Pneumologia Policlinico Milano

 
4.7 (10)
Scrivi Recensione
Il reparto di Pneumologia dell'Ospedale Maggiore Policlinico Mangiagalli e Regina Elena di Milano, situato in via Francesco Sforza 35, ha come Responsabile il Dott. Francesco BLASI. Il reparto si occupa di pazienti affetti da broncopneumopatie a carattere morfologico, quali pleuriti, polmoniti, broncopolmoniti, enfisemi polmonari, e funzionale, dall'asma al BPCO. Il reparto è dotato di letti di degenza, Day Hospital, ambulatori e, oltre a quello di broncologia, offre inoltre i servizi di endoscopia toracica, allergologia respiratoria, fisiopatologia respiratoria. Medici dell’Unità Operativa: Stefano Aliberti, Domenica Federica Briganti, Alice D'Adda, Silvia Dellafiore, Marta Di Pasquale, Andrea Gramegna, Marco Mantero, Giovanni Migliara, Laura Morlacchi, Letizia Corinna Morlacchi, Maria Pappalettera, Giovanna Pizzamiglio (responsabile UOS Fibrosi Cistica dell'Adulto), Valeria Rossetti, Paolo Tarsia.

Recensioni dei pazienti

10 recensioni

 
(9)
 
(1)
3 stelle
 
(0)
2 stelle
 
(0)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.7
 
5.0  (10)
 
4.9  (10)
 
4.4  (10)
 
4.4  (10)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Assistenza eccellente

Vorrei ringraziare il primario Dott. Francesco Blasi e il suo staff e tutto il personale del reparto di pneumologia per le cure prestate e per il lavoro eccellente svolto.

Patologia trattata
Polmonite da covid-19.


Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamento al dott. Giovanni Migliara

E’ da qualche anno che manifesto sintomi di affanno, e di recente ho anche vissuto un episodio di sincope. In seguito a questi avvenimenti, sono passato attraverso diverse visite gastroenterologiche, pneumologiche e cardiologiche; in particolare sono stati svolti: radiografia torace, ecocardiogramma ed emogas-analisi sangue arterioso, che evidenziava insufficienza respiratoria.

Per questo motivo mi sono stati prescritti ossigeno domiciliare ed una Tac del torace con mezzo di contrasto con l'intento di escludere un'embolia polmonare (che causasse l'insufficienza respiratoria): tutti esami che hanno dato esito negativo, non individuando quindi la causa di questo problema. Ho eseguito inoltre una spirometria globale con lo studio della diffusione (DLCO), con esito negativo.

A questo punto, vista la mancanza di una diagnosi che giustificasse il perché di questa grave insufficienza respiratoria, ho deciso di contattare il dottor Giovanni Migliara, che ha ascoltato la mia storia clinica e la mia sintomatologia; in un’unica seduta mi ha visitato, ha visionato tutti gli esami clinici, ha eseguito un'ulteriore emogas-analisi che evidenziava insufficienza respiratoria e un test da sforzo respiratorio che rivelava un'ulteriore caduta dell'ossigenazione nel sangue; sempre nell’arco della stessa visita, mi ha sottoposto ad erogazione di ossigeno e, osservando la mancata risposta al supplemento di ossigeno (l'ossigeno nel sangue arterioso rimaneva sempre basso), ha diagnosticato verosimile shunt A-V intrapolmonare. Sempre nella stessa seduta non solo mi ha spiegato il motivo per cui l'ossigeno nel sangue arterioso sia basso e non aumenti malgrado il supplemento di ossigeno con gli " occhialini", ma per rafforzare il suo sospetto diagnostico mi ha prescritto un ecocardiogramma (con una metodica “con bollicine” assolutamente diversa da quella dell’ecocardiogramma svolto in precedenza, e che nessuno aveva pensato di farmi fare). L’ecocardiogramma prescritto è stato eseguito nei giorni successivi e ha confermato il suo sospetto diagnostico, cioè shunt arterovenoso intrapolmonare.

Nei prossimi giorni il dottor Migliara mi sottoporrà ad altre indagini, che eseguirò al Policlinico di Milano per ulteriori ed approfonditi procedimenti diagnostici atti a migliorare il mio stato di salute.
Voglio esprimergli la mia gratitudine per la sua abilità nel condurre con solerzia e accuratezza il processo diagnostico.

Patologia trattata
Cirrosi epatica cianogena con shunt arterovenoso intrapolmonare.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamento al Dr. Giovanni Migliara

Con la presente la sottoscritta Trentin Elisamelia vuole esprimere profonda gratitudine al dott. Giovanni Migliara, del reparto di Pneumologia del Policlinico di Milano, che grazie alla indiscutibile competenza ha permesso di intervenire e risolvere, per il meglio, un serio problema che avrebbe potuto, se non sospettato e diagnosticato per tempo, avere ben altre e tragiche conseguenze.
Sono approdata al Policlinico quasi per caso, in quanto dopo anni di problemi con una tosse fortissima ed insistente, liquidata come “tosse cronica da fumo” e senza mai alcuna cura nonostante le visite specialistiche effettuate, decisa a trovare, se non una soluzione quantomeno un sollievo, ho fissato un appuntamento presso il centro di Pneumologia. Qui ho incontrato il Dr. Giovanni Migliara, che dopo aver pazientemente raccolto tutti i sintomi, la mia storia medica e personale, è riuscito ad effettuare una analisi lucida della situazione, scindendola in problematiche diverse e prescrivendomi una serie di esami ed analisi. Grazie a questi esami è stata individuata una sospetta neoplasia alle corde vocali, felicemente risolta grazie ad un intervento urgente dall’esito positivo che, se non diagnosticata per tempo, avrebbe avuto ben altre conseguenze. Affronterò ora gli altri problemi emersi e diagnosticati con una maggiore tranquillità e serenità derivanti dal fatto che, indipendentemente dai risultati che si potranno ottenere, mi rimane la consapevolezza di essermi affidata ad un serio professionista che ha preso in mano la situazione e di non sentirmi più sola ed impotente come è stato sino ad ora.

Patologia trattata
BPCO.


Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Dott. Giovanni Migliara, un talento al Policlinico

Due anni fa mi sono rivolta al dottor Migliara, pneumologo al Policlinico, per una difficoltà respiratoria che stava compromettendo il mio abituale modo di vivere.
La sua diagnosi è stata veloce e sicura: si trattava di asma bronchiale e la terapia che mi ha prescritto ha risolto rapidamente i miei problemi.
Essendo stata io una forte fumatrice, mi ha sottoposta comunque ad una TAC del torace, dalla quale sono emersi dei noduli polmonari non preoccupanti, ma da tenere regolarmente monitorati.
Ad una recente visita di controllo, come sempre il dott. Migliara si è informato anche sulle mie condizioni a livello generale. Apprezzo il suo modo di considerarmi paziente a 360 gradi, tenendo conto di qualsiasi segnalazione io gli faccia riguardo al mio stato di salute. Così, tra l'altro, gli ho fatto presente che avevo notato un incremento della stitichezza, e ritengo che egli abbia prestato attenzione a questo particolare, per me di poco conto, vista l’intuizione che ha avuto successivamente.
Nell'ultima TAC del torace che ho eseguito, il dottor Migliara ha rilevato un piccolo aumento volumetrico (di alcuni millimetri) del nodulo polmonare che teneva in osservazione. Immediatamente mi ha sottoposta ad una PET total body, dicendomi che con questo esame avremmo avuto delle informazioni sia sullo stato dei miei noduli polmonari, sia sull’intestino.
L’esito della PET lo ha tranquillizzato per ciò che riguarda il nodulo polmonare ma, essendosi evidenziato un accumulo del radiofarmaco a livello del colon, ha voluto che facessi una colonscopia nel più breve tempo possibile.
Mi ha quindi indirizzata al dott. Carrara, chirurgo specialista in endoscopia al Policlinico, il quale con perizia e sollecitudine ha trattato il mio caso: ha eseguito l’indagine endoscopica, ha rilevato la presenza di un adenocarcinoma - fortunatamente in fase iniziale - e mi ha motivato la necessità di sottopormi ad intervento chirurgico.
Il dott. Migliara ha seguito e continua a seguire personalmente tutte le fasi della mia vicenda. Sia lui, sia il dott. Carrara, mi hanno dimostrato tanta attenzione e umanità; mi hanno tranquillizzata spiegandomi che questo intervento sarà risolutivo, e consentendomi di affrontarlo con animo sereno.
Non finirò mai di ringraziare il dott. Migliara: se non avessi eseguito le indagini diagnostiche da lui consigliate, non avrei scoperto una patologia così severa, che nel tempo sarebbe peggiorata sempre più, con conseguenze gravissime. Posso ben dire che mi ha salvato la vita!

Silvana Angeli

Patologia trattata
Noduli polmonari (e successivamente adenocarcinoma colon).
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Insufficienza respiratoria

Mia madre 76enne è stata ricoverata a pneumologia in seguito ad un'ammissione al Pronto Soccorso per un episodio di fibrillazione, con successiva insufficienza respiratoria transitoria. La malattia e la sua gestione probabilmente non sono state troppo impegnative. Scrivo comunque per segnalare che il personale è sempre stato rispettoso, disponibile e scrupoloso, come non sempre ho sperimentato altrove.

Patologia trattata
Insufficienza respiratoria.
Voto medio 
 
3.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

Perizia diagnostica e terapeutica dr. Migliara

Desidero esprime qui tutta la mia stima, fiducia e gratitudine per il dott. Giovanni Migliara, pneumologo al policlinico.

In primo luogo, Migliara fu l'unico, tra i molti medici consultati (radiologi, internisti) che, circa 15 anni fa -dopo che avevo avuto episodi di emoftoe e fatto varie lastre al torace- riuscì a diagnosticare come bronchiectasia bilaterale i miei disturbi.
Da allora sono sempre stata seguita da lui con perizia, attenzione e massima disponibilità.
Fu ancora Migliara a sospettare una infezione fungina, che infatti varie ripetute broncoscopie hanno evidenziato (scedosporium apiospermum) e che, a seguito dei suoi procedimenti diagnostici, furono individuate e curate. Sotto la guida di Migliara infatti ho affrontato in due casi in questi anni una lunga cura di voriconazolo, che non ha sradicato il fungo ma mi ha concesso periodi di relativa tranquillità.
Ma soprattutto, più di recente (due anni fa), il dr. Migliara si è adoperato con tempestività e competenza diagnostica, nonchè solerzia e amicizia che sono andate oltre i doveri di un buon medico, per sciogliere un dubbio diagnostico riguardante un mio nodulo polmonare. Mentre altri pneumologi e oncologi importanti dell'Ateneo milanese davano per certa una neoplasia e avevano fissato a brevissimo tempo un intervento di lobectomia polmonare; Migliara in pochi giorni -e coinvolgendo altri chirurghi toracici ed esperti radiologi di tac (sempre del Policlinico)- ha esaminato le immagini tac e la complessiva situazione e ha proposto una diagnosi diversa dalla precedente, prospettando una patologia assolutamente benigna. I suoi colleghi coinvolti nel caso, hanno confortato il sospetto diagnostico del dr. Migliara, il quale con una semplice ma accurata terapia antibiotica e antifungina (e dopo una tac di controllo a distanza di un mese) mi ha evitato un intervento chirurgico demolitore ed invalidante, e soprattutto assolutamente inutile nel mio caso.
Il dr. Migliara continua a seguire con perizia, attenzione e prontezza le mie condizioni. Per tutto ciò io non so come ringraziarlo, se non almeno tramite questa testimonianza.
Chiara Crisciani

Patologia trattata
Bronchiectasie e sospetto tumore.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamento dott. Giovanni Migliara

Vorrei ringraziare il dott. Migliara, specialista presso il reparto di Broncopneumologia del Vostro ospedale, senza il quale oggi vivrei la continuazione di un incubo.
Brevemente: ho iniziato ad avere tosse e affanno mesi fa e, dopo qualche primo accertamento presso il medico di base, sono stato inviato ad eseguire esami del sangue, RX al torace e una visita pneumologica.
Dopo essere stato visitato da TRE DIVERSI SPECIALISTI PNEUMOLOGI di tre DIVERSI OSPEDALI, vengo sempre congedato con diagnosi di banale bronchite, forse a detta di alcuni di loro, anche da stress.
Per il persistere dei sintomi e per il peggioramento della tosse e dell’affanno, vista la scarsa risposta alle terapie, mi viene segnalato attraverso passaparola il dott. Migliara, Ppneumologo presso l'Ospedale Policlinico di Milano.
Il dott. Migliara, dopo un'attenta analisi della mia storia clinica, dei miei sintomi e un'analisi del radiogramma del torace, con la semplice auscultazione del torace, immediatamente si rende conto della gravità mia patologia, molto severa (INTERSTIZIOPATIA) e mi sottopone ad una TAC del torace per confermare la diagnosi di INTERSTIZIOPATIA POLMONARE.
A seguito di tale esame (tac) che ha confermato il sospetto diagnostico, sarò sottoposto ad un intervento chirurgico al polmone per avere una diagnosi più precisa e quindi una terapia adeguata: il dott. Migliara mi ha infatti spiegato sin da subito che all'interno delle interstiziopatie esistono diverse malattie e quindi la necessità di un intervento chirurgico per poter diagnosticare che tipo di interstiziopatia io ho.
Non finirò mai di ringraziare un medico il quale con una semplice attenzione prestata alla mia storia clinica, e ancor di più con un'attenta auscultazione del torace, ha fatto sì che finalmente (si spera) uscissi dal tunnel in cui i medici precedenti di diversi TRE ospedali mi avevano fatto entrare, o parlandomi di banale bronchite, o dicendomi che fossi particolarmente stressato e non avessi nulla.

Grazie a tutti voi che consentite a DOTTORI di questo calibro e con questa umanità (doti rare) di salvare vite, come la mia, ogni giorno.

Carmine

Patologia trattata
Interstiziopatia polmonare.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Eccellenza: Dott. Migliara pneumologo

Voglio raccontare la mia storia, perché parla di eccellenza della medicina italiana e soprattutto di competenza e di speranza.
Dal 2002 al 2004 soffro di ripetute bronchiti e di un persistente fischio avvertito nella fase di respiro, che tutti gli pneumologi, di numerosi ospedali milanesi, diagnosticano come ASMA. Vengo curata per asma, ma nulla cambia ed esasperata dai continui disturbi, mi rivolgo al Policlinico di Milano.
Vengo presa in CURA (e lo scrivo volutamente a lettere cubitali) dal dott. Migliara, il quale PER LA PRIMA VOLTA e sin da subito, mi dà la sensazione di avere un approccio diverso da tutti gli altri: serio, approfondito, scrupoloso. Fino ad allora nessuno evidentemente aveva preso troppo sul serio qualche "bronchitella" di una ragazza di 24 anni apparentemente in splendida forma... Lui non si ferma a questo. Va oltre, vuole capire e trovare la causa de mio malessere. Per CURARE e per GUARIRE.
Dopo accurate analisi, le stesse non capite da molti sino ad allora, finalmente il Dott. Migliara effettua la diagnosi: CARCINOIDE POLMONARE.
Non asma, non infezione, nessuna forma di allergia. Una forma tumorale, per fortuna di natura "benigna" e ben trattabile chirurgicamente, non capita da nessuno in tre anni e capita da lui in tre giorni e che nessuno sino ad allora si era sognato di immaginare.
Lui mi mette nelle mani della meravigliosa equipe di chirurgia toracica del primario Santambrogio e dopo una settimana mi viene effettuata una lobectomia polmonare. Il resto sono stati tanti sorrisi, attenzioni, cure straordinarie che mi hanno fatto GUARIRE, nel senso più nobile del termine, grazie a veri angeli, la cui competenza e scrupolosità mi hanno salvato.
Ringrazio il POLICLINICO per l'eccellenza di professionisti come il Dott. Migliara, la cui attenzione e dedizione ci dovrebbe far sentire tutti fortunati pazienti, ma direi ancor di più fortunati cittadini milanesi ed italiani.

Patologia trattata
Carcinoide polmonare tipico.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Problemi respiratori

Poiché scopro solo ora questo utile sito, riferisco della mia esperienza che risale a un anno fa (luglio 2013). Trovo utile la circolazione di indicazioni e opinioni relativi alla Sanità. Sono stata indirizzata al reparto di Broncopneumologia del Policlinico di Milano dal Pronto soccorso dello stesso ospedale, al quale mi ero rivolta per inspiegabili (a me) crisi respiratorie. La causa, piuttosto subdola, erano gli effetti collaterali di un farmaco che prendevo da tempo. Anch'io ho trovato particolarmente disponibile e professionale il dottor Giovanni Migliara, insieme con una sua brillante collaboratrice. Ho fatto una prima visita, varie analisi, e poi un controllo. E fin da subito è stata indicata, con sicurezza, una precisa diagnosi (alcalosi metabolica iatrogena), che mi ha anche tranquillizzata. Infatti tutto si è risolto in breve nel migliore dei modi e per questo ringrazio, e consiglio a mia volta, questo specialista.

Patologia trattata
Dispnea acuta.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Polmonite

In seguito ad una diagnosi di polmonite asintomatica, mi sono rivolta al Dr. Migliara Giovanni, medico dell'equipe del prof. Blasi U.O broncopneumologia dell'Ospedale Maggior Policlinico, il quale con molta scrupolosità mi ha fatto fare Rx toraciche e tac i cui risultati mi hanno tranquillizzato, in quanto hanno dato la certezza che si tratti veramente di polmonite. Lo ringrazio per la sua disponibilità, cortesia e competenza professionale.

Patologia trattata
Polmonite a lenta risoluzione.


Altri contenuti interessanti su QSalute