Tapazole

Tapazole

 
5.0 (2)
Scrivi Recensione
Principio attivo
Metimazolo
Indicazioni
Ipertiroidismo
Tapazole è un farmaco che ha come principio attivo il Metimazolo, antitiroideo appartenente alla famiglia delle tiamidi che impedisce alla ghiandola tiroide di produrre troppi ormoni tiroidei, inducendo il blocco della sintesi degli stessi; inoltre determina l'inibizione della produzione degli anticorpi antirecettore del TSH. Il farmaco è utilizzato: nel trattamento dell'ipertiroidismo; quando la tiroidectomia non è consigliabile; nella preparazione ad intervento di tiroidectomia subtotale; nella preparazione alla terapia con iodio-radioattivo. Tapazole è disponibile sotto forma di compresse da 5 mg.

Recensioni dei pazienti

2 recensioni

Voto medio 
 
5.0
Efficacia 
 
5.0  (2)
Assenza di effetti collaterali 
 
5.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Efficacia
Assenza di effetti collaterali
Commenti
Farmaci
Indica la tua fascia di età
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Efficacia 
 
5.0
Assenza di effetti collaterali 
 
5.0

Soddisfazione

Da quando sto in cura con il Tapazole ho riscontrato una netta miglioria.

Fascia di età
Oltre 60 anni
Sesso
Uomo
Malattia trattata
Ipertiroidismo.


Voto medio 
 
5.0
Efficacia 
 
5.0
Assenza di effetti collaterali 
 
5.0

Contentissimo

Un inaspettato quanto grave ipertiroidismo autoimmune mi aveva fatto stare veramente malissimo (l'anno è il 2013). Il medico cui mi ero rivolto (ed anche altri a dire il vero, che volevano attenersi forse ai metodi tradizionali) voleva sottopormi a iodio radioattivo (o radio-iodio, che sembra meno brutto..). Per fortuna però io ho voluto aspettare, documentandomi su diversi studi che mostravano quanto il Tapazole potesse risolvere il problema, portando addirittura alla remissione della malattia e senza uccidere "la vittima", cioè la mia tiroide!!
Morale: ho iniziato il trattamento col Tapazole.
Ci sono voluti un attento monitoraggio (in certi casi può alterare il quadro ematologico e provocare anche la pericolosissima agranulocitosi), un bravo medico molto attento (il dosaggio mi è stato con cura ridotto progressivamente) ed una grande costanza da parte mia, dato che l'ho preso per quasi 11 mesi, ma alla fine ho ottenuto il tanto sperato MIRACOLO.
Effetti collaterali quasi nulli, a parte un po' di nausea e di dolori articolari.

Fascia di età
Da 40 a 60 anni
Sesso
Uomo
Malattia trattata
Ipertiroidismo autoimmune.


Altri contenuti interessanti su QSalute