Oncologia Ospedale Avellino

 
4.0 (25)
Scrivi Recensione
Reparto
Il reparto di Oncologia medica dell'Ospedale San Giuseppe Moscati di Avellino, situato in Contrada Amoretta, ha come Direttore responsabile il Dott. Cesare Gridelli. Il reparto è specializzato nella diagnosi e cura dei tumori solidi dell'adulto con aree di eccellenza nel trattamento dei tumori del polmone, della mammella, dell'apparato gastro-enterico e delle neoplasie dell'anziano. Per il trattamento dei tumori solidi sono attivi protocolli di ricerca clinica nazionali ed internazionali che consentono ai pazienti di accedere a trattamenti innovativi che comprendono l'utilizzo di nuovi farmaci biologici. L'Unità Operativa è organizzata in tre attività funzionali tra loro complementari: degenza ordinaria, Day Hospital e ambulatorio. La degenza ordinaria dispone di 19 posti letto ed è utilizzata per eseguire trattamenti più complessi che richiedono un monitoraggio del paziente in ambiente ospedaliero per pazienti in fase diagnostica o per i quali è necessario un inquadramento per la strutturazione di una terapia di supporto adeguata da poter poi proseguire al proprio domicilio (terapia nutrizionale antalgica, eccetera). Il Servizio di Day Hospital effettua trattamenti chemioterapici ordinari. L'attività ambulatoriale eroga prestazioni per prime visite, "second opinion" e controlli di follow-up. E' attivo inoltre un servizio di psico-oncologia per il supporto ai pazienti ed ai familiari. Fanno parte dell'equipe dell'unità operativa i dirigenti medici Dr.ssa Maria Luisa Barzelloni, Dr. Giuseppe Colantuoni, Dr. Paolo Maione, Dr. Andrea Muto, Dr. Dario Nicolella, Dr.ssa Emanuela Rossi, Dr.ssa Paola Claudia Sacco, Dr. Giuseppe Santabarbara.

Recensioni dei pazienti

25 recensioni

 
(13)
 
(4)
 
(6)
 
(2)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.0
 
4.0  (25)
 
3.8  (25)
 
4.5  (25)
 
3.8  (25)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
2.0

Osservazioni

Lamento le lunghe attese all'aperto e in piedi, la poca gentilezza e comprensione delle due infermiere all'accettazione!!!
Per il resto, i dottori sono di altissimo livello professionale e umano, e gli infermieri che lavorano all'interno del reparto sono straordinari!
Straordinario il dott. Giuseppe Santabarbara.

Patologia trattata
Tumore gastrico.


Voto medio 
 
3.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
1.0

ATTESA FOLLE PER TRATTAMENTI CHEMIO

Buon reparto, professionalità di medici ed infermiere.
Unica pecca forte, l'attesa del farmaco di circa 2- 3 ore per i pazienti in attesa per la seduta di chemioterapia. Un'assurdita' ed una mancanza di rispetto verso i pazienti, visto che gli orari sono imposti da loro. Tale situazione è nota e a forte critica di tutti i pazienti in chemioterapia e dei loro familiari, che aspettano fuori sotto al sole in estate, ed al freddo in inverno.
La direzione sanitaria e' al corrente?

Patologia trattata
Tumore mediastino.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie per tutto

Abbiamo scoperto della patologia di mio padre quando purtroppo era già troppo tardi (aveva solo 55 anni). Il Prof. Cesare Gridelli è stato l’unico a dirci di “poter allungare un po' le aspettative di vita” pur non potendo curare il suo male. Abbiamo iniziato il percorso di chemio e radio a marzo e papà è stato seguito da un team eccezionale, tra cui mi piacerebbe citare il Dr. Paolo Maione, un professionista dotato di grande sensibilità. Il team infermieristico è stato sempre a disposizione delle nostre esigenze. Il reparto è pulito e ben tenuto. Papà, come il prof. Gridelli aveva anticipato, se n’è andato dopo 5 mesi, tra l’affetto dei suoi cari, addormentandosi nel suo letto. Col permesso del team medico, sono stata io stessa a somministrare le ultime cure e terapie, essendo un’infermiera.
Grazie, per averci regalato qualche mese in più per stare insieme.

Patologia trattata
Microcitoma polmonare.


Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Delusione

Sono partito da Bari (per mia fortuna a pochi km. da Avellino) carico di speranze, sono invece rientrato disperato e deluso dal comportamento del dottore che mi ha visitato, che si è limitato semplicemente a copiare su un foglio di ricettario ciò che leggeva dai referti medici da me prodotti.
La durata della visita si è svolta in soli 10 minuti..

Patologia trattata
Adenocarcinoma del polmone.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

RINGRAZIAMENTI

Sono la sorella di una persona operata di cancro al seno. Mia sorella è stata operata a Milano allo IEO, ma le cure chemioterapiche le ha fatte ad Avellino al San Giuseppe Moscati. E' stata seguita dalla Dott.ssa Emanuela Rossi, una bella persona e una grande professionista. Tuttora è in cura da lei e mi sento di ringraziarla per tutta la sua professionalità ed umanità. Volevo ringraziare inoltre un gentile Sig.re al centro prenotazioni, precisamente Mancuso Osvaldo, per la sua professionalità, gentilezza e spiccata umanità; una persona unica.

Patologia trattata
Cancro al seno.
Voto medio 
 
2.8
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
2.0

Manca l'umanità!!!

Mio padre (65 anni) è stato in cura al Moscati per un adenocarcinoma del polmone per due anni. All'inizio il tumore rispondeva bene alle terapie, addirittura la massa si era ridotta ad un terzo! ma al controllo con i medici nessun commento, nessun sorriso, nessuna parola di incoraggiamento (e sappiamo tutti quanto un malato di cancro ne abbia bisogno!!).. solamente un anonimo: continui a prendere il farmaco. Dopo un anno però le cellule sono diventate resistenti e abbiamo iniziato la chemio, che purtroppo ha dato solo effetti collaterali, senza nessun effetto sul tumore. Di fronte alla TAC di controllo che mostrava che la malattia era andata avanti, i medici hanno deciso di sospendere tutto e congedarci, consigliandoci di trovare un centro più vicino a casa nostra. Ovviamente ci siamo sentiti completamente abbandonati a noi stessi, la sensazione che abbiamo è che non abbiano voluto più spendersi per una battaglia persa... ma si può trattare una persona come una battaglia persa? Anche se dal punto di vista medico non c'era più nulla da fare, si può sbattere in faccia ad una persona in maniera nuda e cruda che per lui non c'è più nulla da fare? Ma dov'è l'umanità?

Patologia trattata
ADENOCARCINOMA POLMONARE.
Voto medio 
 
3.0
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

Dov'è l'umanità?

Il mio papà è in cura presso il Dr. Gridelli.
Abbiamo eseguito tutto ciò che lui ci ha detto di fare, poi abbiamo dovuto ricoverare papà in oncologia perché la situazione stava degenerando e, con gran stupore, in una intera settimana di ricovero del chiarissimo professore Gridelli neanche l'ombra. Lui arriva alle 11.30 in reparto e tutti i parenti fuori e poi... nulla. Solo un grazie al Dr. Muto, il quale ci ha dato lui tutti i chiarimenti e le dovute spiegazioni. Allora mi chiedo: che senso ha avuto rivolgersi al Dr. Gridelli, se poi non ha mai conferito nè con noi nè con mio padre ora che è stato ricoverato? Credo che la professionalità vada pagata, certo, ma l'umanità che si cerca in questi momenti non dovrebbe avere prezzo.

Patologia trattata
K polmonare.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

GRAZIE PROF. GRIDELLI

Il chiarissimo Prof. Gridelli, fiore all'occhiello a livello Internazionale, ha curato gran parte della mia famiglia e amici.
Se il reparto di Oncologia ad Avellino è un faro per la nazione con la ricerca e l'efficienza dei servizi (dagli infermieri allo staff medico) forse un grazie andrebbe anche al Primario, che ne dite?
Grazie di tutto.

Patologia trattata
Tumore primitivo ignoto.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie Dr. P. Maione

Per papà ormai non c'è più niente da fare.. ma il dott. Paolo Maione ha fatto davvero tanto per noi, ci ha creduto anche lui insieme a noi, non ha mai fatto capire nulla a mio padre, anche ora che ha fatto le dimissioni. Per il Dott. Grielli non posso invece dire altrettanto, anzi.. umanità zero.

Patologia trattata
Adenocarcinoma della testa del pancreas.
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
1.0

Dialogo con i parenti

Mia madre è in cura in questa struttura per un adenocarcinoma polmonare. Tempi di attesa brevissimi per la prima visita e successivo ricovero. Fin qui tutto bene. L'equipe è affiatata e preparata, però manca una cosa secondo me essenziale, ovvero il dialogo con i parenti del paziente circa lo sviluppo della malattia. Inoltre trovo inaccettabile che in un ambulatorio, che già di per sé sa di condanna, ci sia un'attesa per fare la chemioterapia di circa 3- 4 ore per volta. La macchina organizzativa come al solito funziona malissimo. Mi chiedo: l'umanità dove va a finire se un malato che deve sottoporsi a chemioterapia deve essere costretto ad estenuanti attese? Non potrebbero semplicemente fare un orario approssimativo al fine di evitare queste snervanti attese?

Patologia trattata
Adenocarcinoma polmonare.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringrazio il reparto

Non amo ricordare i sei anni di sofferenza che mio padre ha dovuto sopportare. Operato nel 2005 per cancro della laringe, a Roma è stato sempre seguito dal Dr. Gridelli, negli anni successivi, per diversi trattamenti con chemioterapia. E' stato sempre visitato in Ospedale e non ha mai pagato una lira. Ricordo che mia madre ringraziava il primario Dr. Gridelli ed i suoi collaboratori che curavano mio padre con affetto, attenzione e massima disponibilità. Io qui ho l'occasione di riportare la mia riconoscenza a quei medici che tanto si sono dedicati a mio padre; ringrazio il Dr. Gridelli che dopo la visita si fermava a parlare anche con me e mia madre della situazione. Mio padre e' deceduto nel 2011, quando io avevo 18 anni. Non auguro a nessuno di vivere quella mia esperienza. Oggi comprendo meglio le cose ed il mio grazie a quei medici è il minimo che possa fare.
Gesuele Napolitano

Patologia trattata
Cancro della laringe.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Un sorriso in un momento difficile

Cesare Gridelli e la sua equipe sono stati per noi fondamentali in un periodo difficile. Mio nonno, mai stato a letto, è stato colpito da un tumore molto devastante, ricordo addirittura che in un momento di sconforto è stato abbracciato e preso per mano.
È stato trattato per circa un anno con un farmaco orale e radioterapia
Medici preparati e soprattutto umani, non smetterò mai di ringraziarli.

Patologia trattata
Glioblastoma.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
2.0

Angiosarcoma mammario

Il prof. Gridelli sarà anche un acclamato studioso, ma mi sento di dire che come medico e persona non lo sia altrettanto in base alla nostra personale esperienza..
A pochi mesi da una diagnosi infausta di un angiosarcoma al seno, Gridelli ha sentenziato che non ci sarebbe stato niente da fare. Ben 300 euro di visita per sentirsi dare una condanna a morte con estrema fretta e superficialità.
Ebbene, sono cinque anni che mia sorella lotta e non abbiamo perso la speranza.
Per fortuna nel reparto stesso e in Italia ci sono medici migliori e senza alcuna fama.

Patologia trattata
Angiosarcoma mammario.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Un grazie infinito al mio oncologo prof. Gridelli

Ho letto dei commenti su questa pagina nei confronti del prof. Cesare Gridelli che mi hanno fatto rabbrividire... commenti scritti da persone che di sicuro non lo conoscono affatto. Il prof. e' un uomo dalle altissime capacita' professionali e su questo non si discute; ma prima di indossare il suo camice bianco e' una persona umana in grado di trasmettere al suo paziente prima amore, e poi la medicina di cui ha bisogno. Circa 13 anni fa sulla mia strada ho incontrato "Il NEMICO", UN CANCRO alla mammella destra che dopo 8 anni è ricomparso di nuovo. MA io oggi sono ancora qui.. ed e' solo ed esclusivamente grazie al mio professore. IL SUO SAPERE PER ME E' VITA.. Ho un affetto e una stima per la sua persona infiniti. E che il SIGNORE benedica ogni suo passo.
Grazie professore, grazie grazie grazie per tutto quello che fa per me e per le persone che mi sono vicine.

Patologia trattata
K mammario con metastasi ossee.
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Pessima esperienza

Sono stato dal dott. Gridelli a luglio 2014 con documentazione tac e pet, con chiara diagnosi di neoplasia polmonare con interessamento pleurico e SECONDARISMO ALL’OSSO SACRO.
Mi ha indirizzato allo IEO di Milano pensando anche a neoplasia a mutazione genetica; ma all'esame istologico il mio tumore era "normale", non attaccabile con farmaci di nuova generazione da lui studiati
Per cui la cura era la classica chemioterapia iniziata a settembre 2014 (effettuata presso il Moscati di Avellino), MA NULLA PREVEDEVA il dottore per il secondarismo all'osso sacro (radioterapia).
A novembre 2014, dopo 3 cicli di chemio, tac e pet di controllo: tumore al polmone regredito, ma ancora presente all'osso sacro, così vado di nuovo in visita dall'oncologo. Che per 250 euro non ti guarda neanche in faccia, legge i referti, mi prescrive chemioterapia di mantenimento MA SEMPRE NULLA PER L’OSSO SACRO.
Sono di nuovo al Moscati per la chemio.
Qui forse il destino poteva cambiare, perchè un un medico esperto, alla soglia della pensione, Guerriero Ciro, suggerisce FINALMENTE radioterapia per l’osso sacro, ma poi dà ascolto alla sua giovane assistente, Sacco, che seduta alla sua scrivania dice di non REPUTARLA NECESSARIA e LUI NON LA PRESCRIVE.
COSA E’ SUCCESSO
Mi ritrovo al 20 febbraio con UNA MASSA ENORME AL SACRO e con metastasi ossee, quindi a iniziare sedute di radioterapia (prescritte da un ortopedico) con dolori fortissimi e deambulazione ai minimi livelli.
Con una paura terribile per la mia vita.
Da maggio sono in cura al Pascale di Napoli, ho lasciato ovviamente il Moscati, nel frattempo ho fatto 30 cicli di radioterapia, e spero tanto di avere la forza per andare di persona a dire a questi signori.
Ho avuto anche un consulto con l’ospedale Rizzoli di Bologna e mi è stato confermato QUANTO QUESTO RITARDO NEL PRESCRIVERE LA GIUSTA CURA ABBIA MASSACRATO LA MIA VITA.
Vorrei inoltre ricordare loro che LA SUPERFICIALITA’ NELLA PROFESSIONE DI UN ONCOLOGO FA LA GRANDE DIFFERENZA.

Patologia trattata
ADENOCARCINOMA POLMONARE CON METASTASI ALL'OSSO SACRO.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Mille volte GRAZIE

Ottima struttura! Mia madre è stata sottoposta, nei mesi scorsi, a cure chemioterapiche nell'ospedale Moscati e si è trovata davvero bene. Nonostante stesse vivendo un calvario, si è sentita sempre a suo agio e positiva grazie alla professionalità e all'umanità di medici, infermieri e di tutto lo staff. Un ringraziamento speciale va, da parte di tutta la nostra famiglia, al professore Gridelli, un medico, ma soprattutto un uomo sempre attento e sempre presente. Grazie per come ha preso in mano la situazione e ci ha condotti a un "happy end" in quello che per noi è stato un dramma.
Grazie mille per la sua infinita disponibilità,
Antonella

Patologia trattata
Tumore pancreas.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Un dovuto ringraziamento

Scrivo su questo sito perchè è giusto che lo faccia. Voglio scrivere perchè è giusto e necessario che io lo faccia. Se questo mondo si è ridotto a stilare classifiche, a esprimere giudizi utilizzando stellette, è mio dovere per il rispetto e la stima che provo nei confronti del Prof. Cesare Gridelli raccontare la mia esperienza di figlia di un malato di tumore.
Mio padre, un grosso uomo di oltre ottantanni, un uomo pieno di affetti e pieno di energia che divulga in qualsiasi situazione esso si trovi, due anni fa, improvvisamente, ha avuto un episodio che, purtroppo, dopo le prime indagini ha confermato l'esistenza di un tumore polmonare.
Un uomo che per tutta la famiglia ha sempre rappresentato la forza, la sicurezza e la vitalità, improvvisamente è stato catapultato in una realtà ospedaliera di cui mai prima ne aveva avuto bisogno. E con lui tutta la nostra famiglia! Una esperienza del genere era nuova per lui e ovviamente per noi. Inizialmente vivi un momento di gran confusione e paura. Ascolti le esperienze di tutti, cominci a chiedere consulti chiunque. Noi invece siamo stati fortunati perchè dopo una diagnosi e una terapia che certamente non avrebbe risolto, nè alleviato la malattia, abbiamo avuto la fortuna di essere stati ascoltati, visitati e seguiti dal Prof. Cesare Gridelli. Ovviamente un male del genere ad un uomo di questa età non prevedeva alcun intervento risolutorio. Ma la fortuna è stata essere seguiti con grande professionalità e competenza, ma soprattutto con grande umiltà e UMANITA' dal professore Gridelli. Sono oltre due anni che questo rapporto instaurato ha dato non pochi benefici ovviamente fisici, ma sopratutto psicologici sia a mio padre, sia all'intera famiglia. E' giusto che io lo testimoni perchè in un mondo dove ormai siamo numeri o percentuali, in un mondo dove il contatto umano, una semplice e sentita parola o magari un abbraccio non possono essere certamente dispensati da un computer o da una classifica.. In un mondo dove la voce umana è stata sostituita da metallici dischi ripetitivi, la mia famiglia ha avuto la fortuna di essere seguita, guidata, ascoltata, consolata, curata e abbracciata da un uomo che certamente ha altissime capacità professionali, ma ha anche grande umiltà, umanità, serietà e comunicazione che lo rendono "MEDICO". Grazie.
Antonia Totaro

Patologia trattata
Tumore polmonare.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie di cuore al Prof. GRIDELLI e al MOSCATI

Lo scorso anno a mia madre hanno diagnosticato un adenocarcinoma alla testa del pancreas. Per molti medici mia mamma era un caso "perso": purtroppo soprattutto qui al Sud viene visto come un male incurabile. Voglio ringraziare di cuore il professore Gridelli che, sin da subito, nonostante la criticità della situazione, ci ha incoraggiati a combattere prima con una chemioterapia e poi con una radioterapia stereotassica (abbiamo girato diversi ospedali in cui ci avevano consigliato altri tipi di terapie). Alla fine abbiamo vinto: il "mostro" si è ridotto e mia mamma è stata operata a Verona (cosí come ci aveva indicato anche il prof. Gridelli), dove c'è una struttura ospedaliera che si occupa prettamente di questo genere di interventi. Voglio sottolineare che abbiamo fatto tre mesi di chemio al Moscati e mia mamma si è trovata a suo agio, grazie anche all'umanità e alla professionalità di medici, infermieri e operatori. In genere sono abbastanza avara con i voti, ma in questo caso un OTTIMO a tutti voi non lo toglie nessuno. Grazie mille PROF. GRIDELLI e grazie alla sua squadra competente.
Dio vi benedica, Donatella

Patologia trattata
Adenocarcinoma testa pancreas.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Pessimo!!!

Siamo stati dal prof. Gridelli per mio padre dopo una diagnosi di adenocarcinoma polmonare.
Visita durata 30 minuti, costo 300 euro per non guardarsi neanche gli esami, ma solo i referti scritti.
Ha parlato di tempi, inoperabilità ed inefficacia delle terapie in questo tipo di tumore.
In pratica siamo usciti dal suo studio depressi, avviliti e con mio padre psicologicamente a terra.
Non ci siamo fermati, siamo stati a Roma e mio padre il 7 Ottobre è stato operato.
Spero di tornare da lui tra qualche tempo con mio padre...

Patologia trattata
Adenocarcinoma polmonare.
Voto medio 
 
2.8
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Delusione

Siamo andati dal Dr. Gridelli per un consulto sull'adenocarcinoma del polmone, ci ha ricevuti in un poliambulatorio ad Avellino dopo una attesa di circa 3/4 quarti d'ora rispetto all'ora data, ci ha trattenuti per circa 1/2 ora tra domande fatte e considerazioni, ha minato la psicologia della malata presente non alimentando un minimo di speranza nel futuro, ha manifestato intolleranza e fretta nel chiudere la chiacchierata in mancanza di una vera visita medica alla paziente e al costo finale di Euro 250.00 .
Delusione di un medico che ha anzianità professionale di 35 anni.

Patologia trattata
Adenocarcinoma polmonare.
Voto medio 
 
3.3
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Diagnosi errata

Abbiamo scelto il Moscati per la fama del prof. Gridelli, ma nel nostro caso specifico la fama non ha rispecchiato la competenza. A mio padre era stato diagnosticato dal Dott. Gridelli, sulla base di un referto citologico incompleto del Cardarelli di Napoli, un tumore al polmone sclc neuroendocrino. Sottoposto a 3 cicli di chemio con carboplatino ed etoposide, che non hanno dato risultati, il Prof. Gridelli ci ha consigliato a settembre 2013 di non accanirci, non c'era più nulla da fare, 2 o 3 mesi di vita al massimo...
Peccato non fosse un microcitoma polmonare, ma un carcinoide atipico.
Noi non ci siamo fermati e in una struttura del nord Italia un giovane oncologo, di nessuna fama, ha messo in discussione il referto citologico, sottoposto mio padre a broncoscopia e di qui la scoperta che non si trattava di un microcitoma ma di un carcinoide atipico.

Patologia trattata
Tumore polmone.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie a tutti

Ringrazio tutti per la professionalità, la competenza e l'attenzione al paziente dimostrate.

Patologia trattata
Adenocarcinoma del tenue.
Voto medio 
 
3.8
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
2.0

Grazie

Un grazie enorme a tutti gli infermieri per la loro disponibilità, gentilezza e pazienza nei riguardi di mia madre; in modo particolare un grazie di vero cuore va alle infermiere DANIELA, CARMELA, ANTONIETTA, ROSARIA, ANNAMARIA, COSTANTINA, CIPOLLETTA, GERARDA e agli infermieri GIANNI, NICOLA e MAURIZIO.

Patologia trattata
Carcinoma mammario metastatico.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Valutazione reparto- dott. Colantuoni

Il reparto è composto da medici ed infermieri molto preparati e disponibili verso i pazienti. Un elogio particolare al dott. Colantuoni per la sua disponibilità e pazienza.

Patologia trattata
Carcinoma mammario.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

valutazione reparto oncologico- Dr. Colantuoni

Nella mia personale esperienza ho trovato un ottimo reparto, costituito da medici seri e competenti. Un elogio in particolare lo rivolgo al dottore G. Colantuoni.

Patologia trattata
Tumore alla mammella.


Altri contenuti interessanti su QSalute