Chirurgia Migliori Ospedale Cosenza

 
4.9 (108)
Scrivi Recensione
Il reparto di Chirurgia Generale Epato-Bilio-Pancreatica ad indirizzo trapianti dell'Ospedale Annunziata di Cosenza, situato in Via Felice Migliori 1, ha come Responsabile il Dott. Sebastiano Vaccarisi. Il reparto è una U.O.S.D di Chirurgia Epatobilio-pancreatica e Trapianti autonoma con 10 posti letto, inserita nel Dipartimento di Chirurgia. La struttura eroga prestazioni di Chirurgia Generale, di Chirurgia Laparoscopica ed Oncologica Addominale, di Chirurgia Epato-Bilio-Pancreatica, di Trapianti d'Organo (cui partecipano tutti i componenti dello staff a vario titolo e responsabilità), di Day Surgery e di Proctologia. Afferiscono al reparto i seguenti ambulatori: Ambulatori Chirurgia Generale; Ambulatorio di Chirurgia Epatobiliopancreatica; Ambulatorio di Coloproctologia; Ambulatorio Stomizzati (ACIS). Dirigenti medici: Dott. Massimo Canonaco, Dott. Vincenzo Pellegrino, Dott. Silvano Rizzuti, Dott. Mario Tortorella, Dott. G. Fusilli.

Recensioni dei pazienti

108 recensioni

 
(106)
 
(1)
 
(1)
2 stelle
 
(0)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.9
 
5.0  (108)
 
5.0  (108)
 
4.7  (108)
 
4.8  (108)
Visualizza tutte le recensioni

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Un sentito ringraziamento

Un sentito ringraziamento al dott. Vincenzo Pellegrino e alla sua equipe per aver lavorato in maniera seria e professionale al mio intervento di colecistectomia ed adesiolisi VL e per aver reso la mia permanenza in ospedale serena.

Patologia trattata
Calcolosi della colecisti sintomatica.



Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Posizionamento chirurgico catetere peritoneale

Ringrazio il dott. Sebastiano Vaccarisi e la sua equipe per la competenza, la professionalità, l'umanità e la cordialità dimostrate nello svolgimento del proprio lavoro.

Patologia trattata
Grave insufficienza renale.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Ringraziamenti

Ringrazio il Dott. Vaccarisi che dirige amabilmente il reparto e che ha operato ed assistito mia mamma (soggetto molto delicato) in tutte le fasi del ricovero, ha illustrato passo per passo quello che stava per fare e ha fornito spiegazioni molto chiare. Molto professionale ed attento, di grande competenza e meticolosità. Non si può chiedere di più. Un grazie sincero anche a tutto il team della sala operatoria e del reparto, equipe fantastica e atmosfera operosa e tranquilla.

Patologia trattata
Metastasi del fegato.

Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie

Sono stato ricoverato d'urgenza all'ospedale civile di Crotone per ostruzione intestinale, in seguito la causa e' stata attribuita ad una massa tumorale; l'intervento fu eseguito in maniera egregia.
Tramite Tac con contrasto hanno riscontrato poi una piccola lesione al fegato, gli stessi ci hanno consigliato una consulenza all'ospedale "Santissima Annunziata" di Cosenza e, dall'esito di una ecografia, hanno ritenuto opportuno intervenire chirurgicamente affidandomi al reparto di chirurgia Migliori.
L'intervento sarebbe dovuto essere molto delicato, in quanto oltre alla rimozione della lesione al fegato bisognava ricanalizzare l'intestino.
Tutta l'equipe unita di chirurgia Migliori ha collaborato alla perfetta riuscita dell'intervento.
Mi ritengo molto soddisfatto dell'operato dei chirurghi e degli infermieri che ringrazio molto, consiglio vivamente a tutti i calabresi di affidarsi ai professionisti che nella nostra terra abbiamo.

Patologia trattata
Rimozione lesione al fegato e ricanalizzazione intestino.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Dott. Pellegrino eccellente chirurgo

Sono stata operata dal dottor Pellegrino il 23 aprile scorso per un intervento di colecistectomia. Tutto è andato benissimo e il post operatorio non mi ha dato problemi! Già dopo due giorni ero al lavoro. Il risultato è ottimo e continua a migliorare giorno per giorno… Il dottore si è sempre dimostrato molto disponibile e professionale.

Patologia trattata
Colecistectomia.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Colecistectomia e resezione pancreatica

Vorrei ringraziare i dottori dr. Sebastiano Vaccarisi e dr. Vincenzo Pellegrino, nonchè tutto lo staff del reparto di chirurgia epatobilio pancreatica dell'Ospedale civile di COSENZA per come hanno curato mia moglie BEVACQUA BRUNELLA PER L'ALTA PROFESSIONALITà E LA LORO GRANDE SENSIBILITA' per un delicato e complesso intervento chirurgico alle vie biliari.
Una eccellenza nella nostra amata Calabria, questo dimostra che le capacità in Calabria ci sono e vanno valorizzate, non c'è bisogno dei viaggi della speranza se a Cosenza ci sono reparti che funzionano benissimo.
I dottori sono stati sempre vicini alla mia famiglia in un momento così drammatico..
Sarò sempre grato ai dottori e allo staff intero.
Iantorno Enzo

Patologia trattata
Tumore delle vie biliari.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Tumore primario colon retto - metastasi epatiche

E' doveroso per me scrivere due righe per quanto accaduto a mia madre nel mese di Aprile 2018 presso il reparto del Dott. Sebastiano Vaccarisi.
Premetto che mia madre era una paziente dell’IEO di Milano.
Mia madre stava rischiando una sub occlusione intestinale dovuta in seguito alla presenza di un tumore primario al colon retto e delle metastasi al fegato (n.3 lesioni). Durante i primi due cicli di terapia chemio e biologica, neoadiuvante prima di effettuare l’intervento a Milano, mia madre ha avuto dei gravi problemi che l’hanno portata alla sub occlusione intestinale. Si rischiava l’occlusione totale e l’operazione d’urgenza qui (preciso che mia madre, per quante ne ha sentito e da decisioni personali, non voleva mai e poi mai mettere piedi all’Ospedale Civile Annunziata di Cosenza). Come un caso della vita, un mio amico mi parla però del Dott. Vaccarisi che aveva operato un suo familiare.
Vista l’urgenza mi sono convinto di chiedere al Dott. Vaccarisi di poterla vedere.
Qui arriva qualcosa che mai avrei pensato. L’ho chiamato un Venerdi pomeriggio e, senza conoscermi e sapendo sin da subito che mia madre era una paziente dell’IEO, è stato al telefono almeno 20 minuti a spiegarmi la situazione in base a quanto io gli raccontavo, con una calma e professionalità e linguaggio comprensibile senza eguali.
Il giorno dopo mi ha detto di venire in Ospedale per far visitare mia madre e vedere gli esami fatti, cosa che ha fatto prontamente e ha consigliato sulla situazione attuale. Ha perfino parlato con il collega chirurgo di Milano, spiegando il tutto e soprattutto sapendo che forse non si sarebbe mai operata qui a Cosenza.
Credo che il Dott. Vaccarisi non sia soltanto un medico chirurgo professionista dalle qualità e bravure che sono note a tutti ormai (e qui sottolineo ovviamente tutta la sua Equipe) e che posso confermare anche io stesso in quanto in una sola operazione ha “sistemato” a mia madre la sub occlusione, asportato il tumore primario colon retto, asportata lesione al fegato e ha pure tolto la colecisti in quanto una metastasi era vicina e ha valutato bene di toglierla; ma penso che qui siamo ben oltre la sua professionalità indiscutibile, poiché è una persona umile ed umana che non ho mai trovato in nessuna persona in questo ambito fino ad oggi. Dedica, con una pazienza incredibile, del tempo a tutte le persone che ne hanno bisogno e non è mai stanco o evita le persone - e questo ve lo posso testimoniare io che in 15 giorni di ricovero di mia madre ero sempre presente.
Credo che la Sanità in generale e soprattutto quella Calabrese abbia bisogno di persone così, complete e uniche nel loro genere in modo che noi calabresi non cerchiamo fuori il top quando invece il top a volte senza saperlo è proprio qui.
Mia madre è felice di essere stata sua paziente, e rifarebbe questa scelta mille volte preferendolo ai blasonati IEO o altri ospedali di fuori. Non fatevi scappare Medici così, anzi, premiateli e dategli sempre più in modo che anche l’Annunziata un giorno possa togliersi certi pregiudizi e dimostrare che le eccellenze esistono anche qui nel profondo sud della Sanità Calabrese . Al tempo stesso dico ai pazienti di andare senza esitazioni dal Dott. Vaccarisi e la sua equipe, in quanto non può essere fatta scelta migliore alla luce di quanto sopra menzionato.

Patologia trattata
Tumore colon retto - metastasi fegato - sub-occlusione intestinale.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Resezione epatica

La mia storia comincia circa 26 anni fa quando ho subìto una colecistectomia per calcolosi, ma dopo l’intervento non sono mai stato bene: febbre e coliche mi hanno continuato a perseguitare. Tre anni dopo approdo a Milano al S. Raffaele per scoprire che la causa di tutto è un calcolo intraepatico. Affronto e supero una serie di piccoli interventi sperimentali che risolvono nell’immediato il problema. Poco tempo dopo si ripresentano coliche, febbre, gammagt molto elevate ed ittero che riesco a tenere sotto controllo, finchè a novembre 2017 tutto precipita. Mi ricovero presso il reparto di Gastroenterologia dell’Annunziata di Cosenza con un ittero molto elevato ed una colangite. Seguono una serie di approfondimenti diagnostici che portano ad un sospetto colangiocarcinoma. Dopo una consulenza con la Chirurgia EpatoBilioPancreatica conosco il dott. Vaccarisi, che con profonda umanità mi illustra la soluzione del mio problema: una resezione epatica del lobo destro. Comunico la mia decisione di affidarmi ciecamente all’equipe del dott. Vaccarisi e ricevo l’ostilità di parenti ed amici che insistono di cercare un centro adeguato al nord. Il 19 marzo vengo sottoposto all’intervento chirurgico di “Epatectomia destra regolata”: intervento ad alto livello di difficoltà, durato oltre otto interminabili ore in cui i sospetti iniziali del dottor Pellegrino e del dottor Vaccarisi diventano certezza: la necrosi del lobo destro del fegato non è dovuta ad un colangiocarcinoma, bensì ad una malattia genetica rara - la malattia di Caroli - confermata anche dall’esame istologico post operatorio. Durante la degenza l’equipe del dottor Vaccarisi mi ha seguito con grande umanità, competenza, costante presenza ed abnegazione.
La mia storia dimostra che non serve recarsi in strutture “blasonate” al nord in cui rappresenti solo un numero e ti liquidano senza ulteriori approfondimenti diagnostici che nel mio caso avrebbero risparmiato anni di sofferenze e paure, quando a due passi da casa c’è un reparto che è un’ eccellenza della sanità calabrese. Strutture come queste andrebbero valorizzate e potenziate adeguatamente per tutti i cittadini calabresi che hanno diritto ad una sanità pubblica di qualità.
Ringrazio di cuore tutto il personale infermieristico, le Oss, sempre cortesi e disponibili, che nonostante i turni e i ritmi a cui sono sottoposti non risparmiano sorrisi e attenzioni.

Patologia trattata
Epatectomia destra regolata Malattia di Caroli
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Intervento di resezione epatica ecoguidata

Pienamente soddisfatto per le professionalità riscontrate e l’assistenza ricevuta.

Patologia trattata
Tumore primitivo maligno del fegato e calcolosi della colecisti.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Resezione epatica

Ho avvertito il dovere di raccontare la mia storia di paziente nella Unità Operativa di Chirurgia Epatobiliopancreatica dell’Annunziata di Cosenza, perché della sanità della nostra città si parla solo nei casi c.d. di malasanità, e questo purtroppo genera paure ed insicurezze che oscurano lo stato reale dei fatti ed il valore delle persone che sono alla base di questi fatti.
Nel mese di gennaio scorso mi è stata diagnosticata una lesione epatica primitiva.
Il primo istinto è stato cercare un centro adeguato in altre Regioni, anche perché ho vissuto per circa 30 anni fuori dalla Calabria.
Spinto dalle rassicurazioni di un parente che opera all’interno dell’Annunziata, evidentemente a conoscenza della qualità della prestazione a cui sarei andato incontro, e da altre rassicurazioni di amici e conoscenti, ho deciso di ricorrere alle cure del dott. Sebastiano Vaccarisi e della sua equipe.
Mai scelta fu così appropriata.
Non sono in grado di rappresentare con dovizia di particolari il livello di difficoltà, ma otto ore di un intervento in cui è stata eseguita la resezione di parte del fegato mi sembrano elementi sufficienti per dare contezza di quello che sia avvenuto in sala operatoria e che mi ha portato ad essere non più portatore di alcuna lesione.
Un post-operatorio praticamente perfetto è stato l’epilogo di un intervento altrettanto perfetto, e della cura e dell’attenzione di un personale infermieristico che ha operato con professionalità, gentilezza ed un gran senso di umanità.
Il mio percorso di recupero non finisce qui, ma il profondo senso di gratitudine verso il dott. Vaccarisi, il dott. Pellegrini ed il dott. Rizzuti, mi induce ad evidenziare, o meglio a confermare, i livelli di eccellenza che il reparto riesce ad esprimere, eccellenza che si scorge anche nella buona organizzazione e nella diffusa attenzione alle esigenze dei degenti.
Professionalità e sensibilità caratterizzano palesemente il responsabile del reparto, e queste due componenti sono unite in un indissolubile nesso e si alimentano vicendevolmente.
In chiusura, mi sia consentito un auspicio: auguro ai pazienti calabresi che possano avere a disposizione sempre più riferimenti professionali come gli eccellenti chirurghi del Reparto de quo e che siano sempre più numerosi i Reparti efficienti ed organizzati.
Il dott. Vaccarisi e la sua equipe hanno dimostrato che anche in Calabria si può.
Cordialmente,
Filippo Bosa

Patologia trattata
Lesione epatica primitiva.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Resezione epatica

Sono stata sottoposta giorno 14 marzo 2018 ad un intervento di resezione epatica, presso il dipartimento di chirurgia epatobiliopancreatica e trapianti.
Contro lo scetticismo di molti, posso dire però di aver trovato nei dottori dr. Pellegrino e dr. Vaccarisi dei perfetti chirurghi, scrupolosi e competenti, che mi hanno seguita dall'inizio di questo cammino avvenuto con il Dott. Giovanni Vallone. Oltre la professionalità dimostrata dai dottori, c'è un lato da non trascurare assolutamente e che mi ha portato a tessere le lodi degli stessi: l'umanità, la costante presenza verso noi pazienti e il supporto psicologico.
Non avrò mai modo di ringraziarli abbastanza per tutto.
Voglio anche ringraziare lo splendido personale infermieristico e Oss, sempre cortesi, con un sorriso e disponibili. Felice della scelta da me fatta, grazie ancora a tutti.

Patologia trattata
Adenoma epatico s3 ed endometriosi pelvica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Eccellenze calabresi all'Annunziata di Cosenza

In seguito ad un intervento di gastrectomia sub totale VL per stenosi serrata del piloro presso un'altra struttura, la sera di domenica 18 febbraio sono stato trasferito d'urgenza all'ospedale Annunziata a causa di una fistola biliare di alta portata. Vista la gravità, il dott. Pellegrino, con i suoi collaboratori, è intervenuto tempestivamente con laparotomia esplorativa, toilette addominale, drenaggi peritoneali multipli, duodenostomia su Petzer. E' trascorsa una settimana caratterizzata da cure costanti, accertamenti continui e spiegazioni esaurienti che hanno avuto come denominatore comune una grande preparazione da parte dei medici mista ad una straordinaria umanità.
Il giorno 27 febbraio sono stato sottoposto all'intervento definitivo, nella fattispecie si è trattato di una duodenocefalopancreasectomia. Intervento lungo e difficile che ha messo a dura prova me stesso, la mia famiglia, che durante la mia convalescenza è stata accolta, accudita,messa al corrente e incoraggiata; i medici.Medici che con lavoro certosino, spirito e professionalità di gruppo hanno messo in atto un intervento sconosciuti ai molti calabresi che per poter vivere sono costretti ad intraprendere i cosiddetti viaggi della speranza. medici che che hanno anteposto all'aspetto prettamente professionale quello umano, morale ed etico.
Nel decorso post-operatorio sono stato affiancato da medici e infermieri che mi hanno aiutato a riprendere in mano le mie condizioni fisiche nonchè psicologiche.
Sono stato dimesso giorno 13 marzo con la consapevolezza di essere stato curato da un'equipe professionale, preparata,tempestiva e scrupolosa . Ringrazio il dott. Vincenzo Pellegrino, il dott. Sebastiano Vaccarisi, il dott. Silvano Rizzuti, il dott. Massimo Canonaco, le dottoresse Giuseppina Fusilli, Valeria Gambardella e Carolina Biscardi, gli infermieri e gli O.S.S. del reparto di chirurgia epatobiliopancreatica e trapianti, che con amore, pazienza e umanità mi hanno curato e permesso di ritornare alla mia vita e dalla mia famiglia.
Ringrazio la direzione sanitaria e ospedaliera.
Spero, infine, che la mia storia sia da esempio per pazienti e non affinchè vengano a conoscenza della realtà positiva, professionale, di alto livello medico, morale e umano che contraddistingue l'ospedale Annunziata e nella fattispecie il reparto di chirurgia epatobiliopancreatica e trapianti.
Grazie di cuore, rimarrà un ricordo indelebile.
Bruno Tucci

Patologia trattata
Fistola biliare ad alta portata.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Complimenti

Sento l’esigenza di ringraziare tutta l’equipe che lavora instancabilmente e con grande professionalità e competenza presso U.O.S.D. di Chirurgia EpatoBilioPancreatica e Trapianti di Cosenza.

Sono stato sottoposto ad intervento chirurgico di “ Resezione anteriore del Retto ed anastomosi colo-rettale sec. Knight- Griffen“ a seguito dì Adenocarcinoma del Sigma Retto.

Per tutta la degenza, durata 18 giorni, mi sono sentito come a “casa”, curato, protetto, coccolato. 

Ho imparato ad apprezzare i medici che, pur lavorando tutta la notte in sala operatoria per salvare vite umane, la mattina sono nel reparto a prendersi amorevolmente cura di tutti celando dietro il sorriso la stanchezza.

Ho anche imparato a conoscere le loro peculiarità caratteriali ed ognuno ha lasciato in me un piacevole ricordo.

Il dott. Vincenzo Pellegrino, medico per passione che non smetterò mai di ringraziare; è a lui che ho affidato la mia vita (mai fatta scelta migliore) perché lui è veramente “ The Best”.
Il dott. Sebastiano Vaccarisi, che con la sua presenza costante nel reparto tranquillizza tutti, sempre pronto a risolvere ogni problema.
La dottoressa Fusilli, dolcissima e materna.
Il dott. Rizzuti, simpaticissimo e con la battuta pronta a sdrammatizzare i momenti difficili.

Medici di questo calibro andrebbero premiati perché sono “ eccellenze “ che rappresentano l’orgoglio e il vanto della sanità calabrese e non solo.
Un grande grazie anche agli infermieri e agli operatori socio sanitari, in particolare alla signora Rosetta.

Infinitamente grato- 

Maio Balbo Francesco

Patologia trattata
Adenocarcinoma sigma- retto.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Sentiti ringraziamenti

Scrivo queste righe per far sapere a tutti i calabresi che non occorre recarsi fuori sede per intraprendere i famosi viaggi della speranza, perché abbiamo sotto casa delle realtà di cui non immaginiamo l'esistenza. Sono stato operato di Duodenocefalopancreasectomia presso il reparto Chirurgia di EpatoBilioPancreatica e Trapianti Migliori di Cosenza da poco più di due settimane. Voglio ringraziare pubblicamente il Dott. Vaccarisi e il Dott. Pellegrini, insieme a tutto il personale paramedico di codesto reparto, per la professionalità, competenza ed umanità dimostrate nei miei confronti. In questi 15 giorni di degenza, oltre che alla professionalità di tutto il personale medico e paramedico, mi sono sentito come se fossi stato a casa mia. I chirurghi mi hanno spiegato passo dopo passo tutte le varie fasi dell'intervento e del post intervento, facendomi capire con parole povere tutto quello a cui sarei andato incontro. Non parliamo poi della indefessa opera diuturna dei medici, i quali sono sempre presenti e disponibili ad ogni nostra esigenza. Dopo una lunga malattia dalla quale non sapevo come venirne fuori, grazie ai consigli e all'esperienza dei sopra citati dottori, sono riuscito ad essere operato e a venir fuori da un incubo che mi perseguitata da un bel po' di tempo. In un primo momento io insieme alla mia famiglia abbiamo incominciato a pensare dove dover andare a sbattere la testa, e quindi emigrare in luoghi lontani dalla nostra Calabria, non sapendo che (dopo essere stato consigliato da un dottore nostro conoscente di Catanzaro) nell'ospedale di Cosenza, ad un passo dalla mia città, esisteva una realtà di questa portata. All'inizio con un tantino di titubanza mi sono rivolto all'equipe del reparto Chirurgia Migliori, dove dopo un esauriente colloquio mi è stata infusa una enorme tranquillità e sono addivenuto alla conclusione che dovevo affidarmi ciecamente alla professionalità e alla umanità di questa équipe.
Ringrazio sentitamente tutto il personale medico e paramedico del suddetto reparto.
Mario Scicchitano

Patologia trattata
Stenosi della Dgt trattata con protesi biliare in plastica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

PARADISO DI SANTI E ANGELI

Sono uscito poche ore fa da un paradiso che non immaginavo esistesse dopo poco più di una settimana. Un sincero ringraziamento dal cuore al Dott. Pellegrine e Dott.. Vaccarisi e la loro equipe. Avete fatto un intervento non tanto facile, riuscendo a fare di me un uomo nuovo.
Mi hanno trattato come una persona e non un numero. 5 è poco, 110 è il voto giusto. Esperti, amichevoli, precisi nel parlare.. Chirurghi dalla grande capacità che ti spiegano ogni passo e ti ascoltano. Sì, il nome è giusto "Migliori", perché siete i migliori!!!!
Devo dire che dopo pochi giorni dall'intervento ho avuto problemi (nulla a che vedere con quello che ho avuto) a fare pipì. Detto questo, hanno fatto entrare un urologo in pochi minuti. Ecografia, esame fatto. Problema trovato e sistemato.
Clinica privata? No - una sanità che funziona.
Adesso mi ci vorrà un po' di tempo per rimettermi in sesto.
Infermieri e staff gioiosi, sempre sorridenti, oltre che molto attenti e professionali (suoni il campanello e.. 1,2,3, ecco che arrivano). Non senti bene? vedrai come ti tiranno su.
Siete tutti meravigliosi.
Lavorano sotto pressione a volte, ma non te lo dimostrano. i amo tutti per tutto quello che mi avete dato.
Sono inglese e ho vissuto 30 anni in italia, 10 anni in Calabria.
Un grosso abbraccio a tutti.

Patologia trattata
Colecistectomia ed adesiolisi laparotomica.
Cistopericistectomia delle cisti permagno lobo dx del fegato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamenti

Soffro da molto tempo di apnea notturna, ed utilizzo una macchinetta che mi permette la notte di respirare. Nel mese di novembre ho avuto problemi respiratori e sono andato in ospedale a Crotone a fare una visita, durante la quale mi hanno riscontrato una macchia al fegato. Andando dal medico curante, mi ha consigliato di rivolgermi all'ospedale Annunziata di Cosenza. Durante la visita il medico, dott. Giovanni Vallone, mi comunicò che non era possibile effettuare la biopsia, ma si doveva procedere direttamente con l'intervento chirurgico....
Un ringraziamento speciale ai miei salvatori, il Dott. Pellegrino Vincenzo ed il Dott. Vaccarisi Sebastiano, che hanno saputo persino scherzare sul fatto che li facessi lavorare anche la domenica, sono così umani e rassicuranti che non vedevo l'ora che cominciassero a operarmi, mi hanno dato tanta fiducia anche dal punto di vista professionale, non mi facevano preoccupare nonostante mi mettessero al corrente di ogni eventuale conseguenza.
Immensa gratitudine e stima, per l'intervento eseguito magistralmente e per l'attenzione e la sensibilità umana che hanno dimostrato a me, non solo come paziente ma come persona.
A loro va il mio pensiero pieno di gratitudine e di affetto.

Patologia trattata
Tumore al fegato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamenti Equipe Medica

Un semplice ringraziamento verbale è poca cosa per l’equipe medica che nella settimana scorsa presso l’Ospedale Civile dell’Annunziata di Cosenza, ha eseguito un delicatissimo intervento chirurgico su una paziente di 86 anni, L.C.I. di Crotone, senza il quale, la stessa non avrebbe avuto scampo. Ciò premesso, successivamente alla corretta diagnosi effettuata a cura del Dott. Giovanni Vallone, il 13 febbraio u.s. i dottori dr. Vincenzo Pellegrino e dr. Sebastiano Vaccarisi, con la loro equipe, hanno eseguito l’intervento chirurgico di “Resezione Epatica Ecoguidata di S7 Parenchynmal Sparing ed Adesiolisi”.
Inoltre, alla paziente è stato assicurato Risveglio Protetto presso la Terapia Intensiva e il continuo monitoraggio dei parametri vitali.
A tenere col fiato sospeso i parenti della paziente nel corso dell’intervento, non è stata soltanto l’età avanzata, ma soprattutto le altre patologie che avrebbero potuto compromettere e neutralizzare il buon esito dell’intervento.
La professionalità e gli alti livelli di preparazione dei Medici che hanno eseguito l’intervento, hanno fatto ben sperare fin da subito ad una risoluzione positiva della grave malattia. Infatti, dopo pochi giorni di degenza post-operatoria, l’anziana paziente è stata dimessa dall’Ospedale dove con tanta professionalità passione e dedizione, è stata curata dal personale medico e paramedico dell’U.O.S.D. di Chirurgia EpatoBilioPancreatica e Trapianti, contribuendo a rendere meno doloroso l’iter clinico e la permanenza in ospedale.
In un momento storico così difficile per la Sanità, dove i mass media, social e programmi satirici tendono a rappresentare la Regione Calabria come esempio di malasanità, è doveroso sottolineare l’esistenza di strutture ospedaliere e professionalità mediche che offrono standard d’eccellenza nella diagnosi, nell’esecuzione degli interventi e nella risoluzione dei casi , evitando al contempo difficili e dispendiose migrazioni sanitarie fuori Regione.
Crotone 24/02/2018
Giuseppe, Lucia e Carmelo Guerrini

Patologia trattata
Tumore al fegato (nodulo 9 cm.).
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Intervento al pancreas

Il 3 febbraio la chirurgia MIGLIORI dell'ospedale dell'Annunziata di Cosenza, guidata dal dott. Sebastiano Vaccarisi, ha eseguito un intervento che aveva evidenziato lesione eteroplasica della testa pancreatica di circa 4 cm., con infiltrazione vena mesenterica superiore. L'intervento effettuato rappresenta la punta più avanzata della chirurgia del pancreas, che è considerata la più complessa e difficile, dando risposta sul territorio calabrese arginando il fenomeno dell'emigrazione sanitaria che costa tanto.... Parimenti sono state la grande disponibilità, cortesia, competenza e dignità con cui sono stato trattato.
Un Infinito grazie.
Pietro Aquino

Patologia trattata
Lesione eteroplasica della testa pancreatica.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Finalmente la speranza

Reggio Calabria, 09-02-2018

Finalmente mia mamma dopo un lungo ricovero in ospedale è tornata a casa.

Voglio raccontarvi la sua storia per una serie di ragioni:

La Calabria è spesso etichettata come “regione mal organizzata dal punto di vista sanitario” tanto da costringere molta gente bisognosa di cure a rivolgersi ad altre regioni affrontando non solo viaggi e spese, ma soprattutto costretta ad allontanarsi dai propri affetti.

Nel dispiacere di vedere mia madre stare male ho avuto modo di ricredermi e posso affermare che in Calabria esistono ospedali, reparti, medici e tanti operatori sanitari competenti e all'avanguardia che svolgono in piena sinergia la loro missione per garantire tutte le cure necessarie e supporto a chi sta affrontando un percorso di salute complicato e a volte scoraggiante.

Tutto inizia la mattina del 4 gennaio, mia madre arriva al pronto soccorso di Reggio Calabria visibilmente itterica e come prima diagnosi si suppone avesse una ostruzione delle vie biliari dovuta a dei calcoli, si prova a fare una EGDS ma per delle complicanze non si è potuti intervenire. Era necessario eseguire un drenaggio transepatico percutaneo ma questo tipo di intervento all'ospedale di reggio calabria non si può eseguire quindi inizia la preoccupazione su quale sarebbe stata la destinazione di mia mamma. Il 9 gennaio trasferimento a Cosenza al reparto di Chirurgia EpatoBilioPancreatica e Trapianti, primario il Dott. Sebastiano Vaccarisi, un chirurgo e professionista eccellente ma, soprattutto, persona umile, disponibile e attenta ai suoi pazienti. Accolta da tutta l'equipe del reparto, da lì è stato un susseguirsi di indagini per avere una diagnosi certa e capire come era meglio intervenire. Purtroppo Cosenza non è vicinissima e il mio lavoro non mi consente lunghe assenze, volevo stare vicino a mia madre avere notizie, capire cosa stava succedendo e in questo il dott. Vaccarisi è stato molto esaustivo e confortante, aggiornandomi e dandomi tutte le risposte e chiarimenti sul quadro clinico di mia madre.

Il 18 gennaio si decide per un intervento di duodenocefalopancreasectomia, intervento durato 8 lunghe e interminabili ore, iniziato alle 10.00 e concluso alle 18.00.

Alle 17:50 circa esce il dottor Vaccarisi con un sorriso confortante spiegandoci un po' tutto l'intervento rassicurandoci che tutto era andato per il meglio. Si trattava di un nodulo alla testa del pancreas che ingrossandosi aveva ostruito le vie biliari provocando l'ittero. 15 giorni di degenza nei quali io, mia sorella e mio padre ci siamo gestiti per stare accanto a mia madre anche se è sempre stata assistita da tutto il personale che ha sempre vigilato sulle sue condizioni.
È stato un periodo difficile ma tutto lo stress e la preoccupazione stasera sono svaniti vedendo mia madre a casa con la sua famiglia certo che presto potrà tenere in braccio la sua nipotina che tra poco nascerà.

Per cui voglio ringraziare vivamente il Dottore Sebastiano Vaccarisi per l'impegno che ogni giorno spende per fare bene il suo lavoro, tutta l'equipe medica che si è impegnata ad assistere amorevolmente mia madre e a tutte le persone che lavorano in reparto.

Patologia trattata
Nodulo alla Testa del Pancreas.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Straordinaria umanità

Sono stata operata al fegato, a causa di un nodulo maligno, dal Dott. Pellegrino. Voglio ringraziare il Dott. Pellegrino e il Dott. Vallone, in quanto in loro ho trovato elevata competenza, impeccabile capacità di diagnosi e straordinaria dolcezza. Queste sono le qualità professionali ed umane che contraddistinguono questi straordinari medici che insieme ad una equipe di infermieri ed assistenti di altrettanta bravura e dolcezza, svolgono ogni giorno il loro lavoro, riuscendo, anche se per pochi attimi, a far dimenticare la propria malattia con il loro umorismo.
Ancora mille grazie, dal profondo del cuore.

Patologia trattata
Nodulo al fegato.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Un "piccolo" miracolo di Natale

Avrei potuto brevemente ringraziare il professor Sebastiano Vaccarisi, per l’immenso regalo di Natale che ci ha concesso, ma il mio fine è, soprattutto, un altro, convincere i miei corregionali in primis, e i miei connazionali poi, che le eccellenze ospedaliere possono coabitare anche in realtà socio-economiche miserande come quella calabrese. Per farlo ho bisogno di mettere a confronto due eventi, che hanno segnato la mia esistenza, lasciandomi cicatrici indelebili ma anche insegnamenti profondi. Il 19 giugno 2016 si è spento il mio papà a seguito di un carcinoma al retto, che quando è stato diagnosticato aveva già intaccato la pleura e i polmoni. La sua anamnesi non gli ha lasciato scampo. Ricordo ancora il giorno in cui si sentì male, era venerdì santo, la famiglia si era appena riunita per le festività di Pasqua, si respirava entusiasmo e serenità, come sempre, quando stiamo tutti insieme; ma lui, a notte fonda, piegato in due dal dolore, fu trasportato al pronto soccorso del mio paese. Fu curato per una banale occlusione intestinale, che si risolse da lì a qualche giorno. In seguito, dopo qualche settimana, prese appuntamento a Bologna, al Policlinico Sant’Orsola Malpighi, dov’era stato operato qualche anno addietro. Lì intervennero chirurgicamente, senza alcun risultato e a fronte di un’aspettativa di vita di sei mesi; mio padre sopravvisse poco più di un mese dal giorno delle dimissioni ospedaliere, nonostante gli sforzi del reparto oncologia dell’Ospedale di Castrovillari (anch’essa un’eccellenza del Servizio Sanitario Locale, oggetto di tagli arbitrari). Di quei giorni ricordo il dolore; la sua mano nella mia; la speranza venir meno, lentamente, una goccia dietro l’altra, come la parenterale che lo alimentava; i suoi occhi persi nel vuoto, l’angoscia e l’ansia, così forti da toglierti il fiato. Ricordo, ancora, l’approccio poco umano dell’equipe medica di Bologna, la superficialità con cui si sono relazionati al paziente e alla sua famiglia; un numero, una casistica, una percentuale. Un “caso”, non un uomo, che fino a poco tempo prima aveva progetti, sogni, aspettative. Non si può descrivere la lacerazione emotiva a cui si è sottoposti, quando una famiglia è investita dall'esperienza della malattia, soprattutto quando questa è irreversibile. I percorsi terapeutici, lunghi e difficili, provocano "disordine" nella vita di ciascun componente, un “caos emotivo” che ha bisogno di tempo per essere ricomposto e ricondotto alla trama regolare dell’esistenza. Ci vuole tempo e rassegnazione. E i tempi non erano ancora maturi per riporre il “primo” dolore nel cassetto della memoria, quando un nuovo uragano emozionale si è abbattuto sulle nostre vite. Il 29 novembre 2017, 517 giorni dopo, a distanza di un anno 5 mesi e 10 giorni, anche mia madre (Rosa Maria Concetta Santagata), durante un esame di routine, eseguito a pagamento (se avesse aspettato i tempi del servizio sanitario, ci sarebbero voluti altri cinque mesi, con ogni probabilità fatali), ha scoperto un adenocarcinoma al sigma retto t2. Dopo lo shock iniziale, l’approccio è cambiato, stavolta poche lacrime ma tanta determinazione; la vicinanza di amici e parenti, e molti buoni consigli; niente mobilità passiva verso ospedali d’eccellenza, ma la ricerca di medici contraddistinti, oltre che da comprovata professionalità, dal valore aggiunto dell’umanità. Ed è così che a fronte dei due mesi impiegati da mio padre per essere a malapena “scrutato”, operato e richiuso, senza possibilità di salvezza, perché altrimenti, con la sua presunta morte, avrebbe potuto intaccare la nomea del policlinico, mia madre, in poco più di 15 giorni, è stata accolta, visitata e brillantemente operata (il 28/12/2017) dal professor Sebastiano Vaccarisi, presso il reparto di Chirurgia Generale Epato-Bilio-Pancreatica ad indirizzo trapianti dell'Ospedale Annunziata di Cosenza. In questo posto, nel cuore della regione più povera d’Europa, c’è un’equipe medica e infermieristica, in grado di costruire un rapporto di empatia profondo tra medico e paziente, ingrediente fondamentale per intraprendere, con il piede giusto, la strada verso la guarigione. Infine, mi corre l’obbligo di riportare i dati della migrazione passiva in Calabria, perché la politica possa sensibilizzarsi ulteriormente verso una piaga, che penalizza la regione, sotto il profilo socio-sanitario, spingendo le nostre eccellenze a migrare e/o a lavorare in contesti degradati e desolanti (vedi le infrastrutture), che poco valorizzano il loro encomiabile operato. Potenziare le strutture sanitarie regionali, incentivarne il personale, promuoverne e divulgarne le competenze, significa arrestare l’emorragia di calabresi verso poli sanitari extraregionali. Da una ricerca sulla mobilità ospedaliera interregionale, condotta dal CERGASSDA, Istituto dell’Università Bocconi di Milano, che ha confrontato i Servizi Sanitari Regionali del Mezzogiorno al fine di condividere buone pratiche, individuare criticità e politiche di intervento, sono emerse le maggiori cause all’origine della mobilità passiva, quali: insufficiente qualità clinico-gestionale, limitata dotazione di posti letto, presenza di distorsioni nella regolazione dell’attività ospedaliera. La specificità dei dati della Regione Calabria presenta aspetti di notevole criticità con riferimento a numerose specialità cliniche, che si traducono in saldi di mobilità passiva tra i più rilevanti del Paese. In particolare, sono circa 60.000 i calabresi che ogni anno scelgono di bussare ai presidi sanitari delle altre regioni per ricevere assistenza medica. Il tasso di ospedalizzazione dei calabresi fuori regione è pari a 31 per mille abitanti: 60.916 i ricoveri oltre confine, corrispondente ad un tariffario di 214.256.688 euro. Ciò si riflette nel taglio dei fondi sanitari dedicati alla regione Calabria, sempre più risicati e inidonei a costruire un servizio di qualità.

Patologia trattata
Adenocarcinoma al sigma retto.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
5.0

Operazione colon

Il 4 Dicembre 2017 sono stata sottoposta all'intervento chirurgico di "emicolectomia sinistra". Il decorso post operatorio è stato regolare e rapido perché ho avuto la fortuna di incontrare delle persone straordinarie dal punto di vista professionale e umano. Un ringraziamento di cuore al dottor Vaccarisi, dottor Pellegrini e a tutta l'equipe medica della Chirurgia Migliori per le loro spicate competenze professionali, per l'amore verso il proprio lavoro e verso i pazienti. Tutto il periodo della mia degenza non mi sono mai sentita sola - ed anche tutti gli altri pazienti, essendo sempre incoraggiati e rassicurati dal Dottor Vaccarisi. C'erano giorni che stava nel reparto dal mattino alla sera tardi, un vero angelo sulla Terra. Un ringraziamento va anche agli infermieri, professionisti preparati e attenti, che mi sono stati vicino con un accurata assistenza.
Il dottore Vaccarisi un grande professionista, ma soprattutto una persona umana, dall'animo gentile e buono, un vero angelo! Chi di dovere dovrebbe sentirli, dovrebbero aiutarli ingrandendo la struttura (ci sono purtroppo solo 10 posti letto), e creando tutte le condizioni migliori per aiutarli a svolgere il loro lavoro al meglio. Auguro un felice Natale a tutti loro.
Con gratitudine,
Aurelia Ghioca

Patologia trattata
Tumore al colon.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Chirurgia epatobiliare e pancreatica

In data 25 novembre 2017 sono stata sottoposta ad intervento chirurgico per l'asportazione di un carcinoma che aveva colpito tre organi importanti con relative metastasi: fegato, colon e via biliari.
Un intervento molto difficile, al limite della praticabilità e senza il quale avrei avuto sicuramente poco da vivere.
L'intervento è riuscito e mi ha ridato quella speranza necessaria per affrontare le dure prove della chemio e radioterapia.
Voglio ringraziare pubblicamente il Dr. Pellegrino, il Dr. Vaccarisi, tutto il personale medico e paramedico del reparto per la loro competenza, professionalità e la loro grande umanità. Un reparto che è un fiore all'occhiello della sanità calabrese, che evita molti viaggi della speranza e dá la possibilità concreta di potersi curare nella propria regione. Strutture come queste andrebbero valorizzate e potenziate adeguatamente. I cittadini calabresi hanno il diritto sacrosanto ad una sanità pubblica di qualità e la salute non è una materia che può essere trattata con la logica del ragioniere. E comunque una struttura come questa, a mio modesto avviso, consente un notevole risparmio in termini di rimborsi alle regioni del nord Italia. Un ringraziamento, ultimo solo per questione di spazio, al Dr. Vallone, stimato epatologo.

Patologia trattata
Carcinoma.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

PROFESSIONALITA’ E COMPETENZA ALL’ANNUNZIATA

Mia madre il 9 Novembre 2017 è stata sottoposta ad intervento di “Epatectomia sinistra estesa al lobo caudato", eseguita dal dottore Sebastiano Vaccarisi e dalla sua equipe, presso il reparto di Chirurgia Migliori all’Ospedale dell’Annunziata di Cosenza, una piccola struttura dove lavorano con dedizione, umanità e grande professionalità il dottore Vaccarisi e la sua squadra. Intervento che non tutti sarebbero stati capaci di eseguire, difficile sia per il chirurgo che per la paziente. Sento il dovere di ringraziare pubblicamente il dottore Sebastiano Vaccarisi, che avrà tutta la mia stima, perché ha dato a mia madre la serenità necessaria per affrontare l’intervento con maggiore forza, e la speranza di vivere e non di sopravvivere. In Calabria e precisamente a Cosenza, abbiamo l’Eccellenza della microchirurgia. L’Ospedale dell’Annunziata dovrebbe essere orgoglioso di avere tra i suoi dottori una tale Eccellenza.

Patologia trattata
Neoformazione epatica lobo sinistro.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Intervento chirurgico

Ringrazio il Dr. Sebastiano Vaccarisi che mi ha seguito passo passo con estrema competenza e cortesia per tutta la durata della degenza. Ringrazio lui e tutta l'equipe medica per avermi guarito e per la loro gentilezza.
Distinti saluti,
Salvina Aliberti

Patologia trattata
Asportazione completa di angiomiolipoma + colecistectomia.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

GRAZIE DI CUORE DR. SEBASTIANO VACCARISI

Mia madre è stata operata lo scorso 31 ottobre per una ricanalizzazione di una ileostomia, eseguita dal Dr. Vaccarisi presso il reparto di CHIRURGIA MIGLIORI, dove ho trovato un'ottima professionalità di tutta l'equipe medica e degli infermieri.
In queste poche righe il mio particolare ringraziamento va al Dr. Vaccarisi, che definisco persona di grande umiltà, cordialità e competenza. In modo particolare mi hanno colpito la pazienza e la disponibilità che questo dottore ha nei confronti dei pazienti e dei loro parenti.
Lei caro dottore avrà per sempre tutta la nostra stima, perchè ha ridato a mia madre quella serenità che le era stata tolta.. e spero che le vostre grandi qualità e doti vengano riconosciute in pieno dagli amministratori della nostra direzione sanitaria, alla quale chiedo di darle il massimo supporto per poter continuare a gestire il vostro grande lavoro.
Grazie di cuore, Anita

Patologia trattata
Ricanalizzazione ileostomia.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Anche questo è... Sud

Mio padre è stato operato venerdì scorso per una colecistectomia laparoscopica. Considerato il soggetto, cardiopatico, diabetico, iperteso e, per dirla tutta, anche un po' apprensivo, è stato messo subito a proprio agio dal Dott. Vaccarisi, che prima di essere un grande medico, è una persona di un'umanità indescrivibile.
Non posso che dire grazie al Dott. Sebastiano Vaccarisi e a tutto il reparto, davvero un esempio per il nostro ospedale.

Patologia trattata
Calcoli colecisti.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Eccezionali. Grazie di vero cuore

Mi chiamo Greco Fabio ed il 4 ottobre, dopo essermi recato al pronto soccorso, sono stato ricoverato d'urgenza al reparto gastroenterologia per dei calcoli alla colecisti. Dopo un piccolo intervento di pulitura sono rimasto in attesa di un posto letto presso la Chirurgia Migliori; non vi nascondo che ero restio nell'essere ricoverato in ospedale per le tante dicerie sulla mala sanità.
A parte la lunga attesa per il posto letto, sono stato veramente colpito dalla professionalità di tutta l'equipe medica e degli infermieri della Migliori, che mi hanno accolto e fatto sentire a mio agio. Devo ringraziare soprattutto il dottore Vaccarisi, che praticamente mi ha rimesso a nuovo perché da una normale operazione di calcoli alla colecisti, ci sono state delle complicanze sulle vie biliari, trovate completamente rovinate e quindi completamente ricostruite con un magnifico intervento chirurgico da parte della dottore Vaccarisi e del dottore Pellegrino.
Un'esperienza veramente positiva che mi ha fatto ricredere degli istituti ospedalieri. Ringrazio di vero cuore il dottore Vaccarisi ed il dottore Pellegrino e tutti gli infermieri che mi hanno accudito e "coccolato" per una degenza che é durata in totale 22 giorni.
Se mi posso mettere di dare un consiglio, prima di optare per delle case di cura private, pensateci bene, perché un istituto ospedaliero ti offre delle sicurezze, qualora insorgessero complicazioni come nel mio caso, che una casa di cura privata spesso non può offrire.

Patologia trattata
Calcoli alla colecisti con complicanze alle vie biliari.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Efficienza

Mia nonna è stata ricoverata per 14 giorni al reparto di Chirurgia Migliori di Cosenza. Abbiamo constatato la grande efficienza del personale medico, in particolare del Dott. Sebastiano Vaccarisi, che è di una grande umanità e competenza. È consolante per la nostra comunità calabrese sapere che esistano medici così professionali.

Patologia trattata
Acalasia esofagea.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Orgoglio e vanto del nostro Meridione

Nel nostro Sud di cui i Media riportano con "titoloni" solo notizie di malasanità, esistono realtà come quella del reparto di Chirurgia Generale Epato-Bilio-Pancreatica ad indirizzo trapianti dell'Ospedale Annunziata di Cosenza. All'inizio del mese di settembre mio fratello, residente in provincia di Pavia mentre era in vacanza in Puglia, più precisamente a Martina Franca (TA), è stato ospite del reparto per un intervento di colecistectomia. In questa occasione abbiamo potuto apprezzare la "squadra" che, condotta dal dott. Vaccarisi, con altissima professionalità e infinita umanità affronta senza limiti di orari e con mezzi ridotti i diversi casi che quotidianamente si presentano profondendo il massimo impegno. In tale circostanza siamo stati testimoni dell’infaticabile opera profusa dal dott. Vaccarisi e dal nostro carissimo amico dott. Pellegrino, che dopo aver trascorso un’intera giornata in sala operatoria vi hanno fatto ritorno dopo qualche mezz’ora per affrontare un impegnativo trapianto di rene. Un Grazie va anche a tutto il Personale Paramedico del reparto, che ogni giorno gestisce il periodo post-operatorio pazientemente e senza risparmiarsi. Per noi, che siamo "appena" più a Nord di Cosenza e comunque ugualmente meridionali, tutto questo è motivo di vanto e di orgoglio. Non dimenticheremo mai!

Patologia trattata
Calcolosi colecisto-coledocica.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Ringraziamenti

Volevo ringraziare il dottore Vaccarisi, un uomo dalle qualità straordinarie, elevate doti professionali e dotato di una umanità disarmante.
Fiore all'occhiello per la nostra comunità calabrese e oltre, insieme a lui, merita un simile ringraziamento il dottore Pellegrino.
Medici di questo calibro devono essere sostenuti e soddisfatti in ogni loro richiesta, in quanto offrono servizi al pari di importanti strutture italiane riducendo notevolmente la migrazione sanitaria.
Grazie anche al personale paramedico, molti di loro sono di una simpatia incredibile, oltre che competenti!

Patologia trattata
Resezione epatica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Dott. Vaccarisi Santo Subito

Sono stato operato di colecisti dall'equipe del dott. Vaccarisi.
La struttura, sebbene un tantino fatiscente se vista dall'esterno, custodisce al suo interno un reparto sopraffino, fatto viaggiare al massimo dalla sua componente umana.
Medici e infermieri ed inservienti si dedicano tutti con il massimo impegno.
Sono stato operato dal dott. Sebastiano Vaccarisi, che se non è un Santo, in questa terra disgraziata, poco ci manca.
Preciso, talentuoso, scrupoloso, infaticabile, dal forte senso pratico e con una carica umana mai vista prima.
Chiunque dovrebbe prendere esempio da lui, un vero e proprio fuoriclasse con un'umiltà disarmante.
Se l'Italia, ed il meridione in particolar modo, fosse amministrata da uomini come lui, vivremmo in un Mondo migliore.
Grande Uomo ed Eccellenza Medica.
Il mio intervento è riuscito alla perfezione e gli sono infinitamente grato.
Tutti i dirigenti dovrebbero riconoscergli questo sue immense qualità, dargli spazio, ascoltarlo, supportarlo e... se possibile, imitarlo.
Speriamo che, al contrario, non venga mai boicottato a fronte delle sue grandi doti.
Dà lustro ed onore a tutta l'azienda Sanitaria.

W SEBASTIANO!!! (mio padre dice = Papa Francesco Bergoglio)

Patologia trattata
Colecistectomia laparoscopica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie al Dott. Sebastiano Vaccarisi

Un doveroso ringraziamento al Dott. Sebastiano Vaccarisi per le sue doti di umanità e per l'indiscutibile professionalità e competenza dimostrate.
Il suo reparto è un chiaro esempio di Buona Sanità nel tanto bistrattato meridione d'Italia.
Grazie alle sue capacità, con il Dott. Vaccarisi si è subito instaurato un rapporto di totale fiducia.
Mi sono sentita una paziente accolta ed ascoltata; supportata e curata.
Il Dott. Vaccarisi incarna con adeguatezza la professione di Medico facendo della sua persona e della sua équipe un punto di sicuro riferimento nel nostro sistema ospedaliero.
Spero che i nostri amministratori diano il massimo supporto ad eccellenze di questo genere.

Patologia trattata
Metastasi fegato dx in S7.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Eccellenza all'Annunziata

Per me è doveroso raccontare, in questo periodo dove si sente parlare in Calabria di "malasanità", la mia esperienza personale che è invece un esempio di "buona sanità". Da 7 anni combatto con un tumore al duodeno coinvolgendo la papilla di Vater e la testa del pancreas. Dopo svariati viaggi, anche in altri centri al nord Italia, nessuno di essi mi ha dato qualche volta un filo di speranza, nessuno mai ha studiato con approfondimento la mia condizione di salute. Mi rispondevano: "continua con la terapia". Su insistenza del radiologo Tommaso De Bartolo, dove mi recavo spesso per problemi di drenaggio percutaneo, fui indirizzato dal dottore Sebastiano Vaccarisi per una valutazione chirurgica. Con il dottor Vaccarisi si è stabilito subito un rapporto di fiducia reciproca che mi dava sicurezza. Il 31 maggio 2017 sono stato sottoposto ad un intervento chirurgico di "duodenocefalopancreasectomia" con ricostruzione pancreatica e della via biliare. È stato un capolavoro di intervento durato molte ore. Per questo motivo il mio plauso va al dottor Vaccarisi e a tutta l'Èquipe medica della Chirurgia Migliori per le loro spiccate competenze professionali, per l'amore verso il proprio lavoro e verso i pazienti. Durante la mia degenza e anche dopo, il dottor Vaccarisi mi ha seguito passo passo, incoraggiandomi e rassicurandomi; non mi ha mai fatto sentire solo. Un esempio si vera umanità. Un ringraziamento va agli infermieri, professionisti preparati e attenti che mi sono stati vicino fornendomi un'accurata assistenza e anche agli OSS, personale qualificato. Il dottor Vaccarisi e tutte le persone che operano nel reparto della chirurgia Migliori mi hanno dato la spinta per continuare a lottare e il coraggio di affrontare il futuro.

Patologia trattata
Tumore al duodeno.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamenti al dott. Vaccarisi

Sento il dovere di fare un elogio al dott. Vaccarisi, uomo di scienza che porta nel reparto di chirurgia Epato-Bilio-Pancreatica competenza ma soprattutto una grandissima risorsa umana, che lo vede farsi carico non solo dei pazienti, ma addirittura delle loro famiglie. Finalmente l'eccellenza nel nostro Sud che spesso ci ha visti costretti ad emigrare nella sanità del Nord Italia.
Gratitudine e l'augurio che possa vedersi circondato da una squadra capace e di umiltà per seguire il suo esempio. Il dott. Vaccarisi non ama i numeri, ama le persone.

Con sincera stima,
Filomena Cupelli Luzzi

Patologia trattata
Calcolosi della colecisti.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ottimo

Non ho parole per il dott. Sebastiano Vaccarisi, non pensavo esistessero medici come lui. Per me è stato come un amico, parente, padre, fratello; forse la parola giusta sarebbe angelo custode.
In collaborazione con il centro trasfusionale e il centro di ematologia, mi hanno fatto un intervento non facile per la mia patologia (talassemia con epatopatia cronica). Un grazie alla dottoressa Bisconde e alla dottoressa Rossi.
Grazie a tutti loro sono ritornato a sorridere.

Patologia trattata
Splenectomia.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ottima struttura

Devo ringraziare il Dott. Sebastiano Vaccarisi e l'equipe del reparto della chirurgia Migliori, del difficile intervento chirurgico effettuato il 24-06-2017 di estrazione di cisti di echinococco al pancreas, al fegato ed esportazione della milza. Un uomo dotato di molteplici capacita' professionali ed elevate doti umane ,che poche persone possiedono in questo mondo, e allo stesso tempo umile con i pazienti e i loro familiari. Un ringraziamento al personale infermieristico, che si è dimostrato di una buona preparazione professionale ed ospitalita'.

Patologia trattata
Cisti di echinococco al pancreas, al fegato e milza.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

REPARTO OTTIMO, MEDICI PREPARATISSIMI

Volevo ringraziare il REPARTO DELLA CHIRURGIA MIGLIORI DI COSENZA, essendo uno dei pochi reparti funzionanti dell'Ospedale di Cosenza.
Nello specifico vorrei ringraziare il dottore Vaccarisi e il dottore Pellegrino che hanno sottoposto a mio padre a colecistectomia sequenziale ed Adesiolisi VL.
Il tutto sembrerebbe molto semplice come intervento...
C'è da dire però che mio padre è da 2 anni che soffre di una grave Mielodisplasia e piastrinopenia, ciò significa che mio papà non poteva per nessuna cosa al mondo essere sottoposto ad un intervento chirurgico, in quanto i suoi valori ematologici sono bassissimi, per non dire nulli, e quindi a rischio emorragia.
Entrambi i dottori hanno studiato la sua situazione clinica con grande professionalità e umanità, riuscendo pienamente.
Sono stati davvero degli angeli perché grazie a loro mio papà ha potuto fare un intervento che nessuno voleva fare per il rischio cui andava incontro.

Patologia trattata
Colecistectomia sequenziale ed adesiolisi VL con grave piastrinopenia.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Un fiore all'occhiello dell'Annunziata

Non ho parole per esprimere il valore delle eccellenze che lavorano in questo reparto.
Il centro trapianti di Cosenza è una realtà da valorizzare, salvaguardare e di cui vantarsi.
Noi calabresi, da sempre abituati ai viaggi della speranza, ora abbiamo la certezza di poter essere curati e seguiti nella nostra terra come, anzi meglio che altrove.
Un grazie infinito al dottore S. Vaccarisi, al dott. Pellegrino e all'equipe tutta che, in collaborazione con lo staff della Nefrologia del dott. Renzo Bonofiglio, mi hanno dato la speranza di una vita migliore.
Semper ad Maiora.

Patologia trattata
Trapianto di Rene.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamento

Volevo ringraziare e allo stesso tempo congratularmi con il reparto di Chirurgia Generale "F. Migliori" Epato-Bilio-Pancreatica e Trapianti per la loro professionalità e per l'umanità dimostratami nel lungo periodo di degenza.
Un plauso va ai dottori dr. Pellegrino e dr. Vaccarisi (angeli custodi).

Patologia trattata
Drenaggio biliare percutaneo.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamento al dottore Vaccarisi

Voglio ringraziare il dottore Vaccarisi, che giorno 10/06/2017 mi ha operato di colecistectomia ed adesiolisi. Il mio grazie va a lui come professionista, ma soprattutto come persona. Penso che tutti i dottori debbano prendere spunto da una persona come lui, che è esempio di vera umiltà, dolcezza e bontà. L'ho conosciuto un mese prima dell'intervento, ma da subito ho visto nei suoi occhi ciò che è realmente. Quando mancava pochissimo all'intervento è venuto a parlarmi, e da lì ho avuto la certezza che sarebbe andato tutto per il meglio, perché la fiducia che mi ha trasmesso in quello sguardo mi ha fatto capire tutto. RINGRAZIO DIO per averlo messo sul mio cammino, lo ringrazio perché anche nella sofferenza, mi ha fatto capire che si possono incontrare persone meravigliose che non ti conosco per numero di un letto di ospedale, ma per nome, prendendosi a cuore il fardello di ognuno. Per me la definizione che posso dare del dott. Vaccarisi è proprio quella di aver incontrato il mio Angelo custode in corsia. Grazie di tutto.
Con affetto, Alessandra

Patologia trattata
Colecistectomia ed adesiolisi.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Intervento di colecistectomia

Ho conosciuto il reparto di Chirurgia Generale Epato-Bilio-Pancreatica "Migliori" ad indirizzo trapianti dell'Ospedale Annunziata di Cosenza dopo aver scoperto, quasi per caso, di soffrire di calcolosi della colecisti. Ho effettuato le prime visite con il Dott. Sebastiano Vaccarisi, il quale mi ha spiegato molto chiaramente e senza allarmismi che quella dell'intervento chirurgico di colecistectomia sarebbe stata la soluzione d'elezione. Sono stata inserita nelle liste ospedaliere e contattata per eseguire gli esami preoperatori del caso. L'intervento, eseguito in laparoscopia dallo stesso Dott. Vaccarisi, dal Dott. Pellegrino e dalla loro équipe, è pienamente riuscito. Sono stata seguita con estrema professionalità dagli stessi medici anche nelle ore successive all'intervento chirurgico, ed assistita con umanità e gentilezza da tutto lo staff operante nel reparto. Sono stata dimessa dopo 48 ore dall'operazione ed ho effettuato dopo 8 giorni la visita di controllo.
Posso ritenermi pienamente soddisfatta della mia personale esperienza presso il reparto, dove ho trovato professionisti altamente formati e specializzati, caratterizzati da quelle doti di sensibilità ed umanità che non è semplice trovare nel mondo della sanità regionale.
Grazie.

Patologia trattata
Calcolosi della colecisti.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Ringraziamento al Dott. Vaccarisi

Il dott. Vaccarisi è il chirurgo che recentemente mi ha impiantato il catetere peritoneale a causa della mia IRC. Ho avuto modo, in tale occasione, di apprezzare non solo la sua abilità professionale, ma anche le sue doti umane. Sono stato sempre informato sulla terapia che, in stretto collegamento con il reparto di nefrologia, si accingeva ad adottare.
Sensibilità d'animo, finezza nei rapporti interpersonali sono sue peculiarità.
La città di Cosenza può essere orgogliosa di avere, nel suo ospedale, un così valido professionista.
E. P.

Patologia trattata
Insufficienza Renale Cronica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Resezione epatica

Nel 2015 venne diagnosticato a mia madre un K Retto di IV grado con lesioni multiple al fegato. Da quella diagnosi è iniziato un lunghissimo viaggio che ci porta a fargli affrontare CHT sino a gennaio 2017, quando la CHT inizia a non essere più di aiuto. Veniamo quindi inviati dal Dott. Vallone in chirurgia Migliori, dove abbiamo incontrato il Dott. Vaccarisi e Dott. Pellegrino. Dopo aver eseguito in regime pre-ospedaliero, in tempi veloci, vari esami, in aprile si è proceduto aa laparotomia esplorativa. Ad oggi mi sento di dire che affiderei la mia stessa vita a queste persone. Dottori pronti sempre a parlare con la paziente e a valutare con quest'ultimo il miglior percorso. Scrupolosi e amanti del proprio lavoro. Primi ad entrare nel reparto e ultimissimi ad uscire. Reparto ben organizzato e sotto il loro continuo controllo. Ora siamo pronti e sereni per il secondo intervento nel mese di maggio.

Patologia trattata
Metastasi fegato da K retto.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Per il dottore Pellegrino

Professionalità e umanità contraddistinguono l'impegno e la personalità di medici come il dottore Pellegrino.
Una Calabria, che ancor oggi deve fare i conti con l'annosa questione meridionale, può vantare di uno Staff di grande qualità, al servizio di una bistrattata sanità calabrese.

Patologia trattata
Colecistectomia ed adesiolisi VL.
Guarda tutte le opinioni degli utenti


Altri contenuti interessanti su QSalute