Centro Prelievi San Giovanni Addolorata Roma

Centro Prelievi San Giovanni Addolorata Roma

 
3.3 (8)
Scrivi Recensione
Il reparto Centro Prelievi dell'Ospedale San Giovanni - Addolorata di Roma, situato in Via dell'Amba Aradam 9, ha come Direttore la Dott.ssa Mariarosa Gaudio. Il reparto è parte integrante dell’Unità Operativa Complessa di Patologia Clinica. Si eseguono prelievi ematici per l'esecuzione di esami emato-chimici, tamponi vaginali ed uretrali (per germi comuni, chlamydia, mycoplasma, ureaplasma, trichomonas, miceti ed altri patogeni) tutti i giorni feriali compreso il sabato senza preventivo appuntamento, ma solo dopo aver preso la mattina stessa un "numero" progressivo, che è lo stesso sia per accedere alla postazione "cassa" che per accedere alla "sala prelievi". L'erogatore di "numeri" progressivi, posto all'entrata del Centro Prelievi, può essere utilizzato dalle ore 7:30 alle ore 10:30, mentre l'attività ha inizio alle ore 8:00.

Recensioni dei pazienti

8 recensioni

 
(3)
4 stelle
 
(0)
 
(1)
 
(4)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
3.3
 
3.5  (8)
 
2.8  (8)
 
3.4  (8)
 
3.4  (8)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

Bagni senza sapone dopo analisi delle urine

Sono incinta al terzo mese, sono stata al centro prelievi stamattina 10 Marzo 2017.
La situazione è imbarazzante:
su 6 sportelli ne funzionavano 3, quindi ci ho messo 1 ora per pagare (dalle 8:12 quando ho preso il numeretto, alle 9:10), poi ho aspettato altri 50 minuti per fare le analisi.
Quando sono dovuta andare in bagno per riempire la fialetta con le urine, non sapevo dove appoggiarla, mi sono dovuta rivestire con la mano sinistra (nella destra tenevo la fialetta), poi sono uscita e non c'era il sapone per le mani in nessuno dei bagni! (ho controllato anche in quello degli uomini e dei disabili). Ma vi sembra normale che una persona debba stare con la mano sporca di urina mentre cerca di rivestirsi con una sola mano e poi non si può neanche lavare le mani??? Il servizio e la pulizia fanno veramente schifo, e' davvero umiliante per noi utenti e imbarazzante per voi, chi gestisce i bagni dovrebbe vergognarsi.

Patologia trattata
Analisi in gravidanza.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Martina alla Praximedica

Mia madre é in terapia TAO ed un medico dell'ospedale San Giovanni l'ha referita al laboratorio di analisi che si trova in Via Magna Grecia (Praximedica), che offre un programma apposito per questo tipo di pazienti. La situazione per mia madre non era molto semplice, poiché il fatto di essere sottoposta a molti prelievi (uno ogni circa due settimane) sottoponeva le sue vene a numerosi traumi, che si esprimevano in grossi lividi ed anche col rischio, sempre incombente, che le vene di entrambe le braccia potessero collassare, ostacolando il normale proseguimento della terapia. A questo proposito, volevo quindi mettere in luce la bravura e sensibilità di colei che effettua solitamente il prelievo a mia madre, e che si chiama Martina (il cognome in questo momento non me lo ricordo, ma é l'unica che in quel laboratorio di analisi ha questo nome). Martina ha studiato un metodo per far sì che il prelievo di mia madre avvenga senza traumi, ovvero adoperando sempre un ago molto sottile (caratterizzato dal colore azzurro del 'nastrino' di plastica che lo circonda) e che lei sa adoperare in modo tale che il sangue fuoriesca senza difficoltà, ma allo stesso tempo senza causare momentanee emorragie (alle quali i pazienti come mia madre sono assai soggetti in simili frangenti, poiché devono assumere regolarmente anticoagulanti). Martina si contraddistingue anche perché, nonostante la sua giovane età, é molto matura, posata, paziente, e soprattutto sempre molto educata e professionale.

Patologia trattata
Terapia anticolagulante orale per problema cardiaco.
Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

Centro Prelievi carente di professionalità

Più volte sono stato per effettuare dei prelievi del sangue e sempre ho riscontrato disagi con la numerazione sui monitor, che causano attese troppo lunghe. Per non parlare della poca professionalità del personale, che parla solo in dialetto romano, e soprattutto appare nervoso ed annoiato di prima mattina, atteggiamenti poco piacevoli per i pazienti che si recano lì...
In data 28/05 sono stato trattato male verbalmente da un'analista ed ho dovuto richiedere l'intervento della capo sala. Carenza di educazione e professionalità.

Patologia trattata
Prelievo del sangue.

Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

Prelievo

Esperienza pessima. Dopo un prelievo ho riportato un ematoma di 20 centimetri e una flebite. E' stata un'esperienza traumatica e dal commento della donna incinta dell'anno scorso e da altri trovati su internet, capisco che il mio non sia un caso isolato. Mai avuti problemi per un prelievo in vita mia. La mia recensione è totalmente negativa.

Patologia trattata
Prelievo ematico.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Prelievi sangue

Da anni mi avvalgo esclusivamente di questo ospedale per il prelievo del sangue per le analisi, in quanto tutto il personale è in grado di farlo perfettamente, nonostante la mia fobia agli aghi che, nel 90% degli altri ospedali, si traduce in lividi ad entrambe le braccia e mani perchè non trovano mai la vena giusta! Inoltre qua a me sono sembrati sempre tutti molto gentili, simpatici e competenti!

Patologia trattata
Pancreatite.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
3.0

Prelievo in gestante

Sono al nono mese di gravidanza, decido di fare l'ultimo blocco di analisi al San Giovanni insieme al tampone per lo streptococco B. La ragione è che lo conosco come un centro di buon livello, se non ottimo.
La Ginecologa mi aveva chiesto un prelievo rettale e Cervico-vaginale per il tampone. significa che avrebbero dovuto prelevare dal canale con introduzione dello speculum. Niente da fare, loro non lo fanno (e se dovevo fare il tampone per la clamidia?) e il tampone rettale me lo sono dovuto autosomministrare in un bagnetto dove accede chiunque, non esattamente pulitissimo, senza sapone per lavarsi nè carta per asciugarsi le mani. Per concludere, forse ero abituata male, ma nel centro Asl della periferia estrema dove abito, il tampone te lo fa la ginecologa insieme all'ostetrica, e usano la farfalla per fare prelievi, soprattutto se ti devono levare sette fiale di sangue; e nessuno ha mai sbagliato la mia vena in nove mesi! Qui no.. prelievo dolorosissimo e dopo sette volte che staccava e attaccava la filetta (con la delicatezza di uno spaccalegna e lamentandosi perchè saltavo sul lettino), il risultato è stato che ho avuto un ematoma di 15 cm. "colato fin sotto il gomito" e il braccio dolorante in flessione ed estensione per 2 settimane. A niente è servita la pomata che quella mi ha messo insieme al cerotto, tra l'altro senza dirmi che cosa stava mettendomi addosso (glielo ho dovuto chiedere io).

Patologia trattata
Prelievo.
Voto medio 
 
3.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
4.0

Che dire?

Il servizio mi è sembrato efficiente e il personale disponibile e gentile. L'apice della soddisfazione si raggiunge quando mi viene detto che è possibile ritirare i referti anche via Internet al link: http://referti.hsangiovanni.roma.it. Il giorno di ritiro dei risultati tale link nemmeno esiste nel web. Risposta al centralino dell'ospedale: deve venire qui a ritirare.
Ma paghiamo o no per questi servizi?
Indignato prendo atto.

Patologia trattata
Prelievo del sangue.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

COMMENTO

ALLA GENTILEZZA, NON FORMALISTA MA RILEVANTE, DELL'APPROCCIO ALL'UTENZA E ALLA CORTESE E PAZIENTE DISPONIBILITA' A DARE INFORMAZIONI DA PARTE DELLA DR.SSA GIULIANI, CHE HO AVUTO MODO PIU' VOLTE DI RILEVARE DURANTE LA MIA PERMANENZA DI QUASI 4 ORE NEL REPARTO, FA DA CONTRAPPESO, SECONDO QUANTO DA ME CONSTATATO, UN'ARIA DI TENSIONE CHE SI RESPIRA NEL PUR LABORIOSISSIMO E DINAMICISSIMO PERSONALE...
TENSIONE CHE SI AVVERTE ATTRAVERSO LE MODALITA' DI REPLICA DA PARTE DELLE PERSONE CHE LO COMPONGONO NEI CONFRONTI DI QUEGLI UTENTI CHE, PER ANZIANITA', INFERMITA', SCARSA CAPACITA' COGNITIVA O MADRE LINGUA STRANIERA, RENDONO OBIETTIVAMENTE PIU' FATICOSE LE PROCEDURE, SIA INFORMATIVE CHE OPERATIVE...
PUR NELLA COMPRENSIONE DELLE VICISSITUDINI PERSONALI, DELLA PERSONALITA' E DEL CONTINGENTE STATO DI AFFATICAMENTO DI OGNI SINGOLO OPERATORE, PUR NELLA CONSAPEVOLEZZA DEL LOGORIO CHE TALUNI PAZIENTI CON CONTESTAZIONI, QUESITI IMPROPRI, ATTEGGIAMENTI SCORRETTI O SCARSO COMPRENDONIO, POSSONO SUSCITARE IN LORO, ANDREBBE RAMMENTATO CHE TRATTASI IN QUESTO COME IN TALUNI ALTRI CASI, DELLA SCELTA DI UNA PROFESSIONE MOLTO DELICATA E COMPLESSA,CHE ESIGE UNA PROFESSIONALITA' ALTA, NON SOLAMENTE SOTTO IL PROFILO TECNICO-OPERATIVO, CHE MI SEMBRA ESSER PRESENTE NEL REPARTO, MA ANCHE SOTTO IL PROFILO UMANO PERCHE' SI PORGE AD UN'UTENZA DOVE IL DISAGIO, IL DOLORE E L'INFERMITA' COINVOLGONO UNA LARGA PERCENTUALE DEI PAZIENTI...

Patologia trattata
CURVA DI CARICO GLICEMICA.


Altri contenuti interessanti su QSalute