Norvasc

Norvasc

 
2.9 (7)
Scrivi Recensione
Principio attivo
Amlodipina
Indicazioni
  • Angina pectoris
  • Ipertensione arteriosa
Norvasc è un farmaco che ha come principio attivo l'Amlodipina, appartenente alla classe dei calcio-antagonisti diidropiridinici, che si caratterizza per la lunga durata d'azione. Norvasc è principalmente utilizzato per trattare la pressione alta (ipertensione) o l'angina pectoris ed altre condizioni causate da malattia coronarica. Questo farmaco è prescritto agli adulti e ai bambini di almeno 6 anni di età e può ridurre la pressione arteriosa ancor di più se contemporaneamente si stanno già prendendo altri farmaci per il trattamento dell'ipertensione arteriosa. Norvasc è disponibile sotto forma di compresse divisibili da 5 o da 10 microgrammi

Recensioni dei pazienti

7 recensioni

 
(2)
 
(1)
 
(2)
 
(2)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
2.9
 
3.4  (7)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Efficacia
Assenza di effetti collaterali
Commenti
Farmaci
Indica la tua fascia di età
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
2.5
Efficacia 
 
3.0
Assenza di effetti collaterali 
 
2.0

Norvasc 5 mg.

Quando ho iniziato a prendere il Norvasc pesavo 65 chili, ora ne peso 85... 25 in più!
Questo in un anno! Anche facendo dieta non riesco a togliere i chili di troppo! Gonfiore poi di tutta la gamba destra (ritenzione idrica).

Fascia di età
Oltre 60 anni
Sesso
Donna
Malattia trattata
Ictus (aprile 2016).


Voto medio 
 
4.5
Efficacia 
 
4.0
Assenza di effetti collaterali 
 
5.0

Mai avuto problemi

Soffro di ipertensione essenziale dai 40 anni (ora ne ho 51). Ci sono volute più di un paio di settimane perché mi abbassasse la pressione a livelli accettabili... partivo da una pressione stabile di circa 200 su 150 (da 190/205 di massima, su 140/150 di minima) scoperta per caso (e per fortuna per tempo)!
Ora sono più di dieci anni che lo prendo mantenendo una pressione attorno ai 120/130 su 75/85.

Vado da 5 a 10 milligrammi a seconda della stagione (diminuisco con il caldo, aumento con il freddo) associato a mezza pastiglia di diuretico (anche questa adeguandola al periodo).

L'unico effetto collaterale (comunque noto proprio per i meccanismi che mette in moto) è stato un problema di ritenzione, in particolare un gonfiore di piedi/caviglie fin sotto al ginocchio nei periodi più caldi o di affaticamento, effetto bilanciato appunto con l'introduzione del diuretico.

Per il momento non ho mai rischiato nemmeno il generico... visto quanto bene mi trovo :D

Fascia di età
Da 40 a 60 anni
Sesso
Donna
Malattia trattata
Ipertensione essenziale.
Voto medio 
 
4.5
Efficacia 
 
5.0
Assenza di effetti collaterali 
 
4.0

Norvasc e pressione

Dopo aver provato Lodoz, con conseguente crisi d'asma, e Telmisartan ad alte dosi con scarso effetto, mi trovo benissimo con Norvasc (dose minima serale) che mi ha regolarizzato la pressione e migliorato grandemente l'insonnia. E' il mio farmaco!

Fascia di età
Oltre 60 anni
Sesso
Donna
Malattia trattata
Ipertensione arteriosa lieve, ma con punte improvvise e rialzo notturno.


Voto medio 
 
1.5
Efficacia 
 
2.0
Assenza di effetti collaterali 
 
1.0

Effetti collaterali

Non mi sono trovato bene. Mi ha causato episodi di apnea ed acufeni annessi a cefalea.

Fascia di età
Da 40 a 60 anni
Sesso
Uomo
Malattia trattata
Ipertensione arteriosa.
Voto medio 
 
2.5
Efficacia 
 
4.0
Assenza di effetti collaterali 
 
1.0

Depressa e più malata di prima!

Esperienza pessima. Pur risultando efficace nel tenere sotto controllo il livello della mia pressione (ma non ai livelli sperati comunque), ha avuto effetti collaterali così forti che ho smesso di prenderlo con fermezza e senza rimpianti.
Elenco i sintomi peggiori che ho avuto e credo non serva dire molto altro..:
grave perdita di capelli, grossi problemi di insonnia, depressione, dolori articolari (soprattutto alle spalle, un dolore incredibile).

Fascia di età
Da 40 a 60 anni
Sesso
Donna
Malattia trattata
Ipertensione arteriosa.
Voto medio 
 
1.5
Efficacia 
 
1.0
Assenza di effetti collaterali 
 
2.0

Proprio no

Ho avuto una esperienza pessima con questo farmaco e difatti dopo neanche due settimane l'ho smesso di mia spontanea volontà. Ha avuto solo effetti negativi su di me.
Soffro di ipertensione arteriosa e anche col Norvasc ero sempre al limite. Ma col tempo me l'ha pure peggiorata, dato che la mia "normalità" si aggirava in genere su un valore pressorio di 140/80, mentre col Norvasc sono arrivato anche a picchi (tutti sempre verso sera) di 200/95!!!!
A ciò si aggiungano (effetti collaterali) forti mal di testa con cui convivere e un pesante stato ansioso (mai avuto prima). La mia dottoressa mi aveva detto di aspettare e di fare passare un mese, ma io non ne ho voluto sapere proprio.
Questo farmaco non fa per me. Punto.

Fascia di età
Da 40 a 60 anni
Sesso
Uomo
Malattia trattata
Alta pressione del sangue.
Voto medio 
 
3.5
Efficacia 
 
5.0
Assenza di effetti collaterali 
 
2.0

Oggi dodicesimo giorno

Mi chiamo Matteo, ho 52 anni e 5 mesi fa sono stato sottoposto ad un intervento cardiochirurgico (a cuore aperto).
Oggi è il 12° giorno che sono su Norvasc (sono sui 5 mg. al dì) e ci arrivo dopo aver provato TANTI farmaci che mi hanno fatto stare così male (effetti collaterali) che non ho neanche la forza di raccontarlo..
Già dopo questi dodici giorni posso dire che si è dimostrato subito efficace abbassandomi la pressione del sangue, infatti mi aggiro adesso sui 120/75.
Purtroppo ho avuto quasi fin da subito effetti collaterali, mi sento come rintontito, molto stanco, con un po' di episodi di ansia e depressione, cui si è aggiunta negli ultimi sei giorni la fatica a respirare profondamente.
Tutto ciò non è nel complesso invalidante, ma di certo a fare le cose che devo fare nella quotidianità, per me è sempre uno sforzo.. Pertanto ho deciso di starmene buono di mattina (quando prendo la compressa) e di fare di più nel pomeriggio, ore in cui mi sento sicuramente meglio e "più forte".
Io so solo che desidero essere di nuovo me stesso, attivo e.. non dico tornare alla normalità, ma quasi. Il mio medico mi ha detto che spesso ci vuole qualche settimana affinchè il corpo si abitui al Norvasc. Sono qui che spero e incrocio le dita..

Fascia di età
Da 40 a 60 anni
Sesso
Uomo
Malattia trattata
Ipertensione.


Altri contenuti interessanti su QSalute