Pronto Soccorso Campus Bio Medico Roma

 
3.3 (10)
Scrivi Recensione
Il reparto di Pronto Soccorso – Dipartimento Emergenza e Accettazione di I livello dell'Ospedale Policlinico Universitario Campus Bio-Medico di Roma, situato in Via Alvaro del Portillo 200, ha come Direttore il Dott. Francesco Travaglino. Il reparto si sviluppa in uno spazio di 2100 metri quadrati completamente integrati nell'edificio del Policlinico Universitario e realizzati seguendo i più aggiornati modelli organizzativi, tecnologici e di triage. La struttura è infatti caratterizzata da un design moderno e funzionale per garantire il massimo comfort e il minore spostamento possibile dei pazienti, il cui flusso è gestito per livelli di gravità con un’area ad alta e una a medio-bassa intensità. Attivo 24 ore su 24, il Pronto Soccorso è dotato di una sala operatoria dedicata nell'immediata vicinanza dell'area ad alta intensità, come la Radiologia interventistica e l'Emodimanica. Conta su un servizio di Diagnostica per Immagini dedicato con una Tac 300 strati ad altissime prestazioni, 8 letti di Osservazione breve intensiva (OBI) per osservazioni prolungate, non oltre le 44 ore dall'accesso, e 12 in Holding Area per coloro che attendono il ricovero o il trasferimento in altre strutture in caso di mancanza di posto letto disponibile. Inoltre un “percorso febbre”, realizzato all'esterno con un prefabbricato, permette di gestire in sicurezza gli accessi al Pronto Soccorso riducendo al massimo i rischi da Covid-19. Per ridurre i tempi di attesa, in fase di accoglienza al triage, possono essere attivati percorsi assistenziali FAST – TRACK di Oftalmologia e Otorinolaringoiatria: i pazienti non permangono in Pronto Soccorso ma vengono indirizzati direttamente presso l’ambulatorio specialistico pertinente al loro problema clinico.

Recensioni dei pazienti

10 recensioni

 
(4)
 
(1)
3 stelle
 
(0)
 
(5)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
3.3
 
2.9  (10)
 
2.9  (10)
 
4.2  (10)
 
3.0  (10)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Esperienza di PS

Soffro da 14 anni di sindrome del vomito ciclico, sindrome per cui circa ogni 3- 4 mesi inizio a rimettere senza sosta per 24 ore circa. Sono da anni in cura al Campus presso la Neurologia dal dottor Tombini.
Vorrei sottolineare il grande lavoro dei sanitari dell'ospedale, sempre gentili e disponibili, mai fuori luogo nel parlare o nel rispondere, partendo dal più anziano dei primari all'ultimo degli specializzandi. Purtroppo questa educazione e rispetto, da parte di alcuni, al p.s. viene un po' meno. Voglio citare il dott. Moises, empatico e sempre rispettoso, proprio per far capire che non sto facendo di tutta l'erba un fascio. Tutti i medici incontrati durante i vari accessi al pronto soccorso hanno sempre rispettato il fatto che io fossi in cura presso un neurologo (della loro struttura), e hanno sempre cercato di seguire le indicazioni da esso date, visto che la mia sindrome è poco conosciuta e può essere trattata solo con sedativo. Prescrizione che il neurologo aveva fatto pochi giorni fa (15 giorni circa) proprio durante il mio accesso precedente in PS (ho avuto due attacchi in pochi giorni).
La dott.ssa Zoccoli ha ignorato la prescrizione specialistica per oltre 10 ore, seguendola poi, dopo i miei continui lamenti e dolori, e riuscendo ad ottenere OVVIAMENTE il risultato sperato.
Le braccia però mi sono cadute quando, durante il seguire le sue direttive, mi ha comunicato di aver chiamato Neurologia e di aver ricevuto risposta che la mia sia una sindrome psichiatrica...
Cosa che mi dicevano 10 anni fa quando nessuno sapeva darmi una diagnosi... Quindi vorrei chiedere alla dottoressa: io allora dal neurologo ogni 3 mesi cosa vado a fare?

Patologia trattata
Sindrome del vomito ciclico.


Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Sorpresa e grata

Appena tornata dalla montagna, sono stata inviata dal medico al pronto soccorso per un controllo per una sospetta puntura di zecca a una gamba. Essendo un codice verde, mi ero preparata ad aspettare infinite ore, invece con mia grande sorpresa sono arrivata alle 8.00 di mattina e sono uscita con la medicazione (per fortuna non si trattava di una zecca) dopo un'ora e mezza. In questo tempo mi è stato fatto all'inizio anche il tampone nel pre-triage. Oltre alla velocità, mi ha colpito la professionalità del personale preposto e in particolare l'umanità e la competenza della giovane dottoressa che mi ha visitato. Credo sia giusto dare un feedback anche quando le cose vanno bene.

Patologia trattata
Sospetta puntura di zecca.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Attese lunghissime

Non andate al pronto soccorso: attese stratosferiche.
Mia figlia, con 39,5 di febbre da 2 giorni, è rimasta in attesa su una sedia per 7 ore, scandaloso.
Per non parlare dell'arroganza della addetta al triage.

Patologia trattata
Febbre alta e tosse.


Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Pessima esperienza

Ho accompagnato mio marito alle 13.15 di sabato 2 luglio al PS per continue scariche e nausea. Tamponi negativi.
7 ore d'attesa e alla domanda quanto ancora c'era da aspettare ci hanno risposto altre 6- 7 ore.
Siamo andati via.
Complimenti.

Patologia trattata
Diarrea.
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Grazie di cuore

Accettata tramite 118 per lombosciatalgia acuta, ho ricevuto tutta l’assistenza disponibile nonostante i continui codici rossi in arrivo.
La terapia d’urto non ha funzionato, quindi sono stata trattenuta per ulteriori accertamenti di neurologi e ortopedico che hanno trovato una cura idonea. Ringrazio tutti per la competenza e per la professionalità dimostrata. Avevo urgente bisogno di aiuto e compatibilmente con le urgenze ho ricevuto tutte le cure necessarie.
Grazie di cuore.

Patologia trattata
Lombosciatalgia gamba sx.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
1.0

Esperienza in Pronto soccorso

Il giorno 26 aprile alle ore 17.00 mio marito ha fatto accesso presso il p.s. per forti dolori alle gambe e alla schiena.
E' un malato oncologico ed ha insufficienza renale, per cui non poteva prendere altro che tachipirina senza avere alcun beneficio. Premetto che il triage l'ho fatto io, in quanto lui, avendo dolore, era seduto in sala di attesa e lì è rimasto fino alle ore 1.30 della notte, senza che nessuno si degnasse di vederlo.
Dopo qualche ora ho chiesto se almeno avessero potuto dargli 1 antidolorifico, visto che erano ore che stava seduto su delle sedie di ferro e non ce la faceva piu' dal dolore; mi è stato risposto che loro erano infermieri e finché non lo vedeva un medico non potevano dargli niente - naturalmente senza nemmeno venire a vedere le condizioni in cui era.
Alle ore 1.30 finalmente viene chiamato. Fatta una flebo di paracetamolo e prelievi ematici, aspettiamo fino alle ore 5.00 del mattino, ora in cui viene dimesso con il consiglio di andare dall'oncologo (appuntamento che avevamo il 3 maggio). Era andato in pronto soccorso pensando potessero nel frattempo alleviare la sua sofferenza, invece è stato un incubo.
Anche il fatto che il bar alle 20.30 chiuda e non ci sia una macchinetta per prendere una bottiglia d'acqua, è un'altra vergogna. Mi dispiace perché, per quanto riguarda il resto della struttura, mi ero sempre trovata bene, ma il pronto soccorso è vergognoso e di sicuro non ci metteremo più piede.

Patologia trattata
Metastasi diffuse in pz. operato 2 anni fa per carcinoma vescicale.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Possibile frattura

Dalle 17.00 in attesa di un dottore per una possibile RX. Infermiere che continuano a dire "ora arriva il medico". Sono le 23.00 e nessuno si vede, ma non solo per me, per tutto il reparto.. Dopo la mia ennesima richiesta mi è stato risposto che questi sono i tempi del Pronto Soccorso. Una nottata per una RX. Nonostante le ore, niente cibo e niente Acqua. VERGOGNOSO.

Patologia trattata
Possibile frattura.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
2.0

Forte mal di testa dopo 3° dose vaccino

Mia figlia accusa forte mal di testa da due giorni dopo la terza dose vaccino Covid. Dichiarando all'accettazione di aver avuto ieri febbre, viene spostata nel reparto Covid in attesa dell'esito del tampone molecolare. Per ben due ore ha stazionato nel reparto Covid con passaggio continuo di barelle con pazienti inseriti in camera ossigenante e a pochi passi dai ricoverati intubati. Forte mal di testa, dolore al petto, ma si e' sentita rispondere che non si muore di mal di testa. Peccato che ci siano state persona alle quali non erano state diagnosticate per tempo trombosi conseguenti al vaccino. Abbandonati e anche insultati. In aggiunta, non fanno neanche firmare la lettera di dimissioni.

Patologia trattata
PRELIEVO PER TAMPONE MOLECOLARE INVECE DI UN TEMPESTIVO ELETTROCARDIOGRAMMA.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Salva la vita

Il giorno 17 ottobre in condizioni critiche mi sono recata presso il "Policlinico Universitario Campus Biomedico".
Arrivata al triage, sono stata subito assistita in modo eccellente. D'urgenza mi hanno portato in Zona Rossa, dove al mio arrivo ho trovato di turno il Dott. Luca Rossi e tutta una èquipe che in modo egregio si sono presi cura di me.
Credo, di questi periodi dove sentiamo sempre parlare di situazioni spiacevoli nei Pronto Soccorso, che trovare umanità nel personale sanitario sia una fortuna.
Un ringraziamento speciale va
al responsabile Dott.ssa Federica Sambuco
alla caposala Tiziana Marano.

Grazie di cuore da una persona che non vi scorderà mai.

Patologia trattata
ANEMIA - trasfusione.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Un grazie a tutti voi

Visitata al pronto soccorso per frattura nasale, ho trovato personale gentile e preparato. Un grazie di cuore a tutti voi, al reparto otorinolaringoiatra e ovviamente al tutto il personale dell'ospedale.
Complimenti per il vostro lavoro.

Patologia trattata
Frattura nasale.