere una congiuntivite da una ciglia che fa pus ed infiamma l'occhio, sono davvero troppi! Specialmente se tolti ad un disoccupato!!! Che per capire il suo problema ha dovuto tirarne fuori altri 80 privatamente!

Patologia trattata
Pseudo congiuntivite.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Quasi non ci speravo più..

Premettendo che non conoscevo affatto la struttura, essendo da poco a Roma, mi sono trovata a portarci mio padre al pronto soccorso dopo un'urgenza, per cui mi sono informata a proposito delle (appunto) problematiche oculistiche a livello di "pronto soccorso". Finora gli oculisti da cui ero andata mi avevano sempre garantito che non c'erano ospedali che facessero, a prezzi accessibili, le operazioni di chirurgia refrattiva (invitandomi quindi alle loro cliniche... no comment), per cui per anni ho rimandato e stavo quasi rinunciandoci. Poi, trovandomi all'Oftalmico di Roma, per curiosità ho chiesto se facevano questo tipo di operazioni, l'iter da seguire e i prezzi (che ho trovato più alla portata delle mie finanze di giovane ragazza con un lavoro che rende scarsamente) ed alla fine mi sono decisa.
A gennaio 2013 ho fatto la prenotazione, a marzo mi hanno chiamata per stabilire la visita di idoneità, ma per mia impossibilità (non ero a Roma) ho rimandato fino a maggio. A fine maggio faccio la visita che passo, l'11 giugno mi operano e ad oggi è passato quasi un mese e già vedo meglio, dieci decimi!
Si viene informati su tutto: in cosa consiste l'operazione, come comportarsi prima/ giorno operazione e dopo, 3 giorni di dolore sono una cosa normalissima e i disturbi post-operatori ho riscontrato con tutti che sono normali e svaniscono col tempo, basta essere attenti nel seguire le indicazioni e la terapia, com'è giusto che sia.
Le uniche note negative sono nelle attese mattiniere per cui, tra casse e inizio visite, c'è da aspettare a volte un'oretta a volte due, ma insomma, si fa senza problemi.
Ringrazio tutto lo staff medico, il dottore che mi ha operata, quelli che mi hanno visitata e la caposala, che è stata molto accorta nel dare consigli sulla somministrazione del Toradol e sulle sensazioni di fastidio/dolore da sopportare.

Valentina

Patologia trattata
Miopia.
Punti di forza
Velocità.
Informazione.
Assistenza.
Punti deboli
Casse talvolta un po' lente.
Attese mattiniere da ridurre.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

La mia esperienza

Non sono entrata con mio figlio per analizzare bene il medico curante, quindi in merito non esprimo giudizi. Quello che non trovo assolutamente corretto è l'ordine di chiamata dei pazienti. Mi chiedo: si rispetta un vero ordine di urgenza, o l'urgenza dipende dalla astuzia e furbizia dei pazienti che entrano? Fortunatamente mio figlio non ha spero grandi problemi all'occhio, ma questo un profano della medicina lo apprende dopo la visita, e non prima. Quindi, a parte le cose davvero evidenti, le urgenze possono essere tutte, dal n. 1 al numero X, senza dare precedenze fra un numero e l'altro a chi non si sa quanto sia in buona fede per passare avanti agli altri. Vorrei rammentare che (gente strana a parte) normalmente NON si fanno 40 Km. di Domenica mattina per perdere tempo in una sala d'attesa di ospedale. Di norma ci si va per problemi più o meno importati- stabiliti dal medico di turno-. I codici di urgenza quindi dovrebbero essere catalogati in modo assolutamente più serio ed esperto. Dopo 2 ore di attesa, non va bene vedere che passa avanti gente appena entrata con progressivo di biglietto più alto e che potrebbe non avere, o avere, gli stessi problemi degli altri! Questo proprio NON VA!

Patologia trattata
Forte congiuntivite e graffio nell'occhio.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
2.0

Esperienza positiva

LA STRUTTURA è MOLTO BELLA E NUOVA, BEN ORGANIZZATA ED ESSENDO POCO AFFOLLATA IL PERSONALE è MOLTO CORTESE.
Noi siamo arrivati molto presto la mattina e al Triage (fatto da una persona che non credo fosse un infermiere) abbiamo scoperto che la nostra era una patologia ambulatoriale, quindi abbiamo dovuto attendere fino alle 8.00 per l'apertura della cassa e fare una semplice visita ambulatoriale: 25 euro, visita di neanche 10 minuti, ma nel complesso scrupolosa. I codici rossi passano effettivamente molto velocemente. Un tabellone segnala il numero progressivo di entrata e la stanza dove recarsi. Nel nostro caso c'era il medico e un'infermiera. Complesso il parcheggio, in quanto è una zona residenziale densamente popolata, e scomodo il fatto che il tabellone per il CUP sia posizionato solo nell'androne d'ingresso dove non ci sono sedie: se ci si siede in sala d'attesa non si vede chi stanno chiamando per pagare.

Patologia trattata
Calazio.
Punti di forza
Rapidità e organizzazione; si paga anche con bancomat.
Punti deboli
Orario di inizio delle visite: 8.30.
Difficoltà di parcheggio.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Contento

Operato da un mese circa dal Dottor Barigelli, riscontro oggi l'ottimo risultato dell'intervento. Ringrazio lui e i suoi assistenti.

Patologia trattata
Astigmatismo e ipermetropia.
Punti di forza
competenza.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Vederci meglio non ha prezzo

Si entra timorosi, ci si opera ridendo e si esce piangendo.. di lacrime artificiali, s'intende!!!
Ottima esperienza, decorso post-operatorio un po' fastidiosetto per le prime 48 ore, ma umanità, competenza, professionalità e simpatia mi hanno "accompagnata" per tutto l'iter terapeutico di questa esperienza, che finalmente ha corretto la mia leggera miopia ed astigmatismo il 31/10/12 per mano (impagabile) del simpaticissimo Dott. Barigelli Calcari Marco, che dopo l'intervento mi ha consigliato vivamente di cambiar marito, visto che fino a prima dell'intervento non ci vedevo bene! Claudia

Patologia trattata
Miopia e astigmatismo.
Punti di forza
professionalità, cortesia, disponibilità, efficacia e tanta simpatia.
Punti deboli
pensandoci, non li riesco a trovare....
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

E luce fu!!

Il giorno 31/10/2012 mi sono sottoposta ad un intervento di chirurgia (PRK) per correggere una forte miopia (-7 all'occhio sinistro e -6,5 al destro). Ieri (04/12/2012) ho fatto la visita di controllo e, in poco più di un mese, ho recuperato completamente la vista arrivando ad avere 10/10!!! Inutile che vi dica quanto la mia vita sia cambiata in meglio dopo l'intervento!! Ancora ci sono dei leggeri fastidi nello stare al computer e nel leggere troppo a lungo, ma dovrebbero sparire entro un paio di mesi! I dolori post-operatori non sono stati forti come temevo. Poche punture di Toradol hanno reso tutto assolutamente sopportabile e comunque i dolori non durano più di un paio di giorni!!! L'unico fastidio che rimane di più è quello dovuto alle lentine protettive, che devono essere tenute per una settimana. Appena tolte però più niente!!!
Vorrei ringraziare tutto il reparto dell'ospedale oftalmico di Roma per l'estrema cortesia ed umanità dimostrata, ed in particolare il Dottor Barigelli Calcari Marco per aver effettuato l'operazione, riuscendo ad ottenere risultati migliori di quelli previsti!!!

Patologia trattata
Miopia.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Negativo trattamento post operatorio!

Mi farebbe molto piacere sapere come si regola abitualmente l'ospedale oftalmico di roma dopo un intervento di cataratta. Le visite successive dopo l'intervento non sono previste dal sistema sanitario???
Desidererei una risposta dall'ospedale (e magari il commento di altri pazienti alla mia recensione). Grazie.

Patologia trattata
Cataratta.
Punti deboli
Assistenza post-operatoria.
Trovi utile questa opinione? 
Guarda tutte le opinioni degli utenti


Altri contenuti interessanti su QSalute