Oncologia San Gerardo Monza

 
4.2 (20)
Scrivi Recensione
Reparto
Il reparto di Oncologia Medica dell'Ospedale San Gerardo di Monza, appartenente all'Azienda Ospedaliera San Gerardo e situato in via G.B. Pergolesi 33, ha come Direttore responsabile F.F. il Dott. Diego Cortinovis. Il reparto consta di un'area di Degenza, di un Day-Hospital di Oncologia Medica, di un ambulatorio di Oncologia Medica e di ambulatori multidisciplinari. L'Oncologia esegue trattamenti innovativi in tutti i tumori solidi con particolare riferimento per le neoplasie della mammella, del polmone, del distretto gastro-enterico, del distretto cervico-facciale e del distretto uro-genitale, trattamenti con farmaci biologici, trattamenti combinati radio-chemioterapici. Fanno parte dell'equipe medica dell'unità operativa: Diego L. Cortinovis (responsabile S.S. Lung Unit), Maria Ida Abbate, Mirko Acquati, Stefania Canova, Federica Cicchiello, Francesca Colonese, Raffaella Longarini, Maddalena Mancin, Marinella Mastore, Lorenzo Pilla, Francesca Riva, Annalisa Zeppellini.

Recensioni dei pazienti

20 recensioni

 
(13)
 
(1)
 
(4)
 
(2)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.2
 
4.0  (20)
 
3.9  (20)
 
4.6  (20)
 
4.3  (20)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Un sentito ringraziamento

Il dottore che mi segue è veramente molto competente e gentile.
Mi sento in ottime mani.

Patologia trattata
Carcinoma ano.


Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Chemioterapia adiuvante

Desidero ringraziare tutti i dottori/sse del reparto DH Oncologia per l'assistenza e l'umanità che mi hanno dimostrato. Grazie. Oggi ho concluso le chemioterapie e voglio ringraziare tutti gli infermieri del DH oncologico, persone umane al 100/100, gentilissime, premurose, che dimostrano tanto affetto; anche quando una persona è arrabbiata ed amareggiata per ciò che sta affrontando, loro hanno sempre la parola giusta e la comprensione.
A voi tutti GRAZIE.
GRAZIE GRAZIE GRAZIE GRAZIE.

Patologia trattata
Tumore al seno.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Un sentito ringraziamento

Al medico dottor Mirko Acquati e a tutto il suo staff, un ringraziamento per la premura e per la professionalità. Un ulteriore ringraziamento va anche al dott. Diego Cortinovis, e all'intero staff di radioterapia. Auguro a tutti i gruppi un felice anno nuovo e il mio profondo ringraziamento per la vostra profonda cura.

Patologia trattata
Tumore alla prostata.


Voto medio 
 
2.8
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

Figlio di paziente

Mio padre, 68 anni, è stato trattato con chemioterapia secondo lo schema Abraxane per un adenocarcinoma pancreatico localmente avanzato, inizialmente dalla Dr.ssa Longarini e poi dalla Dr.ssa Mastore. Siamo giunti in questo ospedale, territorialmente vicino al domicilio, dopo un consulto oncologico a Verona La comunicazione col paziente e con i familiari è stata assai fredda e carente sin dall’inizio.
Durante il periodo della terapia sono stati necessari due ricoveri, che sono avvenuti mai nel reparto di oncologia per mancanza di posti e senza che l’oncologo che aveva in carico il paziente passasse a visitare (addirittura le dimissioni ci sono state consegnate da una dottoressa che altro non sapeva dire se non rimandare all’oncologo curante).
Su nostra indicazioni è stata presa in considerazione la possibilità di valutare una radioterapia. A centratura effettuata, il giorno dopo (!) ci hanno chiamato per dirci che avevano guardato meglio la documentazione e non c’era indicazione alla radio. Vi lascio immaginare lo scoraggiamento di mio papà... non potevano guardarle prima di fare la centratura?
Ok sopravvento del Covid, ma a noi familiari non solo è stato impedito l’accesso, ma ogni reperibilità telefonica. Consulti con un altro professionista notoriamente assai più competente in merito alla patologia pancreatica come il Dr. Reni del San Raffaele, sono stati visti dalla Dr.ssa Mastore come un tradimento di fiducia (mio padre ha dovuto assistere anche a scene di gelosia in tal senso!), quando credo che con un paziente con una malattia letale sia più che lecito rivolgersi a chi forse ne sa di più e lavorare nell’ottica della collaborazione tra medici. Le indicazioni del Dr. Reni a cambiare molecola sono state totalmente disattese. A Monza si era deciso che non conveniva fare più nulla (senza che fosse esplicitamente detto, ma con promesse di telefonate che non arrivavano mai).
Infine, senza alcuna comunicazione alla famiglia, gli è stato detto che non era più opportuno continuare la chemio e che la terapia del dolore poteva essere una continuazione (mio padre allora non aveva nessun dolore e, da come la cosa gli fu presentata, pensò fosse un bene non dover più andare in ospedale). Una decisione clinica del genere senza una parola ai familiari. Quando ho fatto presente che almeno una comunicazione sarebbe stata opportuna, mi è stato detto che se il paziente non aveva compreso, non era un problema loro.
Per chi soffre di questa patologia consiglio di rivolgersi a centri specializzati come il San Raffaele di Milano, dove dal Dr. Reni abbiamo trovato speranza, indicazioni a proseguire la chemio con capecitabina e una grandissima umanità. Peccato che lo stare a Monza ci abbia fatto perdere del gran tempo (e nervoso).

Patologia trattata
Adenocarcinoma del pancreas.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Competenza e professionalità

Mi trovo in cura da due anni al reparto oncologico del San Gerardo e devo dire che sto vivendo un'esperienza molto positiva riguardo al trattamento cui sono sottoposto. Dopo le chemio presso il Policlinico di Milano con le cure gentilissime della dottoressa Claudia Bareggi e un ciclo di cure con un farmaco biologico, sono stato trasferito presso l'ospedale San Gerardo all'attenzione della dottoressa Canova e dottoressa Colonese, nonché del dottor Cortinovis. Non posso non dichiararmi soddisfatto sia per le info che mi sono state date, sia per l'umanità dimostrata da tutti, anche le rare volte in cui questi tre medici non erano presenti e sono stati sostituiti da altri medici, sia per la competenza e professionalità. Ho veramente modo di ringraziare tutta l'equipe e anche i medici che mi seguono per patologie correlate in altri reparti come nefrologia e medicina nucleare.

Patologia trattata
Carcinoma polmone non a piccole cellule, non operabile.
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grande umanita’ e competenza medica

Da paziente dell’oncologia capitanata dal Prof. Bidoli e dal dott. Cortinovis, posso solo esprimere una grande fiducia e una sincera soddisfazione. Il reparto e’ un orologio per efficienza, puntualita’, pulizia e umanita’. Se la Sanita’ in Italia si distingue per eccellenze, sicuramente l'Oncologia del San Gerardo e’ una di queste.

Patologia trattata
NSCLC tumore del polmone non a piccole cellule.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

TUMORE AL PANCREAS metastatico

Esperienza veramente pessima per una parente molto stretta: in seguito ad intervento di colecistectomia vengono trovati dei "noduli" che vengono analizzati.
L'esito dell'esame istologico purtroppo è positivo e viene diagnosticato un tumore non ben identificato (non si capiva la sede). Dopo varie perdite di tempo prezioso e diversi esami anche inutili, viene diagnosticato un adenocarcinoma pancreatico metastatico, quindi in fase avanzata.
Dopo aver temporeggiato dicendo al paziente che i diversi specialisti dovevano confrontarsi per capire quale trattamento intraprendere, il paziente viene totalmente abbandonato con la sua famiglia, che intanto aspettava la loro telefonata invano (intanto il paziente ha chiesto altri due pareri in strutture all'avanguardia che hanno confermato la diagnosi, le perdite di tempo con esami inutili dato che già dai primi esami diagnostici il tumore era evidente e magari si sarebbe potuto fare un by-pass o almeno una chemioterapia per rallentare il tumore e far regredire le metastasi, con conseguente sofferenza in meno).
Persone senza sensibilità, empatia, che appena capiscono che il paziente è all'ultimo stadio, attivano il servizio di cure palliative domiciliari e se ne lavano le mani... (per di più scompaiono nel nulla dopo aver detto al paziente che occupa posti per altri pazienti).
Oltre al fatto che la vita di tutti noi ha valore fino all'ultimo, dovrebbero capire che si tratta di situazioni delicate, pazienti che hanno patologie gravi che si ripercuotono a livello psicologico e su tutta la famiglia.
Conclusione: per questo tipo di patologia oncologica, recatevi al San Raffaele o a Verona, dove non solo sono molto competenti, ma anche umani.

Patologia trattata
Adenocarcinoma pancreatico.
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
2.0

DELUSIONE

Hanno avuto in cura una mia parente stretta ed il trattamento è stato deludente sotto tutti i punti di vista. Scarsa assistenza (tanto da non rispondere al telefono); disorganizzazione (impossibile essere seguiti sempre dallo stesso dottore, ad ogni visita era necessario rispiegare la patologia); non ammissibile l'abbandono totale del paziente (operato peraltro da loro precedentemente in chirurgia), forse perché in fase terminale. In seguito all'operazione avrebbe dovuto essere preso subito in cura nel reparto di Oncologia, non mandato a casa in preda ai dolori.
E' vero, probabilmente il paziente non avrebbe avuto maggiori possibilità di guarigione, ma avrebbero potuto evitare inutili sofferenze a lui ed alla sua famiglia, dando subito un'adeguata terapia del dolore e facendo della radioterapia. A mio avviso ci dovrebbe essere un'etica anche nell'accompagnare alla morte.

Patologia trattata
Tumore allo stomaco.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Oncologia ottimo reparto

Sono in cura al San Gerardo dal 2016 e devo dire che il Reparto di Oncologia è molto efficiente e professionale. La Prof.ssa Marina Cazzaniga è bravissima, il personale paramedico è altrettanto preparato, cordiale e premuroso. Insomma, non posso che esprimere un ottimo giudizio.

Patologia trattata
Tumore al seno.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamenti

Grazie dal profondo del cuore a tutti (reparto senologia e day hospital oncologico). Siete stati fantastici, mi avete accompagnata e rassicurata, sostenuta e non mi avete MAI fatta sentire sola. Dirvi grazie non è abbastanza.

Patologia trattata
Tumore mammario.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Se sei terminale..

Trattamenti chemioterapici ok, cortesia come al solito soggettiva (dipende dall'infermiere / medico). Inammissibile l'abbandono totale del paziente in fase terminale, senza alcuna minima informazione o supporto dato ai parenti... Bravi fino a quando non capiscono (loro) che sei terminale. Dopo ti abbandonano COMPLETAMENTE (tanto da non rispondere più al telefono o alle email).

Patologia trattata
Tumore al seno.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Un grazie di cuore

Con grande piacere devo ringraziare tutta l'equipe medica ed infermieristica ed oss per l'ottimo trattamento ricevuto durante la mia degenza.

Patologia trattata
Chemioterapia.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Competenti efficaci sensibili

Equipe medica e paramedica molto competente. Un grazie a Caterina, Mariagrazia, Rosy e a tutti gli infermieri!
La Dottoressa Mancin e il dott. Lissoni, oltre ad essere dei medici competenti, sono delle persone sensibili e attenti alle esigenze dal malato.

Patologia trattata
Linfoma.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Dottor Cortinovis magico

Mio padre è stato curato per un mesotelioma pleurico (tumore dell'amianto al polmone) dal dott. Diego Cortinovis. Mio padre è arrivato al San Gerardo dopo essere stato operato dal prof. Pastorino (un vero genio), il quale ha effettuato l'operazione che precedentemente era stata ritenuta non possibile al Niguarda (ove gli avevano dato 6 mesi di vita).
Questa operazione e la conseguente cura del dott. Cortinovis, gli ha allungato la vita di circa 5 anni, per cui non smetterò mai di ringraziarli. In più posso dire che il dott. Cortinovis ha sempre fatto sentire mio padre una persona e non un numero o un paziente. Per me due dottori eccezionali.

Patologia trattata
Mesotelioma pleurico (tumore dell'amianto al polmone).
Voto medio 
 
3.3
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

TUMORE POLMONE

Questo reparto, seppur efficiente, non è assolutamente "compassionevole" con chi ha un tumore senza speranze di guarigione. Ci siamo stati per due settimane ed è stato una continua lotta per avere informazioni e chiarimenti. Non facciamo i medici, ma abbiamo il diritto di essere informati. Il paziente si è trovato a suo agio solo con il Dott. Lissoni.. per il resto "nessuna pietà" per chi sta male. Solo numeri. Non consiglio il reparto almeno per quanto riguarda TUMORE AL POLMONE.

Patologia trattata
TUMORE POLMONE con metastasi diffuse.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

lo consiglio a tutti

Sono per mia fortuna oramai solo una paziente di controlli periodici.
Operata dal PROFESSOR MANGIONI AL VECCHIO SAN GERARDO, posso solo dire 1000 volte grazie..
TUTTI MERAVIGLIOSI, GRAZIE.

Patologia trattata
TUMORE COLLO UTERO.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie dott.ssa Cazzaniga e reparto

Sono in cura dalla dott.ssa Cazzaniga da 2 anni, ho un tumore al seno non operabile, ho fatto e sto facendo tanta chemioterapia. Ma se ho iniziato che ero uno zombie, ora voglio urlare al mondo che all'ospedale san Gerardo di Monza ci sono degli angeli che riescono a farti tornare il sorriso, anche nei momenti piu' bui... GRAZIE A TUTTI.

Patologia trattata
tumore al seno.
Voto medio 
 
2.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
3.0

tumore al polmone

i passi li hanno fatti, ma all'indietro.. Non siamo certo venuti in questo reparto pensando che questo meraviglioso gruppo, formato da luminari dell'oncologia, avesse la bacchetta magica, ma la delusione e' stata tanta.
Inoltre ti senti veramente un numero.

Patologia trattata
tumore al polmone.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

equipe oncologica san gerardo vecchio (ora nuovo)

equipe fantastica, partendo dal servizio delle infermiere guidate dalla caposala "mitica" Rita, le ragazze sono state i miei angeli professionali, competenti.
i medici assolutamente all'altezza.
sono arrivata da loro che ero "inoperabile", oggi sono passati 3 anni e posso solo dir loro GRAZIE e non sara' mai sufficiente.
operata e curata al san gerardo vecchio sotto la direzione del prof Costantino Mangioni, edificio molto vecchio scarsamente riscaldato; ma cure e assistenza eccezionali.
non dimentico nessuno, sempre nel mio cuore.

Patologia trattata
Cancro collo utero.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

trattamento ricevuto

Con questo mio scritto desidero rinnovare il GRAZIE a tutto il personale. Dal dott. P.Bidoli, umano e disponibile, a tutti i medici che mi seguono in questo percorso di malattia. Spero di non dimenticare nessuno: dott. Cortinovis, dott.ssa Canova, dott.ssa Mancin, dott.ssa Longarini, dott. Arquati. Con questo semplice scritto ho desiderato portare a conoscenza di molti, come ci si trova nei momenti di particolare preoccupazione e si è poi seguiti da personale con le caratteristiche sopra descritte che ti ascoltano e con il sorriso, una buona parola sempre e ti incoraggiano a proseguire fiducioso.
P.S: è dai primi di agosto che frequento il reparto e i giudizi sono quelli descritti.

Patologia trattata
Chemioterapia.